Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘antimicrobial’

“Farmacisti esperti di infezioni in corsia, i risultati del progetto Antimicrobial Stewardship”

Posted by fidest press agency su domenica, 4 dicembre 2016

Interno farmacia

La presenza di farmacisti ospedalieri esperti di infezioni in corsia non solo porta vantaggi organizzativi ma anche economici. La prova arriva dal progetto “Antimicrobial stewardship” di SIFO, la Società italiana dei farmacisti ospedalieri e dei servizi farmaceutici delle Aziende sanitarie, che si è svolto nel corso dell’ultimo anno. Il progetto, lanciato lo scorso anno dal congresso di Catania, si è concretizzato nel 2016 e in queste ultime settimane sono arrivati i risultati. Oggi sono stati presentati al XXXVII Congresso nazionale SIFO in corso a Milano. Il progetto ha coinvolto 12 farmacisti (sei borsisti e sei tutor) che dall’autunno scorso hanno trascorso 12 mesi di lavoro in sei centri ospedalieri: a Torino, Milano, Alto Vicentino di Thiene (Vicenza), Ferrara, Sassari e Acquaviva delle Fonti (Bari). Dopo aver svolto un corso di formazione, questi professionisti hanno lavorato come farmacisti di reparto e, in collaborazione con i medici, hanno monitorato l’andamento dei casi di infezioni verificatisi durante i ricoveri in ospedale, occupandosi in particolare di gestire l’impiego dei farmaci antifungini e antimicrobici, controllando la preparazione, la scelta delle terapie, l’appropriatezza e anche le scorte. Il tutto facendo riferimento alle linee guida dei singoli ospedali.
I RISULTATI – Complessivamente, i farmacisti coinvolti nel progetto (tra i tutor c’erano esperti SIFO ma anche di altre enti e microbiologi di rilievo) hanno esaminato 3.294 cartelle cliniche. Il loro lavoro ha fatto registrare, negli ospedali in cui hanno operato, un aumento medio del 42% nello switch dalla terapia antibiotica iniettabile a quella orale; un miglioramento del 5% nella correzione della posologia, una riduzione del 34% delle scorte di farmaci nell’armadio di reparto; un aumento del 4% delle segnalazioni di allergie e un aumento del 275% nella rilevazione delle reazioni avverse ai farmaci, quindi un vero e proprio ‘boom’ di quella che viene definita farmacovigilanza attiva. Si è registrato, infine, un miglioramento anche nella preparazione dei farmaci e antibiotici in reparto.
Il progetto non lascia dubbi sui benefici che la presenza di un farmacista esperto di infezioni presente in reparto può portare, sia dal punto di vista organizzativo che economico. Del resto, il progetto “Antimicrobial stewardship” è nato proprio con l’obiettivo di portare un risparmio dato da una miglior gestione organizzativa, oltre che di dare un contributo al contrasto della diffusione delle farmaco-resistenze, spesso conseguenza dell’utilizzo non appropriato di un antibiotico per la cura di un’infezione. Il fenomeno, che si sta diffondendo sempre più in Italia, è molto preoccupante dal punto di vista sanitario, sia in termini clinici che economici, ed è ormai al centro dell’attenzione e del confronto tra esperti a livello nazionale e internazionale. SIFO, inoltre, si prefiggeva anche di migliorare l’assistenza per i pazienti, offrendo loro la terapia migliore e più appropriata.
ARRIVA IL MANUALE FORMATIVO – “L’ottimizzazione dell’uso degli antibiotici ha il triplice obiettivo di migliorare il percorso assistenziale nei confronti del paziente e quindi anche l’esito del trattamento, garantire una terapia che risponda ai criteri di costo-efficacia, e ridurre gli effetti avversi dei farmaci stessi, oltre che prevenire l’insorgenza di resistenze indesiderate alle terapie antibiotiche”, afferma Piera Polidori, vicepresidente SIFO e responsabile del progetto. “I programmi ospedalieri di gestione degli antimicrobici, proprio come quello che abbiamo sperimentato in questa esperienza ‘pilota’, sono pertanto elementi necessari per l’attuazione di una politica degli antibiotici nelle strutture assistenziali” Ora, dal progetto, verranno realizzate una serie di schede formative, che insieme ai risultati confluiranno in un manuale formativo sulla tematica delle infezioni, in uscita all’inizio del 2017. La SIFO sostiene fortemente progetti volti al miglioramento costo-efficacia della gestione del le terapie grazie all’intervento del farmacista clinico/di dipartimento.
Il progetto dedicato all’Antimicrobial stewardship di SIFO prendeva le mosse dal precedente progetto del ‘Farmacista di dipartimento’ in ambito oncologico, che cinque anni fa ha visto la Società dei farmacisti al lavoro, in collaborazione con il ministero della Salute, per promuovere la figura del farmacista di reparto esperto in oncologia.
La società scientifica SIFO, che conta oltre 3.000 iscritti, raccoglie la quasi totalità dei farmacisti pubblici dipendenti dal Servizio sanitario nazionale e quelli dipendenti dalle strutture ospedaliere private. Sono i farmacisti ospedalieri che, dopo un percorso universitario di base e un periodo di specializzazione che nell’insieme durano circa nove anni, si occupano di seguire il processo di acquisto, gestione e distribuzione di tutti i beni farmaceutici, per assicurare ai pazienti un’assistenza farmaceutica sicura, appropriata ma anche sostenibile per il Sistema sanitario nazionale. E dalle loro mani passa la stragrande maggioranza della spesa sanitaria nazionale.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Biomimetic solution for safe antimicrobial plastics in mass production

Posted by fidest press agency su domenica, 14 settembre 2014

Parx PlasticsParx Plastics is launching its first ready to use Saniconcentrates™ for manufacturers in Europe and the US to safely create self-sanitizing products with an antibacterial property of up to 99% within 24 hours*.The technology developed by Parx Plastics is the world’s first antimicrobial solution without toxins or chemicals. It does not use chemicals such as Triclosan or heavy metals such as silver, nor does it use biocides, Nano-particles, quaternary salts or any other harmful substances. The antimicrobial property is achieved by making use of one of the most important trace elements in the human body. The trace element, present in our food, is essential for a healthy immune system and for building up and maintaining cells, hair, nails and skin. Absolute safety is guaranteed not only by the biocompatibility but also because the technology does not migrate. The antibacterial property is the result of an intrinsic change and not of leaching substances. The surface of a product becomes hostile to bacteria by means of a mere physical and mechanical action.Michael van der Jagt, co-founder of Parx Plastics with testing plate made of ABS according to ISO norm.The first materials taken into mass production at the Italian facility in Bologna are a Sani-ABS and a Saniconcentrate™ based on Eastman’s copolymer Tritan™. These are uniform grades used as a carrier incorporating the technology that mix at 3% with plain material of the same kind. The mixture brings forth a product with an antimicrobial property of up to 99%*.“Being able to offer these off-the-shelf solutions is a great step forward bringing our biocompatible technology to the market.” according toMichael van der Jagt, one of the founders of Parx Plastics. “The past few months have been pretty turbulent for our organization receiving great interest from many of the largest corporations. The world is moving towards more sustainable solutions and customer pressure is rising. Companies that ignore the shift away from harmful chemicals and dangerous substances are bound to loose or be left behind.”
Parx Plastic, with facilities in The Netherlands, Italy and China, brings to the market an innovative biocompatible technique to incorporate an effective antimicrobial property into plastics. Parx Plastics has been announced by the European Commission as one of the top tech startups of Europe and was recently nominated as finalist in the materials category in the World Technology Awards in association with Fortune and Time. (Parx Plastics)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Against viruses

Posted by fidest press agency su sabato, 24 ottobre 2009

London. Non Adherent dressing is effective against viruses, fungi and over 150 strains of clinically relevant microorganisms in vitro, including MRSA, MRSE and VRE. Ongoing antimicrobial protection has been proven by a sustained and balanced release of silver ions within simulated wound fluid for up to seven days in vitro.. In Vitro properties of an Antimicrobial Silver Hydro-Alginate Dressing with a Novel Non-Adherent Layer for use on Wounds. Rachael Clark PhD.Systagenix Wound Management. Poster presented at EPUAP Amsterdam, Sept 2009. Notes to Editors: Portfolio Details Professional Advanced Wound Care Products: ACTISORB(R) Activated Charcoal Dressing with Silver – helps to manage infection through its unique mode of action that traps and kills bacteria and eliminates malodors. The first commercialized silver dressing available at the time of its launch in 1980. The safety and efficacy of ACTISORB(R) Dressings is now supported with published clinical evidence in over 13,000 patients. ADAPTIC(R) Non-Adhering Dressing – helps to protect regenerating tissue and minimizes patient pain and trauma during dressing changes. INADINE(R) PVP-I Non-Adherent Dressing – a topical wound dressing impregnated with an ointment containing 10% povidone iodine is indicated for the management of ulcerative wounds and may also be used for the prevention of infection in minor burns and minor traumatic skin loss injuries NU-GEL(R) Hydrogel with Alginate – a transparent hydro active amorphous gel containing sodium alginate creates a moist wound-healing environment, which assists with natural autolytic debridement and desloughing of wounds. PROMOGRAN(R) Matrix Dressing – a unique, clinically proven combination of collagen and oxidized regenerated cellulose (“ORC”); facilitates tissue granulation through modulation of the wound environment. PROMOGRAN PRISMA(TM) Balancing Matrix Dressing – combines collagen and ORC with an optimal level of silver; helps restore the normal wound-healing environment by reducing bacterial levels without causing harm to host cells. REGRANEX(R) (becaplermin) Gel 0.01% – a gel containing recombinant human platelet derived growth factor; the first and only growth factor approved for clinical use in the U.S. and Europe to heal and close lower extremity diabetic neuropathic ulcers. (Abstract from Systagenix)

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »