Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘antinfluenzali’

Vaccinazioni antinfluenzali ai bambini

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 giugno 2011

3D model of an influenza virus.

Image via Wikipedia

Nuovi dati dimostrano che i bambini piccoli necessitano di livelli di anticorpi pialti rispetto agli adulti per poter assicurare una protezione contro le infezioni influenzali. La controversia di lunga data sull’utilizzo dei vaccini antinfluenzali nei bambini potrebbe giungere ad una conclusione. Due questioni sono state discusse tra pediatri e all’interno delle agenzie di regolamentazione di tutto il mondo: i bambini piccoli dovrebbero essere vaccinati contro l’influenza? Come si può valutare l’efficacia di un nuovo vaccino contro l’influenza (un vaccino deve essere formulato ogni anno) con indicazione nei bambini piccoli?
Il, Dr. Steven Black, professore di pediatria del Cincinnati Children’s Hospital in Ohio U.S., ha presentato un analisi dei risultati di uno studio clinico sui nuovi vaccini antinfluenzali pubblicato lo scorso anno, che ha portato le prove decisive per rispondere a queste domande. Lo studio, di cui il Dr. Black ha parlato alla 29? Meeting Annuale della Società Europea di Pediatria Malattie Infettive (ESPID), in The Hauge, ha dimostrato:
• La misura standard di protezione della vaccinazione antinfluenzale non può essere applicabile per i bambini
• Vi è la necessità di raccomandazioni per l’influenza pediatrica basate sui correlati di protezione adeguati
Due ragioni rendono l’influenza pediatrica una delle principali preoccupazioni. In primo luogo, l’influenza ha un alto tasso di morbidità nei bambini piccoli. Mentre l’onere dell’influenza pediatrica attualmente in fase di valutazione in Europa, i primi risultati del progetto di analisi dimostrano chedurante la stagione influenzale, tra lo 0,4 e il 18% di bambini piccoli, consulta il medico per influenza/malattia, la maggior parte dei quali sono proprio casi di influenza. In secondo luogo, i bambini sono identificati come un importante serbatoio dal cui il virus può diffondere alla popolazione generale e,soprattutto, per il numero uno di alto – rischio-gruppo, gli anziani.
I dati presentati dal Dr. Black hanno dimostrato che i bambini tra i 6 mesi e i 6 anni hanno bisogno di un titolo di anticorpo quasi tre volte superiore (1:110) per beneficiare della stessa protezione degli adulti. La maggiore efficacia dei vaccini adiuvati associata a più alti livelli di anticorpi da loro indotti,” ha spiegato il Dott. Black. Lo studio ha mostrato che ilvaccino non adiuvato ha indotto livelli di anticorpi maggiori di 1:40 nel 65,2% dei bambini vaccinati e aveva una efficacia clinica del 45%, mentre con un vaccino adiuvato le cifre sono state, rispettivamente, il 98,7% e 89%.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »