Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘antiusura’

Blitz antiusura tra Roma e provincia

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 luglio 2018

E’ stata sgominata da parte della Guardia di Finanza di Roma un’organizzazione criminale dedita all’usura, conferma ancora una volta quanto sia dilagante il fenomeno nella Capitale.Nell’ambito dell’Operazione denominata “Terza Età”, poiché uno dei settori di reinvestimento era rappresentato dal circuito delle strutture per anziani, sono state poste misure cautelari per nove persone che praticavano estorsioni per usura con tassi dal 90 al 180%, fino ad arrivare a picchi del 570%.Dalle indagini della Guardia di Finanza, è emersa una rete che coinvolgerebbe anche altre persone tra Roma e provincia; per questo, parallelamente all’esecuzione delle misure personali e reali, sono in esecuzione in queste ore anche 30 perquisizioni in provincia di Roma, Latina e Napoli.Sono a lavoro oltre 150 finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza della Capitale, con il supporto dei Reparti competenti per ogni territorio per fermare questa organizzazione che prestava soldi agli imprenditori in difficoltà, ricorrendo a forti minacce per la restituzione degli importi e appropriandosi dei loro averi per recuperare i crediti mancanti.Un giro d’affari enorme, che ha portato al sequestro di beni, tra immobili, attività commerciali e di ristorazione, società varie, per un totale di 11 milioni di euro. Un patrimonio che si espande anche all’estero, ottenuto facendo leva sulle precarie condizioni economiche di alcuni imprenditori italiani che sono caduti nella morsa dell’usura.L’Associazione CODICI si batte da anni per contrastare il fenomeno del racket e dell’usura, ancora in forte espansione. Le numerose vittime che si rivolgono all’Associazione fanno emergere quella che ormai rappresenta una vera e propria emergenza sociale a Roma, dato che chi cade in questo circuito si trova in gravi difficoltà e finisce per alimentare un mercato invece florido costituito dalla criminalità organizzata.CODICI, attraverso la voce del Segretario Nazionale Ivano Giacomelli, comunica come sia necessario un ritorno all’attenzione su questi temi da parte delle Istituzioni.“Plaudiamo all’attività svolta dalle forze dell’ordine, che stanno portando avanti un grande lavoro a difesa della legalità e dei cittadini – afferma il Segretario Nazionale di CODICI Ivano Giacomelli – ma allo stesso tempo chiediamo a Comune e Regione di rimettere al centro dell’attività le misure antiusura e racket. Regione e Comune latitano da anni proprio sui problemi più gravi della città e questo è inammissibile perchè i cittadini e gli imprenditori non vanno lasciati soli” conclude Giacomelli.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Suicidi imprenditori

Posted by fidest press agency su martedì, 8 maggio 2012

“Con l’ennesimo tentativo di suicidio mi chiedo: Chiudere le imprese e portare gli imprenditori all’esasperazione è una volontà governativa?”. A dichiararlo è il presidente di Confartigianato Imprese Palermo, Nunzio Reina che punta il dito contro un meccanismo che ritiene “lesivo della dignità personale degli artigiani. La parola “dignità” – precisa – non è una parola vuota, ma descrive pienamente l’umiliazione che stritola chi è a capo di un’impresa e non riesce a riempire dei buchi che si trasformano i voragini. L’artigiano vive dodici ora col proprio dipendente, quando non riesce più a pagarlo non può nemmeno guardarlo più negli occhi, sentendosi impotente”. Alla base di una condizione critica, secondo Reina, le imposte indirette, i costi d’impresa e l’Imu. “Anche quest’ultima tassa – ribadisce il presidente – si ripercuote sia sugli imprenditori che possiedono un immobile, ma, indirettamente, anche con chi ce l’ha in locazione, perché l’affitto aumenterà al rinnovo del contratto. Insomma, un cane che si morde la coda. Inoltre, la serie di sanzioni prevista per il mancato pagamento delle imposte indirette, dovrebbe essere annullata, per non parlare poi – aggiunge Reina – degli interessi, che dovrebbero essere ridotti. Lo Stato doveva inoltre rimborsare l’Iva, il pagamento è adesso arrivato, è stato definito quasi come una vittoria, ma in realtà è arrivato in ritardo, per il quale non c’è stata alcuna sanzione. Quest’ultima è forse prevista solo per gli artigiani? Come fa un imprenditore in difficoltà a sostenere tutto questo? Quando le banche chiudono la porta in faccia, quando non arrivano i pagamenti dalla pubblica amministrazione, l’unica alternativa resta l’usura. Propongo quindi – sottolinea Reina – un migliore monitoraggio da parte delle associazioni antiusura. La scia di suicidi deve terminare, perché non è una scelta condivisibile e si ripercuote sull’intera famiglia dell’imprenditore, che non c’entra nulla”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Antiusura e soglie di crescita passiva

Posted by fidest press agency su domenica, 15 maggio 2011

L’Ambulatorio Antiusura Onlus di Roma è fermamente contrario al provvedimento del Decreto “sviluppo” che va nella direzione opposta a quella richiesta dall’attuale situazione sociale ed economica. Nel momento in cui sarebbe necessario introdurre maggiori misure di tutela e prevenzione per contrastare il sovraindebitamento dilagante, l’azione del Governo è tesa a consentire alle banche di alzare il tasso soglia dei prestiti. «L’effetto che si otterrà con l’introduzione di tale norma – afferma l’Avv. Luigi Ciatti, Presidente dell’Ambulatorio Antiusura Onlus di Roma -sarà assolutamente distante da ciò di cui la società ha bisogno e di fatto renderà legali tassi di interesse fino ad oggi ritenuti usurai. Gli istituti di credito, infatti, potranno liberamente continuare a rifiutare i finanziamenti ai soggetti a rischio insolvenza. Al contempo, potranno aumentare, fino al nuovo tetto, le percentuali d’interesse per i mutui. E tale aumento andrà a gravare pesantemente sui bilanci familiari, creando nuove situazioni di rischio usura. Lo sforzo in questo senso, da parte di banche e istituzioni – conclude Ciatti – è un impegno di cui tutti avremmo volentieri fatto a meno.» L’eccessiva rapidità con la quale vengono deliberate tali norme stride contro il lassismo nei confronti di provvedimenti più urgenti ed efficaci. Il varo della Legge di contrasto al sovraindebitamento, l’attualizzazione della Legge 108/96, il rifinanziamento del Fondo di prevenzione: sono tutte azioni da lungo attese e che non possono attendere oltre.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scilipoti difeso dal Forum antiusura

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 dicembre 2010

I principali fondatori e sostenitori del Forum Antiusura Bancaria, nonché numerose vittime provenienti da ogni parte d’Italia, hanno stazionato, sin dalle prime luci dell’alba fino al pomeriggio, per ringraziare e sostenere la difficile scelta dell’On. Scilipoti di contribuire alla continuità della governabilità del Paese. Le associazioni presenti, come lo SNARP e il portavoce della SOS UTENTI, insieme all’imprenditore, noto usurato bancario, Emidio Orsini e altri professionisti del Forum, dopo mesi di incontri a sostegno dei loro diritti, sia nelle sale di P.zzo Marini sia presso le Prefetture e le Autorità Giudiziali Territoriali, hanno inteso sostenere comunque le scelte dell’On. Scilipoti, le quali sono chiaramente fondate e protese alla rappresentanza e legiferazione a tutela anche delle vittime dell’usura e dei soprusi bancari. “Non possiamo permetterci – dichiarano le stesse vittime ed i rappresentanti delle associazioni costituenti il Forum – di attendere crisi di Governo, conseguenti instabilità e tempi lunghi per la risoluzione dei problemi nostri e dell’intera economia”. Tra le iniziative più importanti, la PdL sulla modifica dell’art. 50 del testo unico bancario e il sostegno ai vari emendamenti suggeriti con petizioni per una riforma efficiente della normativa anti usura.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il fenomeno dell’usura bancaria

Posted by fidest press agency su domenica, 7 novembre 2010

Praia a Mare (CS), 7 novembre 2010 alle ore 18,00, nella Sala Consiliare del¬¬ Comune avrà luogo la Conferenza Stampa sul tema: “Il fenomeno dell’usura bancaria in Calabria: le cifre fornite dalla Banca d’Italia. L’evoluzione giurisprudenziale e contabile in tema di lotta all’usura bancaria e rivendicazione degli indebiti bancari. La tutela delle vittime di usura bancaria nelle Prefetture: problematiche legate all’applicazione dell’art. 20 della l.n. 44/1999”.
Dopo il saluto del Sindaco Dott. Carlo Lomonaco, interverranno nell’ordine: il Presidente del Forum Nazionale Antiusura Bancaria, On. Dott. Domenico Scilipoti; il Presidente dello SNARP e Consigliere Giuridico del Forum, Prof. Francesco Petrino; il Coordinatore del Forum per l’Italia meridionale, Dott. Bruno De Ciccio; i commercialisti, Dott. Giuseppe Chiappetta  e   Dott.ssa Olga Navarra; il Delegato Regionale della CARITAS, Don. Ennio Stamile; l’ Avv. Luca Branchicella; il Giornalista ed editore Domenico Longo, responsabile del Forum per la Regione Campania.  Modererà i lavori Fausto Castiglia, Delegato Provinciale del Forum per la Provincia di Cosenza.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Usura: primeggiano Campania e Abruzzo

Posted by fidest press agency su sabato, 6 novembre 2010

“I dati ufficiali parlano chiaro: la Campania, insieme all’Abruzzo, è una delle undici Regioni italiane in cui le banche applicano interessi ultralegali, tanto che si registra un aumento esponenziale dei casi di usura”. Così L’On. Domenico Scilipoti (IdV), in qualità di presidente del Forum Nazionale Antiusura Bancaria, a Benevento, dove con il Responsabile Regionale Dott. Longo e l’Avv. De Ciccio, ha incontrato  il Prefetto Michele Mazza, il Presidente del Tribunale Rocco Carbone e il Presidente della Provincia Aniello Cimitile. “Sono dolorosamente in crescita i disagi di tanti piccoli e medi imprenditori che si ritrovano vittime dell’usura bancaria,  spesso privi di ogni tutela. Per questo motivo – prosegue il deputato di Italia dei Valori – ho posto l’accento sull’art. 50 del T.U.B., verso il quale ho presentato di recente una proposta di legge tendente a modificarne gli effetti nefasti”. Altri temi oggetto di discussione sono stati la concessione della sospensione delle procedure pre- fallimentari ex art. 20 L. 44/1999 e la illegittima concessione della provvisoria esecutorietà dei decreti ingiuntivi, richiesti dalle banche anche in presenza di opposizioni avallate da perizie di parte che affermano l’erroneità degli importi indicati nei documenti depositati dalle  banche creditrici.  Positivo il bilancio in tutti e tre gli incontri. Tutti i rappresentanti costituzionali si sono detti sensibili verso il tema oggetto di discussione. (scilipoti)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Antiusura a Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 30 ottobre 2010

Lettera aperta al Direttore di “Repubblica”. Egregio Direttore Ezio Mauro, ho letto la Vostra inchiesta ‘Usura, negozi e tavoli verdi ecco come si ripulisce il denaro’ pubblicata il giorno 20/10/2010 a firma di Massimo Lugli su Repubblica – Roma. Le scrivo a nome dell’Ambulatorio Antiusura Onlus di Roma, associazione attiva dal 1996 nell’assistenza alle vittime d’usura, per manifestarLe il nostro dissenso su quanto riportato relativamente ai dati con i quali si vuole definire il fenomeno usura. Dichiarare che: “Almeno il 60 per cento dei clienti abituali degli strozzini è composto da giocatori incalliti” è una grave distorsione della realtà. Chi è in contatto con gli usurati conosce la realtà di drammi ben più complessi che, lungi dall’essere derivati dal vizio, raccontano di storie normali. Di vite che non si discostano dalla quotidianità di ciascuno di noi. Relegare il rischio usura alla patologia compulsiva sortisce due risultati, entrambi deprecabili Il primo riguarda la sfera umana. Qualora passasse l’idea che la grande maggioranza di chi fa ricorso all’usura si trova in quella particolare situazione a causa di scelte discutibili, nonché assolutamente evitabili, l’usurato verrebbe gravato di un ulteriore fardello: quello del pubblico biasimo, in una situazione psicologica già di per se stessa logorante. Fardello che andrebbe a influire sul pudore nel riconoscere la propria condizione e sulla ritrosia nella denuncia.
L’unica arma che abbiamo per arginare la criminalità, piccola od organizzata che sia, che prolifera nell’humus dell’usura, è proprio quella della denuncia da parte delle vittime. È lì che viene indirizzato ogni sforzo di un’associazione come la nostra che si batte al fianco dell’usurato. Ma l’ultima decisione spetta sempre alla vittima; e i dati delle questure non sono confortanti. Il secondo rischio riguarda la percezione del fenomeno usura. Tenersi lontani dalle sale da gioco, non rende immuni all’usura. La condizione di sovraindebitamento, spesso anticamera del ricorso al ‘cravattaro’, è una condizione sempre più frequente e, nella maggior parte dei casi, deriva da errori di valutazione di spesa, da pagamenti imprevisti e irrinunciabili, da drammi familiari, da licenziamenti. Situazioni che fanno parte della vita di tutti e della realtà che ci circonda. Situazioni che, alle volte, vengono a combinarsi facendo inesorabilmente saltare un bilancio familiare fino a ieri stabile. Capire ciò, significa capire l’entità e il rischio di un fenomeno in preoccupante espansione e tenere alta la guardia lì dove ce n’è bisogno. Quelle che gli utenti dell’Ambulatorio Antiusura ci hanno raccontato nei nostri quattordici anni di attività sono storie di famiglie, di donne e uomini di tutto rispetto. Più credibile, per le nostre osservazioni, potrebbe essere la frase: “Almeno il 60 per cento dei giocatori incalliti sono clienti abituali degli strozzini”.
Dare risalto mediatico diffuso al problema è un ausilio indispensabile nella campagna contro l’usura. Inquadrare il fenomeno nella giusta luce e dargli il giusto peso è necessario affinché cittadini e istituzioni abbiano ben definiti i contorni di ciò di fronte a cui si trovano. Certo della Sua attenzione colgo l’occasione per salutarLa cordialmente. (Avv. Luigi Ciatti Presidente dell’Ambulatorio Antiusura Onlus Roma)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Ambulatorio Antiusura Onlus

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2010

Con l’apertura dello sportello di Grosseto, l’Ambulatorio Antiusura Onlus di Roma dà il via a un progetto di respiro nazionale: la creazione di una rete di ambulatori a presidio delle realtà locali più vessate dal fenomeno usura. L’inaugurazione dell’Ambulatorio di Grosseto è solo il primo passo verso la nascita di un punto di riferimento nazionale di prevenzione e contrasto all’usura. L’Ambulatorio Antiusura Onlus di Roma, dopo 14 anni di attività, è pronto ad ampliare la propria esperienza oltre i confini della Capitale per essere vicino al cittadino, dove ce n’è bisogno.”
L’Ambulatorio Antiusura onlus è un’associazione riconosciuta che opera dal 1996 fornendo assistenza e consulenza legale, psicologica e finanziaria alle vittime dell’usura e ai soggetti in condizioni di sovraindebitamento ed impegnandosi in iniziative volte a diffondere una cultura della legalità e dell’uso responsabile del denaro.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Forum antiusura

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 settembre 2010

“Ha avuto luogo in Roma, nell’aula parlamentare di Palazzo Marini, l’assemblea del Forum Nazionale Antiusura Bancaria e Tutela Consumatori, che ha visto la partecipazione dei circa 100 delegati arrivati da ogni provincia per discutere delle tematiche più scottanti  da mettere in cantiere al fine di  iniziare una opportuna campagna di sensibilizzazione degli organi istituzionali, della magistratura  e dei cittadini tutti, destinati a beneficiare   delle attività di tutela legislativa ed attuativa delle iniziative del Forum”. Così l’On. Scilipoti (IDV), in riferimento alla ripresa dell’attività del Forum Antiusura Bancaria. “In soli sei mesi è stata registrata  un’ intensa attività di interpellanze parlamentari su tematiche correlate agli abusi bancari per violazione di norme legislative, compresa la presentazione di due proposte di modifiche legislative. La prima – continua l’On. Scilipoti (IDV) – finalizzata a modificare la struttura dell’art. 50 del D.L. n. 385/93, relativamente a nuove modalità e obblighi documentali per  ottenere i  decreti ingiuntivi da parte  delle banche creditrici  e l’introduzione di gravi penalizzazioni per  le medesime e per i  loro funzionari, quando all’esito dei giudizi di opposizione viene accertato un credito inferiore a quello dichiarato e quando, per ottenere la provvisoria esecutività del decreto, vengono  utilizzate  affermazioni e documenti non rispondenti al vero. La seconda, finalizzata ad allungare il termine per le opposizioni alla richiesta di archiviazione delle denunzie da 10 a 30 giorni e rendere obbligatoria la consegna della documentazione istruttoria per consentire le opposizioni”. “Nel 75% delle opposizioni ai decreti ingiuntivi, i crediti dichiarati  per saldaconto  vengono notevolmente ridimensionati, se non addirittura annullati, dai CTU nominati dai giudici.”. “La proposta di modifica legislativa redatta dagli esperti del Forum Antiusura Bancaria – conclude l’On. Scilipoti (IDV) già a giugno annotata nell’agenda del Governo, se attuata, determinerà un totale cambiamento delle regole a tutto beneficio di  imprese e cittadini, poiché  impedirà alle banche tutta una serie di gravi abusi  forieri di ingenti danni patrimoniali, morali ed esistenziali”. (Dott. Giuseppe Cuschera)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Forum anti-usura

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2010

Roma 25/6/2010  Palazzo Marini,Camera deputati Forum nella lotta all’usura, “Vi parteciperanno la maggior parte delle Associazioni Nazionali e di Tutela Contribuenti impegnati”. Così l’On. Scilipoti (IDV) in riferimento al Forum Nazionale Antiusura Bancaria, di cui è presidente. “Sono stati programmati interventi dell’Esecutivo Nazionale, dei Responsabili regionali e dei Direttivi Provinciali”.  Continua l’On. Scilipoti (IDV): “Visto l’altissimo numero di adesioni, sono previste numerose testimonianze di vittime dell’usura”. “Abbiamo già approntato due proposte di legge anti cappio – conclude l’On. Scilipoti (IDV – in aiuto di imprenditori e persone comuni vittime di gravissime forme di arbitrio, vessazione e mobbing”.

Posted in Diritti/Human rights, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Banche: chi si fida?

Posted by fidest press agency su domenica, 9 maggio 2010

Diminuisce la fiducia dei contribuenti italiani nei confronti delle banche. Lo rileva Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani che con lo Sportello Antiusura monitora costantemente la fiducia dei nei confronti del sistema bancario italiano. Il sondaggio effettuato su un campione di 1.580 famiglie rileva nel mese di maggio un calo di fiducia dei contribuenti italiani del 2,6%: solo una famiglia su quattro si fida della propria banca. Su 1.580 famiglie, 296 (pari al 18,74%) sono a favore della propria banca, mentre 1.284 (pari a 81,26%) sono contrarie.  “E’ il peggior dato registrato nel 2010 – ha sottolineato Vittorio Carlomagno, presidente di Contribuenti.it – Come per la Grecia, il risultato deve attribuirsi alla mancanza di trasparenza nei bilanci delle banche. Trasparenza significa che tutte le banche devono tirare fuori gli asset tossi ci dai loro bilanci. La cosa piu’ importante e’ che si faccia luce sulla qualita’ dei bilanci bancari. Argomenti da trattare urgentemente con il ministro Tremonti e con Draghi”.  Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ambulatorio Antiusura Onlus di Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 9 gennaio 2010

Nel corso dell’ultimo anno, è aumentata del 15% la casistica degli utenti che si sono rivolti all’Ambulatorio Antiusura per situazioni di sovraindebitamento causate dall’acquisto sconsiderato di beni voluttuari. L’utilizzo del credito al consumo spesso fa perdere di vista l’effettiva capacità di spesa di un singolo o di un nucleo familiare che spende durante il periodo dei saldi, per ritrovarsi il  conto, mesi dopo, maggiorato da interessi ai limiti dell’usura. Conto che va a sommarsi alle spese ordinarie (affitti, conguagli, mutui…), creando situazioni economicamente insostenibili che facilmente si trasformano in un incubo.  L’Ambulatorio Antiusura invita tutti i consumatori a riflettere sulla necessità dell’utilizzo di strumenti di credito al consumo (come ad esempio le ‘carte di credito revolving’), per acquisti che risultino non necessari. Quando si è bombardati da messaggi quali: ‘Paga domani per avere oggi’, l’Ambulatorio Antiusura ricorda che il tempo del pagamento, prima o poi, arriva inesorabile. E dal sovraindebitamento all’usura il passo è breve. Quando vi trovate davanti a una vetrina, prima di immaginare di indossare quel capo firmato, date un’occhiata al portafoglio. Un desiderio può aspettare, l’usuraio no.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Usura: in sette mesi cresce del 68,4%

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 agosto 2009

E’ allarme usura in tutta Italia. “Nel 2009 si sta diffondendo a macchia d’olio l’usura in Italia a seguito della grave situazione di difficoltà economica in cui versano le famiglie e delle piccole imprese ed al proliferarsi delle scommesse sportive. Il sovra indebitamento delle famiglie, nei primi 7 mesi del 2009, è cresciuto del 84,6%, rispetto al 2008 e l’usura è aumentata del 68,4%”. Lo rilevano i dati resi noti oggi da Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani che con Lo Sportello Antiusura monitora costantemente il fenomeno del sovra indebitamento delle famiglie e delle piccole imprese in Italia. In Italia sono a rischio 1.668.000 famiglie e 1.213.000 piccole imprese – afferma Vittorio Carlomagno presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani – Nei 7 mesi del 2009, il debito medio delle famiglie ha raggiunto la cifra di 27.500 euro, mentre quello dei piccoli imprenditori ha raggiunto il tetto dei 47.700 euro”. Nel 2009 al primo posto tra regioni maggiormente esposte al rischio usura troviamo il Piemonte, seguito dalla Campania, Valle d’Aosta, Sicilia, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana, Veneto, Lazio, Puglia, Calabria, Liguria, Friuli V-Giulia, Umbria, Abruzzo, Trentino-A.Adige, Sardegna, Basilicata, Marche e Molise. ”La crescita delle scommesse sportive, la crisi economica, il boom delle carte di credito revolving, e della rateizzazione fiscale – continua Carlomagno – rischiano di far scivolare migliaia di famiglie e piccole imprese in mano agli usurai. Soprattutto le scommesse sportive stanno spingendo, negli ultimi mesi, gli italiani ad indebitarsi sempre di più, facendosi prestare soldi da persone inaffidabili.”
”Purtroppo – prosegue Carlomagno – dati confermano che il fenomeno sta aumentando e che ancora non si è raggiunta la punta dell’iceberg. In passato, ogni qual volta l’economia ha segnato brusche frenate, l’usura ha subito delle forti crescite. Ora c’e’ un ulteriore problema. Ovvero, oltre la poca propensione alla elargizione del credito da parte delle banche si sta registrando una aggressione al patrimonio familiare da parte del fisco, sia direttamente mediante la riscossione coattiva, che indirettamente attraverso l’uso spregiudicato delle scommesse sportive, costringendo numerose famiglie monoreddito a richiedere prestiti. Tra queste, diverse sono quelle che si sono rivolte alle fondazioni antiusura”. Contribuenti.it chiede al governo uno stanziamento straordinario di un miliardo di euro a favore del microcredito sociale, di far partire quanto prima la Banca del Mezzogiorno e, soprattutto, di bloccare l’accanimento verso il gioco di azzardo che sta diventando “l’altra faccia di un’Italia sempre più povera”.devolvendo il montepremi del Supenalotto interamente ai terremotati di Abruzzo. (Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ecosostenibilità e mobilità dolce in valle isarco

Posted by fidest press agency su martedì, 30 giugno 2009

Le OdleS. MaddalenaBressanone e Chiusa, nuova guida escursionistica.  Sostenibilità a 360° gradi con escursioni adatte anche per i diversamente abili grazie al ‘sentiero natura soft di Zannes’: il primo sentiero naturalistico dell’Alto Adige completamente percorribile anche su sedia a rotelle. Lungo circa tre chilometri con un percorso circolare ben concepito che attraversa prati coltivati, boschi intatti, pascoli fioriti ai piedi dell’imponente gruppo dolomitico delle Odle. Ha un’inclinazione massima dell’otto per cento ed è attrezzato con un rivestimento speciale antiusura e antiscivolo, perfetto per far sentire i disabili a proprio agio e adatto anche ad anziani, famiglie con bambini e passeggini al seguito.  Ci sono 14 punti di sosta con tabelle che informano sulla genesi e sulle peculiarità naturalistiche della zona; in alcune stazioni le notizie sono anche in scrittura Braille per non vedenti. O ancora, sempre all’insegna della mobilità dolce, da provare i percorsi segnalati all’interno del Nordic Fitness Park della Val di Funes. E’ il più grande parco per Nordic Walking dell’Alto Adige con i suoi 100 km di sentieri e offre da inizio maggio a fine ottobre corsi settimanali di questa disciplina, ottimo metodo anti-stress… http://www.valleisarco.info http://www.studiobottonelli.it (odle, la maddalena)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »