Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘antonio tajani’

Europee, Cirielli(Fratelli d’Italia): “Via Tajani servo degli euroburocrati”

Posted by fidest press agency su domenica, 14 aprile 2019

“Forza Italia oramai è solo una debolezza. Un’organizzazione sclerotizzata, con parlamentari con nessuna esperienza di territorio, lontani dal popolo, utilizzati solo per lanciare ridicole note per difendere la poltrona di Antonio Tajani, servo degli euroburocrati. Lui è il primo responsabile della sconfitta del centrodestra alle comunali di Roma e quindi del malgoverno attuale dell Raggi”. È quanto afferma in una nota Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei deputati e parlamentare di Fdi.
“Alle loro sciocche polemiche contro Giorgia Meloni potremo rispondere meglio un tedesco alla guida del Parlamento europeo che un italiano servo dei tedeschi, ma in realtà noi vogliamo un italiano che difenda i diritti di tutti i popoli Europei e non consenta che la sua Nazione sia calpestata per gli interessi Franco-tedeschi” – conclude Cirielli

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Antonio Tajani sul diritto d’autore online

Posted by fidest press agency su martedì, 26 marzo 2019

Strasburgo.“Con il voto di oggi il Parlamento europeo dà il via libera definitivo alla nuova direttiva per la protezione del diritto d’autore. Questo Parlamento ha dimostrato la sua determinazione a proteggere e valorizzare l’inestimabile patrimonio di cultura e creatività europeo. La nostra Unione potrà così beneficiare di regole moderne ed eque per la tutela dei diritti d’autore per il più grande mercato digitale al mondo.
Le industrie culturali e creative sono uno dei settori più dinamici dell’’economia europea, da cui dipende il 9% del PIL e 12 milioni di posti di lavoro. Senza norme adeguate per proteggere i contenuti europei e garantire un’adeguata remunerazione per il loro utilizzo online, molti di questi posti sarebbero stati a rischio, così come l’indotto.
Il Parlamento ha scelto di mettere fine all’attuale far-west digitale, stabilendo regole moderne e al passo con lo sviluppo delle tecnologie. Queste regole permetteranno di proteggere efficacemente i nostri autori, giornalisti, designer, e tutti gli artisti europei, dai musicisti ai commediografi, dagli scrittori agli stilisti.
Fino ad oggi i giganti del web hanno potuto beneficiare dei contenuti creati in Europa pagando tasse irrisorie, trasferendo ingenti guadagni negli USA o in Cina. Con questa direttiva abbiamo riportato equità e fatto chiarezza, sottoponendo i giganti del web a regole analoghe a quelle a cui devono sottostare tutti gli altri attori economici. Abbiamo fornito ai detentori dei diritti d’autore gli strumenti per concludere accordi con le piattaforme digitali in modo da poter vedere riconosciuti i propri diritti sull’utilizzo del frutto della loro creatività. Abbiamo, inoltre, creato maggiore trasparenza e un meccanismo adeguato per la risoluzione delle controversie.Garantire ai giornalisti un equo compenso per il loro lavoro era una priorità del Parlamento. Con questa riforma assicuriamo una vera libertà di stampa e contrastiamo il fenomeno sempre più diffuso delle fake news, salvaguardando l’indipendenza e la qualità dei media, essenziali per una robusta democrazia.Libertà e responsabilità devono sempre andare insieme. Abbiamo adottato una riforma bilanciata, che non impone alcun filtro all’upload dei contenuti e prevede deroghe chiare per tutelare start-up, micro e piccole imprese. Le regole approvate, ad esempio, non limitano in alcun modo Wikipedia o la libertà di satira, né l’utilizzo di Meme. D’altra parte, le grandi piattaforme digitali avranno più responsabilità riguardo ai contenuti che violano i diritti d’autore e dovranno fare la loro parte per garantire il rispetto delle regole”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Oggi Presidente del Parlamento europeo ospita la conferenza ad alto livello sul futuro degli oceani

Posted by fidest press agency su martedì, 19 marzo 2019

Bruxelles. La conferenza si tiene oggi nell’emiciclo del Parlamento europeo dalle 14.00 fino alle 18.30.
Prima della conferenza Tajani ha dichiarato: “Il Parlamento europeo vuole dare risposte concrete ai milioni di ragazzi scesi in piazza per portare i cambiamenti climatici al centro dell’agenda politica. Siamo dalla loro parte. Il parlamento europeo è in prima linea nella battaglia in difesa del pianeta. Oggi ci troviamo di fronte ad una crisi storica, con importanti conseguenze sociali, economiche, politiche e ambientali. Il Parlamento ritiene crede che sviluppo economico, competitività industriale e politiche climatiche possano e debbano essere complementari. Continuare a sfruttare ed inquinare i nostri oceani sarebbe una scelta irresponsabile. Per questo ci siamo battuti per includere la tutela e l’uso consapevole delle risorse degli oceani fra gli obiettivi di sviluppo del millennio delle Nazioni Unite.
Entro il 2050 i rifiuti di plastica presenti negli oceani supereranno i pesci. Diventa essenziale ed urgente una politica di tolleranza zero contro la plastica monouso. Per questo il Parlamento ha votato per bandire l’utilizzo di plastica non riutilizzabile sul territorio dell’Unione. Utilizzare materiali alternativi alla plastica non significa solo avere oceani più puliti, ma permetterà anche di risparmiare diversi miliardi di euro”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Antonio Tajani e la protezione dei diritti d’autore online

Posted by fidest press agency su sabato, 16 febbraio 2019

“Con l’accordo raggiunto tra Parlamento, Consiglio e Commissione Ue sulla nuova direttiva per la protezione del diritto d’autore, l’Unione europea ha dimostrato la sua determinazione a proteggere e valorizzare l’inestimabile patrimonio di cultura e creatività europea. Abbiamo finalmente definito un quadro di regole moderno ed equo per la tutela dei diritti d’autore per il più grande mercato digitale al mondo.Le industrie culturali e creative sono tra i settori più importanti e dinamici dell’economia Ue, generando il 9% del PIL e dando lavoro a 12 milioni di persone. Senza un’adeguata remunerazione del loro lavoro, questi posti sono a rischio, così come l’indotto. Non è accettabile che i giganti del web, che pagano nell’Unione tasse irrisorie trasferendo ingenti guadagni negli USA o in Cina, si arricchiscano a spese dei contenuti creati in Europa.Le nostre nuove regole mirano a mettere fine all’attuale far-west digitale, garantendo una giusta remunerazione ai creatori e difendendo autori, giornalisti, scrittori, tutti gli artisti, dai musicisti ai commediografi, dai designer agli stilisti.Gli europei beneficeranno di questa riforma, che fa chiarezza sulle regole per le piattaforme online. I detentori dei diritti d’autore potranno concludere accordi con le grandi piattaforme digitali per vedersi riconosciuti i diritti sull’utilizzo dei loro contenuti. Ci sarà anche maggiore trasparenza e un meccanismo adeguato per la risoluzione delle controversie.Garantendo ai giornalisti un equo compenso per il loro lavoro, salvaguardiamo l’indipendenza e la qualità dei media. Solo così possiamo assicurare una vera libertà di stampa, e la professionalità indispensabile per contrastare il fenomeno sempre più diffuso delle fake news.Nelle democrazie liberali, libertà e responsabilità devono sempre andare insieme. È giusto che anche le piattaforme digitali siano responsabili per contenuti che violano i diritti d’autore e facciano la loro parte per garantire il rispetto delle regole. Non ci sarà nessuna forma di censura. Ad esempio, l’utilizzo dei meme sarà libero e garantito. Inoltre, le nuove regole prevedono deroghe per start-up, e micro e piccole imprese”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Antonio Tajani presenta: Stavolta voto Eu

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 gennaio 2019

Roma Il primo febbraio alle 17:00 all’Auditorium Parco della Musica di Roma presentazione della campagna istituzionale del Parlamento europeo per le elezioni del 26 maggio 2019
Ad accompagnare il Presidente, i volontari della campagna, il campione olimpico e mondiale di nuoto Massimiliano Rosolino, Chiara Tabani, argento olimpico alle Olimpiadi di Rio 2016 con il Setterosa e la capo di Gabinetto dell’Agenzia Spaziale Europea Elena Grifoni Winters. Il tenore Andrea Bocelli ha inviato un messaggio, che verrà letto durante l’evento, in cui sottolinea l’importanza dell’Europa Unita e l’importanza di supportare il suo progetto attraverso il voto.
Democrazia è partecipazione: tra il 23 ed il 26 maggio circa 400 milioni di cittadini europei sono chiamati ad eleggere i loro 705 rappresentanti a Strasburgo. Per l’Italia saranno eletti 76 eurodeputati. In vista di questo appuntamento, il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, presenta la campagna StavoltaVoto.eu con l’obiettivo di informare i cittadini e promuovere la partecipazione al voto.Alla vigilia dell’evento il Presidente Tajani ha dichiarato: “Il Parlamento europeo è l’unica istituzione direttamente eletta dai cittadini e svolge un ruolo fondamentale nel tutelare i loro interessi. Un’Europa democratica ha bisogno della partecipazione degli elettori, che devono poter esercitare il loro diritto di voto sulla base d’informazioni complete e corrette. Questo è l’obiettivo della campagna StavoltaVoto del Parlamento europeo”.
Ad aprire e chiudere l’evento, moderato dalla giornalista del TG1 Laura Chimenti, il Coro Vivona dell’omonimo liceo di Roma.Con StavoltaVoto.eu, il Parlamento europeo ha deciso di puntare sui giovani chiedendo loro di trasformarsi in attivisti del voto. L’obiettivo di ognuno di questi volontari è quello di reclutare più persone possibile che si impegnino a recarsi alle urne a maggio in questo suffragio chiave per il futuro della UE. Alcuni di questi volontari saranno presenti il primo febbraio per raccontare la propria esperienza di attivisti per l’Europa.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Intervento del Presidente Tajani alla cerimonia per il ventesimo anniversario dell’euro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 gennaio 2019

Strasburgo.“Oggi celebriamo l’anniversario dei 20 anni della nostra moneta.L’Euro è utilizzato da 340 milioni di cittadini europei, ed è la seconda moneta più importante al mondo. Secondo l’ultimo sondaggio Eurobarometro, tre europei su quattro danno un giudizio positivo sulla moneta unica. L’Euro ha reso più trasparente e competitivo il nostro mercato interno, facilitando le transazioni, gli spostamenti, il commercio, il turismo. Durante la crisi economica, anche grazie al Quantitative Easing deciso dalla BCE, la moneta comune ha svolto una funzione di scudo, evitando il collasso delle economie più deboli.Tuttavia, la crisi ha anche evidenziato l’incompletezza dell’edificio dell’Euro e alcuni errori compiuti nella gestione del problema dei debiti sovrani. Va riconosciuto che non tutti sono convinti del buon funzionamento della moneta unica. Anche in quest’Aula, vi sono colleghi che criticano la costruzione dell’euro, e che considerano l’Unione Monetaria e gli eccessi di austerità come un freno alla crescita e all’occupazione.Personalmente, resto convinto della bontà del progetto dell’Euro. Ma l’euro non è fine a sé stesso. Deve essere uno strumento per realizzare un’economia sociale di mercato, con l’obiettivo di portare prosperità e lavoro a tutti cittadini.È, dunque, imperativo finire l’edifico che abbiamo cominciato costruire. L’Unione Bancaria e il Mercato dei Capitali vanno completati al più presto, così come vanno portate avanti l’Unione Fiscale e quella Economica. Non possiamo rimanere in mezzo al guado, dove rischiamo di essere travolti da una nuova crisi.I dati più recenti indicano un deciso rallentamento della crescita e della produzione industriale, con il rischio di una nuova recessione in alcuni Paesi europei. Crescono le disparità economiche e sociali tra i diversi territori dell’eurozona e, in alcune regioni, un giovane su due non trova lavoro.È evidente che mancano ancora strumenti efficaci per rilanciare gli investimenti, sostenere l’economia reale, creare lavoro e stimolare la convergenza sociale e regionale.È, dunque, urgente dare seguito alla richiesta di questo Parlamento di un bilancio adeguato a queste sfide.Il mio appello è che quella di oggi non sia una mera celebrazione, dove ci culliamo sugli allori, ma una presa d’atto dei problemi ancora aperti. Chiedo un’assunzione di responsabilità ai leader europei per avviare urgentemente quei cambiamenti necessari per rafforzare l’euro e rilanciare crescita e occupazione”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un nuovo impulso per le europee del 26 maggio 2019

Posted by fidest press agency su domenica, 16 dicembre 2018

Il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani e Alessio Rossi, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria, in conferenza stampa a Roma il 17 dicembre per illustrare l’impegno comune delle due istituzioni nella promozione del voto alle prossime elezioni europee. I Giovani Imprenditori di Confindustria hanno deciso di aderire a Stavoltavoto.eu, la campagna promossa dal Parlamento europeo in vista delle prossime elezioni europee del 26 maggio 2019. Per celebrare questa decisione, che amplia gli orizzonti della campagna iniettando nuovi potenziali volontari, Antonio Tajani ed Alessio Rossi terranno una conferenza stampa nella sede del Parlamento europeo a Roma. Interverranno anche giovani industriali per raccontare come la UE li abbia aiutati a sviluppare o consolidare la propria attività portando crescita ed occupazione sul territorio italiano.”L’avvenire dell’Europa – il commento di Tajani – non può prescindere dallo spirito imprenditoriale italiano ed europeo, vero motore di crescita, occupazione e innovazione. Il Parlamento europeo lavora, da sempre, per creare le migliori condizioni per sostenere i giovani desiderosi di avviare una propria attività d’impresa, potenziando il mercato interno e favorendo le esportazioni, ed anche con la formazione, l’accesso al credito, i finanziamenti e il sostegno a start-up ed incubatori di idee. Ma dobbiamo fare ancora di più, anche per questo è importante andare a votare a maggio. La nostra stessa campagna ‘Stavoltavoto.eu’ – continua il Presidente del Parlamento europeo – è basata sull’imprenditorialità, con centinaia di volontari impegnati nella promozione della massima partecipazione al voto, coinvolgendo cittadini ed organizzando eventi, anche in maniera innovativa. Per questo, sono lieto che Confindustria Giovani abbia aderito con entusiasmo alla nostra campagna, convinto che, insieme, sapremo sfruttare le nostre conoscenze e capacità, in vista del cruciale appuntamento delle elezioni europee del 26 maggio 2019″.
“Crediamo fortemente nel progetto ‘Stavoltavoto.eu’ – le parole di Alessio Rossi – per questo abbiamo deciso di aderirvi come Movimento di Giovani Imprenditori di Confindustria. Per noi votare significa prendere atto che il futuro è anche nelle nostre mani e quindi abbiamo il diritto e il dovere di costruirlo. L’UE – insiste il Presidente dei giovani industriali – sta affrontando questioni che ne cambieranno profondamente l’anima e la pelle, dalla Brexit al significato dei rapporti tra istituzioni e cittadini, fino al suo ruolo nello scenario globale. Tutto questo sembra distante da noi, ma non lo è. I giovani devono quindi sentirsi protagonisti delle decisioni sull’Unione Europea che vogliono costruire per il proprio futuro.”Oltre 100 mila giovani in tutta Europa ed oltre 10 mila solo in Italia hanno già aderito alla campagna lanciata dal Parlamento europeo per promuovere la partecipazione elettorale alle prossime europee. Chi si iscrive si impegna a votare e a coinvolgere parenti, amici e contatti social, che a loro volta assicurano di recarsi alle urne. Ma non solo, chi aderisce alla campagna può diventare un volontario del voto, organizzando eventi di qualsiasi tipo in cui si parli di Europa e dell’importanza delle elezioni. Stavoltavoto, e tu?
Il Movimento dei Giovani Imprenditori di Confindustria raccoglie circa 13.000 associati, di età compresa tra i 18 e i 40 anni. Il Movimento condivide i valori del libero mercato, l’uguaglianza di opportunità, l’innovazione, la trasparenza. Si propone di creare opportunità per le nuove generazioni, sostenere la competitività delle imprese italiane e lo sviluppo del benessere sociale del Paese. Contribuisce alla formazione imprenditoriale, promuove il made in Italy nel mondo, svolge attività di rappresentanza verso le istituzioni italiane ed europee, favorisce l’orientamento degli studenti e il trasferimento tecnologico attraverso progetti di cultura di impresa e innovazione nelle scuole e università. Sostiene progetti specifici per le pari opportunità, l’energia e l’ambiente. Partecipa alle piattaforme internazionali YES for Europe e del G20 Young Entrepreneurs’ Alliance.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Intervento del Presidente del Parlamento Europeo al dibattito sul ‘Futuro dell’Europa’

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 ottobre 2018

Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha partecipato alla sessione plenaria del Comitato delle Regioni, nell’ambito del dibattito sul ‘Futuro dell’Europa’ e del discorso del Presidente del Comitato Europeo delle Regioni, Karl-Heinz Lambertz, sullo “Stato dell’Unione Europea: la visione delle regioni e delle città”. L’evento ha avuto luogo nel quadro della ‘Settimana Europea delle Regioni e delle Città 2018’.Durante l’intervento, il Presidente Tajani ha dichiarato:“Anche se con modalità diverse, il Parlamento europeo e il Comitato delle Regioni riuniscono membri eletti dai cittadini a livello europeo, locale e regionale. Forti di questa prerogativa, dobbiamo lavorare insieme per offrire risposte concrete ai nostri cittadini, e per progettare insieme a loro un’Europa più efficace, più giusta e più rappresentativa.I rappresentanti eletti a livello regionale e locale in Europa svolgeranno un ruolo cruciale nelle prossime elezioni europee. Essi conoscono e comprendono i problemi e le necessità del territorio e dei cittadini che amministrano. Sono nella posizione migliore per dare ascolto alle cause profonde delle loro preoccupazioni, e per trovare soluzioni efficaci. Dobbiamo unire le nostre forze. Non possiamo permettere che venga messo in crisi il sistema di principi e valori che hanno fatto del progetto europeo un successo senza precedenti. Non possiamo dare per scontati lo stato di diritto, la democrazia, il benessere. Il rischio di perdere le nostre conquiste di civiltà è sempre dietro l’angolo: è compito nostro difenderle ogni giorno”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Presidente Tajani conclude la visita ufficiale in Portogallo

Posted by fidest press agency su sabato, 29 settembre 2018

Lisbona. “Il Portogallo ha sempre avuto un ruolo centrale nella storia europea. Sono felice che possiamo contare sul sostegno di una nazione il cui popolo si è sempre impegnato nel progetto europeo. “Benché saldamente ancorato all’Europa, il Portogallo si affaccia sull’Atlantico e sul resto del mondo. Conto sul fatto che il Portogallo avrà un ruolo centrale nella creazione di relazioni più solide dell’Ue con l’Africa e il Mercosur. Una solida diplomazia politica ed economica è essenziale se vogliamo gestire con successo la crisi migratoria”, ha dichiarato il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, concludendo la sua visita ufficiale in Portogallo questo venerdì.
Il Presidente Tajani ha incontrato il Presidente della Repubblica, Marcelo Rebelo de Sousa; il Presidente dell’Assemblea della Repubblica, Eduardo Ferro Rodrigues; e il Primo Ministro, António Costa:“Il popolo portoghese ha superato grandi sfide nel corso della crisi economica e merita il massimo apprezzamento. Gli ultimi dati economici del Paese costituiscono un buon esempio di come l’impegno per le riforme possa dare i suoi frutti. In effetti, sono felice che i sondaggi indichino che oltre i tre quarti dei cittadini portoghesi ritengono che il loro Paese tragga beneficio dall’essere un membro dell’Unione europea. La solidarietà in azione è l’essenza dell’Unione Europea”.
Il Presidente ha incontrato un gruppo di giovani ricercatori che lavorano al MOnarCH, un progetto di robotica sociale finanziato dall’Ue, e alcuni cittadini portoghesi: “La libertà e la pace non dovrebbero mai essere date per scontate. Difendendo i nostri valori comuni, le proteggeremo dalla retorica distruttiva dei sovranisti. Apprezzo il vostro impegno per il futuro dell’Europa, e conto sul contributo di ciascuno di voi al nostro progetto condiviso e collettivo”, ha detto il Presidente Tajani.Un esempio concreto di questo impegno è rappresentato dai vincitori dello Premio del cittadino europeo. “Il signor António Pinto Monteiro ha alle spalle più di quarant’anni di impegno sociale, mentre la Fundação Francisco Manuel dos Santos porta avanti un’opera di sensibilizzazione sull’Europa, stimolando l’impegno civico attivo. Apprezzo il loro inestimabile contributo alla promozione dell’integrazione e dei valori dell’Unione Europea”, ha aggiunto il Presidente Tajani. António Pinto Monteiro e la Fundação Francisco Manuel dos Santos hanno ricevuto il Premio del cittadino europeo per i loro eccellenti risultati e per il notevole impegno dimostrato nel diffondere i valori europei.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diritto d’autore: Dichiarazione Tajani

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 settembre 2018

Strasburgo. “Il voto sul diritto d’autore è una vittoria per tutti i nostri cittadini. Abbiamo scelto di difendere la cultura e la creatività europea e italiana, mettendo fine all’attuale far-west digitale. Non esiste vera libertà senza buone regole”, ha dichiarato il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, a seguito dell’approvazione del mandato da parte del Parlamento europeo per iniziare le negoziazioni con il Consiglio sulla proposta di direttiva sul diritto d’autore. “Con questo voto il Parlamento europeo ha dimostrato la sua determinazione a proteggere l’inestimabile patrimonio di cultura e creatività che rappresenta la nostra stessa identità. Autori, artisti, designer, stilisti, giornalisti, scrittori, e tutto l’indotto e i posti di lavoro generati grazie al loro genio e investimenti, devono essere difesi da diffusioni e riproduzione non autorizzata. Ogni anno la violazione di diritti d’autore online costa migliaia di posti lavoro e miliardi di PIL all’Europa.Il Parlamento chiede che il diritto d’autore sia tutelato fuori e dentro il Web, che non può rappresentare una zona franca dove tutto è permesso. I giganti della Rete, che pagano nell’Unione tasse irrisorie trasferendo ingenti guadagni negli USA o in Cina, non possono arricchirsi a spese del lavoro e degli altri.
Vogliamo anche salvaguardare l’indipendenza e la qualità dei media, garantendo ai giornalisti la giusta remunerazione per il loro lavoro, che non può essere diffuso gratis dalle piattaforme per sottrarre pubblicità ai media stessi. Questo è l’unico modo per assicurare una effettiva libertà di stampa e un contrasto serio alle fake news”.Mente chi parla di censura. Non ci sarà nessuna limitazione della libertà di espressione. Wikipedia e tutti gli utilizzi di contenuti a fini educativi sono esplicitamente esclusi dalla direttiva. Così come l’uso privato dei contenuti via Tinder, eBay o Dropbox. Esclusi anche gli utilizzi per parodie (memes), critiche, hyperlinks e i servizi di cloud individuali, start up e PMI. La direttiva chiede semplicemente alle piattaforme di essere responsabili della violazione di regole che già esistono per tutti nel mondo reale. Così come non si può entrare in un negozio e rubare libri o DVD, allo stesso modo non è permesso diffondere online a scopo commerciale contenuti protetti da diritto d’autore” ha concluso Tajani. La direttiva sul diritto d’autore è il più grande insieme di regole di tutela della proprietà intellettuale dall’avvento di Internet. La nuove regole difenderanno il diritto degli editori a vedersi riconosciuta una giusta remunerazione a fronte di pubblicazione dei loro contenuti online, mettendoli in una posizione negoziale più forte con le piattaforme digitali.
Le nuove regole prevedono anche strumenti per remunerare gli autori a fronte della diffusione online delle proprio lavoro.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tajani chiede alla Presidenza austriaca un’agenda ambiziosa

Posted by fidest press agency su martedì, 3 luglio 2018

Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha incontrato stamani a Strasburgo il Cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, prima del dibattito in plenaria sul programma del semestre di Presidenza austriaco. Al termine dell’incontro, Tajani ha dichiarato: “Per il successo della Presidenza austriaca, il banco di prova fondamentale consisterà nel fornire risposte concrete alla principale preoccupazione dei cittadini europei: la gestione dei flussi migratori. Invito la Presidenza austriaca a fare tutto il possibile per sbloccare la riforma del sistema di asilo, sulla base della proposta del Parlamento europeo. Non possiamo permetterci ulteriori rinvii o aspettare coloro che, in passato, si sono opposti a qualsiasi passo in avanti. Il Trattato è chiaro: se necessario, la decisione può essere presa a maggioranza qualificata. Sono fiducioso che il Cancelliere Kurz rispetterà il motto della presidenza: un’Europa che protegge. Un’Europa in grado di fornire un’azione efficace e concreta, e non delle semplici parole.”Invito inoltre l’Austria a riconoscere la massima priorità all’Africa, durante il suo semestre di presidenza. Per preservare le nostre frontiere interne aperte, necessitiamo innanzitutto di rafforzare quelle esterne e affrontare alla radice le cause del fenomeno migratorio, investendo di più nel Fondo fiduciario per l’Africa e nel Fondo europeo per lo sviluppo sostenibile. Contiamo sull’Austria per giungere ad un accordo sul bilancio Ue, con l’obiettivo di adottarlo prima delle prossime elezioni europee.”Siamo pronti a lavorare a stretto contatto con la Presidenza austriaca sulle altre priorità: assicurare prosperità e competitività, anche attraverso la digitalizzazione e la stabilità dei Paesi del vicinato europeo, grazie ad una chiara prospettiva europea per i Balcani occidentali e l’Europa sudorientale. Sono lieto di poter lavorare con il governo austriaco, con l’obiettivo comune di un’Europa più forte e più efficace”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tajani ai Leader UE: per gestire crisi migratoria dobbiamo fermare partenze, rafforzare frontiere esterne, riformare Dublino e stabilizzare Libia

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 giugno 2018

“La priorità assoluta nell’immediato è chiudere le rotte mediterranee, rafforzare le frontiere esterne e riformare il sistema europeo dell’asilo. In parallelo dobbiamo sostenere la stabilizzazione in Libia, finanziare centri di protezione dei rifugiati nei paesi di transito e investire in Africa per dare opportunità ai giovani africani nei loro paesi´´: così il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha sintetizzato i punti principali del suo intervento al Consiglio europeo sulle urgenze dettate dalla crisi migratoria.
“Questa riunione del Consiglio Europeo sarà ricordata per lungo tempo, ma non sappiamo ancora se in bene o in male. Questo dipenderà da noi, e dalle risposte che sapremo dare alle preoccupazioni più urgenti dei nostri cittadini sulla crisi migratoria´´: ha esordito Tajani.
“I cittadini europei sono divisi tra lo slancio umanitario e la paura di flussi migratori incontrollati – ha continuato – in questa situazione, la prima cosa da fare è fermare le partenze dai paesi di transito e dalle coste africane, facendo arrivare in modo sicuro in Europa solo chi ha davvero diritto all’asilo. La priorità assoluta, quindi, è quella di chiudere le rotte mediterranee. Sull’esempio dell’intesa con la Turchia, che ha permesso di chiudere la rotta balcanica, dobbiamo investire almeno 6 miliardi per raggiungere questo risultato.”
“Dobbiamo anche rafforzare le nostre frontiere esterne – ha affermato Tajani – aumentando gli effettivi della Guardia di Frontiera e Costiera europea, che deve contare su almeno 10.000 uomini. E’ urgente anche trasformare l’Ufficio europeo di sostegno all’asilo (EASO) in una vera e propria agenzia Ue dotata di maggiori risorse umane a finanziarie. “La riforma del diritto d’asilo resta il punto focale del problema. Occorre prendere atto pragmaticamente del fatto che il sistema di Dublino è stato concepito per situazioni di normalità e non è in grado di reggere ad una pressione migratoria di queste proporzioni. Siamo tutti d’accordo, anche se per ragioni diverse, che vada cambiato rapidamente. Il Parlamento ha già votato a novembre del 2017, a larga maggioranza, una riforma del sistema di asilo europeo che rappresenta un’ottima base di discussione e concilia fermezza e solidarietà.’’
Per il presidente del Parlamento europeo: ´´È necessario istituire centri di protezione e accoglienza gestiti dalle Nazioni Unite e dall’Unione Europea nel maggior numero possibile di paesi di transito africani, sull’esempio di quanto si sta facendo in Niger. Dobbiamo lavorare con la Libia, naturalmente, ma anche con altri paesi quali Niger, Mauritania, Mali, Ciad, Tunisia, Marocco e Algeria. Per questo servono maggiori risorse per il Trust Fund per l’Africa, le cui risorse sono ormai esaurite. A metà luglio ho intenzione di recarmi in Niger, paese chiave e snodo dei flussi migratori guidando anche una missione di diplomazia economica con imprenditori europei’’. Nel medio periodo è indispensabile una azione europea di stabilizzazione della Libia e di assistenza alla ricostruzione di uno Stato col quale trattare. Mi recherò in Libia per discutere il ruolo che il Parlamento europeo può avere in questo processo e nella futura organizzazione di elezioni democratiche. Siamo pronti a mettere a disposizione risorse e competenze, anche nel quadro di una conferenza che riunisca al Parlamento tutte le parti interessate, se necessario,” ha affermato Tajani. Il Presidente Tajani ha concluso con una frase in latino, allertando i leader Ue sull’urgenza di fatti concreti: ‘’Per concludere permettetemi, da romano, una citazione di Tito Livio: Dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur: mentre a Roma si discute, Sagunto viene espugnata. Se continueremo a discutere senza trovare soluzioni, saranno l’Unione europea e i suoi valori ad essere espugnati. Non certo dai migranti, ma da coloro che vogliono distruggere tutto ciò che abbiamo faticosamente costruito in 60 anni.”

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presidente Tajani incontra domani a Vienna il Cancelliere austriaco Kurz

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 giugno 2018

Vienna.Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, sarà domani in visita ufficiale a Vienna per un incontro della “Conferenza dei Presidenti” con il Cancelliere austriaco, Sebastian Kurz. Il Presidente Tajani avrà anche un incontro bilaterale con il Cancelliere Kurz per discutere le priorità del prossimo semestre di Presidenza austriaca del Consiglio Ue, che prenderà il via il 1 luglio.Insieme ai leader dei gruppi parlamentari europei, Tajani sarà ricevuto anche dal Presidente dell’Austria, Alexander Van der Bellen. A seguire, incontrerà i deputati del Parlamento nazionale e parteciperà a un dibattito sul futuro dell’Europa all’Università di Vienna.Alla vigilia della sua missione a Vienna, Tajani ha dichiarato:“L’impegno dell’Austria per un’Europa che protegge, non poteva giungere in un momento più opportuno e decisivo. La crisi migratoria sta mettendo a serio rischio il progetto europeo col rischio di un ritorno ad una logica di frontiere nazionali. Mezzo miliardo di cittadini continua ad aspettare risposte efficaci che l’Unione non è ancora stata in grado di dare.Il Parlamento europeo ha fatto la sua parte approvando una riforma del sistema di asilo europeo che concilia fermezza e solidarietà. Mi appello ai Capi di Stato e di Governo affinché trovino un accordo al prossimo Vertice partendo da questo testo.Il Parlamento europeo lavorerà a stretto contatto con la Presidenza austriaca sulle diverse priorità del semestre: oltre alla lotta all’immigrazione clandestina, sicurezza, prosperità e competitività e una politica di vicinato stabile, basata su una chiara prospettiva europea per i Balcani occidentali e l’Europa sudorientale. Invito, inoltre, l’Austria ad inserire l’Africa tra le priorità in cima all’agenda della sua Presidenza. Queste sfide richiedono, nel complesso, un importante sostegno finanziario. Contiamo quindi sull’Austria per far avanzare il negoziato in corso sul bilancio Ue, in modo da adottarlo entro la tenuta delle prossime elezioni europee. Siamo pronti ad un forte impegno con il governo austriaco per creare un’Europa più forte e efficace”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Antonio Tajani, sul futuro dell’Europa con il Primo Ministro olandese Rutte

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 giugno 2018

Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha ricevuto oggi a Strasburgo il Primo Ministro olandese, Mark Rutte. L’incontro si è svolto nel quadro dell’iniziativa promossa dal Presidente Tajani di invitare i Capi di Stato e di governo dell’Ue a dibattere in plenaria sul futuro dell’Europa.A conclusione dell’intervento di Rutte, il Presidente Tajani ha dichiarato:
“Le nostre sfide comuni vanno oltre le frontiere nazionali, e hanno una dimensione europea. Contiamo sull’Olanda perché svolga un ruolo di primo piano per dare risposte efficaci ai cittadini su sicurezza, immigrazione, disoccupazione, cambiamento climatico. Voglio ringraziare il Primo Ministro Rutte per la sua partecipazione al dibattito odierno.Sulla gestione dell’immigrazione è in gioco la sopravvivenza stessa dell’Unione europea. Dobbiamo essere molto chiari: i singoli paesi da soli non possono risolvere il problema. Quindi serve una strategia a breve, a medio e a lungo termine. La prima urgenza è impedire le partenze dal Nord Africa e le morti in mare e nel deserto. A medio termine bisogna lavorare sulla stabilizzazione della Libia con l’obiettivo di dare vita a uno stato che possa essere un interlocutore dell’Europa; in parallelo serve una strategia che dovrà essere parte anche del prossimo bilancio dell’UE e che preveda più investimenti nel continente africano. A luglio andrò in Niger e se possibile in Libia. Il Parlamento europeo deve essere protagonista nella soluzione di questo problema storico per l’Unione europeaIl Parlamento europeo, che rappresenta mezzo miliardo di cittadini, ha approvato a larga maggioranza una riforma delle regole di Dublino già a novembre 2017. Non abbiamo scelto l’opzione più debole, ma abbiamo conciliato fermezza e solidarietà. Quindi si tratta di una solida base di partenza. Siamo disposti a discutere e a trovare compromessi. Il prossimo Consiglio europeo non potrà non decidere perché ne va dell’intero assetto dell’Unione europea.Per far fronte alle sfide di oggi, il budget dell’Unione europea deve disporre di risorse proprie. Il Parlamento europeo ha una sua proposta perché questo avvenga. Vogliamo che le aziende che pagano le tasse e creano posti di lavoro qui e quelle che generano enormi profitti spedendoli al di fuori dell’Unione europea giochino con le stesse regole. Una ‘web tax’ sulle piattaforme online permetterebbe di generare miliardi di euro senza gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio “Contro il Terrorismo”

Posted by fidest press agency su domenica, 28 gennaio 2018

Portrait of Antonio TajaniIl Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, riceverà lunedì a Siviglia il premio “Contro il Terrorismo” alla memoria di Alberto Jiménez-Becerril, consigliere comunale della capitale andalusa, assassinato brutalmente 20 anni fa dal gruppo dei separatisti baschi dell’ETA. La Fondazione contro il Terrorismo “Alberto Jiménez-Becerril” ha votato all’unanimità Antonio Tajani, su proposta della sua Presidente, l’eurodeputata spagnola Teresa Jiménez-Becerril (PPE), sorella della vittima. Come si legge nella nota diffusa, la scelta è avvenuta “in considerazione della sensibilità e impegno dimostrati per la difesa del diritto dei nostri cittadini a vivere in uno spazio di libertà, sicurezza e giustizia, per la condanna di tutti gli atti terroristici e per la solidarietà mostrata alle vittime e a tutti coloro che subiscono violazioni dei diritti umani”.
La cerimonia di premiazione – giunta alla sua quarta edizione – si terrà lunedì, alle ore 13.00, nella Sala “Colombo” del Comune di Siviglia. Sarà preceduta da una serie di iniziative che marcheranno il 20esimo anniversario del duplice assassinio dell’esponente del Partito Popolare, Alberto Jimenez -Becerril, e sua moglie Ascensión García Ortiz, avvenuto il 30 gennaio 1998. Un fatto di cronaca che sconvolse, non solo la città di Siviglia, ma la Spagna intera.“Sono onorato dalla decisione della Fondazione contro il Terrorismo di Siviglia”, ha commentato Tajani. “I nostri cittadini ci chiedono, prima di tutto, di garantire la loro sicurezza. Il Parlamento europeo è in prima linea nella lotta al terrorismo” – ha aggiunto Tajani – “Dallo scorso settembre, abbiamo creato una commissione speciale, incaricata di identificare le misure necessarie per rendere più efficacie la cooperazione tra forze di polizia, magistratura e autorità anti-terrorismo. Inoltre, nell’ottobre scorso, abbiamo approvato la creazione di una Procura europea anti-frode che, mi auguro, possa in futuro, estendere i propri compiti e poteri anche nelle attività anti-terrorismo”.
Il Premio contro il Terrorismo “Alberto Jiménez-Becerril” viene conferito dall’omonima Fondazione alle persone o istituzioni che si sono distinte per il loro impegno nella lotta al terrorismo e nella difesa delle vittime, cosi come nella tutela dei valori di libertà, giustizia, dignità e convivenza pacifica.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’opposizione democratica in Venezuela riceve il Premio Sacharov 2017

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 dicembre 2017

Portrait of Antonio TajaniI rappresentanti dell’opposizione democratica in Venezuela hanno ricevuto oggi 13 dicembre a Strasburgo il Premio Sacharov per la libertà di pensiero. “Il premio è per tutti i venezuelani nel mondo”, ha detto il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani alla consegna del premio. Il Presidente ha sottolineato il peggioramento della situazione dei diritti umani in Venezuela e ha chiesto “il ritorno a libere elezioni con la partecipazione di tutti affinché il popolo venezuelano possa decidere del proprio futuro”. “Lo scorso weekend il presidente Maduro ha deciso in maniera arbitraria e antidemocratica di proibire ai principali partiti di opposizione di presentarsi alle elezioni presidenziali. Questa situazione non può continuare. Vogliamo che il paese torni alla democrazia, alla libertà e alla dignità”, ha inoltre detto Tajani nel suo discorso. “Si tratta di un riconoscimento per le madri che si privano del cibo per salvare i propri figli, per i bambini che frugano nell’immondizia per placare la fame, per gli anziani che muoiono per l’assenza delle medicine. I giovani che sono costretti a emigrare per disperazione vengono riconosciuti da questo premio, così come gli insegnanti che superano la cecità ideologica e continuano a formare giovani uomini e donne liberi in Venezuela. È per tutti quelli che lottano per i diritti umani in Venezuela, per i giornalisti che rischiano la vita per mostrare una realtà che si vuole far tacere”, ha detto il presidente dell’Assemblea nazionale venezuelana Julio Borges. Borges ha ricordato che “la fame è diventata un sistema politico in Venezuela: il 75% dei venezuelani ha perso dieci chili nel corso degli ultimi dodici mesi”. Per questo Borges ha chiesto aiuti umanitari per il suo paese e l’osservazione attenta delle prossime elezioni da parte dell’UE e del resto del mondo.“Trasformeremo questo premio in fiori da portare sulle tombe dei venezuelani. Al contrario di coloro che sono illegalmente al potere in Venezuela adesso e che usano le armi per schiacciare la costituzione e le leggi delle repubblica, noi vogliamo la pace. Non cerchiamo vendetta ma giustizia”, ha detto Antonio Ledezma, sindaco di Caracas, prigioniero politico adesso in esilio in Europa. “Questo premio ci dà più energia per continuare la lottare per i valori e i principi della democrazia”, ha aggiunto.
Alla cerimonia hanno partecipato: Julio Borges, presidente dell’Assemblea nazionale, Antonio Ledezma, sindaco di Caracas, e i familiari e rappresentanti dei prigionieri politici, cioè Leopoldo López e Antonieta Mendoza (genitori di Leopoldo López), Patricia Gutiérrez (moglie di Daniel Ceballos), Yamile Saleh (madre di Lorent Saleh), José Ignacio Guédez (avvocato di Alfredo Ramos) e Alejandra González, sorella di Andrea González. Antonio Tajani ha anche accolto un’altra finalista del Premio Sacharov, Aura Lolita Chavez Ixcaquic, e la figlia di Dawit Isaak, Betlehem Isaak, in rappresentanza del padre che è in prigione dal 2001 ed è stato visto l’ultima volta ben dodici anni fa. Il Presidente del Parlamento europeo ha colto l’occasione per chiedere alle autorità eritree di liberare immediatamente Isaak.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

High Level Conference on Africa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 novembre 2017

european parliamentBruxelles. 22 november 14:00 – 15:30 Opening session Antonio Tajani, President of the European Parliament Ernest Bai Koroma, President of the Republic of Sierra Leon, Faustin-Archange Touadéra, President of the Central African Republic Federica Mogherini, High Representative of the EU for Foreign Affairs and Security Policy / Vice-President of the European Commission, Werner Hoyer, President of the European Investment Bank, Akinwumi Adesina, President of the African Development Bank
15:30 – 19:00 1st Roundtable: Peace & Security and democracy, good governance and human rights (in parallel) This roundtable could be divided into two parts.
1. Peace and Security – co-chaired by the AFET and SEDE Chairs
2. Democracy, good governance and human rights – co-chaired by the AFET and DROI Chairs
Guest speaker: Smail Chergui, African Union Commissioner for Peace and Security Cessouma Minata Samate, African Union Commissioner for Political Affairs
15:30 – 19:00 2nd Roundtable: Attracting investments for sustainable and inclusive development and growth via digitalization and industrialization Co-chaired by the DEVE and ITRE Chair
Guest speakers: Albert M. Muchanga, African Union Commissioner for Trade and Industry Neven Mimica, European Commissioner for International Cooperation & Development Mariya Gabriel, European Commissioner for Digital Economy and Society, Mukhisa Kituyi, Secretary-General of the Gold_AfricaUN Conference on Trade and Development (UNCTAD)
15:30 – 19:00 3rd Roundtable: Migration and human development (in parallel)Chaired by the LIBE Chair
Guest speakers: Amira El Fadil, African Union Commissioner for Social Affairs, Dimitris Avramopoulos, European Commissioner for Migration, Home Affairs and Citizenship, Mohamed Anacko, President of the Regional Council of Agadez,
15:30 – 19:00 4th Roundtable: Energy, agriculture, environment and water management Co-chaired by the DEVE and ENVI Chairs Guest speakers: Amani Abou-Zeid, African Union Commissioner for Infrastructure and Energy Sacko Josefa Leonel Correa, African Union Commissioner for Rural Economy and Agriculture
Firmin Edouard Matoko, UNESCO´s Assistant Director-General for Africa Sanusi Imran Abdullahi, Executive Secretary of the Commission of the Lake Chad Bassin
19:00 – 20:00 Closing session Michael Gahler, Chair of the Delegation for relations with the Pan-African Parliament Louis Michel, Chair of the Delegation to the ACP-EU Joint Parliamentary Assembly Leaders of the Political Groups.
Development in Africa is a necessity. There is a need to stabilize the continent, attract investments to create jobs to enable young Africans to have a future in their own countries. 2017 is a crucial year for our relations with Africa. Many political and legislative actions were undertaken at European and international level, for instance under the German Presidency of the G20. To list a few, in May, the High Representative and the European Commission issued a joint communication for a renewed impetus of the Africa-EU Partnership. In June, the Council adopted conclusions stressing the EU’s genuine strategic interest in deepening and strengthening its longstanding partnership with Africa. Conclusions that will also prepare the important Africa-EU Summit to take place end of November in Abidjan, Ivory Coast. Furthermore, recently, on September 28, the European Parliament and the Council have adopted the European Fund for Sustainable Development, the heart piece of the EU’s new External Investment Plan.
africa10Over the past months, the European Parliament has also had a crucial role establishing a direct political dialogue with Africa by inviting African leaders such as the Chairperson of the African Union Commission, Moussa Faki in May, as well as the President of Ivory Coast, Alassane Ouattara in June, to address the plenary in Strasbourg.The idea to organize a high-level conference on Africa on 22 November, one week before the Summit is to build upon these initiatives, to create a political momentum, and to raise the visibility and role of the European Parliament in Abidjan. This year the focus will be on “Investing in youth”, which has become a key priority for Europe as well as for Africa, in a context of African demographic trends creating major challenges in terms of economic development and job creation, security, political participation and migration. Therefore, youth and gender balance will be at the core of the high-level conference and discussed horizontally across the various panels.
The European Parliament, with its significant delegation including its President, the Chairs of the DEVE, AFET, INTA, SEDE, and DROI Committees and the Chairs of the Delegations to the ACP-EU JPA, the Pan-African Parliament and the relations with South Africa, can be a real added value to both the Parliamentary Summit and the Heads of State and Government Summit. These Members should have a key role in the conference. The aim of the high-level conference is also to use the expertise of the relevant parliamentary committees and delegations to feed in the message conveyed by the European Parliament to both Summits.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontro Antonio Tajani con il Direttore Esecutivo dell´Agenzia Europea per i Medicinali (EMA), Professor Guido Rasi

Posted by fidest press agency su sabato, 2 settembre 2017

european parliamentAl centro del colloquio, il ruolo dell’EMA per la protezione della salute e l´innovazione e il suo spostamento a seguito della Brexit. Al termine dell´incontro il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ha dichiarato: “la selezione della nuova sede dell´EMA va fatta sulla base di criteri oggettivi, elaborati a livello europeo con l´obiettivo di rendere il più economico ed efficace possibile il suo funzionamento nell’interesse dei cittadini.” I sei criteri individuati dalla Commissione europea e dall´EMA, illustrati nella Decisione relativa alla procedura per il trasferimento delle agenzie dell’UE, sono: garanzie che l’agenzia sia pienamente operativa nel momento in cui dovrà lasciare il Regno Unito, facilità di accesso alla nuova sede, esistenza di scuole per circa 600 studenti figli del personale, accesso al mercato del lavoro e assistenza sanitaria per le 900 famiglie del personale, continuità operativa e distribuzione geografica tra le diverse agenzie europee.Secondo Tajani, alcune delle città candidate rispettano appieno i requisiti richiesti.Il Presidente Tajani ha concluso sottolineando che “il Parlamento europeo vigilerà affinché la nuova sede venga scelta nel rispetto di questi parametri oggettivi, in piena trasparenza, nell´interesse della tutela della salute dei cittadini e nella promozione dell´innovazione. A proposito di salute e innovazione, basti ricordare che grazie al lavoro dell´EMA sono stati ritirati dal mercato circa 1000 farmaci non conformi agli standard europei e sono stati esaminati oltre 500 mila preparati utilizzati in Europa”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani sulla situazione in Venezuela

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 luglio 2017

Leopoldo_Lopez_1Portrait of Antonio TajaniA seguito del colloquio telefonico con il leader dell’opposizione, Leopoldo Lopez, sull’elezione della Assemblea costituente nazionale in Venezuela, il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ha dichiarato: “E’ un triste giorno per la democrazia in Venezuela, per l’America Latina e per il mondo perché sono stati violati i trattati internazionali, la Costituzione del Paese e, ancora più grave, si agisce contro il volere del popolo. Non è la risposta giusta ai problemi di confronto politico e alla crisi umanitaria che stanno devastando il paese” riferendosi alla elezione fraudolenta e illegittima dell’Assemblea costituente in Venezuela.“Nelle ultime 24 ore la repressione chavista ha raggiunto livelli impensabili. La comunità internazionale non può rimanere in silenzio davanti ad un numero così elevato di morti in Venezuela. Non è stata data la possibilità alla stampa di presidiare e riportare notizie dai seggi elettorali, ulteriore segno di assenza di democrazia del regime in carica” ha proseguito il Presidente Antonio Tajani.“Come Presidente del Parlamento europeo, l’unica istituzione direttamente eletta dai cittadini europei, esprimo il mio totale supporto ai rappresentanti del popolo venezuelano: insieme all’Assemblea nazionale non riconosciamo questa elezione” ha proseguito il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani.“E’ chiaro che il regime in carica voglia mantenere il potere. Il volere del popolo è di cambiare tale regime. E’ per questo che è necessario indire nuove elezioni democratiche ora”.Il Parlamento europeo nella sua ultima risoluzione sulla situazione in Venezuela ha chiesto di inviare una delegazione parlamentare nel paese. Consulterò i gruppi politici al Parlamento europeo su questa questione” ha concluso il Presidente del Parlamento europeo

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Antonio Tajani commenta il possibile ritiro USA dall’accordo di Parigi

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 giugno 2017

european parliamentBruxelles. Dopo un incontro con i rappresentanti dell’associazione Green 10 in cui si è discusso di lotta ai cambiamenti climatici, di obiettivi di sviluppo sostenibile e del futuro dell’Europa, il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha dichiarato:”Sono molto preoccupato per il possibile ritiro dell’amministrazione statunitense dall’accordo di Parigi sul cambiamento climatico. La lotta contro il riscaldamento globale è una sfida essenziale che riguarda tutte le nazioni. È nostro dovere anche morale lasciare alle generazioni future un pianeta in salute e sicuro.Il cambiamento climatico non è una favola. È una realtà che colpisce la vita quotidiana degli abitanti della terra. Ogni giorno esseri umani muoiono o sono costretti a lasciare le loro case per colpa della desertificazione, della mancanza di acqua, dell’esposizione alle malattie, di fenomeni climatici estremi. La biodiversità e la sopravvivenza di centinaia di specie di flora e fauna sono minacciate. Non agire adesso significa far aumentare questo enorme costo umano, ambientale ed economico.L’UE deve continuare ad essere all’avanguardia sul fronte del clima. Il nostro impegno e la nostra determinazione devono continuare ad essere un esempio per le altre nazioni. La nostra strategia di azione sul clima rappresenta un’opportunità per creare nuovi posti di lavoro, attirare investimenti, promuovere nuove tecnologie verdi. Se vogliamo che l’accordo di Parigi abbia successo, l’Unione europea deve essere un leader mondiale dell’innovazione in questo settore. Dalla transizione energetica all’efficienza delle rinnovabili e ad un sistema di trasporto più sostenibile, possiamo fare in modo che la nostra industria e le PMI siano la spina dorsale della trasformazione ad un’economia a basse emissioni di carbonio come stabilito dall’accordo di Parigi.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »