Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘aperto’

Alto Adige. Coronavirus: tutto aperto, poi quasi tutto chiuso. Perché…

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 novembre 2020

Il Dpcm, il decreto del presidente del Consiglio lo consentiva e loro hanno colto l’occasione: le limitazioni di orario per bar, gelaterie, pasticcerie e ristoranti sono state superate in aumento: alle 22 per i ristoranti e alle 20 per gli altri negozi. Così in Alto Adige.Oggi, invece, si torna indietro, anzi di più: chiusura totale per i bar e alle 18 per i ristoranti. Sono passati solo pochi giorni dalla decisione precedente di allungare gli orari.Motivo? La crescita dei contagiati. Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, dichiara: ci muoviamo in linea con la Germania e l’Austria; per dire che loro non seguono le indicazioni del governo italiano.In verità non è proprio così, perché mentre in Germania e Austria chiudono totalmente bar e ristoranti, in Alto Adige chiudono i bar, ma non i ristoranti che rimangono aperti fino alle 18, in questo modo si potranno chiedere i contributi al governo italiano; contributi, ovvero ristori, che non si potevano avere se la chiusura fosse stata effettuata alle 22 come previsto in un primo momento.Insomma, norme germaniche ma soldi italici. Comodo, no? Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Insegnare all’aperto

Posted by fidest press agency su domenica, 6 settembre 2020

In questa situazione di emergenza legata al COVID-19, in cui per garantire un ritorno a scuola in sicurezza degli studenti appare una corsa contro il tempo, oltre che ad un serio problema logistico, una soluzione potrebbe venire dagli spazi esterni degli istituti scolastici. Cortili e giardini potrebbero rappresentare, infatti, spazi ulteriori rispetto alle aule, in cui studenti e docenti potrebbero riunirsi nella maggiore sicurezza data dall’aria aperta. Secondo i dati UNESCO sono 190 i Paesi del mondo che hanno chiuso le scuole e 1,57 miliardi gli studenti coinvolti, circa il 90% della popolazione studentesca. E se la didattica a distanza è stata in grado di tamponare il rischio di far saltare un intero anno scolastico, l’aggregazione resta un elemento caratteristico della scuola, come riconoscono gli stessi documenti emessi dal Comitato Tecnico Scientifico: “la sospensione delle attività scolastiche e il successivo isolamento hanno determinato una significativa alterazione della vita sociale e relazionale dei bambini e ragazzi, determinando al contempo una interruzione dei processi di crescita in autonomia, di acquisizione di competenze e conoscenze, con conseguenze educative, psicologiche e di salute che non possono essere sottovalutate” (dal verbale n. 82 della riunione del CTS del 28 maggio 2020).Inoltre, il lockdown ha spesso amplificato disuguaglianze sociali del nostro paese, dato che dei “9.700.000 soggetti in età compresa tra 0 e 18 anni, 1.600.000 sono in condizioni di povertà. Inoltre circa 1.000.000 di soggetti in età evolutiva hanno necessità assistenziali complesse, tra questi il 20% circa con problemi neuropsichiatrici” (dal verbale n. 82 della riunione del CTS del 28 maggio 2020).
Per questo il WWF, in vista delle riaperture del 14 settembre, plaude alle ipotesi di sfruttare maggiormente gli spazi aperti di competenza delle scuole: giardini e cortili. Sebbene non se ne conoscano nel dettaglio distribuzione e metratura, solo sommando le superfici degli spazi verdi degli istituti scolastici di Roma si ottiene una superfice equivalente a quella di villa Borghese, circa 80 ettari. “Metrature” quindi interessanti se moltiplicate per tutti i 58.842 edifici scolastici presenti in Italia (dati MIUR). Ma questi spazi non aiuterebbero solo a garantire il distanziamento, limitando quindi il rischio di contagio, ma sarebbero volano di maggiore benessere dei più giovani e qualità dell’offerta educativa. L’outdoor education è infatti al centro dell’attenzione degli educatori moderni tanto quanto la nostra tradizione pedagogica, da Maria Montessori a Giuseppina Pizzigoni, riconosceva come gli esterni spazi della scuola e il contatto con la natura fossero parte integrante dei progetti educativi. Per questo, il WWF sollecita comitati tecnici, ministero dell’educazione, scuole e amministrazioni locali a sfruttare sempre più l’opportunità offerta da giardini e cortili scolastici, affinché diventino vere e proprie aule all’aperto. A breve, l’associazione del panda lancerà una campagna affinché in un momento di diffusa attenzione, riflessione e di investimenti economici sulla scuola si colga finalmente l’occasione per pensare in modo integrato anche gli spazi esterni alle scuole, valorizzandoli, riqualificandoli e utilizzandoli a beneficio degli studenti e dell’intera società.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vietare il fumo di sigaretta all’aperto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 agosto 2020

Dalla Spagna arriva un’importante novità, due regioni (Galicia e Canarie, ma il divieto è in studio anche in altre aree) hanno deciso di per contrastare la diffusione del Coronavirus attraverso il fumo delle sigarette. Per gli esperti, infatti, nelle zone in cui non è possibile garantire la distanza di almeno due metri tra una persona e l’altra, fumare comporterebbe rischi per la diffusione del patogeno, ciò perché fumando la persona rilascia “droplets” le goccioline che possono portare al contagio.La correlazione statistica tra fumo e decessi è spaventosa già di suo, un vero e proprio genocidio; ogni anno il fumo uccide 7 milioni di persone (saranno 8 milioni entro il 2030), come se di colpo fosse cancellata la città di New York; in Italia 80 mila persone l’anno perdono la vita per malattia causate dal fumo di sigaretta.Secondo alcuni studi scientifici poi vi sarebbe una correlazione diretta tra il fumo ed il rischio di sviluppare forme più gravi della malattia, aumenterebbe il rischio di ventilazione artificiale e ricovero in terapia intensiva, oltre che di morte.Codacons: “Si tratta di prendere una scelta importante, anche se impopolare – afferma il Presidente del Codacons, Marco Donzelli – sappiamo che in Italia i fumatori rappresentano una grossa fetta della popolazione, ma è arrivato il momento di dare prevalenza alla salute pubblica. Fumare comporta dei rischi per la salute umana già di per sé, ma in un momento così difficile e particolare come quello che stiamo vivendo si tratta di prendere una scelta volta a tutelare la salute dell’intera popolazione. Dobbiamo combattere la diffusione del virus con ogni mezzo, per questo motivo chiediamo al Governo ed al Ministero della Salute di vietare il fumo di sigaretta all’aperto.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

‘Torino a Cielo Aperto’

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 luglio 2020

E’ il ricco cartellone di eventi culturali e ricreativi diffusi su tutto il territorio che si pone l’obiettivo di invitare i cittadini a riappropriarsi degli spazi pubblici e dei parchi cittadini dopo il lockdown dovuto all’emergenza sanitaria determinata dal Covid-19.Il progetto – proposto dagli assessorati alla Cultura, ai Giovani, al Turismo e Commercio, all’Ambiente e all’Istruzione della Città di Torino, in collaborazione con Fondazione per la Cultura Torino e grazie al sostegno di Intesa Sanpaolo e Iren – presenta 22 ‘punti estivi’ realizzati da associazioni culturali con il contributo della Città; 4 arene cinematografiche; la programmazione ‘Blu Oltremare’ che si realizza nel cortile di Combo a cura del Teatro Stabile di Torino con la collaborazione del Teatro Regio, di TPE – Teatro Piemonte Europa e Fondazione TRG, Piemonte dal Vivo, Todays, TJF e MITO per la Città, Torino Spiritualità/Circolo dei lettori e alcune delle compagnie del progetto Torino Arti Performative; ‘Spettacoli a Cielo Aperto’ nell’arena della Casa del Teatro Ragazzi e Giovani; gli eventi estivi nei cortili e i Festival.Gli appuntamenti saranno organizzati nel pieno rispetto delle nuove prescrizioni dettate dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per garantire al pubblico di assistere in sicurezza e con assoluta tranquillità a tutte le iniziative.
Sono inoltre stati individuati spazi pubblici e spazi insoliti nelle 8 circoscrizioni cittadine con l’obiettivo di avviare sperimentazioni volte all’aggregazione. Nello specifico sono stati schedati circa 220 cortili e, quelli considerati compatibili con l’organizzazione di attività, ospiteranno appuntamenti culturali, ricreativi, sociali e/o di intrattenimento, con una particolare attenzione alla sostenibilità dal punto di vista ambientale. Le iniziative culturali e commerciali di quest’anno vanno, infatti, nella direzione di una Torino vivibile e partecipata. Il territorio finalmente diventa fisicamente il luogo attrattivo per eccellenza.
Il calendario della rassegna è consultabile anche su CityAROUND (www.cityaround.it). L’app gratuita, nata a Torino e pensata per il Turismo Sostenibile, garantisce la sicurezza e il distanziamento fisico. È una porta digitale con cui immergersi, grazie a un semplice tocco sul proprio device, nei circuiti tematici, turistici e outdoor più belli della città da visitare a piedi o in bicicletta. Nell’app esiste anche una sezione dedicata ai principali eventi e manifestazioni. Scaricabile dall’8 luglio in tutti gli store, sarà l’agenda digitale e il navigatore ufficiale di tutti gli eventi.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sport individuali e attività sportiva svolta individualmente, il governo ribadisce la differenza

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 Maggio 2020

“Lo dicevamo nei giorni scorsi, sebbene possa apparire cervellotico, sport individuale, nell’accezione comune e olimpica del termine, è cosa differente da attività sportiva o motoria svolta individualmente. Lo si poteva evincere dalla distinzione operata dalle lettere g) ed f) dell’articolo 1 del d.p.c.m. 26 aprile 2020. Ora, se così si può dire, arriva la conferma di quella nostra lettura. Una sorta d’interpretazione autentica, tra molte virgolette, visto che si tratta dei chiarimenti forniti dal Governo sul significato di alcune delle norme meno chiare del d.p.c.m. 26 aprile 2020 nonché sui dubbi più ricorrenti. Ecco la FAQ e la relativa risposta. L’attività sportiva e motoria all’aperto è consentita solo se è svolta individualmente, a meno che non si tratti di persone conviventi. A partire dal 4 maggio l’attività sportiva e motoria all’aperto sarà consentita non più solo in prossimità della propria abitazione. Sarà possibile la presenza di un accompagnatore per i minori o per le persone non completamente autosufficienti. È obbligatorio rispettare la distanza interpersonale di almeno due metri, se si tratta di attività sportiva, e di un metro, se si tratta di semplice attività motoria. In ogni caso sono vietati gli assembramenti. Al fine di svolgere l’attività motoria o sportiva di cui sopra, è consentito anche spostarsi con mezzi pubblici o privati per raggiungere il luogo individuato per svolgere tali attività. Non è consentito svolgere attività motoria o sportiva fuori dalla propria Regione. (Alessandro Gallucci, legale, consulente Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Barbecue al coperto è pericoloso

Posted by fidest press agency su martedì, 20 gennaio 2015

barbecueCuocere in ambienti chiusi con barbecue che utilizzano carbone e’ pericoloso. Il carbone incandescente rilascia notevoli quantita’ di gas tossici, in particolare il monossido di carbonio (CO). Anche quando le finestre, le porte e la porta del garage sono aperte per “motivi di sicurezza”, le concentrazioni di CO possono fatalmente accumularsi. Questo rischio e’ presente con i dispositivi che vengono pubblicizzati come speciali “barbecue al coperto”. Lo stesso vale per le pentole carbone-powered, i cosiddetti “vasi a caldo”, se vengono utilizzati in luoghi chiusi come il soggiorno di casa o nel ristorante. L’avvertenza ci arriva dalla BFR tedesca che esaminato la concentrazione di CO che si raggiunge quando griglie a carbone sono utilizzate in luoghi chiusi e quanto tempo ci vuole prima che questo rappresenti un pericolo per le persone. Risultato: anche dopo un tempo relativamente breve si raggiungono livelli pericolosi di monossido di carbonio. Ricordiamo che il monossido di carbonio e’ gas velenoso particolarmente insidioso in quanto inodore, incolore e insapore, interferisce con l’emoglobina, diminuendo la quantita’ di ossigeno ai tessuti ed in particolare al cervello che, ricevendo meno ossigeno, porta ad uno stato di incoscienza e poi alla morte. Il consiglio, ovviamente e se proprio si vuole, e’ quello di fare barbecue all’aperto stando comunque distanti dai fumi.(Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come proteggersi dai fulmini

Posted by fidest press agency su sabato, 8 ottobre 2011

fulmini

Image by Kumitey via Flickr

I fulmini sono delle scariche elettriche che si verificano nell’atmosfera, ad alta intensità di corrente. Si originano nelle nuvole e solo nel 10% dei casi si scaricano al suolo, con potenziali effetti distruttivi su uomini e cose. Per questo motivo, la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS), rielaborando le indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità, ha ritenuto opportuno mettere a punto alcune regole di comportamento, finalizzate alle attività che coinvolgono maggiormente i bambini e gli adolescenti. Ecco come comportarsi in casa o all’aperto:
Se ci si trova all’aperto: bisogna evitare di stare sotto un albero, oppure accanto ad oggetti appuntiti o metallici, nonché accanto a strutture che potrebbero crollare, quali pali, ecc. Nei campeggi, è raccomandabile rimanere al di fuori delle tende. E’ sempre meglio stare rannicchiati, piuttosto che distesi, o in piedi. Grotte e anfratti costituiscono condizioni di protezione
Se ci si trova in prossimità di fiumi o di laghi, è pericoloso stare sulla riva, e soprattutto fare il bagno poiché l’acqua conduce bene la corrente elettrica. Inoltre bisogna ricordare che l’acqua dolce, specie se a basse temperature, rappresenta un particolare pericolo per gli annegamenti
Se si naviga in barca, è preferibile attraccare, oppure andare al largo, poiché le zone interessate sono solitamente circoscritte. Bisognerebbe stare lontano dall’albero e cercare di creare un collegamento diretto tra l’albero ed il mare. A pericoli analoghi è esposto chi fa il bagno a mare, o soggiorna sulla riva
Se si sta in casa, si è abbastanza sicuri, purché si abbia un impianto elettrico a norma. È però sempre preferibile non fare il bagno, staccare dalle prese di corrente le apparecchiature elettroniche, informatiche e gli elettrodomestici non indispensabili in quei momenti, staccare il cavo dell’antenna tv, evitare di parlare al telefono fisso e non stare accanto ai camini
I mezzi di trasporto (auto, roulotte, treni, funivie) sono sicuri, in quanto si comportano da “gabbia di Faraday”, scaricando la corrente al suolo. Gli aerei solitamente volano al di sopra delle nubi temporalesche. Secondo il Sistema Italiano di Rilevamento dei Fulmini (SIRF)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carnevale Venezia: Brindisi fontana del vino

Posted by fidest press agency su sabato, 19 febbraio 2011

19 febbraio alle ore 18:00, si è aperto il Carnevale di Venezia con il Gran Brindisi alla Fontana del Vino in  Piazzetta San Marco.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Inaugurarazione nuova installazione all’aperto

Posted by fidest press agency su martedì, 8 settembre 2009

Torino 11 settembre 2009 alle ore 12 (corso Umbria 90,), alla presenza del  direttore del Museo Carlo Degiacomi; del Presidente del Museo A come Ambiente  Fiorenzo Alfieri, e degli assessori all’ambiente della Provincia di Torino Roberto Ronco, della Città di Torino  Roberto Tricarico e della Regione Piemonte Nicola De Ruggiero. inaugurarazione nuova installazione all’aperto il quinto anno di attivita’ L’installazione, frutto della collaborazione tra il Museo A come Ambiente, Public Art Association,  Interaction Design Lab e Lindab, realizzata con il contributo della Provincia di Torino, è costituita da un sistema di tubi azzurri che, una volta sfiorati, “sussurrano” messaggi ecologici, e che possono essere utilizzati interattivamente dai passanti come telefono senza fili per mandare messaggi vocali, periscopio per scoprire immagini e guardare oltre il tetto, altoparlante per attivare voci e suoni e rumori e anche per veicolare messaggi “forti” anche se sussurrati. L’inaugurazione dell’installazione è anche l’occasione per presentare il programma da settembre a dicembre del 2009 che per il Museo A come Ambiente coincide con il quinto compleanno: 5 anni di attività, con circa 200.000 presenze complessive (52.000 annue nel 2008)

.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il cinema a Palazzo Reale

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 luglio 2009

Milano 17 Luglio – 30 Agosto h.21.30  P.zza Duomo, 12. Milano ritorna a essere amica del cinema. Con un progetto inedito e innovativo: dal 17 luglio al 30 agosto, tutti i venerdì, sabato e domenica alle ore 21.30 prende il via la rassegna Il Cinema a Palazzo Reale.  Il ciclo, simbolicamente ambientato nel palazzo del potere dell’arte, Palazzo Reale, all’interno del cortile restaurato, è incentrato sul tema del “Potere” declinato nelle sue più ampie accezioni: dall’antico problema dell’identità, ai rapporti di forza, alla capacità di persuasione dei media, alla relazione tra reale e virtuale, al ruolo della sensualità fino alle più insospettabili collusioni.  In questo spazio storico e magico al tempo stesso, di notte e all’aperto, potremo vivere un’esperienza misteriosa:  una riflessione sul potere e del potere attraverso le sue simbologie e metafore più diffuse nelle opere dei più grandi registi.   In un percorso che racconta, tra immagine e parola, una parte significativa della storia della settima arte, il cinema.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »