Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘appartamenti’

Abitazioni: nuovo vs usato. Lo studio di Casa.it

Posted by fidest press agency su sabato, 25 giugno 2016

prezzi abitazioniCasa.it ha confrontato i prezzi delle abitazioni sul mercato di dieci città italiane, scoprendo che il nuovo, rispetto all’usato in buone condizioni, può costare dall’8% al 110 % in piùMilano (+67%), Bologna (+50%) e Verona (+43%) sono le città in cui il nuovo ha un prezzo decisamente più alto rispetto all’usato. A Firenze la differenza è più contenuta (+20%)
Il fascino delle zone centrali di via Torino o l’avveniristica area milanese di Porta Nuova? Il cuore romano di Trastevere o il più elegante quartiere Parioli? Meglio puntare sulla sicurezza del nuovo o sul “fascino” dell’usato? Quanto si spende per un’abitazione nuova rispetto ad una “già vissuta”? Una risposta arriva dal Centro Studi di Casa.it (www.casa.it), che ha messo a confronto i prezzi di vendita medi delle singole abitazioni nuove con quelli degli appartamenti usati, nelle dieci città italiane maggiormente interessate da nuove costruzioni.Se in media a livello nazionale acquistare un appartamento nuovo costa circa il 25/30% in più rispetto ad uno in buone condizioni, si registrano differenze significative tra le singole città e soprattutto in base alla “dinamicità” della zona. A livello generale Milano (+67%), Bologna (+50%) e Verona (+43%) sono le città in cui il nuovo ha un prezzo medio decisamente più alto rispetto all’usato, mentre al contrario troviamo Firenze, dove questo incremento è ridotta al +20%.
Tra le singole zone delle città analizzate, si va dal gap molto basso delle aree collinari fiorentine del quartiere Bellosguardo (+8% tra usato e nuovo), luogo scelto da molti personaggi illustri come Giuseppe Garibaldi e Ugo Foscolo, sino al 110% in più per vivere, in un appartamento di nuova costruzione, l’atmosfera più internazionale della zona milanese di Porta Nuova. (grafico: prezzi abitazioni)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Real estate in USA

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 ottobre 2014

case storiche1Per la prima volta nel 2014, le compravendite sono aumentate rispetto a un anno fa. A seguito del solito ciclo stagionale, a settembre le compravendite sono state inferiori del 10,4% rispetto ad agosto. Tuttavia, le compravendite hanno superato gli obiettivi prefissati a settembre 2013 dello 0,9%. Per tutto il 2014 le compravendite sono state appena inferiori a quelle del 2013, ma a fine settembre sono lievemente aumentate rispetto a un anno fa. Il prezzo mediano registrato in tutte le case vendute nelle 52 aree metropolitane nel mese di settembre è stato di $195.000, superiore del 5,4% rispetto al prezzo medio dello scorso settembre. I prezzi nel 2014 hanno avuto una tendenza al rialzo, ma ad un ritmo più moderato rispetto alle doppie cifre viste nel 2013. L’offerta di case in vendita è risultata inferiore del 5,8% rispetto allo scorso anno. Al ritmo di vendite di case del mese di settembre, i mesi di fornitura di inventario sono saliti a 4,9 dove 6,0 indica un mercato equilibrato equamente tra acquirenti e venditori.
“E’ significativo il fatto che Settembre è stato il primo mese di quest’anno in cui si nota un aumento delle compravendite rispetto allo scorso anno. Questo dimostra che gli acquirenti risultano interessati ed il mercato è abbastanza forte da ripercorrere le vendite dello scorso anno. Mentre i cicli stagionali vedono la solita riduzione delle compravendite, è incoraggiante vedere che i prezzi delle case continuano a crescere a un ritmo sostenibile” – Margaret Kelly, CEO di RE / MAX

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi eleganti appartamenti presso Trastevere, per turisti italiani e stranieri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 agosto 2013

Roma. La catena di appartamenti MyApArtsuite appena inaugurata nella Capitale, rappresenta una novità assoluta nel panorama dell’ospitalità romana. Sono otto appartamenti di prestigio con caratteristiche diverse nell’arredamento e nell’ispirazione, ciascuno legato ad un tema di cinema, d’arte, di letteratura, di poesia o di musica. Arredati con eleganza e con un tocco di originalità, dànno immediatamente all’ospite l’impressione di vivere un’esperienza e non semplicemente di alloggiare in bell’ambiente esclusivo, spazioso e dotato di ogni comfort.
Situati nei pressi di Porta Portese e dunque assai vicini a Trastevere, composti da una stanza da letto, bagno, ampio soggiorno, angolo cucina e grande terrazza, questi appartamenti si propongono al turista un po’ più esigente dal punto di vista culturale, così come alla coppia in viaggio di nozze o alla famigliola che vuole “vivere” Roma come i romani, anzi di più. Claudio Riefoli, giovane imprenditore romano che ha “inventato” il progetto, spiega: “I MyApArtsuite costituiscono un piccolo mondo a parte, poiché sorgono dove un tempo esisteva il Museo del Cinema, e dove nel passato sono state girate scene importanti di film come “Ladri di Biciclette”. Ogni appartamento ha il nome di un colore che lo definisce e lo connota, e segnatamente: “Black&white 1, ispirato proprio a “Ladri di Biciclette”; “Black&white 2” che ricorda i personaggi interpretati da Anna Magnani; “Purple” dedicato alle musiche di Armando Trovajoli, ai film ed ai musical che raccontano Roma e Trastevere; “Pop Colors”, ovvero “entrare in un quadro come Mary Poppins è possibile…”, è un omaggio a Mario Schifano e alla Scuola di Piazza del Popolo; “White”, bianco come il colore dei sogni, trae ispirazione da “Lo Sceicco Bianco” di Federico Fellini; “Red”: il colore rosso emblema condiviso del percorso interiore e della scelta politica di Pier Paolo Pasolini; “Gold”, ispirato al “biondo” Tevere (è l’unico appartamento che affaccia sul fiume verso l’Aventino) e “Blue” da un percorso ispirato dell’architettura di Roma.
“Quanto ai prezzi – conclude Riefoli – abbiamo optato per un contenimento delle tariffe che variano – in rapporto alla stagione – da 170 a 220 Euro al giorno per appartamento, con un minimum stay di 3 notti. Abbiamo preparato diverse offerte speciali per le Festività, di cui daremo tempestivamente notizia”

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vendita appartamenti debitori

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

DSCN1585

Image by ilya_ktsn via Flickr

“La drammatica crisi economica – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum -che colpisce soprattutto le fasce più deboli della popolazione italiana, che non riesce a coprire spesso, per i forti ribassi d’asta, il debito nei confronti delle banche e queste ultime non hanno nessuna remunerazione per lunghi anni del capitale investito, non può risolversi con la vendita all’asta dei loro appartamenti.”
Adiconsum, insieme ad altre associazioni dei consumatori ha chiesto ad Abi che per le famiglie, in stato di sofferenza economica, sia lasciato in affitto, con canoni sopportabili, l’appartamento che verrebbe ad essere alienato con asta giudiziaria. L’affitto potrebbe durare cinque anni dando respiro economico alle famiglie e al contempo realizzerebbe introidi per le banche. Adiconsum è altresì preoccupata per il rischio di blocco per la locazione dei mutui che, soprattutto per le giovani coppie, è ormai diventato proibitivo. Giovani coppie, spesso con lavoro precario, che non riescono ad accedere al credito, ma anche famiglie che troppo spesso, anche nel futuro, non riusciranno a pagare le rate dei mutui. In tal senso Adiconsum propone la realizzazione di un fondo solidarietà alimentato con una somma (per esempio di 100 euro) di cui una parte a carica di tutti i mutuatari ( di 50 euro) e una parte a carico delle banche (di 50 euro).
Il fondo di solidarietà potrebbe essere implementato ulteriormente con i residui dei fondi pubblici esistenti ( fondo famiglia, fondo studenti ecc.). Il fondo di solidarietà potrebbe così intervenire a favore di quelle famiglie in stato di bisogno senza essere costretti a stipulare assicurazioni con premi altissimi che coprono il rischio di impresa delle banche scaricandole sui consumatori. Immaginare – conclude Giordano – che lo stato intervenga a favore degli strati più deboli della società con soldi pubblici, in un momento di forte crisi economica, e in una situazione di tassazione che ormai è intorno al 50%, è fuori dal tempo e dalla storia. Soltanto la sussidiarietà, la mutualità, la solidarietà e la responsabilità sociale degli istituti bancari possono rappresentare la strada per uscire dalla crisi”

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Estate 2010 da dimenticare

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 agosto 2010

L’estate volge al termine per cedere il passo all’ormai incerto clima delle stagioni successive. Siamo ancora a crogiolarci nei caldi giorni che con  pigrizia trascorrono e lasciano in bocca l’acre sapore degli amari bocconi che i mass media ci propinano sulle beghe accese in ambito PDL e cullati da brezze marine e montane che accarezzano i rilievi e scuotono le onde marine, è già tempo dei bilanci.Chissà cosa resterà di questa strana estate. Leggendo i giornali e navigando in internet leggiamo di scandali, di lotte politiche,  di strani rogiti e contratti locativi di appartamenti a Monaco, di Tonino Di Pietro che non si decide a prendere lezioni private di grammatica italiana e che con il suo sproloquiare in italiese non ci fa capire cosa cavolo voglia, del cattocomunista e perbenista Pier Ferdinando Casini che, come al solito, giuoca con due differenti mazzi di carte in più tavoli, del Senatur che coglie l’attimo per imporre la sua legge leghista federale e separatista, di Berlusca che garantisce, a protesi sgranata, la persistenza dei numeri in Parlamento senza averne fatto i dovuti calcoli, di Pier Luigi Bersani che  da buon tiratore scelto cerca di centrare bersagli a destra, a sinistra e al centro dando segnali di pluralismo e opportunismo di facciata. Il tutto per  fare scomparire dalle cronache indagini su corruzione diffusa, sulle politiche adottate per la ripresa economica che non accennano a dare risultati, sul PIL che irrimediabilmente, non solo segna il passo ma flette di 1,2% rispetto allo stesso periodo del decorso anno, di un Sud sempre più relegato a cenerentola d’Europa. Però da Italiani sognatori crediamo. Crediamo ma una cosa resta e resterà di quest’estate da dimenticare.L’acre sapore della foto del doppio passeggino accartocciato travolto sulle strisce pedonali in una via di Palermo dalla pazza corsa di un’auto che ha posto fine alla vita della bambina di soli dieci mesi e del grave ferimento del fratellino gemello, delle martoriate vie Aquilane, ancora teatro, del disastro tellurico, delle decine di soldati morti in missione di pace, del Vigile del Fuoco perito in Menfi morto nello spegnimento di un incendio, delle migliaia di morti e dispersi a causa dell’alluvione in India, del fuoco che sta mettendo in ginocchio l’Unione Sovietica, dei rincari dei prezzi sui prodotti energetici ed alimentari, delle decine di stupri e violenze verso donne, bambini e minori. (fonte: Editoriale del Giornale dell’alleanza pubblicato da Sante Pisani Due il giorno domenica 15 agosto 2010 alle ore 17.02)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pericoli in verde

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 aprile 2010

Alcune specie di piante di appartamento come pure erbe selvatiche possono diventare causa di incidenti se ingerite, deliberatamente o per errore. Eventi non proprio rarissimi, come testimoniano i dati diffusi dal Centro antiveleni dell’IRCCS Fondazione Maugeri di Pavia: in media 200 ogni anno di cui il 30% concentrato nei mesi invernali poiché riguarda le classiche piante natalizie. La stella di Natale, il vischio e le bacche rosse di agrifoglio e pungitopo sono dotate di tossicità differente e possono provocare da semplici effetti irritativi (eritema, prurito e bruciore in caso di contatto), fino a sintomi gastroenterici anche importanti in caso di ingestione. Nel 72% dei casi i motivi sono accidentali, nel 4% le intossicazioni avvengono per il consumo di piante tossiche ingerite come alimento. Nei soggetti adulti derivano da un consumo di piante ritenute erroneamente commestibili: bacche di ribes (eduli) simili alle bacche di Daphne mezereum (tossiche); borragine confusa con la Digitalis Purpurea o con la mandragola; cicuta confusa con il finocchietto selvatico. Un dato interessante riguarda l’elevata incidenza in età pediatrica: circa il 40% dei casi riguarda bambini di età inferiore ai 10 anni e il 26% di età inferiore a 1 anno. Nella maggior parte di questi casi, l’esposizione non ha conseguenze gravi, anche in relazione alla piccola quantità di fiori, foglie o frutti ingerita, ma alcune piante dotate di tossicità rilevante, come il ciclamino o l’oleandro sono molto comuni e spesso presenti in terrazzi e giardini.

(farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caro affitti a Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 dicembre 2009

“Tra i tanti record positivi Roma detiene anche questo primato negativo. E, come spesso accade, a pagarne le conseguenze più serie sono proprio quegli strati sociali in maggiore difficoltà, come i dipendenti con famiglie a carico, i precari, gli anziani e gli studenti, ovvero quelle fasce della popolazione che ogni giorno devono lottare duramente per sopravvivere, facendo i conti con le proprie limitate finanze”. Lo sostiene amareggiato Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, commentando uno studio di “Tecnocasa group” dal quale si evince che, nei primi mesi del 2009, il canone di locazione mensile degli appartamenti nella Capitale è diminuito dell’1,3% in relazione al semestre precedente. Tuttavia, l’andamento ondivago del mercato immobiliare, fortemente diverso tra un quartiere e l’altro, non sottrae a Roma lo scettro poco lusinghiero di città più cara d’Italia per i prezzi degli affitti. Dalla stessa indagine risulta che il 61% degli inquilin
i è costituito da single, con un’età media molto bassa compresa tra i 18 e i 34 anni. Sulla questione ha espresso il proprio parere anche Maurizio Ferraioli, responsabile per la Casa e l’Edilizia Privata del movimento extraparlamentare fondato da Antonello De Pierro. “I canoni ormai elevatissimi – dice Ferraioli – diventano insostenibili per le famiglie, che già soffrono il periodo di crisi economica generale. Sarebbe opportuno un intervento d’urgenza del governo, quale poteva essere la cedolare secca sugli affitti, da applicare esclusivamente sui contratti concordati, con lo scopo di riportare il risparmio fiscale ottenuto dai proprietari a vantaggio degli inquilini, e di conseguenza di milioni di famiglie italiane”. Le osservazioni critiche dell’esponente dell’Italia dei Diritti contro l’attuale amministrazione statale proseguono impetuose: “Appare evidente il fatto che la mancanza di una corretta politica verso la casa ponga in difficoltà tutto il settore immobiliare. Emblematico è l’aumento delle cause di sfratto per morosità nelle varie città italiane. Anche in tal senso si avverte l’impellenza da parte del governo di un provvedimento che, probabilmente, consentirebbe anche di far emergere tutto quel sommerso che non permette allo Stato di incassare le giuste imposte sui redditi derivanti dalla locazione. Gli ultimi interventi della Guardia di Finanza – ricorda Ferraioli – hanno evidenziato, anche a Roma, un numero enorme di contratti d’affitto non registrati. Noi dell’Italia dei Diritti auspichiamo questi e altri interventi in grado di calmierare i costi esagerati dei canoni locativi in ogni città d’Italia, e in particolare nella Capitale”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chez moi à Paris

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

paris1parisBenvenuto a Parigi, benvenuto a casa Sua. Qui troverà una collezione di appartamenti full optional ideati per un soggiorno a Parigi all’ insegna dell’ eleganza. Da poche notti a molte settimane, potrà soggiornare in appartamenti sempre situati nelle zone più centrali e prestigiose di Parigi: Champs Elysées, Trocadéro, Saint Germain des Prés, Opéra and Le Marais con Ile Saint Louis, e dotati in tutti i casi di una splendida cucina e una decorazione elaborata. Scrupolosa modalità di prenotazione, attenta assistenza e professionale servizio di amministrazione in appartamento: ecco il nostro mestiere da 15 anni a questa parte; il tutto per consentire oggi di risparmiare e di godere del Suo soggiorno a Parigi nel pieno del comfort e della privacy.  Abitare Parigi presenta una nuova gamma di Appartamenti arredati ma senza servizio in camera: sono gli Appartamenti “Prêt à Vivre”, ‘pronti da vivere’. Abbiamo accuratamente visitato per voi tutti i singoli alloggi per assicurarvi una sistemazione elegante, accessoriata e pulita. Nel pieno centro di Parigi, al prezzo migliore. (paris)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

E’ tempo di vacanze

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 luglio 2009

Per prenotare le vacanze e risparmiare si può o prenotare con forte anticipo oppure last-minute, letteralmente all’ultimo minuto.  Il segreto per risparmiare sempre, consiste nello scegliere la sistemazione preferita, e prenotarla tramite il portale che offre le condizioni migliori.  Per velocizzare la ricerca ed ottimizzare i costi esiste il motore di ricerca dedicato alla comparazione tariffaria di hotel, b&b ed appartamenti, http://www.comparior.it. Vi sono comparati tutti i principali portali alberghieri presenti sul mercato, con un semplice click si visualizzano in pochi secondi tutte le strutture prenotabili online – 400.000 strutture tra alberghi, B&B e Ostelli e appartamenti in tutto il mondo – sui maggiori portali (Alpha Rooms, Bookings, Expedia, HostelBookers, Hostelworld, Hotel Club, Hotel.info, Hotelopia, ITWG, Late Rooms, OctopusTravel, Rates to Go,Venere), ordinati per prezzo, cosicchè l’internauta possa non solo scegliere la struttura economicamente più vantaggiosa, ma anche, una volta scelta la struttura, trovare il portale che la vende alle condizioni più vantaggiose. http://www.comparior.it Comparior.it è un motore di comparazione specializzato nel confronto delle tariffe di oltre 400.000 tra hotel, b&b, ostelli e appartamenti in tutto il mondo. È gratuito, non richiede alcuna registrazione e non applica commissioni sui prezzi esposti, che sono sempre quelli effettivi di vendita. Comparior.it permette di risparmiare tempo e di prenotare la camera sempre alle migliori condizioni disponibili sul mercato.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Abitare Parigi debutta su FaceBook

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2009

paris palaceTorino Siete fanatici di FaceBook e siete già stati a Parigi ospiti di Abitare Parigi by France Appartments? Oppure vi piacerebbe provare a vivere Parigi da veri Parigini? Vi piacerebbe passeggiare per gli Champs Elysées o per il Marais con le chiavi di casa in tasca? O aprire la finestra la mattina e affacciarvi sulla Tour Eiffel? Bene, allora “Coloro che amano Abitare Parigi” è il gruppo di FaceBook che fa per voi. Visitate il sito internet http://www.abitareParigi.it. Abitare Parigi, da quindici anni marchio leader nel settore, è una collezione di oltre cento appartamenti di charme in affitto nel cuore della Ville Lumière. Gli appartamenti, tutti centralissimi, coniugano il calore di casa con l’eleganza e il servizio di un 4 stelle. Le maison di Abitare Parigi sono disponibili nelle zone degli Champs Elysées, del Trocadéro, dell’Opéra, della Rive Gauche e del Marais. Da oggi, al servizio di lusso “Chez Moi à Paris” si affiancano gli Appartamenti “Prêt à Vivre”. Gli appartamenti sono visitabili virtualmente su http://www.abitareParigi.it.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terremoto e l’election day

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 aprile 2009

Abbinare referendum ed elezioni europee farebbe risparmiare 400 milioni di euro e con quei soldi si potrebbero costruire 1.600 appartamenti da 100 metri quadrati ciascuno. Il calcolo è presto fatto: calcolando un prezzo medio di 2.500 euro a metro quadrato di costruito, si spenderebbero 250.000 euro per un appartamento di 100 metri quadrati; dividendo i 400 milioni per questa cifra si ottengono, appunto, 1.600 appartamenti da 100 metri quadrati. Ovviamente se la superficie diminuisce aumentano gli appartamenti (es. 2.139 case da 75 metri quadrati). Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, dichiara che, per la ricostruzione post terremoto 2009, i soldi li ha gia’ trovati? Bene, allora i 1.600 appartamenti possono essere attribuiti ai 4.000 terremotati abruzzesi, che ancora vivono nelle “baracche realizzate a titolo precario” (32 metri quadrati di superficie) per il terremoto del 1915, sempre in quel di Abruzzo. Non sarebbe piu’ utile utilizzare i soldi dell’election day in questo modo? D’altronde i soldi sono pubblici, cioe’ dei contribuenti, e dovrebbero essere restituiti agli stessi in opere e servizi.  Se il presidente Berlusconi teme che la Lega possa mettere in pericolo il suo governo  ebbene afferri il toro per le corna una volta per tutte: metta in atto una campagna di denuncia contro la richiesta-ricatto della Lega, abbini referendum ed elezioni europee e utilizzi i 400 milioni per la ricostruzione post-terremoto del 1915 in Abruzzo. I cittadini comprenderanno e gli daranno fiducia. (fonte aduc)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »