Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘arazzi’

Arazzi e tessiture da tutto il mondo

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 settembre 2017

arazziSala Baganza (PR) dal 9 al 20 settembre 2017 per il Concorso Internazionale di arazzo a telaio e Fiber Art, giunto alla 14° edizione. In mostra, dalle 10 alle 19, negli spazi di Rocca San Vitale, 150 arazzi moderni, creati da artisti provenienti da diverse località italiane e del mondo, tra cui Stati Uniti, Francia, Norvegia, Grecia, Slovenia, Canada, Polonia e l’Australia.
Occasione per riscoprire le diverse tecniche e creazioni della tessitura, dalle più antiche e classiche alle innovative Fiber Art, con l’utilizzo di materiali inusuali con i quali si sono cimentati anche artisti del calibro di Mirò, Matisse, Picasso, Burri, e Land Art, opere che nascono dalla tessitura di elementi naturali. Si potrà partecipare a workshop gratuiti di feltro pittorico ad ago, soutaches, Shibori e Kumihimo. E i bambini saranno protagonisti di laboratori a loro dedicati. Il tema è “2017 – Anno Unesco del Turismo Sostenibile per l’integrità ambientale”. Un tema in linea con la filosofia dell’eco b&b Il Richiamo del Bosco, immerso nei Boschi di Carrega (PR) ad un passo da Sala Baganza. Una grande casa le cui vetrate incorniciano il bosco e in cui tessere connessioni con la natura, a partire dal design fatto di materiali riciclati al lifestyle ecologico.
Il Concorso Internazionale di arazzo a telaio e Fiber Art è organizzato dal Comune di Sala Baganza, Touring Club Italiano e Associazione Arcadia. http://www.craft-italia.com (foto. arazzi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tre arazzi per il futuro museo

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 aprile 2017

arazzoFirenze Sala Bianca, Palazzo Pitti, fino al 21 maggio 2017. Creazioni della manifattura medicea, di quella fiamminga di Bruxelles e di quella francese dei Gobelins, i tre arazzi esposti in mostra in Sala Bianca sono stati così selezionati in rappresentanza dei tre nuclei portanti della collezione fiorentina di arazzi appartenente alle Gallerie degli Uffizi, che conta novecentocinquanta esemplari.
In attesa dell’apertura del museo dedicato a questa collezione, la mostra costituisce un richiamo a un articolato e ampio patrimonio di opere che sapeva unire alla monumentalità decorativa il pregio di una tecnica tanto preziosa quanto fragile.
Motivi conservativi ne impongono quindi una esposizione per singoli pezzi o piccoli nuclei e per periodi limitati, corrispondendo a una buona pratica d’uso storico che prevedeva il dispiegamento degli arazzi per stagioni circoscritte e specifiche occasioni, alternato al loro ricovero negli spazi destinati a magazzino dalla Guardaroba Granducale.
Questo è ciò che accade ancora oggi e nella fase apparentemente silente e di assenza le opere sono in realtà oggetto di monitoraggio, manutenzione programmata a rotazione e restauro, operazione complesse e impegnative, anche da un punto di vista economico, effettuate con la collaborazione di maestranze specializzate per competenza e attrezzature. Se i ‘panni’ conservati in depositi confinati e protetti rappresentano la maggior parte della collezione, nel tempo una minima percentuale di questa è confluita in allestimenti permanenti in alcuni ambienti di Palazzo Pitti che tuttavia, per le ragioni descritte, sono oscurati per quasi tutto l’anno. È questo il caso dell’Appartamento degli Arazzi, adiacente alla Sala Bianca, che nel mese di maggio sarà parzialmente aperto, in via straordinaria, al pubblico. (foto: arazzo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I Due Lottatori di Michelangelo Buonarroti

Posted by fidest press agency su domenica, 31 ottobre 2010

Roma fino al 5/12/2010 piazza del Campidoglio, 1 Sala degli Arazzi, Palazzo dei Conservatori Musei Capitolini Dalle collezioni di Casa Buonarroti ai Musei Capitolini Ricomposto nella forma attuale solo nel 1926, il bozzetto in terracotta “I due lottatori” di Michelangelo arriva eccezionalmente a Roma dalla Casa Buonarroti di Firenze. Un evento speciale promosso da Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione – Sovraintendenza ai Beni Culturali organizzato dall’Associazione Culturale Metamorfosi e Ze’tema Progetto Cultura in collaborazione con la Fondazione Casa Buonarroti di Firenze.  “I due lottatori” saranno esposti al pubblico nella Sala degli Arazzi del Palazzo dei Conservatori in Campidoglio dal 29 ottobre al 5 dicembre. Dopo il rientro a Firenze della preziosa terracotta, il pubblico potrà ammirare l’emozionante capolavoro di un altro genio del Rinascimento italiano: “Il Musico” di Leonardo, mai uscito in cinquecento anni dalla Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano ed esposto ai Musei Capitolini dall’8 dicembre 2010 al 16 febbraio 2011.
L’opera e’ stata spesso messa in rapporto con la commissione medicea per una grande scultura raffigurante Ercole e Caco, che doveva affiancare il David davanti a Palazzo Vecchio.
Già nel 1928 Wilde aveva sostenuto l’impossibilità di collegare il bozzetto della Casa Buonarroti con la suddetta commissione: infatti le proporzioni della terracotta gli apparivano incompatibili con quelle del blocco di marmo che doveva essere usato per l’opera.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giuseppe negli arazzi di Pontormo e Bronzino

Posted by fidest press agency su domenica, 2 Mag 2010

Roma Piazza del Quirinale fino al 30/6/2010 Sala della Galleria di Papa Alessandro VII del Palazzo del Quirinale Viaggio tra i tesori del Quirinale a cura di Louis Godart  La Presidenza della Repubblica Italiana intende cosi’ offrire al pubblico i risultati di anni di studio che hanno consentito di restituire a questo capolavoro del Rinascimento italiano tutta la complessità del clima culturale, filosofico e artistico della corte medicea nel cui ambito e’ stato concepito il maestoso allestimento tessile; l’esposizione ripercorre inoltre l’evoluzione letteraria e figurativa della storia mitica di Giuseppe attraverso una trentina di opere concesse in prestito da prestigiose istituzioni italiane ed estere.  Promossa dal Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica Italiana, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Lazio e la Provincia di Roma, la mostra e’ a cura di Louis Godart con la collaborazione di Loretta Dolcini.  I venti panni che costituiscono questo straordinario insieme, ora equamente diviso fra il Polo museale fiorentino e la Presidenza della Repubblica a Roma, hanno una dimensione monumentale, una altezza di circa sei metri ciascuno per una superficie totale di piu’ di quattrocento metri quadri. Il loro speciale valore artistico sta nel fatto di essere una delle piu’ alte espressioni di tre dei piu’ grandi artisti fiorentini del tempo, Agnolo Bronzino, Pontormo e Francesco Salviati, in collaborazione con i migliori aiuti delle loro botteghe, i quali fornirono i disegni e i cartoni preparatori a Jan Rost e Nicolas Karcher, due dei maggiori maestri fiamminghi, chiamati da Cosimo nel 1545, quando lavoravano già nelle arazzerie ducali di Mantova e Ferrara, per creare la nuova manifattura fiorentina.  (arazzi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli arazzi dei Gonzaga nel Rinascimento

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 marzo 2010

Mantova fino al 27/6/2010 Piazza Sordello 40, Museo di Palazzo Ducale Da Mantegna a Raffaello e Giulio Romano a cura di Guy Delmarcel  in collaborazione con Nello Forti Grazzini, Stefano L’Occaso e Lucia Meoni. Fin dall’antichità i tessuti preziosi sono stati la componente ornamentale mobile prediletta di re e nobili di tutta Europa e dalla metà del Trecento gli arazzi ne hanno rappresentato la parte primaria. La raccolta di arazzi giunta fino a noi non è che una piccola parte dei tesori dei tre figli di Isabella d’Este: un arazzo che fu del duca Federico II, ventuno di Ercole e trenta di Ferrante, per un totale di cinquantadue opere. Una buona parte e’ oggi esposta in mostra a Palazzo Te, insieme ad alcuni lavori dell’inizio e della fine del Cinquecento. Lo studio sistematico dell’arazzeria gonzaghesca e’ cominciato nel 1977. Il percorso espositivo allestito a Palazzo Te si completa con la sezione al Museo Diocesano Francesco Gonzaga, dove e’ collocato permanentemente un corpus di sei arazzi di soggetto religioso commissionati dal vescovo Francesco Gonzaga. Catalogo Skira http://www.centropalazzote.it (arazzi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Brafa 2010: fra investimento e passione

Posted by fidest press agency su martedì, 12 gennaio 2010

Bruxelles 22 Gennaio 2010 Tour & Taxis – Avenue du Port 86 C / B Brafa 2010 – http://www.brafa.be  55esima edizione del BRAFA (Brussels Antiques & Fine Arts) di Bruxelles: primo appuntamento del 2010 con il mercato dell’arte e dell’antiquariato. La manifestazione coinvolgerà 120 gallerie provenienti da tutta Europa all’interno degli storici edifici industriali nati lungo il canale Willebroek, gioiello del patrimonio industriale belga del XX° secolo.  Gli allestimenti “ecologici” disegnati da Nicolas de Liedekerke & Daniel Culot (Volume Architetcture) faranno da cornice a opere d’arte di ogni epoca e stile: dall’arte precolombiana e tribale alle porcellane cinesi; dagli arazzi alle sculture di marmo o bronzo; dai disegni alle pitture; ma anche gioielleria e libri antichi, numismatica e complementi d’arredo fino agli albori del design industriale. Particolarmente importante il mercato dell’Arte Orientale visto il rinnovo entusiasta della galleria milanese di Helena Markus, specializzata nelle arti e nella cultura del Giappone che porterà al Tour & Taxix una splendida collezione di xilografie e paraventi. L’Arte Primitiva si conferma come uno dei punti forti del BRAFA,  tanto che la Galerie Jacques Germain di Montréal, specializzata in Arte Africana ha voluto inserirsi quest’anno fra i professionisti del settore, portando -per la sua prima partecipazione- una collezione di rarissime maschere Kota.  Oltre alla Galerie Bernard Dulon di Parigi saranno i belgi Patrick Mestdagh, Patric Didier Claes e Pierre Dartevelle a presentare al pubblico opere provenienti dal continente africano come la poltrona Tshchokwé-Angola del XIX secolo o la  Talè originario della Nuova Caledonia (Pierre Dartevelle). I due grandi protagonisti del mercato attuale –l’Archeologia e le Arti Decorative del XX Secolo- saranno anche in questo caso i probabili “bestseller” della manifestazione. Anche per la “stazza” dei partecipanti! Basti pensare per l’Archeologia alla galleria Phoenix Ancient Art con sedi a Ginevra e New Yor, la  Galerie Cybèle e la Galerie Mermoz di Parigi (che presenta alcuni pezzi pre-colombiani tra cui una statuetta messicana del 250 a.C.). Per quanto riguarda il Design il parigino Jean-Jacques Dutko ha già annunciato un insieme di tre porte in lacca di Pierre Dunand realizzate per un palazzo brasiliano del 1950;  mentre molti attendono le opere delle vetrerie italiane presentate dal belga Marc Heiremans.(brafa)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »