Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘archeologi’

Convegno: Egittologia

Posted by fidest press agency su domenica, 11 marzo 2012

Immagine dall'Egitto category:user:Twice25 Myk...

Image via Wikipedia

Roma lunedì 12 marzo 2012, ore 9.30 sala Odeion – edificio di Lettere Piazzale Aldo Moro 5, si terrà una giornata di studi dedicata alle pratiche oracolari in uso presso l’Egitto faraonico, tardo-antico e copto.
Dopo i saluti di Mariano Pavanello, direttore di dipartimento, l’incontro verrà introdotto da Paola Buzi. Interverranno egittologi, coptologi, archeologi e storici che descriveranno e analizzeranno le forme oracolari e il loro rapporto con la vita religiosa, politica e sociale. (Paola Buzi)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Gli archeologi sono professionisti

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 agosto 2011

La Confederazione Italiana Archeologi esprime la propria indignazione per il servizio sui volontari dell’archeologia mandato in onda al Tg2 delle ore 20.30 di giovedì 11 agosto. Ancora una volta il servizio pubblico nazionale ha sprecato la preziosa occasione di parlare seriamente del lavoro degli archeologi professionisti, preferendo raccontare di volontari e Indiana Jones. L’archeologia è una professione, che si conquista grazie ad anni di studio meticoloso ed esperienze sul campo. “Siamo stanchi – ha dichiarato il Presidente Giorgia Leoni – di sentire la musica di Indiana Jones come sottofondo ai servizi sull’archeologia. E’ inammissibile che il servizio pubblico nazionale non riesca a parlare del lavoro degli archeologi senza far riferimento a Hollywood, ai volontari o qualche pseudo intellettuale di vasta fama ma con scarsa conoscenza dell’archeologia e degli archeologi.” “I volontari – prosegue il Presidente Giorgia Leoni – offrono un contributo in alcuni casi apprezzabile all’archeologia che non potrà mai, in alcun modo, sostituire il lavoro degli archeologi professionisti. Non è educativo trasmettere il messaggio che un po’ tutti possono fare gli archeologi, perché nessuno lo direbbe di un medico, un ingegnere o un meccanico. Significa sminuire la nostra professionalità, il valore sociale del nostro lavoro ed il contributo che esso dà alla crescita culturale del nostro paese.” “Se il TG2 vuole parlare di archeologia e archeologi – conclude il Presidente Leoni – siamo a disposizione del Direttore per intervenire e spiegare chi è e cosa fa un archeologo vero, non certo Indiana Jones o un dentista in ferie.” La mancanza di riconoscimento della professione, le gravi difficoltà economiche e contrattuali, la mancanza di tutele per i migliaia di archeologi e archeologhe che svolgono la nostra professione meritano maggiore rispetto e attenzione da parte dei media e, primi fra tutti, di quelli del servizio pubblico. (Valentina Di Stefano)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assunzione archeologi a Pompei

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 aprile 2011

La Confederazione Italiana Archeologi, in merito al Decreto Legge 31 marzo 2011 n. 34, pur   manifestando il proprio apprezzamento al Governo per aver trovato nuovi finanziamenti per l’area archeologica di Pompei, esprime i propri dubbi circa le modalità di applicazione di tale disposizione.  Il testo emanato dal Governo appare piuttosto vago e a tale riguardo la Confederazione Italiana Archeologi chiede che il Ministro per i Beni e le Attività Culturali faccia chiarezza in merito ad una  serie di questioni di notevole rilevanza che suscitano profondi dubbi:
• numero di funzionari archeologi che si intende assumere;
• assunzione degli archeologi da parte del MiBAC o della ALES S.p.A.;
• tipologia e durata del contratto con cui si intende assumerli;
• criteri di selezione con cui archeologi che verranno assunti;
• criteri in base ai quali verranno assunti per Pompei archeologi risultati idonei in un concorso
• bandito su base regionale;
• ruolo della società ALES nella gestione e nello svolgimento dei lavori che verranno effettuati
• a Pompei. “Il testo emanato dal Governo – dichiara il Presidente Giorgia Leoni – suscita molti dubbi. Non  riusciamo a capire se gli archeologi che verranno assunti a Pompei saranno selezionati in base ad una graduatoria nazionale da ricavare da graduatorie frutto di concorsi regionali, se il Ministero  sceglierà i migliori di ciascuna regione, o quale altra sia la soluzione elaborata.”  “Questo provvedimento – continua il Presidente  Leoni – è un’ulteriore conferma della gestione scellerata di quel concorso, in cui si è stabilito che regioni come Lazio, Campania, Abruzzo… non  avessero bisogno di archeologi. E oggi si assumono a Pompei archeologi selezionati in base alla  loro preparazione sull’archeologia lombarda, friulana o veneta; mentre magari gli archeologi  campani non hanno neanche partecipato a quel concorso perché non avrebbero avuto la possibilità di trasferirsi a lavorare a Milano o Trieste.” La Confederazione Italiana Archeologi chiede un incontro al  nuovo Ministro Giancarlo Galan  per avviare un percorso di confronto e collaborazione con i professionisti dei Beni Culturali e auspica che il Ministro faccia presto chiarezza circa le disposizioni contenute nel Decreto n. 34.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Elenco archeologi torna consultivo

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 novembre 2010

La Confederazione Italiana Archeologi esprime la propria soddisfazione per il contenuto della circolare n.19 del 19/11/2010 della Direzione Generale per le Antichità che modifica le disposizioni della precedente circolare (n.18 del 24/09/2010) in seguito “ad alcune osservazioni fatte pervenire dalla Confederazione Italiana Archeologi”. Il nuovo testo precisa che l’elenco “ non ha carattere obbligatorio, ma è da considerarsi utilmente consultivo ”, recuperando lo spirito originario con cui era stato ideato.  “ Ringraziamo il dott. De Caro – afferma il Presidente Giorgia Leoni – perché ha saputo cambiare rotta rispetto ai suoi predecessori, accogliendo le nostre osservazioni e introducendo un nuovo metodo di lavoro, un nuovo percorso che in futuro sarà difficile per il Ministero ignorare. La nuova circolare è una grande vittoria per gli archeologi, ma soprattutto è la dimostrazione che il confronto franco e la collaborazione fattiva tra le Istituzioni e le Associazioni di categoria sono uno strumento indispensabile per tutelare la professionalità degli archeologi e garantire il rispetto delle regole.” “ Dopo questo passo – continua il Presidente Leoni – resta tuttavia da sciogliere la questione dei criteri formativi di accesso all’elenco, soprattutto considerando le migliaia di archeologi non specializzati o dottorati, ma con decennali esperienze professionali, che sono ancora esclusi dall’elenco e che necessitano di una risposta.”  La Confederazione Italiana Archeologi auspica che questo provvedimento rappresenti l’avvio della costruzione di un tavolo di confronto tra TUTTI i soggetti coinvolti nell’archeologia preventiva, per la discussione dei criteri e delle linee guida che saranno alla base del futuro decreto interministeriale in fase di elaborazione.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Elenco del Ministero degli archeologi italiani

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 settembre 2010

La Confederazione Italiana Archeologi accoglie con favore la notizia che il Ministero per i Beni e le Attività Culturali dopo molti mesi di attesa e di silenzio abbia finalmente rese pubbliche le procedure per l’iscrizione all’elenco degli archeologi che verrà gestito dallo stesso MiBAC.  “Siamo molto soddisfatti – afferma il Presidente Giorgia Leoni – di aver contribuito all’inclusione nell’elenco di società e cooperative archeologiche, che erano state escluse nel mancato rispetto delle leggi, del mercato e del lavoro svolto da queste.” La Confederazione Italiana Archeologi rileva, però, che i dubbi e le perplessità sollevati negli ultimi anni sono caduti nel vuoto: il Ministero ha lavorato al decreto attuativo senza ritenere utile confrontarsi con i professionisti, affidandosi esclusivamente ai propri tecnici e agli accademici, totalmente ignari dell’esperienza e delle realtà lavorative degli archeologi non strutturati. “L’elenco conferma l’esclusione – continua la Presidente Leoni – delle migliaia di archeologi professionisti che, privi di specializzazione o dottorato, lavorano da anni e decenni sui cantieri, nei magazzini e nei musei, a supporto o spesso in sostituzione del personale tecnico delle Soprintendenze. Il Ministero dovrebbe rendersi conto che secondo questi criteri solo pochissimi tra soprintendenti e funzionari tecnici potrebbero iscriversi a quell’elenco. Evidentemente per il Ministero la laurea di uno strutturato vale più di quella di un libero professionista! E’ inaccettabile”  La Confederazione Italiana Archeologi lancia la campagna “Aggiungimi all’elenco” invitando tutti gli archeologi italiani dotati di laurea di vecchio ordinamento, laurea triennale o specialistica ad inviare la domanda di iscrizione all’elenco secondo le modalità indicate dal Ministero.  La Confederazione Italiana Archeologi si impegna affinchè, in linea con la politica di trasparenza avviata dal ministro Bondi, il Ministero renda noti i numeri delle domande ricevute, di quelle accettate e di quelle rifiutate, ricavandone dati concreti e statistiche riguardanti la nostra professione. Siamo sicuri che quando saranno note le proporzioni del fenomeno il Ministero non potrà non modificare il decreto, includendo anche i professionisti che oggi sono ingiustamente esclusi e avviando concretamente il processo di riconoscimento della nostra professione.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Archeologi a Bologna

Posted by fidest press agency su sabato, 9 maggio 2009

pompeiBologna 11 maggio, ore 17,15  presso la Sala Stabat Mater dell’Archiginnasio (Piazza Galvani 1,) si terrà il secondo appuntamento della serie: Archeologi a Bologna conferenze sugli scavi del  Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna Le relazioni in programma sono: “Vesuviana”: Pompei ed Ercolano (Daniela Scagliarini e Antonella Coralini)  I Celti a Monte Bibele (Daniele Vitali)  La città romana di Suasa (Giuseppe Lepore) Con il patrocinio della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna in collaborazione con la Biblioteca comunale dell’Archiginnasio (foto pompei)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »