Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘archi’

Concerto dell’orchestra d’archi “La Nota in più”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 maggio 2019

BERGAMO. Sabato 25 maggio alle 17 la suggestiva cornice del Palazzo della Ragione nella Piazza Vecchia di Città Alta ospiterà il concerto dell’orchestra d’archi “La Nota in più”. Strumentisti con autismo e disabilità cognitive, affiancati da musicisti professionisti, si esibiranno in un repertorio classico con l’accompagnamento del coro “Kika Mamoli”.
L’evento è organizzato in occasione della XVIII Giornata del Sollievo, ricorrenza celebrata a livello nazionale per sensibilizzare sul tema del dolore, sulle cure e sulle terapie che possono alleviarlo e su come sostenere i malati sofferenti e quelli inguaribili.“Ogni anno organizziamo un evento che ricordi l’importanza etica e sociale della cura del dolore – hanno spiegato Bruno Locatelli e Cristina Caldara, Coordinatori del Comitato Ospedale-Territorio Senza Dolore del Papa Giovanni XXIII -. Lo scorso anno abbiamo organizzato una camminata perché il cammino è tra i più potenti simboli di libertà. Quest’anno invece abbiamo scelto di puntare sulla musica, coinvolgendo ancora gli amici de La nota in più, che si erano già esibiti all’Ospedale Papa Giovanni XXIII nel 2016 con enorme successo”.
Il video della loro esibizione in hospital street era infatti diventato virale facendo conoscere il centro di Musicoterapia Orchestrale di Bergamo in tutta Italia. Alle musiche di Antonio Vivaldi, Giacchino Rossini, Wolfgang Amadeus Mozart, Bela Bartok e Georges Bizet sarà affidato il messaggio di leggerezza che questa giornata vuole testimoniare. Sotto i portici del Palazzo della Ragione saranno esposti testi e disegni, sul tema del sollievo dalla sofferenza, realizzati dagli studenti delle scuole della nostra Provincia.L’iniziativa è organizzata dal Comitato Ospedale-Territorio senza dolore della ASST Papa Giovanni XXIII, con il patrocinio del Comune di Bergamo ed in collaborazione con l’USR Ufficio Scolastico territoriale di Bergamo, ACP Associazione Cure Palliative, AOB Associazione Oncologica Bergamasca onlus e Cittadinanzattiva.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Voxonus, in concerto a Monselice

Posted by fidest press agency su martedì, 1 giugno 2010

Monselice 4 giugno, il concerto dell’ensemble diretto da Filippo Maria Bressan chiuderà la XVI edizione della Rassegna musicale promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo La musica sacra nel Settecento, tra Napoli e Venezia: così si potrebbe riassumere il programma del concerto. La prima composizione è un Magnificat. Il testo col quale Maria loda e rende grazie a Dio è tratto dal Vangelo secondo Luca. Tra i nomi dei compositori che misero in musica questo cantico, compare anche quello di Francesco Durante, importante protagonista della vita musicale napoletana del primo Settecento e maestro di noti musicisti come Pergolesi, Traetta e Jommelli. Il Magnificat, composto nella tonalità di si bemolle maggiore, è destinato a soli, coro, archi e basso continuo. Da Napoli a Venezia. Il Concerto in re maggiore per organo e archi di Baldassarre Galuppi, nato a Burano, rappresenta una sorta di intermezzo in tre movimenti che precede l’altra composizione sacra in programma: la Missa dolorosa per soli, coro, archi e basso continuo in mi minore di Antonio Caldara. Veneziano, Caldara fu tra i protagonisti della realtà musicale viennese del primo Settecento. La sua ampia produzione comprende numerosi melodrammi, composizioni strumentali e sacre. Tra queste ultime, la Missa dolorosa rappresenta uno degli esempi più riusciti e apprezzati.
Voxonus, Academia di Musici e Cantori è un complesso con organico variabile composto da cantanti e da strumentisti specializzati nel repertorio sette-ottocentesco eseguito con strumenti originali, solisti e prime parti di altre orchestre. Attualmente costituisce l’unica formazione italiana di questo tipo dedita particolarmente al repertorio sinfonico-corale e all’opera classica e barocca, comprendendo anche mimi e danzatori.
Filippo Maria Bressan è uno dei pochi direttori italiani ad essere invitato regolarmente a dirigere e collaborare con orchestre e compagini di massimo prestigio. (bressan)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il violino di Gidon Kremer

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2010

Parma 3 febbraio 2010, ore 20.30 Teatro Regio  con il violino del grande Gidon Kremer impegnato, con i musicisti della Kremerata Baltica e con la giovane Khatia Buniatishvili al pianoforte, in un programma che spazia da Mozart e Haydn ai compositori contemporanei, offrendo un appassionante viaggio nella storia della musica. Con gli archi della sua Kremerata Baltica, il violinista Gidon Kremer si presenta al Teatro Regio di Parma in programma aperto dalla suggestiva Midsummer Song, pagina per orchestra d’archi e percussioni composta nel 1975 dalla musicista lituana Raminta Šerkšnyte. Un tuffo nel classicismo sarà offerto poi dal Concerto in re maggiore per violino e orchestra n.2 K211 di Wolfgang Amadeus Mozart con il giovanissimo talento della pianista georgiana Khatia Buniatishvili, impegnata anche nell’esecuzione di due pagine di Franz Joseph Haydn: il Doppio concerto in fa maggiore per pianoforte, violino e archi Hob.XVIII:6 – assieme a Kremer – e il Concerto in re maggiore per pianoforte e orchestra Hob.XVIII:11. Completa la serata un’altra pagina novecentesca Flowering Jasmin, per violino, vibrafono e archi del compositore russo George Pelecis L’originalità del programma presentato al Teatro Regio di Parma è il riflesso della personalità e dell’indole di Gidon Kremer, pronto ad aprire la profondità delle interpretazioni del repertorio classico e romantico verso la scoperta della musica del Novecento e del nuovo millennio.
Nato a Riga, in Lituania, Gidon Kremer ha esordito sulla scena internazionale giovanissimo imponendosi come uno dei più originali e ambiziosi artisti della sua generazione. Ha ben presto collaborato con svariati compositori tra cui Alfred Schnittke, Arvo Pärt, Giya Kancheli, Sofia Gubaidulina, Valentin Silvestrov, Luigi Nono, Aribert Reimann, Peteris Vasks, John Adams e Astor Piazzolla, portando la loro musica al pubblico, nel rispetto della tradizione ma rimanendo contemporaneo. Oltre a cento album registrati nel corso della sua carriera, l’attività di Kremer vanta la nascita di un’orchestra, la Kremerata Baltica, fondata nel 1997 e subito balzata all’attenzione come uno degli ensemble europei più ricercati sulla scena internazionale.
La Stagione Concertistica 2010 del Teatro Regio di Parma è realizzata in collaborazione con Società dei Concerti Solares Fondazione delle Arti con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Club delle Imprese per il Teatro Regio (Chiesi farmaceutici, Gruppo Cedacri, Morris, Parmacotto).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »