Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘architettura’

C’è tempo fino al 10 agosto per iscriversi agli incontri gratuiti organizzati dall’Università di Parma

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 agosto 2018

Parma. Per gli studenti che per l’anno accademico 2018-2019 intendono partecipare alle prove di ammissione ai corsi di laurea a numero programmato nazionale. Per iscriversi è necessario compilare i form online aperti sul sito web di Ateneo fino a venerdì 10 agosto alle 12:
https://www.unipr.it/node/20880 per i corsi di area medico-sanitaria
https://www.unipr.it/node/20881 per il corso di Architettura Rigenerazione Sostenibilità
Gli studenti interessati ai test per l’ammissione ai corsi di Professioni sanitarie, Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria e Medicina Veterinaria per l’anno accademico 2018-2019 potranno partecipare gratuitamente, dal 23 al 31 agosto 2018, ad alcune lezioni che forniranno un inquadramento sui contenuti essenziali delle principali discipline oggetto delle prove di ammissione e sulle modalità di svolgimento dei test. Le lezioni saranno tenute da alcuni docenti dei Dipartimenti di Medicina e Chirurgia, Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale, Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche e Scienze Medico-Veterinarie e si terranno nelle Aule Nuove dell’Ospedale Maggiore, in via Gramsci 14.
Per gli studenti che provengono da fuori sede, ER.GO – Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori mette a disposizione un certo numero di alloggi nella Residenza universitaria Volturno, in via Rossellini 1, al costo di 140 euro per l’intero periodo 22-31 agosto. La domanda dovrà essere presentata, inviando una e-mail con i propri dati personali, al sito istituzionale http://www.er-go.it, ERGO RISPONDE/SCRIVICI, con l’intestazione “Corso di preparazione Università di Parma – Richiesta Alloggio”. Le domande verranno accolte fino ad esaurimento dei posti: lo studente riceverà comunque una e-mail, sia in caso di disponibilità (con le indicazioni del pagamento), sia in caso di indisponibilità.
Per gli studenti interessati al test di Architettura Rigenerazione e Sostenibilità si terrà un incontro di informazione e orientamento lunedì 3 settembre, dalle ore 10 alle ore 13, nell’Aula A della Sede Didattica di Ingegneria – Campus Scienze e Tecnologie – Parco Area delle Scienze 69/A. L’incontro sarà tenuto da alcuni docenti del Dipartimento di Ingegneria e Architettura.
Per informazioni relative alla didattica dei corsi: prof. Stefano Grolli, (per il corso di lezioni relative all’area medico-sanitaria) prof.ssa Eva Coisson, (per l’incontro relativo ad Architettura Rigenerazione e Sostenibilità)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Evento 16° Mostra Internazionale di Architettura

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 maggio 2018

Venezia 24 maggio 2018, ore 11.00 Giardini la Mostra Internazionale di Architettura, dal titolo FREESPACE, a cura di Yvonne Farrell e Shelley McNamara, sarà affiancata, come di consueto, da numerose partecipazioni nazionali negli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia.
L’Ungheria quest’anno torna con un’installazione panoramica/elevata (11 m di altezza, 36 mq), ispirata al famoso Liberty Bridge (Ponte della Libertà/Szabadság híd) di Budapest, realizzata dallo Studio Nomad (Bence Pásztor, Soma Pongor e Dávid Tarcali) e collocata al centro del Padiglione Ungheria. Curatori: Kultúrgorilla (Júlia Oravecz, Éva Tornyánszki e Anna Göttler).
L’idea di questo progetto architettonico piuttosto intrigante si ispira ad un fatto concreto avvenuto nell’estate del 2016, quando il noto ponte ungherese – costruito tra il 1894 e il 1896 su progetto di János Feketeházy ed inaugurato alla presenza dell’imperatore Francesco Giuseppe – venne chiuso al traffico per via dei lavori di infrastruttura della capitale, e successivamente occupato dalla Y generazione della capitale ungherese. Difatti il “ponte occupato”, senza alcuna ideologia, ben presto divenne il palcoscenico dei creativi budapestini, ospitando concerti, spettacoli teatrali, lezioni di joga e sollevò alcuni quesiti urbanistici quali: cosa s’intende oggi per spazio pubblico? Come fa un ponte divenire medium della libertà? L’occupazione spontanea di uno spazio pubblico come può influenzare l’urbanistica e gli architetti?
Il progetto espositivo, vincitore di un concorso nazionale, realizzato dal Museo Ludwig di Budapest, dal team di curatori Kultúrgorilla e dagli architetti dello Studio Nomad, si interroga su come un ponte storicamente importante, quale il Ponte della Libertà di Budapest possa essere divenuto uno spazio pubblico.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Open Day dei Master del Dipartimento d’Architettura

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Roma Lunedì 18 Dicembre 2017, ore 17:00 Dipartimento Architettura – Aula ErsochLargo G.B. Marzi 10 si terrà l’Open Day dei Master del Dipartimento di Architettura. Nell’occasione sarà possibile avere informazioni e parlare con i responsabili dei corsi.Saranno presentati i seguenti Master:
– Master di II livello in “Restauro architettonico e culture del patrimonio” (Direttore: prof.ssa E. Pallottino)
– Master biennale di II livello in “Culture del patrimonio. Conoscenza, tutela, valorizzazione, gestione” (Direttore: prof. D. Manacorda; vicedirettori: proff. E. Pallottino e C.M. Travaglini)
– Master di II livello “OPEN – Architettura del paesaggio” (Direttore: prof.ssa M.G. Cianci)
– Master interuniversitario di II livello “Progettazione Strutturale Avanzata secondo gli Eurocodici (EuroProject)” (Direttori: proff. C. Nuti e G. Monti)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Isola della Sostenibilità ad Architettura

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 novembre 2017

architetturaRoma Giovedì 30 Novembre 2017, ore 9:00 / 2 Dicembre 2017 Dipartimento di Architettura Largo Giovanni Battista Marzi 10 (Ex Mattatoio di Testaccio) Giunta con successo alla sua quarta edizione, “Isola della Sostenibilità” è la manifestazione nazionale promossa da un “comitato strategico” composto da: Enea, Crea, Cnr, Università Roma Tre, Università La Sapienza. Isola della Sostenibilità è evento ufficiale della Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2017.La manifestazione ha l’obiettivo di promuovere lo sviluppo sostenibile tra le nuove generazioni, proponendo idee e progetti sostenibili provenienti dal mondo della ricerca, dalle istituzioni, dell’industria, dell’associazionismo.
E’ rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, studenti universitari, famiglie e tutti coloro fortemente interessati ai temi legati alla sostenibilità.
L’edizione 2017 si concentrerà su 4 dei 17 goal di Agenda 2030, ossia: Fame Zero (Goal 2), Energia pulita e accessibile (Goal 7), Lavoro dignitoso e Crescita Economica (Goal 8), Consumo e Produzione Responsabile (Goal 12).Il format prevede talk divulgativi, laboratori didattici ed area expo. Ingresso gratuito

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La difesa del litorale ibleo tra diritto, ingegneria, geologia e architettura

Posted by fidest press agency su martedì, 27 giugno 2017

PaganoRagusa Approccio multidisciplinare, gestione integrata del territorio e monitoraggio continuo delle coste, pur nella consapevolezza che il loro equilibrio è fragile e che nessuna soluzione può considerarsi definitiva. È quanto emerge dal seminario scientifico “Per la difesa del litorale ibleo”, che si è svolto questa mattina nella Sala Ideal di Piazza Libertà. L’incontro, organizzato da Betontest laboratori tecnologici e di ricerca in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni culturali e ambientali e il Genio civile di Ragusa, ha messo a confronto avvocati, architetti, geologi, geometri, ingegneri e periti industriali sul tema della salvaguardia, del risanamento e della valorizzazione della fascia costiera iblea.A introdurre i lavori sono stati Calogero Rizzuto, Soprintendente ai Beni culturali e ambientali, e Ignazio Mariano Pagano, ingegnere capo del Genio civile di Ragusa. Una circostanza insolita, questa, e sicuramente positiva per i professionisti del settore, come ha ricordato il presidente dell’Ordine provinciale degli Ingegneri Vincenzo Giuseppe Dimartino, perché è indice del dialogo tra le istituzioni e della volontà di affrontare assieme i problemi del territorio.Dopo i saluti dei rappresentanti dei vari ordini professionali coinvolti, MonacaAntonio Barone, docente di Diritto amministrativo dell’Università LUM “Jean Monnet” di Bari, ha trattato le questioni giuridiche sollevate dall’impatto dei fenomeni erosivi o di accumulo dei sedimenti sui confini demaniali e privati, nonché dai danni dei marosi ai fabbricati, dalla legittimità degli stessi, dall’eventuale responsabilità civile degli enti pubblici nei confronti dei privati per mancati interventi. Il giurista ha rilevato le incertezze del diritto nell’odierna società del rischio e ha evidenziato la necessità di una gestione integrata e mai statica della costa, secondo il modello della flexicurity. Quanto alla titolarità degli interventi di salvaguardia ambientale, Barone ha spiegato come la sussidiarietà orizzontale e il pareggio del bilancio abbiano aperto le porte ai privati anche in questo campo: diverse le tipologie di interventi in sinergia pubblico-privato per opere “calde”, che hanno una rilevanza imprenditoriale per gli investitori, e opere fredde dove è predominante la funzione sociale.Rosaria Ester Musumeci, ricercatrice del Dipartimento di Ingegneria civile e architettura dell’Università di Catania ha evidenziato come il problema riguardi tutte le coste italiane. Secondo recenti studi sull’arretramento delle coste, negli ultimi vent’anni solo l’Emilia Romagna è riuscita a dimezzare e quasi arrestare l’erosione costiera, grazie a interventi efficaci e ben realizzati. Nel ragusano, dove le coste sono in parte sabbiose e in parte rocciose, la situazione si presenta in evoluzione. Negli ultimi decenni, le strutture portuali di Pozzallo, Scoglitti e Marina di Ragusa hanno modificato profondamente il litorale, creando zone di erosione e di accumulo dei sedimenti. La studiosa ho offerto un’ampia panoramica delle cause, ma anche degli interventi (dai ripascimenti ai pennelli fino ai moduli per il ripopolamento ittico) che potrebbero riportare le coste in uno stato di equilibrio, seppure “dinamico” e provvisorio.
Darko Pandakovic, docente di Architettura del Paesaggio alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano e consulente Unesco, nel suo intervento ha evocato la grecità del paesaggio ibleo, rilevando provocatoriamente come l’erosione potrebbe rivelarsi utile nella misura in cui inghiotta opere abusive costruite sulle scogliere o a pochi metri dal mare, cementificando e abbruttendo la costa. L’architetto Pandakovicpaesaggista ha invocato, inoltre, la restituzione di un’immagine originaria del territorio o almeno interventi leggeri di risanamento, ricordando quanto Poseidone, il dio greco del mare, fosse volubile e irascibile.Infine, Corrado Monaca direttore della Sperimentazione dei laboratori tecnologici e di ricerca Betontest ha ripercorso l’attività di ricerca dell’azienda, dal Fascicolo del fabbricato sul patrimonio edilizio esistente (2009) alla recente campagna d’indagine sullo stato di salute degli edifici scolastici con la tecnologia DifRob (diagnostica reticolare non distruttiva a raggi X) a Modica e a Noto, fino alle collaborazioni con enti di ricerca e università italiane.Al termine del convegno, i presidenti degli ordini professionali, il Soprintendente, l’ingegnere capo del Genio civile di Ragusa hanno sottoscritto un documento “Per Camarina”. I firmatari, preso atto della “gravissima condizione di degrado del promontorio di Cammarana” e del rischio di crollo delle antiche fortificazioni di Camarina in assenza di immediati interventi di consolidamento, peraltro già finanziati con D.D.S. 2008/13948, “esprimono l’unanime auspicio che il Comune di Ragusa possa attuare in brevissimo tempo le azioni di tutela e salvaguardia dell’importantissimo sito Archeologico”. (foto: pagano, Monaca, Pandakovic)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I linguaggi della Riforma: architettura, immagine, rappresentazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 giugno 2017

Roma Martedì 6 giugno ore 9:30-17 Aula Magna del Rettorato via Ostiense 159. Il convegno “I linguaggi della Riforma: Architettura, immagine, rappresentazione”, organizzato da Roma Tre in collaborazione con Sapienza e Tor Vergata, s’inserisce nel ciclo d’incontri “Dialoghi sulla Riforma 1517-2017” inaugurato in Campidoglio lo scorso 10 maggio e organizzato dal Comitato regionale di coordinamento delle università del Lazio (Crul) in occasione del quinto centenario dall’affissione delle “95 tesi di Lutero” e dell’avvio della Riforma protestante in Europa.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Architettura: offerta formativa

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 marzo 2017

Roma Mercoledì 15 Marzo 2017, ore 9:30 Aula Magna di Architettura Largo Gian Battista Marzi 10. Durante la Giornata di Vita Universitaria presso il Dipartimento di Architettura verrà presentata l’offerta formativa del Corso di Laurea in Scienze dell’Architettura. L’incontro si svolgerà mercoledì 15 marzo 2017 dalle ore 9,30 alle ore 13 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Architettura, in Largo Gian Battista Marzi, 10 – Roma.
Durante la GVU gli studenti avranno la possibilità di assistere alla presentazione del suddetto Corso di Laurea da parte dei docenti e degli studenti seniores del Dipartimento, nonché di assistere a dei seminari.Il programma dell’incontro sarà costantemente aggiornato on line sul sito orientamento nella sezione dedicata: http:// http://www.architettura.uniroma3.it

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

TOYO ITO: Tomorrow Architecture

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 gennaio 2017

toyoito_housethejapanesehouseRoma sabato 14 gennaio dalle 11.30 alle 13.00 via Guido Reni 4a, Toyo Ito, il grande Maestro giapponese dell’architettura internazionale è protagonista al MAXXI di un incontro realizzato in occasione della mostra The Japanese House. Architettura e vita dal 1945 a oggi (fino al 26 febbraio) dedicata alla casa giapponese. L’incontro (Auditorium del MAXXI – ingresso libero fino a esaurimento posti – in giapponese con traduzione italiana) dal titolo Tomorrow Architecture viene introdotto da Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura e moderato da Pippo Ciorra Senior Curator MAXXI Architettura e curatore della mostra The Japanese House che ospita tra le altre opere anche la ricostruzione in scala reale di uno dei progetti più iconici dell’architetto: la White U del 1976. Toyo Ito è nato nel 1941 a Seoul, quando la Corea era ancora sotto il dominio giapponese, si è poi trasferito con la sua famiglia a Nagano, in Giappone. Nel 1965 si è laureato in architettura all’Università di Tokyo e in seguito ha collaborato con l’architetto Kiyonori Kikutake, prima di creare il proprio studio d’architettura : Urban Robot (oggi Toyo Ito & Associates, Architects).
Ha lavorato come professore associato alla Columbia University, Tokyo University, Tohoku University e Tama Art University e ha ricevuto premi prestigiosi come il Good Design Award nel 2001, il Leone d’oro alla Biennale d’architettura di Venezia (2002), il premio annuale dell’Architectural Institute of Japan (2003) e la Medaglia d’oro del Royal Institute of British Architects (2006). Nel 2013 ha inoltre ottenuto il Pritzker Architecture Prize. orario di apertura: 11.00 – 19.00 (mart, merc, giov, ven, dom) |11.00 – 22.00 (sabato) | chiuso il lunedì, Ingresso gratuito per studenti di arte e architettura dal martedì al venerdì. (foto: ToyoIto_House, TheJapaneseHouse)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Biennale di architettura: Inaugurazione padiglione di Israele

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 maggio 2016

Israele-Biennale-VeneziaE’ stato inaugurato il padiglione di Israele alla Biennale di Architettura di Venezia alla presenza dell’Ambasciatore Naor Gilon e del rabbino capo della città Rav Scialom Bahbout, tra l’altro laureatosi in Fisica all’Università La Sapienza di Roma. Scala microscopica degli organismi unicellulari, prospettive della biomimesi in archittetura, facciate viventi, autopulenti, biosensori per monitorare gli inquinamenti ambientali, nanomateriali innovativi e prospettive sulla bioluminescenza sono alcune delle cose che presenta il padiglione dello Stato ebraico, che fa della cultura uno dei sui cavalli di battaglia e infatti il primo padiglione alla Biennale fu inaugurato nel 1952, a soli quattro anni dalla propria nascita. Le intenzioni sono quelle configurarsi come una piattaforma di ricerca, strettamente connesso al tema “Lifeobject: Merging Architecture and Biology”. Del gruppo di curatori di questa edizione fanno parte gli architetti Bnaja Bauer, Arielle Blonder, Noy Lazarovich e lo scienziato Ido Bachelet, coordinati da Yael Eylat Van-Essen. Curatori da cui è scaturita l’idea di invitare un gruppo di sette tra architetti e scienziati tra cui il prof. Dan Stechtman, premio Nobel per la chimica nel 2011, a cui è stata affidata la prolusione dell’inaugurazione dopo l’intervento introduttivo dell’Ambasciatore Naor Gilon, che è stato sollecitato dal presidente di EDIPI (Evangelici d’Italia per Israle), past. Ivan Basana in merito all’operazione “Costruire Israele” relativamente all’invio di centinaia di operai edili italiani in Israele. Con l’occasione si è parlato di edilizia tradizionale inserita nel contesto della nuova architettura operante tra biologia, botanica e le loro ibridazioni. (foto: Israele-Biennale-Venezia)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

53° Congresso mondiale di architettura del paesaggio

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 novembre 2015

paesaggioTorino dal 20 al 22 aprile 2016 53° Congresso mondiale di architettura del paesaggio. Partito il conto alla rovescia per IFLA 2016, 53° Congresso Mondiale IFLA – International Federation of Landscape Architects, che riunirà oltre 2.000 professionisti del paesaggio provenienti da tutto il mondo: architetti, agronomi, ingegneri, tecnici delle Pubbliche Amministrazioni europee, politici e amministratori.
Il congresso è organizzato da AIAPP – Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio, rappresentante di IFLA in Italia, in collaborazione con la Città di Torino. AIAPP è dal 1950 il punto di riferimento in Italia per i temi legati all’architettura del paesaggio. È formata da circa 800 professionisti che si occupano della conoscenza, analisi, conservazione attiva, progettazione e gestione degli spazi aperti, dal giardino al parco al paesaggio. Obiettivo ultimo del Congresso è rimettere il paesaggio, la sua tutela e la sua trasformazione, al centro del dibattito ambientale e culturale in Italia. I primi segnali in questo senso arrivano dall’emendamento n° 6.37, fortemente sostenuto da AIAPP, presentato in Senato al testo della Legge di Stabilità 2016 in discussione in questi giorni: riguarda le detrazioni d’imposta per interventi di sistemazione a verde nelle aree scoperte di edifici e pertinenze di proprietà privata. Un primo forse segnale di una sensibilità verso il paesaggio, così come più volte auspicato da AIAPP e della Presidente Anna Letizia Monti. Tema scelto per il congresso è Tasting the Landscape inteso come assaporare, gustare, provare: un significato che rimanda alla dimensione sensibile dei luoghi, invitando a non dimenticare gli aspetti emozionali e percettivi del paesaggio. Il titolo scelto pone l’accento sul progetto di paesaggio come strumento di produzione di qualità, di benessere, di risorse, di beni comuni e sul ruolo centrale del paesaggista nei processi di qualificazione e rigenerazione di luoghi e territori. Come focus dei lavori è stato scelto lo spazio peri-urbano, cioè quel luogo di confine tra città e campagna in cui si gioca buona parte della sfida di sostenibilità per le città del nuovo millennio.
Alla call for papers internazionale rivolta ai professionisti hanno risposto in oltre mille, con contributi arrivati da tutto il mondo (tra i Paesi di provenienza si segnalano Arabia Saudita, Australia,Brasile, Corea del Sud, Egitto Filippine, Indonesia, Iran, Nigeria, Russia, Syria, Uruguay e Venezuela, oltre a tutti i Paesi Europei, Italia inclusa); tra questi ne sono stati scelti circa 80, che saranno presentati all’interno del Congresso. Le iscrizioni sono già aperte: sono previste vantaggiose tariffe early bird e fasce di prezzo differenti per gli studenti.Il programma e i nomi dei relatori saranno presentati nelle prossime settimane.

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro Architettura con Michele De Lucchi

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 marzo 2012

Roma mercoledì 14 marzo ore 16.00 aula Fiorentino – facoltà di Architettura via Gramsci 53, in occasione della presentazione di Vedute. Rivista di indagini e riflessioni sull’architettura e sulla città contemporanea si terrà, presso l’aula Fiorentino dell’edificio di Architettura, un’incontro con Michele De Lucchi alla cui opera è stato interamente dedicato il numero della rivista. Michele De Lucchi, importante figura di progettista, lavora in un contesto internazionale occupandosi di progetti che vanno dall’architettura industriale a quella residenziale, dalla progettazione di ambienti di lavoro agli allestimenti di mostre e spazi museali, dalla creazione di oggetti di design alla ricerca artistico/progettuale. (Iolanda Vitale)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Biennale internazionale di architettura

Posted by fidest press agency su sabato, 11 febbraio 2012

Padova, 9 febbraio 2012 – Si conclude la quinta edizione della Biennale internazionale di Architettura “Barbara Cappochin”, che anche quest’anno ha portato a Padova i grandi nomi dell’architettura mondiale, offrendo un significativo osservatorio sui nuovi percorsi e le tendenze dell’architettura contemporanea.
A partire dalle 383 opere partecipanti all’omonimo Premio (36 i Paesi rappresentati), che ha visto trionfare due giovani talenti – Fabrizio Barozzi e Alberto Veiga -, per il nuovo Centro di promozione della D.O.C. “Ribera del Duero” a Roa, in Spagna. Vetrina dei migliori progetti, l’ormai tradizionale “Tavolo dell’Architettura” si accinge ora, dopo l’esposizione padovana in piazza Cavour, a iniziare come per le scorse edizioni il suo tour in altre città italiane, per prime Belluno, Rovigo e La Spezia. La riqualificazione delle città in chiave sostenibile è il tema che la Biennale ha voluto portare al centro di quest’ultima edizione: una questione divenuta – anche in sede europea – sfida imprescindibile per architetti, progettisti e amministratori. Per questo è stata scelta a filo conduttore della mostra “SUPERURBANO. Rigenerazione Urbana Sostenibile” a Palazzo della Ragione (curata da Andrea Boschetti con Grammatiche Metropolitane, e frutto del progetto di allestimento ideato da Andrea Boschetti e Alberto Francini – METROGRAMMA e Michele De Lucchi -AMDL, realizzato da Ar.te), e anche di un ricco calendario di conferenze e convegni con ospiti e relatori di rilievo internazionale.
E sarà proprio la terza e ultima conferenza del ciclo “Superurbano”, lunedì 13 febbraio, ad aprire la giornata ufficiale di conclusione della Biennale. Alle ore 15.30, presso l’aula Magna Galilei a Palazzo del Bo, si terrà la lectio magistralis dal titolo “Envelopes” dell’architetto Alejandro Zaera Polo (AZPA/FOA, Londra), che ha progettato la riqualificazione del litorale di Barcellona (Spagna) creando il South east coastal Park, con un auditorium, spazi per attività ricreative e attrazioni all’aperto. Il progetto è una delle 19 esperienze di rigenerazione urbana in mostra a Palazzo della Ragione.
Seguiranno altri due interventi sul tema dello sviluppo urbano sostenibile: Joseph Acebillo (AS-Architectural System e docente dell’Accademia Mendrisio, Svizzera) con la relazione “New Urban Metabolism”, e Alain Philip, vicesindaco e assessore all’Urbanistica del Comune francese di Nizza, che parlerà delle politiche di rigenerazione urbana della sua città.
Alle 17.30, poi, la tavola rotonda multidisciplinare sullo stesso tema, coordinata dal presidente del Consiglio nazionale degli Architetti Leopoldo Freyrie e da Andrea Boschetti di Metrogramma. Tra i partecipanti: l’architetto Mario Cuccinella, esperto di sostenibilità; Franco Alberti della Direzione Urbanistica della Regione Veneto; Edoardo Zanchini, responsabile del settore energie rinnovabili di Legambiente; Maria Grazia Bellisario e Alessandra Vittorini del Ministero per i Beni e le attività culturali; Margherita Petranzan, direttore della rivista “Anfione e Zeto” e responsabile del programma di ricerca “Biocittà: il problema dell’energia nelle politiche urbane” per l’associazione Italiachedecide; gli assessori del Comune di Padova Luisa Boldrin (Lavori pubblici) e Ivo Rossi (Mobilità). Chiuderà il convegno Giuseppe Cappochin, presidente della Fondazione “Barbara Cappochin” e dell’Ordine degli Architetti della provincia di Padova.
In serata, gran finale in musica al Caffè Pedrocchi, con il concerto della cantante americana Kay Foster Jackson, in arte Habakkah. Artista di primo piano negli Stati Uniti, in grado di spaziare dal jazz al soul, è figlia di Melvin Jackson, sassofonista del re del blues B.B.King. Si esibirà alle ore 20.30 accompagnata da alcuni tra i più affermati musicisti del panorama blues italiano: Adriano Vettore (chitarra e voce), Francesco Mazilli (basso), Maurizio Boldrin (batteria), Pietro Taucher (tastiere) e Marco Pandolfi (armonica).
Promossa dalla Fondazione “Barbara Cappochin” e dall’Ordine degli Architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della provincia di Padova insieme al Comune di Padova, la Biennale “Barbara Cappochin” anche quest’anno è stata occasione privilegiata per richiamare l’attenzione sulla qualità dell’architettura contemporanea, chiamata oggi più che mai a instaurare un rapporto rispettoso con l’ambiente e il territorio e a porsi come obiettivo il miglioramento della qualità di vita dei suoi abitanti. L’evento è stato realizzato in collaborazione con la Regione Veneto, l’Unione internazionale degli Architetti (U.I.A.) e il Consiglio nazionale Architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori (C.N.A.P.P.C.).

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Architettura disegno modello

Posted by fidest press agency su martedì, 17 maggio 2011

Roma 17 maggio 2011 alle ore 18 al MAXXI B.A.S.E. – (via Guido Reni 4/A) verrà presentato il volume “Architettura. Disegno. Modello. Verso un archivio digitale dell’opera di maestri del XX secolo”, a cura di Piero Albisinni e Laura De Carlo, pubblicato per i tipi della Gangemi Editore. Il volume raccoglie le considerazioni e le ricerche che hanno fatto da riferimento teorico-operativo a esperienze indirizzate prevalentemente al rinnovamento della didattica della rappresentazione dell’architettura. È ormai un dato da tempo accertato che il digitale ha quasi del tutto soppiantato le tradizionali pratiche del disegno nel processo di elaborazione del progetto di architettura. Ma non è altrettanto definito il suo ruolo nella didattica della rappresentazione, non solo per lo studio dei modelli geometrici, ma anche per l’analisi dei modelli architettonici così come si possono costruire sulla base dello studio degli elaborati di progetto. Le sperimentazioni didattiche condotte negli ultimi anni su casi di studio emblematici hanno permesso di mettere a punto una strategia coerente con l’intenzione di rivedere, alla luce delle continue innovazioni indotte dal digitale, gli statuti disciplinari del rapporto disegno/progetto. Per l’approfondimento del rapporto oggi sempre più stretto della rappresentazione con la pratica del progetto è stato determinante esaminare, a scopo esemplificativo, l’operatività progettuale di alcuni fra i principali interpreti del rinnovamento del linguaggio architettonico in Italia a cavallo degli anni Sessanta e Settanta del Novecento.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

EuroparlTV lancia un concorso di video virali

Posted by fidest press agency su sabato, 14 maggio 2011

Il canale televisivo online del Parlamento europeo organizza un concorso di video virali sul tema La diversità in Europa, che invita i cittadini a dar prova di creatività realizzando uno spot virale di qualità e di durata compresa tra 1 e 3 minuti. Il concorso avrà inizio il 1° maggio 2011 e il termine per l’invio è il 31 luglio 2011. Gli spot che soddisfano tutti i requisiti saranno trasmessi sul sito web di EuroparlTV per un mese (dal 15 settembre al 15 ottobre 2011), durante il quale il pubblico potrà votarli. La votazione pubblica terminerà il 15 ottobre 2011. I risultati della votazione saranno pubblicati quotidianamente, in modo che i cittadini possano seguirne l’andamento in maniera trasparente. I premi in palio sono i seguenti: per il 1° classificato, un viaggio per due persone in tre città europee a scelta; per il 2° classificato, un iPad; per il 3° classificato, una macchina fotografica Leica. Il concorso è aperto a tutti, senza limiti di età, genere, razza, nazionalità, religione o professione. Il tema del concorso video, La diversità in Europa, concede ampia libertà di interpretazione potendo scegliere tra ambiti quali la lingua (o le lingue), la moda, la musica, le arti, le tradizioni culinarie, l’architettura, il paesaggio. http://www.europarltv. europa.eu/contes

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra 1911 – 2011 Il Palazzo di Giustizia

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 aprile 2011

Roma, 27 aprile 2011 alle ore 11.00 Palazzo di Giustizia Piazza Cavour, 1 Sarà presente Giuliano Amato Presidente del Comitato dei Garanti per le Celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia  “1911 – 2011. Il Palazzo di Giustizia. Un’architettura simbolica per Roma Capitale”: dal 28 aprile al 3 luglio 2011 la splendida cornice di Palazzo di Giustizia  ospita una mostra che vuole celebrare il Palazzo di Giustizia in occasione del primo centenario della sua inaugurazione, avvenuta l’11 gennaio 1911, illustrando, attraverso un centinaio di opere tra quadri, dipinti, statue, progetti, fotografie, disegni, il suo iter costruttivo a partire dalla proposta di Giuseppe Zanardelli di edificazione di un “Monumento di severa bellezza, il quale, sulle tracce de’ più imitabili modelli del Cinquecento, accoppii la venustà e l’eleganza all’impronta di quella maestà e di quella forza che sono gli essenziali attributi della legge e del diritto” come egli dice nel Discorso per il collocamento della prima pietra del Palazzo di Giustizia del 14 marzo 1888, fino alle singole fasi di realizzazione sotto la direzione di Guglielmo Calderini. In occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, l’esposizione, che nasce nell’ambito della grande mostra “Regioni e Testimonianze d’Italia”, è promossa dal Comitato dei Garanti per le Celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia presieduto da Giuliano Amato, in collaborazione con Ministero della Giustizia e Corte Suprema di Cassazione, ed è realizzata e organizzata da Comunicare Organizzando.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Architettura e prototipi

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 marzo 2011

Roma 24 marzo ore 14.00 Academia Belgica  via Omero 8,  modelli di geometrie strutturali, si terrà un workshop su architettura e prototipi, a cura di Francesco Romeo, docente del dipartimento di Ingegneria strutturale e geotecnica della Sapienza. Il seminario intende affrontare il ruolo dei prototipi in architettura alla luce degli strumenti di matrice informatica oggi disponibili..Interverranno al workshop ricercatori della Sapienza, dell’Università di Roma Tre, dei Politecnici di Torino e di Milano ed esponenti di aziende internazionali produttrici di software e di prototipazione rapida. L’incontro sarà introdotto dai saluti di Renato Masiani, preside della facoltà di Architettura; inteverranno Walter Geerts, direttore dell’Academia Belgica e Christophe Pourtois, direttore del Civa-Centro internazionale per la città, l’architettura e il paesaggio di Bruxelles. L’ingresso è libero. (Francesco Romeo)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IBM: una nuova architettura storage

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Nell’ambito della conferenza sul Supercomputing,  IBM ha presentato i dettagli di una nuova concezione di architettura di storage, che convertirà terabyte di informazioni pure in elementi di conoscenza utilizzabili, a una velocità doppia rispetto a quanto possibile attualmente. Ideale per le applicazioni di cloud computing e i carichi di lavoro ad alta intensità di dati, come media digitali, data mining e analitica finanziaria, questa nuova architettura eliminerà ore di calcoli complessi, senza richiedere pesanti investimenti in infrastruttura.  Gestire applicazioni di business analytics su insiemi di dati estremamente grandi sta diventando sempre più importante, tuttavia esiste un limite alla capacità delle organizzazioni di aumentare le dimensioni delle proprie strutture di storage. Proprio per questo le aziende cercano nuovi modi per sfruttare i grandi dati archiviati e  necessitano di soluzioni alternative, come il cloud computing, per gestire con flessibilità i  carichi di lavoro attraverso il provisioning rapido delle risorse di sistema, per tipologie diverse di carichi di lavoro.  Creata presso il centro di Ricerca di Almaden, la nuova architettura General Parallel File System-Shared Nothing Cluster (GPFS-SNC) è progettata per fornire una disponibilità più elevata, grazie a tecnologie di clustering avanzate, gestione dinamica del file system e tecniche di replica dei dati avanzate. Grazie al fatto che non si condivide nulla (“sharing nothing”), è possibile raggiungere nuovi livelli di disponibilità, prestazioni e scalabilità. GPFS-SNC è un’architettura di calcolo distribuito, in cui ogni nodo è autosufficiente; i task vengono poi suddivisi tra questi computer indipendenti e nessuno è al servizio dell’altro. L’attuale offerta GPFS di IBM è la tecnologia centrale per le soluzioni IBM High Performance Computing Systems, Information Archive, Scale-Out NAS (SONAS) e Smart Business Compute Cloud. Queste innovazioni consentono l’espansione futura di tali offerte, per continuare ad affrontare i problemi complessi legati alla crescita esponenziale del volume dei dati. http://www.ibm.com/research.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Adriano Nasuti Wood: Letargo

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

Valmozzola (PR) fino al 20/3/2010 Strada tra Granara di Sopra e Granara di Sotto MAGra – Museo d’Arte Contemporanea di Granara Letargo e’ un appuntamento biennale, che prevede la collocazione di un’opera di nella Cappella: appositamente pensata per il luogo, anche quest’anno rimarrà esposta fino alla primavera 2011. Il museo si prepara quindi ad affrontare i rigori dell’inverno, attraverso un lavoro che dialoga con la piccola architettura, con il contesto naturale, con lo scorrere del tempo, dei giorni e delle stagioni. Piu’ che un pubblico che guarda dentro, Letargo presenta un’opera che guarda fuori, che aspetta.. Adriano Nasuti Wood ha realizzato L’oggetto inamovibile a conclusione del suo soggiorno a Granara durante il Festival, dove ha condotto il laboratorio “Legare le cose tra loro e’ forse legare noi al mondo?”. È cosi’ entrato in contatto diretto con le persone che vi abitano e che vi transitano, con il particolare ambiente naturale, con le attività che caratterizzano il villaggio (collegate al teatro, alle energie rinnovabili, alla bio-edilizia, ecc..) e con i materiali che qui si trovano e si utilizzano.
Il lavoro si compone di vari elementi, trovati sul posto e trasformati dall’artista; nell’insieme danno vita ad un’opera enigmatica e suggestiva, che sembra entrata nella cappella e non volerne piu’ uscire. In un secondo momento la sfera di paglia e terra e’ stata tolta dal suo piedistallo e posizionata sulla soglia della cappella, metà dentro e metà fuori, a ribadire l’ambiguità del suo stato. (adriano nasuti wood)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova architettura finanziaria europea

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 settembre 2010

Dopo aver lottato per più di un anno in favore di una riforma radicale della supervisione finanziaria europea, il Parlamento europeo ha approvato mercoledì un pacchetto legislativo che modifica sostanzialmente, dal 2011, il modo in cui banche, assicurazioni e mercati azionari sono controllati.  Tre autorità  di vigilanza europee (AVE) saranno create per sostituire gli attuali comitati con poteri consultivi, e maggiori responsabilità potranno essere acquisite in futuro grazie alle forti clausole di revisione previste dal pacchetto approvato. Un comitato europeo per il rischio sistemico (CERS) si occuperà invece di sorvegliare i mercati al fine di allertare in caso di rischio per l’economia europea. Il nuovo sistema dovrebbe garantire una protezione più efficace e evitare il ripetersi di un altro weekend d’incertezze come quello vissuto dalla banca Fortis, le decisioni unilaterali come quella presa dal governo tedesco sul divieto delle ‘naked short sales’ e le forti perdite sostenute da chi possedeva un assicurazione sulla vita in Gran Bretagna, Irlanda e Germania dopo il collasso di Equitable Life. Allo stesso tempo, le nuove regole dovrebbero rafforzare il mercato interno per i servizi finanziari e garantire miglior protezione per gli investitori.
Una riforma di superficie o profonda?  Un certo numero di Stati membri, in particolare quelli con grandi centri finanziari, aveva sostenuto una riforma limitata che aveva portato a una sostanziale riduzione della portata iniziale della proposta della Commissione, a sua volta giudicata come non sufficiente dal PE. I relatori del Parlamento, sin dall’inizio, si sono invece espressi in favore di un cambiamento radicale del sistema, in primo luogo attraverso una migliore comunicazione fra le autorità di controllo nazionali.  L’accordo finale sul nuovo Sistema europeo di vigilanza finanziaria (ESFS) vede pertanto la trasformazione dei comitati consultivi in veri organismi di controllo con poteri effettivi. Le autorità di vigilanza avranno nuovi poteri per dirimere gli eventuali conflitti fra i supervisori finanziari nazionali e per adottare un divieto temporaneo su specifici prodotti finanziari. Se l’autorità nazionale non agisce, quelle europee hanno di conseguenza il potere di imporre direttamente le loro decisioni sulle istituzioni finanziarie, come le banche, per rimediare a violazioni del diritto comunitario. Il lavoro quotidiano delle AVE sarà invece di garantire il coordinamento del sistema, già esistente, dei collegi delle autorità di vigilanza nazionali, creato per supervisionare le istituzioni finanziarie transnazionali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Architettura e materia”

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 agosto 2010

Venezia 28 agosto MioDino e Faram riuniranno a Venezia, a Palazzo Grassi, la community internazionale dell’architettura per presentare il volume “Architettura e Materia”, dedicato a 11 progetti realizzati da architetti o da studi di architettura italiani, francesi, inglesi di fama internazionale e il cui lavoro si distingue per la ricerca sulla materia.   Il volume è pubblicato dalla casa editrice AAM Editions (Archives d’Architectures Modernes) di Bruxelles in collaborazione con Ante Prima Consultants (Parigi) e sarà presentato nell’ambito della XII Biennale dell’Architettura, a Palazzo Grassi, alla presenza – confermata – degli stessi architetti che hanno firmato i progetti.  Si tratta del primo evento pubblico organizzato, dopo l’acquisizione del controllo di Faram da parte della famiglia Mio, avvenuta a fine dicembre 2009, con advisor Stefano Barei, dottore commercialista con studi a Treviso e Udine. MioDino e Faram esprimono un fatturato complessivo di 73 milioni di euro, occupa circa 650 addetti e si collocano fra i primi player del mercato a livello internazionale, presenti in Inghilterra, Usa, Russia, Romania, Ungheria, Cina e Qatar.  MioDino e Faram, guidate dalla famiglia Mio e forti di una presenza ultradecennale come consulenti nella progettazione d’ufficio a fianco dei più noti progettisti di fama internazionale (tra cui Foster & Partners, Studio Gensler, Ateliers Jean Nouvel, Cushman & Wakefiled, solo per citarne alcuni)  iniziano, con questo volume,  un percorso editoriale, diretto a raccontare le espressioni più innovative ed eclettiche dell’architettura contemporanea con l’auspicio che l’evento diventi un appuntamento fisso internazionale biennale.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »