Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Posts Tagged ‘aree pubbliche’

Campidoglio: approvato il nuovo Regolamento del Commercio su Aree Pubbliche

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 giugno 2017

campidoglioRoma. “Approvata oggi in Assemblea Capitolina la proposta di deliberazione 23/2017 del M5S che regolamenta il commercio su aree pubbliche. Abbiamo riportato il decoro nella Capitale sconfiggendo il più becero degli ostruzionismi. L’opposizione ha presentato 210 emendamenti con il solo scopo di ritardare i lavori dell’Aula. Mezzucci inutili che puntavano a ritardare il nostro lavoro al massimo di una settimana senza che nessuna delle parti ne traesse vantaggio. Noi abbiamo resistito assistendo a un teatrino in cui gli esponenti di Fdi sostenevano addirittura i discutibili emendamenti presentati da Fassina e dal Partito Democratico rappresentati durante la notte solo dal consigliere Palumbo. Al termine della scorsa seduta, che è durata circa 18 ore, le opposizioni hanno deposto le armi e ritirato 130 emendamenti permettendoci di sospendere e di terminare oggi la discussione dei pochi emendamenti residui per arrivare finalmente all’approvazione. Hanno tentato come al solito di cambiare la versione dei fatti sostenendo che siamo stati noi a costringere l’Assemblea ad un assurdo ‘tour de force’ con costi ingenti di personale e vigilanza. Noi abbiamo invece ringraziato gli uffici, che ci hanno affiancato e supportato nella lunga notte di martedì e che ci hanno consentito di non piegarci al loro gioco”. E’ quanto dichiara in una nota il Gruppo M5S del Campidoglio.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Coia (M5S), facciamo chiarezza sul nuovo Regolamento del Commercio su Aree Pubbliche

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 giugno 2017

campidoglioRoma. “Il regolamento del Commercio su Aree Pubbliche del M5S introdurrà molte novità che vanno dai progetti di partecipazione attiva per il rilancio dei mercati alla limitazione del numero delle licenze per un medesimo soggetto giuridico anche nell’ambito della stessa famiglia anagrafica. Un medesimo soggetto, infatti, non potrà essere titolare o possessore di più di 4 posteggi (2 nel settore alimentare e 2 nel settore non alimentare) nelle aree mercatali con un numero complessivo di posteggi inferiore o pari a cento, oppure 6 (3+3) nelle aree con più di 100 posteggi mentre nell’ambito della medesima famiglia anagrafica il numero delle concessioni non potrà essere superiore a 10 (5 nel settore alimentare e 5 nel settore non alimentare). L’obiettivo del regolamento è innanzitutto quello di ripristinare il decoro nella Capitale attraverso bandi finalizzati a preservarne la qualità con criteri di dettaglio, fideiussioni a garanzia del pagamento delle sanzioni e mediante il divieto di uso di gruppi elettrogeni a combustibile fossile ed eccessiva illuminazione per la tutela ambientale.Sul regime sanzionatorio occorre dire che, con la regolamentazione attuale, se ci sono degli operatori che lavorano con una residenza fittizia, la multa viene inviata al finto domicilio e, di conseguenza, il sistema sanzionatorio non è efficace. Invece la presenza delle fideiussioni permetterà la decurtazione della sanzione direttamente alla fonte. Questo sicuramente dà fastidio a molte associazioni di categoria che forse hanno usato questo metodo per eludere le sanzioni. Sono previsti inoltre criteri di decadenza più stringenti ed efficaci e la possibilità di revocare i posteggi per motivi di pubblico interesse. Abbiamo realizzato il programma del M5S rilanciando i mercati, estendendo la somministrazione e richiamando i progetti di partecipazione attiva: un’apertura alla cittadinanza che può presentare le proprie proposte, perché, a parer nostro, il mercato oggi deve cambiare, non deve essere più solo una realtà commerciale ma anche una realtà sociale. Per quanto riguarda la somministrazione, partendo da una percentuale minima del 10 per cento, diamo la possibilità ai Municipi di scegliere la percentuale di consumo sul posto.Le autorizzazioni cosiddette anomale decadono secondo quanto previsto dal D. Lgs n. 59/2010 e riportato nella conferenza Stato-Regioni del 5/7/2012. Le stesse se giudicata legittime verranno trasformate in altrettanti posteggi fissi da identificare con una conferenza di servizi entro 90 giorni. Tra le altre novità introdotte vi sono il divieto di attività di vendita in forma itinerante su aree estese dei municipi e la lotta ai ‘falsi itineranti’ ovvero ai furbetti dei banchi a rotelle. Il controllo degli itineranti avverrà con verifica preliminare presso gli uffici del comune”.E’ quanto dichiara in una nota Andrea Coia, Presidente della Commissione Commercio di Roma Capitale.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »