Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘arte di strada’

Ostia Antica tra fuochi, arte di strada, teatro e magia

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 agosto 2018

Ostia (Roma) 13-14 agosto, visite alla Villa di Plinio e al Borgo di Ostia Antica 15 – 16 agosto, performance al Borgo di Ostia Antica, ore 20.00 – 00.00. Sette eventi completamente gratuiti, da mattina a notte fonda, nel Borgo di Ostia Antica con performance, spettacoli e momenti culturali dedicati a tutta la famiglia, per celebrare il culmine dell’Estate: è questo FerragOstia Antica, una festa gioiosa ideata dall’Ass. Affabulazione, guardando al territorio, in rete con l’Ass Visit Ostia Antica e l’Ass. Allegra Banderuola. Si parte con un percorso di edutainment in due visite guidate performative alla villa di Plinio (“Otium, dono degli dèi”, 13/08, h 10.30, 16, 17.15) e al Borgo di Ostia Antica (“Donne senza tempo”, 14/08, h 10.30, 16, 17.30), ricchezze archeologiche del territorio del Municipio X troppo spesso trascurate: il pubblico scoprirà la Villa accompagnato anche dalla voce degli attori, e conoscerà la storia delle donne che hanno attraversato il Borgo guidato da suggestioni musicali. Gli spettacoli all’aperto, a partire dalle 20, animeranno le strade e gli scorci del Borgo coinvolgendo il pubblico con fuoco, musica e magie di fiaba. L’energia della Camillo Cromo Marchin’g Band sarà l’esilarante filo conduttore per la rutilante serata di Ferragosto: la loro Ouverture, prevista per le 20, aprirà la strada a “Vote for” degli Eccentrici Dadarò (ore 20.30): un’attesa rocambolesca; una coppia comica che si prodiga per allestire la piazza, regalandoci il tempo per immaginare, mentre lo spazio intorno a noi si trasforma. Al termine della performance, saranno ancora i Camillo Cromo ad accompagnare il pubblico all’appuntamento successivo: Le Lapille in “L’Ora del the” (ore 22), uno spettacolo ispirato alle atmosfere retrò degli anni 50, che con brio, ironia e rock’n’roll ​ racconta una storia di donne diverse ma complici, che intrecciano abilmente le tecniche di fuoco, teatro, clown, danza e musica. Gran finale musicale, affidato al talento dei maestri di cerimonia della serata, per una performance interattiva ed esaltante, con gags e sketches ispirati dalle persone e dai luoghi incontrati marciando, che trova nella strada il palco naturale, durante la quale il pubblico diventa protagonista e viene coinvolto in atmosfere surreali: impossibile smettere di danzare, ridere, condividere.
La serata del 16 agosto parte alle 21, con le macchine fiabesche di Ondadurto Teatro e le sue “C’era una volta: Actions!”: una perfida Regina lancia mele ai valletti dal suo enorme ed elegante trono in ferro, mentre un simpatico Lupo e i suoi scagnozzi si aggirano tra sparatorie e inseguimenti… Cenerentola si ritrova a dover servire due golose e mostruose sorellastre, legate l’una all’altra come sorelle siamesi e dispotiche padrone di uno stuolo di bizzarri servitori; per fortuna arriva il Principe a salvarla…a bordo di un cavallo bianco assolutamente “special”. Non è finita, perché chiuderemo con il “Nani Rossi Show”: un sorprendente spettacolo di acrobatica ed equilibrismo, realizzato da due performer d’eccezione, I Premio Festival di Ascona (CH), I Premio Milano Clown Festival, I Premio Festival di Orta, III Premio Festival di Velvey (CH).L’iniziativa è ideata dall’Associazione Affabulazione, ed è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.L’ingresso è gratuito per tutti gli eventi. La prenotazione è richiesta esclusivamente per le visite guidate, che hanno un massimo di 25 partecipanti per turno.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Pronto il programma del festival che rianima un intero borgo con l’Arte di strada

Posted by fidest press agency su martedì, 5 giugno 2018

Civitacampomarano (CB) dal 7 al 10 giugno 2018 nel centro storico – esterno e interno – del Paese. Un ricco calendario che prevede per il pubblico, durante la realizzazione delle opere in live painting sui muri degli edifici, la possibilità di partecipare a diverse iniziative come tour dei murales, concerti, workshop e degustazione delle specialità locali.
Artefice innovativa di questa “extra-ordinaria” manifestazione Alice Pasquini, la più nota e coraggiosa street artist italiana che ha scelto la strada per esprimere la sua creatività con oltre 2000 murales realizzati in tutto il mondo. Sarà lei a dirigere la squadra dei giovani talenti all’opera con interventi “live” di arte permanente che rispondono quest’anno ai nomi di 2501, ricercatore di spazi vuoti che giocano sull’equilibrio tra negativo, Alberonero, il cui minimalismo riduce il linguaggio visivo all’osso, MP5, che utilizza su diverse piattaforme un tipico linguaggio “blanc et noir” e Brus, dall’arte multiforme che spazia, con vari tools del mestiere, dai graffiti alla calligrafia. Negli spazi più inconsueti anche la musica sarà protagonista con un cartellone poliedrico e interattivo che prevede le esibizioni di Senza Guinzaglio, gruppo molisano di Rap/R&B che ha realizzato la colonna sonora “Help Civita” durante CVTà Street Fest 2017, DJ Gruff, pioniere della scena Hip-Hop italiana, Anywave con un sound “ambient acid” ricco di influenze del decennio 1995-2005, e i Tetes de Bois, collettivo artistico romano tra canzone d’autore, folk, poesia, rock, che suonerà in acustico.
Confermata anche la presenza di Chef Rubio, in qualità di video-reporter speciale con la mostra itinerante Baciamo le Mano, realizzata insieme alla fotografa Alessia Di Risio, tributo a tutti gli artisti nazionali e internazionali, artigiani e abitanti di Civitacamporano, che vedrà esposti foto-manifesti con ritratti dei protagonisti delle edizioni del Cvtà Street Fest, colti nelle loro attività creative e artistiche. La mostra, esposta anche negli spazi del Castello Angioino del paese (che peraltro ispirò Alessandro Manzoni con la figura dell’Innominato), si concentrerà sulle Mani, come suprema capacità di generare infinite realtà, rappresentazione tangibile dell’efficienza e necessaria operosità per la sopravvivenza, da sempre abili nel creare e distruggere e strumenti di arricchimento plastico ed espressivo di ogni materia e superficie.
Altra esposizione in programma è la mostra di sculture astratte in pietra e legno di ulivo realizzate da Bruno Manuele, nato a Civitacampomarano nel 1939 e sculture autodidatta attivo già dalla fine degli anni Settanta che testimonia la sensibilità artistica locale.
Saranno invece Never 2501 e Martino Coffa (collettivo Recipient) a proporre l’installazione LA MACCHINA, una performance interattiva audio-video col pubblico atto a stimolare la creatività in duetti live improvvisati in real time con musica suonata con euro rak: un’autentica sfida alle idee preconcette sull’estetica della street art, che mira ad introdurre nuovi elementi di casualità e improvvisazione nell’Opera d’Arte.Il grande schermo sarà presente, in collaborazione con Molise Cinema, con la proiezione, nel cortile del fossato del Castello, del docu-film “Visages, Villages”, di Agnes Varda e JR, un viaggio ironico e affascinante nei piccoli centri della Francia che riprendono a vivere proprio grazie all’energia creativa degli artisti.A comunicare le tradizioni artigianali autoctone ci penseranno gli stessi abitanti del luogo con due workshop organizzati dalle signore civitesi nella propria abitazione: il primo sarà dedicato ai cavatelli, la pasta tipica di Civitacampomarano, attraverso una food experience che va dalla storia degli ingredienti alla preparazione delle ricette insieme ai partecipanti (max 12 persone); il secondo riguarda invece l’arte del merletto e prevede un laboratorio di circa un’ora per iniziare ad imparare il vecchio mestiere di pizzo (max 6 persone).
Ogni mattina, inoltre, è previsto un tour di circa 90 minuti alla scoperta di Civitacampomarano e dei suoi tesori d’arte: a fare da cicerone saranno gli studenti delle scuole superiori del territorio. Per tutte queste attività la sottoscrizione è libera e ci si può iscrivere presso l’Info Point del Festival.
Evento gourmet anche quello offerto dagli stessi cittadini che in un pomeriggio dedicato allo street food metteranno a disposizione dei convenuti le loro prelibatezze più tipiche: dal riso con il latte (ris cu latt) alla pizza di granoturco con i cavoli (pizz e fogl), le scrippelle (scr’pell’), il pane indorato e fritto (pan ‘nrat) e i ceci (i cic). A Civita è infine in corso la ristrutturazione dell’abitazione dell’illustre giurista Vincenzo Cuoco: un progetto di riqualificazione attraverso l’arte ad opera di AIRBNB, che si integra alla mission di questa rassegna che parte dalla street art più rivoluzionaria per ripopolare un borgo contrastando l’abbandono voluto o forzato. Al CVTA’ STREET FEST si potrà accedere liberamente a partire dalle 12 del 7 giugno, momento in cui avrà luogo una presentazione ufficiale della rassegna alla presenza di Istituzioni, Stampa e Artisti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Macondo Festival: L’arte di strada ti viene incontro!

Posted by fidest press agency su domenica, 23 luglio 2017

macondo festivalFrancavilla al Mare (CH), quartiere San Franco, dal 14 al 16 agosto 2017, spettacoli sorprendenti e street food. Il quartiere San Franco, è l’anima storica della cittadina abruzzese che si estende per 8 km tra spiagge e colline, artisti di strada provenienti da tante località d’Italia e dall’Abruzzo, e daranno vita a spettacoli coinvolgenti, che trasformeranno il cuore del paese alto di Francavilla al Mare in una grande festa della musica, delle performance di strada e dell’incontro. Meraviglie inattese, show originali e di grande impatto visivo, l’irruzione di band itineranti, trasporteranno gli spettatori in un’atmosfera incantata che farà divertire grandi e piccoli. La scelta del quartiere popolare di San Franco, che non si affaccia direttamente sul mare e che quindi offre meno servizi delle zone costiere, è dovuta all’idea di valorizzare luoghi della città meno conosciuti e poco utilizzati come fulcro della vita cittadina e per stimolare la creatività giovanile. Un obiettivo che l’energia e il coinvolgimento contagioso dell’arte di strada raggiungono con entusiasmo e naturalezza. Oltre agli spettacoli sotto il cielo delle serate di Ferragosto (dalle 21.00 alle 24.00, per poi lasciare spazio alla Macondo Night fino a notte fonda), lungo il Belvedere San Franco, sarà allestita l’area street food, con specialità regionali e internazionali (a partire dalle 18.00). Il festival è stato preceduto da inizio luglio da un mese di laboratori artistici gratuiti tenuti dai docenti della Scuola Macondo – l’Officina delle Storie. Il “Macondo Festival – L’arte di strada ti viene incontro” è stato ideato da Peppe Millanta e Luigi Russo. La gigirusso street&stage srl in partnership con il Comune di Francavilla al Mare ha vinto con tale progetto uno dei premi del bando “Periferie Urbane” che fa parte dell’iniziativa promossa da Siae e Mibact “Sillumina, copia privata per i giovani, per la cultura”. (foto: macondo festival)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »