Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘arte moderna’

Mostra Collettiva d’arte moderna

Posted by fidest press agency su martedì, 3 settembre 2019

Conversano. 6 settembre 2019 alle ore 17:00 (Esposizione dal 6 all’8 settembre 2019 tutti i giorni ore 17 – 22) presso il Monastero di San Benedetto a Conversano la mostra collettiva promossa dall’Associazione Cuturale Neoartgallery di Roma. La mostra, inserita nella rassegna “Mandorle e Sapori a Corte” vede coinvolti 3 diversi artisti: Niko D’Accolti, Nicola Morea e Jagi. La mostra è a cura di Alessandra Trapanà. In questa occasione, è previsto il Live Painting dell’artista Niko D’Accolti per tutte e tre le serate (ore 19:30).Niko D’Accolti è un’artista poliedrico nato a Conversano (BA) nel 1990.
Consegue la laurea triennale in Grafica d’arte presso l’Accademia di Belle Arti di Bari a pieni voti e con lode. Spazia dal tatuaggio customizzato ai dipinti ad olio e a tempera miscelata a supporti di varia natura, dall’acquerello al tratteggio, dalla figurazione plastica e scultorea a quella onirica e surreale, configurando la sua immagine di artista come completa e illimitata nella capacità di utilizzo dei mezzi e dei linguaggi. Per quanto guardi sempre alle nuove forme e dinamiche dell’arte, il focus più di ispirazione è posto sul passato, dai grandi maestri della figurazione del Rinascimento alla sintesi in campiture e contorni dell’arte giapponese, quasi come Parrasio cerca nella linea le profondità.Da Hieronymus Bosch a Crana e Piranesi fino ai surrealisti in un percorso esaustivo delle possibilità di “far dell’idea materia” come suggeriva già il Da Vinci.
Nicola Morea pittore e grafico professionista,nato a Bari il 16 agosto 1943, risiede ed ha il suo studio a Mola di Bari,eredita la vena artistica da sua madre, creatrice di moda, si forma in pittura alla scuola del pittore italo-venezuelano ‘Don Pedro’. Inizia la sua attività espositiva con una personale a Gioia del Colle nel 1976. Per la grafica si avvale degli insegnamenti di Maria Bellomo, docente di incisione alla Accademia di Belle Arti di Bari, e Marisa Salomone, presso le cui stamperie dal 1980 ad oggi ha eseguito oltre quaranta titoli tra acqueforti, acquetinte, serigrafie e linoleografie.
Al suo attivo ha oltre 50 personali in Italia e all’estero e partecipazioni a concorsi di livello nazionale e internazionali con riconoscimenti significativi. Le sue opere figurano in collezioni pubbliche e private.Nel 2011 è stato invitato alla 54^ Biennale di Venezia.
Jagi, nato in provincia di Foggia nel 1965, opera tra la Puglia e l’Abruzzo.
Ha conseguito la laurea in disciplina delle arti visive dello spettacolo, del “Corso di Pittura” presso l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila.
L’amore e la passione per l’arte in genere partono da un desiderio inconscio e recondito, da un impulso, da un luccichio della coscienza che desidera affacciarsi alla realtà.
Realtà che in qualche modo si desidera imprimere con una traccia, come fosse il fondo di una tela o di un supporto su cui dipingere, in cui si cerca di lasciare un segno tangibile ed inequivocabile del nostro vissuto.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli appuntamenti da non perdere alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 giugno 2019

Roma Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea Viale delle Belle Arti, 131 Orari: dal martedì alla domenica, dalle 8.30 alle 19.30 (ultimo ingresso 18.45) Chiuso il lunedì Biglietti: intero 10 €, ridotto 5 € martedì 25 giugno ore 17.30 Sala delle Colonne – ingresso libero Intervengono:
Eva Bellini, Elisa Coletta Sarà presente l’autore Presentazione del libro Maurizio Pellegrin – Imparare a essere. Una chiave di accesso all’ontologia della realtà di Igino Schraffl
Presentazione del volume di Igino Schraffl che approfondisce il lavoro di Maurizio Pellegrin, artista veneziano celebre per gli ampi assemblage composti da oggetti o loro frammenti a formare icone grandiose, non semplici archivi o cataloghi di una memoria parziale. Nelle sue opere il mondo non è né illustrato né narrato, ma intuito e mostrato come si dà in senso fenomenologico ed esistenziale.
giovedì 27 giugno ore 17.30 Sala delle Colonne – ingresso libero Intervengono:
Annie Paule Quinsac Chiara Stefani Sarà presente l’autrice Presentazione del volume Antonio Mancini – Catalogo Ragionato dell’opera di Cinzia Virno
Il catalogo ragionato di Antonio Mancini, uno degli artisti più rappresentativi della pittura italiana dell’Ottocento e del primo Novecento, è da tempo atteso dal pubblico nazionale e internazionale. Il volume, basato testimonianze e immagini presenti nel ricco archivio del pittore e su capillari ricerche bibliografiche condotte in Italia e all’estero, contempla oltre mille opere documentate attraverso un’attenta ricostruzione e delinea per la prima volta la vita e l’intera attività pittorica dell’artista.
Sabato 29 giugno in Galleria! La giornata di sabato 29 giugno, festività dei Santi Pietro e Paolo patroni della città di Roma, rientra nelle giornate ad ingresso gratuito in programma alla Galleria Nazionale. Un’occasione per visitare la collezione museale e le mostre in corso: Giuseppe Uncini. Realtà in equilibrio, Ritratto di famiglia, CONNECTION GALLERY – Andrea Mastrovito. Very Bad Things e Joint is Out of Time.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione del “Catalogo Sartori d’arte moderna e contemporanea 2019”

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 febbraio 2019

Mantova Domenica 10 Febbraio 2019 ore 11.00 Chiesa Madonna della Vittoria Via Fernelli, angolo Monteverdi Archivio Sartori Editore presenta con grande soddisfazione il “Catalogo Sartori d’arte moderna e contemporanea 2019” giunto alla sua sesta edizione; passano gli anni ma la mia anzi la nostra determinazione non cambia, da “sempre” vogliamo fare opera di divulgazione di quel vasto mondo artistico nazionale composto di Pittori, Scultori, Incisori, Ceramisti, che con altrettanta determinazione e passione si attivano sul territorio nazionale e non solo. Il Catalogo Sartori 2019 vuole documentare artisticamente quanto sta avvenendo in campo nazionale, si propone come utile strumento di lavoro per tutti gli attori del culto del bello. La nostra proposta è rivolta agli artisti che documentano il loro essere attivi e presenti o anche volutamente non dimenticati; ai galleristi, ai critici e agli storici dell’arte che possono trovare stimoli nuovi per la loro attività; ed anche ai collezionisti o ai neofiti che possono trovare conferme alle loro scelte o suggerimenti per nuove acquisizioni. Gli artisti inseriti, tutti selezionati su invito, sono la dimostrazione di quanto l’Italia sia culturalmente molto vivace, artisti attuali e del passato che sono vitali per la nostra storia dell’arte contemporanea.Non abbiamo bisogno di guardare troppo lontano per trovare validi artisti. Spesso leggiamo e vediamo opere di nuove e sorprendenti figure che arrivano da lontano, che perdono lungo la strada il senso della ricerca, molto spesso senza fine perché incongruente, o gretta perché caratterizzata di volgarità gratuite, e che vedono l’autore concretizzare sì opere che sono però la negazione del bello; artisti spesso presentati da galleristi, critici intellettualmente ricchi di incomprensibili elucubrazioni che, giocando con le parole, confondono il fruitore portandolo a non capire e non apprezzare più quella che è sempre stata considerata arte.Nel nuovo Catalogo Sartori 2019 sono inserite più di duecento schede ad ognuna delle quali corrisponde il nome di un Artista presentato in ordine alfabetico. Un volume d’arte ricco nei contenuti, in cui ogni singola scheda è illustrata da una o più opere riprodotte a colori, arricchita da testi biografici, curricoli, e a volte da qualche stralcio critico, i riferimenti, gli indirizzi postali o informatici e i telefoni per facilitare eventuali e auspicati contatti.Il Catalogo Sartori 2019 in una ricca ed elegante veste editoriale, è un volume cartaceo, da leggere, è sufficiente una comoda poltrona e un po’ di tempo da dedicare alla passione dell’arte; sfogliato con calma, guardando le illustrazioni e leggendo i testi, il libro ci cattura, ci dà delle suggestioni, ci permette di entrare nella poetica dei singoli artisti, di fare comodi raffronti e soprattutto di imparare. Tra un po’ di tempo, il Catalogo Sartori 2019 sarà ancora lì disponibile ad essere sfogliato, con le sue certezze e le sue affermazioni, non sarà sparito nello spazio… e… non serve il computer, il tablet, il cellulare, non serve WIFI o il collegamento internet. E non venga fraintesa questa affermazione, tutti sappiamo come questi strumenti siano assolutamente indispensabili e insostituibili, per il lavoro in tutti gli ambiti ed il commercio, ma chi dimentica i famosi pop-up che compaiono automaticamente durante l’uso per attirare l’attenzione con contenuti pubblicitari?La nostra è una scelta chiara e definita, il libro, la carta stampata si propone come attento mezzo di sapere, di lettura, di comunicazione e di riflessione. E nessuno asserisca che i libri appartengano al passato; le fonti del sapere, di tutto il nostro sapere e non in senso lato, sono su cartaceo, ed anche i documenti della conoscenza sono su cartaceo. Ricordo la mia ingenua commozione quando ho letto che nel 1977, la Nasa inviò nello spazio una capsula contenente il Voyager Golden Record, un disco per grammofono contenente suoni e immagini selezionate al fine di portare le diverse varietà di vita e cultura della Terra (ed è già archeologia informatica).Il Catalogo Sartori 2019 si rivolge, insomma ad un pubblico elitario, attento alle proposte, aggiornato, ma non superficiale, come si dice “capace di leggere tra le righe” i messaggi dei nostri mass-media, consapevole delle proprie scelte e maturo, libero dai vicoli delle mode e capace di un gusto personale.
(By Arianna Sartori)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione del libro “Pensiero discordante” di Teresa Macrì

Posted by fidest press agency su sabato, 2 febbraio 2019

Roma Martedì 5 febbraio 2019 ore 17.30 Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea viale delle Belle Arti 131, Ingresso accessibile Via Gramsci 71 Ingresso libero intervengono: Teresa Macrì, critica d’arte e autrice del libro Matteo Lucchetti, Visible chief curator (Cittadellarte-Fondazione Pistoletto/Fondazione Zegna)
La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea presenta Pensiero Discordante, l’ultimo libro di Teresa Macrì, per le edizioni postmedia books 2018. Nella data di apertura al pubblico della mostra da lei curata, You Got to Burn to Shine, che inaugura il 4 febbraio alla Galleria Nazionale, la presentazione di questo libro è un’occasione per parlare di temi e personalità che condividono con il progetto espositivo un’indagine su una dimensione del reale alternativa.In questa epoca di deriva, in cui buona parte del pianeta appare oppiato e ipnotizzato in una univoca visione del mondo, compiaciuta di sé stessa e sublimata da reconditi meccanismi di produzione del consenso, è necessario fermarsi e ragionare sulle sollecitazioni e sulle visioni che si distaccano da essa. Il pensiero discordante è quel pensiero che si smarca dalle convenzioni e dai valori che regolano la piattezza culturale e contrattacca con il riposizionamento dell’essere pensante e con la decostruzione dell’ordine simbolico dominante. A ciò contribuiscono gli artisti e i pensatori con le loro utopie estetiche, i loro paradossi, le loro metafore, i loro sovvertimenti estetici e l’attitudine a fare e disfare i mondi. John Giorno, Francis Alÿs, Luca Vitone, Sislej Xhafa, John Cage e Luca Guadagnino, tra gli altri, delineano un orizzonte destabilizzante, che riorganizza un pensiero altro. La prima dissertazione concerne il pensiero. Che significa pensare in una società che esercita l’anestetizzazione e la propria dispersione? Hannah Arendt suggeriva che pensare è dialogare con se stessi, cioè porsi di fronte alla scelta fra il giusto e l’ingiusto, il bello e il brutto. Chiunque pensa si dissocia, si allontana, anche senza operare, dissente e apre lo spazio al giudizio. Il pensiero è l’unica difesa contro la massificazione e il conformismo che sono le forme di imbarbarimento contemporaneo. Il riflesso è che il pensiero possiede in sé un effetto “distruttivo”, tale da erodere alla radice tutti i criteri fissati, i fondamenti condivisi, i modelli del bene e del male, insomma tutte le consuetudini morali ed etiche. Urge, dunque, capire la sorgente da cui ha origine la caduta del pensiero e fissare, in una epoca che tende ad alienarlo, le ragioni della sua solitudine. (Teresa Macrì)
Teresa Macrì è critica d’arte, scrittrice e curatrice indipendente. Vive e lavora a Roma.
Matteo Lucchetti è curatore, storico dell’arte e scrittore. Orari di aperturadal martedì alla domenica: 8.30 – 19.3ultimo ingresso 45 minuti prima della chiusura biglietti intero: € 10,00 ridotto: € 5,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il report annuale della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

Posted by fidest press agency su sabato, 19 gennaio 2019

Roma. Impegno e innovazione sono alla base dei dati che riassumono i risultati dell’attività della Galleria Nazionale nel corso del 2018 e oggi resi noti.
Il museo ha registrato 213.820 visitatori, per il terzo anno consecutivo in crescita rispetto al 2015, un dato che include le 27.278 persone che hanno scelto il museo semplicemente come luogo in cui trascorrere del tempo, usufruendo dell’area accoglienza, magari per assistere ai tanti eventi organizzati nella Sala delle Colonne, oltre 70 seguiti da un pubblico di circa 8000 persone.“In Galleria nel 2018 abbiamo davvero fatto il giro del mondo: dall’Africa, alla Cina anzi ai BRICS per tornare in Italia con il grande omaggio a Rotella – ha dichiarato la direttrice della Galleria Nazionale Cristiana Collu –Un viaggio che ha indagato l’altro e l’altrove, che è arrivato a noi e che si è sempre intrecciato con Time is Out of Joint e con le opere di una collezione strepitosa in un allestimento plastico, pronto a trasformarsi, ad accogliere e rilanciare in un gioco di rimandi sorprendente.Il programma espositivo ha immaginato e realizzato mostre dedicate agli artisti, all’arte italiana, ha trattato temi molto diversi tra loro, ha proposto visioni inconsuete, ha cercato di rispecchiare e rappresentare le diverse anime di una Galleria centenaria, con una collezione prestigiosa e con un patrimonio ragguardevole che è cresciuto grazie alle nuove acquisizioni, agli scambi con le altre istituzioni in Italia e all’estero.
Ha dato la parola in molti modi e su diversi temi, in particolare ha cercato, con WOOJ, Women Out of Joint, un modo per scardinare una visione sul femminile e sul femminismo, ha provato a fare correre le idee delle ragazze dentro al museo come Jean-Luc Godard in Band à part”.La collezione si è arricchita di 74 nuove acquisizioni, con opere di Giacomo Balla, Jean Gorin, Alberto Ziveri, Emanuele Becheri, Daniela De Lorenzo, Gary Komarin, Pinot Gallizio, Guido Strazza.L’indagine sulla customer satisfaction dei visitatori ha restituito una valutazione molto positiva dell’esperienza di visita al museo per l’81,7% del pubblico. I visitatori intervistati sul museo più bello che ricordano di aver visitato hanno indicato la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, insieme ad altre 3 importanti istituzioni come il Louvre, i Musei Vaticani e il MOMA.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il Sessantotto: Giornate di studi e rassegna cinematografica

Posted by fidest press agency su martedì, 23 ottobre 2018

Roma 3 / 13 novembre 2018 Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea Viale delle Belle Arti, 131, Casa del Cinema Largo Marcello Mastroianni, 1, Cinema Trevi – Cineteca Nazionale
Vicolo del Puttarello, 25, Università Roma Tre – Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo via Ostiense 139, Aula 1, Giornate di studio e proiezioni in collaborazione con
Casa del Cinema, Centro Sperimentale di Cinematografia Cineteca Nazionale, Galleria nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Sapienza Università di Roma, Università di Roma Tor Vergata
Università Roma Tre.
Cinquant’anni dal 1968 e una grande iniziativa nel mese di novembre per ricordarlo e sviscerarne i contenuti, nella dimensione contestualmente annessa al valore del documento audiovisivo. Dal 3 al 13 novembre a Roma la Fondazione AAMOD e la Fondazione GRAMSCI presenteranno IL SESSANTOTTO, seconda puntata de Il PROGETTO E LE FORME DI UN CINEMA POLITICO che l’anno scorso fu dedicata ai cento anni dalla rivoluzione russa, e che per questa edizione prevede una giornata di studi e testimonianze (rispettivamente alla Galleria Nazionale il 5 novembre e all’Università degli Studi Roma Tre il 12 e 13 novembre), oltre ad una corposa rassegna cinematografica (in programma per tutto il periodo tra Casa del Cinema e Cinema Trevi) che sarà introdotta da studiosi, registi e testimoni.
Il ’68 fu decisamente un fenomeno mondiale – qualcuno lo paragonò al 1848 – che toccò tutti i continenti, sia pure in forme diverse. In Italia la rivolta degli studenti fece da detonatore ad altri movimenti sociali vecchi e nuovi, a partire da quelli operai e degli studenti medi, aprendo una stagione di mobilitazione durata un decennio. In questo quadro, uno degli aspetti che merita ancora di essere compreso appieno è senza dubbio lo straordinario uso delle immagini che fecero all’epoca i protagonisti di quel movimento o che scaturì da quel momento fondativo così fecondo e carico di promesse. In altre parole, il 68, che portò a un radicale ripensamento e in alcuni casi a una trasformazione dei rapporti sociali e dei valori culturali correnti in diversi ambiti della vita collettiva, lasciò un segno profondo anche nel cinema, nelle arti e più in generale nel modo di concepire e usare, a tutti i livelli, le immagini: non è un caso che la contestazione investì i luoghi classici della cultura e i modi della sua fruizione e vide protagonisti tantissimi artisti del teatro, del cinema, della musica delle arti visive.
Quello che il gruppo di lavoro (Dario Cecchi, Marco Maria Gazzano, Antonio Medici, Domenico Monetti, Pietro Montani, Claudio Olivieri, Paola Scarnati, Giovanni Spagnoletti ed Ermanno Taviani) si propone di fare è di avviare un’indagine di ampio respiro, attraverso una rinnovata visione dei documenti e una discussione scientifica appropriata. Si tratta, da una parte, di riproporre l’ampio materiale audiovisivo sui e dei movimenti che si produsse negli anni attorno al ‘68; dall’altra, di ripensare la portata del ‘68 nel rinnovare gli stili e i linguaggi del cinema, sia di fiction sia documentario, sostenendo lo slancio creativo e il rinnovato bisogno di sperimentare formati d’immagine e formule narrative del tutto inedite.
È una stagione che merita oggi di essere “rivisitata” alla luce degli sviluppi successivi, nel cinema e non solo, ed il cui dirimente passaggio politico e culturale verrà inquadrato alla luce del recente, e ricco, dibattito storiografico su questi temi. https://www.aamod.it/

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 settembre 2018

Roma Dal 6 al 12 ottobre 2018 vernissage Sabato 6 ottobre dalle ore 18 alle 20 Galleria Arte Borgo Borgo Vittorio 25 Orari di apertura: lunedì dalle 15 alle 19, da martedì a venerdì dalle 11 alle 19, sabato dalle 10 alle 13, chiuso domenica. Espongono gli artisti: Cinta Agell, Giorgio Buccolini in arte G.B., Icona Magica, Santo Caglioti, Bruno Carati, Bruno Caviola (1937-2017), Susana Cirille, Frans Frengen, Yuni Ko, Stefano Iosca, Luciana La Marca, Giovanni Marchini (1877-1946), Teresa Martins, Roberta Musi, Florence Pages, Ninni Antonella Pecoraro, Stefano Sandri, Georgeta Stefanescu, Norbert Zehm.L’arte sonora arriva alla Galleria Arte Borgo di Roma con uno dei maggiori musicisti italiani, Nico Acquaviva, che si esibirà in una performance musicale ispirata alle opere d’arte selezionate dalla curatrice Sabrina Falzone.
Durante il vernissage dell’esposizione internazionale “Roma Art Contest” il chitarrista storico di Fausto Leali suonerà su ispirazione immediata e spontanea della mostra. E’ un evento realizzato in collaborazione con il gruppo artistico spagnolo Art Nou.
La mostra annovera nomi internazionali come Cinta Agell dalla Spagna, Susana Cirille dall’Argentina, Frans Frengen dal Belgio, Yuni Ko dalla Corea, Teresa Martins dal Portogallo, Florence Pages dalla Francia, Georgeta Stefanescu dalla Romania e Norbert Zehm dall’Austria. Il maestro Zehm è peraltro un affermato compositore professionista di Innsbruck.
I pittori italiani selezionati per la mostra, invece, sono Bruno Carati, Giorgio Buccolini, Santo Caglioti, Luciana La Marca, Roberta Musi, Ninni Antonella Pecoraro e Stefano Sandri.
Tra i fotografi figurano nomi d’eccezione come Icona Magica, oltre ad una scultura di Stefano Iosca.Assolutamente da visionare le opere pittoriche di due grandi maestri dell’arte Bruno Caviola (1937-2017) e Giovanni Marchini (1877-1946).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra di Guido Strazza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 febbraio 2017

galleria-arte-modernaRoma lunedì 6 febbraio, ore 11.30, Sala delle Colonne ingresso da viale delle Belle Arti 131 Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea (Conferenza stampa: lunedì 6 febbraio, ore 11.30, Sala delle Colonne ingresso da viale delle Belle Arti 131 Inaugurazione: lunedì 6 febbraio, ore 18.00, Sala Via Gramsci ingresso da Via Gramsci 69/71 Apertura al pubblico: martedì 7 febbraio – domenica 26 marzo 2017).
L’esposizione ripercorre oltre mezzo secolo attraverso la sua attività: 56 dipinti, 3 sculture, 42 disegni, 31 incisioni (le cartelle Ricercare del 1973 e Orizzonti olandesi del 1974, insieme ad alcune incisioni datate 1974-2001 legate ai dipinti e ai disegni dal 1942 al 2016). Le opere scelte, che provengono dalla collezione dell’artista e da alcune collezioni pubbliche e private, sviluppano metodologicamente la didattica del segno, ovvero l’elaborazione di ogni immagine possibile, il pensiero in dialogo con ciò che possiamo vedere e far vedere. Nel corso della sua lunga carriera, in cui – come l’artista spesso ha sottolineato – grande importanza ha avuto, come elemento originale di confronto e creatività, il “momento” didattico, Strazza ha sviluppato una forte connotazione personale, che ne rende impossibile l’inquadramento in uno qualsiasi dei tanti movimenti che hanno attraversato il dibattito artistico del dopoguerra, al quale ha partecipato con contributi a tutto campo. Il nucleo di opere provenienti dallo studio e collezione dell’artista sarà donato alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea. (foto: Galleria arte moderna)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ouverture 2011

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 Mag 2011

Torino da venerdì 27 a domenica 29 maggio 20 gallerie private torinesi che aprono simultaneamente per un vero e proprio weekend d’arte contemporanea. Grazie al supporto di Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea – CRT e al contributo di CCIA di Torino. l’iniziativa rappresenta nel panorama galleristico italiano un progetto di grande innovazione e anche quest’anno si svolgerà in coordinamento con Giorno per Giorno 2011 nell’importante contesto delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Oltre all’abituale e intensa affluenza di pubblico torinese, è confermata la partecipazione di oltre 100 collezionisti, artisti, curatori e direttori di istituzioni culturali provenienti dall’estero e dal resto d’Italia, espressamente invitati dall’Associazione.
Venerdì 27 maggio dalle 18 alle 22,30 è previsto il vernissage notturno dedicato agli ospiti nazionali ed internazionali, dalle 23 cocktail art-party riservato ad ospiti e operatori presso il Bistrot Maison. Sabato 28 maggio, tutte le gallerie associate saranno visitabili con orario continuato dalle 11 alle 18 mentre dalle 18,30 alle 24 gli ospiti potranno partecipare presso l’Auditorium RAI all’evento non-stop di Giorno per Giorno “Alighiero & Boetti Day” organizzato da Artissima e Fondazione Nicola Trussardi.
Domenica 29 maggio dalle ore 10,30 sarà organizzata una visita guidata alla GAM alla mostra “Eroi”, curata da Danilo Eccher con Alessandro Rabottini e incentrata sul tema dell’artista e dell’eroismo poetico nella storia dell’arte contemporanea.
Altre esposizioni saranno visitabili in città e in regione: la personale di John MacCracken al Castello di Rivoli, la collettiva “Un’Esperienza Geografica” presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, la personale “A negress of noteworthy talent” di Kara Walker presso la Fondazione Merz, la retrospettiva di Ettore Fico al CRAA di Villa Giulia–Verbania, la mostra “1900-1961 Arte Italiana” nelle Collezioni Guggenheim presso ARCA, Chiesa di San Marco – Vercelli.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Asta di Arte Moderna e Contemporanea

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 aprile 2011

Prato  Venerdì  27 e sabato 28 maggio 2011 si svolgeranno presso la Farsettiarte di Prato le tornate d’asta dedicate all’arte moderna e contemporanea. Due cataloghi: oltre settecento opere, tra incisioni, disegni, dipinti e sculture, che vedono protagonisti, come da tradizione, i nomi principali dell’arte italiana e internazionale del Novecento, tra cui è sufficiente citare Pablo Picasso, Joan Mirò, Andy Warhol, Hans Hartung, Man Ray, Jean Dubuffet, Giorgio de Chirico, Filippo de Pisis, Carlo Carrà, Mario Sironi, Ottone Rosai, Mario Schifano, Lucio Fontana, Alberto Burri.   Giacomo Balla Tra i lotti di maggior importanza artistica e storica segnaliamo una tempera di Giacomo Balla, Linee forza del pugno di Boccioni, 1925 ca., stimata € 240.000/300.000. Come è noto Balla lavorò a lungo per una scultura dedicata all’amico, scomparso prematuramente nel 1916. I disegni preparatori studiavano varie soluzioni, per rendere al meglio l’energia ed il vigore del gesto dell’artista, raffigurato mentre sferrava un violento pugno ad un nemico invisibile. I suoi studi, di cui questo è un ottimo esempio, furono molto importanti nella definizione dello stile e dell’iconografia della sua produzione nei decenni successivi. Arte figurativa tra le due guerreIl catalogo dedica una particolare attenzione alle opere figurative eseguite tra le due guerre mondiali, come ad esempio un olio di Carlo Carrà, Costruzioni sulla spiaggia, del 1932, stimata  90.000/130.000 Euro, e un importante olio di Felice Casorati Nudo sdraiato nello studio, del 1934, valutata 140.000/180.000 Euro. Le altre aste si terranno  venerdì  27 maggio, ore 16.00 e 21.00 e sabato 28 maggio, ore 16.00  e le esposizioni A Milano: dal 12 al 18 maggio – Orario: 10.00 – 19.00 (festivi compresi) A Prato: dal 20 al 27 maggio – Orario: 10.00 – 19.00 (festivi compresi) (comunicato Farsettiarte) (carrà)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

‘Perchè l’arte moderna non si capisce?’

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 novembre 2010

Firenze ‘20 novembre – h. 18,00 via delle oche 9 ingresso libero  La Galleria Tannaz presenta il saggio di Alessandro Querci “Perchè l’arte moderna non si capisce?”, a cura di Massimo Innocenti e Tannaz Lahiji. La galleria Tannaz porta avanti – parallelamente alla sua normale attività espositiva – una serie di incontri e conferenze come la presentazione del saggio di Alessandro Querci, autore alla sua prima prova saggistica che vanta un ricco curriculum di collaborazioni con riviste nazionali (Flash Art) ed internazionali (ElGuja, Barcellona – BlocNotes, Parigi), istituzioni museali (Centro Pecci, Prato – Biennale di Venezia – Palazzo Reale, Milano) e gallerie private(Christian Stein, Milano e Torino – Schema, Firenze – Margiacchi, Arezzo). Un testo scritto per i ‘non addetti ai lavori’ che riesce a sciogliere molti dei nodi che ostacolano la comprensione dell’arte moderna e contemporanea. Scritto con sagacia e ironia, ma senza rinunciare ad andare in profondità sui temi affrontati, questo saggio non soltanto risponde alla domanda del titolo, ma mira a mettere in luce i fraintesi, sfatare i molti luoghi comuni intorno all’arte in generale – e a quella moderna in particolare – offrendo una prospettiva nuova e trasversale. La presentazione vedrà gli interventi di Angela Sanna, storica dell’arte e curatrice e Francesco Galluzzi storico e critico d’arte.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Milano: da Picasso a Bacon

Posted by fidest press agency su sabato, 13 marzo 2010

Milano, Palazzo Reale 17 marzo – 27 giugno 2010  Piazza Duomo, 12 grande rassegna sull’influenza del pittore spagnolo nell’arte moderna, da Picasso a Bacon. Interverranno: L’Assessore alla Cultura del Comune di Milano Massimiliano Finazzer Flory L’Ambasciatore di Spagna presso il Quirinale Luis Calvo Merino Il Presidente della Sociedad Estatal para la Acción Cultural Exterior di Spagna (SEACEX) Charo Otegui Pascual I curatori della mostra Valeriano Bozal e Concepción Lomba Serrano Il Dirigente Generale presso il Segretariato Generale del MIBAC Claudio Strinati introduce: Il Responsabile servizio coordinamento e gestione mostre Assessore alla Cultura Domenico Piraina L’esposizione, curata da Valeriano Bozal e Concepción Lomba, due fra i massimi studiosi spagnoli di Goya e di arte contemporanea, sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, nasce dalla collaborazione tra Sociedad Estatal para la Acción Cultural Exterior (SEACEX), il Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación e il Ministerio de Cultura di Spagna, la Fundación Goya en Aragón e Palazzo Reale di Milano.
Goya, “pittore della vita moderna”. L’influenza di Goya sull’arte e la cultura contemporanea è confermata dalla storiografia tradizionale che definisce l’opera dell’artista come un punto di riferimento per i movimenti stilistici che hanno contribuito a definire l’arte del XIX e del XX secolo: impressionismo, simbolismo, espressionismo, surrealismo. (goya, picasso, louis, maiquez)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra personale di Sergio Ceccotti

Posted by fidest press agency su martedì, 12 Mag 2009

ceccottiRoma 20 maggio 2009 ore 18.30 Galleria Tondinelli Via Quattro Fontane, 128/a Durata: 20 maggio- 20 giugno 2009“ La musica della città” a cura di Floriana Tondinelli  L’esposizione comprenderà 20 oli sui temi di Roma e della musica. La Galleria Tondinelli di Roma e La Galerie Alain Blondel di Parigi che rappresentano il lavoro del maestro Sergio Ceccotti rendono omaggio alla sua opera nella primavera 2009. Da sempre Sergio Ceccotti divide la sua attività artistica tra Roma e Parigi numerose sono state negli anni le mostre che lo hanno visto protagonista della scena artistica delle due metropoli. Roma e Parigi hanno da sempre ispirato il linguaggio della pittura di Sergio Ceccotti. La Galleria Tondinelli di Roma presenterà in occasione della Primaverile Romana 2009 promossa dall’Associazione Romana Gallerie d’Arte Moderna (A.R.G.A.M.) la mostra dal titolo La musica della città con opere ispirate a Roma e alla musica e la Galerie Alain Blondel contemporaneamente alla mostra di Roma presenterà una mostra personale di Sergio Ceccotti dal titolo Sergio Ceccotti. Il pittore del sospetto. La pittura di Sergio Ceccotti presenta l’individuo preso negli ingranaggi della vita urbana, dove gli oggetti familiari (libri, cellulari, computer, televisori, etc..) invece di rassicurare creano tra loro un rete di rapporti inquietanti, un’atmosfera in cui il mondo, e in particolare le città di Roma e Parigi sono riconoscibili, è visto come un grande rebus senza soluzione.
Sergio Ceccotti, nato a Roma nel 1935, svolge la sua attività tra Roma e Parigi. Allievo di Oskar Kokoschka a Salisburgo nel 1956 e 1957. Segue i corsi di disegno all’Accademia di Francia a Roma dal 1956 al 1961. Ha tenuto mostre personali a Roma, Parigi, Milano, Bruxelles, Monaco di Baviera, Genova, Firenze, Napoli, Palermo, Alessandria, Ancona, Pescara,Terni. Tra le mostre personali in Musei: Galleria Comunale di Arte Contemporanea di Arezzo 1987 , Upplands Konstmuseum di Uppsala 1993, Galleria Comunale d’Arte Moderna di Anticoli Corrado, e le due in spazi pubblici: Sala Comunale di Genzano di Roma 1992  e Cloître des Cordeliers di Tarascon 2003. (immagine ceccotti)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 Mag 2009

Roma  25 giugno 2009 ore 12.00  Viale delle Belle Arti, 131 Salone dell’Ercole conferenza stampa e inaugurazione della mostra  su Palma Bucarelli Il museo come avanguardia a cura di Mariastella Margozzi  Apertura al pubblico 26 giugno – 1 novembre 2009  A cento anni dalla nascita di Palma Bucarelli, la Galleria nazionale d’arte moderna di Roma dedica una mostra a colei che fu direttrice e poi soprintendente della Galleria dal 1942 al 1975. Le opere, circa centocinquanta, e il materiale d’archivio esposto documentano l’attività di Palma Bucarelli a sostegno della promozione dell’arte contemporanea italiana e straniera e la sistemazione museografica della Galleria.  Il catalogo, edito da Electa, riunisce numerosi contributi critici sulla storia della Galleria negli oltre trent’anni della direzione di Palma Bucarelli e testimonianze dei momenti importanti del suo operato, che hanno contribuito a delineare la storia dell’arte contemporanea italiana e a definire il volto dell’istituzione.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Retrospettiva Cy Twombly

Posted by fidest press agency su martedì, 7 aprile 2009

Roma Fino al 24 maggio 2009 Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea V.le delle Belle Arti, 131 a cura di Nicholas Serota.  La Galleria nazionale d’arte moderna ospita la prima grande retrospettiva di Cy Twombly a Roma. Pur toccando tutte le fasi della carriera di questo grande artista americano, stabilitosi in Italia nel 1957, l’esposizione, che comprende circa settanta fra dipinti, sculture e disegni, si concentra su alcuni momenti cruciali e opere chiave. La mostra è organizzata in collaborazione con la Tate Modern di Londra, che ne ha curato il progetto scientifico, e con il Guggenheim Museum di Bilbao.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »