Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘arterie’

Lazio: Interrogazione urgente su viadotti e arterie

Posted by fidest press agency su sabato, 25 agosto 2018

Roma “La Regione Lazio ha chiesto un report, a partire dall’ultimo quinquennio, ad Astral S.p.A, Anas S.p.A, Autostrade per l’Italia S.p.A o ad altri concessionari, agli Ordini professionali e alle associazioni di categoria sulle condizioni dei viadotti del Lazio e sugli eventuali pericoli?”. E’ quanto chiede, lo riferisce in una nota, il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio, Orlando Tripodi, in un’interrogazione urgente al presidente della Regione Nicola Zingaretti e all’Assessore competente.”Ho chiesto – rivela Tripodi, membro della commissione VI – al Presidente della commissione Lavori pubblici, Infrastrutture, Mobilità e Trasporti Fabio Refrigeri un’audizione degli amministratori delegati di Astral, Anas, Autostrade per l’Italia, dei direttori regionali degli Ordini professionali e dei presidenti delle associazioni di categoria. Inoltre – aggiunge ancora il capogruppo della Lega in Regione Lazio – ho richiesto che la commissione competente disponga un’ispezione, come previsto dal regolamento, sulle condizioni dei viadotti e delle arterie del Lazio, oltre ad un rapporto a cadenza trimestrale”. “Dobbiamo mettere in campo – ritiene Tripodi – tutte quelle iniziative per garantire un monitoraggio capillare e la messa in sicurezza dei viadotti e delle arterie al fine di evitare un tragico evento come quello accaduto a Genova, che ha scosso l’Italia intera. Purtroppo – ricorda – sono numerosissime le segnalazioni dei cittadini: dai ponti della Magliana a quelli sulla Pontina, sulla Frosinone mare, della Scafa e di tanti altri viadotti del Lazio. Bisogna accendere i riflettori anche sul Ponte di Sabaudia, come sollecitato dal consigliere comunale della Lega, Lino Capriglione, il cui progettista e’ stato proprio Riccardo Morandi, che ha bisogno di un intervento immediato di messa in sicurezza. Pretendiamo la massima attenzione anche sui tratti stradali di competenza delle Province, che hanno subito una pesante riduzione di finanziamenti e, dunque, un calo della manutenzione”, conclude il capogruppo della Lega.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Montanari: per tutto agosto pulizia grandi arterie stradali di Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 agosto 2017

viadotti-tangenziale-estRoma. “Continuano per tutto il mese le operazioni di pulizia delle grandi arterie della Capitale iniziate lo scorso 6 agosto sulla via Laurentina. Fino a domani gli operatori di AMA lavoreranno su via Aurelia, poi sarà la volta di via Appia, dal 20 al 25 agosto, via Ardeatina, dal 22 al 26 agosto, e via Ostiense dal 28 agosto al 1 settembre. Le operazioni prevedono attività intensive di pulizia straordinaria, diserbo, lavaggio e sanificazione e si snodano in entrambi i sensi di marcia, da e verso il GRA. Mediamente sono impegnati 8/10 operatori al giorno, supportati da spazzatrici, lavastrade, veicoli a vasca.Gli interventi, predisposti dall’AMA d’intesa con l’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale e svolti in collaborazione con il Corpo di Polizia di Roma Capitale, si aggiungono alle consuete attività di spazzamento programmate quotidianamente dall’azienda e vengono svolti prevalentemente nelle ore notturne. Al fine di permettere pulizie accurate sia sulla sede stradale sia sui bordi dei marciapiedi, si invitano i cittadini a non lasciare le auto in sosta nelle aree e negli orari, appositamente segnalati, in cui vengono eseguiti gli interventi”. Lo comunica, in una nota, Pinuccia Montanari, Assessora alla Sostenibilità di Roma Capitale.Su http://www.amaroma.it nella sezione “I Servizi del tuo quartiere” si possono visualizzare su una mappa gli itinerari con orari e date.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il calcio nelle arterie è l’oroscopo del diabetico

Posted by fidest press agency su martedì, 12 febbraio 2013

Il tasso di calcificazione delle arterie coronarie (Cac) è un marcatore importante per la diagnosi di aterosclerosi e la sua progressione è associata in modo indipendente alla mortalità per tutte le cause nella popolazione generale ma non in modo altrettanto convincente nei pazienti con diabete mellito. Eppure la coronaropatia è la prima causa di morte nei diabetici che, in più del 70% dei casi, muoiono per cause cardiovascolari. Tutte le manifestazioni di danno arterioso, dall’ictus all’infarto, dall’angina alla morte cardiaca improvvisa sono due volte più frequenti nei diabeti ci che nella popolazione generale. Per questo Sarkis Kiramijyan e collaboratori del HarborUcla Medical center di Torrance, in California, hanno messo a punto uno studio, pubblicato sull’Americal journal of cardiology, con lo scopo di valutare le differenze nella progressione della calcificazione coronarica, gli effetti della terapia con statine e la mortalità per tutte le cause in soggetti con e senza diabete mellito. «Abbiamo reclutato 296 persone con diabete di tipo 2, asintomatiche per disturbi cardiovascolari, e 300 controlli» spiega Kiramijyan. «Il tasso di calcificazione coronarica è stato valutato alla partenza e poi dopo due anni». Sono stati misurati il tasso di variazione assoluta del Cac, la progressione percentuale (deltaCAC%) e gli effetti della terapia con statine sulla sopravvivenza libera da eventi. Il follow-up medio è stato di circa cinque anni e mezzo. La variazione assoluta di Cac è stata pari a 81 +/- 10 nei pazienti diabetici e 34 +/- 5 nei controlli (differenza altamente significativa in termini statistici). La percentuale di progressione annuale di Cac è stata del 29 +/- 9% nei diabetici e del 10 +/- 7% nei controlli. Anche questa differenza è significativa. Il rischio di morte è quasi doppio nei diabetici con un deltaCac dal 10 al 20% (rischio relativo 1,88), più del doppio con un deltaCac tra 21 e 30% (rischio relativo 2,29) e quasi sette volte maggiore con un deltaCac maggiore del 30% (rischio relativo 6,95). Viceversa la terapia con statine riduce la mortalità per tutte le cause del 70% circa nei soggetti di controllo, della metà nei diabetici senza progressione di Cac e del 30% circa in pazienti diabetici con un aumento progressivo delle calcificazioni arteriose. In sostanza, la progressione della calcificazione è stata più rapida, e il tasso di sopravvivenza libero da eventi più basso, nei soggetti diabeti ci rispetto ai controlli, con un andamento proporzionale alla progressione di Cac. «I risultati suggeriscono che la progressione di Cac sia un fattore predittivo indipendente di mortalità nei pazienti diabetici» conclude Kiramijyan. «In studi precedenti, la calcificazione arteriosa era considerata solo alla baseline, mentre la sua analisi nel corso dei follow-up consente di intervenire tempestivamente e con una terapia più intensa ed efficace nei casi a rischio». Am J Cardiol 2013; 111:356-361

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Metro C

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2010

«La linea C della metropolitana di Roma è un’opera fondamentale per la città, che consentirà alla Capitale di realizzare un significativo salto di qualità nella riduzione del traffico veicolare privato e nell’abbattimento dell’inquinamento». E’ quanto dichiara l’assessore alle Politiche della Mobilità, Sergio Marchi. «Ricordiamo che la Metro C nasce come metropolitana integralmente automatizzata con porte di banchina: un progetto che si pone ai vertici europei e mondiali per gli standard tecnologici e di sicurezza. L’obiettivo dell’Amministrazione – spiega l’assessore – è dunque quello di garantire il pieno rispetto dei tempi per questa opera fondamentale che collegherà zone periferiche della nostra città con il Centro Storico in poche decine di minuti, liberando centinaia di arterie in superficie. Rimane – conclude Marchi – la piena disponibilità a verificare con il Municipio I e i comitati rappresentanti dei cittadini ogni accorgimento che possa rendere meno impattante la fase dei lavori e che possa rendere il più possibile funzionale la nuova tratta di metropolitana, nell’ottica del massimo contenimento dei costi».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stress premonitore di infarto ischemico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 ottobre 2009

Condizioni di stress psicologico potrebbero essere associate a episodi d’infarto ischemico. È quanto emerge da uno studio apparso su Bmc Medicine che ha coinvolto 600 pazienti colpiti da infarto ischemico, di età compresa tra 18 e 69 anni, e altrettanti controlli incrociati per sesso ed età. Attraverso specifici questionari distribuiti ai partecipanti, situazioni di stress sono risultate indipendentemente correlate all’infarto ischemico. L’associazione è stata evidenziata per eventi a carico di arterie di grosso calibro, di piccolo calibro, per stroke criptogenico ma non cardioembolico. “La correlazione in precedenza riportata tra stress e problemi coronarici sembrerebbe valere anche per l’infarto ischemico e dato particolarmente interessante è che essa risulterebbe variare a seconda del sottotipo di infarto” ha dichiarato Katarina Jood, neurologa presso il Sahlgrenska University Hospital. “La nostra indagine sottolinea la necessità di ulteriori studi prospettici, in cui far rientrare i diversi sottotipi di infarto, al fine di stabilire se lo stress possa effettivamente essere considerato un fattore di rischio di infarto ischemico”. (L.A.) Bmc Medicine 2009, doi:10.1186/1741-7015-7-53

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »