Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘arti visive’

Forum Internazionale di Scambio e Coproduzione per le Arti Visive

Posted by fidest press agency su domenica, 7 ottobre 2018

Torino il 2 novembre 2018 ai Docks Dora (via Valprato 68) si svolgerà il Forum Internazionale di Scambio e Coproduzione per le Arti Visive. L’iniziativa mira a sollecitare la coproduzione transfrontaliera di progetti espositivi individuali o collettivi e di residenze artistiche per il periodo 2019 / 2020 / 2021, specificatamente sostenuti e presentati da spazi associativi e indipendenti, gallerie sperimentali, luoghi di produzione e residenze per artisti.
A seguito di una doppia call congiunta, 5 progetti della regione Sud/PACA e 10 progetti del territorio di Torino e del Piemonte, saranno selezionati da una giuria composta da rappresentanti ed esperti della rete Marseille Expos, del comitato artistico del festival NESXT – Independent Art Network, in collaborazione con la Città di Marsiglia e la Città Torino. https://www.nesxt.org/come-together/

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La Via”: progetto espositivo di Arti Visive e Letterarie

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 agosto 2018

Martina Franca Palazzo ducale dal 29.8 al 25.9.2018, inaugurazione, con i due curatori ed Assessore alla Cultura, il giorno 29 agosto alle ore 18. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Il Corriere Nazionale.net e Corriere di Puglia e Lucania, sarà visitabile con orari: 9-13 e 16-19 (dal lun al ven), 9.30-12.30 e 16-19 (sab e dom), in concomitanza, presso la stessa sede, alla mostra “L’Altra Metà del cielo” con opere di Pablo Picasso. Il tema della mostra è l’Arte, quale Essenza, universale e metatemporale, a disposizione dell’Umanità ed attiva nel ciclo, trasformativo, di vita-morte-rinascita. Notevoli, a tutt’oggi, gli attestati di riconoscimento, al progetto “La Via”, rilasciati da competenti autorità ed enti: Mons. Gianfranco Ravasi (Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, in Vaticano), Card. Stanislaw Dziwisz (già segretario particolare di Giovanni Paolo II e Arcivescovo di Cracovia), Mons. Slawomir Oder (postulatore della causa di beatificazione di Papa Wojtyla), Mons. Giampaolo Crepaldi (Vescovo di Trieste), prof. Vittorio Messori (giornalista e scrittore), Curia Arcivescovile di Bari, le pagine dell’Avvenire, del Sole24 Ore e di Famiglia Cristiana… Così ne scrive, in sintesi, il suo curatore: <<L’Arte riconnette all’Universo, oltre ogni dualità e nel rispetto delle diversità esistenti; Essa è la Via della libera espressione che attiva il superamento dei modelli precostituiti e riconosce tecniche e specificità, esclusive e tipiche, per ognuno.>>
Espongono: Fedele Eugenio Boffoli; Lucia Carraretto, suor Rosalba Facecchia ASC, Grazia Foti, Salvatore Marchesani, Francesco Mignacca, Rosa Pino, Marina Postogna, Isidoro Raciti, Mariagrazia Semeraro, Antonella Sidoti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Franco Riccardo: arti visive

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 ottobre 2016

arti-visiveNapoli Giovedì 27 Ottobre alle ore 18.00, presso gli Uffici dei Private Banker della sede Fideuram di Piazza dei Martiri, sarà inaugurata la mostra Elio Waschimps, a cura di Franco Riccardo. Dopo Colori d’Africa, presentata da Simona Zamparelli, il programma di esposizioni presso gli Uffici dei Private Banker BF si arricchisce con una nuova personale di un artista storico napoletano.
La mostra, visitabile fino al 26 Novembre, propone una serie di opere di medie e grandi dimensioni realizzate a partire dagli anni ’50 che ripercorrono l’intera produzione dell’artista, dal periodo informale ai cicli dei Giochi e degli ultimi Mamozzi.
La presentazione è affidata a Benedetta Scannapieco che ha dedicato al maestro Waschimps queste riflessioni:
“Le tele di Waschimps urlano. C’è tutto l’orrore dell’esistenza umana, c’è la rinuncia all’illusione dell’eternità, la dannazione e la morte. E c’è la pittura che è concentrazione, possessione, è forza ossessiva, una scelta consapevole, è una condanna, è vita. Una pittura che si nutre di disperazione, ma che per questo non smette di affascinare.
Dai luoghi della figurazione agli universi allucinati dell’astrazione Waschimps non ha mai rinunciato alla pittura che veicola e inventa significati, affidandosi all’arte come unica salvezza possibile.”
Dal 28 Ottobre al 26 Novembre 2016, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00 Uffici dei Private Banker Banca Fideuram – Piazza dei Martiri, 58 Napoli (foto: arti visive)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Peter Greenaway “professore ad honorem” in Arti visive all’Università di Parma

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 settembre 2016

parma universitàParma. È stata un affascinante viaggio nella storia dell’arte e della visione, con feconde contaminazioni tra pittura, cinema e teatro, la prima lezione da docente dell’Università di Parma di Peter Greenaway, che oggi in Aula Magna ha ricevuto il titolo di “professore ad honorem” in Arti visive: ulteriore tributo a una carriera straordinaria, capace di lasciare il segno in diversi ambiti e sempre condotta sul filo della sperimentazione, della rottura e della provocazione, con un indiscusso spirito innovatore “L’originalità della carriera artistica di Peter Greenaway sta nella sua magistrale capacità di far dialogare tante diverse espressioni artistiche ed è segnata dalla tensione sperimentale, nella quale la storia dell’arte è sempre stata riferimento costante e fecondo”, ha detto nella sua introduzione il Rettore Loris Borghi, che ha concluso il suo intervento rivolgendosi direttamente al grande artista gallese e facendo riferimento alla Giovanna D’Arco che Saskia Boddeke e Peter Greenaway metteranno in scena fra qualche giorno al Teatro Farnese di Parma, nell’ambito del Festival Verdi 2016: “Credo, caro Maestro, che la presenza di tante persone qui oggi, e in particolare tanti giovani studenti, sia il segno tangibile dell’ammirazione e della profonda stima che la Comunità Accademica parmense desidera dimostrarle, per le sue straordinarie opere che lei ha donato in tutti questi anni al mondo intero, ivi compreso quello che lei sta realizzando proprio in questi giorni a Parma”.
A Michele Guerra, docente di Storia e critica del cinema, è spettata invece la lettura della motivazione del conferimento del titolo di professore ad honorem: “La scelta di insignire Peter Greenaway del titolo di Professore ad honorem dell’Università di Parma in Arti Visive vuole sottolineare quella che è stata, nel corso di oltre cinquant’anni di attività, la capacità di questo artista di mantenere saldo il rapporto tra forme di espressione diverse e di sperimentare continuamente facendo dell’intermedialità e della multimedialità una caratteristica decisiva del suo cinema e della sua arte”, ha spiegato il prof. Guerra. “L’idea di opera d’arte che Greenaway ha portato avanti senza rinunciare ai toni forti della polemica – ha aggiunto – è un’idea che vuole tenere il passo del mondo contemporaneo, che vuole interrogare l’immaginazione umana e la capacità di vedere rinnovando le forme della rappresentazione, nella convinzione che l’artista debba vivere appieno il suo tempo e incidere la carne della contemporaneità, che in questi anni significa, soprattutto, il confronto con le nuove tecnologie”.
Poi la consegna della pergamena di professore ad honorem, appositamente realizzata per l’evento dall’artista Giorgio Tentolini, e la lezione magistrale di Peter Greenaway, intitolata For the Pleasure of the Eye.Lasciata la sede centrale dell’Ateneo, Peter Greenaway è poi andato a visitare il Centro Studi e Archivio della Comunicazione – CSAC dell’Università di Parma all’Abbazia di Valserena.La cerimonia di oggi costituisce il primo dei due eventi che vedono Greenaway protagonista a Parma. Il secondo è appunto fra qualche giorno al Teatro Farnese. Saskia Boddeke e Peter Greenaway sono infatti tra i protagonisti del Festival Verdi 2016, per il quale firmano il debutto al Teatro Farnese di Giovanna d’Arco, primo appuntamento del progetto Maestri al Farnese. I due artisti hanno raccolto la sfida offerta dal Teatro Regio di Parma ai grandi maestri della regia internazionale: l’allestimento di un’opera verdiana al Teatro Farnese, valorizzando i limiti che la conservazione dello spazio museale impone. Giovanna d’Arco debutta nel seicentesco teatro ligneo il 2 ottobre (recite il 9, 15, 20); in scena, Vittoria Yeo (Giovanna), Luciano Ganci (Carlo VII), Vittorio Vitelli (Giacomo), Gabriele Mangione (Delil), Luciano Leoni (Talbot), guidati da Ramon Tebar, per la prima volta al Festival Verdi, alla testa dell’orchestra I Virtuosi Italiani e del Coro del Teatro Regio di Parma, preparato da Martino Faggiani.Per rivedere la cerimonia sul canale You Tube dell’Università di Parma: https://www.youtube.com/watch?v=MM_KQYmHkxc

Posted in Recensioni/Reviews, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Expo Internazionale di arti visive: Premio Bonaventura di Peraga

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2016

premioVigonza-Padova. Castello Dei da Peraga Vigonza via Arrigoni 1, dal 26-06/3 al 07/2016. Inaugurazione 26 Giugno 2016 Ore 18.00, dell’Expo Internazionale di arti visive: Premio Bonaventura di Peraga con Josè Dalì e Ricki Tognazzi. (Orari Di Apertura: 11-14/16-19 chiuso il lunedì aperture straordinarie in concomitanza con gli eventi collaterali fino alle 23 a cura di Maria Grazia Todaro Presidente e Art Director di QueenArtStudio di Padova). Considerevole il momento della consegna degli Attestati di Merito e dei Trofei Ad Honorem che saranno assegnati da QueenArtStudio Gallery agli Artisti, e non meno importante l’assegnazione del Trofeo di Riconoscimento alla Carriera, da parte della Galleria, per Ricki Togazzi e Josè Van Roy Dalì. Per l’occasione Josè presenta la riproduzione dell’opera di suo padre Salvador Dalì del “Cristo di San Giovanni della Croce”. L’Artista di Vigonza Licia Filon invece esporrà lo stendardo di attuale proprietà della Parrocchia di Vigonza con la riproduzione pittorica eseguita a mano del Beato Bonaventura da Peraga.
Un progetto dal forte contenuto artistico comunicativo che vuole ricreare grazie all’arte, la suggestività del luogo attraverso un’esposizione che si interfacci nel tessuto naturale della città, carico di storia, e che valorizzi le caratteristiche del sito, dominato dall’atmosfera della location del Castello Dei Da Peraga e del bellissimo Parco circostante, creando così, continuità, dialogo tra Artisti provenienti da tutto il mondo e il pubblico con lo scopo di promuovere e sperimentare realtà culturali differenti.
L’esposizione offre una grande opportunità a quanti – artisti emergenti, maestri affermati, e studenti delle accademie – si propongono per poter esporre il proprio lavoro nelle sale della location vigontina.
Tutte le discipline artistiche sono al centro di questo evento che si presenta come appuntamento di sicuro interesse per qualità della proposta, numerosità degli espositori e dei fruitori. Un’occasione castello peregaanche per riflettere sugli scenari del futuro dell’arte promuovendo il tema multidisciplinare, attraverso un programma di eventi collaterali,festival e convegni diffusi nella cittadina e rivolti ad un pubblico eterogeneo.Nondimeno, L’Expo ha un ruolo assai importante nel contribuire a valorizzare nuove tendenze, a legittimare artisti emergenti e nell’avallo risolutivo di artisti di riconosciuta qualità. Per la maggior parte degli artisti italiani e stranieri, essere rappresentati da un Appassionato e cultore d’arte come Josè Van Roy Dalì significa un grande titolo di merito e una tra le più importanti occasioni per accedere a una vetrina di indiscussa notorietà con l’importante attore Ricky Tognazzi.
Pittura, scultura, grafica, musica, fotografia unite dunque per creare un evento d’arte totale, un connubio di colori, forme e movimento dove le diverse forme dell’arte si incontrano, si confondono e si mescolano tra loro, ottenendo una nuova creazione più ampia e coinvolgente. Un processo artistico dunque, in continua evoluzione e trasformazione, che subisce le influenze delle mode, dei luoghi e dei costumi nelle epoche che si susseguono.In questa esposizione si incontrano in un unico contesto diversi percorsi artistici e diverse interpretazioni della forma d’arte: dalla più antica lavorazione della ceramica, alla più recente fotografia, e ancora, la pittura, la scultura, l’incisione e la grafica, e la più moderna videoinstallazione Un omaggio all’ Arte sublime che da all’uomo le sensazioni più remote e muta incessantemente il suo percorso. Che sia la logica o la casualità a guidare tutto questo non è importante saperlo, ma una volta immersi nel turbine non resta che lasciarsi andare e seguire il rito di ascoltare, osservare, cogliere l’essenza di ogni gesto ed espressione, di ogni colore e immagine. Espongono Gli Artisti:
tognazziAida Abdullaeva ,Ambra Loreti, Andrea Zamengo, Anna Zulla Ciardello, Annamaria Gagliardi, Anna Paola Gorozpe, Antonio Cellinese, Arianna Cox, Claus Larsen, Dannie Praed, Dario Mazzoli, David Maiernik, Deva Nicoletta Tortone, Diego Martinez Roca, Domenico Ciciriello, Edith Maurer, Emanuela Corbellini, Fabrizio Saracino, Fausto Ciotti Francesca Barnabei, Geraldo Lafratta, Giulia Odorizzi, Giuseppe Labate, Gighi Giganti, Grazia Allera Barbi , Graziano Peretti , Ileana Della Matera ,Kalin Luy Ken, Lara Sarzola Pandora, Licia Filon, Loredana Bendini ,Luigi Crobu, Maela Silvestrin, Margherita Colombini, Marina Del Giudice, Maria Chiara Gatti, Marina Bertagnin, Marijus Balcius Marzia Fanecco, Mauro Cesarini, Mimmo Scuderi, Mirella Zulla, Nani Marcucci Pinoli Nicola Pica, Nilde, Nina Gonzales, Patrizia Lanzafame, Paolo Remondini Renzo Poppi, Renata Ceron, Rita Vitaloni, Rosie Longhi De Bouard, Sara Dorigo, Serena Baldaccini, Siro Polazzetto, Valcarlo Drensi, Vincent Messelier.
josè_dalìL’Expo gode del Patrocinio dell’Ass. alla Cultura e del Comune di Vigonza e del Patrocinio della Provincia di Padova. L’Expo è inserita nel contesto ‘Estate in Villa’ 2016 organizzata dall’amministrazione che prevede l’organizzazione di eventi collaterali nei giorni di esposizione e concorre a far parte di Reteventi della Provincia di Padova.
Il FINISSAGE del 3 LUGLIO alle 21 è in Concomitanza con Il Concerto “Contrasti Di Not(T)” dell’orchestra “Brenta” di Cadoneghe e Vigonza e si tiene sotto La Barchessa del Castello. La CENA DI GALA, successiva all’inaugurazione, si svolgerà presso il Ristorante Marchioro a Vigonza. E’ il momento conclusivo e socializzante tra Invitati, Artisti e diverse realtà legate al mondo dell’Arte e della Cultura, dello Spettacolo e non solo. Sfileranno inoltre capi di Alta Moda interamente Made in Italy, con le bellissime creazioni di CHIEDI MILANO e Un Divertente Momento Di Cabaret Con CESARE MORTELLA Della Nuova Compagnia Della Luna. Allieteranno la serata Il violino di GIULIA ODORIZZI MIDDLE ART e il bravissimo TENORE ENRICH. Presenti i fotografi AQMR Communication e la serata sarà ripresa da JOITV e dagli Operatori di Mediaset PRESENTI ALLA CENA DI GALA e dove non mancheranno JOSE’ DALI E RICKY TOGNAZZI http://www.queenartstudio.it (By CHRISTIAN FLAMMIA) (foto: premio, castello peraga, tognazzi, josè_dalì)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rassegna di Teatro, Arti visive e Musica

Posted by fidest press agency su domenica, 17 luglio 2011

Roccella Jonica (provincia di Reggio Calabria) dal 22 al 24 luglio 2011 – V edizione della rassegna “Straniamenti”, diretta da Gabriella Maiolo e Adelaide Di Nunzio, con l’organizzazione di Fabio Macagnino e la produzione dell’associazione culturale “Straniamenti”. E il patrocinio della Provincia di Reggio Calabria (Assessorato alla Formazione Professionale, Sport e Politiche Sociali, e la Consigliera di Parità) e del Comune di Roccella Jonica. Attori, registi e artisti dall’Italia e dall’Europa si incontreranno nello spazio dell’ex-Convento dei Minimi in via Roma Nuova a Roccella Jonica (RC).
“Straniamenti”, alla sua quinta edizione, si occuperà del tema dell’Amore nelle sue varie sfumature ed espressioni: dal rapporto amoroso con le sue dinamiche al diritto alla sessualità e al piacere come libertà di manifestazione della propria identità e del proprio sentimento amoroso, sia omosessuale che eterosessuale. Si parlerà dell’amore anche come sentimento trascendentale, il rapporto col sacro, il profano, il mistico e il suo coinvolgimento sensoriale. Al centro della rassegna ci sarà anche il tema dell’erotismo e le sue sfaccettature come espressioni artistiche e codici comunicativi. Con un excursus nelle forme di esasperazione e degenerazione del sentimento amoroso, quali la violenza sulle donne e la discriminazione sessuale nelle sue diverse direzioni (razzismo sessuale nei confronti degli omosessuali, degli immigrati, e degli eterosessuali da parte degli omosessuali).
La rassegna, anche quest’anno, si articola nelle sezioni teatro, musica e arti visive. Con spettacoli, mostre fotografiche, installazioni, performance. La sezione Arti Visive prevede mostre, video installazioni, graffiti, video, fumetti e art book. La mostra sarà come ogni anno nelle stanze del ex-convento dei Minimi, il piano superiore ospiterà la collettiva di Pittura “Straniamanti”.
Fra gli artisti che parteciperanno: Salvatore Melillo, Paolo dell’Aquila, Francesca Capasso, Vanessa Macagnino e Alessandro Saturno Martinelli. Inoltre l’artista Francesca Capasso durante i giorni della rassegna terrà un workshop finalizzato alla costruzione di un’opera d’arte collettiva dal 23 al 24 Luglio da titolo “Amore in Scatola
All’interno dello spazio della rassegna sarà allestita una Dark Room, “vietata ai minori”, dove saranno esposte le opere più provocatorie: Andrea Scoppetta mostrerà le sue ultime tavole sull’erotismo, e si cimenterà in una performance portrait dal titolo “Prestazioni Occasionali” ed Enzo Bosso esporrà uno dei suoi dipinti. La fotografia sarà affidata al “Tango” della fotografa Valeria Manzoni e ai “Travestimenti” della fotografa e direttrice artistica Adelaide Di Nunzio. L’ambito visivo delle installazioni e delle video installazioni sarà molto ampio. Gli artisti coinvolti: Francesco Misuraca, Enzo Rullo, Gabriella Maiolo (scenografa e direttrice artistica); Architettura erotica di Marcello Sestito, Ulderico, Gabriella Grossi, Paolo Imperitura e Karla Lucano. Per le video installazioni: Domenico Stranieri, Emanuela Ascari, Leone Contini, Tiziana Contino, Cinzia Del Nevo, Rosaria Iazzetta, Valentina Lapolla, Liuba, Salvatore Manzi, MaraM, NoiSeGrup, Moira Ricci,Fabrizio Sartori, Ur5o, Claudia Ventola e Ciro Vitale. Ma il fiore all’occhiello di “Straniamenti 2011” sarà la rassegna di video art “Posseduti dall’amore” a cura di Stefano Taccone.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Sylvester Ambroziak

Posted by fidest press agency su martedì, 2 novembre 2010

Trieste 16 novembre 2010 alle ore 18,30 inaugurazione della mostra di Sylvester Ambroziak alla VETRINA via Udine 2/1  Sylwester Ambroziak, classe 1964, è a pieno titolo uno degli artisti più noti e rappresentativi dell’arte contemporanea polacca. È sempre più raro vedere un artista in grado di cimentarsi sapientemente con vari materiali: legno, bronzo» plastica e gesso. Ambroziak ha iniziato a lavorare negli anni Ottanta, in un momento molto critico per la Polonia in cui le arti visive erano considerate meno nobili della letteratura, del teatro e della poesia.
L’arte di Ambroziak è figlia di questo complesso contesto storico e non è un caso se, soprattutto all’inizio della sua carriera, l’aspetto religioso ricorre frequentemente nella scelta dei soggetti. Ma nonostante l’artista tragga ispirazione da racconti biblici e vicende sacre, il modus operandi e gli esiti si distaccano fortemente dalla tradizione, incorrendo più volte nella censura. Nel 1989, in occasione della mostra organizzata dall’Accademia delle Belle Arti di Varsavia per gli studenti iscritti all’ultimo anno, venne ordinato di far sparire la scultura di Ambroziak “Le tentazioni di Sant’Antonio”, perché poco gradita al corpo docente. È evidente che i tempi non erano ancora maturi per accogliere l’originalità e le arditezze dell’artista. Analogamente “Adamo ed Èva’1 e “II sacrificio di Isacco”, scolpiti nello stesso anno, rifuggendo il bigottismo e rintanandosi nell’atavico, vennero ritenute da alcuni al limite del blasfemo. La motivazioni di questa “condanna” sono molte e inequivocabili: Le sue sono sculture monumentali, dalla presenza ingombrante per dimensioni e pathos: soggetti macrocefali, fisionomie negroidi, nudità esplicite, falli prominenti, pose poco ortodosse, reminiscenze di maschere africane e sculture polinesiane. In alcune è rìtracciabile la teatralità delle pose della Guernica di Picasso – riferimento che diviene citazione nella “Pietà” scolpita dall’artista polacco nel 1993. L’immaginario di Sylvester Ambroziak è popolato da figure ancestrali che pur sconvolgendo la nostra quiete riescono a non risultare mostruose. Le sue sculture possiedono una forza misteriosa in grado di dialogare con le nostre pulsioni più primitive riportando alla luce lembi di memoria che credevamo sepolti con le civiltà del passato. (ambriziak)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il Grande Blu”: collettiva di arti visive

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2010

Siracusa 16 ottobre alle ore 18.30, nelle sale del Monastero del Ritiro (Via Mirabella, n. 31).  “Il Grande Blu” è il titolo di una mostra collettiva di arti visive, inserita nel progetto “Segni del Mare”, curata e organizzata da Nino Portoghese presidente dell’Associazione culturale “L’Arco e la fonte”. Il tema della mostra, è il rapporto tra l’uomo e il mare, visto sia negli aspetti della tutela ambientale con riferimento ai danni causati dall’industrializzazione e al depauperamento delle sue risorse naturali, sia negli aspetti antropologici e culturali con riferimento al fascino che il “Grande blu” ha sempre esercitato sull’immaginario collettivo come simbolo del desiderio di viaggio e di mistero.
Saranno esposte opere di pittura, scultura e fotografia di Lawrence Buttigieg, Roberta Conigliaro, Andrea Decani, Luca Di Martino, Diana Forassiepi, Giovanni Garipoli, Giuseppe Giardina, Enzo Giurdanella, Fredinando Greco, Jano Lauretta, Francesco Rinzivillo, Jano Sicura, Davide Tito, Adriano Urbano, Annibale Vanetti. L’inaugurazione sarà accompagnata da una degustazione di prodotti ittici del pescato siracusano. Saranno presenti l’on. Giambattista Bufardeci, il sindaco di Siracusa Roberto Visentin, l’assessore alle Politiche culturali del comune di Siracusa Cesare Alessandro Speranza. “Il Grande Blu” è realizzato con il patrocinio dell’Assessorato regionale delle Risorse agricole e alimentari e la collaborazione dell’ Assessorato comunale ai Beni e Politiche culturali, Spettacolo e Turismo .
La mostra resterà aperta fino al 7 novembre e potrà essere visitata dal martedì al sabato dalle 17.00 alle 20.00, nei giorni festivi dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 21.00. Ingresso gratuito.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il viaggio dell’anima nell’altrove

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 marzo 2009

Roma venerdì 3 aprile ore 18:30 Via Ostiense 83-95, Presso: Caffè Letterario Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea Inaugurazione:  FREAKY FRIDAY Nella programmazione del Freaky Friday il Caffè Letterario di Roma presenta la II edizione della rassegna artistica “Il Viaggio dell’Anima nell’Altrove”, esposizione internazionale di arti visive curata dal critico d’arte Sabrina Falzone in collaborazione con il fotografo Marco Serri. La collettiva multifunzionale sarà inaugurata il 3 aprile e approfondirà la storia del manichino dalle origini ad oggi, con uno sguardo alla pittura, alla fotografia, al video e alla musica. La mostra è dedicata all’indagine interiore nell’ambito del contemporaneo. L’iconografia del progetto espositivo indaga il viaggio che compie l’anima verso “altri” luoghi, in un percorso emozionale che si snoda nel passaggio dal materialismo del corpo alla spiritualità dell’esistenza. L’uomo è protagonista di un processo che dal buio porta alla luce, che partendo dalla sofferenza terrena arriva alla pace eterna. Identità plurime si confrontano mediante le espressioni creative di Patrizia Fergnani, Maria Gerardi, Giovanni Ignazzi, Giulia Infante, Nadia Larosa, Andrea Masini, Park Youn-Hee, Maria Rita Ridolfi, Emanuela Simoncini, Paola Valori, Elisabetta Accoto, Stefano Compagnone, Terzo Taddei, Gianluigi Contesini, Aida Racalbuto e Marco Serri.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Trame di donna

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 marzo 2009

trame-di-donne1Milano dall’8 al 14 marzo presso l’Istituto Europeo di Arte e Cultura. Associazione d’Arte e d’Artisti – Corso Sempione,  “Trame di donna”: mostra dedicata all’universo Femminile Organizzata dall’Associazione “D’Arte e D’Artisti”. Per le donne. Quelle che dipingono, che lavorano, che corrono contro il tempo, che dividono la propria esistenza in tanti pezzi, in modo tale da poter essere completamente a disposizione dell’arte di vivere. A loro è dedicata la mostra “Trame di donna – Intreccio di fili”, organizzata dall’Associazione culturale “D’Arte e D’Artisti” di Milano e sponsorizzata dalla rivista trimestrale “Arte e Sensi” che sarà media partner dell’evento. Si tratta di una mostra di arti visive collettiva, per porre l’accento sull’universo femminile con opere di Diana, Rea, Virginia Vargas, Roberta Castellano, Fulvia Monguzzi, Simona Schira dove ogni artista sbroglia la propria matassa introspettiva e la imprime sulla tela. “Il nostro obiettivo principale – commenta Stefano Paradiso, presidente dell’Associazione – è mettere in risalto la competenza e la professionalità delle donne in un settore come l’arte che spesso le vede protagoniste senza i meritati e dovuti riconoscimenti”. La mostra sarà inaugurata domenica 8 marzo alle ore 17,30 in occasione della Festa della Donna e proseguirà fino a sabato 14 marzo 2009. L’ingresso nello spazio espositivo dell’Istituto Europeo di Arte e Cultura, in corso Sempione n.9, è gratuito.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »