Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 299

Posts Tagged ‘artisti’

Arazzi e tessiture da tutto il mondo

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 settembre 2017

arazziSala Baganza (PR) dal 9 al 20 settembre 2017 per il Concorso Internazionale di arazzo a telaio e Fiber Art, giunto alla 14° edizione. In mostra, dalle 10 alle 19, negli spazi di Rocca San Vitale, 150 arazzi moderni, creati da artisti provenienti da diverse località italiane e del mondo, tra cui Stati Uniti, Francia, Norvegia, Grecia, Slovenia, Canada, Polonia e l’Australia.
Occasione per riscoprire le diverse tecniche e creazioni della tessitura, dalle più antiche e classiche alle innovative Fiber Art, con l’utilizzo di materiali inusuali con i quali si sono cimentati anche artisti del calibro di Mirò, Matisse, Picasso, Burri, e Land Art, opere che nascono dalla tessitura di elementi naturali. Si potrà partecipare a workshop gratuiti di feltro pittorico ad ago, soutaches, Shibori e Kumihimo. E i bambini saranno protagonisti di laboratori a loro dedicati. Il tema è “2017 – Anno Unesco del Turismo Sostenibile per l’integrità ambientale”. Un tema in linea con la filosofia dell’eco b&b Il Richiamo del Bosco, immerso nei Boschi di Carrega (PR) ad un passo da Sala Baganza. Una grande casa le cui vetrate incorniciano il bosco e in cui tessere connessioni con la natura, a partire dal design fatto di materiali riciclati al lifestyle ecologico.
Il Concorso Internazionale di arazzo a telaio e Fiber Art è organizzato dal Comune di Sala Baganza, Touring Club Italiano e Associazione Arcadia. http://www.craft-italia.com (foto. arazzi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quinta rassegna “Artisti per NUVOLARI” 2017

Posted by fidest press agency su sabato, 5 agosto 2017

artisti per nuvolariCastel d’Ario (Mn) Casa Museo Sartori via XX Settembre, 11/13/15 Inaugurazione: Domenica 10 Settembre 2017, ore 11.00. La Casa Museo Sartori di Castel d’Ario (Mantova) in via XX Settembre 11/13/15, dal 10 Settembre al 15 Ottobre 2017 presenta la quinta rassegna “Artisti per NUVOLARI” 2017. La mattina dell’inaugurazione, Domenica 10 Settembre, passerà appositamente per via XX Settembre davanti alla “Casa Museo Sartori” di Castel d’Ario, dalle ore 10.00, la manifestazione d’auto storiche “AMAMS Caffè veloce a Castel d’Ario” organizzata da AMAMS Tazio Nuvolari. La sosta delle autovetture avverrà nella Piazza del Castello e gli equipaggi partecipanti si recheranno a visitare la rassegna d’arte per rendere un omaggio al campione Nuvolari.
La mostra, che nasce da un’idea e progetto di Adalberto Sartori, gode dei patrocini di Regione Lombardia, Provincia di Mantova, Comune di Castel d’Ario, Comune di Mantova, Automobile Club Mantova, Museo Tazio Nuvolari, Amici del Museo Tazio Nuvolari, AMAMS Associazione Mantovana Auto e Moto Storiche Tazio Nuvolari, Mantova Corse, Ecomuseo della risaia, dei fiumi, del paesaggio rurale mantovano, Rotary Club Mantova Est Nuvolari e ProLoco di Castel d’Ario.
La mostra “Artisti per NUVOLARI” si inaugurerà Domenica 10 Settembre alle ore 11.00, con interventi di Arianna Sartori curatrice della mostra e del catalogo, Beniamino Morselli Presidente Provincia di Mantova, Daniela Castro Sindaco di Castel d’Ario, Mattia Palazzi Sindaco di Mantova, Giancarlo Pascal Presidente Museo Tazio Nuvolari di Mantova e Presidente Automobile Club Mantova, Attilio Facconi storico e autore del testo di presentazione del catalogo, Maria Gabriella Savoia ‘Casa Museo Sartori’ e autrice del testo critico del catalogo e alla presenza degli artisti che sono stati invitati dalla curatrice della mostra Arianna Sartori a realizzare appositamente un dipinto o una scultura in omaggio al pilota Tazio Nuvolari.
In mostra sono esposti 53 opere, tra dipinti e sculture, realizzate da: Baglieri Gino, Baldassin Cesare, Benedetti Laura, Biagioni Emanuele, Bianco Lino, Bocelli Giuseppe, Bonafini Annalisa, Bongini Alberto, Budini Gianfranco, Candiano Carmelo, Capraro Sabina, Castaldi Domenico, Cerri Giovanni, Chiappa Tommaso, Corsucci Umberto, Cortellazzi Rossano Simone, Cristini Filippo, D’Ambrosi Diego, Davanzo Walter, Diazzi Roberta, Ferraris Giancarlo, Ferri Massimo, Ferro Davide, Filippini Claudio, Fonsati Rodolfo, Gravina Aurelio, Lengua Antonio, Luchini Riccardo, Luglio Corrado, Marzelli angelo rinaldiPasquale, Merlo Alessandro, Miano Antonio, Mini Daniele, Minto Maria Grazia, Molinari Mauro, Monga Paolo, Musi Roberta, Orlandini Fabrizio, Paolini Parlagreco Graziella, Perna Vincenzo, Pilon Valerio, Pirondini Antea, Poli Gabriele, Rameri Alessandra, Romani Massimo, Romani Maurizio, Rossato Kiara, Sanna Alessandro, Santoli Leonardo, Scotto Aniello, Trombini Giuliano, Zamboni Nicola, Zoli CarloNel corso della rassegna si svolgeranno diverse
Sabato 16 Settembre, dalle ore 14.30, il CLUB 8VOLANTI farà giungere a Castel d’Ario da Mantova il corteo delle auto storiche che partecipano al “3° Concorso d’Eleganza per auto storiche Città di Mantova. La più bella del reame”, ed effettueranno il passaggio dinanzi alla “Casa Museo Sartori”, la successiva sosta delle auto nella Piazza del Castello e visita degli equipaggi alla mostra in onore del pilota Nuvolari.
Domenica 17 Settembre, dalle ore 13.00, la scuderia MANTOVA CORSE, ha previsto per il “GRAN PREMIO NUVOLARI”, il passaggio di 300 auto storiche per Castel d’Ario e per via XX Settembre dove ha sede “Casa Museo Sartori”, ed una sosta veloce nella Piazza del Castello.
Domenica 17 Settembre, alle ore 17.00, nel cortile interno di “Casa Museo Sartori” si svolgerà lo spettacolo “LA DECIMA MUSA” di Ennio Castellani (Burattini di Maurizio Gioco. Costumi dei burattini di Ennio Castellani. Musiche di Francesco Bellomi. Burattinai: Maurizio Gioco e Barbara Caracciolo), inoltre l’esposizione di alcuni abiti dello stilista Ennio Castellani.
(Catalogo: 144 pagine con presentazione storica di Attilio Facconi e testo critico di Maria Gabriella Savoia, riproduce le 53 opere, le 53 biografie degli artisti e riporta i contenuti in italiano ed inglese – Archivio Sartori Editore, Mantova. € 25,00) Orario: Sabato 15.30-19.00 – Domenica 10.30-12.30 / 15.30-19.00. Ingresso: libero.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli “artisti” della Rai

Posted by fidest press agency su sabato, 17 giugno 2017

Bruno VespaRoma. Il Consiglio di Amministrazione della Rai (CdA) ha deciso che agli artisti non si può applicare il limite dei 240 mila euro di compensi. Agli artisti? Ci siamo precipitati a consultare il dizionario della lingua italiana Devoto-Oli e alla voce artista leggiamo: chi opera nel campo dell’arte come creatore o come interprete. I vari, Bruno Vespa, Fabio Fazio, Massimo Giletti, ecc., sono artisti, cioè esercitano un’arte? Sempre sul Devoto-Oli, siamo andati a cercare la voce “arte” che così è descritta: qualsiasi forma dell’attività dell’uomo come riprova o esaltazione del suo talento inventivo e della sua capacità espressiva.
Insomma, dal CdA della Rai i suddetti Vespa, Fazio, Giletti, ecc., sono paragonati a Dante, Leonardo da Vinci, Raffaello, Shakespeare, Mozart, ecc.
I veri artisti, invece, sono quelli del Consiglio di Amministrazione della Rai: hanno tale fantasia da trasformare un conduttore televisivo in un Mozart redivivo. D’altronde, ce la suonano così bene che la maggior parte di noi rimane incantata.
Al contribuente non resta che pagare: due miliardi di canone televisivo che escono dalle tasche dei cittadini per pagare Rai e “artisti”. Ricordiamocelo quando gli “artisti” si impegneranno nel descriverci come si può diminuire la spesa pubblica. Per loro non vale, d’altronde, l’arte non ha prezzo! (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Mimmo Paladino e i giovani artisti

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 maggio 2017

mostra anconaAncona più di 200 studenti e i giovani protagonisti della Biennale ARTEINSIEME hanno invaso la Mole Vanvitelliana; un’edizione questa del 2017, che ha registrato l’adesione di oltre 100 Musei e Luoghi della cultura e di circa 1500 studenti di Accademie, Conservatori di Musica e Scuole. Un successo che conferma la valenza culturale della manifestazione che tocca tutte le regioni, ideata e promossa nel lontano 2003 dal Museo tattile Statale Omero per promuovere l’inclusione e l’accessibilità attraverso l’arte. I due testimonial Mimmo Paladino e Salvatore Accardo hanno ispirato e coinvolto anche tutta la cerimonia di premiazione che ha visto la partecipazione del Mibact, con Elisabetta Borgia, del Servizio Educazione e Ricerca, del Comune di Ancona con l’assessore alla cultura Paolo Marasca e dell’UICI con Armando Giampieri. A premiare i giovani finalisti del Concorso Arteinsieme provenienti da tutta Italia, da Bolzano a Catania, i curatori della Biennale, Andrea Socrati e Giulia Cester, e Aldo Grassini, Presidente del Museo Omero con la moglie Daniela. Una festa durante la quale sono stati consegnati loro gli attestati di partecipazione ed è stato premiato con una borsa di studio il vincitore per ogni sezione del Concorso Arteinsieme: per le Arti figurative Emanuele Cillaroto dell’IIS “Vincenzo Ragusa – Kiyohara – Parlatore” di Palermo con la scultura “Dentro la montagna di sale”, per la Musica Salvatore Passantino del Conservatorio Statale di Musica “V. Bellini” di Palermo con Fire Symphony, per i Libri speciali “La sinfonia dell’amicizia” della Direzione Didattica Primo Circolo Cava de’ Tirreni, plesso “Don Bosco” (classi I A, I C, II E, III A, V B, V D ) e “Questo è il mio sole” della classe II media sezioni ABCD della Scuola Italiana Cristoforo Colombo di Buenos Aires. Menzione speciale per integrazione e accessibilità a “Il cavallo con gli stivali” di Valeria Mazzoleni, classe III, e Mohamed Gueye, classe V dell’Istituto Comprensivo “Ponte San Pietro”, Bergamo.
vincitore arti figurativePoi la visita alla mostra Mimmo Paladino e i giovani artisti dove accanto ai quattro imponenti bronzi di Mimmo Paladino, i Testimoni, sono esposti tutti i lavori degli studenti finalisti, con sculture e installazioni di sedici studenti dei Licei Artistici e delle Accademie di Belle Arti ispirati alla poetica del maestro e caratterizzati dalla molteplicità e varietà di materiali nonché volte ad esaltare la plasticità e la tattilità delle forme. Per la MUSICA sono allestite cinque postazioni audio dove leggere gli spartiti e ascoltare le registrazioni di brani realizzati dagli studenti di Conservatori e Licei musicali. Composizioni originali per violino e organico eterogeneo ispirate al repertorio classico per violino, strumento del Maestro Accardo. Per la sezione LIBRI SPECIALI, novità della VII edizione della Biennale, in mostra dodici libri multisensoriali realizzati dalle scuole primarie e secondarie di I grado, otto ispirati all’opera di Paladino e quattro ispirati al violino. Gli alunni hanno inventato le storie, tradotte anche in Braille, e le hanno illustrate con immagini tattili.
La mostra è promossa dal Museo Tattile Statale Omero e TACTUS Centro per le Arti Contemporanee, la Multisensorialità e l’Interculturalità e in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo tramite la Direzione Generale Educazione e Ricerca – Servizio I, Ufficio Studi – Centro per i Servizi Educativi del Museo e del Territorio (Sed) e la Direzione Generale arte e architettura contemporanee e periferie urbane e la Direzione Generale Musei – Servizio II – Gestione e Valorizzazione dei Musei e dei Luoghi della Cultura e con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Liceo Artistico “Edgardo Mannucci” di Ancona, il Comune di Ancona e Società Cooperativa Opera.
Ingresso libero. Dal 27 maggio al 9 luglio. Orario: dal martedì al sabato 16 – 19; domenica e festivi 10 – 13 e 16 – 19. (mostra ancona, vincitore arti figurative)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al via le selezioni per il Premio Shanghai, arrivato alla terza edizione/2017年上海大奖——第三届

Posted by fidest press agency su martedì, 16 maggio 2017

shanghai-chinaIl Premio sarà attribuito, attraverso una selezione concorsuale, a tre giovani artisti italiani e a tre giovani artisti cinesi, nell’intento di promuovere la ricerca artistica in un’ottica di scambio bilaterale. Gli artisti italiani prescelti beneficeranno della possibilità di trascorrere un periodo di due mesi a Shanghai, mentre gli artisti cinesi potranno trascorrere un periodo di due mesi a Torino.
A conclusione del soggiorno, gli artisti esporranno sotto forma di mostra, performance o presentazione le opere realizzate nell’arco dei due mesi di soggiorno.
Il bando di selezione e maggiori informazioni si trovano al seguente link
http://www.iicshanghai.esteri.it/IIC_Shanghai/it/opportunita/premi_e_concorsi/premio-shanghai-2017-iii-edizione.html
2017年第三届“上海大奖”参赛报名已经正式启动。“上海大奖”旨在通过双边交流的形式推动艺术研究,将在参赛者之中评选出三位意大利青年艺术家与三位中国青年艺术家优胜者。优胜的意大利艺术家将有机会在上海艺术驻场两个月,优胜的中国艺术家将在都灵艺术驻场两个月,
艺术驻场结束时,艺术家在驻场期间所创作的作品将以展览、演出或推介会的形式获得展出。
参赛公告与具体信息详见以下链接 (premio shanghai)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al via la seconda edizione della Rome Art Week

Posted by fidest press agency su martedì, 16 maggio 2017

raw-magazine-tatooRoma dal 9 al 14 ottobre si svolgerà la seconda edizione della Rome Art Week. è un progetto culturale, a cadenza annuale e senza scopo di lucro, che coinvolge per una settimana l’intera città di Roma attraverso la promozione di eventi e progetti artistici organizzati dalle strutture espositive e dagli artisti che operano nella città.
RAW punta ad unire il mondo dell’arte contemporanea della Capitale – creando una rete tra le strutture espositive, gli artisti, i curatori e i critici del mondo dell’arte – e ad offrire una panoramica quanto più possibile esaustiva della sua offerta al pubblico nazionale ed estero: l’obbiettivo è infatti quello di allinearsi alle altre capitali europee, dove già da anni vengono organizzate Art Week o Gallery Weekend, dando vita ad una manifestazione che possa essere un utile strumento di conoscenza, approfondimento e impulso al mercato e alla comunicazione della Roma contemporanea, proiettandola all’attenzione dei circuiti internazionali. Come per l’edizione 2016, anche quest’anno RAW offrirà la possibilità di aderire all’iniziativa mediante la compilazione delle apposite Schede Biografiche – dedicate agli Artisti e alle Strutture partecipanti – e fornirà una mappa interattiva con la quale sarà possibile consultare il calendario con gli appuntamenti della settimana. Al termine delle iscrizioni, il calendario completo degli eventi organizzati per l’occasione (vernissage, visite guidate, talk critici, conferenze, performance, open studio, etc.) sarà pubblicato anche in versione cartacea e distribuito a tutti gli aderenti.Le iscrizioni saranno aperte dal 15 maggio al 15 luglio.
Tante le novità della nuova edizione, a partire dalla divisione del territorio coinvolto dall’iniziativa in macro aree per le quali saranno suggeriti dei percorsi al fine di migliorare l’offerta e rendere più agevole al pubblico la partecipazione agli eventi della RAW. Oltre agli eventi nelle strutture espositive e agli open studio degli artisti, verranno promossi progetti espositivi presentati da artisti, curatori o Istituzioni.
Le Strutture e gli Artisti iscritti alla RAW avranno la possibilità di aggregarsi rispettivamente in liberi Consorzi e liberi Collettivi, composti da un minimo di cinque partecipanti, allo scopo di organizzare un unico evento concertato fra tutti gli aderenti. Ciascun collettivo potrà inoltre ricevere il supporto di uno o più curatori per la presentazione di un evento comune. Infine, come già accaduto durante la prima edizione della RAW, noti critici, curatori e operatori del settore dell’arte contemporanea romana, i cosiddetti “Punti di vista”, saranno invitati a consigliare dei percorsi di visita scelti tra i vari eventi durante le giornate della Rome Art Week. Saranno inoltre invitati a registrare delle video interviste che saranno visibili sul sito e sui canali social della RAW – costantemente aggiornati – arricchendo i contenuti della manifestazione.
Per tutte le altre informazioni in itinere e per il manifesto ed il regolamento di adesione si rimanda alla piattaforma romeartweek.com. (foto: raw-magazine-tatoo)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seconda edizione dell’evento Giovani Artisti

Posted by fidest press agency su sabato, 31 dicembre 2016

vittorio-e-giorgiodavide-simonettiTorino Martedì 10 gennaio 2017 ore 21,00 CINEMA MASSIMO Via Verdi 18 Ingresso 5,00 Euro seconda edizione dell’evento Giovani Artisti.
L’appuntamento è coordinato dall’Associazione RetròScena e patrocinato dalla Città di Torino e dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema. Giovani Artisti intende rilanciare la sfida della creatività delle nuove generazioni nell’ambito di un contesto territoriale da sempre vivace da un punto di vista artistico. Sul palco e sullo schermo del prestigioso Cinema Massimo si alterneranno musicisti, filmmaker, attori e scrittori di talento, tutti under 25: un’occasione unica per fruire nuovi linguaggi nel campo dello spettacolo e della cultura. «Il nostro obiettivo principale è quello di dimostrare che i giovani artisti torinesi hanno molto da comunicare anche su temi importanti e complessi come la famiglia. Siamo consapevoli che questa sia una grandissima opportunità: sul palco si esibiranno artisti emergenti che crediamo possano rendere la serata da non perdere grazie anche al sostegno di numerosi partner privati che hanno deciso di sposare il nostro progetto.» Giorgio Blanco, 20 anni, filmmaker e curatore dell’evento insieme a Vittorio Randone. Ad approfondire il tema della serata – le dinamiche familiari – saranno una pièce pinguini-tattici-nucleariteatrale sperimentale scritta da Ferdinando De Blasio e recitata da Davide Simonetti, attore di Doppeltraum Teatro, che interpreterà sei diversi personaggi contemporaneamente, accompagnato dal batterista Gio Franco unica special guest fuori quota; la proiezione in anteprima assoluta di Aspettando Laura, diretto da Giorgio Blanco e Vittorio Randone (2016, 22′) un film sull’incomunicabilità all’interno della famiglia, girato completamente con la tecnica del piano sequenza in perfetto stile Birdman con Monica Martinelli, Federico Palumeri, Chiara Emanuele e Gian Luigi Barberis. Per concludere le performance musicali di Eugenio Cesaro (Eugenio in Via di Gioia) e dei Pinguini Tattici Nucleari.
Giovani Artisti – II edizione è un progetto curato da GV Producers, realizzato dall’Associazione RetròScena, con il patrocinio della Città di Torino e dell’Associazione Museo Nazionale del Cinema, reso possibile grazie al sostegno del main sponsor Talento Dinamico e degli sponsor tecnici Blumusica, MoleCola, Ristorante Pizzeria Tre da Tre e B&B Camomilla Torino. (foto: vittorio e giorgio, Davide Simonetti, Pinguini Tattici Nucleari)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

27 novembre: il fronte del No in piazza

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 novembre 2016

piazza-del-popolo-2Roma 27 novembre alle 14 a piazza della Repubblica e la manifestazione si concluderà alle 18 a Piazza de popolo con un concerto presentato da Michele Riondino in cui si esibiranno tanti artisti per il NO: 99 POSSE, THE BLUEBEATERS, PIERPAOLO CAPOVILLA (TEATRO DEGLI ORRORI), ASSALTI FRONTALI.
“È una sfida da Davide contro Golia, da una parte c’è una macchina organizzativa efficientissima e piena di risorse, dall’altra quella parte del paese che sta imparando ad alzare la testa e che non trova spazio in TV e nei sondaggi” – dichiara Stefano, 23 anni, di Avellino – “Il cambiamento non comincia certo con riforme costituzionali pasticciate e accentratrici ma dalla condizioni reali delle persone e dei territori, per questo pensiamo sia fondamentale scendere in piazza. In tempi di democrazia televisiva e telematica non andrà di moda ma noi facciamo la scelta della partecipazione, è il solo modo per non ridurre il referendum a un derby in cui si fa il tifo”.
“Renzi ha definito un accozzaglia il fronte del NO e nei talkshow la battaglia referendaria viene rappresentata solo come una passerella politica. In questi mesi siamo stati nei mercati, nelle scuole, nelle agenzie di riscossione e abbiamo visto che dietro il NO c’è tanto altro” – dichiara Lorenzo, 27 anni, di C’è chi dice NO – “Ci sono i giovani che scappano dall’Italia, c’è il Sud martoriato dalla crisi, ci sono i territori vittime delle grandi opere, lavoratori e disoccupati con l’acqua alla gola”. Il 27 novembre oltre 100 realtà da tutta Italia si ritroveranno in piazza a Roma, i piccoli grandi NO che animano questo paese daranno vita a un grande corteo popolare per dire NO alla riforma costituzionale, ci sarà il Comitato romano per il NO al referendum, i movimenti contro le grandi opere (No tav, no triv, No grandi navi), gli studenti, i movimenti per il diritto all’abitare, i risparmiatori truffati dal Salvabanche.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cerimonia di conferimento del titolo di ‘Accademico dell’Università Roma Tre’ a cinque artisti

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 novembre 2016

Roma Giovedì 17 novembre 2016 ore 17:30 Aula Magna del Rettorato Via Ostiense 159 II Magnifico Rettore Mario Panizza Il Direttore Generale Pasquale Basilicata Il Curatore della “Collezione d’Arte Contemporanea” Otello Lottini invitano alla Cerimonia di conferimento del titolo di “Accademico dell’Università Roma Tre” ai Maestri Emilio Farina artista
Elogium: Caterina Bon Valvassina Michael Michaeledes artista (in memoriam)
Elogium: Otello Lottini Luca Maria Patella artista
Elogium: Claudio Strinati Oliviero Rainaldi scultore
Elogium: Duccio Trombadori Giuseppe Salvatori artista
Elogium: Mariastella Margozzi
L’Università degli Studi Roma Tre, nell’ambito della sua attività di promozione delle arti, conferisce tali riconoscimenti a personalità del mondo delle arti di maggiore spicco e prestigio in campo nazionale e internazionale, in considerazione dei loro alti meriti artistici e culturali. Con la realizzazione della Collezione d’arte Contemporanea avviata nel 2014, l’Università degli Studi Roma Tre intende promuovere la diffusione e la conoscenza dell’arte contemporanea italiana (e dell’arte di stranieri, ma operanti, o che hanno operato, anche in Italia). La Collezione è nata con l’acquisizione di opere d’arte singole, o di collezioni totali o parziali, donate dai più importanti artisti contemporanei, o dai loro eredi, dalle gallerie, da fondazioni e da organismi privati. Ad esse l’ateneo affiancherà, in parallelo, le opere degli artisti delle ultime generazioni. Il progetto della Collezione mira a fornire una rappresentazione articolata dell’arte italiana attuale, nelle sue varie tendenze (figurative, astratte, virtuali). L’obiettivo è quello di contribuire, con gli strumenti scientifici e culturali propri dell’Università, alla promozione, in Italia e all’estero, degli artisti italiani: una delle aree più sensibili, innovative e creative del nostro Paese. In questo senso, Roma Tre intende proporsi come luogo d’incontro e di contatto tra artisti italiani e stranieri, portatori di culture ed esperienze diverse, nonché come spazio di riflessione e di pratica artistica, mediante attività didattico-formative (anche online) in cui saranno impegnati gli artisti presenti nella Collezione, sia sul versante della sperimentazione e delle nuove tecnologie, sia su quello della pittura di tradizione.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Lunarte: decima edizione del festival dei vicoli e dei cortili

Posted by fidest press agency su domenica, 10 luglio 2016

Foto Marco GhidelliVeeblefitzer Lunarte IX Foto di Giulia RazzautiBorgo Carani, Casanova di Carinola (CE) 6 Agosto 2016 Centinaia di artisti, tanti laboratori e migliaia di spettatori che negli anni hanno vissuto il paese, ammirato le bellezze e fruito dell’arte nelle sue più disparate forme. E’ l’eredità che porta in dote Lunarte, festival nato per iniziativa dell’associazione Circuito Socio Culturale Caleno, con il patrocinio del Comune di Carinola e la collaborazione di Etérnit, che in dieci anni ha promosso la cultura valorizzando la bellezza dei borghi del comune di Carinola.
Quest’anno l’appuntamento è previsto per sabato 6 agosto. In questa notte dedicata all’arte, il borgo Carani di Casanova di Carinola, con le sue stradine, i vicoli, le piazze e i cortili privati si trasformerà in palcoscenico per ospitare spettacoli teatrali, circensi, concerti e mostre a ingresso libero. Un percorso nei luoghi più suggestivi del borgo storico che sembra far rivivere il tempo in cui ci si riuniva nei cortili per fare festa. Giunto alla decima edizione Lunarte si conferma sempre di più come valido strumento di promozione territoriale attraverso interventi artistici che mirano a valorizzare i luoghi interessati dall’evento, accompagnato da un’attenzione anche al profilo enogastronomico. Negli anni – ha dichiarato l’organizzazione – Lunarte è cresciuto grazie alla sinergia tra istituzioni, associazioni, comunità locale che hanno sempre appoggiato e supportato il progetto con fiducia e passione. (foto:  Marco Ghidelli, Veeblefitzer Lunarte IX Foto di Giulia Razzauti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Installazioni di luce di artisti contemporanei

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2016

installazioni di luceMantova dal 24 giugno 2016 al 18 settembre 2016 Inaugurazione 24 giugno 2016 ore 22.00 Giardini del Bastione di Palazzo Ducale, si terrà l’inaugurazione di SCULTURE DI LUCE – “… e quando il sole cade, la città si accende” mostra collettiva di light art a cura di Vittorio Erlindo presso i Giardini del Bastione di Palazzo Ducale di Mantova. Adriano Abbado, Romano Boccadoro, Davide Dall’Osso, Sara Dario, Nicola Evangelisti, Giovanna Fra, Marco La Rosa, Marco Lodola e Melograno Blu realizzeranno installazioni luminose visibili dall’esterno della Cavallerizza e dal Lago Inferiore mentre sul prato della Cavallerizza sarà collocata l’installazione di Davide Dall’Osso e Fabrizio Visconti. Infine, sulla motonave Andes saranno proiettate le diapositive di luce del fotografo canadese Stephen Orlando.
In occasione di SCULTURE DI LUCE – “… e quando il sole cade, la città si accende” Nicola Evangelisti presenterà la nuova installazione luminosa Hexagones idealmente ispirata al tema della geometria sacra. La struttura realizzata dall’artista, composta da tredici esagoni specchianti a formare un’ulteriore immagine esagonale, rimanda al principio di autosimilarità delle strutture universali come base fondante lo sviluppo della vita. A sottolineare tale legame stretto a doppio filo tra micro e macrocosmo l’elemento luminoso si fa metafora visiva acclarata del principio di tutte le cose. Attraversando gli esagoni le linee luminose intessono la complicata trama in cui riscontrare contemporaneamente i cinque solidi platonici.
La visione totale dell’opera andrà così a sovrapporsi all’immagine archetipica del fiore della vita, simbolo di nascita e creazione, riscontrabile trasversalmente in diverse culture e credenze nella storia dell’uomo.
Essendo la totalità del diagramma costituita nella medesima forma delle singole parti (specchi) si ottiene una corrispondenza del particolare col tutto in un andamento frattale che potrebbe continuare idealmente in infinite scale di grandezza, creando una continuità tra il micro e il macrocosmo. (foto: installazione di luce)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma secondo gli artisti e ricercatori residenti della Real Academia de España

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2016

Gianicolo - VistaRoma Giovedì 23 giugno 2016 – Dalle ore 19 alle ore 22 Real Academia de España en Roma Piazza San Pietro in Montorio, 3 (Gianicolo)
Roma secondo gli artisti e ricercatori residenti della Real Academia de España 23 progetti illustrati dai loro artefici. Roma è una città eterna, ma soprattutto è una città infinita che mette a dura prova anche la curiosità più insaziabile. La densità e i contrasti storici, vitali e sociali che si accumulano in ogni dettaglio urbano provocano nel soggetto moderno, nel soggetto Wikipedia, uno scontro con il rumore e il caos. Trovare un significato in ciò che si vede – e costruire l’identità di chi guarda – diviene un’operazione densa d’ansia e complessità.
Così inizia la relazione di uno dei 23 artisti residenti alla Real Academia de España che in occasione dei 143 anni dell’Accademia, esporranno ed illustreranno i loro lavori di un anno di residenza nella Città Eterna. Città che li ha stimolati nel recupero di una memoria specifica, nell’approfondimento di un percorso critico, nella riflessione su un vissuto fugace (troppo fugace per cogliere a pieno le diverse sfaccettature della Roma Caput Mundi) in cui la Storia e la Cultura imperversano dominanti, a partire dal luogo che li ospita, la monumentale e incantevole cornice di S. Pietro a Montorio, sul colle del Gianicolo. Un saggio, un’esposizione, un momento di incontro che intende celebrare anche la lunga ed intensa attività della prestigiosa Accademia che continua da decenni, con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri spagnolo, a dare ospitalità a talenti delle discipline più diversificate. Sotto l’egida dell’attuale “Directora”, María Ángeles Albert de León, a partire dalle 19 di giovedì prossimo e alla presenza delle Istituzioni più affini, si darà vita ad un vero e proprio concentrato di cultura in cui, di persona, sarà possibile interagire con i creatori di progetti tanto innovativi quanto attuali, dal punto di vista concettuale, tecnologico e di argomentazione. Dalla prosecuzione narrativa dell’Odissea ambientata, dopo Troia, nei lidi romani ad esperimenti teatrali che mirano ad esplorare i limiti dell’Auto Sacramentale con personaggi dell’opera originale di Calderón de la Barca che si mescolano a personaggi della società romana contemporanea; da percorsi digitali basati su tematiche vietate in epoca fascista a ricerche sui luoghi di cultura ricavati dalla trasformazione di spazi obsoleti o in disuso quali il Maxxi o il Maam; dagli scatti fotografici catturati all’uscita di numerosi after della capitale e corti sviluppati secondo la tecnica del “found footage” al film su Roma e sui Romani e i loro sensi di colpa; collage musicali che sintetizzano l’intero palinsesto artistico appartenente alla romanità e poesie sinfoniche composte a partire dalle innumerevoli camminate nei vicoli del centro storico, fino allo studio sullo spirito di collaborazione artistico-musicale tra le diverse accademie straniere a Roma e i suoi abitanti, progetto di una coesione simil-utopica che può restituire senso e dignità alla co-operazione interculturale europea. Questi alcuni dei lavori e delle tematiche che saranno presentati, ognuno frutto della visione dell’Altro su quello che Roma ha rappresentato e rappresenta tutt’ora. Un modo anche per cittadini o semplici amanti della città per allarmarsi o compiacersi, ma comunque esplorarsi ed autoanalizzarsi attraverso gli occhi indagatori di esperti talenti non così lontani dai nostri confini nazionali. L’ingresso è libero a tutti. (foto. gianicolo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

49ª edizione del Premio H.C. Andersen Baia delle Favole Andersen Festival 2016

Posted by fidest press agency su sabato, 4 giugno 2016

andersenandersen1Sestri Levante (Genova) Da mercoledì 8 a domenica 12 giugno 2016 le incantevoli baie di Sestri Levante (Genova), i vicoli e le piazze del centro storico, l’Isola con il suo seicentesco convento dell’Annunziata, saranno il teatro en plein air della 19a edizione dell’Andersen Festival, un magico appuntamento con lo spettacolo e il racconto che vede ogni anno la “città dei due mari” protagonista di una grande kermesse internazionale dedicata all’universo della fiaba: più di 100 eventi aperti e gratuiti in 5 giorni, con la partecipazione di musicisti, acrobati, attori, opinionisti e artisti di ogni genere provenienti da tutto il mondo, che coinvolge ogni anno decine di migliaia di spettatori di tutte le età. E, come è ormai tradizione, sarà un corteo di bambini – mille e più di mille! – ad inaugurare la manifestazione, invadendo le strade per impossessarsi simbolicamente della città.Il tema scelto nel 2016 è Passioni, un filo conduttore che richiama alla forza del sentimenti, persino i più estremi e bizzarri, e vuole sottolineare l’importanza del coinvolgimento, dell’emozione e del sogno, anche in questo nostro presente segnato dalla velocità 2.0 di social, computer e smartphone. Un messaggio particolarmente vicino allo spirito del Premio H.C. Andersen Baia delle Favole, lo storico concorso per fiabe inedite che è il cuore del festival.La sezione andersen2Realtà del Mondo – inaugurata nel 2006 e rinnovata ogni anno con la collaborazione di Coop Liguria – sarà dedicata alla Tunisia, il Paese che con la sua passione ha dato il via alla primavera araba, e si è dotato di recente della Costituzione più avanzata, dal punto di vista dei diritti democratici e civili, di tutto il mondo arabo meritando, con il suo Quartetto del dialogo, il Nobel per la Pace 2015. Il momento centrale del focus è domenica 12 giugno (h 19.00) con un dialogo pubblico fra Gad Lerner e Moncef Ben Moussa, direttore del Museo del Bardo, che dopo l’attentato del 2015 è diventato un simbolo di cultura e di riscatto.Promosso dal Comune di Sestri Levante e organizzato da Artificio 23, con la direzione artistica di Leonardo Pischedda, il Festival – che ha avuto l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica ed è stato insignito della Targa d’argento – ha una media di 75.000 presenze per edizione, e ha collezionato nell’arco di 18 anni non meno di 1.000.000 di spettatori, con 1.800 appuntamenti realizzati da 750 compagnie e da 2.200 artisti. Andersen Festival si avvale del contributo di Regione Liguria, Coop Liguria, Arinox S.p.A, Idrotigullio S.p.A, SAP, Banca Carige. Sono sponsor tecnici la Fondazione Mediaterraneo e l’ATP. Patrocinio di Medici senza Frontiere e dell’Università di Genova. Con l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica. Nelle ultime due edizioni ha ottenuto il riconoscimento del Ministero dei Beni e Attività Culturali/Spettacolo dal Vivo e nel 2015 ha avuto il marchio EXPO 2015. (foto: andersen)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

RvB Arts propone artisti spagnoli e italiani a confronto

Posted by fidest press agency su martedì, 17 maggio 2016

Dalila-BelatoEvita-AndujarRoma in via delle Zoccolette e in via Giulia ernissage e cocktail: giovedì 19 e venerdì 20 maggio 2016 dalle 18:00 alle 23:00 la mostra resterà aperta fino a sabato 18 giugno orari: 11:00-13:00 e 16:00-19:30; domenica e lunedì chiuso Curatrice e organizzazione: Michele von Büren di RvB Arts Testo critico: Viviana Quattrini. Nelle opere degli otto artisti in mostra, al recupero del genere figurativo e di un virtuosismo tecnico tradizionali, che ritrovano il proprio apice nell’arte barocca, si associa l’indagine su una contemporaneità in cui simboli, stili e modalità si rinnovano continuamente. Dalle suspense surreali di Nicola Pucci si passa così alle trasfigurazioni liquide di Evita Andújar e a quelle violente di Massimiliano Carollo; dall’irriverente ironia di Dalila Belato alla poetica del sentimento di Luca Crivello; dalle bizzarre metamorfosi di Martínez Cánovas si attraversano le rivelazioni luminose di Roberto Calò per arrivare infine alle terse e nostalgiche atmosfere di Luis Serrano. Una mostra in cui la singolarità di ogni visione si apre all’incontro e confluisce nella figura-simbolo del Toro.
Evita Andújar nasce ad Écija in Spagna nel 1974 e si laurea presso la Facoltà di Belle Arti di Siviglia. Nel 2000 vince la prestigiosa borsa di studio dell’Accademia di Spagna a Roma e negli ultimi anni si dedica esclusivamente alla pittura, ricevendo premi e riconoscimenti con opere in cui le figure si formano e deformano attraverso audaci passaggi di colore.
Dalila Belato nasce a Palermo nel 1985 e consegue il diploma presso l’Istituto d’Arte di Palermo. Continuando a mantenere vivo l’interesse per la scultura e il modellato, con un linguaggio tutto personale, concentra la sua ricerca sui particolari anatomici, vincendo per la sezione scultura il premio Expo di Varedo (MI) curato da Vittorio Sgarbi.
Roberto Calò è nato a Palermo nel 1985. Consegue il diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara nel 2012. Nel 2014 e 2015 partecipa all’esposizione Artisti di Sicilia. Da Pirandello a Iudice a Palermo e Catania. Il pittore intende l’opera come una sorgente e una manifestazione di energia, dove, come nella tradizione caravaggesca, la luce svolge un ruolo fondamentale.
Martínez Cánovas nasce a Murcia in Spagna nel 1980 e nel 2008 consegue il diploma in Belle Arti all’Università di Murcia. Per la sua prima mostra a Roma, Cánovas ha creato opere ispirate alla forte tradizione della Corrida insieme a disegni che hanno una simmetria con la ricerca di Belato.
Massimiliano-CaroMassimiliano Carollo, nato in Sicilia nel 1973, ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Palermo. Dopo la laurea, Carollo si è dedicato alla pittura ed al teatro, fondando insieme a Dario Enea la compagnia teatrale Teatro TerzoUomo. La tecnica pittorica spontanea e gestuale di Carollo crea tele forte e espressive che si contraddistinguono per la loro particolare sintesi di realismo e astrazione.
Luca Crivello nasce a Palermo nel 1992. Si laurea in Arte Sacra Contemporanea presso L’Accademia di Belle Arti di Palermo dove tuttora prosegue gli studi per conseguire la laurea specialistica nel medesimo corso. Il lavoro di Crivello è prettamente figurativo, dove si concilia una poetica sfuggevolezza con riferimenti al passato.
Roberto-CalòNicola Pucci, nato a Palermo nel 1966, vanta una tecnica sapiente consolidata che ha già attirato l’attenzione di commercianti d’arte di fama mondiale, come Larry Gagosian, e di intenditori come lo è stato Carlo Bilotti, rinomato collezionista d’arte. Nel giugno 2016, il museo Palazzo Collicola Arti Visive di Spoleto ospiterà l’artista con una seconda mostra personale curata da Gianluca Marziani.
Luis Serrano è nato a Madrid. Laureato in Belle Arti presso l’Università Complutense di Madrid, si è specializzato in Storia dell’Arte presso l’Università La Sapienza di Roma. Nel 2004 le sue opere vengono esposte alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma e nel 2012 il Museo Mario Praz di Roma, in occasione della ottava Giornata del Contemporaneo, ha ospitato una serie di 12 dipinti suoi.
Creata da Michele von Büren, RvB Arts promuove l’Accessible Art. Scova talenti emergenti e organizza mostre ed eventi con lo scopo di far conoscere l’arte contemporanea in maniera divertente ed informale, rendendola anche ‘abbordabile’ da un punto di vista economico.
Antiquariato Valligiano è una nota galleria romana che dal 1982, nella rinomata via Giulia, propone antiquariato italiano delle regioni alpine e non solo, tra cui mobili di ogni tipo e oggetti allegri e raffinati. (foto: Dalila-Belato, Evita-Andujar, Massimiliano-Caro, Roberto-Calò)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inaugurazione Galerie Clichy con la mostra di Andrea Pinchi

Posted by fidest press agency su martedì, 3 maggio 2016

andrea pinchiFirenze 5 maggio – 5 giugno 2016 Inaugurazione: giovedì 5 maggio, ore 17,30 GALERIE CLICHY Via Maggio 13R: Artisti in galleria.Pay Off
venerdì 29 aprile 2016. Andrea Pinchi inaugura giovedì prossimo alla Galerie Clichy di via Maggio 13r, in Firenze, la serie Artisti in libreria: si tratta di una sequenza di mostre dedicate al tema della lettura e della scrittura per le quali gli artisti hanno dipinto o scolpito opere del tutto nuove. Pinchi, in particolare (cinquant’anni, umbro, una giovinezza passata a restaurare organi di chiesa), presenta sedici quadri e quattro sculture. I quadri, dipinti su tavola con inserti di piombo vergine del Seicento, lacerti di pelle d’agnello del Settecento, carta da musica dell’Ottocento; le sculture, in legno di noce quattrocentesco, consumato, rugoso, tarlato e reso vivo dall’acrilico rosso che l’artista ha fatto assorbire da tutti i pori.
Particolarissimo il Catalogo, concepito da Lauretta Colonnelli, che è anche l’animatrice della serie: ad ogni dipinto è abbinato il testo che ha ispirato l’opera, brani cioè di Herman Hesse, Italo Calvino, Sigmund Freud, Charles Bukowski, Dante, Antonio Pennacchi, Eraclito, Mordecai Richler. Il Catalogo, data la sua particolarità, sarà distribuito in tutte le librerie italiane.
La Galleria Clichy è uno spazio che gli editori della Clichy Edizioni hanno messo a disposizione degli artisti nella sede della loro libreria in via Maggio 13R, a Firenze. Tutti gli artisti si cimenteranno con il tema della lettura e della scrittura: a giugno A.T Anghelopoulos, a luglio Livio Ceschin, dopo l’estate Luigi Serafini e Alessandro Kokocinski.
Il primo appuntamento è per la vernice di giovedì prossimo in via Maggio 13r, alle 17.30. La Galerie Clichy resterà aperta dal Martedì al Venerdì: 10,00 / 13,30 – 15,30 / 20,00 Sabato: 10,00 / 20,00 – Domenica: 11,00 / 19,00 – Giorno di chiusura: Lunedì (foto: andrea pinchi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Assegnato a garcía galería di Madrid, il premio per la sezione “Emergent”

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 aprile 2016

garcía galeríaGarcía galería – con sede a Madrid – si aggiudica quest’anno il premio “Emergent”, il riconoscimento riservato alla galleria ritenuta più meritevole per l’attività di promozione di giovani artisti, attribuito oggi all’interno di miart 2016.
La giuria internazionale, composta da Luis Silva, co-direttore della Kunsthalle di Lisbona, Polly Staple, direttore della Chisenhale Gallery di Londra, Mirjam Varadinis, curatore alla Kunsthaus di Zurigo ha motivato così la scelta all’unanimità:
“garcía galería ha presentato una proposta articolata, esponendo il lavoro del danese Rasmus Nilausen e dello spagnolo Karlos Gil – due artisti molto forti anche presi singolarmente – con un allestimento capace di creare un dialogo profondo e interessante tra gli artisti, completari sia per l’approccio formale, che per quello linguistico, quanto e per la materialità del loro lavoro.”
Emergent è la sezione di miart, curata da Nikola Dietrich, curatrice Indipendente di Berlino, che dall’edizione 2013 della fiera è riservata alle giovani gallerie d’avanguardia e che si è imposta come punto di riferimento internazionale per le giovanissime generazioni di galleristi e artisti. (foto: garcía galería)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra di Joanna Brzescinska-Riccio “Moti Cosmici”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 marzo 2016

Joanna BrzescinskaForte dei Marmi Museo Ugo Guidi 10 aprile ore 18.00 (10 – 27 aprile 2016) mostra dell’artista polacca Joanna Brzescinska-Riccio dal titolo “Moti Cosmici” a cura di Lodovico Gierut e Vittorio Guidi, presentazione di Lodovico Gierut con intervento di Marilena Cheli Tomei. La mostra ha ricevuto il patrocinio dell’ Istituto Polacco di Roma; della Fundacja Akademia Mediow (Fondazione Accademia dei Media) di Cracovia; Fundacja Polonia Semper Fidelis di Varsavia; Fundacja Willa Polonia di Lublino; Miedzynarodowe Joanna Brzescinska2Stowarzyszenie Dziennikarzy, Pisarzy i Artystow z Siedziba w Malme “Arena” (Associazione Internazionale dei Giornalisti, Scrittori ed Artisti con Sede a Malmo “Arena”) di Malmö, Svezia; Vox Pelegrina – bibliothèque et archives priveès de la Polonia en France; e del Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut. “Joanna Brzescinska-Riccio, finissima ed equilibrata artista dedita soprattutto alla grafica, possiede una linea creativa assai particolare che s’esprime alternando temi “di figura” (splendidi i ritratti dedicati ad Antonello da Messina, a Rodolfo Valentino, a Giacomo Puccini, tre esempi per tutti) ad altri, i quali – seguendo un percorso vario ma coerente, simile a folate di vento e a correnti marine – s’innalzano fluidamente persino oltre i cosiddetti “steccati terrestri” nell’intento di sondare le profondità dell’Universo. I suoi “Moti Cosmici”, lo credo fermamente, movimentano però un insieme che entra nel tempo, vi si incunea e poi – quasi d’improvviso – torna in una realtà fatta di umori e di profumi e di fiabe e di preghiere sussurrate e d’altro ancora. Chi siamo o cosa siamo stati? Dove andremo?Forse sono tali i quesiti che questa artista polacca, ormai italianizzata da anni, si chiede, rispondendo con più e più sinfonie grafiche in cui, oltre al nero incancellabile, sostano di volta in volta gamme rossastre, spicchi d’azzurro e di verde e blu fondi. La sua è un’arte che spezza il tempo, inquieta o suadente a seconda dei ritmi dell’esistenza e degli incontri, dei viaggi e delle riflessioni: si tratta di un tempo interpretato in maniera autonoma che mette in essere temi connessi sia alla sacralità, ovvero alla spiritualità (da “Golgota” a “Olivo”, a “Ritratto di Marta Gierut”, a “Varco”, ad “Anima delle Pietre”), sia ad altre stagioni in cui interpreta la vita, anche di natura storica, consegnandoci un tutto ricco di movimento, col segno che pur bloccando l’immagine pare andare oltre. Ecco che, in democratica armonia, ammiriamo le immense foreste della Polonia e le cave marmoree della catena appenninica, le “pietre” dei riti magici degli antichi Liguri-Apuani, i fiori e la neve fitta di poeti come Lesmian o Pasternàk… Joanna Brzescinska-Riccio non si ripete, è professionale e seria, va avanti giacché ha scelto la splendente e unica “via dell’Arte”. (Lodovico Gierut Critico d’arte-Presidente del Comitato Archivio artistico-documentario Gierut) (foto: Joanna Brzescinska)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Artisti sulle vie del Giubileo

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2016

casa carraresiTreviso martedì 23 febbraio 2016 alle ore 11.00 presso Casa dei Carraresi, conferenza durante la quale il curatore, il Prof. Puppi, svelerà le nuove opere in arrivo e le scoperte scientifiche avvenute nell’ambito della mostra. Il 24 ottobre 2015 al 10 aprile 2016
Casa dei Carraresi, Via Palestro 33, aprirà i battenti per il pubblico. Orari: da lunedì a venerdì ore 9-19; sabato e domenica ore 9-20. La Casa dei Carraresi, complesso di età medievale ed ex luogo di ristoro dei viaggiatori deve il suo nome all’emblema della famiglia Da Carrara rinvenuto sull’edificio.
Protagonista dell’evento “El Greco in Italia. Metamorfosi di un genio” è il celebre artista nato a Creta nel 1541 e deceduto a Toledo nel 1614. La mostra suggella le iniziative culturali che ne hanno celebrato il quarto centenario dalla morte e sarà visitabile fino al prossimo 10 Aprile.Il curatore Lionello Puppi, emerito di Ca’ Foscari, ha espressamente inteso focalizzare un periodo ben preciso della vita del pittore greco di nascita e spagnolo di adozione: i dieci anni dal 1567 al 1576 che El Greco trascorse in Italia.
el grecoOccorre fornire alcuni minimi cenni storici su questa parentesi temporale. Dominikos Theotokopoulos, detto El Greco, all’età di 26 anni si recò a Venezia e nel capoluogo lagunare compì la sua trasformazione artistica da pittore di icone bizantine a rivoluzionario e innovativo artista, frequentando le botteghe d’arte di Tiziano, di Tintoretto e di Jacopo Bassano.
Il periodo fu quindi altamente formativo per il maestro che imparò a dipingere a prescindere dal disegno, acquisendo un proprio inconfondibile e geniale stile pittorico.L’importanza dell’evento trevigiano sta proprio nel fatto che per la prima volta è stata concepita un’esposizione dedicata agli anni cruciali della metamorfosi di colui che fu un maestro indiscusso del ‘500 e che, da “visionario illuminato” seppe dare vita a capolavori assoluti.La rassegna si è resa possibile grazie alla concretizzazione di importanti prestiti a livello internazionale. Di particolare interesse il raffronto proposto tra un autoritratto di Tiziano e un ritratto di giovane guerriero di Tintoretto con una serie di preziosi ritratti creati da El Greco, tra cui il piccolo olio su tela che ritrae Giulio Clovio.
Tra le 25 rare opere di El Greco esposte a Treviso da segnalare il “San Francesco“, l’”Adorazione dei pastori“, “La guarigione del Cieco“, il “San Demetrio“, l’altarolo detto “Trittico di Modena” e la recente attribuzione “Santa Maddalena penitente“. Vengono proposti, oltre a quelli con gli artisti coevi, anche raffronti con la modernità. Ecco dunque tra gli altri Picasso e Bacon posti a confronto con i lavori di El Greco, alcuni dei quali risultano presentati in anteprima mondiale.
La rassegna, suddivisa in quattro sezioni, è completata da idonea documentazione che aiuta a immergersi nel periodo italiano di El Greco grazie alla presenza di materiali cartografici, incisioni, calchi, libri e documenti d’archivio.
La fama di El Greco in realtà divenne crescente solo nel ventesimo secolo anche grazie al riconoscimento tributatogli dagli artisti, da Pablo Picasso a Manet e Pollock che ne studiarono a fondo la cifra caratterizzata da figure allungate e dalla vivida luminosità delle tinte utilizzate nei dipinti.
Relativamente all’ispirazione che i grandi maestri del XX secolo trassero dal genio cretese è sufficiente ricordare le parole di Picasso: “Il cubismo ha origini spagnole e io sono il suo inventore. Dobbiamo cercare le influenze spagnole in Cézanne e osservare l’influenza di El Greco nella sua opera. Nessun pittore veneziano eccetto El Greco realizzava costruzioni cubiste”.
Positivo dunque il segno lasciato da questa kermesse sul periodo italiano di El Greco. Il maestro, grazie alle esperienze vissute tra Venezia e Roma seppe trasformarsi nel grande artista che ispirerà alcune delle avanguardie del ‘900 come l’impressionismo e, appunto, il cubismo. (foto: casa carraresi, el greco)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Comune di Rho inaugura un’importante rassegna di artisti internazionali

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2016

VillaburbaRho. Dal 7 febbraio al 24 aprile 2016 presso l’antica dimora Villa Burba. Inaugurazione: sabato 6 febbraio, Villa Burba- Sala del Camino ore 17.30 incontro con il curatore Antonio d’Avossa ore 18.30 L’ultima cena di Cristo_Fotogrammi e note. Immagini e musiche di Nicola Pankoff. I suggestivi spazi di Villa Burba a Rho ospitano dal 7 febbraio al 24 aprile 40 opere di grandi dimensioni, tra cui una decina di inediti, di noti artisti internazionali. Suddivise in quattro sezioni, vengono proposte incisioni sette-ottocentesche dell’Accademia di Brera e dei Padri Oblati di Rho, realizzazioni di artisti contemporanei, film, una scultura in cioccolato, una ricca oggettistica pop (magliette, skateboard, scatole di mentine ecc.) insieme a circa cinquanta foto di cenacoli tatuati su corpi umani. Si tratta di una ricognizione a 360° dell’icona per eccellenza della città di Milano, cioè l’Ultima cena di Leonardo, e sull’uso giovanile e antropologico che dell’immagine è stata fatta. Ai nostri microfoni il curatore Antonio d’Avossa spiega il senso della mostra: “ L’Ultima Cena di Leonardo è una delle immagini più affascinanti della storia dell’arte e insieme una delle più popolari e misteriose. La sua stessa condizione visiva la rende visibile ed invisibile allo stesso tempo, perché, narrando della condizione di precarietà della vita, mostra anche la possibile dissoluzione dell’arte. Per questo le opere presenti in mostra sono a rileggere questa icona lungo i tratti della tradizione e della rilettura alla luce anche delle nuove tecniche Villaburba1artistiche o attraverso visioni laiche che, solo in apparenza, possono sembrare provocatorie o dissacranti. In fondo quella grandiosa immagine di Leonardo ricorda ad ognuno di noi che per tutti ci sarà un’ultima cena. Così l’esposizione vuole essere una riflessione a tutto campo sulla morte e la vita, sulla fedeltà e il tradimento, sull’arte e sull’estetica diffusa, infine sul passato e sul nostro presente.”
Con 3 mesi di iniziative, un’esposizione in 2 diverse location di Villa Burba, 2 concerti, 4 incontri con artisti e critici, una “Notte in Villa” per bambini delle scuole elementari, workshop, laboratori didattici e visite guidate per alunni e adulti, il Comune di Rho coinvolge la città in una straordinaria esperienza di rivisitazione di Leonardo attraverso le opere di artisti che,dal Settecento sino a oggi, si sono confrontati con il Maestro. La mostra è realizzata con il contributo di Nuovenergie Spa e A.Se.R S.p.A. (foto: Villaburba)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Party Soundslive

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 settembre 2015

fabioMolfetta. Sabato 26 settembre all’Eremo Club di Molfetta (Ba) saranno ospiti della rassegna il britannico John Heckle e l’italiano, residente a Londra, Fabio Monesi. Considerato tra i djs più talentuosi, tra gli addetti ai lavori, originario del Merseyside, John ha iniziato a esibirsi in giro per i club di Liverpool all’età di quindici anni ed ha prodotto il suo primo disco un anno più tardi. Grazie al suo impegno, successivamente inizia ad esibirsi anche in giro per tutta la nazione suscitando particolare interesse per l’aggiunta nei suoi set dell’utilizzo di una drum machine, la TR 707. La sua seconda vita da producer l’ha portato a produrre con importanti etichette quali Mathematics, Tabernacle, Signals, Skylax, Apartment, Creme Organization e Stimulus.
Impegnato con un live set tutto analogico, Monesi, nato nel milanese vive da anni a Londra e ha creato la label Wilson Records. Nella capitale inglese ha raccolto i frutti del lavoro iniziato in Italia, cioè una costante ricerca di suoni e di apprendimento della tecnica che lo hanno portato a essere subito molto apprezzato nel settore. Durante la sua performance proporrà la sua personale musica caratterizzata da suoni che rendono tributo all’house degli anni ’90 e che hanno reso molto interessante la sua label, dove stampano vinili tutti i grandi produttori di questo genere musicale e il cui nome si ispira al famoso personaggio virtuale del film “Cast away” con Tom Hanks, come testimonia la faccina su tutti i vinili.
Ad alternarsi con questi artisti, in consolle, ci sarà il duo Davide & Mirko, composto da talentuosi ragazzi di Molfetta, amanti del vinile e della “Chicago house”, genere di musica nato nella città statunitense nei primi anni ottanta, ad opera di artisti quali Frankie Knuckles, Marshall Jefferson e Ron Hardy.
A completare l’offerta artistica del party Soundslive, nella saletta dell’Eremo, si esibirà Giova Vj con il suo divertente e stravagante progetto “Fix it television”, show di musica e video con sonorità e proiezioni ‘70, ‘80, new wave, rock n roll, big beat, indie ed electro. (foto: fabio, john)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »