Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘ascoltare’

Osservare, ascoltare, paragonare, pensare, prima di parlare

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 Maggio 2020

L’essere umano sta vivendo la sua contemporaneità in modo confuso e anche contraddittorio. Questo perché vi è stata nell’arco degli ultimi 70 anni una improvvisa accelerazione “temporale” nei modi di vivere e di relazionarsi con il prossimo, dai propri simili alla natura. Se ci limitassimo a considerare solo il mondo della comunicazione ci accorgiamo d’essere impreparati al discernimento delle informazioni che ci vengono segnalate in quanto non tutte sono veritiere ma facciamo fatica ad analizzarle logicamente. Partivamo da certezze consolidate come la patria, la famiglia, le istituzioni come valori fondanti per poi vederli dissacrati, resi privi di senso e in questo rimescolamento abbiamo smarrito i classici punti di riferimento intellettuali, culturali, sociali e civili.
Così messi al cospetto, quasi brutalmente, ad eventi improvvisi, di una certa gravità, come il covid-19 ci siamo accorti della nostra fragilità cognitiva a fronte di notizie che non potevano essere accettate sic et simpliciter ma attentamente analizzate per evitare il rischio che fossero, di là dalla fonte di provenienza, delle fake news. E ancora di chi potevamo fidarci? In specie dopo anni di martellante dissacrazione dei nostri “totem” istituzionali: parlamento, politici, amministratori e scientifici e che dovremmo esorcizzare sul modo come recepiamo i messaggi e li rilanciamo alle persone che ci ascoltano. Di certo non facciamo un buon uso della nostra intelligenza se lasciamo che la nostra mente si impigrisca sul pour parler degli usuali imbonitori di turno, ora per stanchezza, ora per pigrizia ora per accettazione supina alle ideologie aberranti o dei consueti pifferai. Dovremmo, invece, recuperare quel salto di qualità intellettuale che forse abbiamo disatteso per via del nostro lavoro stressante, degli incombenti impegni familiari e dalla voglia di vivere delegando agli altri la gestione del nostro vivere in comunità. Oggi è un lusso che non possiamo permetterci senza doverlo pagare ad un prezzo proibitivo. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Napolitano: un discorso che non ascolterò

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 dicembre 2011

English: President Giorgio Napolitano with Gia...

Image via Wikipedia

Il Presidente della Repubblica in queste ore, di certo, sta limando il suo discorso alla nazione. Posso già pensare, se non altro perché le sue esternazioni le ha in qualche modo rese note con i suoi recenti interventi sia attraverso la carta stampata sia televisivi, che esalterà il sacrificio degli italiani e avvalorerà la tesi della ineluttabilità della manovra di recente approvata dal Parlamento. Poi ci darà una spolverata di ottimismo dichiarando che il nostro futuro sarà più sereno.
Da parte mia ho già deciso di non ascoltarlo. Lo faccio per solidarietà per quanti sono le vittime di una manovra tanto sbilanciata nei confronti delle classi più deboli e che ha trovato proprio nel Presidente della Repubblica il sostenitore più convinto.
Ma sia chiaro. Non dico che non occorresse fare qualcosa a fronte di una situazione resa critica dalla pessima gestione di un esecutivo inetto e pasticcione e che alla fine, per quanto troppo tardi, è stato costretto a gettare la spugna. Dico soltanto che tutto il dispositivo del provvedimento è stato orientato verso soluzioni più facili come quella di colpire i percettori di redditi da lavoro il cui prelievo fiscale è alla fonte. Ma si sono chiesti Monti e lo stesso Napolitano cosa significa per gli italiani che hanno un reddito inferiore a 1500 euro al mese (e si calcola che siano ben 30 milioni) vedere un’addizionale irpef dei comuni che, con effetto dal primo gennaio del 2011, li costringerà a pagare mediamente oltre 300 euro annue in aggiunta alla precedente imposizione? Che per i possessori di una modesta abitazione ci sarà un’aggiunta di 480 euro annui e che tutte le altre tasse saliranno di conseguenza: immondizia, luce, gas, telefono e persino il canone Rai.
Sarebbe credibile se coloro che si preparano a fare i loro annunci televisivi esordissero dicendo: “italiani ci vergogniamo di ciò che abbiamo fatto e nel fare ammenda abbiamo già pronto un provvedimento che inasprendo le leggi ci permette di combattere seriamente la corruzione per recuperarne almeno il 70% e per recuperare un altrettanto 70% delle evasioni e per colpire i capitali degli italiani depositati in Svizzera e di quelli scudati portando il recupero fino al 10%. E vi promettiamo che da questo ricavato il 50% servirà per ridurre l’imposizione fiscale e il restante per stimolare la ripresa economica”. Ma queste cose non sono state dette nella conferenza Monti né lo saranno da Napolitano perché in Italia per chi vive modestamente vale il detto: “cornuti e mazziati” (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Azione universitaria vuole incontrare Napolitano

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

“Apprendiamo con una certa sorpresa che il Presidente Napoletano si sia dichiarato favorevole ad incontrare gli studenti che protestano conto la proposta di Riforma dell’Università del Ministro Gelmini, ma, soprattutto, che non abbia pensato di incontrare il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, unico organo di rappresentanza studentesca a livello nazionale, democraticamente eletto”. È quanto dichiara in una nota Mimmo Paternoster, rappresentante nazionale degli studenti eletto nella lista “Studenti per la Libertà – Azione Universitaria” (PdL). “Se si decide di ascoltare solo la minoranza contraria al D.D.L. e non la maggioranza favorevole si commette un grosso errore di valutazione e si contribuisce a far passare un messaggio sbagliato – continua la nota – poiché, se per essere ascoltati si devono mettere a ferro e fuoco le città, nessuno fermerà più tutti coloro che credono di avere qualcosa da dire”. “È bene – conclude la nota – che il Capo dello Stato si relazioni con tutti, poiché non è corretto che in questo Paese ci siano figli e figliastri, sopratutto quando i figliastri sono rappresentanti istituzionali democraticamente eletti dalla maggioranza degli studenti. Chiedo, quindi, al Presidente Napolitano di incontrare il CNSU, l’organo consultivo del Ministero che contiene al suo interno tutte le anime delle rappresentanze studentesche e che è sicuramente lo strumento migliore per ascoltare in una sola volta tutte le istanze degli studenti universitari”  Segue una lettera firmata dai rappresentanti degli studenti e destinata al Capo dello Stato

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ugl Sanità Roma e Lazio incontra il territorio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 novembre 2010

Marino. Il 4 novembre 2010  alle ore 16 presso la sede Ugl di Marino “l’Ugl Sanità di Roma e Lazio incontra il territorio” Inizierà con l’incontro dei dirigenti e iscritti UGL Sanità del territorio della zona Roma Castelli, il tour itinerante che la Segreteria Regionale ha messo in cantiere e che toccherà tutti i territori di Roma e provincia, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo. Gli incontri, ci daranno l’occasione per stare più a contatto diretto con tutti i dirigenti sindacali e soprattutto con tutti gli operatori della Sanità, per ascoltare le loro osservazioni che saranno elementi indispensabili per raggiungere i due obbiettivi principali dell’Ugl Sanità di Roma e Lazio, che sono
1.    Il mantenimento del livello occupazionale nella Sanità Laziale
2.    Salvaguardia e garanzia del fabbisogno dei servizi sanitari in rapporto al territorio della nostra regione.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La smarter bank

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 marzo 2010

Milano, dal 23 al 24 marzo  Palazzo Mezzanotte. IBM partecipa alla 6° edizione dell’ABI Lab Forum, e si propone come occasione annuale d’incontro tra Banche e Partner ICT, per condividere ed interpretare quali vantaggi gli Istituti finanziari possono trarre da un’uso innovativo delle tecnologie. Tema di questa edizione: “La banca estesa”.  Le banche hanno, oggi più che mai, l’esigenza di accrescere il livello di soddisfazione del cliente e di creare con esso un rapporto duraturo nel tempo. Alla luce di quanto accade, infatti, gli Istituti di credito non possono più permettersi di trascurare i propri clienti, riducendo il rapporto ad una semplice risposta alle richieste.  E’ per questo che IBM ha dato via al progetto chiamato Smarter Bank, “la banca più intelligente”, capace di ascoltare le richieste di una clientela sempre più esigente e costantemente informata”. È quindi il momento di compiere scelte coraggiose, accettando in positivo la dimensione competitiva. Creatività e innovazione, senza perdere di vista i “fondamentali”, rappresentano un’opportunità decisiva, a patto di saper offrire ai clienti innovazioni veramente ‘uniche’ e grande flessibilità.  La capacità di integrare servizi bancari con servizi della PA è un ulteriore elemento differenziante e di valore per la clientela. Saranno solo le banche in grado di attivare strategie reali e concrete in questo senso a mantenere una posizione di leadership.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A immagine e somiglianza di chi?

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 ottobre 2009

Lettere al direttore. “Alle volte capita di leggere cose che non si vorrebbero mai leggere, di venire a sapere cose che mai si vorrebbero sapere. E viene la voglia di non aprire più giornali, di non ascoltare più né radio né televisione. Altrimenti l’angoscia ti resta dentro, segreta, anche se il pensiero non ti torna sul fatto che ti ha angustiato. E si guasta anche la gioia per le cose belle di questo mondo. Su Internazionale del 2/8 ottobre, in un articolo tratto dal libro Half the sky: turning oppression in opportunity for women worldwide (Alfred A. Knopf 2009), leggo: “Abbas Be, una splendida ragazzina della città indiana di Hyderabad, ha la pelle color cioccolato, i capelli neri e i denti candidi. Il suo sorriso incantevole l’ha resa ancor più facile da vendere…rinchiusa in un bordello, picchiata con una mazza da cricket e stuprata da un gruppo di uomini…Tre giorni dopo Abbas e le altre settanta ragazze del bordello hanno dovuto assistere al trattamento «esemplare» impartito dagli sfruttatori a una ragazzina che si era opposta alle richieste dei clienti: l’hanno spogliata, legata mani e piedi, umiliata e presa in giro, picchiata selvaggiamente e pugnalata a morte allo stomaco di fronte alle sue compagne”. Abbas fu poi liberata con un’operazione della polizia. Il mio pensiero va alla presunzione degli uomini. Io non so se Dio, sommo bene, creatore del cielo e della terra, esista oppure sia un’invenzione, però credo che in ogni caso il versetto della Genesi: “Finalmente Dio disse: «Facciamo l’uomo a norma della nostra immagine, come nostra somiglianza»” (Gn 1,26), andrebbe così modificato: «Facciamo alcuni uomini a norma della nostra immagine, ed altri a somiglianza del diavolo». Credo che una delle cause principali dell’ateismo, sia proprio questa difficoltà insormontabile di concepire un dio creatore di uomini dalla illimitata facoltà di fare il male. Facoltà che nulla ha a che fare con la libertà”. (Attilio Doni)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Partecipo anch’io al G8 dell’Unicef Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 Maggio 2009

Manca un mese e mezzo al G8 dell’Aquila e l’UNICEF Italia ha deciso di lanciare la Campagna “Partecipo anch’io al G8!”, attraverso un portale in cui si chiede ai leader mondiali di rispettare tutti gli impegni per la salute dei bambini.Obiettivo della Campagna è quello di raccogliere le fotografie provenienti da tutti i nostri sostenitori italiani e internazionali. In questo modo ciascuno potrà caricare la propria fotografia, la propria interpretazione, la propria visione su come essere al Vertice e sostenere il lavoro dell’UNICEF. Le foto più belle e creative “vestiranno” la home-page del sito http://www.unitiperibambini.it  “Aderire alla Campagna e inviare una fotografia è un modo per far sentire la propria voce, per farsi ascoltare dai leader del G8. E’ un gesto di grande sensibilità umana, alla portata di tutti, che consente, al fianco dell’UNICEF, di dare sempre più concretezza alla battaglia contro l’HIV/AIDS”- ha dichiarato il Presidente dell’UNICEF Italia, Vincenzo Spadafora.  La Campagna “Partecipo anch’io al G8!” è parte integrante della Campagna Globale “Uniti per i bambini, Uniti contro l’AIDS”, lanciata dall’UNICEF e dall’ UNAIDS ed intende invertire la rotta nella lotta alla pandemia dando più forza ai messaggi di prevenzione e potenziando la raccolta fondi per i programmi sul campo. In particolare, la Campagna chiede ai Leader di continuare a sostenere i programmi di prevenzione per l’HIV/AIDS da madre a figlio, di porre attenzione alla vulnerabilità delle ragazze nei confronti dell’HIV/AIDS e di sostenere l’impegno del G20 per una protezione sociale che sia inclusiva e rispettosa delle esigenze dei bambini.

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »