Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘ascolto’

Leonardo Mazzarotto: in ascolto

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 marzo 2021

Collana le Onde, pp. 112, 12 euro Prefazione di Ivan Cotroneo, postfazione di Alba Donati Il primo libro del protagonista di La compagnia del cigno, l’acclamata serie tv record di ascolti su Rai 1, di cui è in arrivo ad aprile la seconda stagione. “In ascolto è una raccolta di pensieri e poesie che nascono dall’esigenza di essere scritti, prima ancora che di essere letti. Quello a cui mi riferisco è un ascolto che va oltre il mio rapporto con la musica e che va concepito come principio fondamentale all’interno del processo creativo, ma anche come risposta ad un bisogno di fermarsi originato dalla velocità alla quale oggi siamo abituati. Ecco allora che tra i miei versi si nascondono delle domande, che talvolta non incontrano altro se non l’attesa e il silenzio.” – Leonardo Mazzarotto In libreria dal 15 aprile

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sono 4,08 milioni gli italiani che ascoltano audiolibri

Posted by fidest press agency su martedì, 10 dicembre 2019

E il 40% di loro, pari a 1,6 milioni, li sceglie solo o anche in lingua straniera. Questa modalità di fruizione di prodotti editoriali entra così con forza nei consumi culturali di una fetta rilevante di italiani: sono il 9% della popolazione tra i 15 e i 74 anni, in buona parte persone poliglotte. Sono cresciuti del 28,3% rispetto all’anno precedente, quando erano 3,18 milioni. Il numero medio di audiolibri ascoltati in un anno è di 3,1.È quanto emerge dai dati 2019 di Pepe Research elaborati dall’ufficio studi dell’Associazione Italiana Editori (AIE) e presentati oggi a Più libri più liberi, la Fiera nazionale della Piccola e Media Editoria, in programma fino all’8 dicembre al Roma Convention Center La Nuvola, nel corso dell’evento Audiolibri e podcast. Dal progetto editoriale al piano produttivo.“I dati sull’andamento del mercato degli audiolibri e della loro “lettura” si inseriscono in un fenomeno molto più ampio che vede crescere il peso della voce narrante rispetto alla musica – ha spiegato il responsabile dell’Ufficio studi AIE Gianni Peresson -, come mostra l’indagine The Spoken World Audio Report 2019 di Edison Research, in cui si vede che l’ascolto di audio parlato (il 25% di tutti i contenuti) cresce di 5 punti percentuali rispetto al 2014 a svantaggio dell’ascolto di musica (oggi al 75%)”.
I device utilizzati: arrivano gli assistenti vocali. In un settore fortemente connotato dall’innovazione tecnologica, gli smartphone si confermano e rafforzano la loro posizione di primo device per l’ascolto: sono utilizzati dall’81% degli utenti. Seguono tablet e pc/notebook, entrambi al 53%, quindi lettori Mp3 (39%), lettori cd (34%) e a chiudere gli assistenti vocali, con il 31% (erano possibili più di una risposta). Significativa la performance degli assistenti vocali che, alla loro prima rilevazione, conquistano già quasi un ascoltatore su tre, percentuale destinata a crescere se si tiene conto che nel 2018 le famiglie dove erano presenti questi device erano l’11% del totale e, nel 2019, sono già cresciute al 15%.
Dove si comprano-scaricano gli audiolibri. In un Paese tradizionalmente poco propenso agli acquisti di prodotti culturali e informativi online, ben il 40% degli ascoltatori di audiolibri dichiara di avere un abbonamento a servizi come Audible o Storytel. Il 44% (anche qui era possibile più di una risposta) scarica gratuitamente da altri siti, il 28% ha acquistato singoli titoli da piattaforme come Google Play, Libri di Apple, Emons, Il Narratore, il 21% dal sito dell’editore. A seguire gli audiolibri su cd comprati in store fisici e online (20%), il prestito bibliotecario digitale (11%), gli audiolibri su cd presi in prestito in biblioteca (7%).
Perché si ascoltano audiolibri. Tra gli ascoltatori di audiolibri, il 21% cita tra i vantaggi di questa modalità il fatto di “poter ascoltare un libro mentre faccio altre cose come guidare, correre, viaggiare”, il 20% “ascoltare un libro dove e quando voglio”, il 14% “ascoltare un libro in lingua originale”, il 13% cita le esigenze di chi ha difficoltà alla vista, il 12% parla di “piacere di leggere senza affaticare la vista”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pacifico: «Bussetti come Renzi, il mondo della scuola non è ascoltato»

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 aprile 2019

Con lo sciopero generale del 17 maggio sullo sfondo, il presidente nazionale dell’Anief va all’attacco: “Nell’attuale governo ritroviamo la stessa ostilità di quello di Renzi, poi caduto dopo la mobilitazione di 600mila persone. Serve una politica seria per affrontare il tema del precariato”. Tra le emergenze da affrontare, c’è quella dei troppi posti in deroga per gli insegnanti di sostegno: «Spesso le famiglie devono ricorrere al tribunale per avere attribuite le ore che spettano»La stagione calda della scuola italiana e la voce dell’Anief in primo piano. Il quotidiano La Sicilia dedica un approfondimento di due pagine sulle criticità del mondo della scuola: dal domicilio professionale (proposto dal Governo nazionale, su pressing della Lega, che imporrebbe ai futuri vincitori di concorso l’impegno ad assumere un domicilio diverso dal luogo di residenza, senza potere rientrare, come invece accade oggi nella propria regione di appartenenza) alla regionalizzazione, che coinvolgerebbe pure la scuola, finita, nero su bianco, nel contratto di governo nazionale. E non solo. Si tratta di mosse politiche tutt’altro che gradite al sindacato Anief, che esplicita la propria posizione per voce del presidente nazionale Marcello Pacifico. «Dalla buona scuola di Renzi al governo gialloverde – sottolinea il sindacalista autonomo – la scuola rischia di passare dalla padella alla brace. Il ministro Bussetti, come il precedente Governo, non dà ascolto al mondo della scuola. Ci sono state solo di recente alcune audizioni, ma non basta. Stiamo ritrovando la stessa ostilità che il governo Renzi aveva mostrato e che è stata tra le cause della sua caduta: non dimentichiamo lo sciopero generale che portò a fermarsi 600mila persone». In ballo c’è un’altra imminente mobilitazione generale, programmata per il 17 maggio a cui il giovane sindacato autonomo ha dato la propria convinta adesione. Uno dei nodi è la lotta al precariato. «In Sicilia – fa notare il presidente nazionale Anief – un lavoratore su 12 è precario. Ciò accade perché manca una politica seria per affrontare il tema del precariato». Almeno due vertenze rischiano di diventare criticità immense nella struttura della scuola siciliana: l’organico sui corsi di sostegno e l’anomalia relativa ai concorsi banditi per la scuola primaria e dell’infanzia, dove, a distanza di anni dall’espletamento delle prove concorsuali (2012 e 2016), non sono state completate le assunzioni a tempo indeterminato per tutti i vincitori. Secondo la cosiddetta “Buona Scuola” la validità delle graduatorie in questione non potrebbe superare i tre anni. Anief serra le fila dei ricorsi: «Siamo pronti ad andare dal giudice del Lavoro, perché, trascorsi i termini, sia riconosciuto il posto ai lavoratori». La gestione dei posti del sostegno è un’altra emergenza, specie in Sicilia, dove per molti anni quasi la metà dei posti assegnati sono stati assegnati “in deroga”, quindi non utili per immissioni in ruolo e trasferimenti, nonostante il numero degli alunni con disabilità nelle scuole dell’Isola aumenti e il numero dei docenti di ruolo non copra nemmeno il numero degli alunni con disabilità grave certificata. «Spesso le famiglie – conclude Pacifico – devono ricorrere al tribunale per avere attribuite le ore che spettano di sostegno in base alla certificazione di cui sono in possesso». A questo proposito, Anief, attraverso l’iniziativa “Sostegno, non un’ora di meno!”, rinnova l’appello alle famiglie a ricorrere e chiede al corpo docente, Ata e dirigente delle scuole di segnalare i posti in deroga non attivati o quelli richiesti nel PEI ma negati dall’amministrazione.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Radio Italia consolida il 3° posto nella classifica delle radio più ascoltate

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 gennaio 2019

Lo è con 5.308.000 ascoltatori nel giorno medio, dato riferito al secondo semestre 2018. Il dato è incrementato anche nei 7 giorni a 16.950.000 ascoltatori e nel quarto d’ora medio a 415.000 ascoltatori. (dati di ascolto radiofonico rilasciati da TER – Tavolo Editori Radio)
Mario Volanti, Editore e Presidente Radio Italia: “Sono ovviamente soddisfatto. Evidentemente il lavoro svolto nell’ultimo anno ha prodotto questi ottimi risultati e ciò non era assolutamente scontato, anche in relazione alla crescente situazione di alta competitività presente nel settore. Inoltre, alcuni cambiamenti nel palinsesto e nelle conduzioni, rappresentavano un’incognita rispetto la funzionalità che evidentemente è da ritenersi positiva. Anche nel 2019 continueremo nei ns sforzi produttivi – Festival di Sanremo, RADIO ITALIA LIVE, RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO – e tantissime altre iniziative che sono una caratteristica fondamentale, e direi in alcuni casi esclusiva, del nostro prodotto editoriale. Ovviamente ringrazio tutti i collaboratori che hanno reso possibile questo ulteriore passo in avanti”. Marco Pontini, Direttore Generale Marketing e Commerciale Radio Italia: “I nuovi dati confermano il trend di crescita di Radio Italia, un andamento costante che viene sempre più premiato anche dal mercato. Ne sono prova le partnership che stiamo sviluppando con diverse aziende. A partire dal Festival di Sanremo dove ritroveremo brand come Lancôme, per il terzo anno consecutivo naming sponsor della nostra location. ll post Sanremo ci vedrà sulle nevi con il Citroën Winterland Tour, dalla primavera saremo in tour con alcuni dei più grandi e amati artisti italiani come Vasco Rossi, Jovanotti e Marco Mengoni. Prosegue la produzione del programma RADIO ITALIA LIVE che vede la partecipazione, tra gli altri, di Jovanotti, Laura Pausini, Elisa, Eros Ramazzotti. La fine d’agosto ci ritroverà radio ufficiale della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia. Continua la partnership con le Nazionali Italiane di Calcio e la presenza sui campi di nove squadre di serie A. Non si può dimenticare, inoltre, la nostra leadership in ambito social, attraverso i quali raggiungiamo ogni giorno oltre 3,8 milioni di persone. Fronte digital contiamo 2,8 milioni di download delle nostre app, tra queste anche la nostra skill di Alexa fortemente voluta da Amazon”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’eco D’Italia fa sentire di nuovo la sua voce

Posted by fidest press agency su sabato, 25 febbraio 2017

italiaQuattro anni passati, ha significato molto tempo e nel frattempo si sono avvicendati autorità, presidenti, primi ministri, senatori e deputati. Amici che sono andati e ci hanno lasciato un grande vuoto, altri che ci hanno rallegrato con la loro presenza all’interno delle istituzioni e nella società civile. Sono stati anni in cui tanti accadimenti si sono succeduti sia di natura locale sia nazionale e internazionale. Abbiamo avuto le elezioni parlamentari e amministrative, la formazione di nuovi governi e vi hanno fatto da corollario migliaia di promesse in ciascuno dei diversi scenari. Quattro anni trascorsi, ma la nostra comunità non è la stessa di sempre. E’ mancata quella voce di gioia, con umorismo, con la musica, ma non senza fermezza di ascoltare, di commentare, di sentirsi affratellati da una voce amica. Ora, finalmente, L’eco d’Italia ritorna alla radio. Incominciamo domenica 5 marzo. Ascoltateci su … AM 1250 Kindred Nazionale dalle 9 alle 12 Hs. in diretta via internet o con il vostro cellulare per … estirpe1250.com.ar (Adriano Cario editore Sponsorizzato da Eugenio Sangregorio)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Rai e i referendum

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 giugno 2011

Nonostante i provvedimenti dell’Agcom, i correttivi della Rai ai palinsesti sui referendum sono ben lontani dal garantire una informazione adeguata. Le cinque Tribune politiche previste per ciascun quesito, infatti, raggiungeranno complessivamente appena 3 milioni di ascolti medi, mentre i contenitori di messaggi autogestiti previsti per ciascun quesito raggiungeranno i 3,7 milioni di ascolti medi. In pratica, alla fine per ciascun referendum saranno meno di 7 milioni gli ascolti medi su 47 milioni di votanti. Dunque, verosimilmente l’85% degli italiani non avrà assistito ai dibattiti di comunicazione politica, senza considerare poi che tra gli ascolti auditel sono ricompresi sia gli immigrati che i minorenni. Insomma, con i correttivi si è passati dai 3 milioni totali di ascolti del palinsesto originario ai 7 milioni di oggi. Eppure la soluzione era semplice: collocare gli spazi dopo le edizioni serali dei telegiornali. La Direttrice Lei non tema di perdere introiti pubblicitari, se la Rai non prova a fare servizio pubblico in questi casi, quando lo farà?

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Silvio in tutte le salse

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 gennaio 2011

E’ notizia di queste ultime ore che il nostro mediatico presidente ha coniato un nuovo modo per mettersi in mostra: è il “telefono televisione”. Ha fatto in modo che in tutte le trasmissioni televisive, con un certo livello di ascolto, giunga la sua voce per telefono per entrare nel merito degli argomenti trattati e farsi propaganda. D’altra parte la fantasia e l’ingegno tipico degli italiani parvenu non gli manca. Se uno stilista internazionale veste personaggi del gotha internazionale eccolo pronto a sfoggiare un suo capo e lo ha fatto anche di recente per incontrare una delle vittime del caso Cesare Battisti. Se poi s’incontra con qualche mercenaria dell’amore si utilizza la parola “escort” più misteriosa e meno volgare. Se la giustizia lo perseguita si tramuta in vittima e scarica tutte le colpe su quei beceri individui che si definiscono “ex-comunisti”, ma si guarda bene dal precisare che anche lui frequenta gli ex comunisti e fa affari con loro. Vedasi Putin e compagni dell’ex-Kgb. Se apre la campagna acquisti per portare dalla sua i parlamentari dubbiosi il tutto diventa una missione: poverini i cattivi li stavano conducendo sulla cattiva strada. Lo sport lo fa il mattatore del Milan e ogni vittoria è un inno alla sua abilità manageriale. Se litiga con i ministri del suo governo c’è da giurare che sono tutte illazioni dei soliti maligni e invidiosi. Si dice che ha un maestro famoso dell’antichità: è Creso, e sa essere degno di lui nelle ricchezze e nelle fortune. Racconta Erotodo, a proposito di Creso catturato dal vittorioso Ciro che questi ebbe l’ardire di mandarlo al rogo ma le fiamme furono provvidenzialmente spente da una improvvisa pioggia pur essendo il cielo sereno. Questo “miracolo” salvò Creso da sicura morte e Ciro per ingraziarselo lo nominò suo consigliere. E da qui Silvio ammonisce: camperò sino a 140 anni. E il suo incensiere: non poniamo limiti alla divina provvidenza. Come si fa ad essergli avversario o, peggio ancora, nemico? (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manifestazioni giovani: La vera politica ascolta

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

“Giornali al soldo del padrone vengono utilizzati come pericolose macchine da guerra”. E questo il commento di Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia alla lettura del titolo con cui il quotidiano Libero ha aperto ieri il giornale.  “Ancora una volta – dice Maccari – noi abbiamo supplito all’assenza e all’indifferenza di un Governo che invece di stemperare gli animi acuisce i conflitti sociali e, quando non può farlo direttamente perché sarebbe incostituzionale, arma le penne di quei giornalisti che, dimenticando non solo le regole della deontologia professionale, ma non ricordando anche cosa in passato questi atteggiamenti hanno provocato nella società, sparano siluri la cui pericolosità non avrà effetti su di loro, che quando non sono seduti al calduccio dietro una scrivania, camminano scortati e la cui sicurezza grava sulle spalle degli italiani, ma esploderà in piazza tra ragazzi che hanno l’età dei loro figli privilegiati, una pericolosità che le Forze dell’Ordine fronteggiano molte volte a un prezzo altissimo”.  “Noi non vogliamo che una sola parola di solidarietà per le Forze dell’Ordine compaia sulle pagine di quei quotidiani che, come si dice popolarmente ma in maniera molto efficace, “tirano la pietra e nascondono la mano” – continua il Segretario Generale del Coisp – non accettiamo che il nostro lavoro ed i pericoli a cui andiamo incontro, per colpa delle pericolose parole scritte  vengano strumentalizzati e diventino l’occasione per gente incapace, come i rappresentanti dell’esecutivo Berlusconi, per fare facile demagogia”.  “Il nostro plauso – conclude Maccari – va al Capo dello Stato che si è determinato ad incontrare gli studenti che protestavano. E’ questo che deve fare la politica. Ascoltare. Ci rendiamo conto che la metà dei parlamentari non vantano il pedigree politico di Giorgio Napolitano, ma se la loro massima aspirazione è creare conflitti, allora li invitiamo a gestire circhi e arene, luoghi dove uomini-animali si confrontano senza l’utilizzo della ragione ma rispondendo solo all’istinto”

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In the summertime

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 luglio 2010

Scrive Benedetto XVI: “Siamo ormai nel cuore dell’estate…. È dunque un momento favorevole per dare il primo posto a ciò che effettivamente è più importante nella vita, vale a dire l’ascolto della Parola del Signore. Ce lo ricorda anche il Vangelo di questa domenica.  Marta e Maria sono due sorelle; hanno anche un fratello, Lazzaro, che però in questo caso non compare. Gesù passa per il loro villaggio e Marta lo ospitò… dopo che Gesù si è accomodato, Maria si mette a sedere ai suoi piedi e lo ascolta, mentre Marta è tutta presa dai molti servizi, dovuti certamente all’Ospite eccezionale. Ci sembra di vedere la scena:  una sorella che si muove indaffarata, e l’altra come rapita dalla presenza del Maestro e dalle sue parole. Dopo un po’ Marta, evidentemente risentita, non resiste più e protesta, sentendosi anche in diritto di criticare Gesù:  “Signore, non t’importa nulla che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti”. Marta vorrebbe addirittura insegnare al Maestro! Invece Gesù, con grande calma, risponde:  “Marta, Marta – e questo nome ripetuto esprime l’affetto -, tu ti affanni e ti agiti per molte cose, ma di una cosa sola c’è bisogno. Maria ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta”. La parola di Cristo è chiarissima:  nessun disprezzo per la vita attiva, né tanto meno per la generosa ospitalità; ma un richiamo netto al fatto che l’unica cosa veramente necessaria è un’altra:  ascoltare la Parola del Signore. Tutto il resto passerà e ci sarà tolto, ma la Parola di Dio è eterna e dà senso al nostro agire quotidiano.  Cari amici, come dicevo, questa pagina di Vangelo è quanto mai intonata al tempo delle ferie, perché richiama il fatto che la persona umana deve sì lavorare, impegnarsi nelle occupazioni domestiche e professionali, ma ha bisogno prima di tutto di Dio, che è luce interiore di Amore e di Verità. Senza amore, anche le attività più importanti perdono di valore, e non danno gioia. Senza un significato profondo, tutto il nostro fare si riduce ad attivismo sterile e disordinato. E chi ci dà l’Amore e la Verità, se non Gesù Cristo? Impariamo dunque, fratelli, ad aiutarci gli uni gli altri, a collaborare, ma prima ancora a scegliere insieme la parte migliore, che è e sarà sempre il nostro bene più grande.  (L’Osservatore Romano – 19-20 luglio 2010)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Veneto: audiolibri per gli anziani

Posted by fidest press agency su sabato, 13 marzo 2010

(Centro Maderna) Gli anziani ricoverati nelle Case di riposo di Feltre, Cesiomaggiore e Lentiai (Belluno) hanno sperimentato per un mese il progetto del Cilp (Centro internazionale del libro parlato) che ha consentito l’ascolto individuale o di gruppo di audiolibri. Il progetto, finanziato dalla Regione Veneto e dalla fondazione Cariverona, coinvolgerà ora tutte le 335 case di riposo del Veneto per un totale di 25mila utenti. I lettori mp3 per l’ascolto individuale e le apparecchiature per la fruizione di gruppo sfruttano un collegamento al portale internet del Cilp da cui gli utenti possono scaricare i testi vocali, selezionando gli audiolibri digitali raccolti nella biblioteca. La biblioteca digitale del Cilp contiene attualmente oltre 13mila opere. (news)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Porta un bambino a teatro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 febbraio 2010

Da diversi anni il Teatro Massimo a Palermo, propone un progetto di formazione all’ascolto La scuola va al Massimo, dedicato agli studenti della scuola dell’obbligo con spettacoli ideati per avvicinare il pubblico dei giovani al teatro. In occasione dello spettacolo Scene da Bohème, il prossimo 28 febbraio, vogliamo dare la possibilità a voi genitori, nonni, zii o semplicemente amici, di godere di uno straordinario modo di assistere all’opera guidando i vostri ragazzi alla scoperta dei suoi segreti con l’offerta Porta un bambino a teatro. Scene da Bohème è uno spettacolo che mostra come si mette in scena un’opera. Infatti su una pedana posta nella platea del teatro, il direttore artistico Lorenzo Mariani, interpreterà il ruolo di un regista intento, tra cantanti, direttori d’orchestra, scenografi, coro, ballerini, macchinisti e tanti altri personaggi, in una prova di regia della Bohème; presenterà i protagonisti dell’opera e ne racconterà la storia, coinvolgendo il pubblico e mostrando come nasce la messa in scena e come si evolve fino a divenire uno spettacolo. Con Porta un bambino a teatro il minore di 16 anni accompagnato da un adulto entra gratis e sarà un’occasione per vedere in teatro insieme, sia grandi che piccini e condividere l’esperienza del magico mondo della lirica attraverso una proposta davvero speciale. Lo spettacolo ha durata di un’ora. Biglietto adulto € 10,00 con gratuità per un minore di 16 anni Biglietteria del Teatro Massimo tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle ore 10.00 alle ore 15.00.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I nostri diritti umani vengono violati ogni giorno

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Roma. Sono le parole di Giampiero Griffo, a commento dell’iniziativa promossa congiuntamente a Roma, per la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, dalle Federazioni FISH e FAND. Gremito oltre ogni aspettativa il Teatro Valle, da persone con disabilità e loro familiari provenienti da tutta Italia, tanti anche i parlamentari, ma praticamente assente il Governo. E tuttavia sembra crescere una nuova voglia di reagire e di uscire allo scoperto – anche in piazza e sugli organi d’informazione – dopo un lungo periodo all’insegna dell’ascolto mancato e dell’attenzione. Importante quindi, come è emerso per altri versi durante l’incontro, è il ruolo della comunicazione… «La nostra abilità per coinvolgere gli organi d’informazione dovrà essere quella di costruire degli eventi e nello stesso tempo dare ad essi quella forza evocativa in grado di far cambiare la percezione. Se noi oggi parliamo di diritti umani non siamo più gli “sventurati”, i “malati” o i “poverini”, siamo qualche altra cosa. Nello stesso tempo ci sono molte parole d’ordine che andrebbero usate. La prima è certamente quella di dire: «Ma scusate, se oggi le Nazioni Unite affermano che noi siamo parte della società, perché continuate ad escluderci?». L’impegno del movimento delle persone con disabilità dovrebbe essere capace di fornire questi slanci, non solo di costruire piattaforme di confronto, ma anche di riuscire a realizzare questa trasformazione culturale dell’immagine che si ha di noi». inesistente. E in parallelo bisogna lavorare sodo per realizzare quella trasformazione culturale dell’immagine stessa che si continua ad avere delle persone con disabilità, insistendo su quei concetti che attraversano ad esempio tutta la Convenzione ONU: non più “malati” e “sventurati”, ma Cittadini a pieno titolo con pari diritti e pari opportunità.(convegno)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Codici Sonoro-Visivi. I disegni del suono

Posted by fidest press agency su sabato, 5 settembre 2009

federica quaglieriBiennale di Venezia, 8 settembre 2009 alle ore 15.30 Hotel Excelsior Lido di Venezia, nello spazio di CINECITTÀ Luce sarà presentata una nuova interessante anteprima, una vera e propria ricerca scientifica tutta italiana:   « Codici Sonoro-Visivi. I disegni del suono – I suoni solidi applicati alla cinematografia professionale » Se è vero che le frequenze sonore possono generare nella nostra mente immagini e figure indotte dall’ascolto di determinati suoni, allora sarà possibile stabilire quali relazioni intercorrono tra questi suoni e le forme visive percepite. Si potrebbe in pratica affermare che si possono davvero generare nella nostra mente forme e simboli che il suono mutato in segno rimanda ad un significato extra-sonoro. Ipotizziamo, per esempio, che un film domani potrebbe in qualche modo essere visto persino dai non vedenti, grazie a codici sonoro-visivi. Questo studio è stato avviato diversi anni fa da Bruno Gioffré (ricercatore, docente universitario all’Unical e a Tor Vergata di Roma, DAMS Multimediale, Master di Ingegneria del Suono, corso di Sistemi di codifica del suono e Sound Designer), attualmente impegnato nel film in lavorazione ‘Sacro Codice’ (regia Jordan River) in qualità di Sound Designer. Per questo film inedito sulla scena internazionale sono coinvolti numerosi professionisti di alto spessore, tra cui il cinematographer Stefano Lombardo allievo del più volte premio Oscar Vittorio Storaro, il supervisor agli effetti visivi ed alla realtà virtuale Gianfranco Confessore e il noto compositore romano Angelo Talocci, che sta già lavorando alla realizzazione della colonna sonora originale del film. Alcune delle scene ultimate del film ‘Sacro Codice’ – che vede coinvolte varie società tra cui l’Advanced Virtual Research e in prima fila la ‘Corbec film’ (presente il 9 settembre anche al mercato della Biennale di Venezia nell’ambito della sez. Industry Office) – sono già apparse di recente, in anteprima, in alcuni prestigiosi eventi, come il Tropea Film Festival e il RomaFictionFest, regalando subito stupore per la novità e la freschezza del progetto, in cui oltre alla stereoscopia (con l’apertura all’ingresso in produzione di nuove società internazionali) si aggiungono ora i codici sonoro-visivi con i suoni solidi, che tra le altre preziosità di Sacro Codice, progetto moderno e che si adatta in modo ottimale a nuove forme di espressione artistica (non è un caso se già ancora in fase di lavorazione, sul film ‘Sacro Codice’ già ci sono due Tesi di Laurea in varie Università), andranno a renderlo davvero esclusivo. I settori di applicazione del suono-forma sono assai ampi, e come afferma lo stesso prof. Bruno Gioffrè « i possibili scenari sono di grande suggestione, ambiti e campi quali l’Architettura, la Museologia, la Pubblicità, il mondo del Web e la Cinematografia hanno “avvertito” il potenziale estetico di tale fenomeno e stanno investendo in tale direzione. In ambito cinematografico, le applicazioni vanno poi dal più semplice ampliamento della spazializzazione del suono, possibile oltre le posizioni fisiche dei diffusori acustici, all’espansione dell’espressione musicale, fino a implicazioni che riguardano l’evoluzione dello stesso linguaggio cinematografico». Appuntamento dunque l’8 settembre a Venezia, per questa nuova ed interessante anteprima internazionale. (federica quaglieri)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il film “Sacro Codice”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 settembre 2009

Venezia 8 settembre 2009 alle ore 15.30 Biennale di Venezia, Hotel Excelsior Lido di Venezia, nello spazio di Cinecittà Luce, sarà presentata una nuova interessante anteprima, una vera e propria ricerca scientifica tutta italiana:   « Codici Sonoro-Visivi. I disegni del suono – I suoni solidi applicati alla cinematografia professionale » Se è vero che le frequenze sonore possono generare nella nostra mente immagini e figure indotte dall’ascolto di determinati suoni, allora sarà possibile stabilire quali relazioni intercorrono tra questi suoni e le forme visive percepite. Si potrebbe in pratica affermare che si possono davvero generare nella nostra mente forme e simboli che il suono mutato in segno rimanda ad un significato extra-sonoro. Ipotizziamo, per esempio, che un film domani potrebbe in qualche modo essere visto persino dai non vedenti, grazie a codici sonoro-visivi. Questo studio è stato avviato diversi anni fa da Bruno Gioffré (ricercatore, docente universitario all’Unical e a Tor Vergata di Roma, DAMS Multimediale, Master di Ingegneria del Suono, corso di Sistemi di codifica del suono e Sound Designer …), attualmente impegnato nel film in lavorazione ‘Sacro Codice’ (regia Jordan River) in qualità di Sound Designer. Per questo film inedito sulla scena internazionale sono coinvolti numerosi professionisti di alto spessore, tra cui il cinematographer Stefano Lombardo allievo del più volte premio Oscar Vittorio Storaro, il supervisor agli effetti visivi ed alla realtà virtuale Gianfranco Confessore e il noto compositore romano Angelo Talocci, che sta già lavorando alla realizzazione della colonna sonora originale del film. Alcune delle scene ultimate del film ‘Sacro Codice’ – che vede coinvolte varie società tra cui l’Advanced Virtual Research e in prima fila la ‘Corbec film’ (presente il 9 settembre anche al mercato della Biennale di Venezia nell’ambito della sez. Industry Office) – sono già apparse di recente, in anteprima, in alcuni prestigiosi eventi, come il Tropea Film Festival e il RomaFictionFest, regalando subito stupore per la novità e la freschezza del progetto, in cui oltre alla stereoscopia (con l’apertura all’ingresso in produzione di nuove società internazionali) si aggiungono ora i codici sonoro-visivi con i suoni solidi, che tra le altre preziosità di Sacro Codice, progetto moderno e che si adatta in modo ottimale a nuove forme di espressione artistica (non è un caso se già ancora in fase di lavorazione, sul film ‘Sacro Codice’ già ci sono due Tesi di Laurea in varie Università), andranno a renderlo davvero esclusivo.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival Prospettiva danza teatro 2009

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 aprile 2009

ambra1ambraPadova 23 aprile ore 21 Teatro alle Maddalene di Padova due danzatrici in assolo, due lavori in solitaria per un appuntamento unico all’interno del festival Prospettiva danza teatro 2009 diretto da Laura Pulin: saranno Ambra Senatore e Simona Bertozzi a presentare al pubblico i loro “Merce” e “Terrestre”  Una serata particolare, all’interno di un cartellone dedicato prevalentemente alle compagnie, con due spettacoli che affrontano tematiche diverse, eppure affini per la comune ricerca di un dialogo espressivo tra corpo, individuo, società.  Con “MERCE”, coprodotto da Junge Hunde, ALDES e Sosta Palmizi di Giorgio Rossi, Ambra Senatore si confronta con il mondo del commercio: “Le cose che contano sono la persona, l’incontro, l’ascolto, l’elaborazione – spiega la danzautrice -. Ad un certo punto, però, tutto pare diventare merce. E allora, qui propongo l’esposizione dei miei prodotti d’artigianato; come in un catalogo promozionale”. Le creazioni solistiche di Ambra Senatore, vincitrice del Premio Equilibrio 2009, muovono dall’osservazione fisica di eventi quotidiani per arrivare alla scrittura di partiture di azioni che spostano il punto di vista sulla realtà, con una vena umoristica e surreale. Spesso anche con una intento di critica, seppur sottile: come nel caso di “TERRESTRE”, che Simona Bertozzi definisce “uno scherzo pacatamente provocatorio. Il tema del mercificarsi dell’offrirsi come oggetto, mi è mio malgrado caro ed emerge spesso quando lavoro: tale tema è presente, più o meno evidentemente, anche nei diversi pezzi che cito in questo spettacolo”.  Simona Bertozzi, dal 2005 nella Compagnia Virgilio Sieni e parallelamente danzautrice solista, in “TERRESTRE” esplora invece il rapporto tra azione e memoria. Con questo spettacolo l’autrice, già vincitrice del Premio GD’A 2007, si è aggiudicata il Fondo Fare Anticorpi 2008.  Il progetto, ideato insieme a Marcello Briguglio, immagina una figura colta in atto di ricomposizione e di evoluzione, immersa in un clima di straniamento. “Il suo tempo ha una presenza liquida e scandisce il dialogo con il ricordo – spiega Bertozzi -, fuoriuscendo e rientrando per interstizi articolari, prolungamenti della colonna vertebrale, dispiegamento e vibrazione degli arti”. “TERRESTRE”, realizzato all’interno del Progetto internazionale Choreoroam, con il supporto di British Council, Operaestate Festival e Dansateliers di Rotterdam, esprime una danza che parte dall’incompletezza del corpo, costretto e limitato dalle leggi della fisica e della biologia, e che cerca la sua libertà nel movimento. Ma danzando, il corpo terrestre esce dalla costrizione per raggiungere un equilibrio perfetto, anche se solo precario. (foto ambra)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Suoni e Visioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 aprile 2009

Vicenza 18 aprile ore 18.30 a Villa Caldogno, una serata tutta dedicata a Suoni e Visioni. Il pensiero e le esperienze dello scienziato si confronteranno con l’ispirazione dell’artista offrendo spunti originali di osservazione e ascolto dell’universo.  In apertura alle ore 18.00 La mia pianta suona il rock, performance  “naturale”  di erbe e fiori: Voci di piante, con la musicologa Laura Silingardi, sveleranno le sonorità della linfa che scorre tra radici e foglie.  Alle 18.30, visioni e melodie dello spazio con Andrea Possenti e Arturo Stàlteri.  Alle 20.30 le suggestive sale di Villa Caldogno ospiteranno MusicaScienzArchitettura: Arturo Stàlteri al pianoforte eseguirà il suo Concerto per la Luna.   In chiusura l’appuntamento con CinemaScienzArchitettura: per gli amanti delle visioni notturne due rari pezzi di cinema: L’uomo sulla Luna di Al Reinert, con musiche di B. Eno (inedito in Italia, versione originale) e L’uomo che cadde sulla terra di N. Roeg con David Bowie.  Gli ospiti previsti sono:  Andrea Possenti, astrofisico, con alcuni colleghi ha scoperto la prima Pulsar Doppia, valsa il Premio Cartesio 2005 dell’Unione Europea. Oltre a numerose pubblicazioni scientifiche è autore di Comete: diario di viaggio (2002).  Arturo Stàlteri, pianista, compositore e musicologo, ha condotto numerosi programmi per RadioRAI. Tra i suoi ultimi dischi: Child of the Moon. Dieci Notturni e un’Alba e Half Angels (2009).  Voci di piante, “musicisti della natura”, portano in giro per l’Italia e l’Europa la Musica delle Piante, con la musicologa Laura Silingardi.  La rassegna Scienza e società si incontrano nell’architettura proseguirà anche domenica 19 aprile con incontri, concorsi e degustazioni. Alle 17.30 la premiazione dei concorsi Architetture dello Spazio e Racconta lo spazio. Alle 18.00 Sapori – scienza e architettura del gusto: interventi di Arabeschi di Latte, gruppo tutto al femminile di designers e performers del cibo, e Davide Cassi, fisico esperto di cucina molecolare. Per concludere una degustazione di caffè e pasticceria in collaborazione con Lavazza e Loison pasticceri.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »