Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘assoluta’

Istat povertà: una vergogna, bene reddito cittadinanza ma non basta

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 ottobre 2018

Secondo l’Istat, in Italia vivono 5 milioni di individui in condizione di povertà assoluta, il massimo dal 2005 sia in termini di famiglie (1,778 milioni, pari al 6,9% delle famiglie residenti) che in termini di singole persone (8,4% dell’intera popolazione).”Una vergogna! Il fatto che nel 2017 la povertà assoluta abbia raggiunto i valori più alti dall’inizio delle serie storiche, ossia di sempre, dimostra che quanto è stato fatto finora per ridurre le diseguaglianze e combattere la povertà non è stato abbastanza” dichiara Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “In tal senso il reddito di cittadinanza è positivo, ma insufficiente, dato che non rimuove le cause della povertà. Non basta aiutare i poveri con un sostegno al reddito. Bisogna anche rimuovere le ragioni della povertà, altrimenti le file dei poveri continueranno ad ingrossarsi. Non è solo la crisi e la perdita del posto di lavoro ad aver prodotto questi risultati, ma un fisco sempre più iniquo che ha tassato sempre di più chi già faticava ad arrivare alla fine del mese, violando il criterio della capacità contributiva fissato dall’art. 53 della Costituzione. Gli stipendi poi sono stati bloccati mentre il costo della vita e le tariffe aumentavano” conclude Dona.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In Italia oltre 1 milione e 200 mila bambini e ragazzi vivono in povertà assoluta

Posted by fidest press agency su sabato, 22 settembre 2018

“Ci sono in Italia, dichiara Il Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo, oltre 1 milione e 200 mila bambini e ragazzi che vivono in povertà assoluta (12,1% del totale). 2 milioni e 156 mila vivono in povertà relativa. E’ inammissibile. Sono dati allarmanti che non possiamo guardare con indifferenza. Occorre da subito stabilire un piano di investimenti e azioni che possano ovviare a questa situazione di disagio che non tende a fermarsi ma che anzi è in aumento rispetto al passato”.“Sui temi globali” continua Samengo “Viviamo un’epoca complessa. L’infanzia nel mondo è negata sempre più da guerre che non sembrano finire come la Siria giunta al suo ottavo anno, lo Yemen, conflitto che vede bambini usati come soldato, trucidati mentre vanno a scuola senza pietà oppure il Sud Sudan dove si combatte da anni senza vie di uscita. In Libia continuano i focolai di instabilità mentre tanti ancora sono i conflitti dimenticati cui siamo sempre più indifferenti o assuefatti. Occorre più attenzione da parte di tutti su queste tragedie”. “Ci sono infine 50 milioni di bambini in movimento, 28 milioni fuggono da guerre, i restanti si spostano per calamità, per fame, povertà o a causa di violenze e abusi” conclude “Il tema delle grandi migrazioni trovi nell’agenda dei governi così come delle regioni soluzioni concrete e azioni di integrazione e inclusione, che disinneschino paura e terrore e che sono l’antidoto invece contro la pericolosa disumanità imperante”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In Italia più di 1 milione di minori vivono in condizione di povertà assoluta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2016

povertàSecondo l’ultimo Rapporto Istat, è l’infanzia a pagare il prezzo più alto della crisi: è infatti sui bambini che si ripercuotono le crescenti difficoltà economiche e occupazionali dei genitori. Oggi poi una situazione particolarmente critica la vivono i minori del Centro Italia colpiti dal terremoto di fine agosto: sono centinaia quelli che con la ripresa dell’anno scolastico non potranno tornare nelle loro scuole, distrutte, rese inagibili o danneggiate a causa del sisma.“C’è un mondo che ha bisogno di te, vicino a te”: con questo slogan – mai come ora purtroppo così attuale – la Fondazione Mission Bambini, che dal 2000 si occupa di sostegno all’infanzia in Italia, invita tutti a dare il proprio contributo per offrire ai bambini in difficoltà del nostro Paese un presente e un futuro migliori. È sufficiente inviare un SMS o telefonare da rete fissa al numero 45504 per donare 2 o 5 euro, a seconda della modalità scelta e dell’operatore telefonico. L’iniziativa è attiva dal 12 settembre al 2 ottobre.Nel nostro Paese 1 bambino su 10 non mangia a sufficienza, non può permettersi scarpe o vestiti adeguati, non può acquistare i libri di scuola. Ma non solo: povertà significa anche non avere accesso ai servizi educativi per la prima infanzia o, per i più grandi, trovarsi più facilmente a rischio di abbandono scolastico. I fondi raccolti grazie all’Sms saranno utilizzati da Mission Bambini per aiutare le famiglie in difficoltà a provvedere all’acquisto di prodotti essenziali per i propri figli (pannolini, biberon, asciugamani, copertine, vestiti), a pagare le rette del nido e il servizio mensa, a supportare nel loro ruolo i genitori grazie a percorsi educativi dedicati. Gli aiuti verranno veicolati attraverso una rete di oltre 100 asili nido del privato sociale sostenuti in questi anni dalla Fondazione su tutto il territorio nazionale.A seguito del terremoto di fine agosto nel Centro Italia, Mission Bambini ha deciso di intervenire a sostegno dei bambini colpiti focalizzandosi sul tema dell’educazione. L’obiettivo è consentire a bambini e ragazzi rimasti senza scuola di vivere il nuovo anno scolastico nelle migliori condizioni possibili. La Fondazione ha quindi deciso di destinare parte dei fondi raccolti tramite la campagna Sms all’acquisto di attrezzature informatiche e scientifiche, lavagne elettroniche, computer, biblioteche scolastiche per le scuole colpite dal sisma. Mission Bambini era intervenuta anche in occasione dei terremoti de L’Aquila e dell’Emilia con progetti finalizzati a favorire un graduale ritorno alla normalità nella vita delle popolazioni colpite, con un’attenzione particolare a bambini e ragazzi. Per informazioni e aggiornamenti sui progetti sostenuti: http://www.missionbambini.org.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Italia: Povertà assoluta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 luglio 2015

confeuroIn un contesto nel quale ci sono 4 milioni e 102 mila persone in condizione di povertà assoluta – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – dovrebbe essere logico adottare delle politiche sociali di sostegno, ma ancor di più investire su quei settori come l’agricoltura in grado di rispondere ai bisogni di prima necessità. Ma in Italia no. Nel Bel Paese le cose non si risolvono mai senza una buona base di retorica, di promesse e di slide. Ed è infatti così che ci si ritova quasi a festeggiare l’arresto, dopo due anni consecutivi, dell’avanzata di quei dati sulla povertà assoluta che invece andrebbero commentati con tanta vergogna.
La nostra organizzazione – prosegue Tiso – si è più volte soffermata sulla multifunzionalità del primario e sull’esigenza di non considerare il settore come un semplice aggregato economico, ma piuttosto come un insieme di opportunita per la pensiola. Purtroppo però nessun passo avanti è stato fatto in questa direzione. E soprattutto il ministero per le Politiche Agricole e il governo non hanno mostrato una particolare capacità di ascolto per quelle organizzazioni di rappresentanza che non fossero le “tradizionali”. Noi di Confeuro – conclude Tiso – rimaniamo convinti che sia proprio l’agricoltura, con il suo modello di progresso alternativo, con il suo rapporto con la natura e con i suoi valori, a rappresentare la soluzione italiana alla crisi di questi anni. L’auspicio è che presto lo comprendano anche coloro che da anni vivono all’interno dei processi decisionali.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Francesco Lauretta: L’infanzia assoluta

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 ottobre 2010

Genova fino al 13/11/2010 piazzetta Barisone 2r, DAC De Simoni Arte Contemporanea intervento audio di Diego Dall’Osto  testo di Cristina Grazioli. La mostra personale si presenta dunque come una grande installazione ambientale che coinvolge tutte le sale della galleria: solamente due grandi dipinti dell’artista siciliano e un intervento sonoro di Diego Dall’Osto appositamente realizzato per l’occasione.
L’infanzia quale dimensione assoluta di libertà e incanto, senza condizioni, senza eccezioni, senza tempo.
Francesco Lauretta  Nato a Ispica (RG) nel 1964. Vive e lavora a Firenze.   Diego Dall’osto  Nato a Roma nel 1961. Vive e lavora a Barcellona.  Compositore di musica contemporanea. Suoi lavori sono stati eseguiti in rassegne e festival internazionali.
Cristina Grazioli  Nata a Vicenza nel 1964. Vive e lavora a Padova.  Insegna Storia del teatro e dello spettacolo al Dams dell’Università di Padova. Collabora con diverse riviste specialistiche, italiane e straniere, e dirige l’e’quipe di ricerca dell’archivio informatico Herla della Fondazione Umberto Artioli di Mantova.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »