Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘astro’

Narek Hakhnazaryan il nuovo astro del violoncello ritorna alla Iuc

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 gennaio 2019

Roma sabato 19 gennaio alle 17.30 torna di nuovo all’Aula Magna della Sapienza (piazzale Aldo Moro 5), Narek Hakhnazaryan violoncello Oxana Shevchenko pianoforte. Quando Narek Hakhnazaryan debuttò alla IUC nell’autunno del 2011, subito dopo aver vinto il prestigioso Concorso “Ciajkovskij” di Mosca, era ancora un ragazzo, ma fu facile pronosticargli un grande futuro: ora quella previsione si è realizzata e il violoncellista armeno è diventato una star internazionale. Dopo quel primo concerto, ha suonato altre volte alla IUC.
Oggi Narek Hakhnazaryan ha trenta anni e ha suonato con le più prestigiose orchestre, tra cui London Symphony Orchestra e Orchestra del Teatro Mariinskj di San Pietroburgo, entrambe dirette da Valery Gergiev, Orchestre de Paris, Wiener Symphonyker, Filarmonica Reale di Stoccolma, Los Angeles Philharmonic, Sydney Symphony, Orchestra Sinfonica di Tokyo, Filarmonica della Scala, Accademia di Santa Cecilia e molte altre. Si è inoltre esibito in recital nelle più grandi sale d’Europa, America e Asia.
Suonerà sette brani di cinque grandi compositori vissuti in Francia nell’Ottocento e nel primo Novecento. Ribaltando l’ordine cronologico, ha scelto di aprire il concerto con il brano più recente, la Sonata per violoncello e pianoforte di Claude Debussy, che fu scritta nel 1916, quando il compositore era già gravemente ammalato, ma tuttavia è pervasa di grazia, vivacità e ironia. A concludere il concerto sarà il brano più antico, la Sonata in sol minore op. 65 di Frédéric Chopin, che può essere considerata anch’essa musica tipicamente francese, poiché il compositore polacco la scrisse quando viveva a Parigi da quasi trent’anni e la dedicò all’illustre violoncellista francese Auguste Franchomme. Per la prima esecuzione di questa Sonata, nel 1848, Chopin stesso suonò il pianoforte e quello sarebbe stato l’ultimo concerto in cui apparve in pubblico.
Tra Debussy e Chopin stanno Élégie op. 24, Après un rêve op. 7 n. 1 e Papillon op. 77, tre brani di Gabriel Fauré, che amava molto il suono caldo e profondo del violoncello, cui dedicò alcuni dei suo maggiori capolavori, come questi tre brevi pezzi, molto diversi tra loro. Al profondo lirismo di Élégie si contrappongono il brillante virtuosismo e la cantabilità espansiva di Papillons (Farfalle), mentre Après un rêve op. 7 n. 1 ha toni delicati e sommessi.
Completano il programma Allegro appassionato op. 43 di Camille Saint-Saëns, compositore che dominò per oltre mezzo secolo la scena musicale francese, e la celeberrima Méditation dall’opera Thaïs di Jules Massenet, scritta originariamente per violino, ma molto adatta alla voce profonda ed espressiva del violoncello.
Ad accompagnare Hakhnazaryan sarà la pianista kazaka Oxana Shevechenko, che, dopo gli studi a Mosca e Londra, è stata premiata in importanti concorsi in Gran Bretagna, Italia, Giappone, Russia e Lituania e ha intrapreso una brillante carriera di concertista in Europa, America ed Asia. Dunque non è una semplice accompagnatrice ma è in grado di far dialogare il pianoforte col violoncello da pari a pari. BIGLIETTI:Interi: da 15 euro a 25 euro, più prevendita Giovani: under 30: 8 euro; under 18: 5 euro http://www.concertiiuc.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Logitech Acquires ASTRO Gaming

Posted by fidest press agency su martedì, 15 agosto 2017

Logitech InternationalLogitech International (SIX: LOGN) (Nasdaq: LOGI) today announced that it has closed its acquisition of ASTRO Gaming, a leading console gaming brand with a history of producing award-winning headsets for professional gamers and enthusiasts. Logitech first announced its agreement to acquire ASTRO in July 2017, as the Company invests in an adjacent gaming market — the console gaming market.
Logitech has closed its acquisition of ASTRO Gaming, a leading console gaming brand with a history of producing award-winning headsets for professional gamers and enthusiasts.
Logitech designs products that have an everyday place in people’s lives, connecting them to the digital experiences they care about. More than 35 years ago, Logitech started connecting people through computers, and now it’s a multi-brand company designing products that bring people together through music, gaming, video and computing. Brands of Logitech include Jaybird, Logitech G and Ultimate Ears. Founded in 1981, and headquartered in Lausanne, Switzerland, Logitech International is a Swiss public company listed on the SIX Swiss Exchange (LOGN) and on the Nasdaq Global Select Market (LOGI).
Logitech G, a brand of Logitech International, is the global leader in PC gaming gear. Logitech G is dedicated to providing gamers of all levels with industry leading keyboards, mice, headsets, mousepads and simulation products such as wheels and flight sticks – made possible through innovative design, advanced technologies and a deep passion for gaming. Founded in 1981 and headquartered in Lausanne, Switzerland, Logitech International is a Swiss public company listed on the SIX Swiss Exchange (LOGN) and on the Nasdaq Global Select Market (LOGI). Find Logitech G at http://www.LogitechG.com, the company blog or @LogitechG.
ASTRO is a pioneer in gaming audio and lifestyle products and has a strong leadership position in the premium end of the global console gaming headset market. ASTRO is best known for its iconic A40 and A50 headsets designed for pro gamers and core enthusiasts. Find ASTRO at http://www.astrogaming.com, its blog or @ASTROGaming.2017 Logitech, Logicool, Logi and other Logitech marks are owned by Logitech and may be registered. All other trademarks are the property of their respective owners. For more information about Logitech and its products, visit the company’s website at http://www.logitech.com. (LOGIIR) (photo: Logitech)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Astro Italia raddoppia il fatturato nel I semestre 2015

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2015

giuseppe vitaleRaddoppio di fatturato nel primo semestre dell’anno: Astro Italia, la prima azienda italiana di vendita diretta del settore riposo, chiude la prima metà del 2015 con 1 milione 950mila euro di vendite contro i 970mila euro nello stesso periodo dell’anno scorso. Astro Italia, nata nel 2013, è la prima azienda italiana a produrre e vendere materassi su misura e ad avere scelto la modalità della vendita diretta per i propri prodotti.«I risultati del primo semestre 2015 confermano il trend di crescita che ha caratterizzato la nostra attività dalla fase di start-up –commenta il presidente e responsabile commerciale Giuseppe Vitale– e ci proiettano a chiudere l’anno con un fatturato di quasi 5 milioni di euro, visto che, per la marcata stagionalità di questo mercato, il secondo semestre è quello più forte per le vendite».Il ritmo di crescita di gran lunga più elevato rispetto alla media dei competitor e le previsioni per la fine dell’esercizio 2015 collocano Astro Italia, dopo soli tre anni di attività, fra le prime venti realtà italiane del settore; nel 2014 il comparto ha segnato un -1,9% in valore, mentre per l’anno in corso si prevede un +0,4%.«Astro Italia è nata e si è sviluppata in un periodo di profonda crisi per il settore –prosegue Vitale–, ma la scommessa si è rivelata vincente, perché abbiamo fatto una scelta coraggiosa, puntando da subito sulla alta qualità e la personalizzazione del prodotto (realizzato nello stabilimento in provincia di Como in base alle preferenze del cliente) e su una modalità commerciale nuova per i materassi, come la vendita diretta. Questo significa aver costruito una rete vendita fortemente motivata e con una conoscenza approfondita del prodotto; fattore, questo, che è in grado di fare la differenza in un settore i cui canali commerciali tradizionali sono storicamente i negozi di mobili, cui si sono accostati nell’ultimo decennio televendite, vendite on line e grande distribuzione per la fascia più economica e negozi specializzati per la fascia più alta».Astro Italia ha messo a punto un innovativo sistema di vendita diretta che supera i modelli tradizionali, in quanto unisce un primo contatto in un centro commerciale alla dimostrazione e all’incontro a domicilio. L’incontro con le persone avviene nei centri commerciali, dove, in spazi creati ad hoc, si può testare il prodotto con calma e tranquillità.Astro Italia è in questo momento vicina alle 1000 dimostrazioni mensili, ha costruito un’organizzazione di 200 persone in tre anni e punta a presentare i propri prodotti, entro il 2018, in 150 centri commerciali su tutto il territorio nazionale con un struttura aziendale di 500 persone. Astro Italia è la prima azienda in Italia a produrre materassi su misura.Completamente made in Italy, Astro Italia è un centro di eccellenza per la salute e il riposo. I prodotti vengono realizzati sulle specifiche esigenze di ogni singolo cliente, che viene seguito e guidato nella scelta dai Consulenti per il benessere. Tutti i prodotti sono di altissima qualità e realizzati senza compromessi con i migliori materiali: a testimoniarlo la garanzia, che nel caso del materasso arriva a 15 anni. (foto: giuseppe vitale)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il nuovo astro del violincello

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 gennaio 2015

narekRoma martedì 3 febbraio alle 20.30 nell’Aula Magna della Sapienza.Narek Hakhnazaryan suonerà in duo con la giovane pianista kazaka Oxana Shevechenko, che, dopo gli studi a Mosca e Londra, è stata premiata in importanti concorsi in Gran Bretagna, Italia, Giappone, Russia e Lituania e ha intrapreso una brillante carriera di concertista in Europa, America ed Asia. Dunque non è una semplice accompagnatrice ma è in grado di far dialogare il pianoforte col violoncello da pari a pari.Sono in programma cinque capolavori dell’Ottocento e del Novecento, da Beethoven a Stravinsky.
Nato nel 1988 da una famiglia di musicisti, Narek Hakhnazaryan è apparso sulla scena internazionale dopo aver vinto il Primo Premio e la Medaglia d’Oro al XIV Concorso Internazionale Ciajkovskij di Mosca nel 2011. In seguito a quest’affermazione ha debuttato con prestigiose orchestre, tra cui la London Symphony Orchestra e l’Orchestra del Teatro Mariinskj di San Pietroburgo, entrambe dirette da Valery Gergiev, l’Orchestra Sinfonica di Tokyo, la Chicago Symphony, la Filarmonica della Scala. Si è inoltre esibito in numerosi recital in tutta Europa e negli Stati Uniti.
Apre il concerto l’Adagio e Allegro op. 70 di Robert Schumann, che aveva una predilezione particolare per il violoncello, la cui voce intensa e pensosa corrispondeva perfettamente alle sue romantiche meditazioni.
Ludwig van Beethoven scrisse cinque sonate per il violoncello, che sono tra le sue opere più importanti, sebbene non tra le più note. Le due Sonate op. 102 – di cui si ascolterà la seconda, in re maggiore – inaugurano la sua ultima ed esaltante fase creativa e offrono una vasta gamma di idee geniali e fortemente innovative sotto tutti gli aspetti, formale, armonico e melodico.
Sono poche le musiche di Frédéric Chopin che non abbiano il pianoforte come protagonista esclusivo e tra queste la maggior parte è dedicata al violoncello, come l’Introduzione e Polacca Brillante in do maggiore op. 3, in cui il violoncello ha modo di sfoggiare la sua ampia cantabilità in raffinate ed eleganti melodie, sul fluido e arabescato accompagnamento del pianoforte.
La Sonata per violoncello e pianoforte di Claude Debussy appartiene ai suoi ultimi anni, quando videro la luce alcune delle sue opere più profondamente moderne e allo stesso tempo più attente a riallacciare i rapporti con la musica francese del periodo d’oro, quello di Luigi XIV. È una musica calma, intima, sognante, venata qua e là da momenti di inquietudine, che ben si spiegano con le preoccupazioni per le vicende della prima guerra mondiale e con l’acuirsi della malattia che in pochi anni avrebbe condotto il compositore alla morte.
Igor Stravinsky ricavò la Suite italienne, ricavata dal suo balletto Pulcinella, a sua volta basato su musiche italiane del Settecento. Destinati originariamente al violino, gli otto brevi pezzi di questa suite sono talvolta eseguiti anche dai violoncellisti e in questo caso il loro carattere brillante e apertamente virtuosistico diventa una vera sfida alle possibilità dello strumento. (foto narek)
BIGLIETTI: Interi: da 15 euro a 25 euro (ridotti da 12 euro a 20 euro) – under 30: 8 euro – under 14: 5 euro

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuove tecnologie in diagnostica strumentale

Posted by fidest press agency su sabato, 2 aprile 2011

Empoli il 5 aprile 5 aprile  prossimo, dalle ore 17 alle ore 19, nei locali del Palazzo delle Esposizioni, in piazza Guido Guerra nell’ambito degli incontri culturali per il ciclo “Salute”. L’argomento sarà approfondito con Sandro Santini e Giorgio Bini, medici dell’unità operativa di radiodiagnostica dell’Asl 11. L’incontro gratuito, rivolto alla cittadinanza, è organizzato dall’Associazione dei Cittadini per la salute in collaborazione con Astro (Associazione per il sostegno terapeutico e riabilitativo in oncologia), il Delfino Azzurro, Avis e l’Asl 11. Per quanto riguarda il mese di aprile sono previsti altri due incontri, il 12 aprile dalle ore 17 alle 19, la dottoressa Vincenza Quattrocchi, direttrice del dipartimento salute mentale dell’Asl 11, tratterà “Il disturbo depressivo”. Il 19 aprile (ore 17-19) il dottor Alessandro Bini, endocrinologo nutrizionista specializzato nella dieta a zona approfondirà il tema “Difendersi dall’obesità: come e perché?”, seguito  da un intervento di Paolo Bartolozzi, educatore ginnico, su i vantaggi dell’ attività fisica. Infine, il mese successivo, il ciclo si chiuderà con l’incontro del 3 maggio,  “Problematiche oculistiche” tenuto dal dottor Fulvio Carraro dell’unità operativa di oculistica dell’Asl 11.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Patologie della mammella

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 gennaio 2011

Empoli 18 gennaio dalle ore 16 alle ore 18, nei locali del Palazzo delle Esposizioni, in piazza Guido Guerra, si parlerà dei “Percorsi diagnostici e terapeutici nelle patologie della mammella” con Claudio Caponi e Vito Fontanarosa, medici dell’unità operativa di chirurgia generale dell’Asl 11. Il ciclo di incontri è organizzato in collaborazione con Astro (Associazione per il sostegno terapeutico e riabilitativo in oncologia), il Delfino Azzurro, Avis e l’Asl 11.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donazione per Astro

Posted by fidest press agency su martedì, 18 maggio 2010

Divertimento e solidarietà sono gli ingredienti vincenti della compagnia “Ragazzi della pizzata e di via XX Settembre” di Empoli che, in occasione di una replica teatrale benefica organizzata lo scorso 29 aprile, hanno devoluto una parte degli incassi ad Astro (Associazione per il sostegno terapeutico e riabilitativo in oncologia).“Come passa il tempo”, la divertente commedia in vernacolo empolese che la compagnia ha portato in scena al teatro “Il Momento” a Empoli, è stata riproposta con successo di pubblico consentendo alla compagnia di donare ben 2.500 euro dei proventi per la cura e l’assistenza dei malati oncologici. Astro, infatti, destinerà la donazione de “I ragazzi della pizzata e di via XX Settembre” ad Arco, il progetto con cui da anni garantisce, sul territorio, il sostegno sanitario e psicologico domiciliare a chi è affetto da tumore, grazie alla preziosa collaborazione della Misericordia e della Pubblica Assistenza di Empoli e alla Pubblica Assistenza “Vita” di Castelfranco di Sotto. Alla compagnia “I ragazzi della pizzata e di via XX Settembre” va la sincera gratitudine di Astro per il gesto solidale dimostrato.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »