Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘atelier’

La nuova collezione Atelier Pronovias 2020

Posted by fidest press agency su sabato, 27 aprile 2019

Barcellona. PRONOVIAS, brand leader mondiale nel settore della moda sposa, ha presentato la nuova collezione Atelier Pronovias 2020.Le modelle internazionali Blanca Padilla, Cindy Bruna, Devon Winsdor, Maria Borges e Keke Lindgard hanno brillato durante l’anteprima della tanto attesa sfilata, e hanno continuato a farlo su una passerella con una scenografia unica, all’insegna del concetto creativo “Beyond The Stars”. Hervé Moreau, direttore artistico della maison, ha commentato i modelli della collezione Atelier Pronovias 2020: “È la collezione più stimolante ed elaborata della storia della Maison. Ogni capo e modello richiede molto lavoro manuale ed è concettualmente e visivamente legato all’estetica “Beyond The Stars”.“Beyond The Stars” è il claim della nuova collezione Atelier Pronovias 2020, ispirata all’infanzia che Hervé Moreau ha vissuto a Nizza, dove ha avuto il suo primo contatto con l’arte al Museo Marc Chagall. Famoso per aver dipinto mondi di fantasia, amore e gioia, Chagall celebra la radiosità delle spose ritraendo le loro bellissime silhouette che sembrano galleggiare in armoniosi paesaggi da sogno circondate da fiori, uccelli e stelle luminose.La collezione reinterpreta in modo unico l’universo di Chagall, impreziosendo gli abiti con straordinari strass grazie all’abilità dei sessanta appassionati maestri di sartoria che lavorano nell’atelier di Pronovias. Una proposta caratterizzata da modelli ricchi di stelle, lune splendenti e delicati uccelli ricamati a mano.Abiti da sogno che esaltano e celebrano la silhouette femminile, confezionati con tagli impeccabili e nuovi tessuti come il Crêpe Couture, il tulle ricamato o i pizzi francesi.
Questa innovativa collezione è stata creata per una vestibilità perfetta che offre alla sposa comfort, ma anche praticità. Ogni abito è stato disegnato per essere leggero e consentire movimenti aggraziati ed eleganti come quelli delle spose da sogno dei capolavori di Chagall. Maquillage modelle: Victor Alvarez. Hair stylist modelle: Beatriz Matallana.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Grande successo per la collezione “Flowers” dello stilista Mimmo Tuccillo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 gennaio 2018

MIMMO TUCCILLO CARMEN DI PIETROOTTAVIANO. Fiori, ricamati, dipinti a mano, stilizzati, creati ad arte. Sono stati i protagonisti assoluti della sfilata “Flowers” di Mimmo Tuccillo. Lo stilista coi suoi abiti preziosi nei tessuti e nei ricambi, ha convinto il pubblico presente che ha “salutato” le creazioni dello stilista amato dalle star di cinema e tv. Presenti, tra gli altri, i sindaci di Ottaviano Luca Capasso, di Somma Vesuviana Salvatore Di Sarno e di Sant’Anastasia Lello Abete.
Ha presentato la serata la simpaticissima Maria Bolognano attrice comica di “Made in Sud”, ad aprire la serata la voce eccezionale di Anna Merolla, madrina d’eccezione la show girl Carmen Di Pietro reduce dall’ultima edizione del Grande Fratello Vip.Fiori da ricevere ammirare e da indossare, anche sulla collezione sposa, dove hanno spiccato ricami a mano in cristallo e porcellana di Capodimonte. Anche la scelta dei tessuti è stata assai apprezzata, pizzi su audaci trasparenze così come gli spacchi delle gonne, e poi organza in seta con stampe di fantasie floreali, gonne lunghe e svasate, abiti che esaltano la femminilità. Il tutto reso perfetto dai gioielli di “Amabile jewels”,le acconciature di Gianni Del Giudice, il make up di Gianni Avino Narciso, gli allestimenti de La casa dei Fiori, Iovino Confetti, le immagini scattate dal fotografo ufficiale Carmine Esposito.A colpire il pubblico anche i bodyguard della New Mediterranea Fitness che hanno accompagnato Carmen Di Pietro lungo la passerella, bellissima in un abito nero con fiori dipinti a mano. (foto: MIMMO TUCCILLO CARMEN DI PIETRO)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sfilata Altaroma

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 gennaio 2018

Grand Hotel PalaceRoma sabato 27 gennaio alle 19.00 al Grand Hotel Palace Millennium Hotels & Resorts di Roma nello splendido Salone Cadorin, con la moda anni 20 dei suoi affreschi che farà da sfondo al Fashion Show della Haute Couture dei giorni nostri.
“Creative District” è un progetto itinerante ideato da Antonio Falanga e Grazia Marino che, di anno in anno, viene pianificato nelle Location più esclusive della Capitale dell’alta moda nazionale “Roma”. Nasce con l’obiettivo di promuovere la creatività italiana ed internazionale e diventare un appuntamento esclusivo il cui intento primario è quello di valorizzare la tradizione sartoriale, la ricerca dei materiali e l’avanguardia stilistica. Un’opportunità unica per Maison, Brand e Fashion Designer che avranno la possibilità di far dialogare moda, arte e cultura.Protagoniste del “Fashion Show” prodotto da “Spazio Margutta” e organizzato dalla P&G Events di Roma, saranno le Maison Asia Neri by Irene Mattei e Aline Oliveira. Le esclusive creazioni sartoriali sfileranno nella splendida atmosfera del Salone Grand Hotel Palace1Cadorin dove il design italiano e lo stile Art déco contemporaneo valorizzano i meravigliosi affreschi realizzati nel 1926 dal pittore veneziano Guido Cadorin; un apparato decorativo unico nel suo genere, costituito dal ciclo di nove affascinanti trompe l’oeil nei quali viene celebrata l’alta società romana dell’epoca.
“È davvero un onore per noi ospitare un evento così prestigioso nei nostri spazi” – spiega Andrea Fiorentini, direttore del Grand Hotel Palace Millennium Hotels & Resorts – “La possibilità di ospitare una sfilata dimostra non solo quanto il Salone Cadorin, con la sua eleganza e il suo stile, sia davvero unico nel suo genere, ma anche quanto i nostri spazi siano versatili e si adattino ad ogni occasione. Se nel 2017 abbiamo ospitato una masterclass di cucina nelle nostre sale meeting, questa volta protagonista è la moda, la prossima chissà”. Una collaborazione di alto livello, dove si incontrano la moda più esclusiva e un’ospitalità a 5 stelle, allineate su intenti ed obiettivi, dove talento, arte e cultura saranno i protagonisti principali. (foto: Grand Hotel Palace)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Atelier Versace inverno 2017-2018

Posted by fidest press agency su martedì, 4 luglio 2017

versace inverno 2017versace inverno 2017aversace inverno 2017dPrecisione e leggerezza. Linee sartoriali e volumi grafici che diventano eterei. La collezione bilancia l’attitudine degli abiti da cocktail Atelier Versace con la massima perfezione delle creazioni da sera. La giacca da smoking bianca ha un’elegante linea allungata, le spalle sono tagliate di netto e i revers si aprono sui gomiti come fosse una cappa. La fodera barocca è dipinta a mano e ricamata sui polsi. Le tute sono armature che si sciolgono sul corpo, decori d’oro antico o di bronzo degradano sulla loro superficie sfumando verso il bianco. Un nuovo volume viene definito dal mini abito di pelle d’oro antico che ha maniche lunghe e spalle importanti, con pieghe ricurve trattenute sui fianchi da decori in metallo. La pelliccia è scolpita per creare voluminosi cappotti corti, dalle maniche ampie, con patch di visone e volpe Australiana dal pelo lungo che creano linee drammatiche e sinuose.
versace inverno 2017bversace inverno 2017cIl cappotto bianco ha una perfezione architettonica: i polsini esagerati ne stravolgono il volume mentre le ampie maniche lasciano intravedere la fodera dipinta a mano e ricamata.
Anelli d’oro antico uniti da bande di tulle creano un mini abito dall’attitudine rock. Un intarsio barocco attraversa un altro abito in pelle metallica e camoscio con inserti trasparenti di maglia di cristalli, per un effetto da guerriero.Un importante abito da sera di pizzo è completamente sorretto da un collier d’oro antico: le sue trame hanno ricami di bronzo che virano verso la trasparenza. Sopra una base di maglia metallica lo chiffon di seta lavorato a nido d’ape, trattenuto da dettagli dorati, crea un abito simile a una visione. Una cintura stampata in 3D si articola intorno a una testa di serpente. L’incredibile maestria dell’Atelier si manifesta in un abito lungo di tulle bianco che sviluppa una cascata drammatica di pieghe trattenute. Il bracciale con brillanti Mosaic, della collezione Atelier Versace Jewellery, prende ispirazione da un mosaico di Palazzo Versace Milano; l’anello Daivi, con importante Ametista centrale circondata da serpenti in oro rosa, ricorda la figura mitologica di Medusa. “Atelier Versace è fantasia che diventa realtà. È potenza e insieme fragilità. Infatti racconta quell’incredibile forza che scaturisce dall’unione di questi due opposti”. Donatella Versace (foto: versace inverno 2017)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo appuntamento de I Giovedì della Villa

Posted by fidest press agency su martedì, 24 gennaio 2017

atelierRoma 26 gennaio 2017 ore Accademia di Francia a Roma – Villa Medici viale Trinità dei Monti, 1 ore 19 Valérie Honnart Un atelier all’incrocio dei mondi, ore 20.30 I misuratori dello spazio. Olivier Kosta-Théfaine e Ugo Vitrani. E’in programma l’intervento artistico Un atelier all’incrocio dei mondi di Valérie Honnart e la conferenza I misuratori dello spazio di Olivier Kosta-Théfaine, artista e borsista dell’Accademia di Francia a Roma, e il curatore e giornalista Hugo Vitrani.
Valérie Honnart è nata a Parigi e ha vissuto a Hong Kong, Beijing e a Roma, dove attualmente vive e lavora. Nell’incontro a Villa Medici l’artista ricostruirà un atelier immaginario per illustrare la sua esplorazione delle tecniche cinesi e raccontare il suo percorso artistico, profondamente segnato dalla Cina e da Roma. Il suo lavoro è caratterizzato da una personalissima ricerca sul corpo umano e sul rapporto con l’altro e con il mondo, così come dalla fascinazione per la frammentazione e per l’unità del corpo in azione. Honnart espone regolarmente in Cina, Belgio, Francia e in Italia. A Roma ha presentato le sue opere in diversi sedi pubbliche e private, tra cui la Galleria Massenzio e, di recente, lo Spazio Cerere.
Nell’incontro con Olivier Kosta-Théfaine e Hugo Vitrani, al centro del discorso sarà il nostro rapporto, e quello degli artisti, con lo spazio pubblico, già affrontato da Guy Debord in Teoria della deriva (1956). Una riflessione sull’erranza che anima la storia dell’arte, dalle grotte rupestri ai tunnel della metropolitana, dalle strade ai musei: l’arte traccia il suo percorso prendendo sentieri a volte pericolosi, illegali, marginali. A partire da alcuni lavori di Kosta-Théfaine, attualmente borsista a Villa Medici, Vitrani e lo stesso artista evocheranno una serie di opere di altri artisti con l’obiettivo di creare valerie_honnartrisonanze e confronti, da Brassaï a Sterling Ruby passando per Aline Bouvy: tutti artisti flâneurs che “esplorano l’intervallo”.
Hugo Vitrani (1987, vive e lavora a Parigi), curator-at-large al Palais deTokyo, ha lanciato il Lasco Project (2012) e collaborato alla prima mostra monografica di Florian e Michael Quistrebert (2016). È caporedattore ospite della rivista Palais #24 (Palais deTokyo) sulle arti urbane. Dal 2010 realizza videointerviste di artisti per Mediapart e collabora regolarmente con la rivista Beaux-Arts. Co-autore delle opere Chiaro Scuro (Classic, Parigi, 2015) e Underground doesn’t exist anymore (Manuella, 2016), è membro del comitato consultivo della commessa pubblica del CNAP (2015-2018).
Olivier Kosta-Théfaine (1972), si definisce un “pittore di paesaggi”. Esplora la città attraverso le sue periferie, alla ricerca di elementi che normalmente ci sfuggono. Considerandosi a sua volta un puro prodotto della città, Kosta-Théfaine gioca con i cliché e trasforma i riferimenti comuni, reinventando il classico attraverso tecniche di “vandalismo cheap”: è il caso dei “cieli bruciati” disegnati con un comune accendino sulle volte del Palais de Tokyo e ispirati agli affreschi dei palazzi italiani, che trasformano i graffiti della sua adolescenza in dipinti rinascimentali contemporanei. Artista autodidatta, ha esposto, tra l’altro, al Palais de Tokyo (2016), all’Abbazia di Maubuisson (2012) e alla Fondation Cartier (2009). Alcune sue opere fanno parte delle collezioni del Fonds Départemental d’Art Contemporain dell’Essonne (2013) e del Fonds Municipal d’Art Contemporain della città di Parigi (2011). (foto: atelier, Valerie_Honnart)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Roma l’apertura del nuovo Atelier di Gian Paolo Zuccarello

Posted by fidest press agency su martedì, 10 gennaio 2017

Atelier Zuccarello2.jpgatelier-zuccarelloatelier-zuccarello1Roma Domenica 15 Gennaio Ore 17:00/21:00, Gian Paolo Zuccarello inaugura in Via Calabria, 25 il suo primo atelier romano nel cuore del quartiere Ludovisi, a due passi da Via Veneto. Un traguardo importante, dopo anni di esperienze maturate nei suoi precedenti atelier di Arcidosso e Abano Laziale, nei quali lo stilista ha tramandato tutta la sua cultura acquisita sulla “Bellezza” ereditata istintivamente dalla sua città nativa “Noto” capitale indiscussa del barocco siciliano. Gian Paolo Zuccarello, diplomatosi come Maestro sarto presso l’Istituto “Artistico dell’Abbigliamento Marangoni” di Milano crea dal 1996 collezioni per il mercato dell’haute couture sposa, della cerimonia e del prêt à couture, che lo hanno consacrato tra i creativi più ammirati delle passerelle italiane. Dal 2004 ricopre invece il ruolo di direttore artistico di una delle più importanti atelier-zuccarello3atelier-zuccarello4scuole di moda italiane, la Ida Ferri, con sede in Roma con la quale realizza la nuova linea “Ida Ferri Sposa”. Nel nuovo atelier romano di Gian Paolo Zuccarello si potranno ammirare creazioni d’alta moda realizzate interamente a mano, che rispettano il rigore della classica tradizione sartoriale italiana, opere d’arte perfette, uniche, inimitabile, capaci di rispecchiare la personalità di chi lo indossa. I tessuti sono selezionati con severità, solo ed esclusivamente in fibre naturali e provengono dalle più prestigiose aziende tessili del Bel Paese. La perfezione propria del Made in Italy è data dalla costante ricerca stilistica, dalla cura per il dettaglio, dal sapiente know how e dall’attenzione per la cliente che oltre all’abito ha la possibilità di completare il proprio look grazie ad accessori esclusivi. “Con questa inaugurazione, dichiara Gian Paolo Zuccarello, corono il mio più grande sogno, sarò protagonista quotidiano nella città della couture nazionale, fino ad oggi mi sono sempre sentito un ospite gradito e ammirato, da domenica prossima invece con il mio spazio e con le mie creazioni, mi sentirò parte attiva e produttiva del sistema moda romano”. (foto: Atelier di Gian Paolo Zuccarello)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

In Via Margutta gli “AbitiGioello” di Alex Carelli

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 ottobre 2016

carelli

carelli8

Roma Una serata magica quella che si è tenuta il 5 ottobre in via Margutta 61, nell’atelier di Alex Carelli, nata in una famiglia di orafi e gioiellieri, vive da sempre con il desiderio di creare gioielli di concetto contemporaneo, utilizzando pietre naturali, preziose e semi preziose, nella varietà dei loro colori e riflessi.
Un vernissage esclusivo nel quale la designer romana, per la prima volta si è confrontata con il mondo degli outfits, ideando e creando una capsule nella quale l’idea innovativa e vincente è stata quella di

carelli5

abbinare creazioni di prêt-à-couture, da lei ideati, alle sue creazioni di gioielli.Eleganza e comfort per una collezione disegnata per essere perfetta in ogni occasione, realizzata con nuance delicate e raffinate che spaziano dal cammello al grigio, dal gesso al cipria, fino al giallo tenue.Giacche/copri spalla pensate in ogni dettaglio, completamente destrutturate e spesso tagliate a vivo, realizzate con materiali di pregio quali cachemire, raso in seta e chiffon impalpabili, alle quali sarà possibile abbinare accessori particolari come borse in piume, collane in pelliccia, oltre a bracciali e orecchini.“AbitiGoielli” di grande effetto leggeri e portabilissimi, senza rimandi a tendenze e spunti presi da altri creativi ed epoche, frutto della innata creatività di Alex Carelli.Partner del vernissage: l’Azienda vitivinicola Ciù Ciù di Offida (Ap) guidata da Walter e Massimiliano Bartolomei che nella loro mission hanno sempre cercato di unire qualità, tradizione e territorialità, producendo vini che rispondono ai principi bio-vegan. I Sentieri di Bacco, Brand di Beatrice Trebisacce, che da anni unisce negli eventi l’eccellenza dell’enogastronomia italiana al mondo del fashion system. L’abbinamento del vino con il food è stato curato dall’Esecutive Chef Anna Vittoria Imperatrice. (foto carelli)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giada Curti “Invitè d’Honneur” negli Emirati Arabi e nel Qatar

Posted by fidest press agency su martedì, 8 marzo 2016

falangaL’Alta Moda di Giada Curti protagonista di due esclusivi eventi dedicati al “Lifestyle Italiano” organizzati da Starwood Hotels & Resorts Italy con il Patrocinio dall’Ambasciata Italiana negli Emirati Arabi Uniti e della Ambasciata Italiana nel Quatar. Nel primo appuntamento, andato in scena il 29 febbraio al St Regis di Abu Dhabi, le magiche atmosfere Veneziane della Collezione “La Divina Marchesa” proposte nell’ultima edizione di AltaRoma e alcune tra le più rappresentative falanga1creazioni haute couture delle precedenti collezioni, hanno fatto da cornice ad un originale “Tea Italiano” un trunk show pomeridiano, riservato ad un esclusivo gruppo di Lady Emiratine. Per l’occasione i sartoriali e pregiati outfits, dedicati alla Marchesa Casati, si sono arricchiti di ricami, intarsi e cristalli Swarovski.Il Viaggio nello stile italiano è stato poi protagonista di una serata speciale nella quale personalità reali e imprenditoriali del mondo arabo ed internazionale hanno avuto l’opportunità di falanga2assaporare l’eccellenza della cucina “Made in Italy” proposta da tre stimati Chef che operano in alcuni degli eccellenti Hotel di Starwood in Italia: Luca Scoleri dell’Excelsior Hotel Gallia di Milano; Daniele Turco del Gritti Palace di Venezia e Maurizio Locatelli dell’Hotel Cala di Volpe Costa Smeralda.
Il progetto “Italian Lifestyle Jouney” voluto da Starwood Hotels & Resorts Italy e le preziose creazioni d’Alta Moda di Giada Curti, dopo Abu Dhabi, hanno fatto tappa il 2 marzo allo Sheraton Gran Doha Resort & Convention Hotel in Doha, riproponendo alle personalità reali e agli operatori specializzati della capitale del Qatar, quanto di meglio il sistema produttivo italiano riesce ad esportare tramite azioni mirate di promozione e comunicazione.“La passione e l’amore per il mio lavoro mi hanno consentito di raggiungere questo ulteriore e gratificante successo, dichiara Giada Curti, essere l’unica rappresentante del Made in Italy in questo prestigioso tour negli Emirati Arabi e del Quatar ed aver la possibilità di vestire le donne più belle e importanti del mondo è motivo di grande orgoglio. Un grazie immenso a Starwood Hotels & Resorts Italy e alle Ambasciate Italiane degli Emirati Arabi Uniti e del Quatar.

Posted in Estero/world news, recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gemelle Donato al sì sposa italia

Posted by fidest press agency su sabato, 18 giugno 2011

Milano fino a lunedì 20, al Sì Sposa Italia le stiliste siciliane Gemelle Donato presenteranno ufficialmente la nuova collezione 2012. Dopo mesi di duro lavoro e di preparazione a questo grande evento per il mondo della Sposa a livello internazionale, è giunto il tempo di alzare il “sipario” sulla nuova idea e sulle nuove creazioni dell’atelier Gemelle Donato che dunque vivrà l’emozione di essere scrutato e certamente ammirato da un pubblico cosmopolita, proprio nella patria della Moda a livello mondiale. Finchè le porte del prestigioso Salone milanese non si apriranno, non sarà possibile dare anticipazioni e scendere nei dettagli degli abiti che segneranno il trend 2012 della Sposa. Un elemento, tuttavia, già lo conosciamo, il nome: la nuova collezione si chiamerà “Ellisite”, una parola che ci riconduce al mondo dei minerali e che è stata pensata dopo che le Gemelle Donato hanno confezionato un abito facente parte della precedente collezione. Un abito dai tessuti lucidi, quasi inusuali per una sposa, ma evidentemente di grande effetto, dato il successo ottenuto nell’ambito di eventi importanti cui le stiliste hanno partecipato tra il 2010 e il 2011. Per le Gemelle Donato, il Sì Sposa Italia di Milano, sarà come sempre una vetrina privilegiata dalla quale lanciare e proporre al “mondo” le nuove creazioni della Collezione “Ellisite”. Un lavoro che già alla vigilia dell’evento sta destando grande curiosità e interesse. Comunque ormai l’attesa è finita, domani in Fiera arriveranno i primi riscontri…

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bologna A Perfect Day

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2011

Bologna il 5 e 6 febbraio 2011  (Sabato 5 febbraio dalle 14.00 alle 22.30 Domenica 6 febbraio dalle 10.00 alle 20.00  Costo del biglietto 5 euro)  a ‘I Portici Hotel’, prende il via una rassegna dedicata al matrimonio, al piacere e all’emozione di organizzare la cerimonia più importante, fin nei minimi dettagli, dall’A alla Z.   Un evento frizzante, giocato in un’atmosfera di raffinata ed essenziale eleganza, con scenografie affascinanti nelle quali poter immaginare, ideare e organizzare uno dei giorni più attesi della vita.  Più di 50 le aziende espositrici: I migliori atelier della moda sposi, le creazioni dei floral designer più ricercati, gli hair and make-up artist più  gettonati, gli studi fotografici di tendenza, le agenzie di viaggio specializzate nei viaggi di nozze e dulcis in fundo i wedding planner e le location di lusso.  Non una semplice fiera per gli sposi ma un vero e proprio evento ricco di colpi di scena e performance artistiche di grande spettacolarità.  Scenografici tableaux vivant, realizzati dallo studio elica, specializzato nella costruzione di sculture, vestiti e gioielli in ceramica, musica itinerante ispirata agli spettacoli musicali di inizio Novecento e il sabato sera un grande ballo in costume con valzer, polche e quadriglie di Strauss e Verdi. Il tutto nella splendida cornice di un Hotel nel quale rivivono gli antichi splendori della Belle Epoque bolognese in una fusione superba tra confort di lusso all’avanguardia e ricerca gastronomica creativa.(Elvia Grazi)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: collettiva

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

Venezia fino al 23/1/2011 Palazzetto Tito, Dorsoduro 2826, Bevilacqua La Masa  Ogni anno la Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia, offre agli artisti che più si sono distinti nella Collettiva Giovani dell’anno precedente, già assegnatari di un contributo in denaro, un’occasione espositiva per presentare l’evoluzione del proprio lavoro. Attraverso questa attività, così come nell’assegnazione degli Atelier, si concretizza l’impegno della BLM nel promuovere la formazione e la crescita dei giovani artisti.  Quest’anno in mostra ci sono le opere di Martino Genchi, Riccardo Giacconi, Laura Lovatel e Federica Menin, Chiaralice Rizzi.
Martino Genchi allestisce nella stanza del camino con materiali di recupero una macchina generatrice di neve, un prototipo dislocato rispetto al luogo a cui sarebbe destinato. Una sfida all’invenzione meccanica che genera eventi interagendo con i fenomeni fisici che, potenzialmente, entrano nello spazio espositivo.
Riccardo Giacconi propone un lavoro costituito da un video, quattro tavole e un testo, pubblicato nel catalogo della mostra, che nasce dai temi e dalle questioni teoriche proposte dalla pubblicazione negli stessi anni dei testi di fantascienza di Isaac Asimov e del libro sulla Resistenza di Beppe Fenoglio,
Laura Lovatel e Federica Menin con Due passi avanti e uno indietro, riflettono sull’osservazione dello spazio nel momento in cui s’interrompe un movimento; il fermarsi ha come conseguenza uno sguardo differente sulle cose e sugli eventi, che da una parte cerca di afferrarne il flusso dall’altra lo libera da ogni operazione, istruzione o determinazione.
Il lavoro di Chiaralice Rizzi, infine, riflette sull’emergere preciso del tempo attraverso l’immagine della montagna e in particolare lo spazio incantato della sua vetta.  Trasformata in una somma di colori che riflettono su se stessi, la montagna al primo sguardo si presenta come un’apparizione nel cielo, irriducibile, immobile, che non si può ignorare ma solo fissare. La mostra è realizzata anche grazie al contributo di Moleskine. (collettiva)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova diretta radio all’Atelier Nuovo Montevergini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Palermo giovedì 25 novembre 2010 una nuova diretta radio all’Atelier Nuovo Montevergini per Radio Action: una postazione della radio sarà presente dalle 20 alle 24 all’interno dell’Atelier (piazza Montevergini 8, Palermo). Gli ospiti potranno assistere ad un live d’eccezione: si esibirà Silvia Olari, (cantante e pianista della scuola di Amici nel 2008). Voce black e padronanza musicale molto potente: Silvia Olari, considerata l’erede italiana di Alicia Keys, presenterà il nuovo singolo ‘Cenere’ tratto dall’ultimo album ‘Libera da’ prodotto da Immaginazione s.r.l. e distribuito da Warner Music Italia. Il disco, anticipato dall’uscita del singolo “Piango per te”, contiene nove brani interamente scritti e arrangiati dalla giovane artista.  E’ inoltre possibile seguire la diretta e il live di Silvia Olari su 101.200 di Radio Action o in streaming sul sito http://www.action101.it (olari)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Francesco Leone: Figurazione oggi

Posted by fidest press agency su martedì, 13 aprile 2010

Trieste fino al 29/4/2010 piazza Piccola, 3 (ex Albo pretorio) Sala Arturo Fittke A cura di Marianna Accerboni  Il chiaroscuro e’ il sommo dell’arte ed e’ dato a pochissimi scriveva Ugo Foscolo ai primi del XIX secolo, in epoca neoclassica. E forse – sottolinea Accerboni – proprio per il fatto che e’ dato a pochi, oggi non molti ne fanno uso, preferendo saltare a pie’ pari la copia dal vero e il periglioso figurativo, per passare subito alla piu’ rassicurante astrazione o a installazioni le più permissive. A differenza di quanto fece Picasso, che a soli 16 anni dipingeva in modo eccellente con taglio squisitamente figurativo e del quale proprio per questo e’ lecito pensare che, quando iniziò a scomporre i volumi, lo fece perche’ sinceramente interessato dalla sperimentazione.
Formatosi nell’atelier del noto acquerellista triestino Lido Dambrosi e alla Scuola di Figura tenuta al Museo Revoltella da Nino Perizi, Leone, che ha iniziato a esporre nel 1981 presentato dal critico Giulio Montenero, ha affinato con tali frequentazioni il naturale talento a esprimere e rielaborare armonicamente le forme della realtà, cimentandosi con sicurezza assoluta nella difficile arte del nudo e del ritratto, delle quali ci consegna prove sincere ed eleganti, realizzate a matita, carbone, pastello, sanguigna, olio, acrilico e china. (leone)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro alla Scala Atelier

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Milano fino al 24/1/2010 Triennale di viale Alemagna, 6 Un viaggio fotografico di Alessandro Scotti attraverso i laboratori scaligeri dell’Ansaldo, fucina degli allestimenti portati in scena al Teatro alla Scala, alla scoperta delgrande talento, della capacità e competenza delle maestranze artistico-artigianali che fondano la tradizione del teatro italiano.  Teatro alla Scala Atelier nasce dalla collaborazione tra il Saggiatore, storica casa editrice milanese e due importanti istituzioni testimoni della cultura del progetto e dell’arte come la Fondazione Teatro alla Scala e la Triennale di Milano, costantemente impegnate nella ricerca e nella valorizzazione di quelle tensioni proprie dell’industria culturale italiana sempre in equilibrio fra tradizione e innovazione.  La mostra, a ingresso gratuito, si articola in 56 scatti di grande formato (120 x 120) del fotografo e giornalista milanese Alessandro Scotti che esplora con il suo obbiettivo gli spazi dell’ex-stabilimento delle acciaierie Ansaldo, un tempo simbolo della Milano industriale e operosa.. Le immagini di Alessandro Scotti, raccolte nell’arco di parecchi anni grazie alla straordinaria collaborazione del Teatro alla Scala, costituiscono un racconto trasversale ai singoli spettacoli e alle ultime stagioni scaligere. Ne emerge un articolato omaggio alla cultura del progetto declinata attraverso una ricerca sulla materia, sui luoghi e sui processi della messa in scena. (scotti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo Atelier Daniela De Marchi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 novembre 2009

Milano 25 novembre Via dei Piatti 9 (zona Via Torino) tra le 17.30 e le 21.00 inaugurazione del nuovo Atelier Daniela De Marchi in un nuovo e più ampio spazio  (in anteprima Daniela accoglierà la stampa tra le 9.30 e le 12.00 “a colazione”) Fedele al richiamo verso il mondo naturale, elemento costante nelle collezioni di Daniela De Marchi, per l’occasione l’atelier sarà “vestito” di una sofisticata installazione “botanica”  realizzata interamente da Serena Forti e Marianna Merisi – architetti, paesaggiste, giardiniere – con l’utilizzo di materiale naturale recuperato. La filosofia di questo intervento è quella di dare dignità anche estetica a materiali normalmente sottovalutati in un’ottica di sostenibilità e riuso e di raccontare con poeticità e leggerezza quali meravigliose forme la natura sappia regalarci in ogni stagione.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Progetto atelier

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 novembre 2009

Milano 17 novembre alle ore 13.00, a Milano in via Fabio Filzi 22, al primo piano sotterraneo di Palazzo Pirelli presso la Sala Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia, che ha concesso il suo patrocinio all’iniziativa, conferenza stampa sulla riapertura della stagione delle Arti al Teatro Filodrammatici con la seconda edizione del Progetto Atelier, dedicata quest’anno al tema del dialogo, nelle sue possibili espressioni in Arte. Il programma della stagione, dal titolo “l’Arte del Dialogo”, sarà presentato il prossimo martedì. Alla conferenza stampa interverranno il Vice Presidente del Consiglio Regionale della LombardiaEnzo Lucchini, la Direzione del Teatro Filodrammatici, il responsabile e curatore del Progetto Atelier Fabrizio Visconti con Francesca Bianucci e Chiara Cinelli, curatrici delle mostre del Progetto Atelier. Il progetto si articolerà in quattro eventi d’arte contemporanea, in programma a partire dal prossimo 23 novembre 2009 fino al 30 maggio 2010, all’interno dell’esclusiva cornice dello storico teatro milanese. L’intento primario del Progetto Atelier è il tentativo di mettere in dialogo discipline artistiche generalmente concluse nel proprio ambito e territorio, che possano in tal modo trovare un luogo e un’occasione per comunicare tra loro, generando uno scambio significativo di linguaggi e ricerche espressive, nonché una commistione di tipi di pubblico differenti. Sulla base di tali presupposti, per la stagione 2009-2010, il progetto intraprende un percorso dedicato al tema del dialogo, attraverso un ciclo di quattro eventi d’arte contemporanea, che rappresentano differenti piani di visione e di riflessione, facenti capo tutti all’Arte come comune orizzonte espressivo.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Massimo di Cave dal laboratorio atelier al museo

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 maggio 2009

di caveRoma, 14 maggio 2009 Museo degli Strumenti Musicali Vittorio Sgarbi presenterà la personale dell’artista – architetto Massimo Di Cave. Negli ultimi vent’anni questo intellettuale, estroverso e creativo, si è dedicato soprattutto al tema dell’abitazione, ridisegnando spazi e ambienti dominati dalla contaminazione geografica, da culture lontane e dalle infinte possibilità della linea curva. E’ solo negli ultimi anni che l’invenzione svincolata dai limiti della composizione architettonica, si è espressa in maniera libera e solo apparentemente giocosa, in opere di scultura e pittura realizzate con una manualità di artista del passato.  La sofferenza degli esseri umani e il loro desiderio di redenzione è ben rappresentata dal Cristo in Croce (conservato nella Cappella delle Confessioni, Chiesa di San Pio X), verso cui protende le braccia un uomo che rappresenta il desiderio di elevazione dell’umanità. Molto interessanti le esili figure scavate nel legno, che ricordano i bronzi di Giacometti, mentre la lezione del ready- made duchampiano è presente nei collage e nei dipinti.  Ferro, bulloni, tondini e lamiere sono gli elementi architettonici che, riassemblati e trasformati da una potente vena creativa, diventano elementi di un percorso artistico variegato e complesso. (foto di cave)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »