Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘atm’

Codacons su ATM e Trenord distanze di sicurezza

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 aprile 2020

Milano. Con la Fase 2 ormai alle porte in Lombardia, si avvicina il momento della ripartenza, con il grosso nodo dei trasporti pubblici.Treni, metropolitane ed autobus stanno preparando le contromisure per evitare la diffusione del Coronavirus, ma come un fulmine a ciel sereno si legge oggi dalle parole di Attilio Fontana, Governatore della Regione Lombardia, che ATM e Trenord non sono in grado di assicurare le distanze sui mezzi.Codacons: “Impensabile pensare di ripartire con migliaia di persone che si muoveranno a Milano ed in tutta la Lombardia sui mezzi di trasporto pubblico senza le necessarie garanzie. – afferma il Presidente del Codacons, Marco Donzelli. O ATM e Trenord garantiranno il distanziamento sociale sui mezzi oppure dovranno mettere a disposizione dei trasportati guanti, mascherine e gel disinfettante prima di poter accedere sui mezzi, oltre a controllare, necessariamente, il numero di persone massimo che possono accedere sul mezzo.In caso contrario i trasporti pubblici devono rimanere chiusi, altrimenti saranno ritenuti responsabili se qualcuno contrae il contagio all’interno del mezzo di trasporto.
Invieremo diffida ad ATM, Trenord ed al Comune di Milano e presenteremo un esposto alla Procura della Repubblica a tutela della salute della collettività.”

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma capitale. Atac e Atm: bilanci a confronto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 novembre 2016

atac trasporti romaRoma. Sintesi dell’intervento del segretario dell’Aduc, Primo Mastrantoni, al convegno organizzato il 22/11/2016 dall’associazione La Marianna e Fondazione Einaudi su trasporti e rifiuti a Roma. Nell’aprile scorso la candidata a Sindaco, Virginia Raggi dichiarò che l’Atac, l’azienda dei trasporti pubblici romani, “è un fiore all’occhiello per Roma”. Vediamo alcuni dati riferiti al 2015.
a) L’eta’ media delle vetture e’ di 12 anni;
b) 179 sono i milioni di km/vettura percorsi da Atac e Roma Tpl (-6,2% rispetto al 2014);
c) -6,6% la differenza tra il servizio programmato ed effettuato;
d) 653.445 sono le corse soppresse (-22% rispetto al 2014);
e) 53,2% le corse di superficie soppresse per guasti alle vetture;
f) 51% le corse soppresse della metropolitana per mancanza di personale;
g) -6,6 milioni di biglietti venduti rispetto al 2014.
Se confrontiamo i bilanci di Atac, con il proprio Piano Industriale e con quelli dell’Atm, azienda di trasporto pubblico di Milano, le “sorprese” aumentano.I dati si riferiscono ai bilanci 2015.
Atac: Piano industriale e bilancio.
Prima di esaminare i bilanci Atac e Atm e’ opportuno effettuare un confronto tra quanto previsto dal Piano Industriale dell’Atac, il documento, cioe’, che illustra in termini qualitativi e quantitativi le intenzioni del management relative alle strategie competitive dell’azienda, le azioni che saranno realizzate per il raggiungimento degli obiettivi strategici e soprattutto diffonde la stima dei risultati attesi e il bilancio dell’Atac stessa.
I valori sono approssimati.
atmVetture/Km: il Piano Industriale prevedeva 171 milioni, quelli effettuati sono stati 150 milioni.
Costi della produzione: il Piano Industriale prevedeva 945 milioni di euro, quelli effettivi sono stati 1 miliardo di euro.
Quindi, alla diminuzione dei km percorsi si è registrato un aumento dei costi!
Margine Operativo Lordo (livello di autofinanziamento): il Piano Industriale prevedeva 100 milioni, quello effettivo è stato di 57 milioni. Costo del personale: complessivamente 537 milioni, per dipendente 45.250 euro. Il costo del personale assorbe in sostanza il Valore Aggiunto, pari a 593 milioni, con conseguenze negative per l’autofinanziamento. Si rileva l’alta conflittualità con il personale che e’ costata 1.9 milioni di euro nel 2015. Perdita di esercizio: il Piano Industriale prevedeva 43 milioni, invece, e’ di 79 milioni.
Debiti: in totale ammontano a 1 miliardo e 350 milioni.
Atac e Atm: bilanci a confronto.
Utile e perdite: Atm utile di 24 milioni, l’Atac perdita di 79 milioni.
Debiti: Atm ha debiti per 711 milioni, l’Atac per 1.350 milioni.
Pubblicita’: Atm ha incassato 18 milioni, l’Atac 8 milioni.
Multe: Atm ha incassato 8 milioni, l’Atac 1 milione.
Interessi passivi: Atm 1 milione, Atac 10 milioni.
Fatturato per dipendente: Atm 110mila, Atac 83mila.
Margine Operativo Lordo (livello di autofinanziamento): Atm 163 milioni, Atac 57 milioni.
Considerato che la Sindaca Virginia Raggi è stata consigliere comunale dal 2013 al 2015, e quindi in grado di conoscere la situazione, appare difficile sostenere l’Atac come “fiore all’occhiello di Roma”. Evidentemente di marziani in Consiglio Comunale ce n’erano diversi. (fonte ADUC Associazione per i diritti degli utenti e consumatori)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »