Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘atmosfere’

Suggestioni oniriche: Potential Energy

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 Maggio 2011

Torino Sabato 21 e Domenica 22 Maggio – ore 10-23 Green Box, Via Sant’Anselmo 25, Potential Energy quando la musica è arte e l’arte diventa musica Suoni e visioni nell’appuntamento mensile di Green Box:
Sabato 21 la Voce del mezzosoprano Monica Tagliasacchi e il live dei Musamusè inaugurano la Mostra collettiva “Suggestioni oniriche”.
Domenica 22 saranno la voce di Bryda e le immagini del documentario “Bundì Bundì – Canto per l’Alta Langa” a chiudere la collettiva.
La mostra “SUGGESTIONI ONIRICHE” mette a confronto quattro artisti: Francesco Aceto, Alberto Ceresa, Francesca Eleonora Lando, Fabio Petani, le cui opere celano recondite visioni, stati d’animo, ricordi e frammenti di sogni. I soggetti, reali o astratti, sono immersi in atmosfere oniriche, surreali e come sospese, il passato riaffiora nel presente, i sogni diventano visioni e la realtà è alternativa ed illusoria.
La mostra “Suggestioni Oniriche” sarà visitabile sabato 21 e domenica 22 maggio dalle 10 alle 23. Ingresso libero. Vernissage (sabato): alle ore 18 esibizione di Monica Tagliasacchi, che intonerà la celebre Habanera di Carmen. A seguire, alle ore 19, live dei Musamusè.
Finissage (domenica): alle ore 18 esibizione di Bryda. A seguire, alle ore 21, in collaborazione con l’associazionePiemonte Movie, proiezione del documentario “Bundì Bundì – Canto per l’Alta Langa” (di Sandro Carnino e Giulio De Leo, 64′, 2009), un viaggio alla ricerca delle tradizioni musicali dell’Alta Langa raccontate attraverso i volti, i canti e la voce della gente. Presenta il film il regista Sandro Carnino.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Passeggiata letteraria nel Castello di Casanova

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 gennaio 2011

Castello di Spessa a Capriva del Friuli, sera di San Valentino,  cibi stuzzicanti, nel nome e nella sostanza, accompagnati ciascuno da una musica, interpretata dal vivo: si inizia con La seduzione e il peccato (cappesante al profumo di agrumi di Sicilia e rosmarino), si prosegue con Il gioco ed il capriccio (carezze di Granzoporo e noci di Mare), e via via con altre inconsuete portate fino alle Dolcezze e provocazioni d’Oriente (goloso cofanetto di pasta di mandorle).
Atmosfere settecentesche, cibi raffinati, grandi vini: questi gli ingredienti di  “San Valentino nel Castello di Casanova”, due giorni da trascorrere nel rilassante scenario del Collio goriziano, terra di nobili vini. Ad attendere gli innamorati,  una sorpresa in camera, benvenuto nel resort  in nome di Casanova,  e una romantica passeggiata letteraria fra alberi secolari, bersò, balconate ornate di statue del parco del castello : 10 tappe scandite da tabelle in ferro battuto dove sono incise frasi di Casanova sull’amore, le donne, l’amicizia, la vita. E ancora: una camminata en plein air fra le viti delle tenuta che circonda il castello; una visita alla cantina di invecchiamento duecentesca, la più antica e scenografica del Collio, con degustazione guidata vini, definiti “di qualità eccellente” da Casanova nelle sue Memorie; un pranzo goloso davanti al caminetto a base di piatti e prodotti del territorio nell’Hosteria del Castello, ricavata dalla ristrutturazione di vecchi rustici e affacciata sul green di un campo da golf a 18 buche; una Vespa gialla, a  disposizione per vagabondare in libertà fra le dolci colline del Collio. E per finire, la Cena della seduzione a lume di candela.
Un susseguirsi di nobili signori e illustri personaggi hanno segnato la storia e la vocazione all’ospitalità del Castello di Spessa, dove oggi sono state ricavate 15 eleganti suites arredate con mobili del’700 e’ 800 italiano. Il Castello è il cuore di un ampio Resort con campo da golf, Azienda vinicola, l’elegante Tavernetta al Castello con un eccellente Ristorante Gourmand e 10 camere dall’atmosfera country chic, e la caratteristica Hosteria del Castello.  Pacchetto: per 2 pernottamenti a persona €  270,00 € se si pernotta al Castello e € 225,00 € se si sceglie la Tavernetta al Castello.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

«Dal paesaggio alle atmosfere astratte»

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 settembre 2010

Torino dal 24 settembre al 24 ottobre – inaugurazione il 24 settembre alle ore 18.00 – viale Balsamo Crivelli 11 (Parco del Valentino) Promotrice delle Belle Arti (Orario: 10,30-12,30/ 16,30-19,30, festivi 10,30-12,30, lunedì chiuso)  rassegna di mostre personali dedicate ai soci di questa Società culturale e artistica fondata nel 1842, la prima in Italia. Di sala in sala si possono vedere opere tradizionalmente figurative, sculture astratte in ferro, paesaggi permeati da un particolare lirismo, delicati acquerelli, composizioni dai vivaci colori, lavori risolti con un suggestivo simbolismo, pagine legate all’attuale ricerca espressiva. Si passa, quindi, dalle esperienze di Giampiero Actis a quelle di Ezio Balliano, dallo scultore Carlo Bellomonte ad Enrica Berardi e Cristina Calderoni.  Proseguendo s’incontrano Mariella Chirone Guglielminetti, Maria Lilla Cimini, Lidia Delloste, Franco Fissore, Valentina Ruospo, Anna Velliscig e Carmela Vinciguerra. In tale ambito, si ricordano i quadri di Pippo Bercetti, collocati nel salone, che esprimono un clima di interiore poesia che sottolinea porti e imbarcazioni, alberi e corsi d’acqua. Dopo la retrospettiva in piazza Conte Rosso ad Avigliana, vengono nuovamente esposti i dipinti di Antonio Scarpino. Il suo travagliato percorso pittorico trova in questa occasione una ulteriore possibilità per comunicare visioni, sensazioni, tensioni emotivo-esistenziali.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Silvia Argiolas: I and I

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 giugno 2010

Milano fino al 23/9/2010 via Solferino, 44 Antonio Colombo a cura di Maria Chiara Valacchi  Antonio Colombo inaugura un nuovo progetto di LITTLE CIRCUS, spazio situato all’interno della galleria dedicato ai progetti speciali, con la personale di Silvia Argiolas dal titolo “I and I” a cura di Maria Chiara Valacchi.Silvia Argiolas, nata a Cagliari nel 1977, dipinge con una tecnica ad olio mista a smalto, paesaggi incantati dove vivono personaggi bizzarri, animali dalle strane fattezze che simbolizzano le angosce e le speranze della società contemporanea. Atmosfere gotiche si mischiano al sogno, faune e flore irriverenti creano composizioni in cui perdersi tra colori brillanti e forme inconsuete. Nelle raffinate opere di Silvia Argiolas lo scenario si compenetra con esseri antropomorfi che nascono da specchi d’acqua e diventano ora ramo, ora fiore.  Uccelli senza becco, bozzoli che prendono vita da terre e da cieli variopinti e si trasformano in scie di rose meravigliose. Una trasmutazione da corpo ad anima che trova le sue origini nel significato del paradigma -I and I-; Io e me, io e Dio, un passaggio figurato da corpo a spirito che da il titolo alla mostra. Nuvole di fiori pervadono lo spazio e formano disegni scomposti che si distribuiscono nel cielo. La Rosa, protagonista, rappresenta in questi lavori il simbolo della realtà in divenire, dell’elevazione spirituale dell’uomo, dell’evoluzione da stato profano a sacro. Carcasse informi si liberano da problematiche terrene, volano leggere e colorano cieli notturni e atmosfere inquiete a simbolo di speranze ritrovate. (angiolas)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mei Zeqian: Riding

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 Maggio 2010

Cagliari fino al 30/5/2010Via Barcellona, 75 Spazio d’arte contemporanea (In)visibile  di Thomas e Bernhard Lehner a cura di Bianca Laura Petretto  Si tratta di un appuntamento artistico, proposto all’interno di una collaborazione nazionale voluta da due strutture espositive all’avanguardia che promuovono e investono in giovani talenti con pro-duzioni d’arte contemporanea.  Nella mostra i volti, le sagome, le atmosfere, i luoghi e le cose introducono aspetti del mondo liquido che guarda silenziosamente la realtà solida, caotica e rumorosa. Le memorie, l’umanità, le solitudini si trasfor-mano e non hanno speranza, destinate a una distruzione sterile. I gesti divengono simboli di una morte che segna un nuovo ciclo, una nuova vita. Il silenzio, le macerie, le antiche sonorità forse possono permettere, in uno stato differente e trasformato, di guardare con occhi nuovi la realtà. Le immagini sono fatte per narrare e per stimolare il pensiero, per denunciare l’assurda incapacità di ascolto del mondo rumoroso; storie note, antiche e nuove, storie senza futuro, ma con la determinazione del cambiamento. Mei Ziqian prende in pre-stito l’idea di Fitzgerald: -bisognerebbe poter comprendere che le cose sono senza speranza e tuttavia essere decisi a cambiarle-, stando nella modernità. (mei)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

José Ortega. Realismo e identità mediterranea

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 settembre 2009

Segadora y burro,Chieti Via C. de Lollis, 10, Museo d’arte Costantino Barbella Paglione. A seguito del successo di pubblico gli organizzatori hanno deciso di prorogare fino al 4 ottobre la rassegna José Ortega. Realismo e identità mediterranea a cura di Gianfranco Bruno e Alfredo Paglione. Molti sono stati i visitatori che hanno affollato le sale del Museo d’Arte Costantino Barbella di Chieti per ammirare le atmosfere mediterranee dell’artista spagnolo. Uno straordinario percorso espositivo composto da 113 opere provenienti da musei e collezioni private abruzzesi, tra cui le dieci xilografie del ciclo El Terror, esposte per la prima volta in Italia meditate e realizzate da Ortega all’inizio degli anni Cinquanta durante la sua detenzione nelle carceri spagnole a seguito di una condanna a dieci anni per attività contro il regime franchista. L’arte di Ortega compare sulla scena spagnola negli anni della guerra civile ed ha il suo massimo sviluppo durante il periodo della dittatura franchista con una connotazione decisamente “politica”. La sua è un’arte di impegno che, anche senza indulgere ad aspetti propagandistici ed illustrativi, mette in primo piano problemi della vita sociale, come la condizione contadina, la sopraffazione del potere, lo snaturamento dell’identità individuale in un paese oppresso.  Tutti i lavori di Ortega: la pittura, la ceramica, il mosaico, l’affresco e, soprattutto, l’incisione, nascono da un’emozione potente e duratura, dall’ossessione per i volti travagliati dalla miseria, dalla sofferenza di uomini alienati dal duro lavoro. Artista dotato di eccezionale sensibilità  famoso per i suoi mietitori, per le raccoglitrici di olive, per i pescatori trasforma i contenuti in fatti e simboli. (Segadora y burro)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Virginio Quarta: Sguardi dalla Costa

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 luglio 2009

quartaRavello (SA) fino al 3/9/2009 Palazzo Sasso  via S. Giovanni del Toro, 28 Quarta riassume la sua Costa nell’atmosfera canicolare che invade i giardini e le terrazze di colori che si slanciano sull’azzurro del cielo e che di notte diviene schermo buio sul quale l’universo disegna le sue figure stellari. Sono terrazze trasformate in punti di osservazione, luoghi del racconto, dai quali l’artista salernitano guarda, inquadra l’immagine e l’asseconda all’emotività della pittura, ai suoi tempi narrativi.  Una mostra, dunque, che parte dalla pittura, dalla sua azione di svelare luoghi e atmosfere. -Partire dalla pittura – osserva Massimo Bignardi -, dai dipinti e dagli acquerelli che Virginio Quarta ha dedicato alla Costa di Amalfi nella sua lunga attività di artista, per rileggere una delle esperienze piu’ significative della cultura salernitana degli ultimi tre decenni. Partire dalla pittura, cioe’ dalla quotidiana relazione con gli strumenti tradizionali del fare, per immettersi in quel viaggio scandito da immagini, orientato da segni che dialogano con le sollecitazioni emotive dei contrasti di colore, insomma in registri ideativi che hanno coniugato e coniugano dettati diversi di figurazione, rendendo conto, di volta in volta, della continuità dello sviluppo. Dipinti, disegni, ceramiche che, dagli anni settanta, giungono ad oggi tracciando un percorso di immagini che si susseguono con rapidità, spesso accavallando ricordi a ricordi, fino a sperdere ogni possibile connessione con la configurazione e farsi sguardo dell’anima-.  È un’immagine che nei dipinti recenti si fa specchio di un dettato narrativo intimo, sussurrato, appena trascritto dal colore.
Virginio Quarta, (Taranto 1938), Si stabilisce a Salerno con la famiglia all’inizio degli anni cinquanta: dal 1954 al 1958 frequenta il liceo artistico di Napoli, dove studia, tra gli altri, con Eugenio Scorzelli, Guido Tatafiore e Renato Barisani. Dal 2005 una sua opera e’ nella Collezione Permanente del Fondo Regionale d’Arte (quarta)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Paola Cantini 5tet

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 luglio 2009

bejaflor.Mestre La Cascina 16 luglio ore 21.45 – Agriturismo (, via Berna 5) Le canzoni dei creatori della Bossanova (Jobim, Baden Powell, Jorge Benjor) vengono rivisitate in chiave jazzistica, plasmate dal fraseggio vocale di Paola Cantini che mette in evidenza sensibilità ritmiche di indubbia originalità. Le evoluzioni solistiche del pianoforte e il tappeto ritmico degli altri strumenti completano il suono morbido ispirato alle atmosfere “Sol, sal e mar” delle spiagge della Rio degli anni d’oro. Il quintetto riprende quindi l’attività musicale iniziata 10 anni fa arricchendola delle esperienze maturate in ambiti musicali diversi nel corso degli ultimi anni. Paola Cantini (voce), Massimo Di Giulio (piano-tastiere), Sergio Baggetto (chitarra), Marco Catinaccio (percussioni-batteria), Federico Borso (basso) http://www.ubijazz.it (bejaflor)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La storia di stella Shilova”

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 marzo 2009

stella-shilova1Fashionstargroup la presenta al Carlton Baglioni Hotel di Milano quale innovativo progetto di video comunicazione unconventional per marchi di lusso. “La storia di stella Shilova”, ruba i trucchi del linguaggio cinematografico per immergere i brand di lusso in una dimensione nuova di cui le atmosfere di altri tempi sono protagoniste. Nel video, le cui riprese hanno avuto luogo nella suite Art Decò del Carlton Baglioni Hotel, Fashionstargroup presenta brand del lusso e dei gioielli in una situazione raffinata che ricorda le atmosfere degli anni ’20 e ’30. Nel promo presentato in anteprima durante la serata sono stati utilizzati come soggetti prodotti in linea con la mission del progetto: i gioielli di Scavia, Pianegonda e i marchi di altre aziende prestigiose Tivioli, Tincati e Frette. Tra i personaggi de “La Storia di stella Shilova” anche l’attore Edoardo Costa.  Per raggiungere il massimo risultato stilistico-visivo, Fashionstargroup si avvale per i propri progetti di un team di esperti nel fashion style, video-produzione, grafica, fotografia e copyart,   tra cui Francesco Attolini, Cristiano Ceretti , Andrea Sartori e Luis Maruri. L’evento al Carlton Baglioni Hotel ripropone le atmosfere da sogno di “La storia di stella Shilova”, dove gli ospiti saranno chiamati a tuffarsi nel passato sospendendo per una notte giudizi e razionalità, lasciandosi conquistare da una star senza tempo…  Dopo Milano, Fashionstargroup volerà a Mosca per raccontare anche in Russia i segreti de “La storia di stella Shilova”. (foto stella shilova)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »