Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘autoimmuni’

Filler e malattie autoimmuni

Posted by fidest press agency su martedì, 20 luglio 2021

By dottor Felice Strollo, presidente dell’Accademia Italiana di Medicina Anti-Aging (AIMAA). Le persone affette da malattie autoimmuni (come la tiroidite di Hashimoto o l’artrite reumatoide) possono fare tranquillamente i filler? Ma anche alcuni pazienti che non partono con una malattia autoimmune di base, nel tempo, possono presentare la comparsa di una forma di autoimmunità. Allora ci siamo chiesti: non sarà meglio in questi soggetti evitare i filler in quanto tali? La presenza di anticorpi si accentuerà con l’applicazione dei filler? E chi ha familiarità con l’autoimmunità non rischia la comparsa di una risposta autoimmunitaria che prima non esisteva? Sono domande che non hanno ancora una risposta, ma il mondo della medicina estetica sta provvedendo a colmare questo gap di conoscenza e una sessione del Congresso della SIME sarà dedicata appunto a questi temi.I dubbi sono nati dalla constatazione che l’uso dell’acido ialuronico in medicina estetica può scatenare qualche reazione proprio perché si tratta di una molecola che non essendo ‘estranea’ all’organismo, quando viene iniettata è vissuta come qualcosa da ‘elaborare’. Di certo, prima di sottoporre un paziente a trattamenti di medicina estetica, è molto importante verificare il suo stato di salute globale e l’eventuale presenza di segnali di autoimmunità, come la presenza degli anticorpi anti-tiroidei (antitireoglobulina e antiperossidasi).Ma in tema di medicina estetica e autoimmunità non riguarda solo ai prodotti applicati, ma anche le metodiche utilizzate, che possono anch’esse provocare una risposta immunitaria. È il caso ad esempio del ‘danno da ago’. Nei prossimi anni dedicheremo grande attenzione alle risposte immunitarie da piccoli traumi, e andremo ad approfondire temi come la diagnostica e le reazioni ritardate all’acido ialuronico in rapporto alle caratteristiche immunitarie, alla cute e al sistema immunitario del paziente. Per migliorare le conoscenze in questo campo abbiamo messo a punto un semplice questionario di 16 domande che, se utilizzato in ogni ambulatorio di medicina estetica, potrebbe darci informazioni ‘real life’ preziose sul paziente. La raccolta di questi dati offrirà grandi vantaggi in termini di sicurezza, sia dei medici, che soprattutto dei pazienti.“La sicurezza del paziente è sempre al primo posto tra le priorità della medicina estetica – sottolinea il presidente SIME Emanuele Bartoletti – Molti eventi avversi descritti sono dovuti a reazioni immunitarie dovute ai più diversi fattori. La qualità delle sostanze iniettate è importantissima, come fondamentale è lo studio del paziente prima di qualsiasi terapia. Diffidare di chi ci tratta senza averci sottoposto ad un check up di medicina estetica e di chi esegue trattamenti a basso costo: i materiali di qualità hanno sempre un alto costo e il medico non riduce il suo guadagno…”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

Nuovi scenari su malattie autoimmuni

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 luglio 2010

Il nostro corpo possiede in sé forze rigenerative in grado di combattere un grande numero di malattie. Da sempre è noto che l’organismo stesso può autoregolarsi e attivare processi di autoguarigione, e gli studi in questo campo, negli ultimi anni, sono venuti a configurarsi come una delle frontiere più promettenti della medicina. A esplorarla, in Italia, c’è Cerifos, centro milanese di ricerca e formazione scientifica che si occupa di immunologia ed endocrinologia. «Cerifos si concentra su progetti scientifici innovativi, correlati soprattutto all’impiego terapeutico delle citochine autologhe -commenta Samorindo Peci, direttore scientifico di Cerifos-. Queste molecole proteiche, prodotte dal nostro stesso organismo, sono in grado di influenzare il comportamento di altre cellule e di innescare naturalmente processi di autoregolazione, riparazione e rigenerazione di tessuti compromessi. La ricerca sulle terapie citochimiche e citoplasmatiche di tipo autologo ha quindi la potenzialità di aprire nuovi scenari su malattie autoimmuni, sul diabete di tipo I e II e su varie disfunzioni ormonali che, fino a oggi, si sono dimostrate resistenti alle terapie standard».
Operando in un settore all’avanguardia, il centro Cerifos è attento a tutti gli sviluppi della ricerca nel campo dell’immunologia, dell’endocrinologia e della medicina rigenerativa. In quest’ottica, il portale http://www.cerifos.it è stato creato per offrire, a medici e pazienti, aggiornamenti sugli ultimi risultati di studi italiani e internazionali. Il sito internet raccoglie e mette a disposizione documenti, di taglio sia scientifico sia divulgativo, provenienti da prestigiose università (fra cui Stanford, Heidelberg, Bristol), cliniche e centri di ricerca in tutto il mondo che si stanno concentrando sulle prospettive della medicina rigenerativa.
Samorindo Peci Laureato in Medicina e chirurgia all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, Samorindo Peci ha conseguito, nello stesso ateneo, un Master in endocrinochirurgia e un Dottorato di ricerca in scienze metaboliche, endocrinologia ed endocrinochirurgia sperimentale; inoltre, ha seguito corsi di perfezionamento sulle malattie rare e sulla psiconcologia in scene cliniche. È stato advisor dell’Unhcr (agenzia Onu per i rifugiati) per interventi umanitari in Africa e nei Balcani e ha svolto attività di docenza come professore a contratto di Farmacologia all’Università Politecnica delle Marche. Attualmente è direttore scientifico del centro Cerifos di Milano, realtà all’avanguardia nella ricerca su immunologia, endocrinologia e malattie rare. I suoi studi professionali hanno sede a Milano, Bergamo, Veleso (CO) e Monte Colombo (RN).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’immunità parlamentare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 aprile 2009

Viareggio, 3 aprile ore 21 presso la libreria Fahrenheit 451 via Cavallotti 64 Giovanni Russo Spena (direzione naz. PRC, già membro comm. antimafia)  e l’autore Marco Ottanelli presentano il libro “Auto Immuni. Storia di come il potere in Italia assolva sé stesso” è uscito in concomitanza con l’approvazione della legge che sospende i processi per le “alte cariche” del nostro Paese. L’autore, Marco Ottanelli – giornalista redattore del periodico on line http://www.democrazialegalita.it  ha voluto, con questo testo, rispondere con argomentata e documentata conoscenza all’induzione facile dell’emergenza istituzionale, e alle superficiali affermazioni sui poteri, compiti, prerogative della classe politica dirigente in Italia e all’estero. Un testo chiaro, leggibile, ma che non trascura nulla di quello che, da diritto (l’immunità parlamentare), si è trasformato in uno specifico privilegio per pochi individui sotto il cielo della democrazia repubblicana.  “Auto immuni” non fa ridere, non pretende neppure di indignare: cerca e riesce a informare. E’ una ricerca – mai pedante, documentata e sorprendente- su come e per quali necessità il potere politico italiano si è voluto appunto auto-immunizzare dal controllo dei cittadini e dagli organi preposti alla garanzia: la stampa e magistratura. Si parte dalla Assemblea Costituente e dall’art. 68 in essa approvato; poi gli anni della Giunta che non autorizzava mai ‘a procedere’ fino alle riforme tentate e riuscite nell’ultimo ventennio: Bozza Boato, Lodo Maccanico Schifani, fino a oggi, con l’approvazione del Lodo Alfano. Sapere, tra le altre cose, che in nessun paese occidentale esiste l’immunità per le “alte cariche dello stato”, in nessun paese democratico, nessuno, è fondamentale per non lasciarsi travolgere dai giochi spericolati di un potere che ci crede, e ci vuole, ignorante platea.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »