Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Posts Tagged ‘automedicazione’

Automedicazione, i farmaci adatti per ogni vacanza

Posted by fidest press agency su domenica, 7 agosto 2022

Il consiglio sui farmaci da portare in vacanza può dipendere anche dal tipo di vacanza: ecco quindi un vademecum realizzato da Assosalute per comporre il kit di automedicazione più adatto ai progetti vacanzieri, che siano al mare, in montagna o nelle città d’arte, all’insegna dell’avventura, del relax o della cultura, è importante non farsi trovare impreparati alle insidie che rischierebbero di compromettere la salute. Da ricordare che i farmaci vanno portati nelle loro confezioni originali al fine di avere sempre a portata di mano il foglietto illustrativo per poterli conservare e assumere nel modo corretto e che, se un disturbo persiste per qualche giorno o dopo qualche giorno peggiora, anche in vacanza, meglio consultare un medico. Escursioni in montagna e trekking. Portate con voi, oltre agli occhiali da sole, la crema solare, per essere sempre protetti dall’esposizione ai raggi del sole (si consiglia una 50+). Soprattutto in alta quota, vento e temperatura possono rendere meno consapevoli dei possibili danni causati dal sole all’epidermide direttamente esposta. In caso di scottature potete far ricorso anche a farmaci di automedicazione da applicare direttamente sulla pelle arrossata, contenenti sostanze ad azione antisettica ed emolliente, che limitano la sensazione di bruciore sulla parte lesa, dopo averla bagnata con acqua fredda e asciugata con tessuti morbidi.Inoltre, in montagna si è esposti a repentini cambi di clima e, quindi, di temperatura: se non si è equipaggiati in modo corretto con indumenti adeguati (una giacca antivento e antipioggia, felpe o pile) si può essere più facilmente vittime di affezioni alle vie respiratorie che possono essere affrontate, specie se accompagnate da malessere generale e da un rialzo della temperatura corporea, da farmaci ad azione antinfiammatoria e antipiretica. Kayak, rafting, surf. Se la vacanza prevede questo tipo di attività il rischio di cadute e botte può essere dietro l’angolo. In caso di sbucciature, disinfettate subito la ferita con cura per minimizzare il rischio di infezione e applicate farmaci ad azione antisettica e cicatrizzante. Per quanto riguarda il gonfiore e il dolore derivanti da possibili traumi da contusione, tenete sempre a portata di mano ghiaccio secco o spray, l’arnica a freddo e, se necessario, utilizzate medicinali di automedicazione a base di eparinoidi e sostanze capillaroprotettrici, utili a favorire il riassorbimento dell’ematoma, specie se esteso. In questo caso per ridurre gonfiore e infiammazione possono essere utili farmaci ad azione antinfiammatoria in gel o crema da applicare sulla zona lesa. Mentre si pratica sport (e non solo) è importante mantenersi sempre idratati assumendo molta acqua o bevande ricche di sali minerali, che, oltre a prevenire il rischio di fastidiosi crampi, assicurano un buon rendimento muscolare, evitando la disidratazione. Gita in barca o spostamenti in traghetto o aliscafo. Per evitare di iniziare male la vacanza o rovinarsi momenti di relax con il “mal di mare” (la cosiddetta cinetosi), conviene fare un leggero spuntino, con cibi asciutti, prima di partire, bevendo poco ed evitando bevande gassate che, aumentando la quantità di gas nello stomaco, favoriscono la comparsa della nausea, così come sigarette, alcol e caffè, che stimolano la secrezione acida nello stomaco. Quello che può fare la differenza è giocare d’anticipo, assumendo farmaci antiemetici, disponibili in compresse o chewing-gum, che agiscono dopo meno di mezz’ora dall’assunzione e possono rimanere attivi per 3-6 ore. Obiettivo abbronzatura. Se l’obiettivo è una tintarella graduale e perfetta (ma anche protetta), ricordatevi di esporvi al sole nelle prime ore della mattina e nel pomeriggio (dopo le 16), quando i raggi UV sono filtrati più efficacemente dall’atmosfera. Scegliete poi prodotti protettivi, come creme, oli, stick e latti, con cura, individuando il fattore di protezione in base al vostro fototipo. Maggiore attenzione deve essere rivolta alla protezione della pelle dei bambini sotto i 6 mesi di età evitando la loro esposizione diretta al sole, anche per pochi minuti, e scegliendo le creme con protezione massima. Dopo un bagno rinfrescante, ricordatevi di risciacquare il capo e il corpo con acqua dolce: il salino determina infatti una lacerazione della pelle. Piscina e relax in campagna. Nelle giornate in piscina, attenzione a micosi e verruche. Utilizzate sempre le ciabatte, in quanto i luoghi più umidi favoriscono la proliferazione di funghi, facilmente contraibili attraverso il contatto. Inoltre, è buon uso non condividere i teli da bagno perché aumentano il rischio di trasmissione. Per rimediare a eventuali piccoli disturbi di questo tipo, ovvero nel caso di infezioni fungine (c.d. micosi), ricordarsi di tenere in casa o mettere in valigia antimicotici per uso topico. Città e musei. Visitando le città in piena estate, attenzione agli sbalzi di temperatura: il passaggio da un ambiente refrigerato, ad esempio un museo, una chiesa o un luogo antico, all’esterno o viceversa, può causare l’insorgere di sintomi da raffreddamento come raffreddore, tosse e mal di gola. Meglio portare sempre con sé qualcosa con cui coprirsi le spalle e la gola, mettendo in valigia spray nasali ad azione decongestionante contro raffreddore o naso chiuso, antitussivi in caso di tosse mentre, se compare mal di gola, oltre a sostanze ad azione balsamica, si possono impiegare antisettici e disinfettanti del cavo orale per contrastare eventuali microorganismi. Viaggi in mete esotiche. Se la vostra meta è l’estero attenzione ai problemi all’apparato gastrointestinale, che in vacanza, complice il cambio di abitudini, può perdere il proprio ritmo abituale. Se avete approfittato delle riaperture post pandemia per esplorare mete particolarmente esotiche, meglio fare attenzione il più possibile all’igiene dei posti in cui consumate i pasti. Inoltre, è sempre meglio comprare acqua in bottiglia per evitare problemi di dissenteria dovuti a germi presenti nell’acqua, che potrebbe non essere controllata. Per affrontare eventuali episodi di diarrea, portate con voi oltre ai medicinali a base fermenti lattici, in grado di ripristinare in tempi rapidi la normale popolazione batterica intestinale, anche degli inibitori della motilità dell’intestino. (fonte: doctor33) (abstract)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Automedicazione: attenzione pericoli

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 novembre 2011

Procaina Peter, iniezioni/infiltrazioni contro...

Image by pizzodisevo via Flickr

Alcune piccole patologie quotidiane che possono riguardare da vicino noi ed i nostri cari, possono essere trattate e curate con semplici soluzioni, anche senza ricorrere all’intervento specifico di un medico.Automedicarsi significa curare da soli piccoli malanni o disturbi passeggeri che possono non richiedere l’intervento del medico, tra i più comuni: la tosse, un semplice raffreddore, un episodio di stitichezza.Per tali ragioni, i farmaci che consentono la risoluzione dei problemi di salute più comuni sono soliti essere chiamati farmaci di automedicazione.
La stragrande maggioranza delle famiglie italiane per le quali l’automedicazione sembra essere quasi un rituale, conserva a tal fine, in apposite nicche della propria abitazione ed in spazi a tal uopo dedicati (per i più attenti, quelli meno, le lasciano dappertutto) pillole, compresse, sciroppi e medicamenti di ogni tipo che, vengono utilizzati e riutilizzati di anno in anno, spesso senza una consulenza medica. Comportamenti, questi, che possono essere pericolosi in casi non remoti.
L’utilizzo dei farmaci e la loro conservazione in maniera adeguata costituiscono regole fondamentali per moderni buoni padri famiglia (ma il discorso vale chiaramente anche per le madri e per gli adulti in generale). Non solo perché in nessun caso bisognerebbe facilitare la possibilità che i bimbi entrino in contatto e magari ci giochino ma, soprattutto, perché sarebbe buona regola che nell’armadietto dei farmaci di casa trovassero posto solo quei farmaci destinati alla automedicazione e di conseguenza tutti quelli prescritti dal medico, per terapie acute andrebbero eliminati, anche se la confezione non è stata esaurita completamente, al termine del percorso clinico individuato dal proprio sanitario, salvo quelli destinati a malati cronici, per i quali la presenza in casa diventa nella gran parte dei casi un salvavita.Per tali ragioni è opportuno lanciare un semplice decalogo costituito da dieci semplici regole per una automedicazione in tutta sicurezza:
1. L’automedicazione responsabile è il trattamento di piccoli problemi, disturbi passeggeri, sintomi semplici – che abbiamo imparato a riconoscere chiaramente per esperienza diretta – attraverso l’assunzione dei farmaci che non richiedono la prescrizione medica.
2. Automedicarsi responsabilmente vuol dire attenersi alle modalità di un impiego corretto del farmaco verificando che la confezione riporti il bollino rosso che contraddistingue i soli farmaci per automedicazione. Perciò leggere sempre il foglietto illustrativo e verificare sempre la data di scadenza.
3. L’automedicazione deve sempre essere semplice e di breve durata. Se i sintomi persistono o compaiono nuovi disturbi è necessario interrompere la terapia e consultare il proprio medico curante.
4. L’automedicazione nella donna incinta o durante l’allattamento è particolarmente delicata. Meglio chiedere consiglio al medico.
5. Evitare di assumere più farmaci contemporaneamente senza un parere medico. Se si soffre di qualche allergia, è necessario accertarsi che tra i componenti del medicinale non ci siano sostanze verso le quali si sa di essere ipersensibili.
6. Al momento dell’acquisto verificare con il farmacista se il farmaco scelto può essere assunto contemporaneamente con altri di altre eventuali cure in corso.
7. Utilizzare i farmaci secondo le istruzioni del foglietto illustrativo. L’alcol può avere effetti sull’efficacia e sui rischi contemplati da alcuni farmaci.
8. Conservare le confezioni conformemente alle istruzioni d’uso e tenere i farmaci sempre fuori dalla portate dei bambini.
9. Non utilizzare farmaci che non si conoscono soltanto perché consigliati da non esperti. Un farmaco efficace per una persona può non avere effetti o essere pericoloso per un’altra
10. L’impiego di medicinali senza il consulto del medico non deve MAI riguardare i farmaci acquistabili solo con ricetta medica. Non ricorrere MAI quindi all’autoprescrizione ossia all’assunzione di farmaci che necessitano di controllo medico. (Giovanni D’Agata)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmaci e contraffazione

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Cos’è un farmaco? Come distinguerlo da altri prodotti salutistici? Quali rischi di contraffazione si corrono per i medicinali acquistati online? Questi sono solo alcuni dei punti sviluppati nell’opuscolo “La Salute vien…clicc@ndo?” distribuito in 100.000 copie da Cittadinanzattiva – con il supporto di Anifa, Associazione Nazionale dell’industria farmaceutica dell’Automedicazione – in oltre 5mila scuole superiori di primo e secondo grado e presentato ufficialmente in occasione dell’VIII Giornata Nazionale della Sicurezza nelle Scuole. A breve, la Guida sarà disponibile anche sui siti web http://www.anifa.it e http://www.cittadinanzattiva.it.  Il progetto, nato dalla collaborazione tra la onlus – particolarmente attiva in materia di salute – e ANIFA mira a diffondere nei giovani la consapevolezza dei pericoli legati a un comportamento superficiale quando si ha a che fare con la propria salute ed il proprio benessere.  Un italiano su tre è propenso ad acquistare via Internet farmaci ed altri prodotti “salutistici”. I giovani, protagonisti assoluti in Rete, rischiano di essere un facile bersaglio delle tante email e dei banner che offrono soluzioni miracolose ai più disparati disturbi in materia di salute. Per dare una dimensione al fenomeno, basti pensare che tra le milioni di email circolanti in rete sotto forma di spam, 9 su 10 propongono “soluzioni terapeutiche” quali farmaci, ormoni, oppiacei, tutti dalla provenienza incerta. Inoltre, dati ufficiali stimano che circa il 50% dei prodotti per la salute acquistati via Internet (farmaci e non) sia contraffatto.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Automedicazione

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2010

“Il ricorso al medico di base anche per la scelta del medicinale necessario alla cura di patologie di lieve entità è garanzia di un uso sicuro, consapevole ed informato dei farmaci senza obbligo di ricetta”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), commentando favorevolmente i dati di una ricerca Eurisko secondo i quali “tre italiani su quattro si curano da soli per le malattie meno gravi, ma solo dopo essere stati istruiti dal medico di base”. “La nostra Unione è da tempo impegnata nel fornire ai cittadini preziosi consigli su quando si può ricorrere all’automedicazione, fornendo così gli strumenti per godere a pieno del diritto alla salute. E il dato secondo il quale Il 71% degli italiani e’ interessato a ricevere maggiori informazioni su questi farmaci -conclude Dona- conferma la ‘sete di conoscenza’ dei consumatori e l’importanza della nostra costante attività di informazione ed educazione”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come riconoscere l’influenza A

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 settembre 2009

Milano 10 settembre 2009 – ore 11.00 Via Varese 11,  Edelman Tosse, raffreddore, mal di gola, possono creare situazioni d’allarme per il dubbio di un eventuale contagio da influenza A, ma molto spesso si tratta solo di sintomi minori. Due esperti spiegheranno le differenze tra queste patologie i cui sintomi si possono attenuare con l’utilizzo dei farmaci da banco. Prof. Fabrizio Pregliasco,Professore di Virologia, Università degli Studi di Milano Dott. Aurelio SessaPresidente regionale, Società Italiana di Medicina Generale Un’iniziativa promossa da ANIFA-Associazione Nazionale dell’Industria Farmaceutica dell’Automedicazione

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Automedicazione in vacanza

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 giugno 2009

Milano 25 giugno 2009 – ore 11 Via Varese 11, Edelman se ne discuterà  Ornella Cappelli  Presidente Associazione Italiana Donne Medico. Un incontro promosso da Anifa, Associazione Nazionale dell’Industria Farmaceutica dell’Automedicazione Oltre 37 milioni di italiani si apprestano a partire per le vacanze: che si vada al mare, in montagna, o nelle città d’arte, per non rischiare di rovinarsi gli agognati giorni di riposo è utile seguire alcuni semplici consigli che aiutino ad affrontare le vacanze in sicurezza e tranquillità. Tra questi, è raccomandabile inserire in valigia alcuni farmaci di pronto utilizzo che in, caso di necessità, possono risolvere i più comuni disturbi legati alla “vita in vacanza”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Automedicazione: l’unica ricetta… è l’attenzione

Posted by fidest press agency su martedì, 12 Maggio 2009

Roma Giovedì 21 maggio 2009, ore 11.45 presso la sala Cristallo dell’Hotel Nazionale (Piazza Montecitorio, 131) L’uso dei farmaci da banco sta assumendo un ruolo sempre più importante nella gestione della propria salute da parte del cittadino.  Proprio per questo Anifa, Associazione nazionale dell’industria farmaceutica dell’Automedicazione, in collaborazione con il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha realizzato una campagna di informazione sull’automedicazione responsabile che sarà illustrata alla presenza di: Ferruccio Fazio Viceministro alla Salute Nell’occasione saranno presentati i dati della ricerca Eurisko sull’Automedicazione e gli italiani

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »