Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘autore’

Canzone d’autore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 luglio 2018

San Gimignano il 9 e il 10 agosto nel contesto di Calici di Stelle nelle notti delle stelle cadenti 36° edizione l’evento storico della Canzone d’Autore torna nella splendida cornice medioevale della Canzone di Montestaffoli. Il 9 agosto sarà l’anteprima, serata “omaggio a Rino Gaetano” dove gli artisti presenti oltre al loro brano porteranno una canzone di Rino. Un omaggio dovuto a questo cantautore del “nonsense” a cui in tempi passati era dedicato lo stesso evento e al quale siamo legati da stima ed affetto. Un cantautore innovatore i cui brani sono tuttora attuali.Il 10 agosto serata di premiazioni per le varie tematiche sia a giovani New Generation che a artisti di lunga carriera. L’evento conosciuto ed apprezzato da artisti, giornalisti ed addetti del settore è un momento di visibilità sia per i giovani artisti che per i cantautori affermati, dando una impronta di qualità insieme ad un piacevole ascolto per tutti di ogni età.Presentati da Roberto Onofri saliranno sul palcoscenico nelle due serate Flavio Oreglio e Luca Bonaffini (entrambi Premio alla Carriera, in occasione dei loro trent’anni di attività musicale), il primo scrittore e canta-attore, noto anche come il “poeta catartico” di Zelig, il secondo storico collaboratore di Pierangelo Bertoli e regista teatrale. Seguiranno Dario Gay ( ricordando il suo Premio Nonsense Rino Gaetano ), Alberto Lagomarsini,Le Soprano in un mini concerto, Carmine Torchia (Premio MusicaControcorrente), Claudia Cantisani ( dal Premio Biella Festival), Lorenzo Iuracà (Premio per l’interpretazione), Antonella Natangelo e la sua arpa lucente, Manola, Silvia Giannini, Lucia D’Errico…… prevista la presentazione dell’ultimo libro di Flavio Oreglio “L’Avventura Artistica”. L’evento è organizzato col Patrocinio del Comune di San Gimignano e di Nuovo Imaie.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La rassegna “incontro con l’autore” ospita Luigi Lusenti

Posted by fidest press agency su domenica, 10 giugno 2018

”Rescaldina martedì 12 giugno alle 21,Osteria sociale del buon essere “La Tela” Strada Saronnese ingresso libero ospita Luigi Lusenti. Il giornalista e scrittore presenta il suo ultimo lavoro “Colazione a Sarajevo – frammenti di una guerra” (Mescalina editore 2018); più che un reportage della guerra nei Balcani, l’espressione di uno stato d’animo sugli avvenimenti successi.
Di fatto, “Colazione a Sarajevo” esce più di vent’anni dopo i fatti che vengono narrati. L’autore, Luigi Lusenti, fra il 1991 e il 1996, ha partecipato attivamente a manifestazioni per la pace sia nelle più sicure retrovie dell’Unione Europea sia, in prima linea, sotto i palazzi minacciosi degli oligarchi jugoslavi, ha attraversato più volte i territori in guerra per spedizioni di soccorso, è stato corrispondente del Manifesto, ha avuto un ruolo di primo piano in operazioni quali Telefonski Most. Nel libro l’autore recupera dichiarazioni e commenti di una pluralità di persone incontrate in questi anni: sindaci, scrittori, militari, politici. Il risultato non è solo un resoconto di quello che Lusenti ha raccolto nella sua attività di corrispondente, ma è anche uno sguardo non del tutto pacifico sugli avvenimenti successi. Eventi che hanno portato a galla le contraddizioni e paradossi presenti nel labirinto geografico e sociale dei Balcani.
La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al Vittoriano: Grande fotografia d’autore

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 marzo 2018

Roma al Vittoriano di Roma dal 2 marzo al 20 maggio 2018 ritratti iconici raccontano un’epoca attraverso i volti dei miti del cinema, della musica, della moda, della politica e dello sport: le sale del Complesso del Vittoriano accolgono un’eccezionale retrospettiva dedicata al grande fotografo britannico Terry O’Neill. Vivendo tra i miti dello spettacolo e avendo con loro un rapporto di grande vicinanza e complicità, nei suoi cinquant’anni di carriera O’Neill realizza alcuni dei ritratti più autentici: da Frank Sinatra (fotografato nell’arco di trent’anni) a Elvis Presley, da Elton John a Bono Vox, da Elizabeth Taylor a Audrey Hepburn, da Brigitte Bardot a Ava Gadner fino a Marlene Dietrich. Tra gli oltre 50 scatti leggendari che hanno catturato momenti cruciali della storia dei più grandi personaggi, una sezione è interamente dedicata a una delle più poliedriche figure dello star system mondiale, icona dandy di stile che ha fortemente influenzato la percezione dell’arte e il mondo della moda di questo ultimo secolo: David Bowie.Prodotta e organizzata da Arthemisia e curata da Cristina Carrillo de Albornoz, la mostra TERRY O’ NEILL. Icons offre un’ulteriore testimonianza di come il culto della celebrità, leitmotiv degli anni ’60 – ’70, abbia notevolmente influenzato il lavoro degli artisti dell’epoca.
Dal lunedì al giovedì 9.30 – 19.30 Venerdì e sabato 9.30 – 22.00 Domenica 9.30 – 20.30(la biglietteria chiude un’ora prima) Biglietti Intero € 8,00 Ridotto € 6,00.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: “Variazioni su un tema”

Posted by fidest press agency su martedì, 29 agosto 2017

variazioni su un temaModena inaugurazione venerdì 15 settembre alle ore 18.00 presso la Galleria Antonio Verolino dove vi è uno spazio dedicato all’arte contemporanea che ha aperto nel 2015, nel cuore della città, il cui titolare, Antonio Verolino, proviene da una lunga e gloriosa storia di famiglia nel campo dell’antiquariato, dell’arte tessile, degli arazzi e dei tappeti antichi, si terrà la mostra “Variazioni su un tema”.
Il giovane Verolino vorrebbe oggi unire l’arte tessile all’arte contemporanea, invitando i grandi maestri del contemporaneo a confrontarsi con questo avvincente mezzo (tra gli artisti che sono stati invitati, di recente, a realizzare un progetto per un arazzo/tappeto, pezzo unico e d’autore, ci sono “grandi nomi” come David Tremlett, Enzo Cucchi e Luigi Ontani ma anche proporre, parallelamente, mostre che invitano a riflessioni più approfondite, come questa che intende indagare il concetto di ‘tecnica’, in particolare in rapporto all’identità e al lavoro dell’artista oggi. “Variazioni su un tema” è curata da Luca Panaro e Paola Formenti Tavazzani e presenterà al pubblico opere di Arthur Duff, Alberto Gianfreda, Paolo Ventura, più un intervento site specific del giovane street artist modenese Luca Zamoc. (foto: variazioni su un tema)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il mercato dei diritti d’autore

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 marzo 2017

Musica“Ormai è aperto e quella della liberalizzazione è una strada senza ritorno”. Lo sostiene Soundreef, la società fondata da Davide D’Atri e autorizzata dalle autorità inglesi a operare sul mercato europeo dei diritti d’autore in ambito musicale. Lo scorso 3 marzo 2017, il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di decreto legislativo che recepisce la direttiva Barnier con la quale la Comunità Europea ha inteso garantire a ogni autore europeo la libertà di scegliere a chi affidarsi per la gestione dei propri diritti d’autore.Soundreef – si legge in una lettera aperta di commento al provvedimento governativo – non condivide la scelta del Governo italiano che, a nostro avviso, ignorando i principi cardine della Direttiva europea, perde una grande occasione di far rotta verso il futuro e sceglie di restare anacronisticamente aggrappati al passato, a un monopolio vecchio oltre 125 anni che sin qui ha garantito i diritti di pochi (i più ricchi e famosi) e imposto a tanti (soprattutto i più giovani) di subire regole del gioco scritte da altri, passivamente e in totale assenza di ogni alternativa.
“Ottomila autori italiani, il 10% degli iscritti a SIAE, – recita la lettera di Soundreef – hanno scelto Soundreef mentre migliaia di altri li seguiranno a breve. Il decreto di recepimento, d’altra parte, riconosce espressamente ai titolari dei diritti la libertà di scegliere a chi affidarsi per la gestione dei propri diritti. Senza dire che il decreto di recepimento della Direttiva non solo riconosce espressamente cittadinanza nell’Ordinamento italiano a entità di gestione indipendente dei diritti come Soundreef ma riconosce loro altresì il diritto diraccogliere i dati di utilizzo della musica direttamente dagli utilizzatori senza alcuna mediazione di S.I.A.E, consentendo così la nascita di una sana concorrenza nella rendicontazione dei compensi degli autori ed editori.Le nuove regole – secondo Soundreef – non convincono la Commissione europea che ha già rappresentato all’Italia i propri dubbi e perplessità, manifestando l’intenzione di aprire un’ennesima procedura di infrazione contro il nostro Paese se non si allineerà alle regole della Direttiva europea.Secondo la società fondata da Davide D’Atri: “E’ solo questione di tempo e poi, come già accaduto tante volte in passato, sempre a proposito di SIAE e di diritto d’autore [si vedano la vicenda del bollino SIAE e quella del compenso per copia privata] Bruxelles o, meglio, la Corte europea di Lussemburgo farà giustizia, indicando la strada maestra da seguire e ordinando al nostro Paese di tornare indietro. Nel tentativo di evitare tanta inutile confusione avevamo proposto a Parlamento e Governo di lasciare pure che SIAE incassasse i compensi dovuti ai nostri mandanti ma a condizione che quest’ultima ce li versasse entro trenta giorni. Non c’era e non c’è, infatti, nessuna ragione per la quale si possa garantire a SIAE il diritto di trattenere per mesi, o addirittura per anni, soldi che non le competono in attesa, un giorno, di ripartirli a favore dei titolari dei diritti. Inutile dire che la nostra proposta è stata lasciata cadere nel vuoto.Da giorni – prosegue la missiva – giornalisti, autori, editori, addetti ai lavori e gente comune che negli ultimi mesi ha condiviso con noi la battaglia per un mercato libero, aperto e trasparente ci chiedono cosa succederà ora. La priorità nostra e, ci auguriamo, di tutti quanti hanno a cuore musica, ingegno e creatività è evitare caos, confusione e incertezza. Vale la pena, quindi, partire dai pochi punti fermi, incontestabili e inequivocabili: i diritti d’autore affidati in gestione alla Soundreef ltd da titolari dei diritti che non hanno mai dato o hanno revocato il mandato alla SIAE non possono essere usati senza una licenza firmata da Soundreef o direttamente dai titolari dei diritti.La lettera aperta si chiude quindi con un annuncio: “dateci qualche settimana e torneremo a sorprendere. Una nuova rivoluzione, più grande e più dirompente di quella che abbiamo promosso sin qui perché le leggi dovrebbero servire a governare il futuro e non a tentare di imbrigliarlo. Qualcuno ha titolato che la storia è finita venerdì. Noi diciamo che la storia è appena iniziata”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: Ingrossare le schiere celesti

Posted by fidest press agency su sabato, 3 dicembre 2016

franck-bouyssefranck-bouysse1Milano Lunedì 12 dicembre, ore 18.00 presso Anteo Spazio Cinema via Milazzo 9 in occasione della XXVI edizione del Noir in Festival l’autore Franck Bouysse presenta Ingrossare le schiere celesti, conduce Ranieri Polese. Romanzo dall’atmosfera hitchcockiana, nella quale i contorni noti e i volti amici si trasfigurano alla luce macabra del sospetto, Ingrossare le schiere celesti è un noir d’autore magistrale, paragonato per lo stile, crudo e poetico assieme, alle migliori opere di Georges Simenon. Gus, il protagonista del romanzo, ha più di cinquant’anni e del mondo conosce soltanto i campi della sua isolata fattoria tra i monti, il bosco limitrofo e il paese di Pont-de-Montvert, nel sud della Francia, in cui saltuariamente è costretto a scendere per fare compere e commerciare. È un uomo schivo, diffidente, di poche parole: tutto ciò che gli interessa è continuare la propria vita senza essere disturbato, tra i suoi animali e la natura circostante, fino alla fine dei suoi giorni. Come unica compagnia, oltre all’amato cane Mars, ha Abel, il vicino, di vent’anni più vecchio, con il quale condivide le serate tra bicchieri di vino e reciproci racconti. Un giorno, mentre sta cacciando con Mars, sente dei colpi d’arma da fuoco e delle grida provenire dalla tenuta di Abel. Si precipita dal vicino e si trova davanti un luogo apparentemente abbandonato e tranquillo. Di Abel nessuna traccia. Sulla neve vicino al recinto brillano però inquietanti macchie rossastre. L’indomani, quando si imbatte finalmente nell’amico, Gus è sorpreso dal suo atteggiamento ostile. Le spiegazioni di Abel trasudano l’odore acre della menzogna. Ha sparato al proprio cane, dice, scambiandolo per una volpe, e non ha altro da aggiungere.Parole ambigue, che sono soltanto il preludio di una serie di avvenimenti oscuri. Di lì a poco, infatti, Mars viene ritrovato al margine del bosco, in apparenza ferito orrendamente da un animale più grosso, ma con accanto al corpo delle tracce confuse e il portachiavi di una Volkswagen. Poi, nelle ore in cui l’intero paese è in lutto e in preda alla costernazione per la morte dell’Abbé Pierre, una delle figure più carismatiche del Novecento francese, un gruppo di singolari predicatori si presenta alla porta di Gus alla ricerca di una collega scomparsa. Il turbamento di Gus si muta allora nella fredda certezza che qualcosa di inquietante sta accadendo lì, tra i suoi monti.
Nato a Brive-la-Gaillarde nel 1965, Franck Bouysse insegna biologia in un liceo tecnico di Limoges. Grande ammiratore di Faulkner, London e Cormac McCarthy, ha esordito nel 2004 con il romanzo La Paix du désespoir. Con Ingrossare le schiere celesti si è aggiudicato il prestigioso Prix Michel-Lebrun 2015. Traduzione di Maddalena Togliani Euro 15,00 176 pagine EAN 9788854513402 I NERI DI NERI POZZA(foto: Franck Bouysse)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Segreti d’autore

Posted by fidest press agency su martedì, 26 luglio 2016

pio d'emiliaCilento – Provincia di Salerno 26 luglio Serramezzana – Piazza XX Settembre ore 21,00 Il nucleare incontro con il giornalista corrispondente Sky in Giappone Pio d’Emilia ore 22,00 Proiezione del film Fukushima: A nuclear story regia Matteo Gagliardi prodotto da Teatro Primo Studio – Film Beyond autori Christine Reinhold Matteo Gagliardi Pio d’Emilia. Pio d’Emilia, corrispondente SkyTG24 in Giappone e premio giornalista dell’anno 2016, racconta i suoi tre anni di reportage sulla centrale nucleare di Fukushima.
Era l’11 marzo 2011 quando il terremoto di Sendai di magnitudo 9,0 con epicentro in mare, e il successivo tsunami, colpirono il Giappone settentrionale al largo della costa della regione di Tohoku. A tutt’oggi si tratta del sisma più potente mai misurato in Giappone e il settimo a livello mondiale. Terremoto e tsunami furono anche la causa dell’incidente nucleare di Fukushima, il più grave mai registrato dopo quello di Cernobyl. Un incidente per molti versi tutt’ora in corso.
Il racconto del giornalista Pio d’Emilia, l’unico ad essere arrivato davanti ai cancelli della centrale nucleare di Fukushima, si alterna allo sguardo dell’uomo nel tentativo di delineare le prospettive di un paese interamente da ricostruire e minacciato da un altro possibile “tsunami”, quello nucleare i cui danni sono tutt’ora imprevedibili.
Dopo l’incontro con il giornalista seguirà la proiezione del docufilm Fukushima: A nuclear story, Christine Reinhold e Matteo Gagliardi uniscono in questo documentario – risultato di tre anni di ricerche – la storia di un giornalista, Pio d’Emilia, che non ha abbandonato il suo lavoro nel momento di maggior pericolo nucleare, i dubbi e i timori di un uomo nei giorni seguenti la triplice tragedia di Fukushima e la ricerca di ciò che è veramente accaduto nella centrale nucleare di Fukushima Daichii. In una intervista inedita l’ex Primo Ministro Naoto Kan rivelerà come Tokyo, e probabilmente il Giappone, si siano salvati per un caso fortuito da una catastrofe ben più grande. 

Fukushima: A Nuclear Story offre un punto di vista totalmente inedito della tragedia, narrata dalla voce di Massimo Dapporto. Pio d’Emilia, corrispondente di Sky TG24 che vive in Giappone da più di trent’anni e il primo giornalista straniero ad essere entrato nella cosiddetta “zona proibita” e a raggiungere la centrale nucleare, ripercorre i primi giorni della triplice tragedia che ha colpito Fukushima.
Fukushima: A nuclear story, vincitore di numerosi premi tra cui il Dig Awards di Rimini, è prodotto da Teatro Primo Studio – Film Beyond, diretto e montato da Matteo Gagliardi, scritto da Christine Reinhold, Matteo Gagliardi e Pio d’Emilia, ha esordito in prima tv l’11 Marzo sui canali Sky Tg24 e su Sky Cinema Cult (la voce narrante nella versione italiana è di Massimo Dapporto, in quella internazionale è di Willem Dafoe). (foto: pio d’emilia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cadaveri in cerca d’autore

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2015

carceri-cella-affollataPartendo dall’idea che di galera non si debba parlare, dei morti ammazzati dentro una cella neppure, del suo sovraffollamento meno ancora, volendo così significare che l’ingiustizia è stata finalmente sanata, mi sovviene un pensiero che rafforza drammaticamente quel che è già risaputo da tempo: più la galera sarà ridotta a un lazzaretto disidratato, più chi poco conosce della prigione risulterà contento.
Chiaramente si tratta di una disattenzione che renderà il cittadino ulteriormente allarmato, ovvero alla ricerca di sempre nuove sanzioni restrittive che però non risolveranno i problemi che affliggono la società di cui è parte.
Una sorta di autoipnosi collettiva, perché è provato dalla recidiva inequivocabile che le carceri punitive non consentono alcuna rieducazione, alimentando ben poca “sicurezza” per quei cittadini che invece auspicano una giustizia giusta.
Sul carcere è franato un silenzio spesso come la pece, frutto di un’architettura sofisticata al punto da non obbligare ad alcuna indignazione, neanche per le patologie a doppia diagnosi che s’espandono nelle celle di una prigione.
C’è silenzio feroce della notizia, tramortita dall’estate in dirittura conclusiva, contiene un messaggio sottotraccia, non bisogna parlarne troppo, occorre evitare strilli e urla, sono “eventi critici” che dalla notte dei tempi appartengono al novero delle “insindacabilità” carcerarie. Sei detenuti suicidi, ognuno ospite in un Istituto diverso, ciascuno strozzato in gola, con le orbite esplose nei polmoni. Sei persone all’ammasso, corpi denudati, cadaveri in cerca d’autore.
Sei residenti in quella sorta di terra di nessuno, dove non si vuole guardare, sei interrogativi rapinati brutalmente di soggetto e complemento oggetto, sei uomini azzerati della propria esistenza nello spazio di un mese o giù di lì.
Manca il personale, non ci sono mezzi necessari a tutelare e garantire se non una parvenza vita, una possibile sopravvivenza.
In questi frangenti le colpe non sono mai di nessuno, ovvero sono “semplicisticamente” riconducibili alla fragilità umana, genuflessa al peso della colpa e del rimorso incombente. Episodi licenziati sbrigativamente dall’urto e nel fastidio della piaga endemica dell’Amministrazione Penitenziaria, il sovraffollamento, come unica condizione d’irrappresentabilità della pena da scontare.
Non c’è da farla tanto lunga, tante e troppe persone per bene muoiono ingiustamente nel consorzio sociale libero! Non fa una grinza, ma forse c’è da tener in debita considerazione che queste dipartite appartengono anch’esse a cittadini detenuti, sì, privati della libertà, ma a norma di legge con le mani e con i piedi interamente affidati allo Stato che li detiene, che però non dovrebbe spogliarli della propria dignità.C’è arrendevolezza di comodo al male minore, rispetto alla condizione di inaccettabilità cui è costretto il carcere. Sei detenuti di ogni età, terra di origine, si sono “volutamente” estinti in altrettante regioni della penisola, dunque non è la solita letteratura di parte che riguarda una ben definita Cayenna, quel famoso inferno, quella unica e malcelata dependance del diavolo. Sei esseri umani hanno preferito la ferita scarnificata al collo, il cappio stretto alla gola, se ne sono andati in sei nell’arco di un mese, scacco alla sofferenza, al dolore, all’abbandono e alla follia che imperversa in ogni disperazione solitudinarizzata da una politica scardinata dei propri ideali.Sei morti ammazzati nello scorrere di qualche settimana non sono una miserabile materia di rimbalzo, tacerne la gravità sottende latitanza di una dignità da rispettare per norma costituente, se non per un diritto e un dovere di umanità che riguarda l’intera collettività. Forse è giunto il tempo di mettere mano davvero alla Riforma Penitenziaria, quanto meno per riconsegnare al carcere il suo scopo e la sua utilità.(vincenzo.andraous)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Segreti d’autore: Concerto d’eccezione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 agosto 2015

Cilento – Provincia di Salerno, 7 agosto. Segreti d’Autore, Festival dell’Ambiente, delle Scienze e delle Arti diretto da Ruggero Cappuccio prosegue i suoi appuntamenti con un concerto d’eccezione: Peppe Servillo e i Solis String Quartet.
L’incontro tra questi artisti ha dato vita a Spassiunatamente, un omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana, l’inizio di un viaggio senza limiti di tempo e di spazio, una musica dove l’arte e lo spessore di Peppe Servillo si fondono con la maestria e la visione degli archi dei Solis. Una rilettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che va da Raffaele Viviani fino a Renato Carosone. Spassiunatamente sta per “sinceramente, all’impronta, senza infingimenti, qualcosa che si fa per urgenza, dichiarandosi con passione”. Un viaggio sentimentale attraverso un’umanità palpitante che vibra da sempre nella canzone napoletana.Sul palco, nella splendida cornice di Palazzo de Conciliis a Torchiara, ci regaleranno emozioni uniche Peppe Servillo (voce), Vincenzo Di Donna (violino), Luigi De Maio (violino), Gerardo Morrone (viola), Antonio Di Francia (cello e chitarra). La serata sarà introdotta da Elisabetta Nepitelli Alegiani. L’ingresso agli eventi è gratuito.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Botteghe d’Autore X Edizione

Posted by fidest press agency su martedì, 4 agosto 2015

Il 10 e 11 agosto, il Centro Storico di Albanella, celebrerà con Peppe Servillo & Solis String Quartet la decima edizione di Botteghe d’Autore, entrando così nella storia dei festival. L’evento, organizzato dalla Pro loco di Albanella, presieduta dal neopresidente Vincenzo Maraio e sotto la direzione artistica di Ivan Rufo, prenderà il via il 10 agosto con il Caffè Letterario che ospiterà il poeta bardo Vincenzo Costantino “Cinaski”. Sul palco lo spettacolo di Cinaski “Nato per lasciar perdere”, un recital/concerto a partire dalla raccolta poetica e dal disco SMOKE di Vincenzo Costantino, mosso anche dagli strumenti suonati dal vivo. Un recital/concerto di canzoni, letture e monologhi sulla scia della last generation, verso la fine del politicamente corretto in una prospettiva poetica e musicale che rintraccia le modalità dello stand up poetico, dell’ironia e della canzone recitata, un assolo del poeta Cinaski, poeta, narratore, reader e neo-comunicatore, con la complicità dell’accompagnamento alla chitarra e delle canzoni di Claudio Gnut. Si prosegue con la serata clou dell’11 agosto, appuntamento fisso per la canzone di qualità. Quest’anno sul prestigioso palco di Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto di Albanella avranno modo di esibirsi, con i loro brani originali: Gerardo Attanasio (NA) “Fortuna e la pioggia”, Bardamu (RC) “Punto di Corda”, Diversamente Rossi (NA) “Quasi un viavai”, Nicola Genovese (FI) “La grande muraglia”, Helena Hellwig (MI) “Alla Marylin Morro’”, Marlò (PE) “Il pozzo nell’anima”, Punto e Virgola (FC) “Cuoca”, Salamone (PA) “Un pescatore di sorrisi”, Davide Trebbi (RM) “Questa sera”, Carlo Valente (RI) “Tra l’altro”. La giurià di qualità che assegnerà il Premio Botteghe d’Autore 2015 sarà composta da: Roberta Balzotti (Gr1 Rai), Fausto Pellegrini (Rainews24), Paolo Talanca (Il Fatto quotidiano), Gaetano d’Aponte (Premio Bianca d’Aponte), Barbara Landi (Il Mattino), Alessandra de Vita (La Città), Alessia Pistolini (Critico musicale), Annino La Posta (Giornalista musicale), Gigi Rufo (Musicista), Biancaluna Bifulco (Dum Dum Republic), Domenico Tanza (Casa Rubini), Piergiorgio Faraglia (Premio Botteghe d’Autore 2015). Seguirà un breve intervento musicale del vincitore della scorsa edizione Piergiorgio Faraglia. Ma le emozioni non finiscono certo qui. Lo spettacolo continua e ci sorprende con l’incredibile talento e carisma di Peppe Servillo & Solis String Quartet in Spassiunatamente. Il progetto “Spassiunatamente” è un omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana, l’inizio di un viaggio, senza limiti di tempo e di spazio che vede l’avvicendarsi di brani famosi con brani meno conosciuti e qualche volta dimenticati… ma non per questo minori! L’incontro tra questi artisti ha dato vita ad un inedito disco dove l’arte e lo spessore di Peppe Servillo si fondono con la maestria e la visione degli archi del Solis String Quartet rendendo questo prodotto unico nel suo genere, e facendo sì che attraverso una rilettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani ad E.A, Mario fino a Renato Carosone, si racconti una Napoli non oleografica bensì una città che è stata ed è a pieno titolo una autentica capitale. Novità di questa decima edizione è la collaborazione tra l’etichetta Hydra Music e la Pro loco di Albanella, per la realizzazione della compilation dei finalisti.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La crisi del diritto d’autore

Posted by fidest press agency su domenica, 13 Mag 2012

Cosenza 17 maggio 2012, presso l’Università della Calabria (aula Magna), ore 14.30, si terrà il Convegno-Dibattito sul tema: “La crisi del diritto d’autore: il copyright tra mercato legale e pirateria”, che vedrà, per la prima volta, confrontarsi i nomi più noti in Italia in materia di diritto della rete e del copyright. Ci saranno da un lato i riformisti: avv. Guido Scorza, avv. Fulvio Sarzana, dott. Gennaro Francione (giudice del tribunale di Roma che, nel 2001, firmò la famosa sentenza anticopyright). Dall’altro lato ci saranno i sostenitori dei diritti tradizionali: dott. Filippo Gagliano (direttore SIAE), avv. Leopoldo Lombardi (Pres. A.F.I. – Ass. fonografici italiani), dott.ssa Tiziana Scarpelli (Sost. Comm. Polizia Postale).Il tema si incentrerà sulle prospettive di riforma del diritto d’autore e del mercato illegale della pirateria telematica, filtri su internet, regolamento dell’AgCom, ACTA.L’eccezionalità dell’evento sta nel fatto che, per la prima volta, allo stesso tavolo, si scontreranno riformisti e conservatori del copyright.Verranno prospettate interessanti tesi e proposte per una regolamentazione e riforma del mercato dei diritti d’autore, che non pregiudichi la libertà di traffico della rete. Verranno inoltre sentite le ragioni dei cosiddetti riformisti, dei pirati e dei sostenitori del copyright.Introdurrà i lavori e farà da moderatore l’avv. Angelo Greco, anche questi già autore di numerosi scritti in materia di copyright (versante riformista), nonché legale difensore per la Calabria della S.I.A.E.L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sul portale http://www.laleggepertutti.it e ciascuno spettatore potrà inviare, in tempo reale, domande ai relatori, connettendosi con la pagina facebook https://www.facebook. com/laleggepertutti Il convegno sarà patrocinato dal portale web http://www.laleggepertutti.it e dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza (convegno accreditato).

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Rifiuti in cerca d’autore”

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 settembre 2011

Salerno-Arechi castle from centre

Image via Wikipedia

Salerno, Proclamati i vincitori del concorso internazionale di pittura e design “Rifiuti in cerca d’autore” e organizzato dall’associazione Salerno in Arte. A Paolo Nicodemo, bolognese di nascita ma residente a Marsiglia, è stato assegnato il premio Ecolight per la miglior opera realizzata con l’utilizzo di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Per la sezione pittura, il premio è andato a “Irrigazione artificiale” di Andrea Ciresola di Monteforte d’Alpone (Verona): un’opera che spinge alla riflessione sullo spreco. Nella sezione design invece il premio è stato assegnato alla newyorkese Giorgia Smith per “Il mago e il mare”. Utilizzando un bottiglione di vetro, dei rifiuti elettronici, vecchi pennelli, bacchette di plastica e cellophane usato, l’artista ha voluto dare una «rappresentazione metaforica e romantica del mare come di un luogo capace di nascondere e custodire, anche per centinaia di anni, i tesori più incredibili», precisa Smith. Realizzando una lampada, l’artista ha raccontato l’incantesimo di un mago che estrae dal classico cappello una rete piena di tanti piccoli oggetti, simboli del nostro tempo: un telecomando, cavi elettrici, un mouse, una presa scart, un videogame, un joystick, una macchina fotografica. La sezione Narrativa, vera novità di questa edizione del concorso, è invece stata vinta da Annalisa Santamaria con il racconto “Diario di viaggio”.
La mostra del concorso resterà allestita fino a domenica 25 settembre. In contemporanea, si svolgono al piano superiore del complesso di Santa Sofia le personali di Rosita Maisto e Maria Battista, vincitrici con Alessia Ziccardi, dell’ultima edizione del premio on line di “Rifiuti in cerca d’autore”. Le opere finaliste del concorso saranno presentate anche Rimini, nell’ambito di Ecomondo 2011, a Battipaglia, Mercato San Severino e Napoli. http://www.salernoinarte.it
Ecolight – Costituito nel 2004, è uno dei maggiori sistemi collettivi per la gestione dei Raee, delle Pile e degli Accumulatori. Il consorzio Ecolight, che raccoglie quasi 1.500 aziende, è il secondo a livello nazionale per quantità di immesso e il primo per numero di consorziati. È stato inoltre il primo sistema collettivo in Italia ad avere le certificazioni di qualità ISO 9001 e ISO 14001. È punto di riferimento per la grande distribuzione (Gdo) e tratta tutte le tipologie di Raee. http://www.ecolight.it.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Soffici torna a cantare per Karibu

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 novembre 2010

Milano 1 dicembre ore 21, Bobino, P.za General Cantore 6, Serata a ingresso libero. La prima casellina del calendario dell’Avvento di Karibu, l’associazione Onlus che si occupa della raccolta fondi per l’Africa, sarà aperta da Roberto Soffici, che torna sul palco dopo oltre 15 anni di assenza. Il cantautore che negli anni Ottanta ha venduto diversi milioni di dischi siglando successi del calibro di All’improvviso l’incoscienza, Io ti voglio tanto bene ed è stato l’autore di pezzi che hanno segnato la carriera dei Nomadi e di Mina come Un pugno di sabbia e Non credere.
Durante la serata Roberto Soffici canterà dal vivo i suoi cavalli di battaglia duettando con Fanya, nuova voce del panormana italiano che presenterà il suo nuovo singolo C’ E’ SOLO BLU firmata x lei dal cantautore. Nel corso della serata Karibu si occuperà della raccolta fondi per il Progetto Chakama, che l’Associazione ha promosso in Kenia per aiutare una intera comunità (circa 2000 persone) a raggiungere l’indipendenza economica attraverso lo sviluppo dell’agricoltura, dell’allevamento, dell’artigianato e soprattutto dell’educazione scolastica. Chi vorrà potrà dare il suo contributo “regalando” una gallina (5 €), un mattone (10 €), una mucca (50 €), un maiale (30 €) e tanto altro tutto nello spirito solidale e fraterno del Natale. Un’occasione importante per aiutare il prossimo semplicemente divertendosi.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dino De Laurentiis ci ha lasciati

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 novembre 2010

Los Angeles, Si è spento a 91 anni il produttore cinematografico italiano tra i più famosi nel mondo. Il nipote, Aurelio, ha annunciato poche ore fa il decesso di Dino De Laurentiis avvenuto per cause naturali.
Era nato a Torre Annunziata nel 1919. La sua “scalata” iniziò a Roma al ‘Centro Sperimentale di Cinematografia’ inaugurato nel biennio 1937-1938. Esordì, inizialmente, nel film ‘Troppo tardi con la regia di Emanuele Caracciolo. Ma la sua attività fu quella di produttore. In tale veste debuttò nel 1940 per il film  ‘L’ultimo combattimento’ di Piero Ballerini. Seguiranno altri 150 film. Negli anni del dopoguerra si dedica ristrutturazione degli stabilimenti di produzione ‘Teatri della Farnesina’, ex-Safir, dando vita alla ‘Ponti-De Laurentiis’ insieme all’amico Carlo Ponti. Da lì il suo nome divenne sinonimo di affidabilità e di garanzia per molti film non solo italiani ma di caratura internazionale.
In America, infatti, produce grandi successi tra i quali spiccano ‘Serpico’ (1973) di Sidney Lumet, ‘I tre giorni del condor’ (Three Days of the Condor) (1975) di Sidney Pollack e ‘Il giustiziere della notte’ (Death Wish) (1974) di Michael Winner, ‘L’anno del dragone’. Nel 1990 realizza ‘Ore disperate’ (Desperate Hours) (1992), ancora di Michael Cimino (un’operazione molto coraggiosa e pericolosa, dato che il regista americano era considerato il responsabile del fallimento della United Artists, e conseguentemente ‘bandito’ da Hollywood), e Body of Evidence, ‘Corpo del reato’ (1992) di Uli Edel, con Madonna, mentre, tra i titoli più recenti si ricordano il thriller Breakdown, La trappola (1997) e U-571 (2000) di Jonathan Mostow.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mei d’autore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2010

Faenza (RA), 27 e Domenica 28 Novembre Palazzo delle Esposizioni, corso Mazzini 92 Torna per la 3a edizione, nell’ambito del Meeting degli Indipendenti di Faenza, il “Mei d’autore”, la due giorni dedicata alla canzone d’autore italiana con la direzione artistica e il coordinamento di Enrico Deregibus.  Il programma sarà assai ricco ed eterogeneo ed alternerà incontri, showcase, film, video, presentazioni e la mostra “La musica e l’autore”. Novità di quest’anno sarà uno spazio per stand di realtà che operano nell’ambito della canzone d’autore. Ci saranno presentazioni dei dischi di artisti come Massimo Volume, Parto delle nuvole pesanti, Armando Corsi, Massimo Altomare, Lorenzo Riccardi, Marco Ongaro. Sono poi previsti spazi per riviste come L’Isola che non c’era, etichette come Storie di note, Festival come il Premio Tenco, il Premio Ciampi, il Premio Bindi, il Premio Bianca D’Aponte, Botteghe d’Autore. Ed inoltre, showcase di Carlotta, Bonaveri, Bottega Retrò, Riccardo Ceres, Nevica su Quattropuntozero, Grazia Verasani, Iosonouncane, Luca Bussoletti, Marco Fabi, Renato Maggio, Alessio Longoni, un video-documentario sulla rassegna fAautori, il progetto di Joe Damiani su Domenico Modugno. La domenica sera si terrà l’appuntamento di chiusura dell’intero Mei 2010, con la serata di presentazione del progetto “La leva cantautorale degli anni Zero”, promosso da Mei e Club Tenco e pubblicato da Ala Bianca.
Sono in via di definizione ulteriori appuntamenti che completeranno il programma.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libreria Feltrinelli: incontro con l’autore

Posted by fidest press agency su martedì, 21 settembre 2010

Roma, 22 settembre, ore 18.00 Via del Babuino 39/40 libreria Feltrinelli Incontro con Renato Barilli autore di  La narrativa europea in eta’ moderna da Defoe a Tolstoj (Bompiani) nterviene Paolo Fabbri (La narrativa europea in età moderna. Da Defoe a Tolstoj. Collana Studi, Pagine 320, Prezzo € 24,00)  Con La narrativa europea in età moderna Renato Barilli ci accompagna in un viaggio lungo due secoli nella migliore narrativa europea, fra Inghilterra, Francia, Germania, Russia, ripercorrendo le due linee principali che la attraversano: quella dell’epica dell’individuo borghese, fiero delle sue virtù, e quella della contestazione, della ribellione di un soggetto che scopre tutte le ragioni della sua fragilità. Defoe, Balzac, Dickens, Thackeray, Tolstoj, Zola da una parte; Goethe, Stendhal, Dostoevskij, dall’altra, che a loro volta aprono la strada ai grandi contemporanei,  Svevo, Pirandello, Kafka.
Renato Barilli, critico, storico della letteratura e dell’arte, nasce a Bologna nel 1935. Ha insegnato Estetica, Storia dell’arte contemporanea, Fenomenologia degli stili all’Università di Bologna. Ha preso parte alla neoavanguardia degli anni Sessanta, culminata nel “Gruppo 63”. Come critico letterario, si è occupato, tra l’altro, del nouveau roman francese e della narrativa italiana contemporanea, fino alle tendenze più recenti. In qualità di critico d’arte, ha storicizzato le esperienze della prima e della seconda metà del Novecento, come si ricava dal suo volume L’arte contemporanea (1984). Tra gli apporti di carattere estetico va segnalato Bergson. Il filosofo del software (2005). Presso Bompiani ha pubblicato Comicità di Kafka (1981) e Dal Boccaccio al Verga. La narrativa italiana in età moderna (2003).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fuori e dentro i confini

Posted by fidest press agency su sabato, 11 settembre 2010

Trieste Inaugurazioni sabato 11, domenica 12 e lunedi’ 13 settembre 2010, ore 19.30 Via Fonderia 5 (primo piano) Conestabo Artgallery Tre giorni di eventi artistici “Fuori e dentro i confini”, questo il titolo della manifestazione, si apre l’ 11 settembre con la mostra “Memorie inutili” di Stefano Bronzini.
Il 12 settembre sarà la volta del giovane artista e performer croato David Belas, recente vincitore del concorso artistico di Montona (HR), che propone il video “Slobodna volja”, un’intensa indagine sulle dinamiche di coppia e sull’incomunicabilità; autore del film Željko Bobanović in arte Don Bobo, operatore di rilievo della BBC; l’evento sarà presentato dal prof. Marino Baldini e dal direttore del museo di Pisino, dott. Denis Visintin.
Il 13 settembre lo sloveno Vojko Pogačar presenta una cospicua serie di bozzetti, sculture e chine preparatori per la realizzazione di “Krške identitete”, un’imponente opera in ferro e vetro che nel 2009 e’ stata collocata nel riqualificato parco di Krško (SLO). Punto di partenza del gruppo scultoreo e’ stato il ritratto di Primož Tubar, letterato della metà del 1500; accanto a lui, le figure di Adam Bohoric e Juij Dalmatin che rappresentano i padri della letteratura slovena. L’intervento storico-culturale della serata e’ affidato alla prof.ssa Tatjana Rojc. La mostra rimarrà aperta fino al 1 ottobre 2010.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova canzone d’autore italiana

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 settembre 2010

Un vero e proprio evento nel mondo musicale italiano: per la prima volta due importanti realtà come il Club Tenco e il Mei (Meeting degli Indipendenti) si uniscono per un progetto che intende valorizzare la nuova canzone d’autore italiana. Una grande novità che avrà il suo fulcro in un doppio album di inediti intitolato “La leva cantautorale degli anni Zero”, pubblicato da Ala Bianca Group e distribuito da Warner nel prossimo autunno e presentato dal vivo nel corso della stagione invernale, a partire dal Premio Tenco (11-13 novembre a Sanremo) e dal Mei (26-28 novembre a Faenza).  I nominativi degli artisti coinvolti saranno resi noti nelle prossime settimane dal momento che gli esponenti di Club Tenco e Mei sono ancora in giro per l’Italia alla caccia di nuovi talenti. I cantautori selezionati rappresenteranno i molti modi di fare canzoni d’autore in Italia, da quelli più innovativi a quelli più legati alla tradizione: linguaggi e forme musicali diverse che accostati in un’unica opera offrono uno straordinario arcobaleno nel cielo plumbeo della musica puramente di consumo del nostro tempo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival d’autore italiani

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 settembre 2010

Genova 17 settembre 2010 , Porto Antico – Piazza delle Feste Ore 21 Ingresso: 10 Euro Per la prima volta si riuniranno gli artisti vincitori di ogni principale rassegna dedicata alla musica d’autore di qualità per illustrare i propri percorsi creativi che li hanno portati al successo del palcoscenico. Prodotta dalla Zerodiecieventi di Mara De Assis con la direzione artistica di Pepi Morgia , la manifestazione si svolgerà non a caso nella città madre del cantautorato, nella piazza delle Feste del Porto Antico di Genova, con la conduzione del giornalista e critico musicale Massimo Cotto, alla presenza di tutti i direttori artistici dei principali festival italiani d’autore.Protagonista dell’iniziativa sarà il talento dei giovani musicisti che meglio esemplificano con la loro opera il senso della specifica rassegna d’autore aggiudicatasi: ad esibirsi sul palco saranno Gian Piero Alloisio (Premio Gaber), che si esibirà insieme allo storico chitarrista di Gaber Gianni Martini; il gruppo Cordepazze (Premio De André), Armando Corsi (Premio Bindi), Dente (Premio Tenco); Filippo Graziani , figlio di Ivan (Premio Pigro Ivan Graziani);  Patrizia Laquidara (Musicultura); Pino Marino (Premio L’Artista che non c’era); Erika Mineo (Premio Lunezia); Momo (Premio Bianca D’Aponte). Sul palco anche il cantautore romano Piji , l’emergente più premiato d’Italia, vero e proprio “fenomeno” musicale giunto attualmente a quota 12 tra i riconoscimenti autoriali piu’ prestigiosi.
Palco d’Autore ospiterà anche una rosa di special guest musicali di fama nazionale.
Una conferenza stampa di presentazione dell’evento sarà organizzata lunedì 13 settembre alle ore 12 presso la Gallery Giglio Bagnara, in Via Roma 8 a Genova: un esempio di appartamento dell’Ottocento ancora intatto, inserito all’interno del magnifico Palazzo del Senatore Tito Orsini, recentemente restaurato, che gode dei suggestivi affreschi (1858-1869) di  Nicolò Barabino, il più grande pittore della Scuola Genovese del periodo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Musica d’autore

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 agosto 2010

Canosa Sannita (Chieti), 12 agosto dalle ore 21.30 in piazza Indipendenza una serata di musica d’autore, con «Dai caruggi a mare», concerto acustico dedicato a Fabrizio De Andrè a cura del gruppo musicale «Friotto e Bandautore».
14 agosto dalle 21.30 piazza Indipendenza ospiterà «Moda sotto le stelle», sfilata di moda con gocce di spettacolo a cura della Fashion Agency.
17 agosto (stessa ora stesso luogo) il coro «Terra d’Abruzzo» offrirà una serata all’insegna del folclore. Altro appuntamento mercoledì
18 agosto dalle ore 20.30 con il Pizza Party.
20 agosto Palazzo Martucci ospiterà dalle 21.30 lo spettacolo musicale e teatrale «Il vate e la contessa».
21 agosto ancora a piazza Indipendenza (ore 21.30) si esibirà il coro giovanile parrocchiale nel «Concerto per Gregory». Seguiranno numerosi altri eventi, il cui elenco completo è disponibile sul sito Internet http://www.marrucina.it.
In precedenza abbiamo avuto una partita a beach volley nella piazza di Canosa Sannita (Chieti), dove sono stati scaricati 50 metri cubi di sabbia per creare il campo di gioco: è stato questo il momento più divertente del gemellaggio culturale che ha portato nel paese della Marrucina le 28 atlete di una formazione di pallavolo femminile di Kaunas, in Lituania. (w1)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »