Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘autotrasportatori’

Situazione critica delle autostrade: Protesta autotrasportatori

Posted by fidest press agency su sabato, 29 Maggio 2021

“Sulle autostrade liguri c’è una situazione intollerabile da ormai troppo tempo e chi le deve utilizzare per lavorare si trova in condizioni di difficoltà assoluta. Per questo sono vicino alla protesta annunciata dagli autotrasportatori, che si aggiunge alle molte che ci sono già state. Nonostante questo, non è stato fatto nessun vero passo avanti”. A dichiararlo è l’europarlamentare ligure Brando Benifei, Capodelegazione del PD al Parlamento Europeo, che prosegue: “La Regione deve attivarsi con più determinazione nel sollecitare un maggiore impegno a livello nazionale per risolvere questa situazione. La condizione autostradale della Liguria è un problema per la qualità della vita dei cittadini, ma anche un fattore di grande penalizzazione per interi comparti dell’economia, dal turismo fino, appunto, ai trasporti. Per questo i trasportatori, esasperati, hanno ragione a scioperare e a chiedere che le istituzioni, unite, si impegnino in misura straordinaria per ripristinare una situazione che sia finalmente accettabile, degna di un Paese moderno e di una Liguria finalmente fuori dall’isolamento”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Risoluzione sostegno autotrasportatori. M5S Lombardia: “Importante sostenere il settore”

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 giugno 2020

Sì del M5S Lombardia alla risoluzione a sostegno del settore dell’autotrasporto in relazione alle conseguenze determinate dalla crisi dovuta al Covid. Andrea Fiasconaro, consigliere regionale del M5S Lombardia, dichiara: “Abbiamo votato in Consiglio regionale la risoluzione che affronta problematiche del settore dell’autotrasporto.Grazie ad alcuni emendamenti delle opposizioni, da noi votati e sostenuti, il documento contiene richieste di azioni da far assumere al Governo, ai Ministeri competenti e anche alla Lombardia stessa.Ci auguriamo che la risoluzione sia da esempio anche per lavorare sulle problematiche di altre categorie colpite gravemente dal Covid”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mobilità critica: FAI annuncia lo stato di agitazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 ottobre 2018

La Federazione autotrasportatori italiani annuncia lo stato di agitazione se non verranno trovate soluzioni al problema della mobilità attuale, che impedisce l’accesso dei mezzi pesanti che superano i 75 quintali al tratto tra Salerno e relativo porto e Cava de’ Tirreni. Sono infatti chiuse al traffico ai camion oltre i 75 quintali sia la A3, per controlli di sicurezza della viabilità, che la strada statale per ordinanze comunali. I tir sono costretti ad andare sull’A30, con un aggravio di circa 50 chilometri rispetto al percorso tradizionale, che si traduce in maggiori costi per le aziende di autotrasporto e per tutto quanto riguarda l’intero settore di circolazione delle merci. “Fermo restando che siamo i primi a volere garantire la sicurezza ai cittadini, ai nostri autisti e a tutti quanti operano nel settore degli autotrasporti, dobbiamo constatare che nessuno ci aiuta a trovare un’alternativa all’attuale problematica della mobilità. La riunione di giovedì sera, alla quale hanno partecipato sia gli iscritti Fai dell’intera Campania, ma anche aziende di autotrasporto che provengono da altre regioni che condividono la stessa criticità di mobilità, è stata infuocata”, ha detto il segretario regionale coordinamento Fai, Angelo Punzi. “La situazione non è più sostenibile e non è un fardello che possiamo portare da soli. A tutto questo si aggiunge anche un aumento del gasolio che rende quei 50 chilometri in più da percorrere ancora più gravosi. L’unica alternativa a questa situazione è darci la possibilità di utilizzare la strada statale 18 per un paio di mesi. Parallelamente chiediamo l’apertura nel doppio senso di via Benedetto Croce che ridurrebbe l’impatto dell’autotrasporto per e da il porto di Salerno e darebbe agli automobilisti che si recano a Salerno un’alternativa valida per non dirigersi al porto dove tra l’altro la commistione di auto, moto e camion rende il transito molto pericoloso. Inoltre mettiamo in evidenza che la strada dedicata agli automobilisti in via porto verso Salerno è ancora contrassegnata sul manto stradale da frecce gialle che indicano la viabilità al contrario di quella consentita, creando ulteriore rischio e confusione. Chiediamo pertanto a gran voce un incontro al Prefetto di Salerno che si faccia garante di un confronto diretto con i sindaci dei comuni di Cava de’ Tirreni e di Vietri sul Mare e con l’assessore alla mobilità del comune di Salerno. Se non avremo risposte concrete siamo pronti a mettere in atto una serie di manifestazioni per portare all’attenzione di tutti il disagio che l’intero comparto sta vivendo”, ha concluso Punzi.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bozza decreto Tremonti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 giugno 2011

Le indiscrezioni che escono dal vertice di maggioranza in corso di svolgimento oggi a Palazzo Grazioli alla presenza del Ministro del Tesoro On. Giulio Tremonti, se confermate, dimostrano che il Governo ha effettivamente perduto la bussola.La bozza del “decreto Tremonti” postula, per le professioni, l’eliminazione delle restrizioni in materia di accesso, restrizioni che in realtà non esistono (salvo che per i Notai, ma solo per loro vengono mantenute).In compenso il decreto, assimilando le professioni intellettuali alle imprese ed agli “autotrasportatori”, ne svilisce il ruolo e trasforma, almeno concettualmente, prestazioni di elevato contenuto professionale ed intellettuale, basate sull’intuito persone, a merce indistinta da pagare un tanto al chilo.Il Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati, nell’auspicare un ripensamento da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi, e confidando che norme siffatte non vengano realmente emanate, non può non ribadire ulteriormente come da esse non possa venire nessun aiuto alla ripresa né nessun risparmio per i cittadini e per le imprese (il sistema tariffario è già da tempo stato smantellato, l’accesso agli Albi è per tutti libero), ma solo lo svilimento dell’attività dei 2.100.000 iscritti agli Albi professionali.Sotto il profilo politico l’assurdità di tali norme riporta alle parole “Dio acceca chi vuol far perdere”: può infatti il Governo provocare impunemente oltre 2,5 milioni di persone (tanti sono gli iscritti negli Albi ed i loro praticanti)?I cui organismi di rappresentanza, peraltro, non sono stati consultati benché pronti ad offrire un reale contributo di idee e di proposte per aiutare l’uscita della crisi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tutele autotrasportatori

Posted by fidest press agency su sabato, 16 aprile 2011

Il Tribunale di Trieste, tra i primi in Italia, ha emanato lo scorso 18 marzo un decreto ingiuntivo (provvisoriamente esecutivo) con cui riconosce ad un trasportatore la differenza tra i corrispettivi effettivamente ottenuti e i costi minimi di esercizio, che avrebbe dovuto invece ricevere per la tutela della sicurezza stradale e della regolarità del mercato ai sensi dell’articolo 83 bis della legge 133/2008. “È un passaggio importante e la sentenza era molto attesa nel mondo dell’autotrasporto – sottolinea ilpresidente della categoria Trasporti di Confartigianato Provinciale di Venezia Nazzareno Ortoncelli -. Finalmente viene riconosciuto il sacrosanto diritto a che i costi della sicurezza non siano pagati solo da noi, ma anche dalla committenza. Sono attese altre sentenze in questo ambito su procedimenti in corso rpesso altri Tribunali italiani”. E aggiunge: “la sentenza costituisce un precedente importante. Dato che la riforma dell’autotrasporto doveva portare a una liberalizzazione controllata, mentre si è rivelata solo una liberalizzazione a scapito di scurezza sociale, la giurisprudenza ristabilisce l’equilibrio portando in capo alla filiera la corresponsabilità sulla sicurezza. Questo significa che quando dai un incarico a qualcuno devi essere anche responsabile e non guardare solo il costo”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autotrasportatori autonomi

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 giugno 2010

Una “mannaia” si abbatte sulla categoria degli autotrasportatori autonomi in provincia di Venezia: il voto con cui il Parlamento Europeo ha fissato il tetto massimo di lavoro settimanale a 48 ore, equiparando di fatto gli artigiani agli autotrasportatori dipendenti, rischia di gettare sul lastrico oltre 1400 padroncini nel territorio provinciale e di porre un grosso freno alla competitività dell’intero settore italiano. L’esito ha scatenato la protesta anche di Confartigianato Provinciale di Venezia, vista l’alta concentrazione di autotrasportatori autonomi nel territorio. Un settore che già sta scontando la crisi economica in atto, visto che le aziende totali iscritte all’albo provinciale dei trasporti sono diminuite del 18,6% nell’ultimo biennio, passando dalle 2156 del 2008 alle 1755 del 2010. E di queste 1755, l’80% (1404) è costituito da artigiani autonomi, iscritti alla Confartigianato Provinciale. Sia l’U.E.T.R. (l’Unione Europea degli Autotrasportatori) sia la Commissione Europea hanno annunciato di voler riaprire il dibattito in sede parlamentare, ma ribaltare la decisione rimane un’impresa molto difficile.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Orario di lavoro degli autotrasportatori

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 giugno 2010

Bruxelles. Parlamento europeo. I lavoratori autonomi autisti di bus e di camion devono essere soggetti alle stesse regole sull’orario lavorativo alle quali sono sottoposte le società di autotrasporti: questo è il messaggio principale dei deputati della commissione per l’occupazione e gli affari sociali, che hanno respinto una proposta della Commissione europea che an- dava in senso opposto. I deputati affermano che la salute e i problemi di sicurezza, sommati alla necessità di una concorrenza leale nel settore, necessitino una parità di condizioni fra tutti i lavoratori. Il Parlamento si esprimerà pertanto sulla proposta della Commissione secondo la quale gli autotrasportatori autonomi possono invece essere esonerati dagli obblighi posti dalla direttiva del 2002 sull’orario di lavoro nel settore dei trasporti su strada. Se alla fine i camionisti autonomi dovessero essere inclusi nella stessa direttiva riguardante gli autotrasportatori dipendenti, sarebbero anchessi soggetti alle norme comuni relative a diversi aspetti, come il carico e scarico, lassistenza ai passeggeri, la pulizia, la manutenzione e le procedure da compiere con la polizia e i servizi doganali. L’attuale legislazione per gli autotrasportatori autonomi fissa come limite una media di 48 ore settimanali di lavoro, che può salire a 60 a condizione però che la media settimanale di 48 ore non sia superata per almeno un periodo di quattro mesi. La relatrice, Edit Bauer (PPE, SK), sostiene invece l’approccio della Commissione, che mira a combattere il problema dei falsi lavoratori autonomi piuttosto che includerli indiscriminatamente nel campo di applicazione della normativa. Edit Bauer ha, infatti, affermato che “non ci sono precedenti per disciplinare l’orario di lavoro dei lavoratori autonomi”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Unatras: convocazione del ministro Matteoli

Posted by fidest press agency su sabato, 30 Maggio 2009

“Positiva la convocazione di Matteoli per il 9 giugno”. Questi i commenti di Paolo Uggè, Presidente FAI – Federazione Autotrasportatori Italiani – in merito alla convocazione da parte del Ministro alle imprese di autotrasporto.  “Speriamo che dopo le parole si verifichino i fatti. Il coinvolgimento a livello politico dei Ministeri interessati e quello della Presidenza del Consiglio, come da tempo richiesto dall’Unatras, e’ una prima risposta positiva.” “Io ed i miei colleghi – conclude Ugge’ – “auspichiamo che l’esito dell’incontro possa essere giudicato positivo dall’assemblea, già convocata per decidere i passi successivi, a Roma il 19 giugno.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Autotrasporto: frenata sui tempi di guida degli autonomi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 Maggio 2009

Il Parlamento ha respinto la proposta volta a aggiornare le norme sull’organizzazione dell’orario di lavoro degli autotrasportatori. La Commissione, infatti, non propone – come richiesto dai deputati – una piena inclusione degli autotrasportatori autonomi nel campo d’applicazione della direttiva che definisce i tempi di guida e di riposo di camionisti e autisti. La direttiva 2002/15/CE, entrata in vigore il 23 marzo 2005, è stata un importante passo in avanti verso il miglioramento della protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori mobili del settore dell’autotrasporto definendo delle norme comuni relative ai tempi di guida e di riposo dei conducenti. In previsione dell’estensione della sua applicazione agli autotrasportatori autonomi (dal 23 marzo 2009), la Commissione era chiamata a proporre le modalità per rispondere a questo impegno, sulla base di una relazione che valutasse l’attuazione della direttiva ed esponesse le possibili conseguenze.  In questa relazione, la Commissione era giunta alla conclusione che non vi fosse un elemento decisivo per includere gli autotrasportatori autonomi nel campo di applicazione della direttiva. Osservava poi che la distinzione tra autotrasportatori autonomi e lavoratori mobili non fosse chiara, aumentando così il rischio del fenomeno dei “falsi” autotrasportatori autonomi i quali, per non rientrare nel campo di applicazione della direttiva, non sono legati ad un datore di lavoro da un contratto di lavoro ma non hanno la libertà di intrattenere relazioni con più clienti. Per quanto riguarda il lavoro notturno, la Commissione aveva concluso che non vi fosse esigenza di modificare o armonizzare ulteriormente le disposizioni in materia

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »