Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘balletto’

Istruzione: Supplenze, col nuovo anno inizia il “balletto” dei precari che cambiano

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 settembre 2017

scuola-digitale-casnati-como-800x500_cPoiché il Miur non ha voluto inserire gli abilitati nelle GaE e molte di queste sono ormai senza candidati, i presidi sono costretti a coprire i “buchi” di cattedre attraverso le graduatorie d’istituto. Le quali sono tuttavia ancora in via di rifacimento perché si stanno ancora rinnovando, proprio in questi giorni, le posizioni e nuovi inserimenti del triennio 2017/2020. Con l’Amministrazione che non ha fornito le linee guida su quali liste di attesa utilizzare: le vecchie o le nuove provvisorie? Il problema che si è venuto a determinare va ricondotto alla necessità, sacrosanta, di avere tutti i docenti in cattedra dal primo giorno di scuola, che però diventa complicata da realizzare a causa del ritardo inspiegabile con cui l’amministrazione ha deciso di aggiornare la seconda e terza fascia delle graduatorie di istituto: quelle provvisorie, con oltre 700mila precari coinvolti, hanno visto la luce solo dopo Ferragosto. Con le segreterie scolastiche inondate di reclami e costrette a “mettere una pezza” ai non pochi ‘bug’ del sistema informatico gestito dal Miur tramite Istanze on line. In questa fase abbiamo anche assistito ad interpretazioni soggettive delle tabelle di valutazione titoli, ma pure all’adozione di escamotage delle segreterie per far quadrare i punteggi. Gli errori regolamentari sono stati molteplici, tanto che lo studio legale Anief ha organizzato una serie di ricorsi al Tar contro le tante esclusioni. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): non si doveva arrivare ad inizio anno con le scuole costrette a nominare fino ad avente diritto, peraltro sulle spalle di segreterie composte da pochi elementi e che già si devono sobbarcare un alto numero di impegni, come quello ‘gratuito’ dei controlli delle vaccinazioni degli alunni. In questo modo, si copre la cattedra ma dopo qualche settimana si cambia docente, con tutte le conseguenze negative, in primis per il sostegno, che il mutamento comporta. Come si fa a parlare della salvaguardia della continuità didattica se poi si commettono sempre gli stessi errori? Con il personale Ata, il Ministero dell’Istruzione si è superato, decidendo di aggiornare la terza fascia addirittura nel mese di ottobre: anche in questo caso, sarà inevitabile il cambio in corsa di tantissimo personale. E chi se ne importa se si perderanno delle risorse umane già inserite nel progetto annuale e ne arriveranno altre da formare. A noi questo modo di procedere non piace. E, siamo sicuri, nemmeno al personale. Come agli studenti e alle loro famiglie. Non siamo il sindacato dei ricorsi, ma un’organizzazione che pretende il rispetto dei diritti.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torna il balletto Peter Pan

Posted by fidest press agency su martedì, 24 gennaio 2017

peter-panpeter-pan1Napoli martedì 24 gennaio 2017, ore 10.30, giovedì 26 gennaio, ore 10.30 / ore 12.00, venerdì 27 gennaio, ore 10.30 / ore 12.00, domenica 29 gennaio, ore 10.00 / ore 11.00 for families al Teatro di Corte di Palazzo Reale Torna il balletto Peter Pan balletto in un atto e tre quadri liberamente tratto dall’opera di James Matthew Barrie.
Protagonisti gli allievi della Scuola di Ballo del Massimo napoletano, la più antica scuola di genere in Itala (fondata nel 1812), attualmente diretta da Stéphane Fournial.
Sceneggiatura, coreografia e regia sono di Anna Razzi (presidente onorario della Scuola) firma le musiche originali il compositore napoletano Gaetano Panariello. L’allestimento è impreziosito dalle scene di Pasqualino Marino e dai costumi di Giusi Giustino.
Peter Pan è la fiaba dell’eterno bambino che si rifiuta di crescere trascorrendo un’avventurosa infanzia senza fine sull’Isola che non c’è, come capo di una banda di bimbi smarriti, in compagnia di sirene, indiani, fate, pirati e, ovviamente, Wendy, Gianni e Michele. (foto: peter pan)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Balletto di Siena fa il tutto esaurito in Spagna

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 novembre 2015

Coro debutto SienaTerrassa sabato 14 novembre presso il Teatro di Terrassa (Barcellona) con la messa in scena di “Butterfly”, rivisitazione della famosa opera di Giacomo Puccini.Il consolidato ensemble dei danzatori, diretto dal Maestro Batti ha infatti registrato, con grande soddisfazione, il tutto esaurito per la rappresentazione coreografata dal suo stesso direttore artistico e impreziosita dalle suggestive e geniali musiche di Riccardo J. Moretti. Un risultato importante per la giovane compagnia nata nel 2012 da anni impegnata in tourneè nazionali ed internazionali e che deve il suo successo all’uso di tecniche e di stili che guardano al mondo contemporaneo del balletto in forme decisamente nuove.
Sul palcoscenico catalano non solo gli affermati coreuti della compagnia, ma anche più di 20 allievi selezionati da Batti, durante le due settimane appena trascorse all’interno dell’Istituto di Teatre di Barcellona. Il Maestro ha infatti svolto, il ruolo di maestro ospite per gli allievi dell’ultimo anno dell’Istituto spagnolo. Una collaborazione importante quella tra il Balletto di Siena e la realtà spagnola destinata a proseguire nel tempo e che ha suscitato oggi molto interesse in tutto il panorama artistico italiano.
Una messa in scena, quindi, particolare per il pubblico in sala il quale assisterà ad una inedita rappresentazione di un’opera lirica trasposta in forma di danza dove l’obiettivo del coreografo/regista sarà quella di far entrare lo spettatore in rapporto diretto con il dramma della giovane e affascinante geisha.Madame Butterfly è infatti uno di questi personaggi la cui infelice sottomissione (come donna, come sposa, come madre) conosce lampi di conforto nella forza della vita che si rigenera anche nell’esperienza dell’attesa e della perdita, quando non addirittura nella morte. Le scelte drammaturgiche di Marco Batti per Butterfly guardano al cuore delle passioni, considerate come elementi potenzialmente disgreganti, ma anche vie di salvezza di fronte alla sopraffazione. La sua coreografia deve molto al teatro ma perviene a uno stile perfettamente autonomo e riconoscibile, capace di combinare la dimensione espressiva del racconto con la dimensione emozionale del puro movimento. A questo scopo, le musiche di Riccardo Joshua Moretti, che in precedenza ha composto le musiche anche per un film su Puccini, affrontano in modo diretto la tradizione che l’opera porta con sé, alla fine creando una sorta di vita musicale parallela: un mondo sonoro gradualmente indipendente dalla partitura pucciniana che, di quella esperienza artistica, conferma e rinnova tutta la sua possibile attualità.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Balletto di Siena in Spagna per spiegare ai bambini il mondo del Teatro

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 novembre 2015

ballettoTerrassa (Spagna) 13 novembre nel teatro della città con l’opera coreografata dal direttore della compagnia senese il Balletto di Siena e il suo direttore artistico Marco Batti saranno ospiti per un workshop sul mondo del teatro interamente rivolto ai bambini. Un progetto inedito, altamente educativo che vedrà coinvolti circa 1000 ragazzi delle Scuole Statali della città spagnola. il 14 novembre nel teatro della città con l’opera coreografata dal direttore della compagnia senese sarà sul palco insieme agli affermati coreuti della compagnia, più di 20 allievi selezionati dal Maestro Batti durante le due settimane di collaborazione all’interno dell’Istituto di Teatre di Barcellona. Insieme realizzeranno un corpo di ballo inedito che si esibirà in una “Madame Butterfly” particolare, centrata su una figura femminile caparbia, elegante e sofferente.
La coreografia è firmata dal Maestro Batti, le sonorità sono state rielaborate dal grande Riccardo Joshua Moretti, nuovamente gomito a gomito per portare in scena la loro “Butterfly”. Ispirandosi all’opera di Giacomo Puccini e al libretto di Giacosa. Drammaturgicamente, nello spettacolo si esalta l’incredibile caparbietà di Butterfly, donna vittima dei propri sentimenti e del senso di una quasi dovuta sottomissione, accostandola ad elementi scenografici posti a simbolo delle navi. Quelle navi che in giovinezza le permetteranno di conoscere l’amore, che le strazieranno per anni un cuore pieno di malinconica speranza e che, alla resa dei conti, porteranno davanti agli occhi di questa donna e madre innamorata il più grande dolore. Tutto ciò avviene senza fossilizzarsi sull’immagine del singolo danzatore che interpreta “il personaggio”, ma identificando cromaticamente le figure chiave. Il bianco, limpido e morale, per Butterly interpretata da Camille Granet; il nero per Pinkerton, in Giuseppe Giacalone, ma anche per tutto ciò che racchiude mistero e oscuro presagio, concludendo con la semplice e serena nudità per il Bambino, il solista Filippo del Sal, e per ciò che, incoscientemente, diventa parte integrante di un’immortale storia d’amore. (foto: balletto)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva il balletto cinese

Posted by fidest press agency su domenica, 10 Mag 2015

balletto cineseMacerata. Domenica 7 giugno alle 21.30 allo Sferisterio – anticipa Carancini – va in scena un evento unico, realizzato dal Macerata Opera Festival, grazie ad importanti collaborazioni come quella del Comune, dell’Istituto Confucio, dell’Università di Macerata e dell’Amat”. Lo spettacolo, che cade nell’anno della presentazione della Nuova Via della Seta, è unico per il centro Italia, ed è realizzato in occasione di Expo. “È quasi impossibile – afferma Lacchè – vedere in Europa il corpo di ballo al completo con 60 ballerini cinesi, che solitamente si presenta con formazioni ridotte, mentre questa volta si tratta di un intero spettacolo della più grande compagnia della Cina. Il ponte verso l’Oriente iniziato da Padre Matteo Ricci si rafforza con numerose attività, grazie anche all’Istituto Confucio”. Prosegue Trentin, “Siamo di fronte a un evento straordinario che ha una valenza politica e culturale di altissimo livello”.La produzione è un’opera moderna, dedicata a Marco Polo. “È una prima commissione del NCPA & Song and Dance Ensemble del PLA Political Department – dichiara Messi – e vanta la presenza di artisti di rilevanza internazionale, tra cui il coreografo Chen Weiya, direttore artistico del China Oriental Performing Arts Group, premiato per la regia della cerimonia di apertura dei 16° Asian Games di Guangzhou, il pluripremiato drammaturgo Zhao Daming, il compositore Zhang Qianyi, tra più influenti compositori cinesi della nuova generazione, e il light designer Sun Nanpu. Per capire la sontuosità di questo spettacolo possiamo dire che rappresenta la Cina ad Expo 2015 e sarà messo in scena a Milano il 30 e 31 maggio”.Marco Polo, già più di 7 secoli fa pioniere della comunicazione tra la civiltà occidentale e l’Oriente, tenne un diario del suo viaggio lungo la Via della Seta fino in Cina che instillò il desiderio di partire alla scoperta del Regno di Mezzo in molte altre parti del mondo. Ben più di una balletto cinese1semplice messa in scena di questa cronaca, Marco Polo si approccia alla rigogliosa cultura cinese, dalle più eterogenee origini etniche, attraverso la narrazione di un giovane italiano del nostro tempo di un sogno ambientato nella Cina antica.Le musiche del balletto attingono alla tradizione musicale occidentale, alla musica di corte della Dinastia Yuan, al repertorio etnico mongolo e alla musica popolare della Cina meridionale. La magia delle scenografie multimediali di Sun Nanpu riporteranno un antico paese di pura bellezza alla vita. Tra le righe della drammaturgia, si intravede il credo profondo di pace e armonia, in cui i cinesi si riconoscono e che hanno perseguito lungo l’intera storia della loro civiltà. La Nuova Via della Seta, annunciata dal presidente cinese Xi Jinpingun, assieme alla nuova Via marittima della Seta definiscono un percorso di riattualizzazione della “cintura” di stati che anticamente collegavano, in un regime di mutui scambi e collaborazione, Cina e Occidente. Il progetto, denominato One Belt, One Road, mira a creare collegamenti migliori a livello di infrastrutture e di commercio fra la Cina e i Paesi coinvolti nel progetto, in Eurasia e Africa.
Biglietti già in vendita da oggi, da 5 a 30 euro con speciali promozioni per gli under30. (foto: balletto cinese)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: “quadri d’operetta”

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Bologna3 Dicembre, alle ore 21, Teatro Dehon Via Libia, 59  la Compagnia di Operette Alfa Folies presenta Augusto Grilli in “quadri d’operetta”  La vedova allegra, Al cavallino bianco, Il paese dei campanelli e Cin ci là insieme in un unico spettacolo. Coro “Carmine Casciano”. Balletto Alfaballett. Scene e costumi Alfa Teatro. Regia di Augusto Grilli. Non un semplice concerto, ma un grande show con splendidi costumi, balletto ed elementi scenici per immergersi nella magia della piccola lirica. Tutto il luccicante mondo dell’operetta troverà spazio sul palcoscenico in un affresco brioso e coinvolgente, che permetterà anche a chi non conosce questo genere  musicale di poter apprezzare le sue melodie indimenticabili.  Un narratore ripercorrerà i momenti salienti di ogni spettacolo di cui saranno eseguite le arie più celebri, i caratteristici momenti di danza e gli sketch comici più divertenti.   Un poker vincente per uno spettacolo caleidoscopico dal ritmo travolgenteIntero: 20 Euro – Ridotti: 17 Euro. (pipistrello)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Kaos Balletto

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 novembre 2010

Cavarzere 20 e 21 novembre Stagione di prosa 2010/11. Sabato 20 novembre alle 21.00 e domenica 21 novembre alle 17.00 va in scena la compagnia KAOS Balletto di Firenze in Corpi Celesti – Caravaggio.  Mentre alle 11.45 di domenica, la compagnia sarà nel foyer del teatro per l’Aperitivo con L’Artista, per brindare e dialogare con il pubblico.   Nove creazioni, nove frammenti di danza intensa ed avvolgente in uno spettacolo che alterna musiche di grandi artisti come Beethoven, Sveinsson, Vivaldi, Sartori o Alva Noto. Direzione artistica di Roberto Sartori e Katiuscia Bozza, coreografie di Eugenio Buratti, Roberto Sartori, Enrico Morelli, Cristian Fara -. Fra le coreografie abbiamo Sind, vincitrice al concorso internazionale Rieti Danza Festival, un piccolo viaggio nelle tradizioni popolari e nel folclore del nostro meridione, oppure Recita, Vincitrice dell’ VIII Memorial A. Sassi dove, sul Fandango di Boccherini gli interpreti rappresentano il percorso di anime che prendono corpo e perdono man mano la loro etereità e purezza. In Se solo fossi qui una ragazza imprigionata dalla sua indole negativa, ipersensibile agli orrori del mondo, non riesce a trovare nell’affetto dei suoi amici più cari l’appoggio necessario per poter affrontare lo spaesamento della metropoli  cittadina. E poi ancora Koob, Art, Animali, Tra, Caravaggio, Sola…
La Stagione di prosa del Teatro Tullio Serafin di Cavarzere è promossa e organizzata dall’Assessorato alla Cultura della Città di Cavarzere, con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Venezia e la collaborazione di Regione Veneto e Circuito Teatrale Regionale Arteven.  (BigliettI Intero € 20 – ridotto € 17) http://www.giovaniateatro.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Marco Ercoli: F(r)ame

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 aprile 2010

Roma fino al 30/4/2010 Via Giulia, 81/a, Libreria Einaudi La mostra costituisce il primo di una serie di appuntamenti dedicati dalla Libreria Einaudi all’Arte contemporanea.  Marco Ercoli compie una approfondita indagine nel mondo variegato delle visioni d’autore che i media ci offrono. La farfalla interviene poi come trait d’union tra le icone e il sentimento che nasce dall’osservazione e riflessione su queste. Il minuto esserino porta lo spettatore dentro l’opera d’arte ponendolo in armonia con il soggetto.  Nelle opere dell’artista romano osserviamo come la densa materia prenda la forma della farfalla, come a voler restituire alla sagoma dell’insetto una corposa vitalità nell’esigenza di andare oltre la pittura piatta senza anima. Nel balletto di colori alcune farfalle dunque si protendono verso di noi con l’intento ti tirarci dentro l’opera per coinvolgere e per comunicare. Marco usa la farfalla, leggera come un pensiero fugace e al tempo stesso cardine di un concetto che sviluppa un itinerario artistico”(marco Ercoli)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bolero, serata d’autore

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 marzo 2010

Barberino di Mugello 18 marzo ore 21.00 Teatro Corsini  Balletto di Roma  con Bolero, serata d’autore coreografie di Milena Zullo, Mauro Astolfi, Fabrizio Monteverde musiche di  Astor Piazzolla, Anibal Troilo, Lucio Demare, Luca Salvadori, Maurice Ravel  con Placido Amante, Marco Bellone, Bledi Bejleri, Michele Cascarano, Giovanni Ciracì, Bernard Shehu,  Stefano Zampano, Federica Ciancio, Roberta De Simone, Sabrina Fontanella, Anna Manes,  Giada Piana, Isabella Pirondi, Azzurra Schena, Cluadia Vecchi.    Per il 50° anno di attività  dell’Ente Nazionale del Balletto diretta da Walter Zappolini, il Balletto di Roma propone una “Serata d’autore” dedicata alla musica e alla danza.  Lo spettacolo si apre infatto con Hora Zero, un omaggio ad Astor Piazzolla e alla sua straordinaria capacità di narrare in musica una condizione dell’anima coreografato da Milena Zullo. Segue Libera Risonanza, coreografia di Mauro Astolfi, in cui la danza diventa uno strumento lieve che trova nelle musiche originali di Luca Salvadori lo strumento ideale per staccarsi dal palcoscenico e volare verso il pubblico. (libera risonanza)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Balletto di Lubiana, con l’Omaggio a Uwe Scholz

Posted by fidest press agency su martedì, 1 dicembre 2009

Udine 15 dicembre 20.30 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine (prevendite aperte in biglietteria). Trentesima edizione del Festival e commemorazione, in prima regionale, del grande Uwe Scholz, racchiusa nella serata “Mozart vs Schumann”: due celebri brani del coreografo tedesco, scomparso nel 2004 a soli 46 anni, che la prestigiosa e versatile Compagnia del Teatro Nazionale Sloveno dell’Opera e Balletto di Lubiana, diretta da Jaš Otrin, ha proposto per il 50esimo anniversario della sua nascita. “Mozart vs Schumann”, rappresentato solo una volta in Italia alla Scala di Milano, sarà costituito da Concerto per piano in Es dur, KV 271 e Symphony n.2 in C dur op. 21, straordinari esempi dello stile Scholz interpretati dalla valida formazione slovena, fondata nel 1918 e da allora costantemente presente nelle produzioni del Teatro Nazionale Sloveno. Dalla sua nascita, il Balletto di Lubiana ha al suo attivo una vastissima produzione di spettacoli, dal repertorio classico alle creazioni moderne e contemporanee, espresso anche attraverso produzioni e co-produzioni con i maggiori teatri europei. Per questo spettacolo, il disegno di Scholz attinge al repertorio accademico sottolineando il valore della musica, che secondo il coreografo non è un semplice tema, ma deve aderire al lavoro creativo in tutti i suoi significati più segreti e in tutta la sua genialità.
Ma Omaggio al balletto, come sempre, non si esaurisce qui. Il giorno precedente l’evento Scholz, cioè il 14 dicembre, protagonista sarà il Piccolo Teatro della Città di Udine, che festeggia i 62 anni di attività. “Cats, il musical & dintorni” è il titolo del concerto di balletti che porterà in scena in doppia programmazione: la mattina alle 10 per i ragazzi delle scuole nell’ambito del Progetto Giovani – Scuola a Teatro, e la sera, alle 20.30, per tutto il pubblico udinese e della regione. Il progetto con le scuole, anche quest’anno, ha riscosso notevole successo: i posti a teatro sono infatti già tutti occupati, segno che l’iniziativa, che si propone proprio di avvicinare i ragazzi all’affascinante mondo della danza, è interpretata con intelligenza dalla “comunità” scolastica, come un modo sentito e apprezzato di crescere, all’insegna della cultura e dell’arte. Per lo spettacolo serale sono ancora aperte le prevendite alla biglietteria del teatro. (balletto)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Romeo e Giulietta al Teatro Massimo di Palermo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 Mag 2009

Palermo l5 maggio alle ore 20.30 andrà in scena al Teatro Massimo Romeo e Giulietta, balletto in due atti su musica di Sergej Prokof’ev, in una nuova creazione di Luciano Cannito con Eleonora Abbagnato e Rubinald Pronk nelle vesti dei due protagonisti insieme al Corpo di Ballo del Teatro Massimo. Le scene sono di Italo Grassi, i costumi di Silvia Aymonino, le luci di Carlo Cerri. Sul podio dell’Orchestra del Massimo Marzio Conti. La storia d’amore degli infelici amanti di Verona, resa celeberrima dai versi shakespeariani, è sempre stata un soggetto favorito di compositori e coreografi. La partitura più popolare è quella di Prokof’ev, commissionata in occasione del 200° anniversario della Scuola di Ballo di Leningrado. Gli esordi furono piuttosto tumultuosi, sia per il cambiamento di gestione del teatro cui era destinato il balletto, sia per la difficoltà della messa in scena, tanto più che l’autore in un primo momento aveva pensato ad un lieto fine, duramente contestato dagli interpreti. Così l’opera vide la luce soltanto nel l938 a Brno in Cecoslovacchia con il finale tragico ripristinato e con la coreografia di Ivo Váňa-Psota. La sua affermazione definitiva avvenne due anni dopo, al Kirov, nella versione di Leonid Lavrovskij, con la presenza di due protagonisti d’eccezione, Galina Ulanova e Konstantin Sergeyev: un vero trionfo, ma anche questa volta il debutto era stato a lungo contrastato sia dai ballerini che dagli orchestrali che trovavano la musica di Prokof’ev impossibile da danzare e ostica da suonare per la sua arditezza compositiva.
Le versioni più celebri della seconda metà del Novecento sono state quelle di Frederick Ashton per il Royal Danish Ballet nel l955, quella di John Cranko per il Teatro alla Scala nel l958, e quella di Kenneth MacMillan per il Royal Ballet che la mise in scena al Covent Garden nel l965 con la coppia Margot Fonteyn-Rudolf Nureyev, allora all’apice della celebrità. Sul palcoscenico del Teatro Massimo, accanto a Eleonora Abbagnato – prima ballerina dell’Opéra de Paris e all’apice della sua vertiginosa carriera – e a Rubinald Pronk, troviamo Alessandro Riga (Mercuzio), Leonardo Velletri (Tebaldo), Soimita Lupu (La nutrice), Zeren Pan (Paride), Gugu da Graça (Benvolio) e il Corpo di Ballo del Teatro Massimo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manon, capolavoro di Kenneth MacMillan

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 Mag 2009

Parma sabato 9, domenica 10 maggio 2009, ore 20.00 Teatro Regio. Custode del ricco patrimonio del balletto inglese con i suoi cinquant’anni di vita, tenuta a battesimo da ballerini leggendari come Alicia Markova e Anton Dolin, l’English National Ballet arriva al Teatro Regio di Parma in prima nazionale con un capolavoro del balletto narrativo inglese: Manon di Kenneth MacMillan, secondo appuntamento del cartellone Parma Danza. Attualmente diretta da Wayne Eagling, già Principal del Royal Ballet, l’English National Ballet con un corpo di ballo di prim’ordine e una rosa di primi ballerini di talento provenienti dalle migliori scuole del mondo, interpreta a Parma il capolavoro di MacMillan, entrato nel repertorio dell’English National Ballet la scorsa stagione, subito accolto da recensioni e consensi entusiastici, titolo danzato dalle maggiori compagnie di balletto ma sino a ora riservato, in Gran Bretagna, al solo Royal Ballet.  Le musiche di Massenet saranno eseguite dall’Orchestra del Teatro Regio di Parma, diretta per l‘occasione dal Direttore musicale dell’English National Ballet Gavin Sutherland, che seguirà la compagnia inglese anche nella tournée al Teatro Comunale di Modena il 13 e 14 maggio.  Immortale la vicenda del libretto, tratta dal romanzo settecentesco francese dell’Abate Prevost. La bella Manon ama riamata il romantico cavalier Des Grieux, ma irresistibilmente attratta dal lusso e dalla ricchezza finisce per cedere, istigata dal fratello Lescaut, alle lusinghe del facoltoso Monsier G.M, divenendone l’amante. Tornata pentita dal giovane innamorato  dopo una truffa al gioco ai danni del suo ex protettore, Manon viene arrestata per prostituzione e deportata come schiava in Lousiana. Ad accompagnarla è il fedele Des Griex, che dopo averla liberata, in fuga nelle paludi tra i fantasmi del passato, la vede morire febbricitante tra le sue braccia.
Creato nel 1974 per il Royal Ballet e due celebri ballerini Antoniette Sibley e Antony Dowell, il balletto di MacMillan resta esemplare per la perfetta fusione di scene d’insieme vivide come quadri d’epoca e i famosi pas de deux della coppia di protagonisti, Manon e Des Grieux, che tra languidi abbandoni e aerei virtuosismi raccontano danzando una storia di amour fou, dall’innamoramento alla passione, dalla gelosia alla morte.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »