Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘banca etica’

“Giornate solidali”, la banca etica che aiuta chi aiuta l’Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2020

Creata appositamente per i lavoratori dell’Enel impossibilitati a svolgere le attività in Smart Working e che pur restando a casa sono disponibili a servire il Paese con la loro professionalità.Questa è la risposta solidale e responsabile del sindacato nel momento più grave dell’emergenza sanitaria che da mesi sta colpendo le famiglie e bloccando l’economia.“Il nostro accordo è un esperimento-modello per l’intera collettività nazionale” – ha dichiarato il Segretario generale della Flaei-Cisl, Salvatore Mancuso, al termine di una proficua e approfondita fase di incontri e di trattative con l’Enel, che ha coinvolto anche le altre due Federazioni di settore della Cgil e della Uil.“L’azienda – ha spiegato Mancuso – verserà in questa banca “Giornate Solidali” circa 30.000 giornate che corrispondono al numero dei Dipendenti Enel-Italia; le lavoratrici e i lavoratori potranno “versare” volontariamente una o più giornate. E la stessa cosa faranno i dirigenti dell’azienda, dai quali ci aspettiamo una “donazione” più generosa”.“Anche in pieno contagio del Coronavirus l’Italia – ha concluso Mancuso – il comparto elettrico non può fermarsi, è strategico per l’Italia e ha tante risorse interne da utilizzare per il bene comune. I destinatari della nostra iniziativa sono in gran parte quei lavoratori che non riusciranno a conciliare la permanenza a casa nei prossimi due mesi, ma dovranno assicurare continuità del servizio”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Banca Etica colloca il suo primo “Microcredito Africa – Impact Bond”

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 aprile 2018

Banca Etica ha avviato il collocamento di un nuovo Prestito Obbligazionario, il primo dedicato al microcredito in Africa. L’obiettivo è quello di raccogliere 15 milioni di euro per finanziare progetti ad impatto sociale, promossi da partner qualificati, con particolare attenzione allo sviluppo della microfinanza nell’Africa sub-sahariana. L’offerta è rivolta a investitori istituzionali e clientela retail con profilo di rischio adeguato e verificato. Il collocamento dei titoli è iniziato il 3 aprile 2018 e resterà aperto fino al 1 giugno 2018. I prestiti obbligazionari di Banca Etica sono una forma di risparmio vincolato e hanno l’obiettivo di reperire risorse per finanziare progetti sociali a medio-lungo termine.L’offerta prevede un investimento minimo di 1.000 €, il pagamento di una cedola semestrale al tasso fisso lordo del 0,60% (annua 1,20% lordo), la durata è di sette anni.I partner di Banca Etica per queste attività sono, tra gli altri:
Sidi – Solidarité Internationale pour le Développement et l’Investissement opera dal 1983 ed è stata fondata da alcune Ong francesi e dal Comitato della Chiesa francese contro la fame e per lo sviluppo. Sidi ha avviato partnership con oltre 100 istituzioni finanziarie in oltre 30 paesi dell’America Latina, dell’Africa e dell’Asia, offrendo supporto alle micro-imprese e alle organizzazioni di piccoli produttori, per favorire uno sviluppo socialmente, ecologicamente e umanamente sostenibile.
Oikocredit, con sede nei Paesi Bassi, è una cooperativa internazionale di finanza etica che orienta il risparmio di persone e organizzazioni verso progetti imprenditoriali con impatti sociali positivi nei paesi in via di sviluppo. Opera in 71 paesi del mondo con un focus specifico in Africa, raggiungendo oltre 37 milioni di beneficiari.
Coopmed nasce per la cooperazione finanziaria a sostegno dell’economia sociale e solidale nel Mediterraneo, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo, tecnico e finanziario, di attività economiche espressione della società civile e finalizzate alla lotta ai cambiamenti climatici, alla crescita dell’imprenditoria femminile o all’integrazione delle fasce fragili della popolazione. Attualmente opera in Libano, Palestina , Tunisia e Marocco.
Microfides: Fondazione spagnola, di Pamplona, che si occupa di microfinanza e sviluppo in paesi del sud del mondo; in Africa è presente in Senegal e Benin.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Banca Etica sale al 51% del capitale di Etica sgr

Posted by fidest press agency su sabato, 2 luglio 2016

bancaBanca popolare Etica ha acquisito la maggioranza azionaria della società di gestione del risparmio del Gruppo, Etica sgr, passando dal 46,47% al 51,47% delle azioni.L’operazione è stata concordata con tutti i soci per consolidare l’appartenenza di Etica Sgr al Gruppo Banca Etica, fino ad oggi possibile grazie a specifici patti para sociali.Le azioni necessarie a raggiungere il 51,47% sono state acquisite dalla Banca popolare di Milano, che continua ad essere il secondo socio, con il 19,44% del capitale sociale. Restano invariate le quote degli altri soci: BpER Banca (10%); Banca popolare di Sondrio (9,87%); Cassa Centrale Banca (9,22%). “Banca Etica continua nel suo lavoro pionieristico di innovazione del mercato finanziario. Etica SGR è stata una novità assoluta per l’Italia quando è partita, tredici anni fa, introducendo nel nostro paese i fondi di investimento responsabili, che adattano ai mercati borsistici il principio fondante della finanza etica: rendere pienamente consapevoli i risparmiatori sull’uso che si fa del loro denaro. Oggi Etica SGR è leader per i fondi sostenibili in Italia e tra i principali player del mercato europeo. Vogliamo continuare a crescere, ma sempre con una forte attenzione alla coerenza tra mission e operatività. Per questo Banca Etica ha deciso di salire al 51% di Etica SGR: per sancire anche in termini azionari la leadership del progetto, che molto deve agli altri soci BPM, BPER, Popolare di Sondrio e Cassa Centrale, ma che nasce e si caratterizza, e si svilupperà, per l’azione guida del Gruppo Banca Popolare Etica”, spiega il direttore generale di Banca Etica, Alessandro Messina.Il Consiglio di Amministrazione di Etica Sgr ha inoltre nominato Luca Mattiazzi Consigliere Delegato della società. Entrato nel CdA della Sgr nell’aprile 2015, Mattiazzi è già stato Direttore di Etica sgr dal 2002 al 2006, guidando la società durante la fase di start-up e consolidamento. Mattiazzi è socio fondatore di Banca Etica, dove lavora dal 2006. Prima di entrare nel Gruppo Banca Etica ha maturato importanti esperienze nel settore finanziario in Italia e all’estero.Etica Sgr ha chiuso il Bilancio 2015 con un utile netto di 3,4 milioni di euro (+90% rispetto al 2014) e commissioni attive pari a 25 milioni di euro (+83%). Anche nel primo trimestre 2016 la società si è confermata leader di mercato nel settore dei fondi etici, con una quota pari al 49% (elaborazione su dati Assogestioni). A maggio 2016 il patrimonio in gestione dei fondi Valori Responsabili ha superato i 2,4 miliardi di euro (+16% rispetto a fine 2015), mentre la raccolta netta da inizio anno ha oltrepassato i 316 milioni di euro. Il numero di clienti ha raggiunto la soglia dei 139.000, registrando una crescita netta del 20% nei primi cinque mesi dell’anno.Banca Etica è la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, opera su tutto il territorio nazionale attraverso una rete di filiali, banchieri ambulanti e grazie ai servizi di home e mobile banking. Banca Etica raccoglie il risparmio di organizzazioni e cittadini responsabili e lo utilizza interamente per finanziare progetti finalizzati al benessere collettivo. Dalla nascita nel 1999 a oggi Banca Etica ha erogato finanziamenti per circa 30 milioni a favore di oltre 25 mila iniziative di organizzazioni, famiglie e imprese nei settori della cooperazione sociale, cooperazione internazionale, cultura e qualità della vita, tutela dell’ambiente, diritto alla casa, legalità. Nel 2014 Banca Etica ha aperto la sua prima filiale all’estero, a Bilbao in Spagna.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »