Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘baratto’

B&B: La settimana del baratto

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 novembre 2019

Si avvicina il consueto appuntamento annuale organizzato da http://www.Bed-and-Breakfast.it: dal 18 al 24 novembre, i B&B italiani affiliati al portale aderenti all’iniziativa offrono un soggiorno gratuito in cambio di beni e servizi, come succede ormai da 11 anni nel corso della terza settimana del mese di novembre.Nell’undicesimo compleanno della Settimana del Baratto si conferma e consolida la pratica dello scambio associata al piacere del viaggio e di alloggio in strutture familiari, tutte presenti sul sito http://www.SettimanadelBaratto.it. In questo luogo virtuale domanda e offerta si incrociano, si contratta e infine ci si accorda: questo è cioè il punto d’incontro tra i viaggiatori e i gestori dei bed and breakfast. I primi si propongono per attività manuali, creative e didattiche, oppure offrono beni propri, in cambio di un pernottamento, mentre i secondi pubblicano i loro desideri mettendo a disposizione gratuitamente la propria ospitalità. E anche quest’anno, man mano che le adesioni dei B&B aumentano, la fantasia sembra non avere limite…Qualche esempio? A Stella, in provincia di Savona, il B&B Pin de Stèlle propone un soggiorno gratis in cambio di qualcuno che predisponga una cena o un apericena vegano con cuoco professionista o anche un mini corso di cucina salutista. In alternativa va bene anche un un intervento di esperti della divinazione attraverso la sfera di cristallo. A Colle Val d’Elsa, sulle dolci colline senesi, i gestori del Podere Fonternaccia cercano qualcuno che si occupi di fare delle ricerche catastali per scoprire le origini della loro casa. Il B&B “La Gatta Blu” di Cattolica, in provincia di Rimini, baratta ospitalità con concerti da tenersi presso la struttura stessa: vanno bene musicisti sia italiani che stranieri. Pernotto e colazione gratuiti anche al B&B Books&Bikes, a Buja (Udine): basta confezionare delle lenzuola ricamate e concordare lo scambio. Chi volesse fare, invece, una capatina nella Capitale soggiornando gratis, il B&B “A casa di Lia” di Roma, cerca un antico timone di veliero, stile piratesco, o delle riprese della struttura con drone, oppure un telescopio o ancora la presenza di Keanu Reeves. Esatto, chi porterà Keanu Reeves ospite potrà soggiornare gratis.Da nord a sud, centinaia di bed and breakfast sono pronti all’accoglienza dei viaggiatori, che non dovranno spendere denaro per scoprire o conoscere meglio angoli d’Italia. E per chi volesse varcare i confini della Penisola, sempre dal 18 al 24 novembre si svolge anche la Barter Week, spin-off internazionale dell’evento nostrano, a cui partecipano i B&B sparsi in 64 paesi di tutto il globo.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il baratto si affianca all’e-commerce e le aziende guardano verso la Cina

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 maggio 2016

barattoIl mondo del baratto si affianca all’e-commerce per esportare il made in Italy nel mondo. iBarter, la prima piattaforma italiana per lo scambio multilaterale online, ha siglato un accordo di collaborazione con Jtoo, primo circuito BtoB online che permette alle aziende di entrare in una rete di scala internazionale, con lo scopo di creare una rete di scambio su scala internazionale. «Abbiamo costruito un ponte che mette in collegamento le due piattaforme dando vita ad una rete con oltre 3mila contatti», premette Marco Gschwentner co-fondatore di iBarter. «Chi opera su una può beneficiare dei vantaggi che vengono offerti anche dall’altra: è un’unione che moltiplica le opportunità». L’utilizzo dei propri beni e servizi per fare acquisti – senza far ricorso al credito bancario – e il far parte di una piazza dedicata allo scambio, come propone iBarter, si sommano con la possibilità di entrare in una rete che opera su scala internazionale quale è Jtoo. «Con iBarter abbiamo reinterpretato la formula del baratto in chiave moderna, creando una rete dedicata alle imprese», spiega Massimo Cirio, co-fondatore del circuito. «Non solo. Pur mantenendo fede al principio di scambio, abbiamo introdotto il concetto della multilateralità. Ovvero, non si tratta più di scambiare un bene con un altro in modo diretto e contestuale, ma si viene inseriti in una rete dove le transazioni vengono quantificate attraverso una moneta complementare chiamata iBcredit: si acquisiscono – o si cedono – dei crediti sulla base della propria operatività». Inoltre, «non baratto1attingendo alla liquidità aziendale e al credito bancario, il sistema permette non solamente di avere dei vantaggi finanziari, ma anche di essere un utile canale complementare di marketing. Oltre al fatto che le aziende e i professionisti si trovano a pagare – in parte o totalmente – con i loro prodotti o servizi».
Nata a marzo 2015 a Torino, dall’incontro tra professionisti del Marketing, Technology & Business e dalla collaborazione tra due culture diverse, italiana e cinese, Jtoo.com è una piattaforma e-commerce dedicata alle aziende che presenta più di una novità rispetto alle piattaforme tradizionali. «Siamo la prima piattaforma online BtoB, multilingue senza commissioni sul venduto, un punto di incontro per grossisti, produttori e professionisti di ogni settore che si rivolge alle imprese e a tutti i titolari di partita Iva, con l’obiettivo di facilitare l’incontro tra domanda e offerta, integrando canale online alla rete tradizionale di vendita», spiega Monica Leo referente della piattaforma Jtoo. Come? «Aprendo un negozio online dove esporre i propri prodotti e cataloghi a tutto il mondo». In poco tempo Jtoo ha già fatto registrare numeri importanti: 90mila utenti unici con 900mila visualizzazioni al mese e 1.200 negozi virtuali aperti. «Il nostro obiettivo è diventare la prima piattaforma e-commerce transfrontaliera tra Italia e Cina, aiutando le PMI italiane a sviluppare il mercato cinese, e non solo promuovendo ai distributori internazionali i prodotti “made in Italy” di qualità», prosegue Leo. Tra i punti di forza c’è il costo. «Non applichiamo commissioni sulle transazioni», aggiunge. «Ad una fee di ingresso corrisponde l’assistenza personalizzata in ogni ambito con l’accompagnamento verso il mercato italiano ed internazionale».
iBarter – prima piattaforma italiana per il baratto multilaterale online, iBarter nasce dall’intuizione di un gruppo di manager e professionisti nel 2010 per diventare operativa l’anno successivo. Il portale promuove lo scambio di beni e servizi per imprese e privati attraverso la moneta complementare dell’iBcredits sopperendo la richiesta di liquidità delle aziende e creando una rete di interscambio che favorisce l’acquisizione di nuovi clienti e l’aumento del fatturato. http://www.ibarter.com (foto: baratto)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il baratto moderno fa crescere le aziende

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 febbraio 2015

la montina azienda vinicolaIl baratto in chiave moderna diventa volano per la crescita. Lo dimostra l’esperienza dell’azienda vinicola La Montina di Monticello Brusati (Bs) con il circuito iBarter, la prima piattaforma italiana per il baratto multilaterale per lo scambio di merci e servizi senza dover ricorrere all’euro. «Andando a valutare gli scambi, solamente nell’ultimo periodo di natalizio abbiamo incrementato dell’80% i volumi rispetto al Natale 2013», premette Michele Bozza, marketing manager de La Montina. «Il baratto si sta rivelando una buona opportunità per allargare il portafoglio clienti e il circuito iBarter permette di avere visibilità all’interno di una rete che non fa leva sul credito in forma tradizionale».Azienda produttrice del rinomato spumante Franciacorta, La Montina ha voluto ampliare i propri orizzonti forte di un prodotto d’eccellenza che spesso non ha nulla da invidiare alle celebrate bollicine d’Oltralpe. «Il territorio di riferimento è ristretto e non permette una produzione di elevati quantitativi che sono destinati per oltre il 73% sole quattro regioni italiane. Il Franciacorta non è particolarmente conosciuto e a noi serviva individuare nuovi canali per farlo conoscere – dice Bozza -. Oltre alle linee di commercializzazione tradizionali, l’e-commerce non è ancora particolarmente sviluppato in Italia. Il baratto moderno rappresenta una possibilità che merita di essere sfruttata». La Montina ha promosso quindi le proprie bottiglie, dall’extra brut al rosé demisec, dal saten al millesimato inserendole nel circuito iBarter.«L’occasione dei regali natalizi aziendali è stata la principale molla, in particolare per la promozione di bottiglie più particolari come il rosé e il millesimato». Aggiunge Bozza: «Con i crediti ottenuti dalla vendita dello spumante, siamo andati a acquistare prodotti di cancelleria che ci servono per la normale attività della nostra azienda e pubblicità. Siamo riusciti inoltre a promuovere la nostra azienda in ambiti fino a prima inimmaginabili come per esempio il MotoGP, attraverso degustazioni e presentazioni nei paddock delle scuderie».Diversi sono i vantaggi di operare con il baratto moderno. «Innanzitutto le aziende non devono attingere alla liquidità per fare gli approvvigionamenti: le aziende mettono a disposizione i loro prodotti o i loro servizi e vanno alla ricerca all’interno della rete di altri prodotti o servizi di cui necessitano», spiega Marco Gschwentner, area sviluppo iBarter e tra i fondatori del circuito. «Gli scambi non sono contestuali ma operano attraverso un meccanismo di crediti acquisiti/ceduti, ovvero si utilizza l’iBcredit, una moneta complementare che per semplicità è stata equiparata all’euro: 1 iBcredit = 1 euro. In questo modo è l’operatività sul circuito che alimenta lo stesso circuito offrendo sempre nuove possibilità alle aziende iscritte».
Come funziona il circuito iBarter? Per ciascuna azienda che aderisce al sistema iBarter viene aperto un conto in crediti (iBcredit), come fosse un classico conto corrente bancario. Ogni azienda ottiene un fido commerciale, ovvero una disponibilità ad andare in negativo sul proprio conto in crediti per acquistare ancor prima di aver venduto i propri prodotti o servizi. Ciascuna azienda propone i propri prodotti o servizi mettendosi in contatto con altre aziende e presentando direttamente proposte. A ogni vendita o acquisto, il pagamento verrà effettuato in iBcredit, accreditati o addebitati sul proprio conto. Al momento dell’iscrizione, viene chiesta una fee di ingresso.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settimana del baratto

Posted by fidest press agency su martedì, 30 settembre 2014

viaggiatori sedentariDal 17 al 23 novembre la “Settimana del Baratto 2014” farà muovere lungo l’Italia migliaia di viaggiatori e migliaia di idee. Giunta alla Sesta Edizione la “Settimana del Baratto”, organizzata ogni anno dal portale http://www.bed-and-breakfast.it, consente ai viaggiatori di alloggiare nei B&B italiani a costo zero pagando con ciò che si sa fare, si produce, si inventa. Sono tantissime le idee baratto che ogni anno hanno animato il “mercato” virtuale del sito e hanno reso possibile l’incontro tra le richieste dei gestori e le offerte dei viaggiatori in vista di un soggiorno soddisfacente per entrambi. Qualche esempio? Si potrà alloggiare a Roma in cambio di una fornitura di prodotti tipici agroalimentari; oppure si potrà dormire a Venezia in cambio di un servizio fotografico professionale al B&B ospitante; o ancora, ci si potrà svegliare in una struttura immersa nel verde delle colline senesi in cambio della realizzazione di un sito web o di una traduzione madrelingua.Sono migliaia le proposte dei viaggiatori ai gestori dei B&B italiani che, sempre più numerosi, aderiscono all’iniziativa e addirittura valutano proposte di baratto anche tutto l’anno. Chi vuole partecipare può farlo in vari modi:
1) Scegliendo sul sito web dell’iniziativa http://www.settimanadelbaratto.it la destinazione desiderata, e contattando direttamente i B&B trovati attraverso il modulo “Contatta e Baratta”, o direttamente ai recapiti forniti dal sito. È sempre raccomandato, prima, dare un’occhiata alla “lista dei desideri” dei B&B trovati, per capire se ciò che si propone è in linea con i desideri dei B&B prescelti.
2) Inserendo la propria proposta di baratto sul sito http://www.settimanadelbaratto.it, nell’apposita sezione “Proponi qualcosa da barattare con un soggiorno in B&B”, e scegliendo, se si vuole, una regione di preferenza. I gestori della regione prescelta visioneranno le proposte di baratto e ricontatteranno gli interessati, se interessati a loro volta.
3) Postando le proprie idee baratto sulla Pagina Facebook http://www.facebook.com/settimanadelbaratto e attendendo una risposta dei B&B attraverso il canale social.
La Settimana del Baratto è l’idea giusta per una vacanza fantasiosa, economica e ricca di contatti umani, all’insegna dello scambio di esperienze e professionalità: un bellissimo e insolito viaggio alle origini dell’ospitalità e della riconoscenza.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La disperazione dilaga in Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 maggio 2012

Dopo i suicidi, reni in vendita per pagare i debiti. E’ una 55enne toscana, madre di due figli l’autrice dell’inserzione choc che confessa di avere 65.000 euro di debiti con l’agenzia di recupero crediti Equitalia.
Il dramma della disperazione non si riversa solo nell’infinita serie di suicidi che negli ultimi mesi sta riempiendo le cronache dei giornali italiani. C’è addirittura chi arriva a mettere in vendita il proprio rene per non annegare tra i debiti. E una 55enne toscana, separata e madre di due figli di cui uno piccolo l’autrice dell’inserzione che confessa di avere 65.000 euro di debiti con l’agenzia di recupero crediti Equitalia.
Secondo Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti il tragico baratto dettato dalla precaria situazione finanziaria della donna è un dramma che deve scuotere le coscienze. La popolazione vessata dalla povertà si trova ora costretta a pensare di vendere i propri reni per fronteggiare i debiti, questo è il triste scenario in cui versa l’Italia.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settimana del Baratto

Posted by fidest press agency su sabato, 2 ottobre 2010

Dal 15 al 21 novembre 2010. Dopo il successo avuto lo scorso anno, la curiosità e l’entusiasmo che ha suscitato l’iniziativa, gli oltre 13.000 fan su Facebook, torna per la seconda edizione “La Settimana del Baratto”. “Non quello che hai ma quello che sei o che sai fare? è la filosofia della Settimana del Baratto. In più, in un periodo di crisi come quello che viviamo, si tende a fare di necessità virtù ritornando alle origini e, per quanto riguarda l’ospitalità in B&B, la ?Settimana del Baratto? vuole essere un modo per lasciare  spazio al dato umano e all’accumulo di esperienze che nascono  condividendo la propria casa con degli estranei.
Il baratto non consiste solo in “beni”, durante la Settimana del Baratto si potranno barattare anche servizi. Qualche esempio? Potreste barattare il pernottamento con delle lezioni di musica o, in alternativa, potreste ospitare un idraulico o un elettricista per farvi mettere a posto gli impianti. O, che ne pensate di un giardiniere, di un fotografo, di un artista, di un imbianchino? Le possibilità di condivisione o di scambio possono essere infinite l’importante è non limitarsi, non avere imbarazzi (sbirciate sulla pagina Facebook della Settimana del Baratto:http://www.facebook.com/pages/La-Settimana-del-Baratto/142231442291) e proporre lo scambio nella massima serietà, cortesia, curiosità, empatia, simpatia, originalità.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il Baratto”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 giugno 2010

E’ uscito l’attesissimo libro della raffinata scrittrice fiorentina Giovanna Querci Favini. “Il Baratto”, ed. Marsilio,  è un libro avvincente, solido nell’impianto morale, nel disegno narrativo, nella scelta di un linguaggio nitido e concreto, ricco di imprevedibili invenzioni, di sorprendenti pregnanze.  Chi legge questo romanzo rimane rapito dal susseguirsi degli avvenimenti e dalla straordinaria vena narrativa che da sempre contraddistingue questa prodigiosa  scrittrice, che è nata e vive a Firenze, dove per molti anni è stata docente universitaria. La  protagonista è una donna che potrebbe essere il prototipo dei desideri di ogni donna della nostra epoca: la sua massima realizzazione è nel lavoro. È nata da una famiglia benestante e si è sposata con un ricco imprenditore, ha due figli, una bella casa, insomma tutto quello che una donna può desiderare, ma soprattutto il suo lavoro le riempie la vita molto più dell’amore per suo marito che è ormai diventato una tenera amicizia resa appena un po’ diversa da qualche incontro sotto le lenzuola, con l’impressione di rubare del tempo al sonno di entrambi sottraendo energie ai rispettivi lavori. Ghita è una docente universitaria di psichiatria, aiuto del primario, e ha con lui una sorta di amicizia che a volte sembra voler essere molto di più. Le sue malate, e lei se ne rende conto, sono più importanti del marito, dei figli, del posto prestigioso che occupa nella società della buona borghesia a cui è sempre appartenuta. Ghita è convinta di non aver mai voluto o desiderato niente di diverso; in fondo, è certa di non aver mai amato. Ed è felice che sia così. Ma in un monotono pomeriggio di Pasqua qualcosa di assurdo, qualcosa di inverosimile, come inverosimili sono gli scherzi dell’inconscio, le cambierà la vita. Due sono le domande che Ghita e il lettore si pongono attraverso questa storia: da dove viene il Male? E si può vendere l’anima al diavolo per rivivere il momento più orribile del nostro passato? (il baratto)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il baratto di Giovanna Querci Favini

Posted by fidest press agency su domenica, 9 maggio 2010

E’ uscito l’attesissimo libro della raffinata scrittrice fiorentina Giovanna Querci Favini. “Il Baratto”, ed. Marsilio,  è un libro avvincente, solido nell’impianto morale, nel disegno narrativo, nella scelta di un linguaggio nitido e concreto, ricco di imprevedibili invenzioni, di sorprendenti pregnanze.  Chi legge questo romanzo rimane rapito dal susseguirsi degli avvenimenti e dalla straordinaria vena narrativa che da sempre contraddistingue questa prodigiosa  scrittrice, che è nata e vive a Firenze, dove per molti anni è stata docente universitaria. La  protagonista è una donna che potrebbe essere il prototipo dei desideri di ogni donna della nostra epoca: la sua massima realizzazione è nel lavoro. È nata da una famiglia benestante e si è sposata con un ricco imprenditore, ha due figli, una bella casa, insomma tutto quello che una donna può desiderare, ma soprattutto il suo lavoro le riempie la vita molto più dell’amore per suo marito che è ormai diventato una tenera amicizia resa appena un po’ diversa da qualche incontro sotto le lenzuola, con l’impressione di rubare del tempo al sonno di entrambi sottraendo energie ai rispettivi lavori. Ghita è una docente universitaria di psichiatria, aiuto del primario, e ha con lui una sorta di amicizia che a volte sembra voler essere molto di più. Le sue malate, e lei se ne rende conto, sono più importanti del marito, dei figli, del posto prestigioso che occupa nella società della buona borghesia a cui è sempre appartenuta. Ghita è convinta di non aver mai voluto o desiderato niente di diverso; in fondo, è certa di non aver mai amato. Ed è felice che sia così. Ma in un monotono pomeriggio di Pasqua qualcosa di assurdo, qualcosa di inverosimile, come inverosimili sono gli scherzi dell’inconscio, le cambierà la vita. Due sono le domande che Ghita e il lettore si pongono attraverso questa storia: da dove viene il Male? E si può vendere l’anima al diavolo per rivivere il momento più orribile del nostro passato? (giovanna, il baratto)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Lazio, Iervolino: “Attenti al baratto!”

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 novembre 2009

Dichiarazione di Massimiliano Iervolino membro della direzione nazionale di Radicali Italiani “Prima delle dimissioni di Piero Marrazzo, il centro destra era d’accordo, con qualche autorevole distinguo, nel candidare Renata Polverini alla carica di Presidente della Regione Lazio, anche perché i sondaggi davano l’ex Governatore come concorrente forte e sicuramente competitivo, quindi, per tentare di vincere, il Pdl era “obbligato” a scegliere una figura autorevole. Ma visto che le condizioni sono cambiate ed il Pd  vive nella totale incertezza, la candidatura della segretaria dell’UGL non è più così sicura, infatti Berlusconi starebbe pensando ad Antonio Tajani così da liberare il suo posto in Europa, poltrona che rimarrebbe vacante e a disposizione di una trattativa utile per rafforzare la proposta governativa di avere D’Alema come ministro degli Esteri dell’Unione europea. Dopo le dimissioni di Marrazzo abbiamo visto un Partito Democratico incapace di reagire e che, come unica iniziativa “politica” pronta a scongiurare la vittoria del Pdl, elemosina un accordo con l’Udc. La verità è che molti di loro danno per scontata la vittoria nella nostra regione del centro destra, e proprio per questo, perso per perso, alcuni esponenti dei democratici sono pronti a barattarla. Questa loro intenzione aiuterebbe a rendere di più facile attuazione, quel piano, reso pubblico ai microfoni di Radio Radicale da  Marco Pannella, che individua in Berlusconi-D’Alema come la grande coppia del regime italiano. Staremo a vedere cosa accadrà nei prossimi giorni, ma è indubbio che anche il Lazio potrà essere utile ai loro baratti!”

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »