Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘barriera’

Prigionieri degli ogm

Posted by fidest press agency su domenica, 5 settembre 2010

“Attraverso un’autorizzazione ministeriale, è possibile coltivare un campo con Organismi Geneticamente Modificati. Ma ciò non dovrebbe avvenire. Fare coesistere coltivazioni  naturali (non OGM), con coltivazioni OGM, è impossibile”. Questo il commento chiaro dell’On. Scilipoti, (IDV), in riferimento all’espandersi di richieste di autorizzazione. “Se si inquinano le falde acquifere, se si scaricano in mare rifiuti tossici, se si contaminano le città con attività radioattive, si diventa criminali. Ma se si piazza una coltivazione OGM accanto a campi a coltura naturale senza nessuna barriera fisica, chimica o biologica – continua il deputato di Italia dei Valori – e il vento e gli insetti trasportano il polline di queste entità microbiologiche con materiale genetico modificato in maniera diversa da ciò che si verifica in natura e non sufficientemente testato, e  queste entità vanno a contaminare la popolazione e l’ambiente circostante,  chi saranno i colpevoli? Come si dovranno chiamare? Chi pagherà per i danni arrecati? Quali cure potranno essere predisposte?”. Conclude l’On. Scilipoti (IDV): “A parte i probabili danni al nostro DNA, stiamo rischiando fortemente, oggi, di mettere a repentaglio l’immagine e la sostanza del nostro made in Italy nel mondo, con buona pace dell’economia agricola e commerciale. Impediamo le piantagioni OGM: è la natura che lo richiede”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Autovie venete: lunghe code in A4

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2010

Giornata difficile sull’autostrada A4, oggi, a causa di una sequenza di incidenti che, complice il traffico intenso tipico del venerdì, hanno causato lunghi incolonnamenti. Il primo è accaduto a mezzogiorno e mezzo tra San Donà di Piave e Cessalto, in direzione Trieste e ha visto coinvolti 4 mezzi pesanti e una autovettura. Nessun ferito, ma pesanti disagi alla circolazione, con code che hanno raggiunto, alle 14,00 i 12 chilometri. Sempre in direzione Trieste, nel tratto compreso fra Quarto D’Altino e la barriera dismessa di Roncade, la fuoriuscita di una cisterna che trasportava granulato di marmo, ha provocato ulteriori rallentamenti. Sulla carreggiata opposta, causa i curiosi, altrettanti rallentamenti. Un tamponamento fra quattro vetture, in direzione Venezia fra San Donà e Roncade e un quarto sinistro fra Latisana e San Giorgio in direzione Trieste (4 veicoli coinvolti, in corsia di sorpasso), hanno complicato ulteriormente la situazione. Incolonnamenti e code a tratti, hanno caratterizzato tutto il pomeriggio (alle 18,00 in A4, la coda fra Portogruaro e San Giorgio di Nogaro era di 14 km in direzione Trieste, con uscita consigliata a Portogruaro), rendendo anche più difficili le operazioni di rimozione dei mezzi incidentati. Nessun ferito grave, per fortuna, ma notevoli i disagi. Le cause? Come sempre il non rispetto delle distanze di sicurezza, la distrazione e la forte velocità. Sempre più spesso, infatti, nonostante gli automobilisti incolonnati vedano con i propri occhi i risultati dei tamponamenti, non appena viene ripristinata la circolazione, riprendono a correre come fossero su una pista. Risultato: un nuovo tamponamento pochi chilometri più avanti. L’unico, vero antidoto, resta la prudenza e lo stile di guida corretto. Per domani, sabato 4 settembre, Autovie Venete prevede traffico intenso durante tutta la giornata, sia sulla A4 Venezia Trieste  sia sulla A23 Palmanova Tarvisio in entrambe le direzioni di marcia. Il maggior flusso veicolare si concentrerà sulla A4 in direzione Venezia e Milano. Durante il pomeriggio, e in serata, traffico sostenuto soprattutto lungo la A23 in direzione Tarvisio e in uscita al casello di Udine Sud (per concerto di Dalla e De Gregori in programma a Udine).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trattamento dell’epatite B

Posted by fidest press agency su domenica, 29 agosto 2010

II 99% dei pazienti in cura con entecavir, molecola di nuova generazione e antivirale orale per il trattamento dell’epatite B cronica, non ha sviluppato resistenza al virus nel corso di cinque anni di terapia. Il tasso di probabilità cumulativa di resistenza è infatti attorno all’1%, risultato mai raggiunto nella storia farmacologica di questa malattia cronica, nei pazienti che non hanno seguito alcun trattamento con antivirali orali in precedenza. I dati confermano l’alta barriera genetica di entecavir e il bassissimo rischio di sviluppare resistenza. Infatti, per sfuggire ad entecavir il virus dell’epatite B cronica deve sviluppare almeno tre mutazioni. Al contrario, per gli altri antivirali oggi disponibili la perdita di efficacia si sviluppa con una o due sole mutazioni del virus. Queste importanti notizie giungono dal più autorevole appuntamento di epatologia in Europa in corso a Milano, il 43° congresso della European Association for the Study of the Liver (EASL). Per Alfredo Alberti, professore di Medicina Interna e Gastroenterologia dell’Università di Padova, “I risultati confermano la potenza di entecavir e l’efficacia a lungo termine, dati essenziali per impostare una strategia iniziale di trattamento e superare i timori di insorgenza di resistenze comuni con le terapie disponibili fino ad oggi. Questo significa poter iniziare a trattare i pazienti prima e meglio, così da ridurre i rischi di insorgenza di cirrosi o di epatocarcinoma.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le condizioni di crisi, sulla A4

Posted by fidest press agency su sabato, 7 agosto 2010

Sono da ritenersi strutturali. “Le code dei giorni scorsi, dimostrano che l’A28 sarà un’arteria determinante per il bypass – ricorda l’assessore ai trasporti e vice-Commissario Riccardo Riccardi, ma da sola non sufficiente. Sicuramente si dovrebbe individuare anche una modalità di applicazione del divieto del pesante che consenta, di concerto con la polizia stradale, di adottare misure flessibili di regolamentazione dei flussi di traffico pesante. In tal senso, ho gia’ chiesto ad Autovie Venete di studiare il problema. Infine la barriera del Lisert, altra vera criticita’. Lì si sono spostate le code di Villabona e lì bisogna intervenire in due fasi: a breve con un possibile aumento di piste (è in fase di studio una soluzione praticabile) in uscita, mentre sul medio/lungo termine bisognerà lavorare su una diversa strutturazione della barriera”.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autovie venete: Barriera di Trieste sotto pressione

Posted by fidest press agency su sabato, 31 luglio 2010

Alle 17,00 di questo pomeriggio, infatti, la coda in uscita era ancora di poco inferiore ai sette chilometri. Un flusso di veicoli, quello diretto oltre confine che è stato costante durante tutta la giornata, dopo una notte che aveva visto le code raggiungere i 25 chilometri sia per il flusso di veicoli in arrivo dal Passante (dove la media dei transiti ha raggiunto un picco di 3.260 veicoli/ora) sia per l’immissione dei mezzi pesanti dalle aree di servizio dopo la mezzanotte. L’interruzione del divieto di transito, infatti, è stata dalla mezzanotte di venerdì alle sette del mattino di sabato. “La ripresa del traffico pesante, a partire dalla mezzanotte – ha spiegato l’assessore e vice commissario per l’emergenza in A4 Riccardo Riccardi – nel giro di una trentina di minuti ha fatto raddoppiare la coda che, alle 4 del mattino, ha raggiunto appunto i 25 chilometri. Una situazione potenzialmente pericolosa, soprattutto perché la colonna di auto ferme rischiava di interessare il nodo di Palmanova, “incrociandosi” con il traffico proveniente dalla A23. Per prevenirla, è stato deciso di liberalizzare il transito al casello di Trieste Lisert in due momenti diversi, per circa 30 minuti”.Il vice commissario Riccardi, per monitorare la situazione su tutta la rete, ha effettuato un ricognizione in elicottero sui tratti più trafficati dell’autostrada A4 (oltre al Lisert, infatti, forti rallentamenti ci sono stati anche fra Latisana, Portogruaro e Cessalto dove la media oraria dei transiti è stata compresa fra 2 mila e 700 e 2 mila e 800 transiti all’ora). “Sulla A28, aperta ieri alle 14,30, anche se parzialmente – ha detto Riccardi – si sono registrati, fino alle 23,  mille e 721 transiti in entrata (direzione Cordignano) e 1.859 in uscita (direzione Portogruaro)”. “Il sistema, complessivamente, ha retto bene – ha affermato Riccardi – e l’organizzazione di Autovie Venete ha confermato, ancora una volta, di saper affrontare con la massima efficienza i picchi di traffico”. Il traffico, su tutta la rete autostradale, questo fine settimana di luglio è iniziato fin da giovedì 29, giornata che ha registrato 151 mila 403 transiti a fronte dei 135 mila dello scorso anno e  anche venerdì il flusso (166 mila 266 veicoli) è stato superiore a quello del 2009 (164 mila 540) Oggi, (sabato 31 luglio) sulla A4 la media dei transiti ha sfiorato quota 2 mila e 900 veicoli/ora (il limite per la saturazione è di 3 mila veicoli/ora). Per quanto riguarda Trieste,  venerdì 31 luglio 2009 le uscite erano state 12.859, quest’anno, nella stessa giornata, leggermente inferiori, ovvero 12.506 (le code sono cresciute nella notte in seguito all’arrivo del flusso dal passante). Sempre nel 2009, sabato 1 agosto, dalle ore 0 alle ore 15,00 sono usciti 14 mila 194 veicoli, quest’anno, nello stesso arco di tempo ne sono usciti 15.631. Numerosi (circa una decina) i micro tamponamenti che, pur senza conseguenze gravi per le persone, per fortuna, hanno contribuito notevolmente a rallentare ancor di più la circolazione, trasformando il traffico rallentato in code a tratti. Super lavoro per il personale di Autovie Venete, potenziato, rispetto ai week end tradizionali. I responsabili della viabilità e del traffico, in particolare, hanno lavorato ininterrottamente per 24 ore. Particolarmente efficace, per la rapida risoluzione degli incidenti, la novità introdotta quest’anno:  Oltre alle 54 officine normalmente operative, in questi giorni, grazie a un apposito accordo, sono  stati creati 5 “presidi” in corrispondenza dei caselli di Quarto d’Altino, San Donà di Piave, Portogruaro, Latisana e Palmanova.  In questo modo si è ridotto ulteriormente il tempo di intervento e, di conseguenza, di sgombero dei veicoli incidentati.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Previsioni traffico per il week end 23-25 luglio

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 luglio 2010

Per il prossimo fine settimana dal 23 al 25 luglio 2010, sulla rete autostradale gestita da Autovie Venete, è previsto un consistente aumento del traffico
Venerdì  23 Luglio: traffico intenso per i primi flussi turistici di esodo verso le località balneari dell’Alto Adriatico, in entrambe le direzioni sulla A4 Venezia – Trieste,  particolarmente più sostenuto il traffico in direzione Trieste anche per i mezzi pesanti diretto oltre confine, con possibili rallentamenti in uscita alla barriera di Trieste Lisert durante il pomeriggio e la serata. Traffico sostenuto anche sulla A23 Palmanova Tarvisio verso il confine con l’Austria.
Sabato 24 Luglio: traffico molto intenso lungo la A4 Venezia – Trieste in entrambe le direzioni con rallentamenti e code in uscita, soprattutto durante la mattinata e il primo pomeriggio, alla barriera Trieste – Lisert. Rallentamenti previsti anche ai caselli di Latisana, San Stino di Livenza, San Donà di Piave e Portogruaro per i turisti diretti verso la costa. Traffico intenso, con possibili attese superiori alla norma, durante tutta la mattinata, in entrata  ai caselli di Latisana e San Stino di Livenza.  Sulla A23 in entrambe le direzioni traffico intenso per tutta la giornata con possibili rallentamenti nei pressi dell’interconnessione con la A4 Venezia Trieste.  Divieto di circolazione per i mezzi pesanti di massa superiore alle 7,5 tonn dalle ore 7 alle ore 23.
Domenica 25 Luglio: traffico sostenuto in entrambe le direzioni sulla A4 Venezia – Trieste con possibili intensificazioni del traffico in uscita alla barriera di Trieste Lisert e ai caselli di Latisana, San Stino di Livenza e San Donà di Piave, in particolare durante la mattinata, per gli spostamenti locali verso le spiagge. Durante la prima serata intensificazione del traffico con possibili rallentamenti in uscita alla barriera Trieste Lisert e in direzione dei principali centri del Friuli Venezia Giulia e del Veneto
Divieto di circolazione per i mezzi pesanti di massa superiore alle 7,5 tonn dalle ore 7 alle ore 24.Qualsiasi informazione sulla situazione del traffico sulla rete di Autovie Venete è sempre disponibile, 24 ore su 24, chiamando il numero telefonico 89.24.89 (a pagamento), gestito dal Centro Informativo Viaggiando, da dove gli Operatori rispondono alle richieste dei viaggiatori, oppure chiamando il centralino di Autovie Venete (0432 925 111 o 040 31 89 111), collegato al risponditore automatico che fornisce le informazioni sul traffico aggiornate in tempo reale.
Tutte le informazioni, sono pubblicate sul sito internet http://www.autovie.it, dove è stata predisposta la rappresentazione grafica degli eventi principali sulla cartografia digitale interattiva. Disponibili on line anche i percorsi alternativi.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Più controlli alle frontiere sui tir

Posted by fidest press agency su domenica, 11 luglio 2010

Oltre un milione 729 mila mezzi pesanti, sono entrati in Fvg nel 2009 a Trieste. Indispensabile poter disporre, anche in regione dei Centri Mobili di Revisione per i controlli. E’ la richiesta formulata dal vice – commissario per l’emergenza in A4 Riccardi, al prefetto di Trieste  Giacchetti in visita alla sede di Autovie Venete di Palmanova La barriera di Trieste Lisert è, di fatto, l’ingresso in Italia per la maggior parte dei mezzi pesanti provenienti dai Balcani e dall’Est Europa. Una “frontiera” attraverso la quale, nel 2009 sono entrati 1 milione 729 mila 805 mezzi e ne sono usciti 1 milione 704 mila 960. Si tratta di un flusso che percorre ininterrottamente la A4 da Trieste a Palmanova, per poi distribuirsi verso il resto dell’Italia. Mezzi non sempre in regola, come dimostrano i risultati dei controlli effettuati dalla Polstrada “controlli efficaci – ha affermato l’assessore ai trasporti e vice commissario per la terza corsia Riccardo Riccardi durante la recente visita ad Autovie Venete del prefetto di Trieste Alessandro Giacchetti – ma che potrebbero essere intensificati se, anche in Friuli Venezia Giulia ci fosse la disponibilità di un Centro Mobile di Revisione dotata della strumentazione necessaria per controllare lo “stato di salute” dei tir”. Attualmente è necessario rivolgersi a Mestre e questo, ovviamente, fa sì che la disponibilità sia ridotta rispetto alle necessità. “I controlli effettuati ai confini – ha precisato Riccardi – hanno una duplice funzione: rappresentano un deterrente e permettono di bloccare all’ingresso i vettori non in regola”.  Gli accertamenti attivati ai valichi di ingresso dalla Slovenia, utilizzando il Cmr, una sorta di officina mobile che verifica in tempi brevissimi le condizioni di efficienza dell’impianto frenante, degli ammortizzatori, delle luci di bordo, le condizioni degli pneumatici e la qualità degli scarichi prevedono, oltre alla verifica tecnica, pure l’esame della documentazione che accompagna i trasporti”. La visita al Centro Servizi di Autovie Venete a Palmanova è stata l’occasione, oltre che per affrontare i numerosi problemi legati alla sicurezza, al rispetto delle norme del codice della strada e ai controlli effettuati sui mezzi pesanti, soprattutto stranieri, anche per far conoscere al Prefetto Giacchetti, i principali ambiti operativi nella gestione della rete autostradale della Concessionaria.  Un rapido tour fra il Centro Radio Informativo, il Data Center, il Monitoraggio Centralizzato del Traffico, il parco mezzi della Concessionaria e la sede della Polstrada, hanno offerto al Prefetto un quadro completo di cosa c’è “dietro” un nastro d’asfalto e una barriera di pedaggio. Accompagnato dall’assessore regionale ai trasporti e vice Commissario per la Terza Corsia Riccardo Riccardi, il prefetto Giacchetti è stato accolto dai vice presidenti di Autovie Venete Enzo Bortolotti e Lucio Leonardelli, dall’amministratore delegato Dario Melò e dal direttore operativo Enrico Razzini, ai quali si è aggiunto il  Comandante della sottosezione Polstrada di Palmanova ispettore Andrea Nutta. Oltre al Centro Servizi, il Prefetto ha poi visitato la Caserma della Polstrada e il casello autostradale di Ronchis, inaugurato un anno fa. (visita prefetto)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autovie venete: Sottopasso di San Stino

Posted by fidest press agency su sabato, 6 febbraio 2010

Sull’autostrada A4 Venezia Trieste, gestita da Autovie Venete, nel piazzale del casello di San Stino di Livenza, sono iniziati i lavori per la costruzione di un sottopasso. L’area interessata dai lavori è la parte iniziale per chi è diretto verso la statale 14 “Triestina” o  parte finale per chi è diretto verso San Stino, di una tangenziale che collegherà il casello con la strada provinciale 59. La realizzazione del sottopasso terminerà verso la metà di maggio e comporterà il restringimento della carreggiata. Ancora attivi in A4, tra la barriera del Lisert e Redipuglia, i cantieri per la realizzazione del muro di contenimento della parete rocciosa. In direzione Venezia sarà chiusa la corsia di marcia durante il giorno, mentre la notte resterà chiusa la sola corsia d’emergenza. Sempre sulla A4,  tra San Stino e Portogruaro, in entrambe le direzioni,verranno chiuse le corsie di marcia ed emergenza per lavori di manutenzione della pavimentazione. Lungo la A23 Palmanova Tarvisio, tra Palmanova e Udine Sud, chiusura della corsia di emergenza in entrambe le direzioni, per consentire i lavori di ripristino delle barriere laterali.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Demenze: ruolo preventivo ACE-inibitori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 luglio 2009

Gli ACE-inibitori in generale non prevengono la demenza negli anziani trattati per l’ipertensione, ma quelli centralmente attivi sembrano di fatto essere in grado di ridurre il declino cognitivo del 65 percento per ogni anno di esposizione, un effetto probabilmente dovuto alla loro capacità di attraversare la barriera emato-encefalica. Se ciò verrà confermato in uno studio clinico randomizzato, verrà aggiunta una nuova potenziale opzione terapeutica per la prevenzione del morbo di Alzheimer. La decisione di cambiare la terapia ai pazienti ipertesi per passare ad un ACE-inibitore centralmente attivo andrebbe comunque presa caso per caso, in quanto spesso le ragioni alla base della scelta di un agente antiipertensivo in luogo di un altro sono molteplici: in assenza di cointroindicazioni specifiche, però, il passaggio ad un ACE-inibitore centralmente attivo appare ragionevole, anche se il paziente sta già assumendo un ACE-inibitore generico. (Arch Intern Med. 2009; 169: 1195-202)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lovebook L’amore ai tempi di facebook

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2009

Roma lido di Ostia -pontile 18 luglio – ore 21.00 In occasione della manifestazione  approdo alla lettura Simona Sparaco presenta il suo libro interviene Paolo Perelli. Solidea ha solo otto anni quando all’uscita di scuola incontra Edoardo, già adolescente e bellissimo, con quell’andatura spavalda e i capelli un po’ lunghi e spettinati. Non è che una bambina con le trecce e i pon pon, ma non ha dubbi: Edoardo è l’uomo della sua vita. La differenza di età però, a quei tempi di scuola, si rivela una barriera insormontabile, possibile che lo stesso destino che li ha fatti incontrare ora li stia dividendo?… Quindici anni più tardi, dopo un altro sogno d’amore infranto, nella mente di Solidea si riaffaccia il bel volto di Edoardo, ma forse, questa volta, esiste un modo di dare una mano al destino: basta digitare il suo nome su una tastiera per ritrovarlo su Facebook. Sembra facile, ma si sa, il destino è dispettoso… Da quel momento ha inizio una romantica e divertente storia d’amore, ricca di colpi di scena e imprevisti, perché anche ai tempi di Facebook, dove tutto si consuma in modo così rapido e bulimico, un amore può essere intenso e sofferto, come quando era necessario attraversare a vela gli oceani per ritrovarsi.
Simona Sparaco è romana, e sette anni fa aveva ventitré anni.  Ha preso quasi due lauree, studiato sceneggiatura e frequentato diversi corsi di scrittura. Attualmente scrive per la televisione. Questo non è il suo primo romanzo, e visto che per lei scrivere è come respirare, non sarà neanche l’ultimo.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autovie Venete Previsioni traffico prossime feste

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 Mag 2009

La concomitanza del ponte (da sabato 30 maggio a martedì 2 giugno) legato alla festa della Repubblica in Italia e delle festività di Pentecoste in Austria, renderanno particolarmente intenso il traffico autostradale sulla rete di Autovie Venete. La Concessionaria per ridurre al minimo i disagi degli automobilisti terrà aperti meno cantieri possibile.   I lavori che non possono essere interrotti e che comportano corsie a larghezza ridotta, in entrambe le direzioni di marcia interessano, sulla A4, il tratto S. Giorgio di Nogaro -Latisana (ultimazione del nuovo casello di Ronchis),  il tratto S.Donà di Piave – bivio A57 tangenziale di Mestre per la dismissione della barriera di Roncade.  Aperto anche il cantiere sulla A57 tangenziale di Mestre,  nel tratto compreso tra il bivio con la A27 e lo svincolo di Quarto d’Altino per la realizzazione delle barriere antirumore in comune di Marcon.  Il traffico, sulla A4, si intensificherà già a partire da venerdì 29 maggio, in particolare in uscita alla barriera di Trieste Lisert e al casello di Latisana.  Sabato 30 maggio traffico sostenuto in uscita al casello di Latisana e alla barriera di Trieste Lisert. Entrata in vigore del divieto di circolazione dei mezzi pesanti dalle 16 alle 22.   Domenica 31 maggio nuovo incremento del flusso veicolare, sulla A4, soprattutto in uscita ai caselli di Latisana, S.Donà di Piave, S. Stino di Livenza, Portogruaro e alla barriera di Trieste Lisert. Niente mezzi pesanti, neanche in questa giornata, con divieto di circolazione esteso dalle ore 8 alle ore 22.  Lunedì 1 giugno, traffico intenso da e per l’Austria (i mezzi pesanti possono circolare), così come martedì 2 giugno, su tutta la A4. Per il rientro verso l’Austria, il flusso sarà intenso  in particolar modo in direzione nord, lungo la A23, e in uscita  al casello di Portogruaro e alla barriera di Trieste Lisert. In vigore il divieto di circolazione dei mezzi pesanti dalle 7 alle 24.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »