Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘bcc’

La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate sceglie la strada della continuità

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

 

collegiosÈ stato riconfermato per acclamazione il Collegio sindacale della banca. Nell’ultima assemblea, i soci ha rinnovato anche per i prossimi tre anni la fiducia nei sindaci uscenti, confermando Gianfranco Sommaruga alla presidenza e come sindaci effettivi Gian Mario Marnati e Giorgio Francesco Rossi. I sindaci supplenti sono invece: Adalberto Adriano Minazzi e Paolo Borri. Una scelta di garanzia «vista l’importanza che il prossimo triennio riveste per la nostra Bcc», osserva il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi. «L’entrata nel gruppo di Iccrea Banca – per la quale è già stata approvata la pre-adesione – e le novità previste dalla riforma del Credito Cooperativo sono passaggi importanti e delicati per il futuro della nostra banca che andranno a delineare nuovi scenari. Noi ci vogliamo far trovare pronti con una squadra affiatata ed esperta, nella quale riconosciamo le forti competenze».Previsto dalla legge, il Collegio sindacale è l’organo interno di controllo legale dell’attività della banca. Dal punto di vista normativo è infatti chiamato a vigilare sull’osservanza della legge e dello statuto della Bcc, sul rispetto dei principi di corretta amministrazione e, in particolare, sottolinea il presidente Gianfranco Sommaruga, «sull’adeguatezza dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile adottato dalla società e sul suo concreto funzionamento». Un ruolo tecnico, di controllo previsto dalla norma e, trattandosi di un istituto di credito, anche da Banca d’Italia. «Non esiste un manuale per la nostra attività, la complessità del sistema è cresciuta. Anche in una Bcc, un istituto di credito di piccole dimensioni, siamo comunque uniformati agli obblighi delle grandi». Per una Banca di Credito Cooperativo, il Collegio sindacale assume un ruolo di garanzia particolare. Come spiega il presidente: «Il Collegio sindacale rappresenta per i soci la figura di controllo legale su tutte le attività dell’istituto . Fa il controllo generale non solo su operatività, organizzazione e sul rispetto dei regolamenti, ma anche sul rispetto dello statuto – che è elemento qualificante in un Bcc -, sulla tipologia degli investimenti che l’istituto nell’ottica di essere quel “porto sicuro e tranquillo” dove poter approdare». Sono 26 i punti del programma triennale che il Collegio sindacale ha elaborato e presentato. «Sono punti tecnici, di garanzia e controllo», precisa Gianfranco Sommaruga. «Ma questo non significa essere ostacolo o freno all’attività della banca. Il controllo è fattore vitale per quella sana e prudente gestione che caratterizza il mondo del Credito Cooperativo. Contemporaneamente noi siamo ben consapevoli della missione della banca, ossia che la banca debba contribuire alla crescita economica del territorio: sta proprio qui la delicatezza del nostro compito, ricercare quel difficile equilibrio tra obblighi normativi e necessità di sviluppo. La strada intrapresa è quella giusta come dimostra la pre-adesione ad Iccrea e la scelta di costituire la Mutua in seno alla Bcc. Scelta quest’ultima che abbiamo condiviso diventandone a nostra volta soci fondatori». (foto: collegios)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rapporti tra impresa e fisco

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2015

bcc“I rapporti tra impresa e fisco” è il tema dell’convegno in programma alle 14.45 di giovedì 9 luglio nell’auditorium della sede della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate (via Manzoni, 50 Busto Garolfo). L’incontro, promosso dalla BCC, e organizzato da Avvocati legnanesi in associazione in collaborazione (ALIA) con l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano (ODCEC) e Confindustria Alto Milanese, è il quarto appuntamento a scopo formativo dopo quelli su: “Il trust”; le nuove procedure di “concordato preventivo”; la responsabilità degli amministratori nelle società di capitali.“Questo incontro vuole, esattamente come i precedenti, dare un contributo alla conoscenza di un tema importante per le imprese e i professionisti –spiega Bruno dell’Acqua, già presidente di Alia,, che modererà l’incontro–: affronteremo il tema trattando degli istituti giuridici che possono evitare il contenzioso tributario; si farà un excursus sulla rilevanza della legge penale nell’attività d’impresa nel corso degli ultimi vent’anni e sul ruolo che può giocare una banca».«Impresa e fisco è un tema antico e, ahinoi, sempre attuale -commenta Andrea Pontani, Direttore di Confindustria Alto Milanese-. Non è solo una questione di eccessivo carico impositivo che penalizza il mondo delle aziende distraendo risorse che potrebbero essere altrimenti impiegate per creare sviluppo e occupazione; i rapporti con il fisco sono complicati da una proliferazione legislativa che disorienta chi quelle norme vuole rispettarle, al punto tale che può diventare un incubo avere a che fare con il diritto tributario italiano. L’impegno, dunque, del Governo sulla delega fiscale va nella giusta direzione. Confindustria ha sollecitato in più occasioni l’Esecutivo affinché le forme di collaborazione tra Amministrazione finanziaria e imprese diventassero sempre più fluide proprio per evitare più possibile inutili contenziosi».Dichiara il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi: «Anche quest’anno abbiamo voluto essere a fiancodi altri attori del territorio per iniziative di formazione per aiutare le nostre imprese e i professionisti, che le assistono, ad orientarsi in un ambito legislativo di grande rilevanza. Sono momenti che aiutano la crescita di competenze e che, come banca locale, supportiamo con convinzione».A introdurre l’incontro saranno Alberto Lazzarini, coordinatore iniziative territoriali ed eventi dell’Alto Milanese dell’ODCEC e degli Esperti Contabili di Milano; Alessandro Solidoro, Presidente ODCEC Milano ed Esperti Contabili di Milano, e il direttore di Confindustria Altomilanese Andrea Pontani.I relatori saranno:
– Duilio Liburdi, dottore commercialista e giornalista;
– Gianluigi Fontana magistrato e Procuratore Repubblica di Busto Arsizio;
– Luca Barni, direttore generale BCC Busto Garolfo e Buguggiate

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La banca locale del territorio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 dicembre 2014

banca locale del territorioConsulenza qualificata e strumenti su misura per rilanciare il credito sul Territorio: questo il senso dell’accordo stipulato oggi da Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate e Fidicomet, il Confidi di Confcommercio Legnano, per aiutare le Imprese del Terziario e i Professionisti a superare i problemi di liquidità aggravati dal persistere della crisi. L’iniziativa, chiamata “La banca è in associazione”, si sostanzia di due aspetti: l’apertura da parte della Bcc di uno sportello di consulenza e assistenza finanziaria nella sede Confcommercio di Legnano e la creazione di una linea di credito su misura per le esigenze specifiche delle Micro e PMI del Terziario, ovvero di Professionisti e Studi associati. Lo sportello sarà aperto una volta alla settimana, il mercoledì, dalle 11.00 alle 12.00 e sarà accessibile agli associati previo appuntamento. «Grazie alla collaborazione con la Bcc forniamo ai nostri associati un servizio in più su un tema chiave per le imprese, la consulenza per il credito –dichiara Paolo Ferrè, presidente Confcommercio Legnano e Fidicomet–. In un periodo complesso come questo serve più che mai alle aziende essere accompagnate, guidate e tutelate nell’ambito del credito: servono formazione e informazione e serve una cultura della patrimonializzazione. In questo accordo c’è un importante valore aggiunto, quello della territorialità. L’associazione e il suo Confidi fanno rete con la Bcc; la banca di questo territorio sta a fianco della più locale delle imprese, che è, appunto, l’esercizio commerciale».«Questa iniziativa esprime in modo compiuto la logica del nostro claim “Aiutiamoci a crescere” –commenta il presidente della Bcc Roberto Scazzosi–; ascoltiamo le esigenze espresse dagli attori economici del territorio e, insieme, lavoriamo a creare le soluzioni più idonee. In questo caso, però, non cibcc siamo limitati a studiare prodotti o servizi dedicati: abbiamo fatto un passo in più, entrando nella sede associativa di Confcommercio con uno sportello. In questo modo i contatti con gli associati saranno continui e più proficui. Abbiamo detto tante volte che dalla crisi si esce tutti insieme o non se ne esce: questo accordo, in cui ognuno si mette in gioco con le proprie competenze, è un modo per fare sistema favorendo l’economia locale».Quattro gli strumenti, fra prodotti e servizi, offerti dalla Bcc agli associati Confcommercio: un mutuo flessibile per il pagamento di imposte, tfr, mensilità aggiuntive e fornitori; un conto corrente dedicato a costo fisso; il servizio P.O.S. a canone zero e a installazione gratuita; il finanziamento del negozio virtuale per creare il proprio e-commerce e così sfruttare le grandi potenzialità commerciali del web. Se quindi l’obiettivo primario ed estremamente concreto è aiutare gli associati a superare i problemi di liquidità, magari causati da spese impreviste o contrazione temporanea delle entrate, senza toccare la cassa, nell’accordo figura anche il capitolo innovazione, con la possibilità di finanziare il proprio negozio virtuale. «Questo accordo nasce con l’intento di sostenere le imprese del territorio garantendo loro un buon accesso al credito attraverso gli strumenti più idonei e gli interlocutori più idonei nel sistema creditizio, perché, in questo momento di difficoltà economica e finanziaria, servono persone in banca che ascoltino le esigenze delle imprese –sottolinea il direttore di Fidicomet e consigliere di gestione Asconfidi Lombardia Leonardo Marseglia–. L’associazione e il suo Confidi possono aiutare gli imprenditori a capire come rapportarsi al meglio con il sistema bancario e riflettere sulla propria struttura finanziaria, migliorandola e integrandola con i migliori strumenti. Questo tavolo presenta un importante valore aggiunto: con imprese e banca, infatti, siede Fidicomet, Cooperativa di Garanzia Fidi, interlocutore competente e senza fini di lucro, la cui presenza costituisce un’ulteriore garanzia per le aziende».

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bcc: misure anticrisi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

BCC Carugate, Banca di Credito Cooperativo di Milano e Brianza, è una delle 330 BCC che hanno aderito all’intesa “Nuove misure per il credito alle PMI”, siglata da ABI, Associazioni imprenditoriali, Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero dell’Economia e delle Finanze, e che prevede operazioni di sospensione e allungamento dei finanziamenti concessi alle imprese. Dalla prima adesione al 20 aprile 2012, BCC Carugate ha approvato 77 domande di sospensione complessive, per un importo totale di “rate” sospese pari a 4,7 milioni di euro. BCC Carugate – Banca di Credito Cooperativo di Milano e Brianza attiva dal 1953 con 27 filiali in 90 comuni nelle province lombarde di Milano, Monza e Brianza, Lodi, Como e Lecco – ha rinnovato la propria adesione all’Avviso Comune per la sospensione dei debiti delle PMI per l’anno 2012, firmato lo scorso 28 febbraio da ABI e Associazioni di rappresentanza delle imprese e siglato anche dal Ministro dello sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti Corrado Passera, e dal Vice Ministro dell’economia e delle finanze Vittorio Grilli. Gli obiettivi dell’intesa – denominata “Nuove misure per il credito alle PMI” – sono analoghi a quelli dei precedenti accordi del 2009 e del 2011 e mirano ad assicurare la disponibilità di adeguate risorse finanziarie alle imprese che pur registrando tensioni sul fronte della liquidità presentano comunque prospettive economiche positive, creando le condizioni per il superamento delle attuali situazioni di criticità. Le misure finanziarie adottate a favore delle imprese includono operazioni di sospensione dei finanziamenti, operazioni di allungamento dei finanziamenti e operazioni per promuovere la ripresa e lo sviluppo delle attività.
BCC Carugate è una delle 330 BCC che hanno fin qui aderito all’iniziativa, alle quali si aggiungono i tre enti centrali del Credito Cooperativo: Iccrea Banca Impresa – ex Agrileasing, Cassa Centrale Banca e Banca Sviluppo.
Nel periodo ottobre 2009 – ottobre 2011, il Credito Cooperativo nel suo complesso ha accolto circa 16.400 domande (il 78,9% di quelle analizzate) per un debito residuo di circa 4,2 miliardi (78% circa dell’importo relativo alle domande analizzate). Dalla prima adesione al 20 aprile 2012, BCC Carugate ha approvato 77 domande di sospensione complessive, per un importo totale di “rate” sospese pari a 4.759.327 euro, che corrisponde a un dato medio di 61.800 euro per cliente. Le imprese clienti che volessero presentare una domanda di sospensione o di allungamento di finanziamenti possono farlo fin da subito presso tutte le filiali di BCC Carugate.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Educazione finanziaria, la Bcc apre ai giovanissimi

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 aprile 2012

Il Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate allarga la base sociale per costruire una generazione consapevole e responsabile capace di crescere con il territorio Occorre ritornare ai valori tradizionali. Occorre ripartire dai giovani. «Vogliamo coinvolgere i giovanissimi allargando la nostra base sociale per creare una generazione più consapevole che però non rinunci ai valori tradizionali». Questa la risposta della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate davanti all’esigenza di educazione finanziaria emersa oggi nella tavola rotonda “Conosci il tuo nemico (?). Perché è importante acquisire elementi di conoscenza della finanza” organizzata a Varese dalla Fondazione Giovanni Valcavi per l’Università dell’Insubria, in collaborazione con la Facoltà e il Dipartimento di Economia dell’ateneo varesino. Facendo proprio lo spirito dell’incontro, il direttore generale della Bcc, Luca Barni, ha ribadito la necessità di guardare alle nuove generazioni per costruire il futuro. «Le ultime indagini fatte dalla Fondazione Rosselli con il contributo del consorzio Patti Chiari hanno rilevato un disinteresse diffuso e una mancanza di conoscenza quando si parla di finanza. Per esempio, solo un giovane su due, tra i 18 e i 20 anni, sa cos’è un’obbligazione», ha ricordato Barni. «L’educazione finanziaria è oggi una scelta necessaria della quale tutti potrebbero beneficiare, istituzioni, banche e soprattutto consumatori». Tre i punti: «Esiste infatti una forte asimmetria informativa tra chi propone prodotti finanziari e chi li sottoscrive. La conoscenza porterebbe non solo ad una maggior consapevolezza, ma anche ad un calo dei contenziosi, quindi una diminuzione delle spese legali». In secondo luogo, il tema pensione. «Le riforme dei sistemi pensionistici hanno spostato i rischi dal pubblico al privato: serve quindi capire e conoscere per pianificare già oggi il proprio futuro, soprattutto per i giovani», ha continuato Barni. Terzo, la capacità di valutazione delle spese. «Tendenzialmente i giovani hanno una scarsa capacità nel comprendere che una scelta non programmata, determinata in cinque minuti nel momento in cui si solleva il bisogno, può condizionarli per molto tempo. E, in una società dove la finanza è totalmente pervasiva, occorre avere cognizione delle scelte».Operare sempre tenendo ben presente il futuro è tornare ai valori tradizionali. «Grazie alla sua propensione al risparmio, la famiglia media italiana è oggi il principale ammortizzatore sociale; un ruolo importante soprattutto in questo momento di crisi. Purtroppo rileviamo che il comportamento si sta spostando verso il modello anglosassone tendente più al consumo», ha proseguito il direttore generale. Dal Credito Cooperativo il richiamo allora al territorio. «Facciamo leva su quello che è la nostra base: facciamo leva sul territorio e sui giovani e giovanissimi che vivono nel territorio per coinvolgerli nel nostro progetto. Vogliamo aprire la base sociale alle nuove generazioni, quelle che si affacciano al mondo del lavoro, cercando di creare un circuito virtuoso che parta dalla consapevolezza di essere socio di una banca», ha precisato Barni. Plauso quindi all’iniziativa varesina, la tavola rotonda infatti ha aperto il corso gratuito di “Educazione Finanziaria: consumatori informati per scelte consapevoli” dedicato agli studenti delle scuole superiori e universitari in materie non economiche. «Come banca locale ci rivolgiamo al territorio», ha concluso Barni. «E quella “finanza responsabile” che viene citata nell’articolo 1 della nostra “Carta della Finanza” parte da qui, da scelte precise e condivise con il nostro territorio».

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La base della Bcc cresce con 67 imprese

Posted by fidest press agency su domenica, 12 giugno 2011

Sale a 3.464 soci la base della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate e si avvicina l’obiettivo dei 4mila fissato per il primo quadrimestre del 2012. Il presidente Scazzosi: «I numeri e la tipologia dei nuovi associati sono il risultato di una campagna ben gestita da tutte le nostre filiali sul territorio».
Più giovani, più imprese, più liberi professionisti. Sono le caratteristiche più ricorrenti fra i 217 nuovi soci cui la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate ha dato ieri, giovedì 9 giugno, il benvenuto nell’auditorium Don Besana. Ad accogliere gli ultimi arrivati nella compagine sociale il presidente Roberto Scazzosi, i componenti del CdA, del Collegio sindacale e il comitato di direzione. Si tratta del secondo incontro conoscitivo organizzato dalla Banca nel 2011 per dare il benvenuto ai nuovi soci, in questo caso i 217 che si sono aggiunti alla base sociale negli ultimi tre mesi.
L’analisi degli ultimi arrivi nel corpo sociale mostra che gli sforzi profusi dalla Bcc nella campagna associativa hanno avuto un buon riscontro. Dei 217 nuovi soci, 67 sono le aziende e 150 le persone fisiche, di cui 105 uomini e 45 donne. Delle 67 imprese due sono SpA, trentotto Srl, tre le fondazioni onlus; le rimanenti società di persone. Oltre la metà delle persone fisiche hanno meno di 50 anni; circa la metà esercitano una libera professione, sono imprenditori o artigiani.
L’incontro ha presentato ai nuovi arrivati nella compagine sociale la Bcc attraverso le persone che l’amministrano, i dirigenti che la fanno funzionare e che hanno la responsabilità delle diverse aree operative, ma anche attraverso la propria storia, lunga oltre 113 anni, e il lavoro che svolge al servizio del territorio nei diciannove sportelli, fra sede e filiali, a cavallo tra Altomilanese e Varesotto. Ai soci è poi stato illustrato nei particolari cosa comporta, quali vantaggi garantisce essere parte della compagine sociale, quali sono i canali di comunicazione aperti ad hoc con la banca e le iniziative loro dedicate, quelle organizzate dal Circolo Culturale Ricreativo (CCR). A suggello dell’incontro, l’omaggio ai nuovi soci, Carta dei Valori, ma anche le copie della raccolta dei volumi “I motori della economia”, che presentano parte della rete di aziende dalla Bcc, e la spilletta con le C incrociate, logo del Credito Cooperativo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I valori e i numeri delle Bcc

Posted by fidest press agency su domenica, 5 giugno 2011

«Nel 2010, le oltre 400 Bcc italiane hanno continuato ad aumentare gli impieghi al ritmo del 6 per cento, contro lo 0,6 per cento registrato dal sistema bancario complessivo», ha detto Alessandro Azzi, presidente di Federcasse, intervenendo all’incontro annuale della Federazione delle Bcc del Fvg, rivolto per la prima volta a tutti i collaboratori delle Bcc regionali. Solo una delle tante declinazioni dell’”Attualità dei valori cooperativi in un mondo che cambia” che era il tema su cui si è sviluppata l’intera mattinata alla quale hanno portato il loro contributo anche Vera Negri Zamagni, professore ordinario di Storia economica all’Università di Bologna e Giulio Caselli, direttore Area studi e ricerche di Unioncamere Emilia-Romagna. Un teatro-convegno, come è stato ribattezzato, all’insegna delle riflessioni suggerite dalle idee “differenti” e controcorrente di un grande corregionale come Giorgio Gaber: partecipazione, consapevolezza, utopia, realizzazione di sé in un più ampio “noi”. «Bisogna ritornare a mettere al centro del nostro agire economico l’uomo», ha sottolineato l’assessore regionale alla cooperazione, Roberto Molinaro, mettendosi in sintonia con la platea gremita di amministratori e collaboratori delle 15 banche del sistema del Credito Cooperativo. «La prima cooperativa regionale, una latteria, è nata a Collina di Forni Avoltri nel 1880 – ha ricordato ancora Molinaro – e oggi, in regione, vi sono 1.200 imprese cooperative che fatturano 1.675 milioni di euro (Bcc escluse). Le cooperative svolgono anche un’importante funzione di coesione sociale e operano per il benessere diffuso delle comunità», ha concluso l’assessore. Il presidente della Federazione, Giuseppe Graffi Brunoro, ha spiegato che, seppure in flessione, il sistema regionale della Bcc, nel 2010, ha prodotto utili per 11,8 milioni di euro e ha rafforzato il proprio patrimonio aggregato portando il Tier 1 Ratio al 16,3 per cento, ben oltre i livelli prescritti dalla normativa e superiori pure al 14 per cento espresso dal sistema Bcc Italia. «Negli ultimi tre anni – ha aggiunto – i nostri collaboratori sono cresciuti del 7,5 per cento (raggiungendo quota 1.455), a fronte di un costante ridimensionamento del personale del restante sistema bancario. Dopo aver dimostrato la sua tenuta nei decenni – ha concluso Graffi Brunoro – il modello cooperativo non deve smarrire la propria identità di comunità e di valori, ma deve andare incontro al futuro ragionando su come passare correttamente da un modello di crescita a uno di sviluppo, mentre il suo lavoro competitivo dovrà sviluppare una crescita di mercato verticale piuttosto che orizzontale».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto di Natale della Bcc

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 dicembre 2010

Busto Garolfo (Mi). Giovedì 23 dicembre, è in programma il tradizionale “Concerto di Natale” della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate, un appuntamento importante non solamente per fare gli auguri alla popolazione , ma sopratutto per riaffermare la vicinanza della Bcc alla sua comunità di origine. Sul palco salirà il corpo musicale Santa Cecilia di Busto Garolfo, formazione storica bustese, che presenterà un repertorio di brani tradizionali natalizi e arie classiche e moderne tra le più conosciute.  Durante la serata, la Bcc consegnerà le benemerenze cittadine a quelle realtà locali che operano per il territorio: un momento particolarmente significativo per il Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate per sostenere concretamente associazioni, gruppi ed enti no profit che si sono distinti per i loro progetti rivolti alla comunità locale.
Secondo i documenti storici, il corpo musicale Santa Cecilia fonda le sue radici nel 1848, quando l’allora prete decise di dotare il gruppo di “musicanti veterani” di una propria bandiera. Con la morte di Giuseppe Verdi, la banda prese il nome del compositore di Busseto, che fu ricamato in oro sui nastri blu della bandiera. Nel secondo dopoguerra, accanto all’originaria banda, fu creato un secondo corpo musicale. Fu nel 1951 che i due gruppi si fusero sotto il nome di Santa Cecilia, patrona dei musicisti. La banda di Busto Garolfo, che vanta diverse esperienze concertistiche anche al di fuori dell’Italia, anima i momenti più preziosi della vita cittadina. La direzione del corpo musicale è affidata al maestro Fulvio Clementi e ai vice maestri Umberto Zanzottera e Maurizio Belloni. Il presidente è Antonio Paganini. http://www.bandabustogarolfo.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo presidente Bcc

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2010

Roberto Scazzosi, 42 anni, avvocato, è il nuovo presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Quello ai vertici dell’unica banca locale dell’Altomilanese e del Varesotto è stato un passaggio di consegne preparato già da tempo e che rappresenta un ulteriore tassello del cammino di ringiovanimento delle cariche istituzionali. Ad aprile 2010, infatti, c’era stato un primo passo, con la nomina di Roberto Scazzosi a presidente del Comitato Esecutivo. E, ora, è andato a compimento, anche con la nomina di Mauro Colombo, 42 anni, imprenditore, residente a Villa Cortese a vice presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate e di Giuseppe Barni, 49 anni, imprenditore, a vice presidente del Comitato Esecutivo. “Io e l’intero CdA ringraziamo Clementi per quanto fatto in questi anni -dice Roberto Scazzosi-. Per quanto riguarda la linea politica e le ambizioni della nostra Bcc, si proseguirà nella totale continuità di tutti i progetti in corso, secondo le linee del piano strategico che abbiamo approvato in consiglio pochi mesi fa. Grande attenzione al territorio, sostegno alle aziende e agli imprenditori, soluzioni per le famiglie: questi i capisaldi di un’attività e di un ruolo che la nostra Bcc svolge da più di un secolo”.
“La strada del ringiovanimento che abbiamo deciso di seguire non riguarda solo i vertici della banca ma anche la compagine sociale: dalla scorsa assemblea, infatti, abbiamo lanciato il progetto per favorire l’ingresso tra i soci della nostra Bcc i figli dei soci storici -prosegue il neo presidente-. E non è neppure un fatto esclusivamente anagrafico: maggiore collegialità e rappresentanza verso l’esterno affidata a tutti i consiglieri, sono solo due dei punti che contraddistingueranno la mia presidenza” Al posto di Lidio Clementi in CdA, nelle prossime settimane verrà cooptato un nuovo consigliere, mentre l’elezione definitiva del tredicesimo componente del CdA avverrà, come da statuto, alla prima assemblea dei soci, prevista per maggio 2011.
Questa l’attuale composizione del consiglio di amministrazione: Roberto Scazzosi (presidente), Ignazio Parrinello (vice presidente vicario), Mauro Colombo (vice presidente), Giuseppe Barni, Danila Battaglia, Rinaldo Borsa, Cecilia Cardani, Enzo Papa, Vittorio Pinciroli, Graziano Porta, Mario Pozzi, Andrea Rinaldi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Finanziamenti di solidarietà, a tasso zero

Posted by fidest press agency su martedì, 27 luglio 2010

La tromba d’aria e le grandinate che hanno colpito e devastato il territorio di 35 comuni friulani, non hanno lasciato indifferente il Credito Cooperativo. Le Bcc, infatti, si sono prontamente attivate e, a distanza di soli tre giorni dagli eventi calamitosi, hanno predisposto gli strumenti finanziari per offrire il necessario e opportuno sostegno economico alle comunità colpite. Da oggi, dunque, tutti gli sportelli delle Bcc dei comuni colpiti sono in grado di poter erogare credito ai singoli cittadini e alle imprese appartenenti a qualsiasi settore merceologico, a tasso zero. Le linee di credito, predisposte appositamente per sopperire alle esigenze di prima necessità delle imprese e delle famiglie in attesa degli interventi di natura pubblica, prevedono un importo finanziabile che varia dai 15.000 euro, per i privati, fino a un massimo di 100.000 euro per le imprese. La sovvenzione verrà erogata in conto corrente e avrà una scadenza di 12 mesi, da estinguersi in un’unica soluzione. Il plafond stanziato ammonta a 5 milioni di euro e i finanziamenti saranno erogati entro il 30 settembre. Inoltre, la Federazione delle Bcc, ha richiesto a tutti i Confidi delle province di Udine, Pordenone e Gorizia, l’inserimento tra le operazioni assistibili dalla garanzia consortile dei finanziamenti a favore delle imprese.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bcc, un sistema che regge alla crisi

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 giugno 2010

Nella crisi, le Bcc del Friuli Venezia Giulia, non si sono tirate indietro rispetto al loro tradizionale sostegno alle imprese, alle famiglie e alle comunità locali. Lo testimoniano molto bene i numeri relativi all’operatività del 2009, illustrati all’assemblea dei soci tenutasi a Gorizia, da Giuseppe Graffi Brunoro, presidente della Federazione delle Bcc del Friuli Vg. Gli impieghi complessivi delle 15 Bcc regionali, hanno raggiunto 4,6 miliardi di euro con un aumento del 6,31 per cento rispetto al 2008 (una crescita doppia rispetto al sistema bancario regionale). La raccolta globale è stata di 7,6 miliardi di euro (+ 5,23 per cento rispetto all’anno precedente), evidenziando un incremento sia nella componente della raccolta diretta (5,44 miliardi, + 6,19 per cento), che di quella indiretta (2,31 miliardi, + 3,05 per cento). La massa operativa totale è aumentata del 6,2 per cento, attestandosi su un volume pari a 12,3 miliardi di euro. A livello aggregato, l’utile netto si attesta a 26,4 milioni. «Sono risultati quasi “normali” per il Credito Cooperativo – commenta Giuseppe Graffi Brunoro, presidente della Federazione delle Bcc del Friuli Vg -. In quanto banche del territorio, viviamo di relazioni e di informazioni qualitative che sono proprie delle banche locali. I nostri 50.000 soci, cresciuti anche nel 2009 del 6,6 per cento; i 223 sportelli e i 3.800 interventi nel sociale sostenuti con l’erogazione di 4,3 milioni di euro, rappresentano tre misure di autentico radicamento territoriale. Entrando nello specifico dell’attività creditizia – prosegue il presidente – le famiglie hanno evidenziato una crescita dell’8,35 per cento attestandosi a 1,73 miliardi, pari al 38 per cento dei crediti. Verso le imprese – sottolinea Graffi Brunoro – gli impieghi, pur in una congiuntura economica difficile, hanno segnato un incremento, rispettivamente del 5,3 per cento alle microimprese e del 4,05 per cento agli altri operatori, confermando l’impegno del Credito Cooperativo verso il comparto produttivo regionale». Nell’agricoltura, le Bcc si sono confermate il primo operatore con il Fondo di rotazione, con una quota di mercato superiore al 50 per cento. Anche nel comparto del leasing, il sistema delle Bcc si conferma leader con contratti stipulati da Agrileasing pari al 10,52 per cento del mercato regionale. Relativamente alle richieste di agevolazioni per la prima casa, le Bcc hanno conservato il loro ruolo di primo operatore del mercato regionale intermediando il 22 per cento delle richieste complessive. Il patrimonio ha raggiunto quota 768 milioni, e il Tier 1 Ratio ha raggiunto il 16,7 per cento, largamente al di sopra dai requisiti minimi richiesti dalla normativa, confermando una volta di più la solidità patrimoniale delle Bcc.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assemblea della federazione delle Bcc

Posted by fidest press agency su sabato, 12 giugno 2010

Gorizia Sabato 12 giugno Ore 9.30 Polo Universitario, Via Alviano 18 L’Assemblea prevede la partecipazione di presidenti, consiglieri di amministrazione e dirigenti della 15 Bcc del Friuli Venezia Giulia, di alcune Federazioni regionali, oltre agli esponenti di vertice del Credito Cooperativo italiano e di Confcooperative Fvg e rappresenta un momento significativo di bilanci, verifiche e divulgazione delle attività svolte dalle Bcc sul territorio, nel 2009. All’Assemblea, hanno garantito la loro presenza: l’assessore regionale alle finanze, Alessandra Savino; il presidente della Provincia di Gorizia, Enrico Gherghetta; il sindaco di Gorizia, Ettore Romoli; il direttore del Polo Universitario di Gorizia, Piergiorgio Gabassi; il presidente di Confcooperative Fvg, Franco Bosio; Giorgio Fracalossi, presidente di Cassa Centrale Banca; Giulio Magagni, presidente di Iccrea Holding e Alessandro Azzi, presidente nazionale della Federazione delle Bcc.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bcc: variazioni del tasso dei mutui

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 marzo 2010

La variabilità dei tassi sui mutui, a volte, può presentare ai sottoscrittori delle sorprese non gradite. Per questo, le Bcc del Friuli Venezia Giulia hanno predisposto una nuova soluzione finanziaria che mette al riparo i mutuatari da rialzi eccessivi e inattesi. «Le Bcc continuano a pensare alle esigenze finanziarie delle comunità – è il commento di Giuseppe Graffi Brunoro, presidente della Federazione regionale delle Banche di Credito Cooperativo – affiancando alla capacità di concedere credito l’approccio culturale verso l’indebitamento responsabile e sostenibile». Il “covered warrant cap” (questo è il termine tecnico), può essere agganciato al mutuo a tasso variabile per fissare un tasso massimo a tutela dai rialzi del tasso stesso. In questo modo, in pratica, il cliente della banca, una volta fissato un tasso massimo di riferimento, sarà sempre protetto in caso di successiva crescita eccessiva dei tassi, avendo diritto a ricevere un differenziale se il tasso variabile si alza fino a superare il valore soglia (cap). Gli strumenti come il covered warrant cap, si prefiggono di evitare fenomeni come quelli verificatisi all’indomani della crisi finanziaria quando l’esplosione dell’aumento del costo delle rate ha creato difficoltà a tanti mutuatari. Ogni rialzo dei tassi di interesse, oggi ai minimi storici, si ripercuote infatti sulle capacità di rimborso. Il vantaggio per i sottoscrittori è immediatamente comprensibile: non si paga mai più del tasso massimo stabilito, anche se la variabilità dovesse portare a un suo superamento. In un momento come l’attuale in cui si concretizzano le aspettative di ripresa economica, i tassi sono bassi e stimolano i consumatori a stipulare mutui a tasso variabile che, però, potrebbero subire dei rialzi sfavorevoli sulle rate future. Meglio assicurarsi, suggeriscono le Bcc.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto per i Vespri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 febbraio 2010

Castellanza (Va) 27 febbraio alle 21, nella chiesa di San Giulio, seconda tappa della stagione lirico sinfonica della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. L’orchestra e il coro Amadeus, diretti dal maestro Marco Raimondi, eseguiranno la Petite Messe Solennelle di Gioachino Rossini. «Questa iniziativa, che ribadisce l’impegno della Bcc nella diffusione e valorizzazione del nostro grande patrimonio musicale, nasce dal grande successo riscontrato dalla prima edizione della stagione lirico sinfonica», premette il presidente della Bcc, Lidio Clementi. «La proposta di una rassegna musicale itinerante fra i comuni del territorio dove opera la nostra banca, inedita fino all’anno scorso, è stata accolta con entusiasmo e partecipazione dal pubblico; ragion per cui abbiamo deciso di rilanciare la nostra iniziativa». La Petite Messe Solennelle, considerata il testamento spirituale di Rossini, ha anticipato i tempi della musica moderna dando quegli indirizzi e forme che si sono sviluppate ben oltre la metà dell’Ottocento per giungere agli inizi del Novecento. Costruita come una Messa, dal Kirie all’Agnus Dei, non è né piccola né si può dire solenne perché ricca delle melodie e delle fioriture che sono proprie delle musiche di Rossini. In essa si percepisce una grande spiritualità, come si evidenzia anche nella nota che Rossini scrisse al termine dello spartito: “Caro Dio. Eccola terminata questa povera piccola messa. Ho scritto musica sacra o musica maledetta. Ero nato per l’opera buffa, lo sai bene! Poca scienza, un pochino di cuore, ecco tutto. Sii dunque benedetto, e concedimi il paradiso”.La Petite Messe Solennelle fu eseguita in pubblico, vivente il musicista, solo tre volte e sempre nello stesso luogo. Nel 1867 pensando che se non ci avesse pensato lui lo avrebbe fatto qualcun altro, Rossini approntò una versione orchestrale che fu eseguita il 28 febbraio 1869 al Theatre-Italien. L’anno prima della morte del compositore.
La Petite Messe viene proposta a Castellanza dall’ensemble Amadeus sotto la direzione del maestro Marco Raimondi, con le voci soliste: Kaoru Saito soprano, Monica Vacani contralto, Andrea Semeraro tenore e Davide Rocca baritono. All’organo, il maestro Enrico Raimondi.
La stagione lirico sinfonica della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate prosegue a Legnano, il 6 marzo, nella chiesa del Santissimo Redentore, per recuperare il concerto della Candelora che non si era potuto tenere per maltempo. Concerti sono previsti a Gallarate, il 15 maggio; Busto Arsizio, l’11 giugno e a San Giorgio su Legnano, l’8 dicembre.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Banche che puntano sull’etica e sulle persone

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 dicembre 2009

Oltre 6 milioni 600 mila euro messi a disposizione del territorio da parte delle Bcc del Friuli Venezia Giulia: ossigeno importante per le comunità locali, per iniziative socio-culturali, assistenziali, sportive e per la tutela dell’ambiente. Una cifra considerevole che ha consentito di finanziare 3 mila e 735 progetti. Ulteriori 2 milioni 367 mila euro sono stati riservati alle sponsorizzazioni. «Anche nel 2009 – commenta il presidente della Federazione delle Bcc del Fvg, Giuseppe Graffi Brunoro –, il nostro sistema bancario non ha fatto mancare il suo sostegno a quella moltitudine di realtà che rispondono, con iniziative e progetti, alle esigenze delle comunità nella quale operano. Le Bcc della regione, infatti, hanno garantito finanziamenti e aiuti al mondo delle associazioni e del volontariato, a enti e istituzioni locali, parrocchie e scuole che, grazie al nostro contributo, hanno potuto sviluppare nuove attività e avviare progetti a beneficio dell’intera collettività. Un sostegno concreto che proseguirà anche se, probabilmente, con minore intensità nell’anno che sta per iniziare. Il Credito Cooperativo è attento ai mutamenti economici e non è certo indifferente ai tempi di crisi in cui si trova a operare». «Al forte impegno a favore del territorio – evidenzia il direttore della Federazione, Gilberto Noacco – si affianca l’attenzione nei confronti del personale. Puntare sulla conoscenza e sullo sviluppo delle competenze professionali, è sempre stato uno degli obiettivi del Credito Cooperativo regionale, che considera la formazione, a tutti i livelli, l’elemento strategico che sostiene l’innovazione, la competitività e marca la differenza. Per questo anche nel 2009 è proseguito l’impegno nella formazione dei 1.431 collaboratori, per oltre 60 mila ore». In aumento anche il numero dei soci delle Bcc che hanno superato, complessivamente, quota 48 mila. Ai soci giovani è stata dedicata crescente attenzione attraverso iniziative formative, incontri, eventi ricreativi e culturali, accordi con le scuole, il supporto all’Università di Udine per il Master per Operatore bancario, le borse di studio per stage formativi all’Ufficio della Regione a Bruxelles. Recentemente è stato presentato pure il progetto di educazione finanziaria “Capire l’Economia”: le Bcc, la Regione, l’Anci e l’Ufficio scolastico uniti in una serie di percorsi formativi e informativi sul territorio, finalizzati alla sensibilizzazione della comunità regionale in tema di economia e finanza, per creare un linguaggio comune tra banca e cliente. I formatori, messi a disposizione dalle Bcc, si occuperanno di coinvolgere i risparmiatori sull’importanza di costruirsi un’adeguata consapevolezza finanziaria, per amministrare le proprie risorse in maniera informata e sulla sostenibilità dell’indebitamento familiare. A questi numeri, già di per sé significativi, si affiancano le importanti iniziative sviluppate a sostegno di imprese e famiglie per fronteggiare la difficile congiuntura economica. Ne rappresentano esempi qualificanti l’accordo con la Regione, le categorie e i sindacati, rinnovato nei giorni scorsi, per l’anticipo delle indennità di Cassa Integrazione con un plafond complessivo di 20 milioni di euro, e i numerosi protocolli anticrisi sottoscritti con le categorie economiche e i Confidi a sostegno delle aziende, finalizzati a permettere flessibilità nella gestione dei rimborsi rateali dei crediti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto di Natale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 dicembre 2009

Busto Garolfo (Mi). 19 dicembre auditorium Don Besana della Bcc (via Manzoni, 50) il tradizionale appuntamento organizzato dal Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate. In programma il tradizionale “Concerto di Natale”; un appuntamento importante per riaffermare la vicinanza tra la Bcc e la sua comunità di origine. Sul palco salirà il corpo musicale Santa Cecilia di Busto Garolfo, formazione storica bustese, che presenterà un repertorio di brani tradizionali natalizi e arie classiche e moderne tra le più conosciute. Durante la serata, la Bcc consegnerà le benemerenze cittadine a quelle realtà locali che operano per il territorio: un momento particolarmente significativo per il Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate per sostenere concretamente associazioni, gruppi ed enti no profit che si sono distinti per i loro progetti rivolti alla comunità locale. «Da oltre 112 anni siamo presenti a Busto Garolfo con i nostri valori e il nostro modo di operare», spiega il presidente della Bcc, Lidio Clementi. «Un legame che ormai affonda le radici nella storia della banca e del paese. In oltre un secolo abbiamo voluto essere sempre vicini alle famiglie e alle imprese, sostenendo quell’economia reale che è il cuore del vivere quotidiano di ciascuno di noi e dando valore a chi ha fatto e fa crescere il territorio». Il Concerto di Natale rappresenta un momento importante «per i valori che questa festa raccoglie», prosegue Clementi. «Festeggiamo il Natale con la comunità che ci ha visto crescere, chiamando ad allietare la serata la “nostra” banda». Secondo i documenti storici, il corpo musicale Santa Cecilia fonda le sue radici nel 1848, quando l’allora prete decise di dotare il gruppo di “musicanti veterani” di una propria bandiera. Con la morte di Giuseppe Verdi, la banda prese il nome del compositore di Busseto, che fu ricamato in oro sui nastri blu della bandiera. Nel secondo dopoguerra, accanto all’originaria banda, fu creato un secondo corpo musicale. Fu nel 1951 che i due gruppi si fusero sotto il nome di Santa Cecilia, patrona dei musicisti. La banda di Busto Garolfo, che vanta diverse esperienze concertistiche anche al di fuori dell’Italia, anima i momenti più preziosi della vita cittadina. La direzione del corpo musicale è affidata ai due vice maestri: Claudio Mercandelli e Umberto Zanzottera. Il presidente è Antonio Paganini. http://www.bandabustogarolfo.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Impieghi in crescita per la Bcc di Basiliano

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 Mag 2009

Oltre 560 i soci presenti all’assemblea di bilancio, durante la quale sono stati anche riconfermati i consiglieri uscenti e l’intero collegio sindacale Trend in sostenuta crescita per la raccolta diretta (+12,68%, contro una media regionale inferiore al +10%) che al 31 dicembre 2008 era pari a quasi 349 milioni di euro, contro i 309 milioni dell’anno precedente; leggera contrazione per la raccolta indiretta; soci in aumento di 163 unità, per un totale di 2.811. Sono questi i dati più significativi del bilancio 2008 della Bcc di Basiliano. Il conto economico 2008 ha chiuso con un utile netto di 2 milioni 950 mila euro; 48 milioni 877 mila euro, invece, il valore del patrimonio della Bcc. L’ammontare globale degli impieghi ha registrato una crescita dell’8,97%, passando da 293 milioni e 990 mila euro a 320 milioni e 350 mila euro. «La turbolenza dei mercati finanziari e il precipitare degli indici azionari – specifica il presidente della Bcc, Luca Occhialini – ha portato nel 2008 a una vistosa flessione degli investimenti. Il decremento si è concentrato soprattutto nel comparto del risparmio gestito e assicurativo, mentre il risparmio amministrato, composto principalmente da titoli di Stato, ha avuto una buona tenuta. La componente di maggior rilievo – prosegue Occhialini – continua a essere rappresentata dai mutui il cui importo complessivo, pari a 222 milioni 410 mila euro, incide per il 69,43% sugli impieghi totali della Bcc che, nonostante gli effetti della crisi finanziaria globale, non ha fatto mancare il suo appoggio alle famiglie e alle imprese, coerente con la propria missione di sostegno al territorio e al tessuto produttivo». Un sostegno evidenziato nel bilancio sociale, nel pieno rispetto degli scopi statutari cooperativi e mutualistici, nel quale sono raccolti anche gli interventi (oltre 300, nel 2008) sostenuti dalla Bcc di Basiliano a favore della collettività, con un occhio di riguardo al mondo giovanile e all’associazionismo. L’assemblea dei soci della Bcc di Basiliano ha riconfermato all’unanimità i 3 consiglieri uscenti Luca Occhialini, Italo Del Negro e Giovanni Zilli, nonché l’intero collegio sindacale (il presidente Felice Colonna, Claudio Ciroi, Marino Ferro, Remo Cisilino, Bruno Grassi). Nel Cda entra anche il socio varmese Guglielmo Rodaro, al posto del dimissionario Mario Zuliani, “decano” amministratore della banca. Sono stati pure modificati 12 articoli dello Statuto ed è stato approvato il nuovo regolamento assembleare, finalizzati a incentivare la partecipazione sociale alla vita della banca.  Al termine dell’assemblea, alla quale hanno partecipato numerose autorità e i vertici della Federazione regionale delle Bcc, sono state assegnate 20 borse di studio ad altrettanti studenti meritevoli, diplomati e laureati nell’anno scolastico/accademico 2007/2008.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »