Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘bellezze’

“Siracusa, terra di contraddizioni e di bellezze”

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 marzo 2017

backstage 1Si prepara la quarta edizione dell’iniziativa che i “Giovani per un Mondo Unito” (diramazione giovanile del Movimento dei Focolari) realizzano a Siracusa, con attività di animazione estiva per i ragazzi dei quartieri Akradina, Tike e Grottasanta.
Per tre anni, l’iniziativa dei giovani, provenienti da varie regioni italiane, ha animato con laboratori teatrali, laboratori artistici e musicali, giochi e attività sociali e culturali, la vita dei bambini e dei ragazzi dei quartieri periferici. Le attività sono state ospitate nei locali delle scuole “Martoglio” e “Chindemi”.
“Anche quest’anno saremo a Siracusa – spiega Melina Morana – per dare continuità alle attività svolte negli anni precedenti e per mettere in evidenza le possibilità di cambiamento che sono presenti dietro le difficoltà che questi quartieri di periferia presentano e per valorizzarne la bellezza”.
In vista del Campus, è stato organizzato un incontro che si svolgerà, dal 17 al 19 marzo: un gruppo di “Giovani per un Mondo Unito” sarà a Siracusa per organizzare delle attività con i bambini delle scuole e per incontrare i giovani e le associazioni. Sono in programma alcuni incontri con i giovani del Liceo scientifico Einaudi, con la scuola Nino Martoglio, con la Consulta giovanile. Domenica 19 marzo, i giovani parteciperanno al convegno “la famiglia e il futuro”, organizzato in occasione del 9° anniversario della morte di Chiara Lubich (ore 16,45, Salone Giovanni Paolo II del Centro Convegni, Santuario Madonna delle Lacrime).
Momento centrale sarà la presentazione del documentario “Siracusa: terra di bellezze e contraddizioni”, realizzato durante il Campus dello scorso anno, e curato dalla regista ed autrice Clara Anicito. Il documentario sarà presentato il 17 marzo, alle 17, presso l’Istituto comprensivo “Nino Martoglio”. Saranno invitati i bambini che hanno partecipato al Campus e le loro famiglie. Il backstage18 marzo, il documentario sarà presentato nel corso di un incontro cittadino che si svolgerà, a partire dalle 9,30, presso l’auditorium del Liceo Corbino. Sarà presente la Consulta giovanile di Siracusa.
“Il documentario – spiega Clara Anicito – “racconta” Siracusa. E’ la storia di una città bellissima, ma anche delle sue contraddizioni. C’è la città d’arte, la città storica, meta di turisti: ma ci sono anche le periferie che vivono ai margini, con mille problematiche”. Ora, il documentario “ritorna” nella città che lo ha generato. “E’ il nostro “dono” a Siracusa – continua Clara Anicito – Vorremmo che il documentario suscitasse in tutti quella “rabbia” positiva che dia la spinta per operare il cambiamento. Vorremmo che diventi uno “strumento”, un punto di partenza per un percorso nuovo e positivo. Vorremmo che non sia solo raccontare una “storia”, ma che ci sia un risvolto concreto per migliorare la nostra terra e le nostre città”. (foto. backstage)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Olanda “adotta” le bellezze di Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 marzo 2017

olandaL’Olanda sostiene le bellezze della Capitale grazie ad un gruppo di mecenati che ha deciso di finanziare il restauro delle due fontane della città di Roma dopo i danni provocati dagli hooligans olandesi alla Barcaccia. La Fontana delle Api e di Viale Tiziano ritroveranno il loro splendore originario. Il cantiere è partito il 9 marzo, per lafamosa fontana a forma di conchiglia ideata da Gian Lorenzo Bernini, mentre il prossimo 13 marzo verrà avviato quello della Fontana di Viale Tiziano. Entrambi gli interventi di rispristino, sotto la direzione scientifica della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma, sono resi possibili dalla generosità di alcuni mecenati olandesi: le società Koninklijke Woudenberg e Meesters In del gruppo Janssen-de Jong e l’Associazione “Salviamo la Barcaccia”, che ha raccolto dei fondi da parte di persone private e giuridiche, il Celeanum Gymnasium di Zwolle ed il blog/piattaforma crowdfunding “Scusa Roma”. Koninklijke Woudenberg ha anche ricevuto dei fondi da un gruppo di imprenditori di Rotterdam, interamente destinati ai due progetti di restauro per Roma Capitale.Insieme hanno deciso di finanziare i lavori di ripristino come generoso gesto simbolico verso la città di Roma dopo gli atti vandalici compiuti il 19 febbraio 2015 da alcuni tifosi olandesi, in città per la partita di calcio tra Feyenoord e A.S. Roma, alla fontana della Barcaccia. L’importo complessivo dei due interventi è stimato in oltre 100.000,00 euro.I lavori saranno realizzati dalla società Meesters In, controllata dalla Società Reale Olandese Koninklijke Woudenberg. Tali società sono specializzate in restauro architettonico e sono altresì note per famosi lavori di restauro nei Paesi Bassi, come quelli del Rijksmuseum ad Amsterdam ed il Mauritshuis a l’Aja. Koninklijke Woudenberg collaborerà con la società romana CBC, una delle più esperte ditte italiane di restauro di beni culturali. Tutto ciò roma10.JPGcostituirà l’occasione per un proficuo scambio di competenze tecnico-scientifiche tra Italia e Olanda. Per la Fontana delle Api, il cui ultimo restauro risale al 2000, la durata dei lavori è stimata in circa 60 giorni e prevede la pulitura delle superfici, il consolidamento delle fessure, la realizzazione di nuove stuccature, il trattamento protettivo della pietra e la revisione dell’impianto idrico. Più complesso e di più lunga durata (stimate circa 240 giornate lavorative suddivise in più fasi) l’intervento di ripristino per la Fontana di Viale Tiziano. Pur essendo stata oggetto di diverse operazioni di manutenzione in tempi recenti, non ha mai subito un vero e proprio intervento di restauro dall’epoca della sua costruzione. Il monumento inoltre, nella notte tra il 6 e il 7 marzo 2015, in seguito a un violento temporale, è stato danneggiato dalla caduta di grande pino marittimo che ha investito in pieno l’area della fontana, demolendo porzione della seduta circolare e gran parte del balaustro centrale del manufatto. In particolare, il bacino intermedio della fontana si è staccato di netto dal fusto portante, frantumandosi in svariati pezzi non più ricomponibili; il fusto stesso si è gravemente deformato e lesionato. L’urto ha compromesso la stabilità dell’intero gruppo centrale della fontana, procurando lesioni anche al supporto del catino ovale superiore, sebbene quest’ultimo non sia stato direttamente danneggiato dal crollo del pino. Gli elementi maggiormente danneggiati dal crollo e non più recuperabili – catino centrale e parte del fusto – saranno ricostruiti in Olanda sulla base della documentazione esistente.
La Fontana delle Api è un originale fontanile a forma di conchiglia ideato da Gian Lorenzo Bernini nel 1644, su commissione del papa Urbano VIII Barberini. L’opera, realizzata interamente in travertino, è caratterizzata dalla presenza di tre api, animale araldico della famiglia del pontefice, dalle quali l’acqua sgorga e ricade nel catino costituito dalla valva inferiore della conchiglia. Collocata oggi su piazza Barberini all’angolo con via Vittorio Veneto, la Fontana delle Api era in origine posta dall’altro lato della piazza, ad angolo con via Sistina, addossata allo spigolo del palazzo Soderini. Da qui fu smontata nel 1867 per ragioni di viabilità e depositata nei magazzini comunali. Venne ricostruita nella posizione attuale tra il 1915 e il 1916, integrando con fedeltà e con lo stesso materiale dell’originale le numerose parti mancanti.
La fontana, collocata lungo l’asse mediano dei giardini posti tra via Flaminia e viale Tiziano, venne realizzata negli anni ’30 del Novecento, durante l’urbanizzazione a carattere residenziale del quartiere Flaminio.
Il disegno si deve all’architetto Raffaele de Vico (1881-1969), al tempo consulente artistico del Servizio Giardini del Comune di Roma, protagonista delle sistemazioni del verde nella capitale a partire dal secondo decennio del secolo scorso e fino al secondo dopoguerra.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campo Estivo Internazionale per giovani disabili

Posted by fidest press agency su martedì, 19 luglio 2011

Lignano Sabbiadoro (Udine) dal 23 al 30 luglio L’Ordine di Malta promuove il XXVIII Campo Estivo Internazionale con l’obiettivo di offrire a giovani disabili la possibilità di divertirsi, conoscersi, pregare e scoprire le bellezze, culturali e non, del Triveneto e dell’Italia. Provenienti da tutta Europa, 200 volontari dell’Ordine di Malta animeranno ed assisteranno 250 ospiti anche loro provenienti da 23 differenti Paese Europei ed extra Europei. Il Sovrano Militare Ordine di Malta, è uno dei più antichi Ordini religiosi cattolici (fondato a Gerusalemme nell’anno 1048). La missione dell’Ordine è sintetizzata nel binomio Tuitio Fidei et Obsequium Pauperum: difesa della fede e servizio ai sofferenti. L’Ordine di Malta opera oggi principalmente nell’ambito dell’assistenza medico sociale e degli interventi umanitari: è presente in ben 120 paesi gestendo ospedali, centri medici, ambulatori, istituti per anziani e disabili, centri per i malati terminali. Il Campo Estivo Internazionale per giovani disabili nasce nel 1984 in Italia ed in seguito è stato ospitato ogni estate da un Paese diverso: lo scorso anno è stato in Inghilterra ed il prossimo sarà in Ungheria.
Sono annunciate le visite al Campo di S.A. Em.ma il Principe e Gran Maestro Fra’ Matthew Festing, del Prelato dell’Ordine Mons. Angelo Acerbi, di Dignitari e di Autorità locali. La sfida principale è quella di lasciare che i partecipanti portino l’esperienza del campo nel proprio ambiente e nella vita quotidiana: un’esperienza indimenticabile, culturalmente e psicologicamente! Un incontro di amici, senza differenze al di là di barriere linguistiche o di eventuali difficoltà fisiche: l’amicizia e i sorrisi tra i partecipanti sono allo stesso tempo l’obiettivo ma anche il grande dono dei campi.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le mete dei vacanzieri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 luglio 2011

Secondo il portale http://www.speedvacanze.it il 65% dei viaggiatori non rinuncia ad un paio di giorni in una metropoli e prima di partire per il mare decide di trascorrere almeno un week-end nelle grandi Città oppure opta per le crociere che alla classica vacanza di mare abbinano la possibilità di scoprire le grandi città durante il viaggio. Le metropoli estere più amate dai turisti italiani sono Londra (22%) e Parigi(21%), in testa alla classifica, seguite da Barcellona (18%) e Madrid (13%), sempre in voga sia per le bellezze artistiche che per la vivace vita notturna. Tra le città extra-europee al primo posto spicca invece Rabat (8%) preferita soprattutto dai croceristi in cerca di un po’ di avventura. La Capitale del Marocco custodisce infatti tesori antichi come la Torre di Hassan o il Palazzo Reale “Grand Mechouar”. Tra le città italiane preferite dai vacanzieri a conquistare il primo posto è invece Roma (26%), considerata la città più bella dal punto di vista architettonico e molto apprezzata anche per l’accoglienza e la disponibilità verso i turisti da parte degli abitanti. Secondo questo sondaggio di SpeedVacanze.it si posiziona poi al secondo posto Milano (18%) e poi ancora Firenze (17%), Venezia (15%) e Palermo (14%).

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La Primavera nei Campi Flegrei”

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 giugno 2011

Ad organizzare gli eventi, tutti autofinanziati, oltre quaranta soggetti tra associazioni, cooperative e imprese in collaborazione con l’Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo di Pozzuoli. Si tratta di manifestazioni culturali, enogastronomiche, musicali, sportive e di visite guidate ai monumenti ed ai siti ambientali dell’area flegrea. Ecco il programma:
Dal 1° al 15 giugno, calcio: “Torneo Città di Pozzuoli”, organizzato dal Csi di Pozzuoli ed aperto alle categorie giovanissimi ed allievi. Info: 081.3658812
Giovedì 2 giugno il Csi di Pozzuoli organizza la IX edizione di “Corriamo nel Mito”, gara podistica km 8 tra i laghi Averno e Lucrino. Info: 081.3658812 – 334.7717883
Sabato 4 giugno alle ore 17,30 all’Hotel Villa del Mare di Miseno l’Associazione “Delle Arti e dei Mestieri” e il Centro Studi G.r.e.n. presentano gli incontri-laboratori ispirati al best seller “La Profezia di Celestino” di James Redfield. Convegno: “Energia e materia: due facce della stessa medaglia” con Anna Manfredi e Mario Cama. Ingresso gratuito. Info: – 333.434 041

Domenica 5 giugno dalle ore 10,30 alle 14,30 a Baia, in pizza De Gasperi l’Associazione delle Arti e dei Mestieri e lo Studio Artistico ExE Art Project presentano Alter Bios: Expo di artigianato, arte, modernariato, collezionismo e antiquariato. Info: 339.1700591

Domenica 5 giugno l’associazione Pozzuoli Crea organizza “Kyme e il mistero della Sibilla”. Visita guidata teatralizzata agli Scavi di Cuma, con una messinscena in napoletano della Sibilla Cumana e Apollo (tratto da “Animula” di Anna Redi) e versi tratti dal VI libro dell’Eneide di Virgilio. Info: 329.9249349 – 3490965189
Domenica 5 giugno il Coni area flegrea presenta l VIII edizione della “Festa Nazionale dello Sport”. Info: 081.5266639 – http://www.infocampiflegrei.it. Domenica 5 giugno a Pozzuoli (Rione Terra), dalle ore 10,30 fino alle 12,30 con sospensione durante la celebrazione Eucaristica delle ore 11,00). L’associazione Nemea cura la visita alla Chiesa SS. Corpo di Cristo (il “Coretto”) al Rione Terra, dalle ore 10,30 alle 12,30. A richiesta, verrà presentato il percorso virtuale del Tempio-Duomo, nell’ambito del Movart (Museo Virtuale del Rione Terra). Info: 388.1127188
Tutti i giorni la Mediterraneo Service organizza visite guidate ai Campi Flegrei (Pozzuoli, Cuma, Baia e la Città Sommersa, Bacoli) per gruppi ed singoli con guide abilitate. Gli itinerari e i relativi appuntamenti si concordano rispetto alle esigenze degli ospiti. Info: 335.5237120 –
Tutti i giorni l’associazione Culturavventura.com propone tour a piedi, in canoa o in barca tra i miti dei Campi Flegrei e cibo-show dell’antica Roma in costume tipico. Orari: ogni ora dalle 11.00 alle 18.00 (i luoghi di partenza dipendono dal tipo di tour prenotato). Per info e prenotazioni obbligatorie: 339.4195725
Tutti i giorni (dalle 9,30 alle 12,30) il Centro Sub Campi Flegrei organizza, per i sub e non, “Pozzuoli: città sommersa porte aperte”. Partenza dal Lido Montenuovo in via Miliscola n. 157. Info: 081.8531563 (dalle 10 alle 13 e dalle 16,30 alle 20,30 tranne il martedì). Il programma completo è disponibile sul sito dell’Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo di Pozzuoli:
Tutti i giorni, per tutta la giornata, c’è l’iniziativa “Campi Flegrei Sott’Acqua”. In un territorio dove la natura sposa la storia e il bradisismo nasconde agli occhi “terrestri” le sue bellezze, GeaVerde offre la possibilità di scoprire il mondo sommerso mediante attività di Snorkeling ed escursioni subacque. In collaborazione con il Centro Sub Campi Flegrei. Per info e contatti : 3281429377 – – http://www.geaverde.it http://www.infocampiflegrei.it

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra fotografica: Gorky a Capri

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 Maggio 2011

Dal 22 maggio 2011 lungo le strade di Capri e proseguirà per tutti i mesi estivi – Incantato dall’isola, retrospettiva fotografica dedicata a Maksim Gorky e alla sua permanenza a Capri, dal 1906 al 1913. La raccolta iconografica, curata dall’Associazione Premio Gorky e proveniente dall’archivio di Casa Museo di Maksim Gorky a Mosca, presso l’Istituto di Letteratura Mondiale dell’Accademia Russa delle Scienze, ripercorre infatti il periodo del suo esilio quando lo scrittore russo, conquistato dall’incanto delle bellezze dell’isola, decise di stabilirvisi alimentando un vero e proprio circolo culturale internazionale che vide sopraggiungere, fra gli ospiti capresi in casa Gorky, esponenti politici e letterari di spicco, tra i quali Vladimir Lenin, F?dor Šaljapin, Ivan Bunin e molti altri. Come un cordiale padrone di casa, volenteroso di condividere le proprie ricchezze e la propria felicità, il noto autore invitava a Capri ospiti provenienti dalla Russia, dalla Francia, dalla Germania e con la stessa ammirabile passione che soleva investire nella scrittura, conversava con gli isolani e andava con loro a pesca, organizzava pranzi all’aperto e sessioni fotografiche, riuscendo sempre a trovare il tempo per impartire lezioni alla Scuola bolscevica e discutere con i filosofi, alla continua ricerca dell’immagine dell’uomo moderno. A Capri, Gorky assaporò quel dolce gusto della libertà condito con l’allegria del vento, l’acqua trasparente, gli spettacoli buffi sugli scogli capresi, i sorrisi e le risate degli amici e delle persone a lui sconosciute. La sua parentesi sull’isola può essere definita l’epoca del pensiero libero, delle scoperte artistiche, delle grandi speranze animate da una leggerezza di pensiero ed un’euforia burlesca che celava la preoccupazione delle drammatiche vicende che accadevano contemporaneamente nella sua terra natìa. Si tratta dunque di una rara documentazione fotografica che permetterà ai visitatori di sentirsi testimoni di un passato il cui splendore resiste all’incessante scorrere del tempo e che, con le sue scintille, nutre la fiaccola dell’arte odierna. La mostra anticipa inoltre le altre iniziative concepite nell’ambito del Premio Gorky 2011 tra le qualil’intitolazione e l’inaugurazione di una via dedicata all’illustre letterato, realizzata con un mosaico che rappresenta il ritratto di Gorky su progetto del noto pittore russo Rustam Hamdamov – anche autore della statuetta del Premio Gorky – e la cerimonia di premiazione della terza edizione del concorso letterario internazionaleche quest’anno riserva, tra vincitori e premi speciali – menzione d’onore al soprano Cecilia Bartoli per il suo apporto dato alla cultura -, una serie di gradite sorprese. La serata di gala, condotta da Michele Mirabella, avrà luogo il 24 maggio all’interno della storica Certosa di San Giacomo. (Gorky)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sguardi di luce: Collettiva

Posted by fidest press agency su domenica, 31 ottobre 2010

Milano fino al 10/12/2010 via Appiani, 1 (c/o Spazio Crocevia) Federico Rui Arte Contemporanea mostra “Sguardi di Luce” con le opere del fotografo Aurelio Amendola, dello scultore Giuseppe Bergomi e del pittore Omar Galliani e testi di Antonia Arslan e Giovanni Gazzaneo. Il progetto nasce, su idea della Fondazione Crocevia, dall’accostamento di tre indiscussi maestri contemporanei. Ognuno con la sua tecnica, indagano lo sguardo come elemento dell’anima. Aldilà delle bellezze iconiche di Galliani, delle figure silenziose di Bergomi, dei ritratti di famosi artisti e di statue del Canova e del Michelangelo di Amendola, aldilà del loro sguardo esiste un “oltre” che si fa luce.  Catalogo con testi di Antonia Arslan e Giovanni Gazzaneo In collaborazione con: Crocevia, Fondazione Alfredo e Teresita Paglione. Immagine: Omar Galliani, Nuovi Fiori

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Amsterdam, la vivace Venezia del Nord

Posted by fidest press agency su martedì, 4 agosto 2009

Amsterdam è una meta sorprendente: in moto perpetuo verso un futuro che convive con una storia ricca di tradizioni. Per scoprire tutto ciò occorre viverla intensamente, approfittando del suo spirito liberale e della sua vitalità, alla scoperta dei suoi tanti canali, delle storiche facciate dei palazzi, della ricchezza dei musei e dei seducenti mulini a vento. Concedersi un break ad Amsterdam significa rompere con gli schemi, fuori dai luoghi comuni, per una vacanza dove più aspetti convergono in una sola destinazione. Passeggiando per la “Venezia del Nord”, anche in un solo week end si possono scoprire incredibili bellezze. Qualche consiglio per un itinerario al top? Una sosta in Piazza Dam, cuore centrale della città dove hanno sede il Palazzo Reale, la Chiesa Nuova, il Museo delle cere di Madame Tussaud e una serie di pittoreschi negozi e caffè. Qui, il viavai dei viaggiatori e degli artisti di strada anima notte e giorno tutta la zona. Per gli amanti dei mercatini delle pulci, Waterlooplein è il consiglio giusto: un’intera piazza votata ai souvenir più strampalati, dall’antiquariato, all’abbigliamento trendy o vintage. Per un tuffo nella storia più drammatica della II° guerra mondiale, un momento di silenzio e di rispetto è dovuto in una visita presso l’Anne Franke House – in Prisengracht 267 – nel quartiere Jordaan. E i musei? La scelta è talmente varia da accontentare anche i gusti più eccentrici. Dal Van Gogh Museum, con 200 dipinti e 550 tra disegni e acquerelli, al Rijksmuseum che offre un’estesa panoramica sull’arte olandese e allo Stedelijk Museum, museo di arte moderna e contemporanea di Amsterdam con esemplari unici dal 1850 a oggi. Tra una visita e l’altra, non può mancare un’eco tappa nel parco pubblico più famoso d’Olanda: il Vondelpark. E non è ancora tutto…ad Amsterdam antichi mulini a vento attendono i visitatori, negozi per lo shopping più estremo sono un chiaro invito, l’occhio malizioso può invece soffermarsi nel quartiere osé più famoso al mondo mentre la vita notturna può sorprendere tutti con eventi insoliti. Questa è Amsterdam, da cogliere al volo con l’invitante proposta di Govolo.it: pernottamento e prima colazione presso l’Hotel Botel 3*, volo a/r da Milano e tasse incluse. L’Hotel Botel 3* è una nave da crociera ormeggiata nel cuore della città. Il suggestivo hotel, ricavato da una nave fluviale, è l’ideale per un soggiorno atipico in piena città. Le partenze sono fissate per il 9 ottobre con rientro l’11 ottobre (venerdì-domenica). I costi sono a partire da 273 € a persona da Milano. Per le partenze da Roma, stesse condizioni e medesimo hotel. Costi a partire da 249 €

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Occhio di turista: le bellezze italiane

Posted by fidest press agency su martedì, 30 giugno 2009

Le bellezze artistiche sono la cosa piu’ conosciuta dell’Italia all’estero ma per i turisti che vengono a visitare il Bel Paese, parmigiano e pasta ci rappresentano meglio del Colosseo e della Torre di Pisa  Ma cosa conoscevano i turisti dell’Italia prima di arrivare nel nostro Paese? La maggioranza (41%) risponde “le bellezze artistiche”, il 36% dice “il cibo/la cucina” e il 32% conosce la nostra Nazione per “il calcio”. Mafia, dolce vita ed altri luoghi comuni sono noti al 27% e a seguire ci sono  “la moda” (19%) e “alcuni attori / film” (15%). Resta pero’ l’enogastronomia il miglior ambasciatore dell’Italia all’estero tanto che alla domanda le piacerebbe imparare a cucinare italiano? solo il 38% risponde di no, adducendo peraltro motivazioni piuttosto legittime come l’eccessiva difficolta’ delle ricette” (43%), la difficolta’ a reperire gli ingredienti giusti nel proprio Paese (28%). Ben il 62% ha invece il rammarico di non rimanere abbastanza tempo in Italia per imparare i segreti della sua cucina. Addirittura c’e’ chi sogna di portarsi a casa, invece dei soliti souvenir per turisti,  il segreto di un piatto della gastronomia italiana. In questo caso il trionfo assoluto si registra per i primi piatti di pasta: la pasta con il ragu’ (63%) precede lasagne e timballi (59%) di un’incollatura, mentre i tortellini in brodo (52%) chiudono il podio. La prima pietanza che non sia a base di pasta e’ al quarto posto con la mozzarella in carrozza (46%), decimo posto per il tiramisu’ (22%) e solo undicesimo per la cotoletta alla milanese (18%).Un successo della cucina italiana che va al di la’ di ogni aspettativa, basti pensare alle risposte alla domanda che e’ stata posta su quali siano secondo loro i “simboli” che meglio identificano la bellezza e la qualita’ dell’Italia. Prima ancora dei classici monumenti che ci vengono invidiati da tutto il mondo, infatti, emergono prodotti e piatti della nostra cucina. Ecco allora che per il 69% degli intervistati il simbolo assoluo della nostra Nazione e’ “il parmigiano” seguito dalla “pasta” (63%). Per trovare la prima opera d’arte bisogna scendere al terzo e quarto posto con il Colosseo (58%), che precede la Torre di Pisa (55%). La pizza (52%) e la mozzarella (48%) precedono la Basilica di S. Pietro (43%) e Piazza San Marco (36%). A chiudere la top ten ci sono gli scavi di Pompei (24%) e il prosciutto (18%) (fonte Guglielmo Iezzi / BocconiTrovato&Partners)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »