Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘bernardino de rubeis’

Immigrazione: Appello sindaco

Posted by fidest press agency su sabato, 10 settembre 2011

Municipio lampedusa

Image via Wikipedia

“Ci stupisce l’assoluta ingenuità, vera o simulata per necessità, con la quale il sindaco di Lampedusa, Bernardino De Rubeis, si è rivolto al capo del Governo chiedendo un intervento serio ed urgente per alleviare le gravi difficoltà legate agli sbarchi di immigrati clandestini, dopo l’ennesima protesta dei tunisini ospiti sull’isola contro i previsti rimpatri. Non è ancora abbastanza chiara l’inettitudine di questo Governo in materia? E, soprattutto, non è ancora abbastanza chiaro che a questo Governo non frega assolutamente nulla se prima o poi ci scapperà il morto durante questi sfoghi di disperazione?”. Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, interviene così sulle parole del sindaco De Rubeis che ha lanciato “un forte messaggio al presidente Berlusconi: intervenga nei confronti del ministro Maroni per fare trasferire al più presto i tunisini presenti nell’isola in altri centri di accoglienza. Si aspetta che ci scappi il morto prima di agire? Abbiamo sempre dimostrato di essere un popolo responsabile ma adesso abbiamo bisogno di aiuto”.
“Di quale aiuto parla signor sindaco – domanda retoricamente Maccari? – Lei sta chiedendo aiuto per risolvere un problema a coloro i quali con la loro incompetenza quel problema hanno contribuito ad aggravare. Abbiamo girato in lungo ed in largo ogni struttura per immigrati clandestini d’Italia, abbiamo visto con i nostri occhi le tremende condizioni in cui i soggetti interessati sono costretti ad operare ed a stare, primi fra tutti i nostri colleghi. Ci siamo fatti portatori delle sacrosante istanze di uomini e donne in divisa che non sono nelle condizioni di lavorare dignitosamente ed in sicurezza, neppure sotto il profilo igienico-sanitario, e rischiano di venire sopraffatti ad ogni ora che passa dalla rabbia di tanta gente costretta in situazioni inadeguate che scoppiano di continuo in ogni angolo del Paese. Nessuno ci ha dato ascolto… A questo Governo non importa assolutamente nulla degli immigrati clandestini, non importa assolutamente nulla dei propri fedeli Servitori, perché dovrebbe importargli anche solo un briciolo di più di lei e dell’isola di Lampedusa?”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Promemoria per gli amici di Lampedusa

Posted by fidest press agency su sabato, 2 aprile 2011

Mi auguro che gli amici “sicilianissimi” di Lampedusa si siano ripresi dallo tsunami Berlusconi, giunto nell’isola come una valanga, investendo gli attoniti isolani con una montagna di promesse, mentre il sindaco Bernardino De Rubeis  aveva provveduto a eliminare la protesta libera e civile, imponendo di eliminare “sta m… di cartelli”; mentre il vice-sindaco leghista Angela Maraventano inneggiava al premier come un capo claque. Così desidero porgere ai lampedusani  un promemoria da spuntare  per ogni promessa mantenuta e giunta a normale scadenza.  (in corsivo le parole testuali pronunciate dal presidente del consiglio   n.d.r.)
1)      Lampedusa sarà restituita ai lampedusani  entro  48 max 60 ore.
2)       Mi sono chiesto: come posso dare ai lampedusani la sicurezza che tutti questi piani saranno messi in pratica? Risposta: devo diventare lampedusano anch’io. Così mi sono attaccato a internet e ho scovato una casa bellissima a Cala francese: si chiama due palme e l’ho comprata. Adesso avete nel governo un interlocutore assolutamente interessato’.  (per pudore non dico a cosa si devono attaccare i lampedusani  che hanno creduto a quelle promesse).
3)      Sarà realizzato un casinò  (il cavaliere ha insistito su quell’accento sulla  “ò” per evitare facili fraintendimenti.
4)      Candidatura al premio Nobel per la pace per tutti i lampedusani.
5)      Realizzazione di un campo di golf.
6)      Rifacimento del piano regolatore e ritinteggiatura delle abitazioni secondo i colori che detterà a suo tempo.
7)      Stiamo cercando di comprare i pescherecci nordafricani per evitare che vengano usati dai trafficanti di migranti.
8)      Abbiamo incaricato Rai e Mediaset di confezionare dei servizi per far sì che gli italiani vengano in questo paradiso.
9)      Vi concederemo una moratoria fiscale, bancaria e finanziaria per il disagio che avete patito
10)    Non ci siamo dimenticati neppure dei pescatori: siamo in contatto con l’Eni che fornirà benzina a basso prezzo e faremo in modo che il primo carico sia gratuito’.
11)   Lampedusa diventerà una zona a burocrazia zero e chiederemo a Bruxelles l’istituzione di una zona franca nella quale non si paghino tasse per i prodotti importati ed esportati.
Il tutto in poche ore di permanenza, attirando l’attenzione dei media  per evitare che tale attenzione potesse dedicarsi ai lavori in  Parlamento, dove con un colpo di mano è stato alterato l’ordine del giorno per discutere e votare con urgenza quel processo breve che rappresenta l’ultima spiaggia  dove rifugiarsi per evitare le condanne penali che pendono sul suo capo. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »