Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘biotech’

Biotech Company Detraxi Is Developing a Solution to Eliminate Global Blood Shortages

Posted by fidest press agency su martedì, 23 luglio 2019

The demand for blood in China exceeds supply, with blood products only satisfying 50% of the total demand. According to The World Health Organisation, 0.92% of China’s population are donating blood, which falls below the rate of 1% to 3% that is needed to meet demand. The annual clinical blood demand growth rate is 10-15%.Blood collection doubled between 2011 and 2016 to 7000 tons. In 2018, 18.4 million units of blood were allocated across China. 15.8 million units were allocated locally within the same Province as collection. But managing blood supplies is hugely complex. Refrigerated blood only remains viable for between 35 and 42 days.Biotechnology is currently undergoing exponential technological progression and improving by a factor of 10 every year in terms cost-benefit. This is driving new biotech solutions that have not been available before. The global biotech market is expected to reach US$741.7 billion by 2026. Synthetic biotech is expected to exceed more than US$12.5 billion by 2024 with a CAGR of 20%, according to MarketWatch.
However, the development of new biotechnologies requires a very high appetite for risk and lots of patience. Detraxi is backed by London and Hong Kong-based technology billionaire Tej Kohli. Kohli believes that biotechnologies such as Detraxi will offer solutions to some of the world’s greatest public health challenges.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Medical and Biotech Innovations Exposed at Future Tech Expo 2018

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 novembre 2018

Featuring innovations as diverse as a simple eye drop treatment that cures short-sightedness, a wearable monitor to warn of heart problems before they become critical, and a new drug for hard-to-treat cancers, the latest innovations in biotech, medical treatments and medical devices will be on show at the Future Tech Expo 2018. The event runs from December 13 to 15, 2018 at the Taipei World Trade Center, Hall 3 in Taipei, Taiwan. Future Tech Expo 2018’s main organizer is Taiwan’s Ministry of Science and Technology (MOST).The Future Tech Expo 2018 aims to bring the public face to face with cutting edge research, helping people understand how science can improve their lives. Future Tech 2018 will also salute the work of scientists and researchers, and show Taiwan’s abilities in ground-breaking practical science. Future Tech 2018 will show Taiwan’s revolutionary breakthroughs in smart, precision medical technologies.According to the World Economic Forum’s Global Competitiveness Report for 2018, in the “Innovation ecosystem component” category, Taiwan ranks number one in Asia and fourth globally for the key competitive attribute of innovation capability (after Germany, the United States, and Switzerland).

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sartorius Stedim Biotech and Lonza Modify Relationship for Supply of Cell Culture Media

Posted by fidest press agency su domenica, 18 novembre 2018

Sartorius Stedim Biotech (SSB) (Paris:DIM), a leading international supplier of the biopharmaceutical industry, and Lonza announced today that they have modified their current agreement for supply of cell culture media by mutual accord. The agreement, signed in 2012, gave SSB exclusive sales and marketing rights for certain cell culture media and buffers developed and manufactured by Lonza for use in biopharmaceutical manufacturing processes. Lonza retained sales for research-based products, among others. Under agreements signed today, SSB will continue to offer current and future Lonza media and buffers on a non-exclusive basis as part of its extensive portfolio of products for cell-based development and manufacturing. Lonza Pharma & Biotech resumes sales and marketing of all its media products for both manufacturing and research. Customers of both companies will continue to be able to source media products for their specific needs.“We have a long-standing and productive partnership with SSB and we will continue to work together to provide solutions for customers as they bring medicines to patients,” said Marc Funk, COO Lonza Pharma & Biotech. “As new generations of complex biologics move towards commercial production, media is no longer viewed a consumable but a critical part of the package we offer customers developing next-generation therapies, and we are investing accordingly in this area.”
“Our collaboration over the past years has greatly benefited our customers and both companies. The adapted agreement now reflects the dynamics of this rapidly evolving market, providing additional strategic flexibility for both partners,” commented Reinhard Vogt, Member of Sartorius Stedim Biotech’s Executive Committee.Sartorius Stedim Biotech and Lonza have also entered into a further long-term agreement for supply of equipment and consumables. Under the new agreement, SSB will be a preferred supplier for specific Lonza projects. As Lonza increases its capacity for small-scale manufacturing, notably through the recently announced IbexTM Design and Develop in Visp (Switzerland), strong partnerships are key to offering the best solutions for customers. “We see us well positioned and are very much looking forward to supporting Lonza to implement next-generation manufacturing concepts at their Visp and other sites”, added Vogt.This press release contains statements about the future development of the Sartorius Stedim Biotech Group. We cannot guarantee that the content of these statements will actually apply because these statements are based upon assumptions and estimates that harbor certain risks and uncertainties.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Biotech Proteintech Welcomes Jeff Lee as Chief Operating Officer

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 novembre 2018

Proteintech, the benchmark in antibodies and proteins, welcomes Jeff Lee as the head of the operations and sales teams. In addition, he will be focusing on fostering new business opportunities. Jeff Lee comes to Proteintech with 28 years of experience in management and operational roles. At Thermo Fisher Scientific, he has served as Senior Director of Operations for the Clinical Diagnostic Division’s Contract & OEM business unit, General Manager in the Immunoassay Systems SBS and Global Operations Director for Thermo Fisher’s Protein Biology business. Prior to joining Thermo Fisher, Jeff held a variety of operational roles at 3M Company including project engineer, manufacturing operations supervisor, manufacturing manager, and is a six-sigma black belt. “Jeff Lee is an invaluable addition to Proteintech since his experience and knowledge in the market will enable Proteintech to better serve antibody-users globally,” says Proteintech CEO Jason Li. “His association with Pierce Protein Biotechnology has enabled him to have a wide knowledge of proteins. He knows the significance of the authentic glycosylated human protein and can help deliver Proteintech’s Humankine recombinant protein product line to the research, diagnostic and pharmaceutical markets.”“I have a clear understanding and deep appreciation for Proteintech’s excellence in antibody and protein production, technical support and customer service,” says new Proteintech COO Jeff Lee. “Proteintech offers a quality and unique antibody to their customers due to its commitment to selling only products made by its own scientists, a unique feat in the current antibody landscape.”Jeff has broad experience in manufacturing; international operations; project management; global supply chain; quality systems, including cGMP as an FDA-regulated manufacturer; and new product hand-off and scale-up. His previous role’s responsibility for the combined Thermo Fisher and legacy Life Technologies antibody-related business will help with the challenges in the integration of future acquisitions into Proteintech.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

13th Annual Biotech Conference

Posted by fidest press agency su sabato, 1 settembre 2018

Boston Thursday, September 6, 2018 Dr. Fambrough will present a corporate update and overview of the Company’s most advanced GalXC™ pipeline programs, including DCR-PHXC, an investigational RNAi therapeutic in development for the treatment of all forms of primary hyperoxaluria. A live webcast of the presentation can be accessed on the Investors & Media section on the Dicerna website at http://www.dicerna.com. An archived replay of the webcast will be available on the Company’s website after the conference.
Dicerna Pharmaceuticals, Inc., is a biopharmaceutical company focused on the discovery and development of innovative, subcutaneously delivered RNAi-based therapeutics for the treatment of diseases involving the liver, including rare diseases, chronic liver diseases, cardiovascular diseases, and viral infectious diseases. Dicerna is leveraging its proprietary GalXC™ RNAi technology platform to build a broad pipeline in these core therapeutic areas, focusing on target genes where connections between target gene and diseases are well understood and documented. Dicerna intends to discover, develop and commercialize novel therapeutics either on its own or in collaboration with pharmaceutical partners. For more information, please visit http://www.dicerna.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

13th Annual Biotech Conference

Posted by fidest press agency su sabato, 1 settembre 2018

Deciphera Pharmaceuticals, Inc. (NASDAQ:DCPH), a clinical-stage biopharmaceutical company focused on addressing key mechanisms of tumor drug resistance, today announced that Michael Taylor, Ph.D., President and Chief Executive Officer, will participate in a panel discussion on targeted therapies in oncology at Citi’s 13th Annual Biotech Conference on Wednesday, September 5, 2018 at 3:15 PM ET at the Four Seasons Hotel Boston.A live webcast of the event will be available on the “Events and Presentations” page in the “Investors” section of the Company’s website at https://investors.deciphera.com/news-events/events-presentations. A replay of the webcast will be archived on the Company’s website for 90 days following the presentation.
Deciphera Pharmaceuticals is a clinical-stage biopharmaceutical company focused on improving the lives of cancer patients by tackling key mechanisms of drug resistance that limit the rate and/or durability of response to existing cancer therapies. Our small molecule drug candidates are directed against an important family of enzymes called kinases, known to be directly involved in the growth and spread of many cancers. We use our deep understanding of kinase biology together with a proprietary chemistry library to purposefully design compounds that maintain kinases in a “switched off” or inactivated conformation. These investigational therapies comprise tumor-targeted agents designed to address therapeutic resistance causing mutations and immuno-targeted agents designed to control the activation of immunokinases that suppress critical immune system regulators, such as macrophages. We have used our platform to develop a diverse pipeline of tumor-targeted and immuno-targeted drug candidates designed to improve outcomes for patients with cancer by improving the quality, rate and/or durability of their responses to treatment.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tremeau Pharmaceuticals to Present at the 2018 Biotech Showcase in San Francisco

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 gennaio 2018

san franciscoSan Francisco. Tremeau Pharmaceuticals, Inc. (Tremeau), a new pharmaceutical company focused on providing non-opioid pain treatments for rare diseases, will present during the 2018 Biotech Showcase.Tremeau’s CEO, Mr. Bradford C. Sippy, will present a corporate overview on January 8,2018 at 9:15 AM PST. The presentation will be held at the Hilton San Francisco Union Square Ballroom Level Franciscan B in San Francisco, California.To view the live webcast, please use the following link: http://www.tremeaurx.com/news-1. An archived version of the webcast will be available for up to 12 months on the Company website.The Biotech Showcase is an investor and partnering conference devoted to providing private and public biotechnology and life sciences companies an opportunity to present to, and meet with, investors and pharmaceutical executives during the course of one of the industry’s largest annual healthcare investor conferences.Tremeau is a new pharmaceutical company focused on providing non-opioid pain treatments for rare diseases and other unique patient conditions with no approved treatments. Tremeau’s unique approach to acute and chronic pain in rare diseases is rooted in the mechanism of action, documented efficacy, and clinically differentiated profile of COX-2 selective NSAIDs.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pictet-Biotech: l’innovazione non può essere fermata

Posted by fidest press agency su domenica, 30 aprile 2017

Ministero salutePremesso che il settore Biotech è dominato dalle novità in campo clinico e dall’innovazione, non ci aspettiamo che la riforma della sanità negli Stati Uniti possa avere un impatto determinante su questo settore. Per quanto riguarda l’amministrazione Trump, crediamo che l’impatto sul settore delle biotecnologie possa rivelarsi positivo.
Trump, infatti, ha più volte sottolineato quanto sia importante l’innovazione, per cui, considerando il fatto che il settore delle biotecnologie rappresenta il fiore all’occhiello dell’innovazione americana e offre molti posti di lavoro, è lecito aspettarsi che Trump possa avere un atteggiamento positivo nei confronti del settore.
Il progetto di ridurre le tasse societarie, inoltre, potrebbe favorire l’attività di M&A, permettendo alle società di maggiori dimensioni di rimpatriare la liquidità che hanno fuori dagli Stati Uniti ed usarla per acquistare società più piccole.
Un altro aspetto positivo è rappresentato dal fatto che Scott Gottlieb, il nuovo commissario della FDA, è un vecchio veterano del settore dotato di grande esperienza e molto favorevole all’innovazione: è perciò improbabile che interromperà i processi FDA in atto ed anzi potrebbe ridurre la regolamentazione (sempre nell’ottica di garantire la sicurezza dei pazienti). Infine, il settore offre un grande potenziale di crescita basato sull’innovazione e sul progresso scientifico, fattori destinati immancabilmente a far rientrare flussi nelle biotecnologie.
Parlando delle novità cliniche, invece, VERTEX, una delle principali posizioni nel fondo Pictet-Biotech (4.6%), ha di recente annunciato che avrebbe richiesto l’approvazione del regolatore per uno dei suoi farmaci sperimentali per lafibrosi-cistica dopo che il trattamento ha contribuito a migliorare la funzione polmonare dei pazienti negli studi avanzati. Il titolo VERTEX ha guadagnato oltre il 25% dal momento dell’annuncio (28 marzo 2017).
L’atrofia muscolare spinale (SMA) è una rara malattia debilitante nei neonati. Nella sua forma più grave, la malattia porta ad un rapido indebolimento muscolare e si rivela fatale entro i primi due anni di vita.
L’anno scorso, Biogen Idec ha ricevuto l’approvazione per un trattamento che garantisce la sopravvivenza per una parte dei pazienti, ma ancora in una percentuale bassa. Inoltre, il prezzo elevato e la complessità nell’assunzione del farmaco (attraverso numerose punture lombari) sembrano limitare la diffusione nel mercato nonostante l’elevata necessità da un punto di vista medico.
AVEXIS, una società di terapia genica, ha una soluzione più promettente al problema. Usano un piccolo virus come cavallo di Troia per introdurre il gene mancante nelle cellule del bambino. Con una singola dose della loro terapia si riesce a fornire quella che potenzialmente potrebbe essere una cura.I risultati riportati finora dai pazienti sottoposti alla terapia non potevano infatti essere più incoraggianti: tutti sono in cura da più di 13 mesi, controvertendo le statistiche ufficiali sull’atrofia muscolare spinale (il tasso di sopravvivenza in questa fase sarebbe stato del 25% senza il trattamento).
L’azienda ora ha bisogno di dimostrare che possono produrre il loro prodotto su una scala più ampia, ma pensiamo che con questi dati la commercializzazione non dovrebbe essere lontana.Circa un quarto del portafoglio Pictet-Biotech investe in aziende che cercano di trovare una soluzione per le malattie rare.
All’interno della terapia genica, che mostra il potenziale più promettente in questo spazio, ci concentriamo sulle malattie monogeniche e sui disturbi neurologici (i disturbi monogenetici sono causati da una mutazione in un singolo gene: esempi di malattie monogeniche includono l’anemia falciforme o la fibrosi-cistica).
In ultima analisi, la terapia genica potrebbe rivelarsi un potente alleato per la medicina di precisione contribuendo a fornire i trattamenti giusti, al momento giusto, sempre alla persona giusta.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Crescono le coltivazioni biotech

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 febbraio 2011

“I dati appena diffusi da ISAAA sulla crescita delle coltivazioni geneticamente modificate nel mondo rappresentano un segnale importante, sul quale tutti siamo chiamati a riflettere” così Alessandro Sidoli, Presidente di Assobiotec – l’Associazione per lo Sviluppo delle Biotecnologie (oltre 120 associati tra aziende e parchi scientifici e tecnologici), che fa parte di Federchimica – a commento della pubblicazione, da parte di ISAAA (The International Service for the Acquisition of Agri-biotech Applications), dell’ultimo Rapporto di settore, “Global Status of Commercialized Biotec h/GM Crops 2010”. “E’ evidente che la crescita costante delle superfici coltivate con piante geneticamente modificate, oggi a quota 150 milioni di ettari nel mondo, significa qualcosa: grandi benefici e minore impatto ambientale delle coltivazioni, per cominciare, ma anche il valore che le moderne tecnologie hanno rivelato per ben 14,4 milioni di contadini a livello globale” prosegue Sidoli. “L’augurio è che l’Italia apra finalmente gli occhi alle potenzialità dell’innovazione in agricoltura, così come sta avvenendo in tutto il mondo. Il nostro Paese può contare su un patrimonio di enti di ricerca che molto hanno dato in termini di avanzamento delle conoscenze agrobiotech, ma che da anni attendono di poter continuare a lavorare per sviluppare nuovi prodotti, a cominciare dal miglioramento delle varietà vegetali italiane, tipiche dell’agricoltura mediterranea, che potrebbero essere salvate grazie alle biotecnologie. Tra queste le numerose varietà da tutelare perché a rischio di estinzione”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Biosimilari e risparmio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 novembre 2010

“E’ giusto sottolineare come il massiccio arrivo di medicinali biologici innovativi, possa mettere a repentaglio la compatibilità economica dell’assistenza farmaceutica, ma non si può minimizzare il ruolo che un più razionale ricorso ai biosimilari e ai generici può avere nel liberare risorse da destinarsi alla dispensazione dei medicinali più recenti”. Questa la risposta del Presidente di AssoGenerici, Giorgio Foresti, allo scenario prospettato nella prima giornata del Congresso dell’AIOM, dove Andrea Messori, responsabile del Laboratorio di farmaco-economia della SIFO, ha fatto notare che i 50 nuovi farmaci biotech che saranno introdotti nel 2011 potrebbero far crescere di un miliardo di euro la spesa farmaceutica ospedaliera. “Il fatto che possano esserci resistenze a prescrivere i farmaci biosimilari non può essere considerato una realtà immodificabile, ma il segno di un ritardo culturale” ha proseguito Foresti. “I biosimilari possono e devono avere anche una funzione di riduzione della spesa, quanto al timore che i biosimilari ancora in fase di sviluppo, prevalentemente anticorpi monoclonali, possano creare maggiori difficoltà è una preoccupazione infondata: se supereranno il vaglio della sperimentazione oggi richiesta per la registrazione non potranno che essere all’altezza dei farmaci originali”. Quello che AssoGenerici ritiene imprescindibile è che i risparmi ottenuti con biosimilari e generici vengano reinvestiti nel capitolo farmaceutico, e non impiegati per colmare il deficit di altre voci di spesa, sulle quali non si interviene mai. “A nostro avviso serve una legge che impedisca di utilizzare le economie realizzate nell’assistenza farmaceutica per finanziare altri capitoli di spesa” conclude Giorgio Foresti. AssoGenerici ribadisce la sua disponibilità a trovare, all’interno del comparto, una posizione comune su questo aspetto fondamentale per la sopravvivenza della sanità italiana.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tumori e terapie biotech innovative

Posted by fidest press agency su martedì, 9 novembre 2010

“Condividiamo pienamente la posizione dell’Associazione Italiana di Oncologica Medica (AIOM) e della Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (FAVO). I farmaci innovativi devono infatti essere garantiti a tutti i cittadini, che hanno il pieno diritto di usufruire di quanto la ricerca biotech mette a disposizione” così Alessandro Sidoli, Presidente di Assobiotec – l’Associazione nazionale per lo Sviluppo delle Biotecnologie, che fa parte di Federchimica – a commento di quanto affermato in occasione del XII Congresso nazionale AIOM in corso a Roma.
“E’ indispensabile che lo Stato permetta un accesso omogeneo alle nuove terapie su tutto il territorio nazionale, cosa che oggi non avviene. Da troppo tempo siamo in attesa che la Conferenza Stato-Regioni prenda in considerazione la proposta, avanzata quasi un anno fa dal Ministro della Salute Ferruccio Fazio, di inserire automaticamente i farmaci innovativi nei prontuari regionali, a seguito della loro approvazione da parte dell’Agenzia italiana del farmaco”. “C’è bisogno però – conclude Sidoli – che la definizione di ‘farmaco innovativo’ venga completata con l’aggiunta di farmaci orfani e farmaci sottoposti a registro. Ciò garantirebbe ai pazienti l’effettiva possibilità di accedere alle cure migliori oggi disponibili, in tempi rapidi, con un elevatissimo grado di appropriatezza terapeutica e senza nessuna discriminazione geografica”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Far ripartire la sperimentazione degli Ogm

Posted by fidest press agency su domenica, 3 ottobre 2010

“Una posizione responsabile, oltre che corretta, quella del Ministro dell’Agricoltura Giancarlo Galan”. Così Alessandro Sidoli, Presidente di Assobiotec, l’Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie (oltre 100 associati tra aziende e parchi scientifici e tecnologici), che fa parte di Federchimica, commenta le parole del Ministro dell’Agricoltura Galan in merito alle sperimentazioni di OGM sul territorio nazionale. “La coesistenza tra varietà tradizionali, biotech e biologiche è possibile, a patto che si stabiliscano le indispensabili regole comportamentali, sgombrando il campo dai pregiudizi e facendo parlare la scienza. Già nel 2006 ventuno società scientifiche ed accademie italiane, in rappresentanza di circa 10 mila scienziati italiani, hanno stilato un consensus document in cui si affermava che la coesistenza tra i diversi sistemi agricoli è possibile” puntualizza il Presidente di Assobiotec. “Nessuna contrapposizione, quindi, tra prodotti tipici e Ogm: anzi, è bene ricordare che le biotecnologie possono essere utili alla nostra agricoltura, soprattutto laddove vi sono varietà vegetali a rischio di estinzione, per esempio perché colpite da virosi e parassiti. In questi casi, che riguardano il pomodoro San Marzano o il melo della Val d’Aosta, solo per fare qualche esempio, le biotecnologie possono essere di grande aiuto”. “L’augurio è che, nonostante le decisioni prese ieri dalla Conferenza Stato-Regioni, il nostro paese sappia affrontare con equilibrio e lungimiranza il tema delle applicazioni delle agrobiotecnologie: guai a decidere solo sull’onda di paraocchi ideologici o di interessi corporativi di corto respiro!”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Patata Ogm in Svezia

Posted by fidest press agency su martedì, 7 settembre 2010

«La patata transgenica Amadea della Basf, illegalmente coltivata in Svezia, è l’ennesima dimostrazione di una coesistenza impossibile. Chi sarà in grado di spiegare – chiede Federica Ferrario, responsabile campagna OGM di Greenpeace Italia – quali saranno gli effetti causati da una coltura OGM non autorizzata e scarsamente verificata, presente da mesi in ambiente aperto? Le aziende biotech hanno più volte mescolato sementi tradizionali con semi OGM. Non ci si può più fidare di loro». «Questa contaminazione ambientale è vergognosa – continua Ferrario – proprio come quello che sta avvenendo per il mais OGM illegalmente seminato in due campi in Friuli e irresponsabilmente lasciato fiorire per mancanza di un tempestivo intervento delle autorità. I primi risultati mostrano già chiaramente la contaminazione di ben la metà dei campionamenti fatti nei campi circostanti. Così facendo, si sta contaminando l’ambiente e la nostra agricoltura con rischiosi OGM, in barba al buon senso e alle leggi nazionali, chi pagherà per questi danni?».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nel 2014 il mercato sarà biotech

Posted by fidest press agency su sabato, 20 giugno 2009

I sei farmaci più venduti al mondo nel 2014 saranno tutti biotech, secondo un’analisi condotta da Evaluate Pharma che sottolinea l’importanza del settore per l’industria farmaceutica. Ecco dunque la classifica: l’anticancro Avastin di Roche sembra sarà il primo della lista con 9,2 miliardi di fatturato. Le posizioni successive sono occupate dagli anti-artrite Humira di Abbott, Rituxan di Roche, Enbrel di Wyeth e Amgen, seguiti da Lantus di Sanofi-Aventis e dall’oncologico Herceptin di Roche. Con Remicade di Schering-Plough e Johnson & Johnson alla nona posizione, un totale di sette medicinali fra i 10 più venduti nel 2014 saranno biotech, mentre nel 2008 sono stati cinque e nel 2000 solo uno. La prospettiva più ampia prevede che i biofarmaci saranno la metà dei 100 più venduti, sempre entro cinque anni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmaci: Regole e Studi Uguali per Biotech e Biosimilari

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 Mag 2009

Stesso numero di studi e della stessa qualità per i biosimilari, prodotti simili ma non uguali ai medicinali biotech per i quali i brevetti hanno iniziato a scadere. E’ quanto chiede con forza la maggioranza degli oncologi (53%) e dei nefrologi (61%) del Lazio alle Istituzioni sanitarie italiane. Specialisti che però dimostrano di saperne poco: per più di uno su tre, infatti, la differenza tra biosimilari e generici non è chiara, e ciò, nonostante ben il 90% degli oncologi e l’85% dei nefrologi operanti in regione utilizzi farmaci biotech per i propri pazienti. I dati emergono dal workshop regionale “Farmaci biotech e farmaci biosimilari, specialisti a confronto” tenutosi nefrologi,  oncologia,all’Istituto Regina Elena (IRE) di Roma, promosso dalla Fondazione degli oncologi medici italiani (AIOM), dalla Società Italiana di Nefrologia (SIN) e dalla Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie (SIFO). “I risultati del sondaggio condotto tra 80 oncologi medici e 40 nefrologi del Lazio parlano chiaro – afferma Francesco Cognetti dell’oncologia dell’IRE – gli specialisti che più utilizzano molecole biotech raccomandano di recepire appieno le normative comunitarie e di legiferare come già fatto da altri Paesi in Europa come Francia, Spagna, Svezia, Germania e Slovenia dove le nuove norme adottate impediscono al farmacista ospedaliero di sostituire con un analogo biosimilare la prescrizione di un farmaco biotech. Del resto, fatti i conti e data l’enorme complessità e difficoltà di produzione di queste molecole, il risparmio ottenibile è abbastanza risicato. “Credo che una legge sui biosimilari sia necessaria – afferma il prof. Francesco Locatelli, past president della SIN e della Società Europea di Nefrologia – infatti nell’attuale sistema sanitario, a rischio di frammentazione in quante sono le Regioni,  servirà ad assicurare una linea di comportamento unica e uguale per tutti”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmaci: fare chiarezza per la sicurezza dei pazienti

Posted by fidest press agency su martedì, 7 aprile 2009

In Veneto il 95% degli oncologi e l’80% dei nefrologi, in media quasi il 90% di questi specialisti, utilizza farmaci biotecnologici per i propri pazienti ma il 30% ignora cosa siano i biosimilari,  le copie da poco arrivate anche in Italia simili ma non uguali ai loro originali biologici. Gli oncologi in Veneto utilizzano più biotech della media italiana che si attesta a 91% e assieme ai colleghi nefrologi della regione sembrano anche più aggiornati: in Italia infatti il 40% degli specialisti non sa bene cosa siano i biosimilari, dunque il 10% in più del Veneto. Sono i principali risultati del sondaggio ‘Farmaci biotech e farmaci biosimilari’ della Fondazione degli Oncologi Medici Italiani (AIOM) e della Società Italiana di Nefrologia (SIN) su un migliaio di specialisti di cui circa un centinaio in Veneto. “Tutti gli specialisti dovrebbero essere informati sulle differenze tra biosimilari e ‘generici’ – spiega Marco Venturini, segretario nazionale AIOM e direttore dell’oncologia di Negrar – invece dal nostro sondaggio emerge che il 40% di oncologi e nefrologi pensa che la dimostrazione di bioequivalenza cioè di pari attività sia sufficiente a qualificare un biosimilare, così come accade, ad esempio, per un banale antidolorifico. Non è così. Mentre i biotech sono ottenuti manipolando materiale vivente con tecniche di ingegneria genetica molto sofisticate e variabili, i farmaci di uso più comune derivano da normali reazioni chimiche. E’ necessario ribadire che per i biosimilari servono studi ‘ad hoc’ e soprattutto regole e  sorveglianza: il problema più grave per i pazienti può essere la reazione immunogenica di copie non sufficientemente controllate. Auspico pertanto che, come già fatto da altri Paesi europei, venga quanto prima approvata una normativa che recepisca le evidenze scientifiche”. Dal sondaggio emerge anche che l’80% di oncologi e nefrologi, con una punta dell’87% tra i nefrologi del Veneto, sono d’accordo con i recenti provvedimenti dei Ministeri della salute spagnolo e francese che impediscono al farmacista ospedaliero di sostituire con un analogo biosimilare la prescrizione di un farmaco biotech. Ancora, 6 oncologi su 10 e ben 9 nefrologi su 10 (65% e 83% in Veneto) ritengono concreto il rischio che si crei un mercato di ‘biosimilari’ a basso costo ad esempio attraverso Internet (mercato parallelo di farmaci provenienti dall’Asia etc.), non controllati e quindi potenzialmente pericolosi. Infine quasi il 100% (98% degli oncologi e 95% dei nefrologi) è interessato a ricevere maggiori informazioni (preferibilmente via internet il 60% dei nefrologi, solo il 24% degli oncologi dal web). “Segno incontrovertibile – conclude Venturini – della forte carenza informativa che come AIOM auspichiamo di colmare proprio a partire dal Veneto con questo progetto di incontri regionali sui biosimilari, per portare le informazioni su tutto il territorio nazionale”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »