Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘bisogni’

La riforma della Pubblica Amministrazione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 marzo 2010

Si è tenuta  a Roma, nell’Aula Magna della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione,la prima Conferenza per sostenere e accompagnare la riforma della Pubblica Amministrazione.  Come ha ribadito il Presidente della Scuola, Prof. Giovanni Tria, questa conferenza, organizzata in collaborazione con CiVIT (Commissione per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità nelle pubbliche amministrazioni) “rappresenta la prima attività concreta nell’ambito della nuova strategia della Scuola, che mira ad una offerta formativa pertinente e vicina ai bisogni delle pubbliche amministrazioni, in particolare sui piani strategici che riguardano la PA (Riforma, Trasparenza, Digitalizzazione e Piano Sud)”.  Antonio Martone, Presidente di CiVIT nel suo intervento si è soffermato sui messaggi importanti di cambiamento contenuti nella Riforma Brunetta, sui quali CiVIT intende dare un sostegno non solo tecnico ma anche culturale alle amministrazioni pubbliche. “Non dobbiamo fermarci di fronte alle difficoltà – ha detto Martone – dobbiamo affrontarle in un’ottica di miglioramento dei servizi pubblici, dando risposte adeguate e strumenti a tutte le tipologie di amministrazioni”.  Dopo i primi interventi della mattinata il dibattito ha consentito di chiarire aspetti importanti dell’attuazione, come ad esempio la natura e il ruolo degli organismi indipendenti di valutazione, e di percepire quanto sia importante accompagnare e sostenere le amministrazioni nell’attuazione del nuovo sistema di misurazione e di valutazione. E’ stato inoltre ribadito il ruolo essenziale che il dirigente ha nella riforma, un ruolo che la Scuola intende supportare con una formazione mirata e un accompagnamento online, in aula ma anche in loco nelle amministrazioni, attraverso i project work.  Nella sessione pomeridiana sono stati approfonditi gli aspetti salienti del decreto legislativo 150/2009, dagli Standard di Qualità alla Valutazione, dal rapporto di lavoro alla trasparenza e al controllo di gestione. Nella presentazione del quadro dell’offerta formativa della Scuola a sostegno dell’attuazione della riforma, il Presidente Tria ha sottolineato che si tratta di un quadro che unisce “il sapere, il saper fare e il saper essere” tre strumenti essenziali per i dirigenti in questo primo anno di attuazione della riforma.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Linee guida per la formazione nel 2010

Posted by fidest press agency su domenica, 20 dicembre 2009

Roma, il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi ha presentato a regioni, province autonome e parti sociali, il documento che traccia le linee guida per orientare la spesa dedicata alla formazione degli inoccupati, dei disoccupati e dei cassaintegrati nel prossimo anno. Regioni e parti Sociali  sono chiamati a condividere queste linee guida ma proposta assegna un ruolo centrale anche alle organizzazioni rappresentative degli imprenditori e dei lavoratori, come dei loro organismi bilaterali, che saranno chiamati a garantire la reale efficacia e la rispondenza ai bisogni  reali degli interventi formativi.  Sono molte le azioni previste dal piano:  istituzione di una cabina di regia nazionale per una rilevazione tempestiva su base regionale e settoriale dei fabbisogni di competenze; impiego diffuso del metodo di apprendimento ‘per competenze’ e rivalutazione dell’istruzione-formazione tecnico-professionale; accesso degli inoccupati a tirocini di inserimento, corsi di istruzione e formazione tecnico superiore (Ifts), contratti di apprendistato che previlegiano l’apprendimento nell’impresa; formazione degli adulti; programmi di formazione nei luoghi produttivi di beni o servizi o nei centri di formazione professionale ove garantiscono riproduzione di contesti produttivi; impiego dei lavoratori inattivi quali tutori nell’ambito di attività formative tecnico-professionali;   accreditamento su base regionale di ‘valutatori’ indipendenti in grado di certificare le effettive competenze dei lavoratori comunque acquisite.

Posted in Università/University, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bonus bebè:“Che fine ha fatto?”

Posted by fidest press agency su sabato, 21 novembre 2009

Roma. «Non c’è traccia del bonus bebè di 500 euro per i nati nel 2008. Il sostegno sarebbe dovuto essere erogato una tantum  dalla Regione Lazio alle mamme con requisiti idonei. Dopo il successo di domande, un vero e proprio boom, solo a Roma ne sono state raccolte 4.495,  le mamme ora non sanno se e quando questi soldi arriveranno, mentre tra Comuni e Regione è uno scaricabarile reciproco». E’ quanto dichiara Luigi Celori, consigliere del Pdl alla Regione Lazio. «Non vorremmo che si trattasse di un’ennesima presa in giro  – continua –,come quella sul reddito minimo garantito. Del resto, il modo di agire del centrosinistra in questi cinque anni di amministrazione della Regione Lazio si è caratterizzato per immobilismo e nessuna  risposta ai tanti bisogni dei cittadini». «E’ necessario – conclude Celori – che dalla prossima primavera, quando sarà il centro destra al governo regionale, il Lazio possa essere più attento alle esigenze delle fasce più deboli che non vanno illuse con promesse di sussidi che non arriveranno mai».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Città del Santo, città di tutti

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 novembre 2009

Padova sabato 7 novembre, h. 10 Teatro Ruzzante,  Riviera Tito Livio, 45 Con i primi freddi la situazione di chi vive per strada diventa ogni giorno più dura. Una condizione di disagio che caratterizza chi vive senza fissa dimora tutto l’anno si fa più drammatica in questa stagione. Per riflettere sul posto dei poveri nella città di Sant’Antonio, sui loro bisogni, sulla loro condizione, sulle possibili risposte che la città del Santo può dare alla loro vita, la Comunità di Sant’Egidio ha organizzato un incontro pubblico aperto alla città che si terrà a Padova sabato 7 novembre alle ore 10 al teatro Ruzzante. L’appuntamento, il cui titolo è «Città del Santo, città di tutti: Padova e i poveri della strada», vuole cercare le vie per rendere la città più umana per i poveri che la abitano, nella convinzione che una città più generosa con chi vive per strada è una città più umana per tutti. Alla tavola rotonda,  presieduta da Alessandra Coin, interverranno il sindaco Flavio Zanonato,  il Prof. Umberto Curi e il Prof. Massimo Santinello dell’Università degli studi di Padova, don Gianfranco Zenatto della Caritas diocesana, il Prof. Augusto D’Angelo (Università «La Sapienza» di Roma) e il Prof. Mirko Sossai (Università Roma 3) della Comunità di Sant’Egidio. Alcuni dei relatori contribuiranno alla riflessione anche con la loro esperienza sul campo, fornendo dati e ragionando sull’incontro quotidiano con tante persone in difficoltà. La tavola rotonda rappresenta un’occasione per ragionare su come rendere Padova, la città di Sant’Antonio – figura attorno alla quale si raccolgono uomini e donne da tutto il mondo – davvero una città umana, di tutti e per tutti.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La ricerca si fa anche in reparto”

Posted by fidest press agency su martedì, 6 ottobre 2009

“Ricerca non significa solo stare chiusi in un laboratorio, ma anche trovare soluzioni pratiche ai problemi di salute per capire quali siano i reali bisogni assistenziali dei pazienti – ha affermato la dott.ssa Laura Fabrizio, presidente SIFO (Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie), alla cerimonia inaugurale del XXX Congresso Nazionale della Società  in corso fino a domani a Colli del Tronto (Ascoli Piceno) -. La nostra è una delle Società scientifiche più antiche d’Europa, che ha oggi l’obiettivo di collegare il passato con il presente e costruire su queste basi un solido futuro”. Il Congresso Nazionale SIFO quest’anno è dedicato all’ “Assistenza come occasione di ricerca”. “Il gesto del dare il farmaco al paziente è fondamentale – ha sottolineato Antonio Tomassini, Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato, intervenuto alla cerimonia inaugurale -, perché significa rispetto e cura della vita di un altro uomo. Dovete riscoprire l’importanza dell’autonomia professionale, libera da condizionamenti e posizioni di subalternità”. “Raccogliamo la sfida lanciata dai farmacisti delle Aziende Sanitarie – ha continuato il presidente Tomassini – nel segno di un miglioramento del Servizio Sanitario Nazionale. Ricerca significa produttività e innovatività per garantire le cure migliori ai pazienti. E voi occupate un ruolo strategico non solo nella scelta e nell’acquisto dei farmaci e dei dispositivi medici, ma anche in settori che spaziano dalla farmacovigilanza, ai comitati etici, al collegamento con l’assistenza domiciliare”. La necessità di stabilire un dialogo con le Istituzioni è stata più volte ribadita durante la cerimonia inaugurale. “Vogliamo stabilire un contatto continuo con il Servizio Sanitario Nazionale, sviluppando progetti utili – ha spiegato il dott. Isidoro Mazzoni, Presidente del XXX Congresso Nazionale SIFO -. E la ricerca è proprio lo strumento per garantire questo collegamento. A chiusura il Presidente della FOFI (Federazione Ordini Farmacisti Italiani) dott. Andrea Mandelli ha sottolineato l’importanza della presenza del farmacista in ogni contesto in cui il farmaco viene gestito, non solo nelle farmacie ospedaliere e territoriali ma anche nelle case di cura, nelle carceri, nelle Residenze Sanitarie Assistite, a garanzia di un uso sicuro e appropriato delle terapie farmacologiche in ogni contesto sanitario. Sono intervenuti anche Guido Castelli (Sindaco di Ascoli Piceno), Piero Celani (Presidente della Provincia di Ascoli Piceno) e il senatore Francesco Casoli.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libertà di informazione

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 settembre 2009

I giornalisti della Unione Cattolica Stampa Italiana aderiscono alla manifestazione indetta dalla Federazione della Stampa per la libertà di informazione. Una libertà che ancora esiste ma che è minacciata da alcuni poteri forti presenti sia nell’informazione radiotelevisiva – dove si fatica a trovare voci che non rispondano agli ordini di una scuderia politica – sia nella carta stampata, dove le intenzioni di schieramento e di lobby prevalgono ormai sulla autonomia delle imprese editoriali.  L’UCSI segnala il pericolo che anche nel mondo cattolico, dopo la squallida aggressione che ha portato alle dimissioni il direttore di Avvenire, possano trovare forza le voci di chi preferirebbe una stampa asservita e normalizzata. Sarebbe davvero insensato che, mentre i giovani spostano progressivamente su fonti incontrollate i propri bisogni di informazione, le imprese istituzionali si arroccassero sempre più in una informazione governata dalle veline, da qualunque parte provengano; una informazione, questa sì, davvero farabutta.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accord Healthcare start up italiana

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2009

Milano 18 settembre 2009 ore 11.00  Circolo della Stampa – Sala Montanelli Corso Venezia, 16  La visione antropocentrica dell’azienda con l’uomo e i suoi bisogni al centro rappresenta una vera innovazione. Il paziente, nella visione di Accord Healthcare e della sua casa madre, INTAS Pharma, non è solo un soggetto malato, passivo, a cui somministrare farmaci e trattamenti, bensì un soggetto la cui collaborazione (compliance) è fondamentale al successo terapeutico. Anche i rapporti con i medici sono declinati con particolare attenzione alla responsabilità sociale e, per questo, Accord Healthcare ha scelto di devolvere parte del corrispettivo economico della spesa promozionale a favore di associazioni pazienti che aderiscono a tale iniziativa. Alla Conferenza Stampa saranno presenti:  Dott. Raffaele Migliaccio – A.D. Accord Healthcare Italia
Dott. Manoj Prakash – Direttore Europeo Accord Healthcare Dott.  Mohammad Arsalaan Khan  Dipartimento Ricerca e Sviluppo INTAS Pharma Dott. Filippo Murina – Direttore scientifico dell’Associazione Italiana di Vulvodinia Dott.ssa  Emanuela Omodeo Salè – Direttrice Farmacia Ospedaliera dell’Istituto Europeo di Oncologia – Milano

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 luglio 2009

(Centro Maderna) Esistono in Italia numerose pubblicazioni sui bisogni delle persone anziane non autosufficienti ma sinora non era mai stato preparato un rapporto annuale riguardante l’assistenza fornita. Nasce adesso il Rapporto annuale N.N.A, che vuole offrire un quadro conoscitivo sullo stato di politiche e interventi nel nostro paese, e proporre linee di miglioramento.  (Da: http://www.maggioli.it/rna/) Il Network Non Autosufficienza (NNA) è nato – da un’idea di Cristiano Gori – per promuovere riflessioni scientifiche sull’assistenza agli anziani non autosufficienti che siano utili all’operatività. Ne fanno parte anche Anna Banchero, Enrico Brizioli, Antonio Guaita, Franco Pesaresi e Marco Trabucchi. Insieme ai componenti di NNA contribuiscono al volume Angelo Bianchetti, Georgia Casanova, Giovanni Lamura, Sergio Pasquinelli, Andrea Principi e Giselda Rusmini. L’Agenzia nazionale per l’invecchiamento è un network in grado di porsi come consulente di policy makers e di comunità professionali per le tematiche dell’invecchiamento. L’Agenzia nasce da un agreement tra il ministero della Salute (D.M. Salute 19/3/2008), la Regione Marche e l’Istituto di Ricovero e Cura per Anziani (INRCA). Fanno parte del network aziende sanitarie, università italiane e la clinical research branch del National Insitute on Aging di Baltimora (USA).Network Non Autosufficienza (a cura di), “L’assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia. Rapporto 2009. Rapporto promosso dall’IRCCS – INRCA per l’Agenzia nazionale per l’invecchiamento” Maggioli, Sant’Arcangelo di Romagna, 2009, pp. 186.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La speranza di un’economia dal volto umano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 giugno 2009

“Ogni crisi della vita umana è anche una grande opportunità di ripensare, di ristrutturare, di guardare con più precisione la direzione verso la quale si vuole camminare”. Con queste parole Padre Pedro Barrajón, L.C., Rettore dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, ha aperto a Roma il congresso internazionale “Il futuro del capitalismo in Europa”, organizzato da Aises (Accademia Internazionale per lo Sviluppo Economico e Sociale), in collaborazione con lo stesso ateneo e con l’Università Europea di Roma.Per parlare dell’attuale crisi economica, il Rettore ha preso spunto dal Concilio Vaticano II: “La finalità fondamentale della produzione non è il mero incremento dei prodotti, né il beneficio né il potere, ma il servizio dell’uomo, dell’uomo integrale, tenendo presente i suoi bisogni materiali e le sue esigenze intellettuali, morali, spirituali e religiose; di ogni uomo, di ogni gruppo umano senza distinzioni di razza  o continente (Gaudium et Spes, n. 64)”.
Secondo Padre Pedro Barrajon “la grande crisi finanziaria ha messo di evidenza il bisogno di ripensare il tutto e di tornare all’essenziale”.“La crisi – ha spiegato il Rettore – rappresenta un pericolo. Ma è anche ciò che in teologia si chiama ‘kairòs’: un tempo opportuno, propizio, in cui l’uomo e la società possano essere capaci di creare qualcosa di nuovo, di correggere la rotta e cominciare ad andare per la strada giusta.Per guardare il futuro bisogna essere uomini coraggiosi. Guardare il futuro con speranza e fiducia in momenti di crisi, quando la realtà non è quella ottimale, è un atteggiamento proprio di spiriti magnanimi, lungimiranti. Gli antichi dicevano che la speranza che guarda il futuro con fiducia è propria di chi ha uno spirito giovanile, di chi accetta la sfida malgrado le paure e le sconfitte parziali”.Il Rettore ha evidenziato che la Chiesa, con la sua ricca dottrina sociale, “può essere un prezioso riferimento di ordine etico e di rispetto all’essere integrale della persona umana”.E’ perciò quanto mai urgente costruire “un’antropologia economica” perché l’economia, essendo una scienza umana, non può diventare solo “scienza” dimenticando che è umana, che è al servizio dell’uomo, che è fatta da uomini e destinata ad essi. “L’antropologia che sostiene l’economia – ha detto il Rettore – non deve essere un intralcio per un’economia seria e rigorosa. Deve piuttosto orientare la ricerca nella direzione giusta che è quella del bene della persona e del bene comune”.In un discorso recente Papa Benedetto XVI ha affermato che “la crisi finanziaria ed economica che ha colpito i Paesi industrializzati, quelli emergenti e quelli in via di sviluppo, mostra in modo evidente come siano da ripensare certi paradigmi economico-finanziari che sono stati dominanti negli ultimi anni (13 giugno 2009). Il ripensamento implica un esame di coscienza da parte di tutti gli operatori nella vita economica, soprattutto in quella finanziaria, in cui chiedersi: “come mai si è arrivati a questa disastrosa situazione, dopo un decennio in cui si sono moltiplicati i discorsi sull’etica degli affari e della finanza e in cui si è diffusa l’adozione di codici etici?” (Nota della Santa Sede su Finanza e Sviluppo, Pontificio Consiglio Iustitia et Pax, 18 novembre 2008, n. 3).“Sappiamo bene – ha detto il Rettore – che l’etica impegna non solo l’intelligenza, ma in un modo forse ancora più forte del mero capire, la volontà di fare il bene. La domanda, forse, non è solo se abbiamo capito il meccanismo dei mercati finanziari a scala mondiale, ma se veramente vogliamo fare un’economia dal volto umano e non dal volto della ricerca disperata del proprio interesse. Dobbiamo chiederci se vogliamo fare dell’impresa non solo una “società di capitali” ma anche e soprattutto una “società di persone” (Centesimus Annus, n. 43)”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I figli del futuro

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 aprile 2009

Pecora clonata, cavallo clonato, uomo clonato? La scienza ci lascia intravedere questa ultima possibilità. Cosa può significare tutto ciò per l’umanità di un domani prossimo venturo? Ricordiamo a questo riguardo un libro titolato Vulnus (edizioni Fidest) dove si paventa la possibilità che gli abitanti delle città e delle campagne siano tutti costituiti da adulti. I bambini nascono e si allevano altrove. Non hanno bisogno di genitori, ma di educatori. Nascono nei laboratori, si allevano in centri specializzati come ora facciamo con gli animali da cortile in batteria ed una volta “maturi” li spediamo nelle fattorie e nei grandi agglomerati urbani per lavorare. E’ questo il nostro futuro? Gli uomini e le donne così prodotti non avranno il piacere ed anche il peso di una maternità e di una paternità. Vivranno forse ancora amandosi, ma per se stessi ed il loro piacere senza altre conseguenze. Il loro programma prevede, sempre secondo il racconto tratto da Vulnus, una vita affrancata dalle malattie e dal dolore. Si morrà, ovviamente, ma il passaggio è anch’esso programmato. Sta nella moltiplicazione cellulare che non essendo infinita permette di stabilire anzitempo il momento del collasso finale. Si scompare, punto e basta. Avremo una popolazione terrestre di non più di 300 milioni di abitanti concentrati in grosse aree e dagli altissimi palazzi. Le malattie ci sono ancora ma possono essere curate attraverso l’uso di cibi appropriati e che contengono determinati farmaci. Esiste, in pratica, una variabile nella morte accidentale (disgrazia, improvvisa ed irreversibile insorgenza di un tumore) ma essa è molto circoscritta ed i casi registrabili sono da considerarsi fisiologici. Questa rivoluzione è prevista intorno all’anno tremila dopo almeno sei secoli di lotte fratricide, di esplosioni atomiche devastanti e vasti inquinamenti della crosta terrestre. Mille anni ci attendono da oggi al tremila, ma ci chiediamo è solo una profezia fantascientifica o una realtà che oggi difficilmente metabolizziamo ma è in nuce nel nostro cervello prima ancora che nel nostro cuore? Ai posteri, come sempre, la risposta più appropriata.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »