Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘bolletta energetica’

Italia: bolletta energetica più cara d’Europa

Posted by fidest press agency su sabato, 28 maggio 2016

energia bluSecondo i dati Eurostat resi noti oggi, l’Italia si situa tra i Paesi più cari dell’Ue per la bolletta energetica a carico delle famiglie. Il costo del gas in Italia è il quarto più alto nell’Ue in termini assoluti. Ben sopra la media Ue anche l’impatto fiscale sulle bollette: 39% la tassazione sui costi dell’elettricità in Italia contro il 31% Ue, il quarto onere più alto, 35% sul gas contro il 23% Ue, il quinto più alto. “Eurostat attesta che le accise e le imposte sull’energia in Italia sono esorbitanti e vanno abbassate, a cominciare dagli oneri di sistema, dove paghiamo gli incentivi per le fonti rinnovabili, per la messa in sicurezza del nucleare, per le imprese energivore e per le Ferrovie dello Stato” ha dichiarato Pieraldo Isolani, Responsabile settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori.” “A questa situazione va aggiunto che l’aumento dei prezzi dell’energia derivante dalla eliminazione del mercato tutelato a partire dal 1° gennaio 2018 contenuta nel ddl concorrenza, produrrà un ulteriore aggravio per le famiglie ed un regalo alle società energetiche” ha concluso Isolani.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Continua a salire la bolletta energetica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 marzo 2011

La bolletta elettrica aumenta del 3,9% e dalle dichiarazioni dell’AEEG, questa volta l’aumento non è dovuto all’aumento del barile ma al capitolo di spesa necessario a sostenere gli incentivi alle fonti rinnovabili, che incidono per il 3% dell’aumento previsto dal 1 aprile. ”Questo è solo l’inizio di ciò che i cittadini dovranno pagare se non si interviene su una rimodulazione degli incentivi” afferma Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum. Secondo Adiconsum infatti, è necessario modificare gli articoli 27 e 28 del DL, nei quali si prevede di gravare sulle tariffe del gas per incentivare l’efficienza energetica e le fonti rinnovabili termiche. Si abolisce così il meccanismo del 55%, che ha funzionato molto bene producendo importanti benefici per le famiglie (che risparmiano sulle bollette), per l’ambiente (quasi tutti interventi in ambito urbano), per le Imprese e per l’occupazione (sono migliaia le piccole imprese e gli artigiani coinvolti). “E’ quindi inaccettabile sostituire un meccanismo facile e che ha dimostrato di funzionare, grazie anche all’attività dell’ENEA – continua il Segretario Adiconsum – con un altro basato su contratti di diritto privato” Si vuole scaricare sulle bollette, uno dei pochi oneri rimasti nel bilancio dello Stato, a favore dell’efficienza energetica, e si rischia di distruggere uno dei pochi settori che produce davvero benefici risultati. Gli aumenti della nostra bolletta sono ulteriormente aggravati da un aumento del 2% anche della bolletta del GAS.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »