Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘bonifiche’

Caso Ilva e responsabilità del governo

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 ottobre 2017

ilva“Il vaso di Pandora si è aperto mostrando tutta la sua mostruosità fatta di 12 decreti salva Ilva e di un Commissariamento esule da ogni responsabilità penale amministrativa e giuridica che ha portato a svendere l’unica azienda a ciclo integrato italiana. Nel libro dei sogni di Renzi, Boschi, Calenda, Galletti, Bellanova la vendita dell’Ilva è un successo, ma la realtà è che lascia un peso enorme in termini di occupazione, bonifiche e rilancio aziendale. Quattromila esuberi, azzeramento delle attuali condizioni contrattuali e di inquadramento, è indubbiamente un ottimo affare per chi compra ma non per le famiglie, sempre più preoccupate per il loro futuro”. Lo dichiara la deputata di Forza Italia Vincenza Labriola, che aggiunge: “L’indotto – 7603 lavoratori e lavoratrici, dipendenti di circa 346 aziende che hanno traghettato la vendita dell’Ilva senza essere retribuite – è senza liquidità. Lo Stato ha più volte disatteso gli impegni assunti con l’indotto e con i lavoratori, pur annunciato nelle sedi ministeriali, ha disatteso le norme inserite nei vari decreti solo per tutelare gli acquirenti, ma non i lavoratori. L’indotto soffre da molto tempo problemi di liquidità e senza liquidità non si può investire né aiutare a trovare soluzioni per i futuri disoccupati. Da cittadina di Taranto ho vissuto sulla mia pelle, prima di diventare deputata, il ricatto occupazionale, condizione che rende invivibile e incerto il futuro. Il Governo si dimostra irresponsabile nei confronti dei cittadini che hanno e continueranno a pagare in termini di salute. Si apra un tavolo di confronto anche con l’indotto per cercare di riuscire a gestire la partita con serietà. La questione Ilva sta sfuggendo di mano ad un Governo irresponsabile e arrogante. Forza Italia, una volta al Governo, dovrà gestire una drammatica situazione, eredità lasciata dal Partito Democratico. Noi – conclude la deputata azzurra – sapremo già cosa fare avendo per cinque anni cercato di correggere gli errori di Matteo Renzi”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campi rom a Roma e bonifiche

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 agosto 2017

romRoma. “In seguito al sopralluogo della Commissione parlamentare di inchiesta sulle periferie nei campi di Centocelle, Torrespaccata, Via di Salone, La Barbuta e Tor Pagnotta è stata valutata la situazione dei campi rom a Roma. E’ chiaro che il governo può e deve fare di più per Roma. Il ministro Minniti deve sostenere la Capitale stanziando con urgenza dei fondi che aiutino l’amministrazione nell’opera di bonifica e risanamento dei campi per tutelare la salute dei cittadini e garantire la loro sicurezza. Nel campo nomadi di via di Salone, ad esempio, abbiamo trovato una situazione insostenibile poiché i rifiuti sono accumulati da anni e anni: segno dell’inadeguatezza delle precedenti amministrazioni che non hanno speso fondi sufficienti per monitorare e bonificare la zona. L’amministrazione M5S sta facendo un grande lavoro che porterà nel medio-lungo periodo al superamento dei campi rom ma per uscire dalla fase di emergenza attuale occorre un forte impegno a tutti i livelli istituzionali soprattutto da parte del governo. Per le bonifiche abbiamo speso solo dall’inizio di quest’anno quasi mezzo milione di euro ma è doveroso che si intervenga con un piano bonifiche straordinario che insieme al controllo della magistratura sul traffico criminale dei rifiuti risolva definitivamente la questione. Se il governo ha davvero a cuore le periferie deve utilizzare anche i soldi del grande fondo che Palazzo Chigi ha a disposizione per le bonifiche. Fino al 2032 il governo gestirà un ‘tesoretto’ di 45 miliardi di euro. Il Parlamento deve coscienziosamente prevedere che una parte di questi fondi sia destinata al risanamento delle periferie romane”.
Lo dichiarano in una nota stampa il Presidente della Commissione Ambiente, Daniele Diaco, e il vicepresidente della Commissione Lavori Pubblici, Fabio Tranchina.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornate della bonifica e dell’acqua

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 marzo 2012

Cividale del Friuli, Friuli-Venezia Giulia, Italy

Cividale del Friuli, Friuli-Venezia Giulia, Italy (Photo credit: Wikipedia)

“Se le sporadiche piogge dei giorni scorsi hanno leggermente ristorato le campagne dell’ Italia settentrionale, restano irrisolte le grandi incognite sulle disponibilità idriche per l’ormai prossimo avvio delle irrigazioni, anticipate anche dalle temperature superiori alle medie.” Lo conferma l’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.), segnalando che le situazioni più preoccupanti si registrano a Nordest dove, da settimane, le Unioni Regionali Bonifiche hanno lanciato preoccupate segnalazioni.
In Friuli Venezia Giulia, il fiume Tagliamento è sotto la media stagionale e non si segnalano riserve di neve sulle montagne; la falda si è notevolmente abbassata rispetto allo scorso anno: – 16 metri nella zona di Remanzacco e – 14 metri nel territorio di Cividale. Permanendo le attuali condizioni, sono state già preventivate riduzioni nel servizio irriguo con inevitabili ricadute sulle produzioni agricole.
Analoga la situazione nel Veneto, dove “mancano all’appello” oltre 140 millimetri di pioggia, cioè circa 140 litri d’acqua per metro quadrato. La falda nell’area centrale delle risorgive si abbassa di oltre un centimetro al giorno, vale a dire di circa mezzo metro al mese. Sulle Prealpi non c’è neve e in quota si registra un deficit del 67% nello spessore medio del manto nevoso, dato peggiore rispetto a quello di altri inverni con poca neve (1990, 2000, 2007). Le portate di tutti i principali corsi d’acqua della pianura veneta risultano nettamente inferiori ai valori medi mensili di lungo periodo. Le condizioni di magra più evidenti si osservano lungo i fiumi Brenta e Bacchiglione con una riduzione dei deflussi di oltre il 60%.
Giunta Regionale ed Autorità di Bacino Alto Adriatico hanno già attivato una struttura tecnica per individuare le linee guida atte a contemperare i molti interessi gravitanti sulla risorsa acqua.
“Ma va ricordato – precisa Massimo Gargano, Presidente A.N.B.I.– che la legge stabilisce che, dopo l’uso umano, la priorità compete all’uso agricolo. Oggi è la festa di San Benedetto, patrono dei bonificatori: se, come tradizione, arriveranno le rondini è anche perché i consorzi di bonifica contribuiscono all’equilibrio ambientale del territorio.” Preoccupante è pure la situazione del fiume Adige, la cui portata si è dimostrata insufficiente ad impedire la risalita del cuneo salino, la cui azione mina la fertilità dei terreni; in ansia sono anche i risicoltori veronesi, giunti ormai alla vigilia dell’indispensabile pratica agronomica della sommersione dei campi.
Preoccupazione si registra anche in Piemonte e in Lombardia, soprattutto nelle zone vocate a riso e bisognose di grandi quantità d’acqua: il lago Maggiore, il cui livello è risalito di una ventina di centimetri a seguito di piogge, rimane infatti 60 centimetri sotto la media stagionale; ciò significa una carenza di 120 milioni di metri cubi d’acqua, cioè un terzo della capacità d’invaso. Tutti i grandi laghi del Nord Italia, pur in leggera ripresa, restano abbondantemente sotto le medie stagionali: lago di Garda: -30 centimetri; lago di Como: – 15 centimetri; lago d’Iseo: -30 centimetri. Meno allarmante, allo stato attuale, è la condizione del fiume Po, le cui portate, ancorchè fluttuanti, stanno godendo dello scioglimento delle “nevi basse”; il loro effetto, non essendo copiose quest’anno le riserve nivose montane, si esaurirà però nell’arco di un paio di mesi e poi ci si dovrà affidare solo a “Giove Pluvio”.
Situazione a rischio anche in Emilia Romagna dove, nell’area centrale, la falda ipodermica è scesa a tre metri dal piano campagna; la situazione idrica complessiva è inferiore alle medie stagionali.
Seppur in maniera non omogenea, ma le riserve idriche preoccupano anche in Toscana: le situazioni più gravi si registrano nelle zone centro meridionali dove, ad esempio, l’invaso del Bilancino, nell’area di Firenze, è ai minimi storici.
La situazione, invece, migliora man mano che si scende verso Sud per la presenza di invasi, che registrano un crescente accumulo idrico.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Territori e cittadini

Posted by fidest press agency su martedì, 24 gennaio 2012

“Consorzi di bonifica ed Amministrazioni Comunali devono stringere ovunque Patti per il Territorio, finalizzati ai migliorare lo scambio di informazioni e l’efficienza operativa nell’interesse dei cittadini.”
Lo afferma Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni, presente a Mogliano Veneto, nel trevigiano, per la firma del Protocollo d’Intesa fra A.N.C.I. (Associazione Nazionale Comuni Italiani) Veneto ed Unione Veneta Bonifiche. “Si tratta di dare sistematicità alle centinaia di accordi, che già esistono localmente; lo evidenzieremo anche in occasione della presentazione del nuovo Piano Nazionale per la Mitigazione del Rischio Idrogeologico, prevista a Roma il prossimo 15 febbraio. D’altronde, la sicurezza del territorio è elemento cardine per lo sviluppo ed oggi è minata non solo dagli evidenti cambiamenti climatici, ma anche da una spesso dissennata programmazione urbanistica. Basti pensare che, in anni recenti, nel nostro Paese è stata cementificata una superficie pari all’intera Italia Settentrionale; assumerne consapevolezza per evitare il ripetersi degli errori è quanto chiedono i consorzi di bonifica ai Comuni.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anbi: sviluppo del territorio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 settembre 2011

<Oggi più che mai occorre favorire la “prevenzione civile” e tenere, nella giusta considerazione, i pareri, le proposte ed i progetti dei consorzi di bonifica.> Con queste parole, il Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.), Massimo Gargano,intervenuto ad un convegno a Mirano, in provincia di Venezia, rimarca, con forza, l’importanza del quotidiano lavoro svolto dagli enti di bonifica a salvaguardia di cittadini ed imprese. <Il Veneto sta dimostrando di essere un vero e proprio laboratorio per la Bonifica – continua Gargano – Il vero interrogativo non è relativo ai consorzi ed alla loro utilità, ma riguarda le Istituzioni: sono esse in grado di varare e adottare quei provvedimenti, che servirebbero a dotare l’Italia degli strumenti necessari per non svegliarsi ogni mattina con l’incubo di finire sott’acqua? Il mondo della Bonifica sa benissimo quanto la sicurezza idraulica sia fondamentale per un Paese, che intenda davvero crescere e svilupparsi, investendo e creando occupazione. In Lombardia – conclude Gargano – vengono cementificati, ogni giorno, tredici ettari di terreno; in Emilia Romagna, undici: non è così che si privilegia la “prevenzione civile”. Al mondo della Bonifica non manca certo una consapevole concretezza: nel febbraio scorso, l’ANBI ha infatti presentato progetti immediatamente cantierabili per un investimento di oltre 4 miliardi di euro, ma le risposte dei soggetti decisori non sono state finora adeguate. Inoltre non bisogna dimenticare che il “Made in Italy” agroalimentare ha crescente bisogno di acqua di qualità, come quella che i consorzi di bonifica garantiscono quotidianamente.> coldiretti)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Anbi: Gargano a Palermo

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 aprile 2011

<Risolvere la vicenda dei consorzi di bonifica siciliani, commissariati 20 anni fa dalla Regione ed oggi bisognosi di una radicale ristrutturazione prima di tornare all’ordinario regime democratico, significa contribuire a ridurre le distanze fra Nord e Sud del Paese.> Lo afferma Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.), intervenendo al convegno “Consorzi di Bonifica, partecipazione, gestione dell’acqua e del suolo. Una risorsa per le imprese agricole e per tutti i cittadini”, organizzato a Palermo da Coldiretti Sicilia.  <Nell’Isola – prosegue Gargano – si irrigano80.000 ettarima, attraverso un’oculata ristrutturazione del sistema, tale superficie potrebbe essere quintuplicata, migliorando la competitività dell’agricoltura siciliana; basti pensare che ben l’84% del “made in Italy” agroalimentare dipende dalla disponibilità idrica. Non solo: nella moderna Bonifica, i consorzi sono oggi  una delle principali aziende italiane nella produzione idroelettrica e stanno dando un significativo contributo alla produzione di energia rinnovabile anche attraverso l’attivazione di sistemi fotovoltaici sui propri impianti, senza consumare suolo e della cui materia prima, il sole,la Siciliaè certo ricca. Bisogna, però, chela Regione Siciliadia concreta attuazione a principi condivisi, perché l’agricoltura ha bisogno di consorzi di bonifica, che non siano strumenti di welfare assistenziale, ma efficienti mezzi per valorizzare quella eccellenza, chiamata territorio e di cuila Siciliaè straordinariamente ricca.  Rinunciare alla riforma significherebbe rinunciare ad uno strumento per un futuro di qualità e ad un sistema di valori territoriali che, se continuassero ad essere mortificati, costituirebbero la testimonianza più vera della rinuncia a vivere, operare, amministrare, guardando al domani.>

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Rischio idrogeologico

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 febbraio 2011

Roma 15 febbraio p.v. con inizio alle ore 10.30,  nella Sala delle Conferenze di piazza Monte Citorio 123/a, l’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni illustrerà, nel corso di una conferenza stampa, il Report 2011 “Ad un anno dalla presentazione del Piano per la Mitigazione del Rischio Idrogeologico in Italia. La fotografia di un territorio in crescente pericolo.” Nel corso dell’incontro non solo saranno illustrati i dati aggiornati, forniti dalla quotidiana esperienza dei Consorzi di bonifica, sugli interventi necessari per la riduzione del rischio idrogeologico, ma saranno presentati reportage video su aree colpite, nei mesi scorsi, da calamità naturali: qual è oggi la situazione? Saranno inoltre fornite due particolari chiavi di lettura del fenomeno alluvionale, partendo da quanto accaduto nel Veneto, lo scorso novembre: oltre ai danni materiali, quanto ha inciso un simile evento in termini produttivi ed occupazionali, nonché quanto condiziona la serenità psicologica di una comunità? Al proposito sarà anche presentata una nuova e specifica indagine demoscopica sulla percezione del rischio idrogeologico e sul ruolo svolto dai Consorzi di bonifica per la difesa idraulica. A partire da questi dati è previsto un confronto a più voci: Governo, Regioni, Enti Locali, associazioni ambientaliste. Contiamo possa essere un ulteriore tassello nella costruzione di nuove sensibilità verso i temi della sicurezza territoriale, condizione indispensabile a qualsiasi modello di sviluppo ed ancor più ad un Paese come l’Italia, che fa, del proprio territorio, elemento di promozione nel mondo.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza stampa Bonifiche Puglia

Posted by fidest press agency su martedì, 11 gennaio 2011

Bari 11 gennaio 2011 alle ore 12.00 in lungomare Nazario Sauro, 29 conferenza stampa dell’Unione Regionale Bonifiche Puglia organizzato nella Sala Consiliare della Sede dell’amministrazione provinciale di Bari Nell’occasione sarà presentato anche un programma di progetti approntati dai consorzi di bonifica per la salvaguardia idrogeologica del territorio pugliese. Considerando l’importanza, che il tema riveste per lo sviluppo economico della regione, restiamo a disposizione per ogni esigenza professionale.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Battesimo operativo di Irriframe

Posted by fidest press agency su martedì, 21 dicembre 2010

“In agricoltura trova pieno rispetto la Direttiva Europea sulle Acque, che parla di contribuire al costo di gestione del servizio, non certo di stabilire un prezzo per la risorsa idrica; gli imprenditori rurali al costo di gestione del servizio irriguo assommano, infatti, l’investimento per la rete idrica aziendale. Per l’irrigazione, inoltre, non si può certo parlare di costo, bensì di beneficio ambientale, perché contribuisce a rimpinguare le falde, contrastandone la salinizzazione.” Lo afferma Anna Maria Martuccelli, Direttore Generale dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni, relatrice al convegno “Water is life – Quale futuro per l’Umanità”, svoltosi a Città del Vaticano per iniziativa della Pontificia Academia Scientiarum, che è riuscita a riunire (presenti il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Giancarlo Galan ed il Presidente di Confagricoltura, Federico Vecchioni) un parterre di esperti secondo un approccio multidisciplinare.
“L’apporto idrico – prosegue Martuccelli – è indispensabile per l’agricoltura italiana, fortemente condizionata dall’andamento climatico: l’87%  della produzione ed i 2/3 dell’export del settore derivano da coltivazioni irrigue; l’irrigazione è gestita dai consorzi di bonifica, espressione di sussidiarietà perché enti pubblici autogovernati dagli utenti, il cui coinvolgimento garantisce gestione efficiente e razionale uso dell’acqua. Ne è testimonianza il progetto nazionale IRRIFRAME, voluto dall’ANBI come evoluzione del sistema IRRINET e che dovrebbe vedere la realizzazione applicativa nel 2011; garantirà agli agricoltori, via sms o internet, indicazioni indispensabili all’irrigazione sulla base delle coltivazioni, delle disponibilità idriche, dell’umidità del terreno e dell’andamento meteorologico.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mappa delle criticità idrauliche

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 dicembre 2010

“Abbiamo 112 milioni di motivi in più per chiedere concretezza alle Istituzioni”: lo afferma Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni, in relazione all’importo necessario (112 milioni di euro) per ridurre il rischio idrogeologico in Toscana, così come illustrato nella Mappa delle criticità idrauliche, presentata a Firenze dalla locale Unione Regionale Bonifiche. “In Toscana- continua Gargano – il 97,6% del territorio è ad alto rischio idrogeologico eppure qui, come nel resto d’Italia, si continua ad investire molto più per riparare i danni di quanto sarebbe necessario per prevenirli. In questo quadro, i consorzi di bonifica si assumono la responsabilità dell’agire, verso cui è grave l’atteggiamento di chi rallenta decisioni e finanziamenti per opere fondamentali allo sviluppo del territorio. C’è necessità di un cambio di marcia: l’Intesta Stato-Regioni del 2008 ha riconosciuto il ruolo dei consorzi di bonifica, la cui opera è indispensabile ad un modello di sviluppo, che punti alla valorizzazione del made in Italy agroalimentare; qualsiasi ulteriore polemica è corporativa e condominiale.” “L’attualità dei consorzi di bonifica, realtà di autogoverno del territorio che assomma competenze nella difesa del suolo e nella gestione delle acque – aggiunge Anna Maria Martuccelli, Direttore Generale A.N.B.I. – è sancita da normative italiane ed europee, che fanno della sussidiarietà un proprio principio.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per un territorio idrogeologicamente più sicuro

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 dicembre 2010

“Oggi abbiamo 112 milioni di motivi in più per chiedere concretezza alle Istituzioni”: lo afferma Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni, in relazione all’importo necessario (112 milioni di euro) per ridurre il rischio idrogeologico in Toscana, così come illustrato nella Mappa delle criticità idrauliche, presentata a Firenze dalla locale Unione Regionale Bonifiche.  “In Toscana- continua Gargano – il 97,6% del territorio è ad alto rischio idrogeologico eppure qui, come nel resto d’Italia, si continua ad investire molto più per riparare i danni di quanto sarebbe necessario per prevenirli. In questo quadro, i consorzi di bonifica si assumono la responsabilità dell’agire, verso cui è grave l’atteggiamento di chi rallenta decisioni e finanziamenti per opere fondamentali allo sviluppo del territorio. C’è necessità di un cambio di marcia: l’Intesta Stato-Regioni del 2008 ha riconosciuto il ruolo dei consorzi di bonifica, la cui opera è indispensabile ad un modello di sviluppo, che punti alla valorizzazione del made in Italy agroalimentare; qualsiasi ulteriore polemica è corporativa e condominiale.”“L’attualità dei consorzi di bonifica, realtà di autogoverno del territorio che assommano competenze nella difesa del suolo e nella gestione delle acque – aggiunge Anna Maria Martuccelli, Direttore Generale A.N.B.I. – è sancita da normative italiane ed europee, che fanno della sussidiarietà un proprio principio.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Vertici Anbi nel vicentino

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

“In sintonia con la cultura di questo territorio di cui sono espressione, i consorzi di bonifica veneti stanno dando, dal momento dell’emergenza ad oggi, esempio di concretezza, dimostrando una grande capacità progettuale, frutto della costante azione di presidio idrogeologico.”
E’ quanto afferma, a Vicenza, Massimo Gargano, presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni, a margine della Conferenza Organizzativa dei consorzi di bonifica del Nordest.  “Quanto accaduto nel Veneto – prosegue Gargano – aldilà dei caratteri di eccezionalità meteorologica, è semplice da spiegare: la crescente urbanizzazione avrebbe necessitato di un correlato adeguamento della rete idraulica; ciò non è avvenuto e le conseguenze, accentuate dalle mutate condizioni climatiche, sono sotto gli occhi di tutti. Il piano di interventi, proposto dall’Unione Veneta Bonifiche, sulla rete idraulica minore è una risposta vera al crescente rischio idrogeologico; va, però, affiancato da analoghi interventi sulle grandi aste fluviali di competenza di altri enti pubblici.” “Credo – aggiunge Anna Maria Martuccelli, Direttore Generale A.N.B.I. – che il patrimonio progettuale dei consorzi di bonifica del Veneto, maturato in anni di lavoro, sia un concreto esempio di quel principio di sussidiarietà, che vede nei consorzi di bonifica i migliori interpreti delle esigenze del territorio, su cui operano. D’altronde, i cambiamenti climatici obbligano a rivedere convinzioni consolidate: i tempi di ritorno delle alluvioni sono ormai sfalsati ed aumenta la probabilità di eventi calamitosi in  tempi ristretti. Per questo, urge quanto mai la necessità di adeguare il territorio. Le opere finanziate in questi giorni dalla Regione Veneto sono un segnale positivo, ma deve essere solo l’inizio di un programma pluriennale di interventi di manutenzione idraulica.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Acqua per l’irrigazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 novembre 2010

“La disponibilità di acqua per l’irrigazione condiziona la competitività territoriale tanto da rappresentare una precondizione necessaria per un’agricoltura di qualità. Del resto, l’agricoltura non consuma l’acqua ma utilizza la stessa per poi restituirla al terreno. Per tali motivi, occorre proseguire con il piano irriguo nazionale, dotandolo delle necessarie risorse finanziarie da destinare all’implementazione di progetti che privilegiano la massima funzionalità tecnologica unitamente al massimo risparmio possibile della risorsa, ed al miglioramento dell’efficienza del sistema irriguo attraverso interventi di manutenzione straordinaria di tutte quelle opere, impianti e reti che soffrono di obsolescenza.” Questa, in sintesi, la proposta principale contenuta nel documento che l’UNCI-Coldiretti ha presentato ieri, nel corso dell’Audizione presso la Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, relativa all’Indagine conoscitiva sulle opere irrigue, alla quale hanno preso parte Fabio Paduano, Coordinatore dell’Associazione e Massimiliano Pedersoli, esperto del settore irrigazione e bonifiche.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Emergenza maltempo in Calabria

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 ottobre 2010

“Secondo alcune fonti, la Regione Calabria starebbe valutando l’opportunità di richiamare immediatamente in servizio gli operai forestali attualmente in cassa integrazione. E’ comunque la testimonianza della grande apprensione, con cui si sta vivendo l’emergenza maltempo in atto e di cui è annunciato il protrarsi per altri due giorni.” E’ questo il commento di Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni, alle preoccupanti notizie, che giungono dalle zone meridionali del Paese (anche in Sicilia è allarme maltempo soprattutto nel messinese, dove ormai si rischia la tragedia ad ogni violento fenomeno atmosferico).   Le situazioni più gravi e che vedono impegnati i Consorzi di bonifica, assieme agli altri soggetti preposti, si stanno registrando nei comprensori calabresi “Bacini Meridionali del Cosentino” e “Tirreno Catanzarese” dove, in località Gizzeria, si è dovuto già procedere all’evacuazione di aziende agricole. L’ANBI ricorda che il 100% dei comuni calabresi ricade in aree classificate ad alto rischio idrogeologico, vale a dire kmq. 1166,9 pari al 7,7% del territorio regionale. Ancora nel 2003, il Ministero dell’Ambiente aveva stimato un fabbisogno complessivo per la difesa del suolo in Calabria, pari a 1600 milioni di euro. La proposta A.N.B.I., presentata nello scorso gennaio, per un piano pluriennale di riduzione del rischio idrogeologico prevede altresì un programma di 178 cantieri, perlopiù immediatamente cantierabili, per un investimento complessivo di circa 126 milioni di euro.
“Stiamo, però, ancora attendendo un qualsiasi segnale dal Governo, mentre i fenomeni atmosferici stanno dimostrando la crescente fragilità del territorio italiano. Se prevenire è meglio che curare, ciò è ancor più vero in tempi di ristrettezze economiche; eppure, in Italia, continuiamo a stanziare molto più per riparare i danni da eventi naturali piuttosto che per contenerli” conclude Gargano che, venerdì prossimo, sarà proprio in Calabria per il 1° Forum Coldiretti delle Bonifiche e Irrigazione.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’acqua c’è ma fatene un buon uso

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 maggio 2010

E’ innovativa l’immagine della nuova campagna di “prevenzione mediatica” lanciata dall’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.), incentrata sulla tutela e gestione della risorsa idrica: Senz’acqua l’Italia non dà frutti è l’headline immediatamente comunicativa, accompagnata all’immagine di una foglia, da cui cade una goccia, il cui valore è esaltato dal termine riserva.  “Quando abbiamo pensato ad una campagna di comunicazione sul bene acqua soprattutto ad uso irriguo – aggiunge Massimo Gargano, Presidente A.N.B.I. – temevamo, per questo periodo, il rischio siccità. Invece, quest’anno, i bacini contengono mediamente notevoli quantità di risorsa idrica e ciò rafforza il significato della nostra iniziativa, mirata a sensibilizzare sulla necessità di una nuova cultura dell’acqua, soprattutto ora che non siamo in emergenza. I problemi strutturali, concausa dei deficit idrici registrati negli scorsi anni, non sono infatti stati risolti ed il rischio, quindi, permane: il Piano Nazionale degli Invasi (bacini medio-piccoli collinari e di pianura capaci di trattenere le acque meteoriche per utilizzarle nei momenti di necessità), indicato dall’ANBI, ha finora raccolto soprattutto condivisioni di principio. Se è vero che il nostro futuro sarà quello che sapremo costruirci, è necessaria una maggiore consapevolezza collettiva sui valori del bene acqua; i consorzi di bonifica e di irrigazione se ne fanno interpreti, forti di un impegno all’ottimizzazione d’uso della risorsa idrica, che ha portato le utilizzazioni irrigue sotto la soglia del 50% del fabbisogno nazionale ed in favore di un settore dell’eccellenza made in Italy, quello agroalimentare, dove l’84% della produzione dipende dalla disponibilità idrica.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bonifiche in Campania

Posted by fidest press agency su sabato, 24 ottobre 2009

“Dopo aver presentato un’interrogazione alla Presidenza del Consiglio dei ministri e al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare sullo stato delle bonifiche nella regione Campania, accogliamo con favore l’inchiesta che cercherà di fare luce proprio sull’attività di aziende ed enti interessati alle bonifiche campane” lo dichiara l’on Americo Porfidia che aggiunge “ L’inchiesta avviata dalla procura della Repubblica di Napoli sottolinea l’importanza della tematica che avevamo centrato nell’interrogazione e ci aspettiamo che sia fatta presto luce sull’intera vicenda. I reati ipotizzati per le persone indagate dalla procura sono di abuso di ufficio, falso, truffa ai danni dello Stato e corruzione, ma il reato più crudele – sottolinea il deputato campano – è l’aver mancato di rispetto all’ambiente della Campania e a quei cittadini ancora costretti a vivere a ridosso di siti altamente inquinati a rischio della propria salute. Lo ribadiamo con decisione, l’attività di bonifica è fondamentale sia per ridare dignità all’intero territorio campano, da troppi anni oggetto di offese ambientali indicibili, sia come fase propedeutica per riavviare in maniera corretta il ciclo di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Mi auguro – conclude l’on. Porfidia – che l’inchiesta in corso faccia chiarezza, ma soprattutto che l’opera di bonifica dei siti inquinati venga realmente ed efficacemente realizzata”

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bonifica siringhe

Posted by fidest press agency su martedì, 8 settembre 2009

Roma – I volontari di “Dico no alla droga, Dico si alla vita” hanno bonificato parte della pineta delle Acque Rosse e di via delle Isole di Capo Verde ad Ostia Lido rimuovendo almeno un centinaio di siringhe. L’utile azione di pulizia è stata accompagnata dalla prevenzione con la distribuzione dell’opuscolo “La verità sulle droghe”. Distribuito in migliaia di copie proprio sul litorale romano, l’opuscolo riporta informazioni concrete sugli effetti deleteri delle droghe sul corpo, la mente e la persona. L’esperienza e l’efficacia dell’opuscolo hanno stimolato e reso possibile la realizzazione di un documentario dallo stesso titolo, dove ex-tossicodipendenti riportano la loro testimonianza di come sono caduti nel “girone infernale” della droga e di come ne sono usciti. Prodotti dalla Fondazione per un Mondo Libero della Droga, l’opuscolo e il documentario stanno venendo ampiamente diffusi dai volontari di “Dico no alla droga”, che da oltre un ventennio si ispirano per le loro iniziative di prevenzione alla frase del filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazione che rappresentano, in ogni caso, l’unica ragione per vivere”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La legge 183 sulla difesa del suolo

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 maggio 2009

Roma martedi’ 19 maggio p.v. alle ore 11.30 nella sala medici della sede A.N.B.I. A  (in via S. Teresa 23, adiacente all’omonima chiesa in corso Italia) l’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni organizza una Conferenza stampa Nel corso dell’incontro saranno illustrati i problemi che oggi si pongono rispetto all’auspicato traguardo di una ripresa di attenzione al settore, anche alla luce dei recenti orientamenti europei, saranno forniti dati sulla situazione attuale, segnalazioni di nuove emergenze, indicazioni di intervento inerenti un territorio morfologicamente fragile come quello italiano.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La gestione delle acque al centro del G8

Posted by fidest press agency su sabato, 18 aprile 2009

“Può sembrare banale, ma non era scontato che la gestione delle risorse idriche fosse uno dei temi al centro del G8 agricolo, che l’Italia ospita da domani a Cison di Valmarino; dopo anni di oblio, le politiche agricole sono finalmente tornate al centro del confronto internazionale e la disponibilità d’acqua è fondamentale per qualsiasi progetto, mirato a rispondere alle crescenti esigenze alimentari del Pianeta.> Ad affermarlo, alla vigilia del vertice trevigiano, è Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.), che ricorda anche altri temi legati alla risorsa acqua.  <Una questione da porre sul tappeto è l’ottimizzazione d’uso della risorsa idrica, i cui limiti sono oggi noti; è una responsabilità anche etica, che spetta prioritariamente ai Paesi, come l’Italia, ricchi d’acqua. Il mondo agricolo italiano, ormai da anni, sta adottando tecniche a basso consumo idrico, utilizzando oggi meno del 50% del fabbisogno del Paese. In questo, i Consorzi di bonifica e di irrigazione svolgono un ruolo fondamentale, al quale ulteriore slancio deve arrivare dal Piano Irriguo Nazionale, che va rilanciato ed ampliato; a ciò va affiancato un Piano Nazionale degli Invasi, che abbini funzioni ambientali, di prevenzione idrogeologica e di riserva idrica. Una seconda, importante questione è legata alla gestione della risorsa idrica per la quale solo l’autogoverno garantito dai Consorzi di bonifica e di irrigazione assicura all’agricoltura una gestione economica ed efficiente. Per l’agricoltura italiana la qualità è indissolubilmente legata alla disponibilità d’acqua: ben l’84% del “made in Italy” agroalimentare è derivato da colture irrigue.  I Consorzi di bonifica -conclude Gargano – guardano con grande attenzione all’incontro di Cison di Valmarino, prologo del G8, previsto a luglio in Sardegna; per questo, auguriamo buon lavoro al Ministro Zaia, cui rendiamo merito di aver individuato l’acqua, come un elemento centrale di politica agricola sul quale, auspichiamo, alle parole di principio seguano fatti concreti anche in campo nazionale.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »