Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Posts Tagged ‘bonus’

Bonus Carta del docente 2022/23

Posted by fidest press agency su domenica, 2 ottobre 2022

Con il buono, del valore di 500€, sarà possibile acquistare prodotti venduti e spediti da Amazon nelle categorie Libri, eBook, E-Reader Kindle, tablet Fire e una selezione di prodotti informatici. Ogni anno il rientro a scuola porta con sé nuove sfide. Per gli studenti che iniziano o tornano a misurarsi con le proprie capacità e pronti ad accrescere il proprio sapere e per gli insegnanti, che invece devono mantenersi sempre al passo con i tempi e preparati a far fronte alle istanze in continua evoluzione delle giovani generazioni. Ed è proprio rinnovando l’adesione all’iniziativa Bonus Carta del docente promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che Amazon.it, con un’ampia offerta di prodotti in diverse categorie, supporta attivamente questo processo di aggiornamento costante dei docenti di tutta Italia.Per poter usufruire della Carta – il cui valore è di 500€ – l’insegnante deve dotarsi dell’identità digitale SPID e autenticarsi sul sito cartadeldocente.istruzione.it a partire dal 27 settembre 2022.Nel corso della passata edizione (2021/2022) gli acquisti degli insegnanti su Amazon.it si sono concentrati su dispositivi high-tech che rendono più smart, dinamica e immediata l’esperienza didattica, come laptop, notebook e tablet dei migliori brand.La portabilità è al centro, per garantire sempre una gestione fluida dell’insegnamento, come nel caso della Tavoletta Grafica con Penna Wacom One di Wacom che, grazie ai display interattivi e alle tavolette con penna, permette di trasferire visivamente i concetti e di accedere ad un’esperienza didattica collaborativa e creativa. Ma la tecnologia non è stata l’unica protagonista degli acquisti dello scorso anno, anche diversi libri hanno catalizzato l’interesse dei docenti, ne sono esempio titoli di narrativa come Fabbricante di lacrime di Erin Doom e La Canzone di Achille di Madeline Miller. Per l’insegnamento, specialmente quello della musica, tra i bestseller si trovano Suoni e Silenzi: Il solfeggio più facile del mondo! o Le quattro stagioni: Musica a scuola per tutto l’anno di Libero Iannuzzi.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bonus 200 euro: Negato a 200mila precari della scuola

Posted by fidest press agency su domenica, 31 luglio 2022

Tra gli “affari correnti” del Governo Draghi vi sarebbe anche una norma per allargare l’accesso al bonus 200 euro, introdotto per combattere l’inflazione, il caro prezzi ed energia. Attualmente la quota una tantum viene assegnata a chi percepisce un reddito annuo fino a 35mila euro ed in particolare riguarda pensionati, lavoratori dipendenti e autonomi, co.co.co., lavoratori domestici e stagionali, disoccupati e beneficiari del Reddito di Cittadinanza: in tutto si tratterebbe di oltre 30 milioni di persone, per un esborso pubblico di oltre 6 miliardi di euro. L’idea del governo è quella di inserire anche tutte le altre categorie che erano rimaste ufficialmente fuori dal primo bonus. Tra queste, vi sono circa 200mila precari della scuola, quasi la metà dei quali docenti di sostegno, che hanno terminato la supplenza lo scorso 30 giugno e che figurano tra i più bisognosi poiché licenziati ormai da un mese e senza stipendio almeno per tutto il prossimo indicando”. “Nei giorni scorsi – prosegue Pacifico – abbiamo inviato, tramite l’associazione promotrice dell’Ente di Patronato ENCAL – CISAL, un Interpello al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per avere chiarimenti in ordine alla corretta interpretazione delle disposizioni di cui agli artt. 31 e 32 del DL n° 50 del 17 maggio scorso, specificatamente per capire quali sono le modalità e tempistiche di erogazione del beneficio dell’indennità una tantum da assegnare al personale scolastico con scadenza contratto al 30 giugno scorso. A questo punto – conclude il sindacalista autonomo – è necessario che nel decreto Aiuti bis venga riconosciuto l’assegno da 200 euro a tutti i supplenti al 30 giugno”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I 35 “bonus” da richiedere nel 2022

Posted by fidest press agency su domenica, 31 luglio 2022

La Direzione generale del patronato Enasc-Unsic (600 sedi in Italia e 16 all’estero), con Valentina Del Prete e Walter Recinella, ha individuato i “bonus” in essere per il 2022. Sono trentacinque e l’ultimo, in ordine di tempo, è quello per attenuare i costi per lo psicologo, per il cui inoltro della richiesta c’è tempo fino al 24 ottobre 2022 (ma bisogna avere Isee inferiore a 15mila euro per avere 600 euro). Ecco nel dettaglio tutti i bonus: BONUS AFFITTO GIOVANI – Per giovani tra 20 e 31 anni (da compiere) che vanno a vivere da soli, con un appartamento (o parte di esso) in affitto come abitazione principale, diversa da quella dei genitori. L’agevolazione è del 20% delle spese annue sostenute, fino a 2.000 euro. Oltre all’età, bisogna avere requisiti economici. BONUS ANIMALI DOMESTICI – Agevolazione del 19% per le cure mediche. Il limite massimo è di 550 euro, ma esiste una franchigia di 129,11 euro. Il credito si può usare in diminuzione delle tasse da pagare. BONUS ASCENSORI – Detrazione del 75% sulle spese per la rimozione delle barriere architettoniche nelle case tramite ascensori o montacarichi o per lo smaltimento di impianti già esistenti. Il credito può essere utilizzato in 5 quote, in diminuzione delle tasse. BONUS ASSUNZIONI GIOVANI – Fino al 30 giugno 2022, era l’incentivo per i datori di lavoro che hanno assunto giovani fino a 36 anni, con durata di 3 anni per contratto a tempo indeterminato con lavoratori under 36. BONUS AUTO – Ecoincentivi all’acquisto di auto elettriche o ibride, rottamando un’auto più inquinante. Fino a 5.000 euro per auto elettriche con emissioni tra 0-20g/Km (3.000 per l’acquisto + 2.000 per eventuale rottamazione); fino a 4.000 euro per l’acquisto di auto ibride plug-in, nella categoria 61-135 g/Km di CO2 (2.000 all’acquisto + 2.000 con rottamazione). BONUS BANCOMAT – Agevolazione per professionisti e commercianti, fino a 480 euro. Credito d’imposta per l’acquisto, l’affitto e l’uso del Pos. Andava richiesto entro il 30 giugno 2022. BONUS BENZINA – Riduzione delle accise sui carburanti, pari a 25 centesimi al litro (più 5 centesimi di Iva) e introduzione di buoni carburante fino a 200 euro esentasse (voucher che le aziende possono distribuire ai dipendenti che si spostano per lavoro). BONUS CALDAIA – Detrazione per la sostituzione di un impianto per il riscaldamento della casa. Agevolazioni: 110% se si sostituisce la caldaia in contemporanea con un intervento trainante di ristrutturazione; 65% cambiando l’impianto con uno di classe A o a maggiore efficienza; 50% per una caldaia di classe A, senza valvole. BONUS CONDIZIONATORI – Per chi acquista (o sostituisce) un condizionatore nuovo a pompa di calore, ottenendo un efficientamento energetico in casa: detrazione del 50% o del 65% sulla spesa. Il credito è utilizzabile in diminuzione delle tasse da pagare. In alternativa è possibile fruire dello sconto in fattura. BONUS CULTURA – 500 euro per studenti di 18 anni (nati nel 2003) tramite registrazione sulla piattaforma 18App, per chi possiede i requisiti previsti. È nominativo, si può usare nei negozi aderenti e su Amazon. BONUS DOCENTI – Da settembre 2022, bonus di 500 euro nella carta del docente per acquistare libri, riviste, corsi, biglietti per teatri e cinema, musei, eventi culturali, ecc. BONUS DONNE DISOCCUPATE – Sgravio contributivo fino a 6.000 euro per datori di lavoro che assumono lavoratrici senza occupazione da almeno 12 mesi. La durata del beneficio varia da 12 (per contratti a tempo determinato) a 18 mesi (per indeterminati). BONUS 200 EURO – Una tantum introdotto con il decreto Aiuti 2022, per contrastare il caro vita. Spetta a pensionati e lavoratori dipendenti e autonomi. Previsto il bonus colf e badanti, anche per i disoccupati percettori di reddito di cittadinanza. Ne hanno diritto se con reddito inferiore a 35.000 euro nel 2021. L’aiuto a luglio 2022 in busta paga per i dipendenti privati (da scaricare il modulo di autodichiarazione). Per i dipendenti pubblici e i pensionati non serve l’autocertificazione. BONUS ELETTRODOMESTICI – Per l’acquisto di frigoriferi, congelatori, forni e altro, per arredare casa oggetto di ristrutturazione. Agevolazione del 50% fino a 10.000 euro. BONUS FACCIATE – Per le riqualificazioni delle case. La legge di Bilancio 2022 ha rinnovato l’incentivo, ma con percentuale inferiore: ora è al 60% delle spese per i lavori (era al 90% nel 2021). BONUS FIGLI E FAMIGLIA – Le famiglie con figli fino ai 21 anni possono richiedere all’Inps l’assegno unico. L’importo dipende dall’Isee familiare: 175 euro mensili a figlio per Isee fino a 15.000 euro; da 175 a 51 euro per Isee da 15.001 a 40.000 euro; 50 euro mensili, oltre i 40.000 euro. Maggiorazioni in base al numero di figli e alla condizione lavorativa dei genitori. BONUS IDRICO – Fino a 1.000 euro per la ristrutturazione di bagni, in particolare per la sostituzione di sanitari e rubinetti, a patto che comporti la riduzione del flusso di acqua utilizzata. Domanda, nel 2022, sulla piattaforma Sogei. BONUS INFISSI – Detrazione fiscale del 50%, fino a massimo 60.000 euro. L’agevolazione può essere usata in diminuzione delle tasse da pagare o tramite sconto in fattura da parte dell’impresa che svolge l’intervento. BONUS INTERNET – Voucher per la digitalizzazione rivolto a imprese e partite Iva. Fino a 2.500 euro per chi sottoscrive abbonamenti ad internet veloce. Si può richiedere fino al 15 dicembre 2022 agli operatori accreditati. BONUS MATRIMONIO – Per le imprese che organizzano matrimoni e hanno registrato perdite. BONUS MOBILI – Detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili destinati ad abitazioni oggetto di ristrutturazione. Tetto massimo della spesa sceso da 16.000 a 10.000 euro. BONUS NIDO – Permette alle famiglie con redditi bassi di coprire parte del pagamento della retta. L’incentivo non rientra nel nuovo assegno unico per i figli. BONUS PATENTE – Contributo del 50% (fino a 1.000 euro) sulle spese per prendere la patente. Per giovani fino a 35 anni; percettori del reddito di cittadinanza o di disoccupazione. Riconosciuto fino al 30 giugno 2022. BONUS PRIMA CASA UNDER 36 – Per giovani che hanno acquistato una “prima casa” entro il 30 giugno 2022: esenzione dell’imposta di registro catastale; riconoscimento di un credito d’imposta per un importo pari all’Iva versata (dov’è previsto). BONUS PSICOLOGO – Fino a 600 euro per uno psicologo per curare i disagi, certificati da un medico, causati dalle conseguenze della pandemia. Spetta senza limiti di età, se con Isee fino a 50.000 euro. Importo crescente al decrescere del reddito. Dal 25 luglio è possibile presentare domanda sul sito dell’Inps (o tramite call center). BONUS RISTRUTTURAZIONE – Detrazioni per interventi che non rientrano nel Superbonus. Percentuale solitamente del 75%, ma dipende dal tipo di lavoro. BONUS SCOOTER ELETTRICI – Contributo del 40% fino a 4.000 euro con rottamazione (del 30%, fino a 3.000 euro, senza). Va richiesto dalla concessionaria su ecobonus.mise.gov.it e spetta all’acquirente come sconto sul prezzo di acquisto. BONUS SOCIALE – Per nuclei familiari con Isee basso c’è lo sconto applicato direttamente sulla bolletta di luce e gas. Si riceve in automatico, ma solo per famiglie con Isee aggiornato. La riduzione è applicata anche in nuclei con un soggetto in gravi condizioni di salute che necessita di apparecchiature mediche o con reddito di cittadinanza. BONUS SUD – Fino al 30 giugno 2022, era lo sgravio del 30% dei contributi per assunzioni a tempo indeterminato nel Mezzogiorno. BONUS TENDE DA SOLE – Detrazione del 50% fino a 60.000 euro sul prezzo d’acquisto e posa in opera di schermature solari interne o esterne. Vale anche per zanzariere. BONUS TRASPORTO PUBBLICO – Fino a 60 euro per studenti e lavoratori che si spostano usando i mezzi pubblici. Serve un reddito inferiore a 35.000 euro nel 2021. BONUS TV – Per l’acquisto di televisori o decoder. Sconto applicato dal fornitore sul prezzo di acquisto. BONUS VERDE – Pari al 36% delle spese per la sistemazione del verde di casa. Bonus utilizzabile fino al 2024. Il limite della spesa è di 5.000 euro per interventi su terrazze, giardini, balcone, fioriere, recinzioni e altro. SISMABONUS – Per l’acquisto di immobili in zone di rischio sismico, per i lavori di adeguamento. Dà diritto a ricevere il Superbonus 110%. Requisiti: l’atto di acquisto dell’immobile andava stipulato entro il 30 giugno 2022; il tetto di spesa per gli interventi è di 96.000 euro. SUPERBONUS 110 – Prorogato per tutto il 2022, per ogni tipologia di abitazione. Non ci sono limiti Isee per i lavori che riguardano le villette unifamiliari. Per i condomini la proroga è fino al 2023.Per ulteriori informazioni: tel. 06-58.333.803 chiedendo dell’Enasc-Unsic.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

Parlamento: Parere favorevole al bonus da 200 euro una tantum ai medici specializzandi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

On. Stefania Mammì (M5S): “Il Governo si impegna valutare la possibilità di estendere, anche 40 mila medici specializzandi, il bonus da 200 euro una tantum. I giovani specializzandi offrono ogni giorno un contributo importante e sono una delle colonne portanti del Sistema Sanitario Nazionale. La loro esclusione, dovuta all’inquadramento contrattuale che non consente di considerarli dei lavoratori, nonostante si tratti di laureati professionisti chiamati a compiere attività mediche è, per noi del M5S, inaccettabile. Per questo ho presentato un ordine del giorno al DL aiuti che ha visto il parere favorevole del Governo. L’inclusione dei medici specializzandi, unici sanitari che oltretutto non hanno mai beneficiato di bonus relativi all’emergenza sanitaria, costituisce un atto dovuto sia come riconoscimento del contributo da essi offerto finora, sia per consentirgli di fronteggiare gli effetti economici della crisi in atto. Ritengo sia doveroso riconoscere anche ai medici specializzandi un incentivo economico per i rischi che hanno corso durante l’emergenza sanitaria, visto che percepiscono unicamente una borsa di studio ministeriale”, conclude la pentastellata Mammì

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bonus scuola: gli esclusi

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2022

Non percepiranno nessun bonus da “200 euro” tutti i precari della scuola, docenti e ATA, supplenti annuali con il contratto scaduto lo scorso 30 giugno. È fallito il tentativo del M5S di correggere l’ennesima discriminazione a danno del personale della scuola: è stato infatti bocciato l’emendamento al Decreto Aiuti, durante l’esame del provvedimento presso la Commissione Bilancio della Camera. Rimangono esclusi, dunque, tutti i docenti e Ata non di ruolo con incarico fino al 30 giugno 2022: non avendo una “retribuzione” nel mese di luglio (condizione prevista dal “Decreto Aiuti”, il DL 50/2022, in quanto non più in servizio, non potranno ricevere direttamente l’indennità. Rimane incomprensibile per ANIEF la formulazione dei requisiti previsti dal “Decreto “Aiuti” che prevede il riconoscimento del bonus solamente per chi è percettore di NASPI nel mese di giugno e non anche tutto il personale in NASPI dal mese di luglio. Secondo il legislatore, tutto il personale precario al 30 giugno rimarrebbe escluso perché senza stipendio a luglio e senza NASPI a giugno? Secondo Anief non può che trattarsi di errore, di una mancata previsione del caso specifico: il Parlamento intervenga immediatamente! “In base a quale criterio – chiede Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – si vuole negare l’erogazione del bonus ad una tipologia di precari, gli assunti al 30 giugno? Quale giustificazione il Governo vuole opporre a chi reclama il sacrosanto diritto di percepire lo stesso bonus riconosciuto ai colleghi, oltre alla vasta platea di tutti gli altri beneficiari?”. A normativa vigente percepirà il “Bonus 200 euro”: – Tutto il personale, docenti e ATA con scadenza contratto al 31 agosto, con la mensilità di luglio 2022. Non serve nessuna richiesta, verrà accreditato in automatico dal MEF; – I supplenti brevi, docenti e ATA a cui è scaduto il contratto prima del 30 giugno e che quindi hanno attiva la NASPI già dal mese di giugno, come previsto dall’articolo 32 comma 9 del Decreto Aiuti. Anche in questo caso per la fruizione del beneficio non deve essere presentata alcuna domanda ma lo stesso è erogato d’ufficio dall’Istituto con le medesime modalità di pagamento della prestazione di disoccupazione. Presumibilmente nel mese di ottobre – circolare INPS n° 73 del 24-06-2022.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Bonus cultura per i 18enni, da domani possibile farne richiesta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 marzo 2022

Parte domani 17 marzo il bonus cultura per i 18enni nati nel 2003. Tutti i maggiorenni che compiono 18 anni quest’anno, inclusi i giovani diciottenni stranieri con regolare permesso di soggiorno, potranno accedere al bonus di 500 Euro registrandosi sul sito http://www.18app.italia.it o sull’app 18app utilizzando Spid o Cie. Le iscrizioni saranno aperte fino al 31 agosto 2022, mentre il bonus dovrà essere speso entro il 28 febbraio 2023. Il bonus consiste in una carta elettronica utilizzabile per acquistare biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo, libri, abbonamenti a quotidiani anche in formato digitale, musica registrata, prodotti dell’editoria audio- visiva, titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche e parchi naturali nonché per sostenere i costi relativi a corsi di musica, di teatro o di lingua straniera (anche russa). By: http://www.aduc.it

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Bene il bonus per imprese che usano beni riciclati

Posted by fidest press agency su sabato, 25 dicembre 2021

“Un passo significativo verso un modello di economia realmente circolare e un incoraggiante segnale di ascolto da parte del Ministero della Transizione Ecologica, che ha finalmente reso operativa una misura prevista nel 2019 dalla “Legge Crescita”, da tempo richiesta dall’industria del riciclo per dare concreto sostegno al mercato dei beni riciclati”.E’ questo il commento di Paolo Barberi – Presidente di FISE Unicircular (l’Associazione delle imprese dell’economia circolare), alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale del Decreto del Ministero della Transizione Ecologica (6 ottobre 2021) che definisce un bonus per le imprese che hanno impiegato materiali e prodotti derivanti, per almeno il 75% della loro composizione, dal riciclo di rifiuti o di rottami, oppure compost di qualità. “In più occasioni abbiamo sottolineato come occorra creare un sistema e una cultura che premino chi acquista ed usa materiali e prodotti da riciclo. Questo Decreto va nella giusta direzione”, ha aggiunto Barberi, che ha poi concluso, “Ora occorre rendere strutturali questi incentivi, allargandone il campo di azione e finanziandoli adeguatamente, per scoraggiare il ricorso all’utilizzo delle materie prime vergini, e per riconoscere e valorizzare i benefici economici ed ambientali derivanti da un uso intelligente delle risorse”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

BONUS rottamazione TV ai nastri di partenza

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 ottobre 2021

By Rita Sabelli da Aduc. Un decreto del Ministero dello Sviluppo economico approdato in Gazzetta Ufficiale il 7 agosto ha introdotto il nuovo bonus rottamazione tv per l’acquisto di televisori compatibili con i nuovi standard tecnologici di trasmissione del digitale terreste Dvbt-2/Hevc Main 10. Il bonus sarà riconosciuto un’unica volta sotto forma di uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto del nuovo televisore e potrà arrivare al massimo importo di 100 euro. Per ottenerlo occorrerà anche rottamare un vecchio apparecchio TV non adatto ai nuovi standard presso lo stesso venditore oppure preventivamente presso un centro comunale di raccolta RAEE (isole ecologiche). Deve essere compilata un’apposita modulistica da consegnare al venditore, con l’autocertificazione dei requisiti necessari.Sarà fruibile dal 23 agosto 2021 (data di entrata in vigore del DM) fino al 31 dicembre 2022 a tutti i titolari di un contratto di energia elettrica su cui è addebitato il canone RAI o che paghino il canone al momento della richiesta del bonus (con modello F24). Possono fruire del bonus i soggetti di età pari o superiore a 75 anni esenti dal pagamento del canone, purché provvedano al riciclo. Il nuovo bonus NON sostituisce ma si affianca a quello già introdotto nel 2019 il cui importo è ridotto da 50 a 30 euro. Tutte le informazioni sui bonus, la modulistica e l’elenco degli apparecchi idonei si trovano sul sito del Ministero dello Sviluppo economico. Con l’occasione si fa presente che con un ulteriore decreto (del 30 luglio) il Ministero ha anche rimodulato il calendario per il riassetto delle frequenze nelle aree regionali: – dal 15 novembre 2021 al 18 dicembre 2021 nell’area 1A – Sardegna; – dal 3 gennaio 2022 al 15 marzo 2022 nell’area 2 – Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia tranne la provincia di Mantova, provincia di Piacenza, provincia di Trento, provincia di Bolzano; nell’area 3 – Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna tranne la provincia di Piacenza; – dal 1 marzo 2022 al 15 maggio 2022 nell’area 4 – Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata; Abruzzo, Molise, Marche; – dal 1 maggio 2022 al 30 giugno 2022 nell’area 1B – Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania. Dal 15 ottobre 2021 alcuni programmi nazionali verranno trasmessi esclusivamente con la codifica DVBT/MPEG4.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Covid-19, bonus sanificazioni, locazioni e contributi per imprese

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 giugno 2021

Sono molti gli aiuti a imprese, lavoratori e partite Iva che sono stati predisposti con gli ultimi interventi normativi, tra cui il Decreto Sostegni e il Sostegni bis – quest’ultimo in fase di conversione in legge. Dai contributi a fondo perduto, che hanno ricevuto una nuova veste, al bonus sanificazione fino a quello per le locazioni, diversi riguardano direttamente le farmacie. Ma quali indicazioni e paletti prevedono? Come fare per poterli richiedere? A fare il punto Stefano De Carli, commercialista dello Studio Luce di Modena.Novità in merito al bonus sanificazioni: «L’articolo 32 del decreto Sostegni Bis ripropone un credito d’imposta, ma solo nella misura del 30%, delle spese sostenute nei mesi di giugno, luglio e agosto 2021 per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati e per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e di altri dispositivi atti a garantire la salute dei lavoratori e degli utenti, comprese le spese per la somministrazione di tamponi per Covid-19. Il credito d’imposta spetta fino a un massimo di 60mila euro per ciascun beneficiario, ma viene previsto nel limite complessivo nazionale di 200 milioni di euro per l’anno 2021. È probabile che, come già successo l’anno scorso, si ricorrerà al meccanismo del riparto – per lo stesso stanziamento di 200 milioni la percentuale riconosciuta nel 2020 è stata solo del 15%.C’è poi il capitolo dei contributi a fondo perduto: in questo caso, «è stato previsto il riconoscimento di 3 nuove tipologie: 1) un contributo a fondo perduto a favore dei soggetti già beneficiari del contributo del cosiddetto Decreto Sostegni, pari a quanto riconosciuto in precedenza e senza la necessità di presentare un’ulteriore domanda; 2) un contributo a fondo perduto, “alternativo” al precedente, a favore dei titolari di partita Iva con ricavi/compensi 2019 non superiori a 10 milioni di euro, che hanno subito una riduzione del fatturato medio mensile di almeno il 30% nel periodo compreso tra il primo aprile 2020 e il 31 marzo 2021, rispetto al corrispondente periodo primo aprile 2019- 31 marzo 2020. Per tale contributo è necessaria la presentazione di una domanda. In linea di massima, potrebbe essere la tipologia di maggiore interesse per le farmacie, anche se le situazioni variano molto a seconda delle zone; 3) un contributo a favore dei soggetti “maggiormente” colpiti dall’emergenza Covid-19, con ricavi / compensi 2019 non superiori a 10 milioni di euro, che hanno subito un peggioramento del risultato dell’esercizio 2020 rispetto a quello 2019 non inferiore a una percentuale che sarà individuata dal Mef con un apposito Decreto. Per il riconoscimento del contributo in esame è richiesta, in particolare, la presentazione del modello REDDITI 2021 entro il 10.9.2021». Francesca Giani fonte farmacista33 (abstract)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agricoltura: bonus braccianti e pescatori

Posted by fidest press agency su martedì, 18 Maggio 2021

“Quella dei braccianti agricoli è stata una delle categorie che, eroicamente, ha continuato a lavorare in tutto il periodo del lockdown, nonostante i leciti timori di contrarre il Covid-19, e garantendo l’approvvigionamento di cibo di qualità sulle tavole di tutti gli italiani. Nonostante ciò, nel 2020 si è registrata una flessione delle giornate lavorative. Per questo, plaudiamo alla conferma, da parte del ministro Stefano Patuanelli, dell’inserimento di una misura nel Sostegni Bis che possa indennizzare in qualche modo gli stagionali agricoli”. Lo dichiara Anna Bilotti, deputata M5S in commissione Agricoltura alla Camera. “Ringraziamo il ministro Patuanelli per la sensibilità dimostrata e siamo certi che la misura includerà anche i lavoratori della pesca, i quali hanno potuto beneficiare del bonus nel decreto Rilancio, un anno fa, grazie ad un nostro emendamento. La norma, che si sta approntando con il concerto del ministro del Lavoro, competente in materia, troverà il nostro massimo appoggio parlamentare”, conclude.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bonus mobilità e disservizi per i rimborsi

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 gennaio 2021

Nei giorni scorsi è stata avviata la nuova fase del Bonus Mobilità, in cui torna quindi per gli utenti la possibilità di chiedere il rimborso per l’acquisto biciclette, monopattini, segway, hoverboard e servizi per la mobilità condivisa. Peccato però che, così come accaduto nei mesi scorsi, il fantomatico “clickday” sul sito dedicato alle agevolazioni sia partito di nuovo all’insegna dei disservizi e delle ormai note interminabili code online. Anche stavolta la procedura prevede una “coda” virtuale, che tuttavia risulta così prolungata da impedire, almeno ad un numero consistente di utenti, l’accesso stesso al bonus. Molti cittadini hanno rilevato e continuano a riscontrare importanti problematiche, sia per i tempi di attesa che per i disservizi di natura tecnica: episodi che ci riportano a quanto già accaduto mesi fa e che appaiono quindi a dir poco paradossali proprio perché assolutamente prevedibili. Perché nelle scorse settimane il servizio non è stato potenziato, in modo da evitare i problemi già riscontrati? La domanda, almeno per ora, resta senza risposta.Il dato più preoccupante è costituito dal fatto che la vicenda del Bonus Mobilità non costituisce un caso isolato, anzi: in questi mesi si sono susseguiti numerosi blackout dei servizi digitali della Pubblica Amministrazione, con disagi importanti – basti pensare al crash del sito INPS all’inizio di aprile o al recentissimo blocco del cashback di Stato – ulteriormente aggravati dalla attuale emergenza sanitaria. I risultati fallimentari ottenuti fino ad ora dimostrano che, evidentemente, è necessario rinunciare alla modalità del cosiddetto “clickday” per la presentazione di istanze e richieste di agevolazioni. “I malfunzionamenti e i blackout che si ripresentano dimostrano la necessità di potenziare i servizi digitali della Pubblica Amministrazione: in assenza di interventi strutturali e mirati, il cittadino si vede di fatto privato di tutti i vantaggi connessi ad un servizio online che dovrebbe appunto semplificare le procedure e consentire agli utenti di risparmiare tempo ed energie” – dichiara Emilio Viafora, Presidente di Federconsumatori.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bonus fiscali sulla casa 2020/2021, guida pratica

Posted by fidest press agency su sabato, 16 gennaio 2021

Per il 2021 sono state confermate le detrazioni fiscali sugli interventi edilizi, sia quella del 65% sugli interventi di riqualificazione energetica -e le altre collegate- sia quella del 50% sulle ristrutturazioni edilizie, come anche il BONUS MOBILI il BONUS VERDE e il BONUS FACCIATE.
La detrazione del 110% introdotta nel corso del 2020 dal decreto rilancio è stata prorogata fino a Giugno 2022.
Questo l’elenco dei bonus dettagliati nella scheda pratica Bonus fiscali sulla casa 2020/2021 (ristrutturazioni al 50%, risparmio energetico al 65%, superbonus 110%, bonus mobili, bonus verde, bonus facciate): https://sosonline.aduc.it/scheda/incentivi+2016+bonus+fiscali+sulla+casa+detrazioni_23887.php
DETRAZIONE 50% SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE, BONUS MOBILI E BONUS VERDE
DETRAZIONE 65% SUGLI INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO (ECOBONUS)
DETRAZIONE 90% RIFACIMENTO FACCIATE (BONUS FACCIATE)
DETRAZIONE 110% (SUPERBONUS) Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Energia: bonus sociali automatici, ma da quando?

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 gennaio 2021

Dal 1° gennaio 2021, per le famiglie in stato di bisogno, era prevista l’importante novità del riconoscimento automatico del bonus sociale per le bollette di luce, gas e acqua.Purtroppo non si è ancora pronti per far partire questo automatismo perché non sono state ancora definite le modalità del flusso informativo tra l’INPS, che detiene i dati relativi agli Isee, che va comunque sempre calcolato, ed il SII, il Sistema Informativo Integrato di Acquirente Unico che invece detiene i dati dei punti di fornitura.”Arera il 29 dicembre ha annunciato che lo sconto in bolletta sarà comunque calcolato dal 1° gennaio 2021, indipendentemente dai tempi tecnici necessari per l’entrata a regime del meccanismo attuativo. E’ un’ottima notizia ma non basta. Le famiglie in disagio economico, in questo grave momento di difficoltà, non possono attendere presumibilmente fino a giugno per avere lo sconto in bolletta, anche se poi riceveranno gli arretrati” afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori.”Il problema è che i beneficiari sono rimasti nella terra di nessuno. Non possono più presentare domanda, dato che è previsto l’automatismo, ma il bonus è ancora lontano, di là da venire” prosegue Vignola. “Per questo chiediamo di introdurre con urgenza un regime transitorio in cui si possa tornare a presentare la richiesta presso i Comuni o i Caf, in attesa dell’assegnazione automatica in bolletta e, per chi già riceveva il bonus, sia prolungato oltre la scadenza dei 12 mesi, in modo che possa continuare a percepirlo, salvo conguaglio successivo” conclude Vignola.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manovra: bonus per il risparmio idrico”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 dicembre 2020

“È stato approvato il bonus idrico e questo significa che la mia proposta di una dotazione pari a 15 milioni per il 2021 adesso è certa. E’ una buona notizia perché permetterà di aiutare gli interventi per ridurre gli sprechi e così salvaguardare il nostro patrimonio idrico.” Così la presidente della commissione Ambiente della Camera dei deputati, Alessia Rotta, commenta il via libera all’emendamento che istituisce il Bonus idrico.”In particolare – spiega la presidente Rotta – ogni beneficiario potrà disporre di 1.000 euro con cui sostituire i vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto, e potrà acquistare e far installare nuova rubinetteria sanitaria, compresi soffioni doccia e colonna doccia, con apparecchi che limitano il flusso d’acqua”.”Si tratta – commenta Rotta – di una misura, fortemente voluta dalla commissione Ambiente, proprio perché serve a far sì che le famiglie italiane possano consumare meno acqua. Questo emendamento alla legge di Bilancio porterà due benefici: da una parte avremo bollette più basse e dall’altra, cosa ancor più importante, avremo un utilizzo inferiore dell’acqua potabile. Infatti il bonus prevede che i dispositivi di controllo del flusso di acqua abbiano una portata uguale o inferiore ai 6 litri al minuto mentre i soffioni doccia e colonna doccia debbano avere una portata di acqua uguale o inferiore ai 9 litri al minuto. Ultimo particolare, non di scarso rilievo, è che il bonus idrico non costituisce reddito imponibile del beneficiario e quindi non rileva ai fini del calcolo dell’Isee” conclude la presidente Rotta.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bonus mobilità: risorse già esaurite

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 novembre 2020

I fondi per il bonus mobilità sono già esauriti, visto che alle 10 di questa mattina erano già 590.188 gli utenti registrati. “Era evidente fin dall’inizio che i 215 milioni di euro stanziati per l’incentivo mobilità non sarebbero bastati. Considerando una media a persona pari a 350 euro si potevano coprire poco più di 600 mila richieste, 614 mila” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Ora il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, deve rispettare la promessa fatta ieri, ossia che tutti coloro che avevano una fattura o uno scontrino parlante al 2 novembre sarebbero stati rimborsati. Nella Legge di Bilancio vanno inseriti tutti i milioni necessari a coprire tutte le domande” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bonus mobilità

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 settembre 2020

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto Ministeriale che detta le modalità operative di fruizione del cosiddetto “buono mobilità” introdotto dal decreto “rilancio” per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, di veicoli per la mobilità personale a propulsione elettrica e di servizi di mobilità condivisa. Possono accedere all’incentivo i residenti maggiorenni nei capoluoghi di regione, nelle città metropolitane, nei capoluoghi di provincia e nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti. Sono incentivati gli acquisti, effettuati tra il 4 maggio e il 31 dicembre 2020, di
– biciclette, anche a pedalata assistita;
– veicoli per la mobilita’ personale a propulsione prevalentemente elettrica (monopattini elettrici, hoverboard, segway). Per definizioni, uso e caratteristiche si veda questa scheda pratica .
– servizi di mobilita’ condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.
Il bonus è pari al 60% della spesa sostenuta, comunque di importo non superiore a 500 euro, ed è utilizzabile una sola volta.
Il bonus si richiederà tramite un’applicazione web accessibile attraverso il sito del Ministero dell’ambiente, previa autorizzazione e registrazione (accreditamento) dei fornitori di servizi e dei venditori. I buoni saranno emessi secondo l’ordine temporale di arrivo delle istanze e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.I beneficiari potranno registrarsi sul suddetto sito web a partire dal 4 novembre 2020 (60simo giorno dalla pubblicazione del DM 14/8) e NON oltre il 31 dicembre, data ultima anche ai fini dell’acquisto. Occorreranno le credenziali SPID e andrà compilata una richiesta con autocertificazione dei requisiti necessari; in seguito il Ministero attribuirà il buono rendendolo disponibile nell’area dedicata a ciascun beneficiario, pronto per essere utilizzato. Il buono consentirà di godere di una riduzione del prezzo direttamente presso il venditore al momento dell’acquisto. L’utilizzo dovrà avvenire entro trenta giorni dalla generazione del buono, pena il suo annullamento. Una procedura particolare è prevista per chi ha già effettuato l’acquisto o lo effettuerà prima del 4 novembre.
Altra cosa importante. I venditori dovranno registrarsi e accreditarsi sul sito web del Ministero, e verranno conseguentemente inseriti in un elenco consultabile dai beneficiari. La presenza dei venditori in questo elenco implica il loro obbligo di accettazione dei buoni. OCCHIO quindi al sito del Ministero dell’ambiente dove attualmente si trovano informazioni ed in futuro appariranno sia l’elenco dei venditori sia l’applicazione web utile per chiedere il buono o il rimborso. Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Corte dei Conti: giustissimo bonus legati a Isee

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 settembre 2020

Per la Corte dei Conti, bisogna prevedere un legame tra i bonus e le situazioni economiche dei beneficiari.”Giustissimo, parole finora in gran parte inascoltate” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Per la verità noi, considerato l’ammontare già accumulato del debito pubblico, avevamo chiesto fin dall’inizio, depositando a marzo al Senato le osservazioni al Cura Italia (http://www.senato.it/leg/18/BGT/Schede/Ddliter/documenti/52873_documenti.htm ), che tutti gli aiuti fossero subito commisurati all’Isee, dall’indennizzo di 600 euro ai lavoratori autonomi al voucher babysitter, o che si abbassassero i limiti reddituali previsti, troppo alti essendo pari a 40 o 50 mila euro” prosegue Dona.”Ma se non farlo in quella fase iniziale era tollerabile e giustificabile per l’urgenza di dover erogare il più in fretta possibile gli aiuti, peraltro poi giunti lo stesso in ritardo, non prevederlo ora sarebbe un crimine per le future generazioni che dovranno ripagare il debito pubblico accumulato per l’emergenza Covid” conclude Dona.

Posted in Diritti/Human rights, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bonus vacanze in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 settembre 2020

“È proprio vero, viviamo in un Paese meraviglioso. Fatto di paesaggi incantevoli, cultura, buon cibo. È il Paese degli 8 mila Comuni, uno diverso dall’altro ma tutti ricchi di tradizioni. In questi pochi giorni di sospensione dei lavori parlamentari ho fatto un piccolo tour tra i borghi e i laghi del Lazio, ogni giorno in un posto diverso, prima di tornare in Sicilia per trascorrere qualche momento in famiglia e rivedere i luoghi della mia infanzia. Ci torno ogni volta che posso, è di una bellezza indescrivibile. Come tutta l’Italia.Da oggi riprende il lavoro in Commissione, per la conversione del Decreto Agosto, e quello al Ministero per chiudere tutti i dossier aperti, dalla riforma fiscale al Recovery Plan, alla Legge di Bilancio. Vi tengo aggiornati, stiamo mettendo le basi per arrivare a riforme strutturali importantissime per migliorare la qualità della vita di tutti noi. Lo scrive, sui social, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bonus a pioggia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 agosto 2020

E ancora contributi a fondo perduto, cassa integrazione, reddito di cittadinanza o di emergenza. Insomma, solamente assistenzialismo nella linea politica di questo governo che conferma la mancanza di una strategia della ripresa e della ripartenza. Lo dimostrano i pochi ed inadeguati incentivi presenti nei decreti Covid come nell’ultimo decreto Agosto, che non rispondono assolutamente alle necessità di un mercato che deve immediatamente ripartire e non fare filosofici voli pindarici verso ingannevoli progetti ambientalisti. È il caso dell’automotive dove gli incentivi di fatto sono rivolti unicamente alle auto elettriche ed ibride le quali, scontando di fatto maggiori costi d’acquisto e pure di esercizio a fronte di non confermati vantaggi ambientali, non sono certamente quelle richieste dal mercato, e quindi utili alla ripresa. Insomma, si favoriscono per lo più aziende straniere, in particolare cinesi, leader nella produzione di batterie con irrisolti problemi ambientali di smaltimento e si penalizzano le case nazionali ed europee. L’autunno ci riserverà, se si procederà in questa direzione, una grave crisi del settore con chiusure di concessionarie, stabilimenti e conseguenti licenziamenti. Fratelli d’Italia chiede un immediato cambio di passo con estensione degli incentivi a tutto il parco auto e con la previsione di agevolazioni fiscali, quali la detrazione integrale dell’Iva per le Partite Iva sull’acquisto di autovetture e la soppressione del superbollo”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, segretario della Commissione Finanze e Tesoro.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sì al bonus a 3 consiglieri leghisti del Veneto, no ai cento lavoratori intermittenti della Fenice

Posted by fidest press agency su sabato, 22 agosto 2020

I consiglieri regionali del Veneto percepiscono uno stipendio di ottomila euro netti al mese. Non sono pochi soldi! Eppure tre consiglieri della Lega hanno ben pensato di arrotondare richiedendo il sussidio di 600 euro per la partite IVA.Uno dei tre, che è anche commercialista, ha dato la colpa ad un socio che avrebbe richiesto il bonus a suo nome, il secondo al suo commercialista e il terzo invece a sua moglie. Ma tutti e tre hanno spergiurato che il fatto è avvenuto a loro insaputa.Solo in un caso il bonus è stato respinto dall’INPS, per gli altri due il bonus invece è stato concesso. Evidentemente l’INPS ha giudicato che 8.000 euro di stipendio siano una miseria e che il bonus era indispensabile per garantire una vita dignitosa ai due consiglieri regionali.Peccato che la stessa INPS abbia deciso invece che il bonus non andava concesso ad un centinaio di lavoratori intermittenti presso il Gran Teatro La Fenice, motivando questo rifiuto con la percezione, nel mese di marzo, dell’assegno del Fondo d’integrazione salariale per cifre che andavano a seconda dei casi da qualche decina a qualche centinaio di euro, cioè da venti a duecento volte meno dello stipendio di un consigliere regionale! Questi cento lavoratori intermittenti si trovano oggi in una situazione economica drammatica, dal momento che da aprile ad oggi non hanno percepito nessuna forma di contributo economico, né FIS, né bonus di €600. Come USB, rinnovando la richiesta di un incontro presso l’INPS perché sia riconosciuta ai lavoratori una forma di integrazione al reddito come previsto dalla legge, non possiamo non stigmatizzare la disparità di trattamento riservata dall’INPS ai due diversi casi.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »