Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘bookmaker’

Brexit, report ESSA: per i bookmaker il 60% dei cittadini britannici voterà per restare in UE

Posted by fidest press agency su domenica, 19 giugno 2016

granbretagnaIl 60% dei cittadini britannici voterà a favore della permanenza in Europa al referendum del prossimo 23 giugno, contro il 40% che invece sceglierà l’addio all’UE. Come riporta Agipronews è il pronostico dei bookmaker, illustrato a Bruxelles in un report dell’European Sports Security Association (ESSA), l’organizzazione non profit che promuove l’integrità nel mondo dello sport e raggruppa alcuni dei principali bookmaker internazionali.Un pronostico che ritiene non proprio attendibili gli ultimi sondaggi, ma si affida più empiricamente al volume delle scommesse piazzate in lavagna. Le analisi sul voto più recenti, basate sulle intenzioni dei cittadini britannici, sembrano dare in vantaggio il Brexit di circa 7 punti percentuali. Come prosegue Agipronews, tutta un’altra storia sulla lavagna delle quote, con la permanenza nell’UE vincente a 1,38 su Paddy Power e l’addio a 2,70; raggiungere una percentuale tra il 50 e il 55% per il fronte del “remain” vale 2,75, si sale a 3 volte la scommessa per sfiorare il 60%. «Molte persone stanno scommettendo sull’esito del referendum, non solo nel Regno Unito. Per il settore, finora, si tratta del maggior evento politico per volume di gioco nella storia del betting», ha aggiunto Khalid Ali, segretario generale dell’ESSA. Ad oggi il record è per le elezioni Usa del 2012, con 50 milioni di euro, mentre le stime sul referendum britannico salgono a circa 60 milioni.
Gli ultimi sondaggi sul Brexit vanno invece contro i pronostici dei bookie e vedono in vantaggio il fronte del “leave” di 7 punti percentuali. «Sei settimane fa, il divario era più ampio con una netta maggioranza per il “remain”, ma già intorno al 14 giugno il ’gap’ si era ridotto ed ora ha il minor margine da quando sono state aperte le scommesse sul Brexit», ha spiegato Eric Konnings (Sports Betting Integrity Officer del bookmaker anglosvedese Unibet). Intanto, «i sondaggisti sono sotto pressione, dopo aver previsto un esito sbagliato delle ultime elezioni politiche nel Regno Unito», ha spiegato. In quella tornata elettorale, spiega Agipronews, le previsioni erano per un Parlamento “impiccato”, cioè senza una maggioranza capace di governare, mentre i bookmaker – correttamente – avevano pronosticato la maggioranza dei Tory e la vittoria per il premier David Cameron. Secondo Konnings, uno dei motivi che hanno indotto in errore i sondaggisti negli ultimi anni è la formulazione delle domande, che può influenzare direttamente le risposte degli intervistati. «I sondaggisti possono anche essere prevenuti ed è per questa ragione che i mercati delle scommesse rappresentano un’alternativa, forse più precisa, delle stime sul risultato del Brexit».Una posizione condivisa dall’analista politico Williams Leighton Vaughan della Nottingham Trent University: i bookie «sono più accurati dei sondaggisti perché prendono in considerazione tutti i fattori e le informazioni – compresi i sondaggi – ma anche il voto degli indecisi». Questo tipo di rilevazioni «è una preziosa fonte di informazioni, ma non è l’unica: gli elettori non hanno alcun incentivo a dire la verità sulle loro preferenze di voto ma, quando scommettono con il proprio denaro, tendono a riflettere sulle scelte da fare, utilizzando le migliori informazioni a loro disposizione», ha spiegato Vaughan

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scommesse “all’inglese”

Posted by fidest press agency su domenica, 20 ottobre 2013

Partono le scommesse “all’inglese” in Italia: l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha autorizzato i primi bookmaker a introdurre scommesse al di fuori del palinsesto ufficiale, quello cioè disponibile per tutti i concessionari. Sarà quindi possibile puntare su avvenimenti di costume e gossip, tanto di moda in Inghilterra, ma anche su eventi sportivi particolari e di nicchia. Il primo a partire è stato Paddy Power: ieri alle 19.45 è stata piazzata la prima scommessa sulla partita di Premier League irlandese, Limerick-Shelbourne.
Il cosiddetto “palinsesto complementare”, permetterà ai bookmaker made in Italy di duellare a colpi di fantasia con i colleghi inglesi: le “novelty bets” prendono spunto dalla cronaca e tramutano in quota qualsiasi fatto appaia sulle prime pagine dei giornali o sulle copertine dei rotocalchi rosa. Oltremanica le idee sono affidate liberamente alla creatività dei quotisti, mentre in Italia, come riporta Agipronews, sarà necessario un controllo supplementare. Le richieste su scommesse speciali andranno inoltrate all’Agenzia delle Dogane (che darà una risposta entro 30 giorni, altrimenti la proposta stessa decadrà) per ottenere l’autorizzazione ad aprire il gioco. Ogni proposta dovrà ricevere una valutazione di opportunità: nessuna puntata sulle elezioni politiche, bandite le scommesse che implichino discriminazioni di sesso, razza, religione o che invadano la privacy dei personaggi coinvolti. LL/Agipro

Posted in Recensioni/Reviews, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il governo dichiara guerra ai bookmaker illegali

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Due fronti, un unico obiettivo: il governo Monti dichiara guerra totale ai bookmaker illegali. E non solo. Anche i siti di casinò online, poker, intermediazione di gioco. Si dirà: qual è la novità? C’è, ed è enorme. Ad essere colpiti, per la prima volta, sarebbero i giocatori. Sanzioni fino a 10 volte le somme giocate a carico di chi spenderà il proprio denaro al di fuori dei confini del gioco autorizzato dallo Stato. Il primo fronte è strettamente fiscale: l’evasione indiretta, spendendo soldi con bookmaker esteri che non pagano le tasse in Italia, per il Governo non è più tollerabile. Secondo fronte: mai più, se possibile, una Scommessopoli e il controllo all’origine di chi scommette può rappresentare un deterrente efficace. Stavolta, la scure potrebbe dunque abbattersi su chi gioca attraverso siti non autorizzati di casinò, scommesse e poker, non più (soltanto) su bookmaker, intermediari e Internet service provider come in passato. Secondo quanto apprende Agipronews, nel “pacchetto giochi” approntato dai tecnici del ministero dell’Economia – e attualmente al vaglio del governo in vista del varo del decreto fiscale – è previsto un pesante inasprimento delle sanzioni a carico di chi scommette con operatori esteri, fino al 1000 per cento delle somme giocate. Il controllo sarebbe possibile attraverso la tracciabilità sui conti correnti bancari, prevista dalla manovra estiva: banche, poste, operatori finanziari e carte di credito dovranno segnalare ai Monopoli di Stato (previste sanzioni fino a 1,3 milioni di euro per chi non lo farà) chi trasferisce danaro a favore di soggetti non autorizzati dallo Stato. Colpito anche chi semplicemente deposita una somma all’estero, con una multa che può arrivare fino al 200 per cento del denaro spedito a casinò o bookmaker stranieri. La misura rientra in una serie di provvedimenti del governo che,se approvati, dovrebbero portare nelle casse erariali 500 milioni di euro.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi si dimette, per i bookmaker elezioni a febbraio

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 novembre 2011

Il governo Berlusconi è al capolinea, ma per nuove elezioni bisognerà attendere ancora qualche mese. E’ il parere dei bookmaker esteri, che, come si legge su Agipronews, dopo aver analizzato l’attuale situazione politica puntano su febbraio 2012, prima opzione – a 2,50 – sulla lavagna dell’agenzia Unibet. Si sale di pochissimo per uno slittamento ad aprile (o nei mesi successivi), ipotesi a 2,75, mentre il mese di marzo è dato a 3,25. Difficile anticipare ulteriormente la data: il voto a gennaio fa salire la quota a 8,50, i seggi aperti entro la fine dell’anno schizzano a 100 volte la posta.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Popolazione mondiale: sette miliardi entro ottobre

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 luglio 2011

Sette miliardi di esseri umani: l’ultimo rilevamento sul sito dello «United Nations Population Fund» segnava 6 miliardi, 929 milioni e 976.450 di abitanti sul pianeta terra. Entro la fine dell’anno, dicono le stime, raggiungeremo i sette miliardi: accadrà a luglio, secondo il «Census Bureau» americano, mentre l’Onu scommette sulla fine di ottobre. Sulla questione dicono la loro anche i bookmaker d’oltremanica che, riferisce Agipronews, danno nettamente ragione alla previsione dell’Onu: la soglia dei sette miliardi di abitanti nel mondo – dicono i quotisti di Paddy Power – sarà oltrepassata e raggiunta entro il 31 ottobre, ipotesi più bassa del tabellone a quota 1,72. La stima del Census statunitense, invece, è ben lontana in lavagna e pagherebbe 51,00. Se non sarà a ottobre, dicono ancora le quote, il traguardo dei sette miliardi per la popolazione mondiale potrebbe essere infranto a novembre, ipotesi da 2,75, mentre per settembre e dicembre la proposta sale a 8,00 e 9,00. Infine, l’opzione agosto pagherebbe 17,00.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I bookmaker italiani “votano” nerazzurro

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Vestiaire Inter Milan 2

Image via Wikipedia

Per il derby di Milano i bookmaker votano Inter. I nerazzurri, informa Agipronews, sono favoriti su quasi tutti i banchi italiani, mentre i rossoneri riescono al massimo a strappare un “pari quota” nelle scommesse 1X2 sul derby senza essere mai avanti nelle scommesse. La lavagna di Better è quella che concede più chance ai nerazzurri (il «2» è a 2,55, l’«1» a 2,70) mentre sul tabellone di Matchpoint si rileva una delle quote più alte per il successo milanista (l’«1» è a 2,75 e il «2» a 2,60). Per Snai le chance di Leonardo pagano 2,50 contro il 2,65 per Allegri. In perfetto equilibrio il pronostico pensato dai quotisti di Iziplay con i segni «1» e «2» offerti entrambi a 2,70, alla pari anche la forbice di Bwin e Gioco Digitale (con «1» e «2» a 2,60). Distanza al minimo sui tabelloni di Intralot (2,65 per il Milan, 2,60 per l’Inter), Totosì (2,70 ai rossoneri, 2,65 ai nerazzurri) e Betpro («1» a 2,70 e «2» a 2,63). Il pareggio è mediamente l’opzione più alta fra i tre segni e oscilla fra il 2,95 offerto da Microgame salendo fino a 3,25 di massima.Manca dalla gara con la Roma, ma contro il Milan potrebbe essere in campo. Il ritorno di Diego Milito infiamma anche i bookmaker esteri, che per il derby gli “prenotano” il gol: la rete al rientro, riferisce Agipronews, è offerta a 3,00, poco più in alto di Pato ed Eto’o, favoriti a 2,88. Spazio anche al possibile show del Principe: una doppietta paga 10 volte la posta, per la tripletta la quota sale a 29,00. I bookmaker esteri a tutta quota sul derby di Milano: si punta su tutti o quasi gli aspetti della partita. La quota più curiosa è anche quella più alta. Un incontro concluso senza battere nemmeno un calcio d’angolo, si legge su Agipronews, è un’opzione da 1000 volte la scommessa. Poi si passa a ipotesi più realistiche come la possibilità di vedere un autogol (offerta a 9,00) oppure quella che un giocatore segni una tripletta (bancata a 5,00), si scende ancora più giù (a 1,50) per un’espulsione nel corso dei 90 minuti. Se l’Inter è favorita nell’«1X2« secco (a 2,65 contro il 2,70 sul Milan), i quotisti vedono nerazzurro anche nella giocata su quale squadra segnerà per prima: l’Inter è a 1,90, il Milan a 2,10.Da amici nella Samp a nemici nel derby di Milano: dopo il periodo d’oro a Genova, la coppia Pazzini-Cassano torna protagonista nella settimana del derby della Madonnina. Per i quotisti esteri, riporta Agipronews, se la giocano alla pari sia nella scommessa sui goleador della gara che in quelle sul primo marcatore, nonostante il barese sembri destinato a partire in panchina. Una rete del “Pazzo” o una di Fantantonio sono offerte entrambe a 3,20, mentre se fosse uno di loro ad aprire le marcature la proposta salirebbe a 7,50. In cima al tabellone del primo goleador dell’incontro svettano Eto’o e Pato, entrambi offerti a 6,50.(fonte agipro)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I bookmaker inglesi e le primarie Pd

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 febbraio 2011

Parto da una notizia che mi è pervenuta via e-mail: Il “rottamatore” Matteo Renzi, sindaco di Firenze, si sbilancia in un pronostico sulle prossime primarie del Pd: «Non credo che i candidati saranno Rosy Bindi e Pierluigi Bersani». I bookmaker, come riferisce Agipronews, smentiscono subito il “Renzi-Pensiero” e nelle  quote sul prossimo candidato a Premier del centro-sinistra disegnano un sfida alla pari proprio fra Pierluigi Bersani e Rosy Bindi. Per la sigla internazionale Bet1128 sono loro, a quota 1,80, i favoriti per il ruolo di leadership. Staccata di poco l’ipotesi Nichi Vendola che pagherebbe 2,20, un ritorno di Romano Prodi non è da escludere a priori e si gioca a 5 volte la scommessa. A 7,00 Luca Cordero di Montezemolo, per l'”intruso” Beppe Grillo la quota salirebbe fino a 10,00. Chiudono il tabellone Walter Veltroni (a 13,00) e Antonio Di Pietro (a 15,00).Se dovessimo tener da conto queste “quote” le candidature credibili nel pd sono due: Bindi e Bersani. Ancora una volta si torna alla logica degli apparati incapaci di rompere con il passato e di proporre uomini o donne e con essi idee nuove. Di certo, a mio avviso, merita di più la Bindi in quanto mostra d’essere maggiormente rappresentativa per i media, ha una apprezzabile facilità d’eloquio e meno “paternalista” suo segretario. D’altra parte pare che ci dobbiamo accontentare di queste due candidature e augurarci il meno peggio, ovvero la Bindi. E’ tempo che una donna si candidi per la presidenza del consiglio. In fatto di donne avevo già suggerito a Berlusconi alla vigilia del 14 dicembre, prima che incassasse la fiducia, di fare un gesto tra il nobile e il provocatorio e di candidare alla sua successione la ministra Giorgia Meloni. Non è certo, per bellezza, paragonabile a Mara Carfagna o alle bellezze del suo entourage, ma rispetto alle altre ha per lo meno il vantaggio di aver fatto politica fin dall’adolescenza e per uno stesso partito quello di cui era segretario Gian Franco Fini. Qualcuno, a questo punto, potrebbe obiettare che non è questione di donne. Probabilmente ha ragione se penso alle prese di posizione anti apparato partitocratico della Carfagna e della Gelmini e che è bastato un incontro con Berlusconi per ritornare in squadra con la coda fra le gambe. E allora dobbiamo proprio gettare la spugna e accontentarci di ciò che passa il convento senza fiatare? Probabilmente si e ciò significa che l’unico partito che potremmo ingrossare è quello degli astensionisti che già oggi rappresentano il 40% dell’elettorato. Mi chiedo solo dove è andato a nascondersi l’uomo che potrà battere Berlusconi, perché da qualche parte ci deve pur essere, ma nessuno, per ora, sembra volerlo seriamente. In passato c’era riuscito per ben due volte Romano Prodi ma a fargli le scarpe ci hanno pensato i suoi stessi alleati. Ora non sarebbe più credibile. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scommesse sulle Dimissioni Berlusconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 febbraio 2011

Prima i cortei al femminile, poi la chiamata in giudizio per il 6 aprile. Nel giro di quattro giorni due durissimi colpi per Silvio Berlusconi. Dopo il terremoto giudiziario di ieri, il bookmaker inglese William Hill, come riferisce Agipronews, si è visto nuovamente “costretto” a tagliare la quota delle dimissioni del premier. Oltre il 90% degli scommettitori d’oltremanica ha puntato sull’addio all’incarico tra aprile e giugno e la quota dimissioni per quel periodo è scesa da 6,00 a 4,00. La rinuncia a Palazzo Chigi prima del processo, tra febbraio e marzo, si gioca invece a 5,50.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi: per i bookmaker sarà assolto

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 febbraio 2011

Berlusconi a processo il 6 aprile, all’estero i bookmaker aprono le scommesse sull’esito della sentenza. Secondo la sigla internazionale Bet1128, come riferisce Agipronews, è più probabile che il premier uscirà indenne dal giudizio del tribunale: l’assoluzione vale 1,60, la condanna per uno dei due capi di imputazione si gioca a 2,20.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi a giudizio immediato

Posted by fidest press agency su martedì, 15 febbraio 2011

Il 6 aprile è la data fissata per l’inizio del processo che vede indagato il Presidente del Consiglio per concussione e prostituzione minorile. Il bookmaker britannico William Hill, riporta Agipronews, ha tagliato la quota delle sue dimissioni tra aprile e giugno da 10,00 a 6,00.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per i bookmaker Tremonti prossimo premier

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2011

L’affaire Ruby, e le tribolazioni nella vita politica. Il momento no di Silvio Berlusconi continua a occupare le lavagne dei bookmaker esteri che dopo le scommesse sulla fiducia e sulle eventuali dimissioni danno una lista di possibili successori del premier. Per la sigla Bet1128, come riporta Agipronews, in prima linea c’è Giulio Tremonti, a 1,75, seguito a 2,20 da Roberto Maroni e a 4,50 da Luca Cordero di Montezemolo. Per l’opzione Draghi si sale a 5,50, Casini è  a 7,00, mentre per Alfano e Fini l’offerta si piazza a 8 volte la scommessa. Decisamente più staccati Bersani e Vendola: i primi protagonisti della Sinistra sono a 15,00 e 25,00. Tutte le altre ipotesi rientrano nella categoria “Altro”,  data a 2,50.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I bookmaker sulla fidanzata di Berlusconi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 gennaio 2011

Chi è la fidanzata di Berlusconi? Da tormentone a scommessa dei bookmaker, che subito hanno aperto sulle loro lavagne il toto-first lady: la sigla maltese Bet1128 punta sull’opzione politica e offre l’ipotesi di una “collega” in Parlamento a 1,85. Si sale a tre per una fidanzata-modella: si è fatto il nome dell’ex miss Piemonte, Roberta Bonasia, lei o un’altra “top”, informa Agipronews, sono in lavagna a 3,00. Si sale a 4,00 per una compagna di professione showgirl. Una partner nell’ambiente giudiziario? Un’avvocatessa si gioca a 4,50, a 5,50 la relazione “pericolosa” con un magistrato. Meno probabile l’affaire con la figlia di un capo di stato estero, quotata a 8,00. Il bookmaker prende anche in considerazione l’ipotesi che Silvio Berlusconi – per avvalorare le sue tesi difensive – presenti ufficialmente fra il 21 e il 23 gennaio (quando dovrà; comparire davanti al pm per l’interrogatorio sul caso Ruby) la sua compagna. Un’idea che pagherebbe 1,85.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bookmaker su legittimo impedimento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 gennaio 2011

Per i bookmaker inglesi non vi sono dubbi: la legge sul legittimo impedimento – che blocca i processi a Berlusconi fino a ottobre 2011 – non sarà ritenuta ammissibile. Il bookie anglo-svedese Unibet, come si legge su Agipronews, dà la bocciatura a 1,03. Le possibilità della sua conferma, viceversa, schizzano in alto e si piazzano a 10,00.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi & bookie story

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 novembre 2010

All’inizio fu un semplice Berlusconi sì o Berlusconi no, poi la storia si è fatta più intrigante. Il presidente del Consiglio è stato spesso oggetto dell’attenzione dei bookmaker britannici. Risalendo al 2006 si ritrova nelle lavagne la giocata sul futuro premier: Silvio a 4,50, Romano (Prodi), a 1,30, che allora rispettò il pronostico. Scommessa, ricorda Agipronews, riproposta nel 2008, quando il Pdl guidato da Berlusconi (dato a 1,25 rispetto al 3,50 di Walter Veltroni) ebbe la meglio. Da allora le puntate che riguardano il Cavaliere si sono imbizzarrite. A un anno dalla rielezione, nell’aprile del 2009, si giocava sulle “Berlusconi babes” all’Europarlamento: ovvero giovani donne di spettacolo o televisione candidate dal Pdl a un seggio a Bruxelles. Una coppia di bell e ragazze elette era a 4,00, un trio a 5,00.   Nel settembre 2009, sull’onda della battuta sull'”abbronzatura” di Barack Obama, andava di moda la prossima gaffe del presidente. A 4,00 si giocava una “zingarata” ad Angela Merkel, a 4,50 uno scherzetto all’amico colonnello Gheddafi. A ottobre dello scorso anno Silvio Berlusconi torna nel mirino dei bookie. La domanda era: “Cosa farà il premier tra sei mesi?”. Ancora capo del Governo, a 1,15 era l’ipotesi meglio bancata. E così è stato. Ma allora comparivano anche scelte “politically uncorrect” o “piccanti”: il leader della maggioranza arrestato era offerto a quota 9,00. A 80 Berlusconi protagonista di un film a luci rosse. Lo scorso maggio il premier venne addirittura bancato (tra il serio e il faceto, a quota 25) come possibile successore di Leonardo sulla panchina del Milan. Ultima della serie la giocata sulla tenuta dell’attuale Governo guidato dal Cavaliere: 1,70 ancora sulla breccia ad aprile 2011, contro il 2,00 dell’opzione opposta.
Dal “Bunga Bunga” ai film hardcore: il passo è breve per i bookmaker esteri che, riferisce Agipronews, hanno aperto le scommesse sul futuro di Ruby Rubacuori. Secondo la sigla internazionale Bet1128 il prossimo impegno della ragazza marocchina sarà una parte in un film a luci rosse, prima ipotesi in tabellone offerta a 10 volte la scommessa. Se invece mostrasse le sue grazie nella prossima edizione dell’Isola dei Famosi, la quota salirebbe a 12,00. L’approdo sul grande schermo nel prossimo “cinepanettone” è ipotesi da 20 volte la scommessa, mentre si sale a 30,00 e a 35,00 per un ruolo da valletta a Controcampo o alla Domenica Sportiva. E se rubasse il posto a Belen per il prossimo festival di Sanremo? Sarebbe un colpo da 80 contro 1.
Lo scandalo Ruby, le critiche dalla Chiesa e i malumori dei suoi alleati. Il momento no di Silvio Berlusconi rimbalza sulle lavagne dei bookmaker d’oltremanica che, riferisce Agipronews, hanno aperto le scommesse sulla tenuta del suo governo. Le previsioni per il momento non sono ottimiste: il book irlandese Paddy Power offre a 1,72 la possibilità che entro il prossimo aprile Berlusconi non sarà più primo ministro, mentre la sua “sopravvivenza” è bancata a 2,00. (Chiara Vicario AGIPRO srl)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »