Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘borsisti’

Concorso di selezione dei borsisti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 gennaio 2018

Villa Medicis, Rome.L’Accademia di Francia a Roma lancia il concorso di selezione per i borsisti per l’anno 2018-2019. Le residenze avranno una durata di 12 mesi, a partire da settembre 2018. Il concorso è rivolto ad artisti e ricercatori maggiorenni di tutte le nazionalità, che abbiano un’ottima conoscenza della lingua francese. Per questa selezione, l’Accademia di Francia a Roma offre un massimo di 16 borse comprendenti un assegno mensile, un alloggio e un atelier o uno spazio di lavoro. Le candidature possono essere presentate fino alle ore 12 del 5 febbraio 2018 iscrivendosi sulla pagina dedicata al concorso: https://villamedici. achatpublic.com.
La giuria per la selezione dei borsisti 2018-2019, i cui membri sono nominati dalla ministra della Cultura francese, è composta da: Muriel Mayette-Holtz, direttrice dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici; Thierry Tuot, presidente del consiglio di amministrazione dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici; Régine Hatchondo, direttrice generale per le arti visive presso il ministero della Cultura (DGCA); Valérie da Costa, storica dell’arte e critica d’arte; Yannick Haenel, scrittore; Michaël Levinas, pianista e compositore; India Mahdavi, architetto e designer; Mathilde Monnier, coreografa; Fabrice Hyber, artista visivo.
I candidati possono postulare per tutte le discipline della creazione artistica e dei mestieri d’arte, oltre che in storia dell’arte e restauro. I candidati devono aver compiuto 18 anni entro il 5 febbraio 2018.I candidati devono potersi esprimere in francese, non ci sono criteri di nazionalità.
La selezione è rivolta a persone inserite nella vita professionale.
I candidati devono necessariamente presentare un progetto dettagliato indicando le motivazioni del soggiorno, i temi di ricerca e la natura dei lavori che desiderano realizzare durante la residenza. Il progetto deve essere dattilografato in lingua francese, PDF, e non superare le 10 pagine e 2Mb.
I candidati possono presentare un progetto collettivo. In tal caso, ad ognuno verrà aggiudicata una borsa di studio erogata mensilmente dall’Accademia di Francia a Roma -Villa Medici.
Per maggiori informazioni sulle domande di candidatura: http://www.villamedici.it (Residenze > Borsisti > Il concorso) (foto: Villa Medici_Loggia)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nomadismi: Mostra finale dei borsisti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2011

Roma 22 giugno ore 19 (dal 22 giugno al 30 luglio martedì/domenica 10.00 / 13.00 – 16.00 / 19.00) Reale Accademia di Spagna Piazza San Pietro in Montorio 3 Anche quest’anno la Reale Accademia di Spagna a Roma fondata nel 1873 e diretta da Enrique Panés è lieta di presentare la mostra finale dei borsisti ospitati nell’istituto culturale dell’ex convento di San Pietro in Montorio al Gianicolo. L’esposizione è curata da Teresa Macrì.
Il titolo Nomadismi sottolinea lo status di transitorietà che i borsisti vivono per i mesi di residenza a Roma, la loro condizione di erranza come dinamica del soggetto contemporaneo e l’elemento di comunità che si instaura tra i borsisti nella collettivizzazione degli spazi accademici. Come scrive Teresa Macrì: “Siamo tutti esseri nomadici in qualche modo e il nomadismo è, senza dubbio alcuno, una opzione conoscitiva su cui sviluppare e modellare l’identità in una società sempre più fondata sulla pluri-culturalità”. L’esposizione ha un carattere multimediale, dato dalle diverse discipline a cui fanno riferimento i 15 borsisti: film, video, fotografia, pittura, scultura, installazione, architettura del paesaggio, musica, poesia, recitazione, scrittura. Il crossing che ne deriva tende a evidenziare come attraverso le differenti specificità linguistiche sia possibile edificare una relazione tra contesto territoriale e linguaggio artistico.
Guillermo Mora realizza delle sculture precarie ottenute dopo un lungo procedimento pittorico che assembla e unifica pittura e scultura fino a svilupparne un apparato installativo.
Pelayo Varela indaga sui significati iconografici tra forma e contenuto dell’oggetto artistico.
Angel Masip e Aurelio Edler hanno concepito per la mostra un lavoro congiunto, tra musica e installazione, che, pur fissando i temi e le forme delle singole ricerche, intende andare oltre il concetto dell’autorialità dell’opera, in linea con un’estetica della relazione.
Il fotografo Julio Galeote mette in relazione spazio urbano e linguaggio fotografico in un intervento murale, mentre Clara Ortega attraverso una installazione fotografica racconta la variazione luminosa e emotiva degli spazi aperti.
Patricio Cabrera, utilizzando il polistirolo, crea delle forme parietali che assommano linguaggio pittorico a forme scultoree.
L’artista messinese Giacomo Miracola attraversa frammenti di realtà sociale utilizzando l’incisione con una nuova visione e nuove caratteristiche della disciplina stessa.
L’architetto Carlos García Fernández interviene nel chiostro dell’Accademia creando un site-specific, minimale ma calcolato per frazionare ed evidenziare le variazioni della luce solare.
La regista Andrea Jaurrieta Bariain inscena una video-installazione all’interno della quale presenterà i suoi video: “Lovely boredom” e “Crisis?! What Crisis?!”.
Saranno visibili in mostra anche i lavori di Maria Diez Ibargoitia che ha sviluppato la sua tesi di dottorato sugli architetti spagnoli che furono borsisti dell’Accademia tra il 1904 e il 1940, di Laura Jiménez Valverdeche ha lavorato sulla valutazione dei rischi nella conservazione del patrimonio archeologico, di José Maria Dominguez Rodriguez che ha redatto una monografia sulla musica e il mecenatismo artistico all’ambasciata di Spagna presso la Santa Sede alla fine del 1600, di Maruchi León che si occupa di pedagogia dell’arte drammatica applicata al canto, e di Pedro Manuel Villora che ha scritto l’opera Medea Mikaela sull’incontro a Roma dello scrittore spagnolo Terenci Moix con Rafael Alberti e Pier Paolo Pasolini.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

100 anni di Villa Massimo-Festa dell’Estate

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 maggio 2010

Roma 3 giugno 2010, dalle ore 19.30 Largo di Villa Massimo 1-2, Accademia Tedesca Roma Villa Massimo. L’Accademia Tedesca di Roma festeggia il suo centenario e per questa particolare occasione il programma della Festa dell’Estate sarà ancora più ricco: oltre a presentazioni di letteratura, architettura, pittura, fotografia, product design e musica, lungo il Viale degli Artisti, si potrà visitare la mostra “Soltanto un quadro al massimo: Giulio Paolini e Candida Höfer” nella Galleria. Assieme ai borsisti di Villa Massimo esporranno le loro opere anche i borsisti di Casa Baldi e Villa Serpentara. A partire dalle 22.30 la festa prosegue con il DJ Set condotto da alva noto (Berlino) e tony shafrazi (Roma).

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accademia di Francia: incontro lettura

Posted by fidest press agency su martedì, 12 gennaio 2010

Roma12 gennaio 2009 ore 19.30 Viale Trinità dei Monti, 1 – Roma l’Accademia di Francia a Roma presenta un incontro-lettura con la scrittrice Maylis de Kerangal. Nell’ambito del ciclo Letteratura oggi animato da Stéphane Audeguy e Béatrice Cussol, borsisti-scrittori in residenza, martedì 12 gennaio 2010 alle 19.30
Nata nel 1967, Maylis de Kerangal è autrice di due romanzi pubblicati dalle Éditions Verticales, Je marche sous un ciel de traîne (2000) e La Vie voyageuse (2003) e di una raccolta molto apprezzata Ni fleurs ni couronnes (2006), di cui un racconto è stato adattato per il cinema.  Con Naïve, ha pubblicato il romanzo Dans les rapides (2007) in omaggio a Blondie e Kate Bush. Il suo ultimo romanzo Corniche Kennedy (verticales, 2008), unanimemente apprezzato dalla stampa e dal grande pubblico, è stato tra i finalisti di diversi premi (Médicis, Femina, Wepler, France Culture/Télérama) e ha ricevuto il Prix Murat, un roman français pour l’Italie assegnato dal Grec (Groupe de Recherche sur l’Extrême Contemporain).  Maylis de Kerangal è membro del comitato di redazione della rivista Inculte. Ha lavorato a lungo per Gallimard Jeunesse e in seguito ha fondato la casa editrice Le Baron Perché, prima di approdare alle edizioni Hélium come co-direttrice di una collana di romanzi per adolescenti. Prossimi incontri Martedì 2 febbraio 2010 Incontro-lettura con Philippe Vasset Martedì 16 marzo 2010 Incontro-lettura con Annie Ernaux Ingresso libero nel limite dei posti disponibili. Lettura in francese con sottotitoli in italiano. (maylis)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »