Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘botteghe’

La notte dei ponti di Firenze

Posted by fidest press agency su martedì, 1 agosto 2017

notte dei ponti1notte dei ponti2Firenze 4 agosto 2017 alle ore 21.15 Cortile di Palazzo Pitti, ingresso gratuito.Le Gallerie degli Uffizi celebrano anche quest’anno la “notte della memoria”, in ricordo di quella terribile tra il 3 e 4 agosto del 1944, che vide Firenze trasformata in teatro di paura e distruzione da parte delle truppe tedesche in ritirata. Queste, per rallentare l’avanzata degli Alleati che stavano risalendo la penisola, decisero infatti di minare e distruggere tutte le vie di comunicazione dietro di loro e tra queste tutti i ponti della città, ad eccezione di Ponte Vecchio.
Per i fiorentini questo fu forse il momento più dolorosamente emblematico della Guerra, perché dovettero assistere impotenti alla distruzione dei ponti della città e dei quartieri medievali vicino a Ponte Vecchio – in particolare via Por Santa Maria – delle torri antiche e delle botteghe: si colpiva al cuore la loro città, si annientò la vita nei quartieri che vennero rasi al suolo. Venne minato il ponte di Santa Trinita, ideato da Michelangelo e poi realizzato da Bartolomeo Ammannati per ordine di Cosimo I de’ Medici cancellandone in una serie di esplosioni la straordinaria armonia architettonica: fu un’azione simbolicamente criminale che riuscì nell’intento di deprimere la popolazione, creando sgomento e aprendo una ferita indelebile. E poi le case: ma almeno, in quella notte d’agosto i fiorentini d’oltrarno sfollati dalle loro abitazioni ridotte a macerie poterono rifugiarsi a Palazzo Pitti e a Boboli, spazio sicuro e protetto. Vennero allestiti letti e pasti di fortuna, e gli sventurati trovarono temporaneo conforto tra le mura austere e poderose del Palazzo, che nel frattempo aveva aperto le porte per tutti i senza tetto. La rappresentazione di quest’anno vuole evocare le presenze di quella notte, risvegliarne le immagini e le voci. Il racconto rivive non solo attraverso le immagini – fotografiche e cinematografiche – realizzate in quel momento per documentare lo scempio della città e il dramma di tanti fiorentini, ma anche attraverso le parole di chi c’era, e ci ha lasciato materia per ricordare.
La Compagnia delle Seggiole interpreterà (per la cura di Sabrina Tinalli con Fabio Baronti, Luca Marras e la stessa Sabrina Tinalliu) testi di Anna Banti, Nello Baroni e Giulio Bencini, intellettuali e artisti che hanno lasciato un ricordo toccante di quelle ore. Insieme a frammenti del War Requiem di Benjamin Britten – realizzato per celebrare la ricostruzione della cattedrale gotica di Coventry rasa al suolo durante la seconda Guerra Mondiale – la voce di quei testimoni si alzerà di nuovo nel cortile di Palazzo Pitti, per risvegliare in tutti noi la memoria di quei fatti. La distruzione dei ponti fiorentini e dei quartieri vicini, episodio parziale nella tragedia immane della seconda Guerra Mondiale, assume però valore simbolico universale.
notte dei pontinotte dei ponti3A seguire avrà luogo la proiezione del documentario Dov’era e com’era. La ricostruzione del Ponte a Santa Trinita di Firenze di Riccardo Gizdulich, versione a cura della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana. Il documentario illustra l’impegno e l’entusiasmo profuso dall’architetto e dai fiorentini nella ricostruzione del Ponte di Santa Trinita, come a voler cancellare il grave colpo inferto alla città. Come ricorda il Direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike D. Schmidt, «(…) le ricostruzioni hanno quasi cicatrizzato le ferite inferte alla città, ma quello che non si può risarcire, quello che rimane irreparabile, è il sacrificio di tante vite umane. E dunque diventa urgente, proprio ora – quando in molte parti d’Europa risorge l’ideologia nazifascista e si registra una crescita di delitti xenofobi e antisemiti – conservare e rinnovare il ricordo degli inenarrabili abomini del nazismo.
In questo periodo critico, in cui ci troviamo ad accogliere profughi che scappano da paesi in guerra e migranti in cerca di asilo e sopravvivenza, va ricordato con più forza il ruolo di Palazzo Pitti, quando divenne rifugio per le famiglie che persero la casa nella notte tra il 3 e il 4 agosto 1944. Rimanga viva la memoria di quella notte: come testimonianza della lotta dei fiorentini per i diritti umani, e come impegno di tutti noi contro il ripetersi del crimine.» Per queste ragioni il cortile di Palazzo Pitti sarà aperto alla città, affinché tutti possano assistere gratuitamente allo spettacolo. Il palazzo sarà di nuovo un simbolo di accoglienza per coloro che vorranno testimoniare il proprio impegno nel disconoscere odio e guerra. (foto: notte dei ponti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Botteghe d’Autore X Edizione

Posted by fidest press agency su martedì, 4 agosto 2015

Il 10 e 11 agosto, il Centro Storico di Albanella, celebrerà con Peppe Servillo & Solis String Quartet la decima edizione di Botteghe d’Autore, entrando così nella storia dei festival. L’evento, organizzato dalla Pro loco di Albanella, presieduta dal neopresidente Vincenzo Maraio e sotto la direzione artistica di Ivan Rufo, prenderà il via il 10 agosto con il Caffè Letterario che ospiterà il poeta bardo Vincenzo Costantino “Cinaski”. Sul palco lo spettacolo di Cinaski “Nato per lasciar perdere”, un recital/concerto a partire dalla raccolta poetica e dal disco SMOKE di Vincenzo Costantino, mosso anche dagli strumenti suonati dal vivo. Un recital/concerto di canzoni, letture e monologhi sulla scia della last generation, verso la fine del politicamente corretto in una prospettiva poetica e musicale che rintraccia le modalità dello stand up poetico, dell’ironia e della canzone recitata, un assolo del poeta Cinaski, poeta, narratore, reader e neo-comunicatore, con la complicità dell’accompagnamento alla chitarra e delle canzoni di Claudio Gnut. Si prosegue con la serata clou dell’11 agosto, appuntamento fisso per la canzone di qualità. Quest’anno sul prestigioso palco di Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto di Albanella avranno modo di esibirsi, con i loro brani originali: Gerardo Attanasio (NA) “Fortuna e la pioggia”, Bardamu (RC) “Punto di Corda”, Diversamente Rossi (NA) “Quasi un viavai”, Nicola Genovese (FI) “La grande muraglia”, Helena Hellwig (MI) “Alla Marylin Morro’”, Marlò (PE) “Il pozzo nell’anima”, Punto e Virgola (FC) “Cuoca”, Salamone (PA) “Un pescatore di sorrisi”, Davide Trebbi (RM) “Questa sera”, Carlo Valente (RI) “Tra l’altro”. La giurià di qualità che assegnerà il Premio Botteghe d’Autore 2015 sarà composta da: Roberta Balzotti (Gr1 Rai), Fausto Pellegrini (Rainews24), Paolo Talanca (Il Fatto quotidiano), Gaetano d’Aponte (Premio Bianca d’Aponte), Barbara Landi (Il Mattino), Alessandra de Vita (La Città), Alessia Pistolini (Critico musicale), Annino La Posta (Giornalista musicale), Gigi Rufo (Musicista), Biancaluna Bifulco (Dum Dum Republic), Domenico Tanza (Casa Rubini), Piergiorgio Faraglia (Premio Botteghe d’Autore 2015). Seguirà un breve intervento musicale del vincitore della scorsa edizione Piergiorgio Faraglia. Ma le emozioni non finiscono certo qui. Lo spettacolo continua e ci sorprende con l’incredibile talento e carisma di Peppe Servillo & Solis String Quartet in Spassiunatamente. Il progetto “Spassiunatamente” è un omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana, l’inizio di un viaggio, senza limiti di tempo e di spazio che vede l’avvicendarsi di brani famosi con brani meno conosciuti e qualche volta dimenticati… ma non per questo minori! L’incontro tra questi artisti ha dato vita ad un inedito disco dove l’arte e lo spessore di Peppe Servillo si fondono con la maestria e la visione degli archi del Solis String Quartet rendendo questo prodotto unico nel suo genere, e facendo sì che attraverso una rilettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani ad E.A, Mario fino a Renato Carosone, si racconti una Napoli non oleografica bensì una città che è stata ed è a pieno titolo una autentica capitale. Novità di questa decima edizione è la collaborazione tra l’etichetta Hydra Music e la Pro loco di Albanella, per la realizzazione della compilation dei finalisti.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: valorizzazione botteghe storiche

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 settembre 2013

“Confermo il mio impegno per la valorizzazione e la tutela delle botteghe storiche e degli antichi mestieri”, Così la senatrice PD Daniela Valentini dopo l’incontro con le Associazioni Botteghe Storiche di Roma, Le Antiche Botteghe del Tridente e i Negozi Storici di Eccellenza, per recepire le osservazioni sul ddl “Norme per la tutela e la valorizzazione delle botteghe storiche e degli antichi mestieri” presentato dalla senatrice. “E’ stato un incontro ricco di contenuti e importanti osservazioni – ha spiegato la senatrice – sollevate da coloro che vivono ogni giorno le difficoltà legate al mondo degli antichi mestieri e che più di tutti possono contribuire ad ampliare il ddl. Le considerazioni addotte dalle Associazioni hanno interessato principalmente la tutela e la valorizzazione del capitale umano e la trasmissione dei saperi perché ci sia un trasferimento culturale di generazione in generazione; il miglioramento del sistema finanziamento alle attività produttive, per far si che questo si trasformi veramente in un “valore” che crei occupazione e ricchezza”. “Sono state inoltre rilevate – ha proseguito Valentini – le difficoltà dovute al problema del caro affitti, dell’accesso ai bandi pubblici per il restauro dei beni artistici e della necessità di deroghe specifiche per l’utilizzo di strumenti e macchinari tradizionali necessari per l’esecuzione delle antiche e consolidate tecniche di lavorazione”. “Abbiamo voluto assicurare alle Associazioni che le loro considerazioni verranno affrontate nel ddl così come è nostra intenzione proseguire con loro un proficuo confronto per tutto l’iter legislativo del ddl per raggiungere insieme l’obiettivo di avere al più presto uno strumento concreto da affidare nelle mani dei cittadini”, ha concluso la senatrice Daniela Valentini.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Medicinali contraffatti via web

Posted by fidest press agency su sabato, 12 giugno 2010

Quello dei «farmaci contraffatti su Internet è un trend in forte crescita in Europa. Che va di pari passo con l’alfabetizzazione informatica e che, quest’anno, ha registrato un incremento anche in Italia. In particolare attraverso i canali che portano dal web a “botteghe” illegali come palestre e negozietti. Ma anche al fenomeno delle cosiddette “farmacie dormienti”: spazi nascosti ad arte su inconsapevoli siti ufficiali, che a volte si celano anche negli spazi online di ignare università», per propagandare pillole dell’amore o dimagranti “taroccate”. A puntare i riflettori sul commercio illegale di medicinali contraffatti è Domenico Di Giorgio, dirigente dell’Unità prevenzione della contraffazione dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco). Dalle pillole “fotocopia” prive però di principi attivi, ai presunti prodotti naturali che invece contengono farmaci, i medicinali taroccati in commercio sono sempre più numerosi. Proprio in considerazione dei rischi per la salute legati a questo fenomeno, l’Aifa e Impact Italia (la task-force nazionale per la lotta alla contraffazione farmaceutica) hanno organizzato, «in collaborazione con le agenzie farmaceutiche di Belgio, Portogallo e Spagna, un incontro via web svoltosi stamattina per fare il punto sulle attività di contrasto del fenomeno in corso nei rispettivi Paesi», ricorda Di Giorgio. «Dal confronto operativo – prosegue – abbiamo scoperto che il problema dei falsi farmaci online è comune, come dimostrano i sequestri di finti integratori a base di sibutramina e sildenafil in Portogallo e Belgio, alla commercializzazione di prodotti illegali nei negozi etnici». Fenomeni pericolosi per la salute di chi compra e assume questi prodotti, contro i quali i Paesi hanno messo in campo misure diverse. «Gli spagnoli – spiega Di Giorgio – hanno rinforzato la fase di investigazione via web, i portoghesi hanno puntato piuttosto su una normativa stringente in materia e su una informazione pressante ai consumatori, diffusa anche online», dice l’esperto dell’Aifa. E in Italia? «Insieme ai controlli e alle indagini, che hanno portato a importanti sequestri anche di recente, nel nostro Paese si sta monitorando attentamente il fenomeno della commercializzazione online, che mostra la capacità di adattarsi ai vari mercati». In Italia, ad esempio, dal web si passa spesso a canali di commercio illegale come palestre e negozietti. (fonte farmacista33)

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festa delle botteghe storiche

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 giugno 2010

Roma Sabato 12 giugno 2010 ore 16,30 Auditorium Parco della Musica Sala Petrassi. Una festa dedicata alle Botteghe storiche con mezzo secolo di attività. L’evento, organizzato dal II Municipio per premiare gli esercizi commerciali con 50 anni di attività tradizionale e incentivare la sopravvivenza dei saperi artigianali, avrà luogo sabato 12 giugno presso la sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica, Viale Pietro de Coubertin 30.  La giornata di festa si aprirà alle ore 16,30 con la Banda Musicale dell’ATAC, cui seguirà lo spettacolo teatrale “Un paio d’ali” a cura della Compagnia Teatrale “Oltre la quinta”.  Alle 19,00 le Autorità presenti consegneranno l’attestato di Bottega storica ai negozi che quest’anno hanno conseguito 50 anni di attività. A fare da sfondo la Mostra Fotografica d’epoca sulle antiche botteghe del Municipio.   All’evento saranno presenti: Sara de Angelis, Presidente del II Municipio;  Mario Mancini, Assessore alle Attività Produttive del II Municipio;  Daniela Chiappetti, Presidente del Consiglio del II Municipio;  Jacopo Marzetti, Presidente della V Commissione Commercio – Affissioni e Pubblicità O.S.P. Mercati Tributi Attività produttive. Sono stati invitati:  Davide Bordoni, Assessore alle Attività Produttive del Comune di Roma;  Massimiliano Parsi, presidente della commissione Commercio del Comune di Roma.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Pittura di un Impero

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 settembre 2009

scuderie quirinaleRoma Le Scuderie del Quirinale, fino al 17 gennaio 2010, ospitano. La pittura di un Impero: grandi affreschi, ritratti su legno e su vetro, decorazioni, fregi e vedute, provenienti dalle domus patrizie, dalle abitazioni e botteghe popolari dei piu’ importanti siti archeologici e dai musei di tutto il mondo, per una mostra – per la prima volta – interamente dedicata alla pittura della Roma antica, nell’allestimento di Luca Ronconi e Margherita Palli.a cura di Eugenio La Rocca con Serena Ensoli e Stefano Tortorella. Con la partecipazione di Massimiliano Papini. Il mondo antico era un mondo colorato, capace di riprodurre eventi storici, mitologici ma anche aspetti della natura e della vita quotidiana, usando realismo e poesia. I monumenti pubblici e le statue erano tutti policromi e i marmi quasi sempre colorati: il bianco era sempre inserito nell’ambito di un complesso gioco cromatico. Sculture e stucchi erano dipinti spesso con incantevole e fresca vivacità: e’, invece, diventato un luogo comune identificare il -classico- con la trasparenza dei marmi bianchi.  Il tempo cancella i colori, polverizza il legno, leviga e sottrae, mentre restano la pietra e il marmo sbiancato. Della pittura di decorazione di edifici e ambienti, invece, si e’ conservato relativamente poco. Cosi’ come poco o nulla di quella su legno. E per questo facciamo ancora fatica a pensare il mondo antico come -a colori-.  Un capitolo a parte merita il discorso finale sulla ritrattistica. Per la prima volta in Italia si potranno ammirare, in confronto diretto, alcuni esempi di ritrattistica ad affresco, a mosaico o su vetro, rinvenuti direttamente in Italia, accanto ai piu’ celebrati ritratti a -encausto’ (vale a dire a cera fusa su tela di lino o tavola di tiglio) dell’oasi egiziana di El Fayyum. E se l’accostamento e’ illuminante per documentare la perfetta continuità del genere del ritratto, il visitatore sarà rapito da quegli occhi spalancati, da quella vita profonda e dal senso di enigmaticità che sempre ci tramandano i volti anonimi ritratti di ogni epoca. Questi, ancora piu’ segreti e pieni di mistero perche’ l’arte romana e’ un’arte senza nomi.  Era fortissimo, infatti, il disprezzo per coloro che svolgevano attività a base artigianale, e in questa categoria rientravano anche gli scultori e i pittori, dei quali si potevano ammirare le opere ma senza nascondere la scarsa considerazione nei confronti del loro rango sociale. Basti ricordare il caso di quel Gaio Fabio Pittore, nobile di nascita, ricordato da Valerio Massimo per essersi -abbassato al ruolo di artista’, uno dei pochissimi nomi a noi pervenuti: buona parte della produzione pittorica romana e’ composta da capolavori di artisti ignoti. Catalogo: Skira, a cura di Eugenio La Rocca. Testi di Serena Ensoli, Stefano Tortorella, Massimiliano Papini, Barbara Bianchi, Barbara Borg, Stefano De Caro, Jaç Elsner, Andrew Wallace-Hadrill, Paul Zancker.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »