Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Posts Tagged ‘brain suite’

Ospedale S. Andrea di Roma: Perchè smantellare le apparecchiature per la Brain suite?

Posted by fidest press agency su sabato, 11 aprile 2020

Zingaretti e D’Amato spieghino perché non impediscono lo smantellamento di questa apparecchiatura di alta tecnologia, deciso dal direttore generale dell’Ospedale S. Andrea di Roma, che sarebbe un errore imperdonabile.  Infatti la Brain Suite dal 2009 al 2017 ha una media annua di circa 150 interventi effettuati, cifra importante che potrebbe essere ulteriormente incrementata con opportuni investimenti. Preoccupa ed indigna, la facilità con cui si fa scempio di un eccellenza sanitaria che potrebbe servire tutto il Centro-Sud consentendo anche di risanare il disavanzo di circa 700 milioni di euro di mobilità passiva e garantire cure per una patologia complessa e con alto indice di mortalità come il tumore cerebrale, in un periodo di grande pressione per la Sanità Regionale. E’profondamente anti democratico “aggirare” un Odg approvato all’unanimità dall’Aula della Pisana solo due mesi fa, in cui si impegnava la Regione a riattivare la Brain Suite, camera operatoria tra le pochissime in Italia, acquistata nel 2004 al costo di 10 milioni di euro è inutilizzata dal 2017 per mancato rinnovo del contratto di manutenzione. Sembra che la giunta Dem ancora non abbia capito la dura lezione del Covid19 sulla necessità di dotare preventivamente gli ospedali di attrezzature ad alta tecnologia e di mantenere in efficienza quelle già acquistate, sia per fronteggiare le emergenze, che per conseguire livelli d’eccellenza nel Servizio Sanitario del Lazio.>> Così in un comunicato; Giancarlo Righini, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Marrazzo riapra brain suite S. Andrea

Posted by fidest press agency su sabato, 10 ottobre 2009

Roma. «La giunta Marrazzo  vorrebbe realizzare nuovi ospedali ma non fa nulla per garantire la funzionalità di quelli già esistenti. Al S. Andrea sono cinque mesi che è stata chiusa la “Brain suite”, una sala operatoria completamente integrata di neurochirurgia, un vero fiore all’occhiello della tecnologia chirurgica contemporanea. Causa della chiusura la rottura di un monitor anestesiologico, ma non si capisce quando la struttura sarà nuovamente operativa. Nel frattempo, numerosi interventi di chirurgia di precisione vengono rinviati a data da definirsi». E’ quanto dichiara Luigi Celori, presidente della Commissione per la Riforma del Sistema sanitario della Regione Lazio che sul tema ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al Presidente Piero Marrazzo e al Vicepresidente Esterino Montino. «La Brain suite – prosegue –  utilizzata specialmente per la rimozione di tumori cerebrali è tra le prime al mondo e l’unica in Europa dotata di macchinari specifici  e all’avanguardia che garantiscono la migliore metodologia nel trattamento delle neoplasie cerebrali, con l’asportazione totale dei tumori intracerebrali, con la massima riduzione possibile dei deficit neurologici post-operatori ed un netto aumento della sopravvivenza del paziente. A questo si aggiunge  che il reparto di neurochirurgia, nonostante il Sant’Andrea risulti tra i primi 3 o 4 posti  tra le neurologie d’eccellenza, oltre ad aver subito una diminuzione di 6 letti, è stato trasferito in altro reparto comune ad altre quattro specialistiche, con personale privo di specificità e preparazione per il trattamento del paziente neurologico».

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »