Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘brand’

Performance della Molino Rossetto

Posted by fidest press agency su sabato, 12 febbraio 2011

Pontelongo, Molino Rossetto, azienda di Pontelongo (PD) specializzata nella produzione di un’ampia gamma di farine e preparati innovativi e funzionali, rappresenta una delle realtà imprenditoriali padovane che meglio hanno saputo affrontare la difficile congiuntura economica del 2010, mettendo a segno ottimi risultati. Presente sia in grande distribuzione con il brand Molino Rossetto, sia nei canali specializzati con i brand Fior di Molino (discount e soft discount) e Cuore di (delicatessen shop e gran gourmet) , ha infatti chiuso l’anno con un fatturato globale di 25,9 milioni di euro contro i 24,9 milioni di euro dell’anno precedente. Spicca, in particolare, la performance in grande distribuzione, che ha segnato una crescita a doppia cifra sia a valore (+13,3%) – passando dai 4,85 milioni di euro del 2009 ai 5,53 milioni di euro del 2010 – che a volume (13%) , con 14 milioni di confezioni prodotte e vendute. Ottimi risultati raggiunti anche grazie ad alcuni consolidati punti di forza di un’Azienda giunta ormai alla quinta generazione: la passione per l’alta qualità, un know-how tecnologico all’avanguardia, la capacità di fare innovazione arricchendo costantemente la propria offerta con prodotti buoni, genuini, semplici e facili da utilizzare, con una particolare attenzione ai segmenti di mercato più dinamici, come quello salutistico e naturale.A suggellare il successo dell’Azienda, un riconoscimento prestigioso: l’ingresso di Chiara Rossetto, responsabile commerciale e marketing di Molino Rossetto, nella nuova squadra di Confindustria Padova, che a fine gennaio ha ottenuto l’investitura dell’assemblea generale dell’associazione, alla quale ha presenziato Emma Marcegaglia. Una nomina tanto più significativa, in quanto rappresenta un chiaro segnale di svolta per gli industriali patavini: infatti, la squadra voluta dal neopresidente Massimo Pavin, è costituita in toto da imprenditori “under 50” alla guida di aziende leader nei propri settori. Il nuovo team avrà il compito di far uscire definitivamente l’Azienda Padova dalle secche della crisi, con una forte iniezione di innovazione, internazionalizzazione, alta tecnologia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Confcooperative Fvg al Villaggio Barcolana

Posted by fidest press agency su sabato, 9 ottobre 2010

Anche Confcooperative Fvg, organizzazione che associa 800 cooperative della regione, prenderà parte alla grande kermesse della Barcolana. «Torniamo a essere presenti a questa manifestazione dopo la prima positiva esperienza del 2008 – ha ricordato il segretario generale di Confcooperative Fvg, Nicola Galluà – ed è per noi motivo di soddisfazione presentare in questo contesto 3 progetti che, nel frattempo, abbiamo visto svilupparsi e iniziare a creare valore per le cooperative aderenti». Protagonisti dello stand cooperativo allestito nel Villaggio Barcolana, saranno i prodotti della cooperazione agricola regionale, riuniti sotto la comune egida del brand “Qui da noi”, ovvero la rete di punti vendita e spacci aziendali che coinvolge le cooperative agroalimentari aderenti. Allo stand di Confcooperative Fvg, i visitatori potranno trovare inoltre tutte le proposte del turismo cooperativo (dalla Riserva Foce dell’Isonzo agli alberghi diffusi) e i dettagli sull’iniziativa di educazione alimentare rivolta alle scuole “Muu…oviamoci”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Occhiali da sole

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 luglio 2010

Il 15% della popolazione italiana tende a usare gli occhiali da sole sempre, il 30% non li indossa quasi mai o mai e il 18% solo raramente. Tuttavia ben l’83% è consapevole che un occhiale da sole contraffatto o mediocre possa causare danni agli occhi. Insomma, al di là dell’estetica e del brand, è essenziale che gli occhiali da sole svolgano al meglio la principale funzione per la quale sono stati ideati e che siano fabbricati “a regola d’arte”. Per assicurarsi che gli occhiali da sole -o le lenti- che acquistiamo siano a “norma” si raccomanda di verificare che riportino almeno le seguenti informazioni (che possono essere impresse come marchio sulla montatura degli occhiali, stampate sull’etichetta o indicate sull’imballaggio o una combinazione di tutte queste modalità):
• la marcatura CE (obbligatoria)
• il riferimento alla norma europea UNI EN 1836 (o solo EN 1836) che solitamente si trova all’interno del libretto di istruzioni che accompagna il prodotto
• il nome del fabbricante o del fornitore
• il numero della categoria del filtro montato (da 0 a 4, con l’eventuale logo per il divieto di impiego durante la guida nei casi ove previsto)
• le istruzioni per la cura, la manutenzione e la pulizia.
Utilizzare un occhiale da sole con lenti protettive “a norma” significa far assorbire le radiazioni pericolose dalla lente prima che possano colpire l’occhio e produrre danni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rilancio del brand Firenze

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 aprile 2010

Firenze esporta nel mondo moda, design e alimentazione di qualità, ma quanto è in grado di esportare comunicazione e di promuovere in maniera efficace la propria immagine di marca? E’ partita da questa domanda la riflessione del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Firenze per cercare di tracciare le linee guida per un rilancio del brand Firenze.  “E’ possibile lasciare un segno di questi anni, di una nuova generazione di imprenditori e di amministratori – sottolinea Gabriele Poli, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Firenze. “Il valore del brand Firenze” è il tema che ha visto impegnati, in una tavola rotonda nella sede di Confindustria Firenze oltre a Gabriele Poli, Gaetano Aiello, professore Facoltà Economia Università di Firenze; Lamberto Dolci, responsabile immagine e marketing Eni Spa; Leonardo Bagnoli, amministratore delegato Gruppo Sammontana; Piero Jacomoni, presidente Monnalisa Spa. L’incontro moderato dal direttore de La Nazione, Giuseppe Mascambruno, ha inaugurato le celebrazioni per i 50 anni del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Firenze. La sfida creativa, che sarà lanciata a settembre dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Firenze, vedrà coinvolti studenti di diversi livelli formativi e creativi italiani under 40. “Occorre gestire l’immagine di Firenze quindi come se fosse una ‘marca’ – conclude Poli -. Bisogna riflettere se i nostri servizi sono adeguati e se è possibile migliorare la fruibilità dell’enorme patrimonio che abbiamo a disposizione. La soluzione? Comunicare una Firenze viva e vitale. Scrolliamoci di dosso quell’immagine di piccola e bella città dove si mangia e si vive bene”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aziende: messaggi mirati

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 dicembre 2009

I consumatori diventano sempre più i gestori attivi dei canali di comunicazione loro diretti: annullano l’iscrizione ai mailing che giudicano irrilevanti e non accordano più la loro fiducia ai brand che continuano a inviare contenuti non mirati e mail a pioggia.  È quanto rivela un nuovo studio condotto dal Chief Marketing Officer (CMO) Council e da InfoPrint Solutions.   Per il 64% dei consumatori, la maggior parte della posta ricevuta – sia in formato elettronico che cartaceo – contiene offerte commerciali, ma solo il 41% considera importante leggerle. Del 91% di consumatori che sceglie di non ricevere altre comunicazioni o annulla l’iscrizione ai mailing, il 46% abbandona il brand perché i messaggi non sono rilevanti né conformi alle proprie esigenze.  La minaccia di abbandono di un servizio o di un prodotto (churn) e della perdita dei clienti si intensifica se si pensa che il 41% dei consumatori dichiara di essere pronto ad allontanarsi da un brand a causa dell’irrilevanza delle promozioni, e un altro 22% minaccia la defezione irrevocabile. E mentre gli esperti di marketing soppesano i pro e i contro della posta elettronica a fronte del materiale stampato, i consumatori si preoccupano piuttosto per lo scarso livello di individualizzazione dei contenuti e delle relazioni con i brand, che denota una altrettanto scarsa comprensione delle proprie esigenze.  I principali dati emersi dallo studio sul rapporto tra consumatori e brand, analizzati nel documento “Why Relevance Drives Response and Relationships: Using the Power of Precision Marketing to Better Engage Customers”, sono i seguenti:  Quasi ¾ dei consumatori hanno ricevuto promozioni relative a prodotti già acquistati dalla stessa azienda. Il 73% dei consumatori accetterebbe di ricevere comunicazioni su carta stampata se i materiali spediti fossero riciclabili o rientrassero in un programma di sostenibilità. 9 consumatori su 10 ricevono le fatture mensili in forma cartacea. Nell’ipotesi di una scelta, il 51% dei consumatori preferirebbe ricevere promozioni relative a prodotti e servizi per posta tradizionale, mentre il 43% opta per la posta elettronica.Altri dati importanti:  Ogni anno vengono inviati oltre 100 miliardi di messaggi cartacei classificabili come “junk mail” (posta spazzatura) e il 44% di questi contenuti promozionali viene gettato via senza neppure essere aperto. Lo stesso vale per la posta elettronica. Ogni giorno vengono inviati oltre 200 miliardi di e-mail, il 97% dei quali è costituito da spam, secondo un’indagine di Microsoft pubblicata nell’aprile del 2009.  Il tasso medio di apertura degli e-mail in 16 settori di attività nel secondo trimestre del 2009 è attualmente del 22,2% e ha registrato un incremento per il quarto trimestre consecutivo. (Epsilon) Circa il 3,3% degli e-mail che chiedevano l’iscrizione a un mailing informativo negli Stati Uniti e in Canada è finito nei cestini della “junk mail” o dello “spam”, mentre il 17,4% non ha raggiunto i destinatari. (ReturnPath)
Il Chief Marketing Officer (CMO) Council è una community internazionale nata per promuovere lo scambio di conoscenze ad alto livello, la thought leadership e la creazione di una rete di relazioni tra direttori marketing e responsabili decisionali in numerosi settori. I 4500 aderenti del CMO Council gestiscono oltre 150 miliardi di dollari l’anno in spese di marketing e si occupano di grandi campagne marketing e attività di vendita a livello mondiale. Al CMO Council e ai suoi gruppi di interesse strategico appartengono oltre 12.000 Manager e Executive di 90 Paesi, operanti in diversi settori, segmenti e mercati. Filiali regionali e assemblee consultive sono attive nelle Americhe, in Europa, Asia-Pacifico, Medio Oriente e Africa. Fra i gruppi di interesse strategico del CMO Council vi sono il CLOSE (Coalition to Leverage and Optimise Sales Effectiveness), il Brand Management Institute e il FAME (Forum to Advance the Mobile Experience). http://www.cmocouncil.org

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prosciutto di Parma in Germania

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 ottobre 2009

Si è tenuto a Colonia – presso il padiglione del Consorzio alla fiera Anuga – un incontro tra il presidente del Consorzio del Prosciutto di Parma, Paolo Tanara e i rappresentanti dei principali media tedeschi.  Un’occasione importante per un confronto con uno dei mercati storici del Prosciutto di Parma.  Durante il meeting, sono emerse alcune considerazioni interessanti sia sulla crisi congiunturale che sta toccando, seppure con moderazione, il comparto dei salumi, sia sulle prospettive di sviluppo del settore sul mercato tedesco.   Il Prosciutto di Parma, così come gli altri prodotti alimentari, ha sofferto della crisi economica ed ha registrato una lieve flessione nelle esportazioni, pari al 2,8%, un calo contenuto corrispondente a circa 60.000 pezzi. Per fare fronte al periodo di difficoltà e sostenere l’export, il Consorzio del Prosciutto di Parma ha raddoppiato il budget destinato alle attività sui mercati esteri, sviluppando le attività di promozione sui punti vendita e investendo risorse e energie in attività di pubbliche relazioni e media relation. Il mercato tedesco, uno dei più importanti per il Prosciutto di Parma, sta vivendo una stagione felice: nel 2008 la Germania ha importato 342.000 Prosciutti di Parma. Negli ultimi due anni la strategia sul mercato tedesco è stata quella di rivolgersi direttamente al consumatore collaborando con le catene di supermercati per organizzare degustazioni sui punti vendita: il consorzio ha lavorato con Karstadt, Kaufhof, Metro, Edeka in Germania e Billa, Merkur e Metro in Austria, per un totale di 833 giorni di degustazioni in 340 punti vendita. Alle promozione nei punti vendita il Consorzio ha affiancato mirate attività di pubbliche relazioni; coinvolgendo gli opinion leader e la stampa di settore in attività mirate ad accrescere ulteriormente il valore del brand.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il primo singolo: “Ignorance”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2009

ignoranceI Paramore, il gruppo di punta della Fueled By Ramen, hanno annunciato i dettagli del loro attesissimo nuovo album.  “brand new eyes” arriverà sugli scaffali dei negozi e negli store digitali il 25 Settembre.Prodotto da Rob Cavallo (già produttore di Green Day, Kid Rock, My Chemical Romance e vincitore di un Grammy) e co-prodotto dalla band, “brand new eyes” è l’atteso successore di  “RIOT!”, il secondo album della band che nel 2007 finì per vendere più di un milione di copie soltanto negli Stati Uniti. Il nuovo album contiene 11 nuove canzoni ed è senza dubbio il miglior lavoro dei Paramore fino ad oggi, pieno fino a scoppiare di tutte quelle melodie accattivanti, ritornelli memorabili e quell’energia irrefrenabile che hanno fatto della band nativa di Nashville uno dei gruppi rock più popolari degli ultimi anni. “brand new eyes” sarà preceduto dal primo singolo, “Ignorance,” che arriverà in tutte le radio dal  4 settembre .   paramore.net, http://www.myspace.com/paramore, (ignorance)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Audi to Implement Wireless Industrial Vehicle

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 aprile 2009

The Audi Group, which also includes the Lamborghini brand, is one of the world’s leading manufacturers of premium cars. Audi AG sold more than 1,003,000 cars in 2008 — its 13th record year in a row. The company achieved revenues of EUR34.2 billion and pre-tax earnings reached a new high of EUR3.2 billion in 2008.  Audi is a unit of Volkswagen AG, which recorded revenues of EUR113.8 billion and pre-tax earnings of EUR6.6 billion in 2008. The blanket purchase order also enables Volkswagen facilities to implement I.D. Systems’ PowerFleet(tm) VMS. Wireless Vehicle Management Systems help improve supply chain productivity by establishing accountability for the use of industrial trucks, such as forklifts, ensuring equipment is in the proper place at the right time, streamlining material handling work flow, and providing unique metrics on vehicle utilization. A wireless VMS also helps reduce fleet maintenance costs by automatically uploading vehicle data, reporting equipment problems electronically, scheduling maintenance according to actual vehicle usage rather than by calendar or manual data entry, and helping determine the optimal economic time to replace equipment. In addition, a wireless VMS helps improve workplace safety and security by restricting vehicle access to trained, authorized operators, providing electronic vehicle inspection checklists, and sensing vehicle impacts.  http://www.id-systems.com.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cutrufo, per il turismo del futuro

Posted by fidest press agency su sabato, 28 marzo 2009

“Roma nonostante sia dal punto di vista turistico probabilmente il brand più conosciuto nel mondo, non ha le presenze di Parigi e Londra. Roma è intorno ai 25 milioni di presenze, la metà di Parigi ed un quinto di Londra che fa 125 milioni di presenze. Per questi motivi, dopo la realizzazione della più grande ricerca sul turismo mai fatta nel mondo,  abbiamo messo in campo una strategia per ovviare a questa situazione”. A parlare il Vicesindaco di Roma, sen. Mauro Cutrufo, nel suo intervento al convegno sul turismo organizzato da Federalberghi che si è svolto al Globe09 Ha detto ancora Cutrufo. “Il progetto che intendiamo realizzare è compreso in un’area di 27mila ettari che è grande due volte e mezzo Parigi, ma che per Roma è un piccolo territorio in quanto la Capitale è invece12 volte più grande della città di Parigi. In quest’area che ha il suo sbocco naturale verso il mare vogliamo creare 5 sistemi turistici: quello congressistico fieristico che potrebbe diventare il più grande d’Europa; il sistema golfistico che vuole intercettare parte dei 100 milioni di golfisti turisti che sono nella fascia di turismo più ricca nel mondo e per farlo, d’accordo con la Federazione italiana del golf, vogliamo realizzare un nuovo campo 18 buche ed aumentare da 12 a 18 quelli che sono nelle vicinanze; il sistema dei Parchi a tema, con quello sull’Impero romano, il parco sull’immaginario cinematografico ed un altro probabile su di un’altra tematica. Parlando di parchi e turismo basta dire che Disney è la più grande industria del turismo d’Europa e che Orlando è la più grande in assoluto nel mondo. Il sistema dei parchi a tema attirerebbe da solo tra i 12 ed i 14 milioni di presenze. Un altro dei sottosistemi previsti è quello portuale croceristico diportistico che, una volta realizzato, ci permetterebbe di avere la più grande capacità di ricezione del diportismo nautico della costa tirrenica, non soltanto perché alla fine dei lavori del nuovo porto di Fiumicino che partiranno ad ottobre rispetto ai 3500 posti barca già disponibili se ne aggiungerebbero altri 1500. Un altro sottosistema è quello dei parchi verdi. All’interno di questi 27mila ettari abbiamo il parco dell’Appia antica, quello di Castel Porziano, che vorremmo fosse fruibile al pubblico. Roma del resto è la città più verde in assoluto d’Europa, avendo 53mila ettari di campagna e di parchi che bisogna semplicemente organizzarle per renderli fruibili anche dal punto di vista del turismo”.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »