Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘brass group’

The Robin Gals allo Spasimo per la Fondazione The Brass Group

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 agosto 2017

the robin galsthe robin gals1Palermo sabato 19 agosto alle ore 21.35 nel sito storico monumentale della Chiesa Santa Maria dello Spasimo. Tre avvenenti ragazze, tre ”spiriti della musica”, accompagneranno il pubblico con le loro voci affascinanti in un viaggio tra le hit più famose dagli anni ’30 ai giorni nostri. Un mix di divertimento, sentimenti e fantasia, in un ritmo incalzante tra aneddoti, storie avvincenti e gag in cui le Gals faranno ascoltare, a tutti i presenti, le note che hanno scandito il ritmo di oltre mezzo secolo. Le Robin Gals o ragazze del Juke-Box sono dunque la personificazione del mitico oggetto che popolava già i locali pubblici di tutto il mondo poco prima della seconda guerra mondiale. Il loro repertorio va da brani di Glenn Miller, come Chattanooga-Choo-Choo a Lemon Tree dei Fools Garden, per passare da Besame Mucho, a Moon River, a Wake me up before you go-go a Fly me to the moon, agli evergreen di ogni decennio. Un girovagare tra i più famosi evergreen internazionali, da Glenn Miller ai Queen. Il tutto è arrangiato a tre voci da Paolo Volante (già arrangiatore delle Blue Dolls) che accompagnerà le Gals al pianoforte.
Il prossimo concerto della Fondazione The Brass Group prevede l’esibizione della cantante siciliana Anna Bonomolo con il suo progetto musicale Jazz in Progress sempre alla Chiesa Santa Maria dello Spasimo, il 22 agosto alle ore 21.35, mentre il concerto in programma il 1 settembre al Teatro di Verdura con l’artista Davide Shorty e l’Orchestra Jazz Siciliana, è stato posticipato a data da definire. (foto: the robin gals)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ingegneria per la musica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 marzo 2012

Chiosco della Musica, interno della cupola

Image via Wikipedia

Palermo All’Università di Palermo parte un corso sperimentale dedicato all’Ingegneria della musica, nel quale le lezioni dei professori si intrecceranno con concerti, con momenti di guida all’ascolto e con conferenze di critici. Il corso, promosso nell’ambito delle attività formative integrative, nasce dalla collaborazione tra diversi corsi di laurea della facoltà di Ingegneria e dalla Fondazione “The Brass Group” di Palermo, apprezzata per la quarantennale attività concertistica, di produzione e divulgazione didattica della musica jazz nel nostro Paese. L’avvio delle lezioni giovedì 8. Domani alle 18, al Ridotto dello Spasimo, la presentazione del programma.Il programma, che si articolerà nel corso di un mese e mezzo, spazia dai principi di fisica, acustica, elettronica e informatica per i luoghi della musica e nella composizione musicale ed esecuzione strumentale ai luoghi e gli spazi per le attività musicali nella città contemporanea fino appunto alla musica jazz come paradigma esemplificativo e applicativo. “Si intende così avviare una serie di riflessioni interdisciplinari sul suono nelle sue caratterizzazioni – dice il preside della facoltà, Fabrizio Micari – dalla generazione dei segnali alle composizioni musicali, dalle specificità delle conoscenze sull’acustica degli spazi alle rifluenze nei progetti di ingegneria ed architettura per la musica, dagli apporti più recenti dell’elettronica nella composizione ed esecuzione musicale alle innovazioni nel campo dell’intelligenza artificiale e dell’autocomposizione musicale attraverso l’informatica”. Mettendo in parallelo musica e ingegneria, “il basso potrebbe rappresentare le fondamenta di una costruzione musicale – dice il presidente del Brass Group, Ignazio Garsia – su cui si sviluppano linee melodiche e ambienti armonici che insieme, poi, danno vita a un’architettura, spesso frutto di rigorose relazioni matematiche, talvolte inconscie”. “La musica diviene così – dice il responsabile del corso, Giovanni Palazzo – il territorio comune in cui convergono competenze ed interessi diversi, apporti di differenti discipline e conoscenze, luogo di interferenze e di sorprendenti corrispondenze, assonanze e dissonanze, similitudini e parallelismi tra reale e virtuale, modi e forme apparentemente distanti, spesso considerate difficilmente dialoganti e che invece, relazionate, conferiscono il carattere e il valore aggiunto di innovazione e sperimentalità all’iniziativa”. Ma l’iniziativa guarda alla musica anche come occasione di crescita per gli allievi, riflettendo sulle ragioni che determinano i valori individuali emozionali quando si ascolta o si compone musica e sui significati formativi collettivi che si originano quando si esegue in un ensemble.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Palermo: Replica omaggio Luca Flores

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 febbraio 2011

Palermo 5 febbraio al Ridotto dello Spasimo l’Orchestra Jazz Siciliana e Rita Collura replica l’omaggio all’indimenticabile pianista Luca Flores per il secondo appuntamento della stagione concertistica della Fondazione The Brass Group. Sarà la brillante arrangiatrice Rita Collura a dirigere l’OJS, la prima e unica orchestra permanente di jazz a partecipazione pubblica in Italia.  In scaletta da “Six Blue Fragments” a “Silent Brother”, passando per “How Far Can You Fly”; sono i temi del pianista palermitano scomparso tragicamente nel 1995, creativamente riletti dall’OJS secondo i canoni della migliore tradizione orchestrale del jazz. Il concerto avrà inizio alle 21.30 e il costo del biglietto è di 8 euro, ridotto 5 euro, inclusa una consumazione. Per maggiori informazioni sulla rassegna è possibile contattare la Fondazione The Bass Group chiamando il numero 091.6166555.
La Fondazione The Brass Group, in questa nuova stagione concertistica invernale, torna in scena a farci emozionare diffondendo la musica jazz e la cultura musicale in particolare tra i giovani, con la voglia e l’impegno sia di valorizzare e sostenere i musicisti sia di formare il nuovo pubblico. Tutto ciò con l’originalità e la freschezza di chi, puntando principalmente su produzioni proprie concertistiche e camerali, si allontana dalle produzioni standardizzate che replicano prodotti già confezionati.
L’Orchestra Jazz Siciliana. Fondata da Ignazio Garsia nei primi anni ‘70 con il nome di Brass Group Big Band, l’Orchestra Jazz Siciliana ha svolto una intensa e continuativa attività concertistica sotto la guida di alcuni dei più prestigiosi direttori d’orchestra dei mondo.
Rita Collura  Sassofonista, arrangiatrice e compositrice Nata a Palermo il 07/09/65 ha conseguito il diploma in Sassofono e la laurea in Musica Jazz presso il Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo. (rita collura)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cartellone invernale fondazione the Brass group

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 gennaio 2011

Palermo dal 28 gennaio al 30 aprile Ridotto dello Spasimo, The Brass Group” rappresenta uno spettro quanto mai ampio di stili e linguaggi del terzo millennio musicale. Secondo una tradizione consolidata che fa della Fondazione musicale una punta d’eccellenza del panorama musicale nazionale ed internazionale. Una rassegna che non vuole apparire come semplice kermesse, ma laboratorio di idee e osmosi creativa per  esprimere un legame profondo con l’avvincente realtà musicale del territorio siciliano.
In primo piano la grande tradizione orchestrale, ben rappresentata dall’Orchestra Jazz Siciliana (uno degli ensemble jazzistici più longevi in Italia)  ed il grande jazz vocale italiano con Cristina Zavalloni e Tiziana Ghiglioni. Ma al di là dei nomi proposti, sarà la forza della musica a dare senso e valore ad una rassegna pensata come vetrina importante per talenti meritevoli, cui è stata data l’opportunità di imporre idee, progetti e passione militante. È il caso della brillante arrangiatrice Rita Collura, che inaugurerà la rassegna dirigendo l’Orchestra Jazz Siciliana (la prima e unica orchestra permanente di jazz a partecipazione pubblica in Italia) nell’omaggio a Luca Flores il 28 gennaio. Da “Six Blue Fragments” a “Silent Brother” passando per “How Far Can You Fly”, i temi del pianista palermitano scomparso tragicamente nel 1995 saranno creativamente riletti dall’OJS secondo i canoni della migliore tradizione orchestrale del jazz. Sopraffina tecnica di base, versatilità e dinamismo sono le doti della cantante Cristina Zavalloni, impegnata il 18 e 19 febbraio a rileggere la chanson francese di Charles Aznavour dall’alto di una condotta interpretativa graffiante e destrutturate. Ad aprile si è esibita alla Carnegie Hall di New York per una ripresa dell’opera La Commedia di Louis Andriessen con lo Schoenberg Ensemble. E’ da più tempo sulla scena Tiziana Ghiglioni (unica data 24 febbraio),  vincitrice del Premio Tenco nel ’94 e vincitrice di due nomination come Best Jazz Singer agli Italian Jazz Awards – nel 2007 e nel 2010. Il 3 febbraio si svilupperà nel segno dell’invidiabile freschezza inventiva il set del duo Gianni Gebbia/Diego Spitalieri. Ed ancora poi c’è la cantabilità tipicamente italiana di Vito Giordano e le sue Love Songs, venerdì 11 e sabato 12, come trait-d’union ideale per tenere in equilibrio una ricerca del suono ricca, dettagliata ma mai patinata. Senso della misura, gusto e semplicità, unite alla raffinatezza melodica saranno le chiavi di volta dell’omaggio allo swing di Enzo Randisi il 26 febbraio. Una rilettura condotta  dal Mazzamuto’s Quintet  con empatia, introspezione e creatività,  per stabilire con gli standard un rapporto intimo e confidenziale, scavando a fondo dentro le radici ritmiche ed armoniche  ed infondervi nuova luce. Il programma di febbraio vedrà inoltre un tributo a Pat Metheny  (giovedì 17) con l’ensemble diretto da Giuseppe Di Giorgio e venerdì 25 il progetto Round Midnight proposto dal Quartetto di Gaetano Riccobono. (cristina)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ritmi latini allo Spasimo

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 luglio 2010

Palermo 2 luglio alle 22.00 Fondazione The Brass Group ai giardini sopra le mura del complesso monumentale dello Spasimo: Ritmi latini. Sul palco del Seacily Jazz Festival della saliranno infatti i Las Congas, gruppo palermitano la cui musica può essere paragonata ad un Viaggio ideale nel territorio della Musica dei Carabi. La formazione sarà la seguente: Samuele Davì (Tromba), Salvatore Pizzurro (Trombone), Karima Monti (Voce), Daniele Taormina  (Chitarra e voce), Antonio Zarcone (Pianoforte), Franco La Rosa (Basso), Enrico Taormina (Congas), Giovanni Militello (Timbales) Il gruppo musicale nasce nell’estate del 2000 dal duo formato dai fratelli Daniele (chitarra e voce solista) e Enrico (percussioni) Taormina a cui si aggiunge Ivan Philogene (batteria). Nell’estate successiva il gruppo incontra il chitarrista Italo-Svizzero Manuele Lindo con il quale la formazione comincia a percorrere le strade della musica latina. Nel gruppo avvengono ulteriori trasformazioni grazie alle quali si arricchisce di nuove sonorità legate alla musica Cubana e alla musica Araba e Mediterranea.  Nel 2005 entrano a far parte della formazione Samuele Davì alla tromba, Antonio Zarcone al piano, Franco La Rosa al basso, Massimo De Maria alla chitarra e tres cubano, Karima Monti alla voce, Silvio Barbara alla tromba e Salvatore Pizzurro al trombone per la creazione di un gruppo chiamato “Tributo a Compay Segundo ad ai Buena Vista Social Club”. L’orchestra, oggi formata da dieci elementi, diviene in breve formazione di riferimento nel panorama della musica latino-americana in Sicilia e dal 2002 il gruppo rappresenta, per il Sud Italia, la nota azienda Havana Club dei F.lli Ramazzotti. Nel Giugno 2006 ha inizio la distribuzione del loro cd “Mucho Gusto”. Il costo del biglietto è di € 8,00. E’ possibile acquistare i biglietti in prevendita presso la sede della Fondazione, in via dello Spasimo 15, tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì e nei giorni dei concerti al botteghino a partire dalle 20,30.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto fine anno scolastico

Posted by fidest press agency su sabato, 26 giugno 2010

Palermo 27 giugno alle ore 21 nell’incantevole scenario dei Giardini sopra le mura del Complesso Monumentale di Santa Maria dello Spasimo il concerto di fine anno dove i docenti e allievi della Scuola Popolare di Musica della Fondazione The Brass Group torneranno per l’ultimo dei concerti che chiudono la stagione “formativa” della scuola:  A dirigere i loro allievi delle classi di musica d’insieme i docenti: Giovanni Calderone, Aldo Oliveri e Rita Collura. La classe di flauto sarà diretta da Angela Leone. Con le rispettive Classi di Musica d’Insieme e Chitarra: Luca Luzzu e Mimmo La Mantia. La classe di repertorio vocale sarà diretta dal docente Gaetano Riccobono mentre quella di chitarra da Giuseppe Greco.  Un corpo docente di fama nazionale che, anno dopo anno, ha visto crescere sensibilmente il numero degli studenti, tanto da far divenire la Scuola di Musica del Brass una delle più importanti in Italia. Il prezzo del biglietto d’ingresso è di € 6,00. Il biglietto potrà essere acquistato il giorno stesso del concerto, dalle ore 20.00, al botteghino in via dello Spasimo 15.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al Blue Brass il “Mam-Bop”

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 febbraio 2010

Palermo venerdì 5 febbraio alle 21.30 al Blue Brass un febbraio dedicato alla musica latino-americana, quello della Fondazione The Brass Group, che si appresta a inaugurare la stagione concertistica invernale. Per l’occasione la storica Orchestra sarà diretta dal maestro Antonino Pedone. La formazione sarà  la seguente: Trombe: Silvestro Barbara, Domenico Riina, Vito Giordano, Faro Riina, Pietro Pedone e. Tromboni: Salvatore Pizzurro, Salvatore Pizzo, Salvatore Nania e Valerio Barrale. Sassofoni: Orazio Maugeri (as), Rita Collura (as), Francesco Marchese (ts), Gaspare Palazzolo (ts) e Gaetano Agrò (bs). Sezione ritmica: Riccardo Randisi (p), Sergio Munafò (g), Giuseppe Costa (b), Giampaolo Terranova (d) e Sergio “Guna” Cammalleri (perc.).  L’esibizione di un’orchestra jazz in un edificio cinquecentesco rappresenta una rarità; sotto le luci blu del Ridotto del Jazz allo Spasimo ritorna dunque a farci emozionare il grande ensemble, prima e unica orchestra permanente di jazz a partecipazione pubblica in Italia, che replicherà nelle date del 6, 12, 13, 19, 20, 26, 27 Febbraio 2010. Il biglietto costerà 6 € e includerà una consumazione. Sarà possibile acquistare i biglietti presso la sede della Fondazione, in via dello Spasimo 15. Il Brass Group prosegue senza sosta l’attività formativa con la Scuola Popolare di Musica e punta ancora una volta a diffondere la musica e la cultura musicale, a valorizzare giovani musicisti e a offrire al pubblico principalmente produzioni proprie, orchestrali e cameristiche.
Fondata da Ignazio Garsia nel 1973 con il nome di Brass Group Big Band, l’Orchestra Jazz Siciliana ha svolto una intensa e continuativa attività concertistica sotto la guida di alcuni dei più prestigiosi direttori d’orchestra dei mondo. Nel 1990 l’O.J.S. è stata il cardine della «Rassegna Internazionale della Soul Music» di Palermo e nel 1991 ha eseguito, in prima europea, «Epitaph» di Charles Mingus, sotto la direzione di Gunther Schuller. Mentre, per l’esecuzione di pagine del repertorio contemporaneo, l’O.J.S ha partecipato nel ‘94 alla rassegna Suoni del Novecento promossa dall’E. A. Teatro Massimo di Palermo e nello stesso anno, diretto da Clark Terry, l’ensemble ha inaugurato la Stagione Concertistica Estiva  con un concerto dedicato a Duke Ellington nel ventennale della scomparsa. Nel febbraio 1996, su invito della Società Italiana per lo Studio della Musica Afroamericana, l’OJS ha inaugurato la rassegna “La Musica Colta Afroamericana”, con la prima esecuzione mondiale dal vivo della trascrizione della suite «Porgy And Bess» di George Gershwin/Gil Evans, nuovamente diretta da Gunther Schuller, solista Paolo Fresu. Giuseppe Costa, Vito Giordano, Antonino Pedone, Pietro Pedone, Fabio Riina, Domenico Riina, Salvatore Pizzo e Salvatore Pizzurro da oltre 20 anni hanno garantito un sound orchestrale caratterizzato da una propria e riconoscibile cifra  sonora. (orchestra)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Susanna Raya e Antonella Mazza al Brass Group

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 novembre 2009

susana raya 2antonella mazzaPalermo 13 novembre alle 21.30, Kursaal Kalhesa (Foro Umberto I, 21) Dopo il successo di Alice Ricciardi saranno ancora donne a rappresentare la musica della Fondazione The Brass Group. Questa volta tocca al duo al femminile composto da Susanna Raya e Antonella Mazza che si esibirà, per la sezione Guest della stagione concertistica. Una replica è in programma sabato 14 novembre alla stessa ora. Si tratta di una formazione che vanta la partecipazione ai più prestigiosi festival internazionali. La cantante e chitarrista spagnola Susana Raya e la contrabbassista italiana Antonella Mazza si sono unite nel 2009 per il progetto “Polaroid”, il cui filo conduttore è “creare una grande atmosfera con pochi elementi”. Le esibizioni saranno caratterizzate da un repertorio che comprende sia standard che brani originali, di cui è autrice la stessa Raya.
Antonella Mazza Bassista e contrabbassista italiana, la sua carriera professionistica inizia in Calabria dove si esibisce con varie formazioni locali.
Susana Raya Cantante e chitarrista, nasce a Cordova, Spagna, e qui al conservatorio di musica, conseguendo la laurea in chitarra classica, segue alcuni corsi con Leo Brouwer, Robert Ramsley e Afonso Pais.
Domenica 15 Novembre alle 21.30, invece, per il cartellone “Scuola Popolare di Musica” si esibirà la  Classe di “Musica Insieme“di Giovanni Calderone. Un quintetto di giovani musicisti formati all’interno della scuola del Brass. (susanna, antonella)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

stagione concertistica al The Brass Group

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 novembre 2009

Alice RicciardiPalermo 6 -7 novembre alle 21 Kursaal Kalesa di Palermo (Foro Umberto I, 21) Alice Ricciardi, unica italiana che ha inciso per la Blue Note-Emi (etichetta discografica dei miti del jazz   ) apre il sipario della stagione concertistica della Fondazione The Brass Group, diviso in due sezioni: uno dedicato ai “Guest” e uno alla “Scuola Popolare di Musica” del Brass. Questi primi concerti non si terranno nella consueta sede del “Ridotto” dello Spasimo per il protrarsi dei lavori ad opera dell’assessorato al Centro Storico del Comune di Palermo, bensì al Kursaal Kalhesa (Foro Umberto I, 21), eccezionalmente con ingresso libero fino ad esaurimento posti. La giovane milanese si esibirà in quartetto, accompagnata da una ritmica costituita da musicisti residenti in Sicilia: si tratta di Giuseppe Vasapolli al pianoforte, Giuseppe Costa al contrabbasso e Giampaolo Terranova alla batteria. Il Brass Group, infatti, punta molto sulla valorizzazione del patrimonio artistico del territorio siciliano.
Biografia di Alice Ricciardi. Milanese, classe 1975, Alice Ricciardi si avvicina alla musica all’età di sette anni, frequentando il Conservatorio G.Verdi dove studia violino e pianoforte. Dal 1995 al 1999 studia canto con Francesca Oliveri, Laura Conti, Roberta Gambarini e Tiziana Ghiglioni presso i Civici Corsi di Jazz di Milano diretti da Enrico Intra e Franco Cerri.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »