Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘buone pratiche’

Codice di buone pratiche sulla disinformazione, un anno dopo

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 novembre 2019

Le relazioni dei firmatari del codice descrivono i progressi compiuti nel corso dell’ultimo anno nella lotta contro la disinformazione online. Il codice di buone pratiche è uno strumento di autoregolamentazione che è stato avviato nell’ottobre 2018 e costituisce un importante pilastro del piano d’azione contro la disinformazione. I principali risultati rilevati sono:
Rispetto alla situazione dell’ottobre 2018, i firmatari del codice di buone pratiche segnalano un miglioramento della trasparenza ed è stato avviato un dialogo più intenso con le piattaforme sulle loro politiche di lotta alla disinformazione.
Sebbene i firmatari del codice di buone pratiche rendano conto dei progressi in relazione agli impegni di cui la Commissione ha monitorato l’attuazione da gennaio a maggio in vista delle elezioni del Parlamento europeo del 2019, essi forniscono minori informazioni sull’attuazione degli impegni intesi a fornire ai consumatori e alla comunità dei ricercatori gli strumenti per agire. La messa a disposizione di dati e strumenti di ricerca è ancora episodica e arbitraria e non risponde alle esigenze dei ricercatori ai fini di un controllo indipendente.
La portata delle azioni intraprese da ciascuna piattaforma per dare attuazione ai propri impegni varia notevolmente. Analogamente, rimangono differenze tra gli Stati membri per quanto riguarda l’attuazione delle politiche delle piattaforme, la cooperazione con i portatori di interessi e la sensibilità ai contesti elettorali.
Le relazioni forniscono informazioni sulle politiche di attuazione del codice, compresi i parametri specifici dell’UE. La coerenza e il livello di dettaglio variano. I parametri forniti sono principalmente indicatori di risultato, ad esempio il numero di account soppressi.
È in corso la valutazione generale della Commissione sull’efficacia del codice di buone pratiche. Oltre alle autovalutazioni redatte dai firmatari, la Commissione terrà conto di:
un contributo del gruppo dei regolatori europei per i servizi audiovisivi (ERGA) previsto nel piano d’azione contro la disinformazione;
una valutazione da parte di un organismo terzo selezionato dai firmatari, come previsto dal codice di buone pratiche
una valutazione da parte di un consulente indipendente ingaggiato dalla Commissione, prevista per l’inizio del 2020.
Nei prossimi mesi la Commissione presenterà al Parlamento europeo una relazione sulle elezioni del 2019.
Su tale base la Commissione presenterà la sua valutazione globale all’inizio del 2020. Qualora i risultati ottenuti nel quadro del codice si rivelassero insoddisfacenti, la Commissione potrebbe proporre ulteriori misure, anche di natura regolamentare.
ĕra Jourová, commissaria per la Giustizia, i consumatori e la parità di genere, Julian King, commissario responsabile per l’Unione della sicurezza, e Mariya Gabriel, commissaria per l’Economia e le società digitali.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A-Change: il festival delle buone pratiche

Posted by fidest press agency su martedì, 12 marzo 2019

Feltre (Bl) al 4 al 6 ottobre 2019 accoglierà la prima edizione di A-Change: il festival delle buone pratiche, promosso dall’organizzazione Civitates, in collaborazione con la cultura che vince, tra il 4 e il 6 ottobre 2019: un’iniziativa che vuole dare un appuntamento a tutti coloro che operano per il benessere delle persone, la tutela del patrimonio storico artistico, la salvaguardia dell’ambiente e la gestione dei beni comuni; un laboratorio per ripensare l’Italia e per diffondere modelli, esperienze, idee, soluzioni e strumenti utili a immaginare un nuovo futuro più giusto, responsabile e sostenibile; la cultura che vince parteciperà all’evento A-Change: il festival delle buone pratiche [Feltre 4-6/10/2019] e assieme a Civitates sta costruendo l’anagrafica nazionale delle buone pratiche, per riunire e rappresentare tutte quelle realtà virtuose diffuse sul territorio nazionale che, attraverso il loro prezioso contributo culturale, creativo, sociale e produttivo, sono la dimostrazione che la cultura possa costituire l’elemento fondante per ricostruire il nostro Paese.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Buone pratiche della Pubblica Amministrazione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 novembre 2010

Firenze dal 17 al 20 novembre 2010 alla Fortezza da Basso (programma completo e aggiornato su http://www.dire-fare.eu). Nell’edizione 2010 più spazio ai giovani con il percorso SottoVenti, in cui legalità, educazione ambientale, scienza e tecnologia si incontrano con i titolari delle “giovani cittadinanze”. «E’ cosa buona che i giovani trovino un loro spazio in una rassegna che non solo invita a “dire” ma impegna tutti a “fare” per migliorare i rapporti tra amministrazione pubblica e cittadini». Così Stella Targetti, assessore all’Istruzione e vicepresidente di Regione Toscana, nel presentare la tredicesima edizione di “Dire e Fare”, rassegna dell’innovazione nella pubblica amministrazione promossa da Anci e Regione Toscana.
Secondo Sabrina Sergio Gori, sindaco di Quarrata e vicepresidente vicario di Anci Toscana, la reazione alla crisi e il rilancio dell’economia partono necessariamente da una rivalutazione del ruolo degli enti locali e delle loro attività.  Sottolineando il ruolo cruciale dell’innovazione per reagire alla crisi, Marcello Bucci, direttore della rassegna, la definisce «uno strumento di confronto. Punto di forza di Dire e Fare, che la differenzia dalle altre mostre di questo tipo dedicate alla Pubblica amministrazione, è la capacità di parlare a mondi diversi: terzo settore, bambini, famiglie, giovani». (Mauro Banchini)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terra futura

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 aprile 2009

terra-futuraFirenze, Fortezza da Basso, dal 29 al 31 maggio 2009. Mostra convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale. Il termine “crisi” indica un momento di rottura che segna l’abbandono di un modo di essere o di agire per adottarne uno diverso: lo spartiacque fra un “prima” e un “dopo”. Un vero cambio di rotta come quello oggi richiesto dall’intero sistema, perché il momento che stiamo attraversando è critico sotto profilo economico-finanziario, ma anche ambientale e sociale. A dominare fino ad oggi, infatti, è stato un modello insostenibile, in alternativa al quale sono numerosi i progetti e le esperienze che hanno già iniziato a costruire il cambiamento possibile e necessario: per iniziativa della società civile organizzata, ma anche di singoli cittadini o di gruppi, di enti locali lungimiranti e responsabili, di imprese eticamente orientate.  L’evento – promosso e organizzato da Fondazione culturale Responsabilità Etica Onlus per conto del sistema Banca Etica (Banca Etica, Etica SGR, Rivista “Valori”), Regione Toscana e Adescoop-Agenzia dell’Economia Sociale s.c., in partnership con Acli, Arci, Caritas Italiana, Cisl, Fiera delle Utopie Concrete e Legambiente e in collaborazione con Provincia di Firenze, Comune di Firenze e Firenze Fiera SpA e numerose altre realtà nazionali e internazionali- ha in questi anni segnalato i rischi e le vulnerabilità del sistema e denunciato le sperequazioni e le ingiustizie prodotte a più livelli. Ma ha mostrato, appunto, anche soluzioni alternative ed esperienze concrete già funzionanti: progetti, iniziative e idee che intanto sono cresciute, si sono evolute e rafforzate e che – se trasferite e adattate su scala macroeconomica – possono servire non solo per rispondere oggi alla crisi, ma anche per gettare le basi per una svolta durevole. Parte da qui la scelta del tema di fondo attorno al quale ruoterà l’edizione 2009: “Il tempo è opportuno: equità, solidarietà e responsabilità per uscire dalla crisi”, che è anche il titolo del position paper redatto dai promotori e partner della mostra convegno e presentato al World Social Forum di Belem lo scorso gennaio. Un invito che contiene le tre parole chiave sulle quali dovrà fondarsi la “nuova globalizzazione”, e allo stesso tempo sottolinea che la crisi di oggi è anche una grande occasione nelle nostre mani, nelle mani di tutti. (foto terra futura)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »