Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘bus’

Campidoglio: via libera alla nuova rete di bus notturni

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 Mag 2019

Una nuova rete di linee notturne e un servizio più capillare per tutti gli utenti del trasporto pubblico di Roma: a partire da lunedì 3 giugno Atac aumenterà e trasformerà l’offerta di bus così da garantire il servizio sull’intero territorio capitolino. Il nuovo piano sarà diviso in due parti: nasceranno la Night to 2 (Nto2), con alcune linee diurne che prolungheranno il servizio fino alle 2 di notte, e la Night to 5 (Nto5) – attiva da lunedì 10 giugno – con linee in strada dalle 23.30 alle 5.La Nto2 sarà composta in primo luogo da 15 linee diurne che avranno l’orario di esercizio esteso fino alle 2. Questi collegamenti avranno la duplice funzione di supportare la rete notturna servendo zone attualmente non coperte nelle ore notturne e quella di garantire, il venerdì e il sabato, il collegamento con le stazioni metro la cui ultima corsa è in programma all’1.30.La Nto5 prevede tre 3 nuove linee (N543, N74 e N075) e la modifica e il potenziamento di 13 linee: tutte inizieranno il servizio alle 23.30 e proseguiranno fino alle 5 del mattino.“Roma si dota di una rete capillare di linee notturne, dal centro alle periferie. Nuove connessioni che ci permettono di garantire un servizio importante a tutti i cittadini e utenti del trasporto pubblico. Un servizio pensato per venire incontro alle esigenze di chi vive la nostra città anche di notte, per lavoro o semplicemente per svago”, afferma la Sindaca di Roma Virginia Raggi.La rimodulazione porterà per gli utenti numerosi benefici:
• servizio potenziato nella fascia oraria 23:30-2:00. Ossia quella che, dai monitoraggi, risulta essere la più frequentata soprattutto dal Centro verso la periferia della città;
• collegamenti notturni estesi, sfruttando le linee diurne che prolungano l’orario, anche a zone periferiche densamente popolate che ne erano prive;
• tre nuove linee che aumentano i collegamenti da e verso la periferia: la N543 che prende il posto delle corse prolungate della linea N12; la N075 che collega largo Preneste a Colle degli Abeti servendo la parte esterna di via Prenestina, Torre Angela e Ponte di Nona; la N74 che collega la stazione Laurentina a Tor Pagnotta;
• offerta di trasporto potenziata a supporto della metropolitana il venerdì e il sabato quando il servizio metro è prolungato fino all’1.30;
• potenziamento dei punti di interscambio della rete notturna;
• nuova denominazione dei collegamenti per una maggiore riconoscibilità e leggibilità della rete.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bus a fuoco. M5S Lombardia: fare chiarezza e Premio Rosa Camuna a agenti che hanno fermato il mezzo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 marzo 2019

“Sul caso dell’autobus incendiato chiediamo alla Magistratura di agire rapidamente per fare totale chiarezza su quanto accaduto. Stando alle prime informazioni che sono filtrate sarebbe stata una gazzella dei carabinieri a fermare il mezzo e a salvare decine di ragazzi dalle fiamme. Sin da ora il M5S propone di offrire il Premio Rosa Camuna agli agenti che hanno evitato quella che poteva essere una strage di proporzioni immani.Chiederemo anche a Regione Lombardia di fare quanto in suo potere per garantire la sicurezza di chi usa i mezzi pubblici anche nell’ottica della prevenzione di situazioni di grave emergenza”, così Nicola Di Marco, consigliere regionale del M5S Lombardia, sul bus a andato a fuoco sulla Paullese questa mattina.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sui bus di Palermo avvisi ai borseggiatori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 settembre 2017

leoluca orlandoPalermo. “Non ti vogliamo sui nostri bus”, firmato Amat Palermo. Questo il messaggio affisso da questa mattina all’interno dei bus 101 e 102 del capoluogo siciliano, rivolto al borseggiatore seriale arrestato dalla Polizia lo scorso 29 agosto che dopo la scarcerazione si era vantato sui social network.
L’Azienda pubblica che gestisce i servizi per la mobilità nella città ha ritenuto necessario assumere questa iniziativa a tutela di tutti coloro, cittadini e turisti, che utilizzano il servizio di trasporto pubblico. “Abbiamo voluto lanciare un messaggio diretto ed efficace – afferma Antonio Gristina, presidente dell’azienda – rivolto a mettere in guardia i passeggeri ma anche ad affermare la nostra vicinanza e gratitudine alle Forze dell’ordine”.Gli adesivi si trovano sui trenta bus, che abitualmente sono programmati per le linee 101 e 102 che attraversano il centro cittadino.A rafforzare il messaggio è il fatto che gli adesivi sono realizzati con la foto diffusa proprio dalla Polizia e con i contenuti apparsi sulla stampa. Il messaggio è tradotto anche in lingua inglese.“La tutela dei passeggeri e del nostro personale è una priorità dell’azienda e anche per questo motivo, da oltre un anno, a bordo di molte vetture sono presenti i vigilantes. Non voltiamo la faccia dall’altro lato – continua Gristina -. Spero che questo nostro primo passo possa condurre verso una più proficua collaborazione anche con i cittadini, che invitiamo a denunciare senza remore gli episodi di borseggio”.
Apprezzamento viene espresso dal sindaco Leoluca Orlando che afferma come “questa iniziativa si inserisce ed è in sintonia con quelle realizzate negli anni in città da tanti cittadini singoli e organizzati contro ogni forma di grande e piccola criminalità, dal pizzo ai posteggiatori abusivi. È un segno di sintonia culturale e collaborazione fra aziende, istituzioni e cittadini, per affermare che non ci sono a Palermo zone franche”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Usb: sciopero trasporti, a Roma fermi linee metro e il 70% dei bus

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 luglio 2017

atac trasporti roma“Siamo sullo stesso tram, autobus, vagone della metropolitana. E quando scioperiamo lo facciamo per migliorare il servizio, perché è il nostro lavoro. È per questo che ci battiamo, e per questo che ogni giornata di sciopero a noi costa circa 80 euro. Ma la nostra dignità non ha prezzo. È questo lo spirito con cui oggi, 20 luglio 2017, i lavoratori autoferrotranvieri del Comune di Roma hanno incrociato le braccia – dichiara Michele Frullo della Federazione romana dell’USB – circa il 70% del servizio su gomma di superfice è rientrato negli impianti; fermo il servizio metropolitano delle linee A, B e B1, riduzioni sulla linea C, sul servizio Roma Lido, Termini-Centocelle, Roma-Civita-Viterbo”.Lo sciopero è stato indetto dall’Unione Sindacale di Base per protestare contro le politiche della giunta comunale di Roma che conferma la logica della privatizzazione dei servizi pubblici. Altri 15 milioni di chilometri regalati ai privati nonostante il pieno fallimento di quest’ultimi sia sulla qualità del servizio reso alla cittadinanza sia in riferimento alle condizioni di lavoro degli addetti al settore più volte costretti al blocco totale del servizio per non aver percepito lo stipendio.Tutt’altri erano gli impegni di questa giunta comunale che, in campagna elettorale, si era posta l’obiettivo di reinternalizzare tutto il servizio esternalizzato proprio per il palese negativo riscontro.In un momento in cui i media passano al setaccio tutti i motivi funzionali al linciaggio mediatico dei lavoratori autoferrotranvieri, inneggiando al privato come unica soluzione e schierandosi in modo vergognoso contro l’esercizio del diritto di sciopero, a questa giunta riesce molto facile mettere in campo una nuova operazione che si allinea con la politica di sempre.No, non ve la caverete con scorciatoie repressive. Dovete rispettare gli utenti e i lavoratori. Dovete investire, rendere efficienti e confortevoli i mezzi di trasporto. È un diritto dei cittadini e un diritto dei lavoratori.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Manovrina”: via al noleggio dei bus

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

pullmanUn passo in avanti verso la smart mobility, ancora oggi frenata anche da normative anacronistiche, come l’incomprensibile divieto di noleggio di alcune categorie di veicoli. Dopo i bus, attendiamo ora la liberalizzazione del mercato di veicoli industriali, NCC e taxi”.E’ questo il commento di ANIASA, l’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria, all’articolo 29 della cosiddetta “Manovrina” (D.L. 24 aprile 2017, n. 50, riguardante disposizioni urgenti in materia finanziaria e misure per lo sviluppo), approvata venerdì scorso, che stabilisce la possibilità per le imprese di trasporto pubblico regionale e locale di acquisire in locazione i veicoli destinati al servizio di linea (autobus, autosnodati, filobus).Il provvedimento ammette la locazione senza conducente per veicoli di anzianità massima di dodici anni adibiti al trasporto su gomma e per un periodo non inferiore all’anno (testo del Decreto Legge n.50/2017), modificando l’articolo 84 del Codice della Strada, che dal 1992 consentiva il noleggio di veicoli per il trasporto solo fino a un massimo di 9 persone.“Si tratta di un risultato storico”, evidenzia Andrea Cardinali – Presidente di ANIASA, “su un tema che ci ha visto impegnati per oltre un decennio nell’opera di sensibilizzazione delle Istituzioni sui vantaggi, economici e gestionali, di cui potranno beneficiare le aziende di trasporto delle amministrazioni locali, non più costrette a immobilizzare ingenti somme per l’acquisto dei bus, ma anche a gestire in proprio problematiche che esulano totalmente dalla loro mission. Cade un divieto che ha anche contribuito al pesante invecchiamento del nostro parco autobus circolante: l’anzianità media in Italia è infatti di 12,2 anni contro una media di 7,6 nel resto dell’UE”.
Si apre quindi la strada ad un utile ampliamento della concorrenza ed al miglioramento dei servizi per l’utenza.“E’ ora”, conclude Cardinali, “che vengano rimosse anche le altre immotivate chiusure previste dal Codice della Strada nei confronti del noleggio di veicoli industriali, taxi e NCC, che resistono ormai solo nel nostro Paese ed in Portogallo. Per le categorie interessate i molteplici vantaggi derivanti dalla possibilità di prendere in locazione i beni anziché comprarli sarebbero evidenti”.Dall’entrata in vigore del Nuovo Codice della Strada sono trascorsi oramai ben venticinque anni, nei quali il mondo è cambiato, il mercato automotive si è completamente riconfigurato, e la flotta a noleggio in Italia è cresciuta da 31.000 a quasi 800.000 veicoli. Oggi, ogni giorno per ragioni di business e turismo 674.000 persone utilizzano i servizi del noleggio a lungo termine, 89.000 quelli del noleggio a breve termine e oltre 17.000 quelli del car sharing.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Più controlli su metro e bus

Posted by fidest press agency su sabato, 28 gennaio 2017

datacenter1Roma. “I cittadini ci chiedono più controlli su metro e bus. La lotta all’evasione sul trasporto pubblico è per quest’amministrazione una priorità. Per questo abbiamo chiesto ad Atac di avviare un interpello, una call interna, per aumentare il numero dei controllori”. Così l’Assessora alla Città in Movimento Linda Meleo. “Il nostro obiettivo è attuare un piano straordinario di lotta all’evasione che possa portare non solo ad un incremento massiccio dei controllori ma soprattutto al recupero di milioni e milioni di euro. Risorse che potranno poi essere reinvestite per rilanciare la stessa Atac e migliorare così la mobilità della Capitale” spiega.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Capodanno: Meleo, a Roma metro attive fino alle 2.30

Posted by fidest press agency su domenica, 1 gennaio 2017

lungotevereRoma. Dalle 21 in servizio anche 16 linee bus speciali:collegheranno periferie a centro. “Come tutti gli anni la notte di Capodanno il servizio metro sarà attivo fino alle 2.30. Non cambia nulla rispetto al passato. Le ultime corse del trasporto di superficie invece partiranno alle 21. Ma romani e turisti in giro per la Capitale potranno utilizzare, dalle 21 alle 2.30, 16 linee bus speciali che collegheranno le periferie al centro, al Lungotevere o ai principali nodi di scambio. Il servizio tpl di superficie riprenderà poi regolarmente la mattina dell’1 gennaio alle 8”. Così in una nota l’Assessora alla Città in Movimento Linda Meleo.
Le 18 linee speciali in funzione sono: 2 (Flaminio-Mancini), 280 (stazione Ostiense-Piramide/MB-Lungotevere-Mancini), 200 (Mancini-Prima Porta), 201 (Mancini-Olgiata), 336 (Conca d’Oro MB1-Quarrata), 544 (Sant’Agnese/Annibaliano MB1 – Parco di Centocelle MC), 50 (Termini – Pigneto MC), H (Termini –Capasso), 170 (Termini-Agricoltura), 128 (San Paolo MB – Crocco), 881 (Paola – Avanzini), 905 (Malagrotta- Cornelia MA), N6 (Tarsia – Piazza Venezia), N14 (Trastevere Fs – via Luigi Candoni/deposito Magliana), 766 (Trastevere Fs – Millevoi), N3 (Venezia – Colombo).

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mobilità: nuovi bus a Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 luglio 2011

Roma. «Quelli che abbiamo presentato sono i primi ottanta mezzi Euro 5 che entrano a far parte della flotta di Roma Tpl. Si tratta di bus dotati di tutti i comfort e adeguati alle richieste fatte dalle associazioni delle persone disabili. Entro la fine del 2012 l’intera flotta, parliamo di 500 mezzi, sarà costituita da autobus a basso impatto ambientale. Anche nei prossimi bandi riguardanti trasporto pubblico e piano merci, l’Amministrazione capitolina ha previsto dei meccanismi premiali per quelle aziende che adotteranno mezzi poco inquinanti o elettrici. Ciò per ribadire la nostra volontà di migliorare la qualità del trasporto pubblico di Roma e contemporaneamente di tutelare la salute dei cittadini». Lo dichiara Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piano bus Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 16 ottobre 2010

“Sono pienamente d’accordo con la presidente De Giusti sul fatto  che il Piano Bus del Comune di Roma non funzioni e vada riscritto radicalmente, ascoltando le concrete esigenze dei cittadini che subiscono da troppo tempo lo smog e il caos provocato dalla circolazione di  tali mezzi nel centro della città. Quello che non continuo a capire per quale motivo, in fase di espressione di parere,  in Consiglio, la Presidente De Giusti, insieme al partito democratico e a tutto il centrodestra,  abbia votato a favore del suddetto Piano,  non appoggiando la sacrosanta battaglia dei due consiglieri di Sinistra, fra cui il sottoscritto, nel chiedere una revisione radicale di tale Piano”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, esponente romano del Prc-Federazione della Sinistra nonché presidente del Consiglio del XVII Municipio. “Continuiamo a sostenere – continua Barbera – che i punti sosta dei bus turistici vanno individuati fuori della città storica, in prossimità dei nodi di scambio situati nella parte  periferica della città, come avviene in altri paesi europei. Ciò anche in considerazione del fatto che, nella nostra meravigliosa città, tutti i luoghi di interesse turistico sono  facilmente accessibili tramite i mezzi di trasporto pubblico che, all’occorrenza, potrebbero essere anche potenziati”. “La presidente De Giusti faccia finalmente mea culpa, riconoscendo di aver sbagliato a votare in maniera favorevole con il centrodestra  sul Piano Bus di Alemanno e rinunci finalmente  all’idea di “sponsorizzare”  una struttura privata della Città del Vaticano, come quella del Terminal Gianicolo, realizzata da ‘Propaganda Fidae’, che già tanti problemi ha creato alla città di Roma”

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: bus turistici e circolazione

Posted by fidest press agency su sabato, 9 ottobre 2010

“Sui problemi di viabilità  creati dai bus turistici non ci sono solo responsabilità politiche dell’amministrazione capitolina. Bisognerebbe  ricordare alla presidente De Giusti, che oggi lancia l’allarme su tale problema, come votò in Consiglio, insieme al PD,  durante la discussione  del Piano Bus proposto dalla Giunta Alemanno. In quell’occasione, infatti, la presidente De Giusti decise di spaccare la sua maggioranza e di votare insieme alla destra il parere favorevole al suddetto Piano, non  opponendosi ai punti sosta per i bus turistici proposti dal Comune di Roma  all’interno del nostro Municipio, come quelli di piazza Risorgimento, di Piazza Cavour e di lungotevere Oberdan, come fecero, invece, in perfetta solitudine, i consiglieri della Sinistra, fra cui il sottoscritto”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera,   esponente del Prc-Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio . “Ricordo – continua Barbera  – che in quell’occasione contestammo duramente anche la decisione, sempre della Giunta del Municipio, di ‘sponsorizzare’, tra i suddetti punti sosta, anche il Terminal Gianicolo, una struttura privata di proprietà della Città del Vaticano realizzata  per il Giubileo  da ‘Propaganda Fidae’, organizzazione assurta recentemente agli onori della cronaca nazionale'”. “Quello dei pullman turistici – conclude Barbera – è un problema serio, soprattutto per i municipi centrali come il nostro, in quanto è indiscutibile che tali mezzi alimentino il traffico e l’inquinamento della nostra città. Alcuni dati  diffusi mesi fa  da Legambiente evidenziavano il fatto che ormai un terzo dei bambini romani soffre di problemi respiratori e un giorno su tre, nella città di Roma, le polveri sottili superano il limite consentito. Non capiamo, pertanto, per  quale motivo non si possano individuare punti sosta al di fuori della parte più centrale della città, in prossimità dei nodi di scambio situati nella parte  periferica della città, come avviene in altri paesi europei. Ciò anche in considerazione del fatto che tutti i luoghi di interesse turistico sono i facilmente accessibili tramite i mezzi di trasporto pubblico che, all’occorrenza, potrebbero essere anche potenziati. La verità è che non c’è il coraggio politico di prevedere una regolamentazione più restrittiva che renda anche più fruibile la citta, non solo ai romani, ma anche agli stessi turisti”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumento del biglietto del bus a Roma?

Posted by fidest press agency su martedì, 21 settembre 2010

Sembra proprio di si. Dopo che il Cda dell’Atac ha evidenziato una perdita di esercizio di 91 milioni di euro e che vanno ad aggiungersi ad altre passività degli anni decorsi appare inevitabile che il ricorso ad un aumento del biglietto diventi un passo obbligato. Gli esperti stanno ora discutendo sulla misura dell’aumento. C’è chi paventa la possibilità che il biglietto sia portato ad un euro e venti, ma si cerca nel contempo di trovare delle possibili contenimenti tariffari per le categorie più esposte: pensionati a basso reddito, studenti, pendolari. In effetti già esistono sconti del genere ma l’aumento generalizzato potrebbe provocare una impennata altrettanto significativa anche per chi beneficia di tariffe agevolate. Saranno nel contempo intensificati i controlli per combattere la piaga dei “portoghesi” che con le possibili nuove tariffe tenderanno a crescere.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »