Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘calendari’

“Le doppiette fanno esplodere il Pdl”

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 aprile 2010

“Le doppiette della caccia senza regole fanno esplodere il Pdl, spaccato in tre posizioni diverse e con il governo che non ha assunto nessun orientamento, rimettendosi all’aula. Sconfitta l’ala più oltranzista della destra, favorevole alla caccia ‘no-limits’. Passa invece un emendamento di mediazione secondo il quale le deroghe, che eccezionalmente le regioni potranno chiedere sui calendari venatori, dovranno comunque conformarsi al parere dell’Ispra. Un risultato soddisfacente, dopo il blitz compiuto dalla destra sui calendari venatori”. Lo dice Susanna Cenni, deputata del Pd e membro della commissione Agricoltura, dopo il voto di oggi sulla comunitaria. Prosegue Cenni: “Le deroghe, solo per alcune specie, non potranno comunque slittare oltre il 10 febbraio. Il Partito democratico, che partiva da posizioni più restrittive, ha comunque ritenuto accettabile questa mediazione, che ci auguriamo ponga fine definitivamente ai tentativi di ‘deregulation’ che ci sono stati. Grazie non solo al Partito democratico, che fin dall’inizio si è battuto in commissione e in aula contro la caccia senza regole, ma anche alle altre forze di opposizione, alle associazioni ambientaliste e ad alcune associazioni venatorie, con un contributo che ritengo importante giunto dal mondo venatorio toscano. Spaccatura totale sia dentro il Pdl che tra Pdl e Lega”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola media: calendari allucinanti

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

A causa di questa nuova chiusura, la seconda nel giro di un mese per le elezioni, i ragazzi delle scuole medie sono costretti a turni massacranti per finire, secondo normativa, entro il 30 giugno.Per esempio, all’ istituto comprensivo Bitossi, alla Balduina, concentreranno le interrogazioni dei 130 studenti in 4 giorni e mezzo, con inizio alle 7 e 30 di mattina, fino a pomeriggio inoltrato. Da non sottovalutare il tour de fource  degli insegnanti che hanno in calendario l’ultimo scrutinio alle 20.30 del 30 giugno (ed è noto che gli insegnanti non hanno straordinari…). Abbiamo ascoltato un genitore a tal proposito: “Trovo ignobile da parte di tutta la classe politica, che discutano per mesi delle elezioni e dei referendum, senza mai porsi il problema di quanto queste tornate elettorali siano pesanti per il mondo della scuola. Questo crea una discriminazione tra studenti che frequentano scuole sede di seggio e gli altri. Ritengo impossibile che non si riesca a trovare una soluzione  alternativa all’utilizzo degli edifici scolastici come per esempio uffici postali o circoscrizioni. Ci si dimentica che anche la scuola è un servizio pubblico e come tale ha degli obblighi nei confronti degli utenti. Il punto è che, poiché gli utenti delle scuole sono minorenni, sono considerati cittadini di serie B”. L’ufficio di Dirigenza della Bitossi non ha nascosto il proprio disappunto per le enormi difficoltà che si trova ad affrontare, con ben 8 giorni di chiusura proprio nel mese cruciale dell’anno scolastico. Anche all’Istituto Ariosto parlano di disagio elevato per i loro 85 studenti di terza media, con una media di 18 ragazzi esaminati al giorno….(Serena Cerracchio)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »