Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘campania’

Innovazione: Giffoni firma accordo con Campania New Steel

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 luglio 2018

Alfabetizzazione digitale delle startup, crescita e formazione di giovani talenti per innovare le imprese, valorizzazione dello spirito imprenditoriale attraverso laboratori e percorsi formativi, sviluppo e progettazione di format, workshop ed eventi di educazione digitale rivolti al target bambini, ragazzi e famiglie. Firmato un accordo di collaborazione finalizzato al potenziamento dei talenti innovativi delle nuove generazioni tra Giffoni Innovation Hub e Campania NewSteel.II primo incubatore del Mezzogiorno – promosso dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e dalla Fondazione IDIS-Città della Scienza – e la creative agency nata nel segno del Giffoni Film Festival per avvicinare i giovani all’innovazione e al mondo delle industrie creative e culturali – hanno siglato il protocollo durante l’incontro “Hub Campania – Competenze Digitali e Ambienti per lo Sviluppo”, parte del programma della 48 esima edizione festival del cinema, in corso a Giffoni Valle Piana fino al 28 luglio. A stringere l’intesa, Luca Tesauro, CEO di Giffoni Innovation Hub, ed Edoardo Cosenza, presidente di Campania NewSteel.
“Giffoni e Campania NewSteel sono due ecosistemi importanti – afferma Edoardo Cosenza – Campania NewSteel è l’unico incubatore del Sud riconosciuto dal ministero dello Sviluppo economico, con più di 100 startup all’attivo mentre Giffoni è un luogo unico al mondo nel suo genere. Da questo accordo ci aspettiamo tanto. La Campania ha bisogno di creare opportunità per i giovani. Ne abbiamo tanti di straordinario valore, ma poi devono andare all’estero a cercar fortuna. Le idee, fortunatamente, valgono ancora molto ma si deve passare dalla creatività alla creazione d’impresa. La cultura digitale sta avanzando fortemente. Vedi l’arrivo di Apple ma anche di Cisco e di altre realtà importanti che dimostrano uno straordinario fermento e una capacità d’attrarre dall’estero che affermano una forte controtendenza”.All’evento hanno partecipato Valeria Fascione, assessore Startup, Innovazione ed Internazionalizzazione della Regione Campania, Jacopo Gubitosi, strategist manager di Giffoni Experience, Giorgio Ventre, direttore Apple Developer Academy Napoli, Amleto Picerno Ceraso, CEO di Medaarch. Un ruolo fondamentale nella neonata collaborazione sarà rivestito dalla Apple Developer Academy, la prima iOS Developer Academy d’Europa, in considerazione del suo ruolo di riferimento strategico per la conoscenza e cultura digitale dei giovani talenti. Obiettivo: sperimentare le applicazioni sviluppate dall’Academy nell’ambito dell’universo giovanile di Giffoni e realizzare stage formativi nell’ambito delle attività e degli eventi promossi da Giffoni Innovation Hub in Italia e all’estero (giffonihub.com).
Questi gli ambiti di intervento dell’accordo appena ufficializzato: digital education for kids and adults, digital tourism, new media, digital and corporate storytelling, multimedia e web marketing, media e interattività, App development, cultural and creative industries (CCI), kids-tech startups, formazione, enterteinment, eventi, comunicazione, promozione, social entrepreneurship, Corporate Social Responsabilities, impact investing. Con una missione ulteriore: la condivisione di strategie e opportunità per contribuire alla crescita dell’ecosistema dell’innovazione regionale e meridionale.

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Confagricoltura Campania, export agricolo al +5,4% nel 2017: si può fare di più

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

“E’ possibile investire ancora per rafforzare ulteriormente le esportazioni delle imprese agricole della Campania, ottimizzando l’utilizzazione del Programma di sviluppo rurale della Campania 2014 – 2020” E’ questa la prima nota di commento di Fabrizio Marzano, presidente di Confagricoltura Campania al dato Istat sulle esportazioni agricole e zootecniche della Campania nel2017 – in crescita del 5,4% rispetto al 2016 – e reso noto oggi a Napoli dal Nucleo di ricerca economica di Banca d’Italia, nel corso della presentazione del rapporto “L’economia della Campania” predisposto dalla sede regionale dell’istituto centrale di emissione.
In un quadro di complessivo miglioramento dell’economia regionale nel 2017 e, in prospettiva, nell’anno in corso, le esportazionidel settore agricolo nel 2017 hanno raggiunto il valore di 484 milioni di euro, e già nel 2016 la crescita si era attestata all’ 8% sull’anno precedente.
“Occorre tenere conto che il 2017 per l’agricoltura in Campania, come in altre regioni, è stato caratterizzato da ingenti perdite a causa della siccità, il che rende il dato in crescita rispetto a questa annata agraria ancora più prezioso ed indicativo di una realtà dinamica, in grado di mantenere ed accrescere quote di mercato sui mercati esteri – aggiunge Marzano.
Per Marzano, infine, è possibile però fare ancora di meglio:”Occorre trovare nel Psr Campania – 1812,5 milioni di euro di budget da spendere entro il 2023 – tutte le risorse necessarie per rafforzare ulteriormente questa voce, così come un buon contributo alla crescita dell’economia regionale potrà venire negli anni a venire dall’ulteriore sviluppo del turismo.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

F.A.I. Campania: in 500 ad Ischia alla conquista dell’Europa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 maggio 2018

In 500 ad Ischia per celebrare i venti anni della F.A.I. Campania, che fa parte della Federazione autotrasportatori italiani, fondatore di Conftrasporto. I numeri sono esaltanti – 1700 le aziende di autotrasporto che danno lavoro a 10.000 persone, un parco di 20.000 automezzi, 5 le sedi operative – così come entusiasmante è stata la convention organizzata nell’Isola Verde, dove hanno partecipato anche 36 delegazioni F.A.I., rappresentanti di altre regioni d’Italia. Nel corso del convegno, al quale hanno preso parte il presidente nazionale FAI-Conftrasporto Paolo Uggè, il segretario generale nazionale Conftrasporto Pasquale Russo, il segretario regionale F.A.I. Campania Angelo Punzi e il presidente nazionale di Conftrasporto Fabrizio Palenzona, moderati da Massimo Mucchetti, i partecipanti sono rimasti incollati alle sedie fino alla fine dell’incontro, nel corso del quale ci sono stati momenti di emozione pura, di commozione e di confronto, dove ognuno ha portato la propria esperienza, che viene da lontano e porta ancora più avanti, come ha ben delineato in apertura dei lavori Palenzona, che ha subito chiarito: “La competitività della nostra economia passa per la capacità di dare soddisfazione al trasporto e all’intermodalità dei porti dove non accetteremo monopoli ma siamo pronti a dialogare con la politica però da soggetti liberi”. Di sfondo a queste affermazioni anche la battaglia che F.A.I. Campania sta conducendo per migliorare le condizioni di lavoro e di sicurezza nello scalo salernitano, condivisa dai rappresentanti della federazione di tutta Italia. E proprio sulla vicenda del porto di Salerno Angelo Punzi ha ricordato che “abbiamo indetto come F.A.I. Salerno un fermo dell’autotrasporto dal 21 al 25 maggio prossimo, che metteremo in atto se non avremo risposte concrete alle istanze che abbiamo avanzato”. Alle parole di Palenzona hanno fatto eco quelle di Pasquale Russo, tese a sottolineare che il progresso della logistica e dell’autotrasporto, vanno di pari passo con la crescita economica del Paese. “La F.A.I. è l’unico baluardo contro chi vuol conquistare il settore dell’autotrasporto. La nostra forza è la nostra capacità di rappresentanza e di tutela dei nostri associati, che abbiamo dimostrato in questi venti anni di impegno. Proprio ultimamente, nei porti di Salerno e di Napoli, siamo impegnati in altre battaglie per difendere le nostre imprese e i nostri lavoratori. Ci aspettiamo che il nuovo governo abbia la lungimiranza di confrontarsi con noi ampliando il discorso a livello europeo”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Intervista sindaco di Napoli a Canale 21 e il “caso” De Luca

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 marzo 2018

«Il presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca con il suo atteggiamento sta dimostrando, ancora una volta, uno scarso senso del rispetto delle istituzioni e non so se ridere o piangere per le sue affermazioni. Frasi al limite della calunnia nei miei confronti».
Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, nel corso della consueta intervista settimanale per “Rebus” rilasciata al direttore editoriale del VG21 Gianni Ambrosino, a proposito delle frasi usate da De Luca per criticare la giunta de Magistris e il boom di voti nel Casertano del MoVimento 5 Stelle.
«E’ un ulteriore tassello di una sequela che inizia ad essere francamente inaccettabile da parte di De Luca e non solo per il giudizio espresso nei riguardi dell’Amministrazione comunale, che definisce la peggiore d’Italia – ha detto ancora il sindaco de Magistris – E’ grave che lui dica che noi non siamo interlocutori, visto che ogni volta che proviamo a contattarlo al telefono o anche se gli inviamo una email lui non ci risponde. Evidentemente non vuole il dialogo istituzionale tra Comune e Regione e questo è un fatto che non accade in nessuna altra parte d’Italia. C’è una totale assenza di rispetto, verso gli amministratori pubblici della città di Napoli e anche verso gli stessi cittadini, da parte di chi ha avuto insieme a Renzi una durissima batosta elettorale. Lui e Renzi sono due perdenti. E’, poi, gravissimo quando De Luca dice che qui da noi ci sarebbero i mandanti politici dei suoi contestatori. Qui nessuno è mandante di nessuno – ha chiarito de Magistris – Noi siamo democratici e non violenti, aperti sempre al dialogo istituzionale e nessuno insinui fatti calunniosi che noi siamo pronti a denunciare. Dico a De Luca mò basta con queste frasi. Io sono uomo del dialogo e se lui mi chiama, anche adesso sono prontissimo a incontrarlo e a parlare per il bene dei cittadini di Napoli e della Campania».
Alla domanda del direttore Gianni Ambrosino in merito ad una sua possibile candidatura alla carica di governatore alle prossime Regionali, il sindaco de Magistris ha risposto con una battuta: «Il rischio è che laddove non ci riescono mia moglie e i miei familiari a convincermi a candidarmi a governatore, sia proprio De Luca con questi suoi attacchi continui e questo suo atteggiamento a convincermi ad accettare la candidatura, anche se ribadisco ancora una volta la mia volontà di fare al meglio il sindaco di Napoli».
De Magistris, poi, con soddisfazione ha parlato del trionfo del cinema targato Napoli ai David di Donatello.
«Napoli ha dominato i David di Donatello – ha detto il sindaco – Intense interpretazioni, magiche scenografie, fotografia straordinaria, costumi originali, bellissimi testi e magnifiche musiche, grandi produzioni ed effetti digitali davvero speciali con Napoli sempre al centro delle macchine da presa. Queste sono le cose belle della nostra splendida città». L’intervista integrale va in onda alle 19.50 ed alle 23.30 su Canale 21.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Musica etnica della Campania

Posted by fidest press agency su domenica, 11 marzo 2018

Roma Mercoledì 14 marzo 2018 alle 18.00 nell’Auditorium “Ennio Morricone” dell’Università di Roma “Tor Vergata” (Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1) per la stagione dei concerti organizzata dall’Associazione Roma Sinfonietta è di scena la musica etnica della Campania, all’interno di una serie dedicata alla “Musica dalle regioni d’Italia”.È perfino superfluo ricordare come la Campania sia una regione particolarmente ricca sotto l’aspetto musicale, ma molti si fermano alla tradizione della canzone napoletana, famosa in tutto il mondo. In questa occasione sarà possibile conoscere altre e più antiche tradizioni musicali campane, ancora vive in alcune località.Partecipano il gruppo di musica popolare “I Solisti di Montemarano” – fondato da Achille D’Agnese, Gianni Cantone e Beniamino Palmieri nel 1998 – che eseguirà tarantelle di Montemarano, la “Paranza di Peppino Di Febbraio” di Giugliano, che farà ascoltare danze, canti e tammorriate, e il Trio di cantori dell’Arciconfraternita del SS. Crocifisso e Monte dei Morti di Sessa Aurunca, che canteranno polifonie per la Settimana Santa. Introducono il professore Giorgio Adamo dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e Raffaele Di Mauro, docente presso l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa di Napoli”.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentato il Dossier Regionale sulle Povertà 2017 della Caritas Campania

Posted by fidest press agency su domenica, 26 novembre 2017

Il Dossier regionale sulle povertà in Campania è una pubblicazione annuale realizzata sin dal 2004 dalla Delegazione regionale Caritas, per dare una voce ed un volto ai tanti poveri che ogni giorno si rivolgono ai Centri di Ascolto in cerca di aiuto. Lo sforzo compiuto in questi anni dalle Caritas diocesane della Campania ha permesso di evidenziare gli aspetti fondamentali del fenomeno della povertà in Campania, ma soprattutto ha mostrato come questo sia cambiato e sia evoluto nel tempo.
“Il dramma dei drammi è sempre quello del lavoro”, ha detto Sua Em.za il cardinale sepe, Arcivescovo di Napoli e presidente della Conferenza Episcopale Campana. “Il lavoro è la causa delle cause di povertà. Siamo in presenza di una popolazione in rapido invecchiamento e con un tasso di natalità in costante diminuzione”, ha spiegato Ciro Grassini, sociologo e coordinatore scientifico del Dossier.”
Marco Giordano, in rappresentanza delle oltre 400mila famiglie del Forum, ha sottolineato l’importanza “di un sostegno alla Famiglia con politiche regionali e locali, poiché le famiglie rappresentano un ambiente privilegiato per la nascita e la cura dei figli, la formazione dei giovani, la crescita e l’educazione continua, l’incontro e il confronto tra le generazioni, poiché produttrice di beni economici, psicologici, sociali e culturali per l’intera collettività”.
Ha concluso la mattinata Sua Ecc.za mons. Gennaro Pascarella, Vescovo della Diocesi di Pozzuoli e Delegato alla Famiglia. “Si evince dal Dossier – ha sottolineato mons. Pascarella – che il problema principale è la mancanza di lavoro. Il lavoro rende possibile lo sviluppo della società ma anche il sostentamento della famiglia e la sua stabilità. Tante famiglie – ha chiosato il Vescovo di Pozzuoli – si sfasciano proprio per la mancanza o la perdita di lavoro. La mancanza di lavoro, tra l’altro, è anche terreno di cultura delle associazioni malavitose”.
Dal Dossier 2017 emerge una netta prevalenza della componente italiana (il 64,6%). A partire dalla crisi economica del 2008, infatti, la percentuale degli italiani ha cominciato a salire sempre più, passando dal 38,2% del 2008 al 64,6% attuale. L’altro dato emergente riguarda la maggiore presenza della componente femminile in Caritas (54,7%). Le donne si rivolgono ai C. di A. della Caritas non per chiedere aiuto per se stesse, ma quali portavoce delle esigenze dell’intero nucleo familiare. Sono considerate, infatti, l’interfaccia più idonea nei confronti delle istituzioni e del mondo esterno in generale, quando c’è la necessità di chiedere aiuto per la famiglia e principalmente per i figli. La tipologia di famiglia più diffusa nei C. di A. è quella con coniuge e figli, che rappresenta quasi la metà del totale. È significativa anche la percentuale di famiglie monogenitoriali con figli, a dimostrazione che quando è solo uno il punto di riferimento genitoriale aumentano le possibilità di disagio sociale. I nuclei spezzati pesano in particolare sulle donne, molto più fragili a livello occupazionale e su cui in molti casi grava in maniera esclusiva la responsabilità dei figli.
Dall’approfondimento realizzato su povertà e famiglia emergono ancora alcuni elementi davvero significativi: i 2/3 delle famiglie che si rivolgono alla Caritas vivono con meno di 500 euro al mese e non sono in grado di affrontare alcuna spesa imprevista. Emerge poi che se in Italia vivono 4,1 milioni di persone con disabilità, pari al 6,7% della popolazione, nelle famiglie che si rivolgono alla Caritas la percentuale di persone con disabilità è quasi tripla.
Le richieste principali ricevute dalla Caritas riguardano i pacchi viveri (49,5%), sussidi economici per il pagamento bollette (31,9%), un alloggio (17,0%), l’’accesso ad empori o market solidali (15,8%), un lavoro (14,2%), l’’accesso alla mensa (13,3%) e vestiario (8,2%). Da questi dati è evidente che il compito della Caritas in molti casi rischia di essere travisato e che c’è il pericolo che i Centri di Ascolto possano trasformarsi in centri di distribuzione. Proprio per scongiurare questa possibilità, la Delegazione regionale e le Caritas diocesane proseguono il loro impegno in ambito formativo, affinché identità e metodo Caritas non vengano smarriti.
Occorre rimarcare che anche all’interno di questo dossier l’ultimo capitolo è dedicato a quanto realizzano le diverse Caritas diocesane della Campania per rispondere ai bisogni emergenti del territorio, in una logica di prossimità alla persona. (in abstract)

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Iniziative volontaristiche di raccolta e distribuzione di farmaci

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 luglio 2017

psicofarmaci“Con una mozione, a prima firma Carfagna, Forza Italia vuole portare all’attenzione del governo una lodevole iniziativa nata nel territorio napoletano: ‘Un farmaco per tutti’, un’organizzazione di raccolta e redistribuzione dei farmaci che si distingue da altre diffuse sul territorio nazionale in quanto permanente e perché fondata sul volontariato. Con ‘Un farmaco per tutti’ i medicinali vengono raccolti direttamente, evitando anche che diventino dei rifiuti, e vengono trasferiti nei centri di raccolta che operando all’interno delle singole farmacie, hanno una diffusione capillare sul territorio. 150 sono al momento le farmacie coinvolte tra Napoli e provincia e già si è vista la distribuzione di oltre 70 mila confezioni di farmaci o dispositivi medico-chirurgici destinati a fasce di disagio e di difficoltà economica. Attraverso questo tipo di servizio si ha innanzitutto un risparmio economico, si da diamo un contributo importante ad affrontare l’’emergenza ambientale, ma soprattutto si permette a tanti cittadini di poter accedere ad un trattamento sanitario e di potersi curare. Questo è l’obiettivo più alto e più nobile. La nostra mozione parte da questa esperienza estremamente positiva per sollecitare la definizione di quelli che sono degli adempimenti previsti dalla legge n. 166 del 2016 sul risparmio e sul reimpiego dei prodotti alimentari e dei farmaci. Chiediamo al governo un impegno ed un intervento per definire anche questi percorsi di apporto partecipativo da parte del volontariato, delle associazioni no profit, che naturalmente nello spirito e nel rispetto del principio di sussidiarietà devono concorrere con lo Stato, senza sostituirsi ad esso, nell’affrontare e gestire una situazione così delicata ed importante, per le finalità e per gli obiettivi che sono stati raggiunti.” E’ quanto afferma Carlo Sarro, deputato di Forza Italia, nel corso di un suo intervento in aula alla Camera.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campania by Night: Archeologia sotto le Stelle

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 luglio 2016

pompei dove il tempo si è fermatoPompei Giovedì 21 luglio alle ore 20 presso la Palestra Grande degli scavi di Pompei presentazione alla stampa del progetto della Regione Campania, promosso e realizzato dalla Scabec, “Campania by night. Archeologia sotto le stelle”, 80 aperture serali nei siti di Pompei, Ercolano, Paestum, Villa Arbusto a Lacco Ameno d’Ischia e Villa marittima romana di Minori.
Dopo la presentazione si inaugureranno i percorsi di Pompei, che prevedono la visita guidata con percorso illuminato e un concerto, a cui seguiranno nei prossimi giorni le inaugurazioni di Paestum (22 luglio), Villa Arbusto (23 luglio), Ercolano (24 luglio), Villa Romana (30 luglio)
Interverranno:
il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca
il Soprintendente di Pompei Massimo Osanna
la Presidente della ScabecPatrizia Boldoni
Saranno inoltre presenti il Direttore del parco archeologico di Paestum Gabriel Zuchtriegel, i rappresentanti degli altri siti archeologici e Comuni coinvolti, il curatore della rassegna di Pompei Luigi Gallo, la curatrice della rassegna di Villa Arbusto Laura Valente.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Crescita internazionale della filiera aerospaziale campana

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 luglio 2016

Napoli. In occasione dell’Air Show di Farnborough, SACE (Gruppo Cdp) e il Distretto Tecnologico Aerospaziale della Campania (DAC) rafforzano la collaborazione avviata nel 2014, annunciando nuove iniziative a sostegno della competitività internazionale delle imprese del Distretto, grazie a un più efficace accesso all’offerta assicurativo-finanziaria di SACE e a una maggior valorizzazione delle sinergie all’interno della filiera tecnologica e produttiva. “Siamo lieti di rafforzare la nostra collaborazione strategica con il Distretto Aerospaziale Campano, un modello aggregativo vincente, capace di progettare soluzioni competitive a livello nazionale e internazionali – ha dichiarato Simonetta Acri, Direttore della Rete Domestica di SACE –. La nostra partnership, testimoniata anche dalla presenza di esperti di SACE alla manifestazione di Farnborough, è destinata a crescere e a valorizzare sempre più il potenziale dell’intera filiera tecnologica e produttiva e delle sue economie di scala, facilitando l’utilizzo delle nostre soluzioni assicurative e finanziarie innovative per migliorare la gestione dei crediti, l’ottenimento di finanziamenti e garantire uno sviluppo internazionale in totale sicurezza”. “La collaborazione tra SACE e DAC, rappresenta per tutto il sistema delle imprese e dei partner di ricerca del Distretto Aerospaziale una nuova ed importante opportunità. Siamo certi che con gli strumenti attivati in sinergia riusciremo a fornire risposte concrete e migliori opportunità di crescita e di sviluppo”, ha detto Luigi Carrino, Presidente del DAC, Distretto Aerospaziale della Campania.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La Campania e il commercio orientale dell’Impero romano attraverso l’Egitto”

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 giugno 2016

mediterraneoPompei lunedì 20 giugno alle ore 17.00 nell’Auditorium degli Scavi di Pompei, ad inaugurare il ciclo di conversazioni intitolato “Mediterraneo” che, promosso dalla Soprintendenza Pompei con Electa, animerà l’area archeologica nel mese di settembre. L’incontro avrà come oggetto le straordinarie ricchezze d’Egitto, terra strategica nelle rotte commerciali dell’Impero romano con l’Oriente, particolarmente importante e ricca di fascino per la cultura e lo sviluppo dell’area campana.Questa prima conversazione costituisce una sorta di ponte ideale – oltre che un’occasione di approfondimento – tra la mostra “Egitto Pompei”, fino al 2 novembre alla Palestra Grande degli Scavi, e l’apertura, il 29 giugno prossimo, di una nuova sala al MANN di Napoli per “Egitto Napoli. Dall’Oriente”. Frutto della collaborazione tra la Soprintendenza Pompei, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli e il Museo Egizio, uniti nel progetto scientifico “Egitto Pompei”, le due esposizioni nascono infatti dal desiderio di raccontare influssi e innesti spirituali, sociali, artistici e politici che, nati o transitati per la terra del Nilo, hanno poi trovato diffusione in Campania. Nel crocevia degli scambi, a partire dalla fine del II sec. a.C., Pompei ha senz’altro avuto un ruolo di rilievo.
Come rappresenta la mostra allestita negli Scavi, a cura di Massimo Osanna e Marco Fabbri con Simon Connor, dove l’Egitto dei grandi faraoni e delle terribili divinità Sekhmet si unisce agli Aegyptiaca, accompagnati da una video installazione di Studio Azzurro. Mentre al MANN di Napoli si raccoglieranno le testimonianze del culto isiaco e delle altre religioni orientali con cui il mondo romano venne in contatto. A legare i due racconti, Pompei e il Mediterraneo, osservatori privilegiati per conoscere il passato e riflettere, anche, sul presente con i suoi recenti, drammatici accadimenti. Di questo e di molto altro, si parlerà con il professore Jean-Pierre Brun, in un viaggio a ritroso nel tempo dall’antico Egitto a una delle aree archeologiche più ammirate e visitate, parte integrante di un patrimonio mondiale che proprio dalla meditazione sull’antico ha tratto le basi del pensiero moderno.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le estorsioni in Campania

Posted by fidest press agency su domenica, 6 marzo 2016

Università di Napoli “Federico II”JPGNapoli lunedì 7 marzo alle 14.30 nell’aula Pessina del Dipartimento di Giurisprudenza alla Federico II si parlerà di estorsioni in Campania con il Procuratore Franco Roberti, il Procuratore Giovanni Colangelo, il Prefetto Vincenzo Panico e il Presidente Fai Tano Grasso. Ne discuteranno insieme a Gaetano Manfredi, Marco Musella, Vincenzo Maiello, Riccardo Marselli e Isaia Sales in occasione della presentazione del volume ‘Le estorsioni in Campania il controllo dello spazio sociale tra violenza e consenso’, a cura di Giacomo di Gennaro.‘Le estorsioni in Campania è l’esito di una ricerca sviluppata nell’ambito del Pon Sicurezza per lo sviluppo – Obiettivo convergenza 2007/2013, obiettivo operativo 2.4. Lo studio, basato sull’analisi di dati statistici e su atti giudiziari, descrive le evoluzioni dei principali aspetti che caratterizzano lo sviluppo del fenomeno estorsivo nelle province della Regione e tratteggia gli elementi critici che alzano il rischio di vittimizzazione‘.L’incontro si terrà lunedì 7 marzo, alle 14.30, nell’Aula Pessina dell’Università Federico II, in corso Umberto I, 40 a Napoli.La ricerca mira ad analizzare l’incidenza delle dinamiche estorsive che hanno radici nell’800 e che consentono di identificare le ragioni per cui il fenomeno, presente da sempre, in misura maggiore a Napoli, negli ultimi anni, coinvolge anche territori considerati immuni quali il beneventano e l’avellinese.Nell’ambito della ricerca, I profili estorsivi esibiti dalle province campane sono stati analizzati in relazione ai diversi effetti prodotti dalle differente densità di clan. Ne deriva che, nella città di Napoli, dove la presenza di clan risulta di uno ogni 3 km², il conflitto aumenta in virtù di una continuità spaziale che mina gli equilibri territoriali già instabili.Sulla base dei risultati presentati nel volume, la finalità estorsiva dell’azione non si esplica più nella funzione di protezione per l’imprenditore ma si traduce in uno strumento utilizzato dai clan per massimizzare le risorse. Un’azione quindi che assume svariate funzioni dal controllo dello spazio sociale, all’esercizio della protezione fino all’accumulo di risorse che hanno come finalità la redistribuzione delle risorse da offrire alla manodopera per acquisire consenso sociale.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campania: 75 milioni di euro a valere sui fondi UE per migliorare la qualità dell’acqua e l’infrastruttura ambientale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 ottobre 2015

napoliLa Commissione europea ha adottato il progetto “Risanamento Ambientale Corpi idrici Superficiali delle Aree interne” del valore di 100 milioni di euro con un contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale e del Fondo di coesione pari a 75 milioni di euro. Corina Creţu, Commissaria responsabile per la politica regionale, ha affermato: “Questo è un investimento importante per la Campania e rappresenta un buon esempio di come i nostri investimenti regionali contribuiscano a migliorare la qualità della vita dei cittadini proteggendo nel contempo l’ambiente”.Il progetto mira a ripristinare la qualità dell’acqua del Volturno e di alcuni dei suoi affluenti. Esso ha per oggetto gli impianti di trattamento delle acque reflue e il miglioramento del sistema fognario della zona che comprende 46 comuni delle province di Avellino, Benevento e Caserta in Campania.Il progetto interessa direttamente circa 194 000 abitanti e prevede la costruzione di 10 impianti comunali e intercomunali di depurazione delle acque reflue con trattamento biologico secondario. Il progetto prevede inoltre la riabilitazione dei cinque impianti esistenti di trattamento delle acque reflue, la costruzione di 50 km di collettori fognari per il ciclo di depurazione e l’estensione di circa 60 km delle condotte fognarie esistenti. Il progetto assicurerà la messa in conformità con la direttiva quadro sulle acque (direttiva 2000/60/CE).
Si tratta di un “grande progetto” in relazione al quale l’investimento complessivo (IVA compresa) supera i 50 milioni di euro ed è quindi subordinato a una decisione specifica della Commissione europea, mentre per altri tipi di progetti l’approvazione avviene ai livelli nazionale o regionale.Il progetto è cofinanziato nel contesto del Programma operativo regionale “Campania” 2007-2013 e nell’ambito dell’asse prioritario I “Sostenibilità ambientale e attrattività culturale e turistica”.
L’Italia è destinataria di fondi a valere sulla politica di coesione pari a 28,8 miliardi di euro per il periodo 2007-2013 e a 32,2 miliardi di euro per il 2014-2020.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ad Aeclanum è di scena la storia

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

aeclanum1aeclanum2Parco archeologico di Mirabella Eclano 29-31 Agosto 2015.A Mirabella Eclano è di Scena la Storia con un progetto elaborato dall’Assessorato al Turismo ed agli Eventi del Comune in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica della Campania.
Per una notte l’antica Aeclanum rivive grazie alla ricostruzione storica dell’assedio della città avvenuto nel 89 a.C. con figuranti in costume ed attori che riproporranno al pubblico le fasi salienti della conquista della città da parte del generale romano Silla. Il pubblico potrà attraversare l’intero tracciato urbano riportato alla luce grazie agli scavi archeologici e visitare l’area che da anni è oggetto di un laborioso lavoro di valorizzazione per una sempre più consapevole fruizione del parco archeologico e di tutti i beni culturali del territorio irpino.Il programma di eventi che la aeclanumSoprintendenza Archeologica della Campania e il Comune di Mirabella Eclano propongono si svolgerà nel Parco archeologico di Mirabella Eclano ed è gratuito.”Puntare sull’emozione e la suggestione che la storia di per sé evoca, attraverso rappresentazioni teatrali, riproposizione di cibi antichi e omaggi musicali – dichiara la Soprintendente Adele Campanelli – da’ grande risalto a un patrimonio archeologico straordinario e a una terra di altrettanto profonda tradizione. Un modo in definitiva, originale, di avvicinare il pubblico alla conoscenza del proprio passato e alla fruizione del nostro patrimonio culturale.”
Tre appuntamenti per mettere in risalto l’importanza dello straordinario patrimonio archeologico della terra irpina.
Si parte sabato 29 agosto (ore 21) con la rievocazione teatrale che ridà voce a questo importante episodio storico attraverso l’interpretazione di grandi attori come Peppe Barile, Fabrizio Nevola e Rosa Maria Agostino che si esibiranno in una suggestiva performance in costume, tra dialoghi e intermezzi musicali. Si prosegue, negli stessi luoghi che hanno visto la rievocazione storica, il 30 agosto (ore 21) con il concerto di Espedito De Marino e la aeclanum5Premiata Orchestra per la Musica Napoletana d’Autore.E ancora il 31 agosto (ore 21), Villa Orsini apre i suoi saloni ad una cena spettacolo: il reading teatrale di Peppe Barile dal titolo ‘Il Futuro ha un Cuore Antico’, su testi originali dell’archeologa laura Del Verme, accompagnato da un menù di cibi antichi, tipici dell’antica Roma.Gli eventi sono organizzati dalla Soprintendenza archeologica della Campania e dal Comune di Mirabella Eclano (Assessorato al Turismo e agli Eventi) e curati dall’archeologa Laura Del verme (Associazione Le Parole Turchine), Direttore artistico dell’evento e dal coordinatore degli eventi del Parco archeologico di Mirabella, Ada Barbiero.Gli appuntamenti nell’area archeologica sono gratuiti.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La metanizzazione va in Campania

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 dicembre 2014

Simona-Vicari“Finalmente il Piano Nazionale della Metanizzazione fa tappa anche in Campania. E questo grazie al contributo e all’impegno del sottosegretario allo Sviluppo Economico, Simona Vicari. Per troppo tempo i territori campani erano rimasti fuori da una politica energetica volta a migliorare ad un tempo la qualità dell’ambiente e abbassare i costi per i cittadini”. Cosi in una nota il coordinatore regionale Ncd Campania e sottosegretario alla Difesa, Gioacchino Alfano. “Con questa decisione – conclude Alfano – il governo ha dimostrato di mettere al centro della sua azione politica tutto il Mezzogiorno e la Campania in particolare dove ben 82 comuni, 76 della provincia di Salerno e 6 della Provincia di Napoli sono interessati dall’opera di metanizzazione. Da oggi si pongono le basi affinché il Mezzogiorno si doti di infrastrutture decisive, la cui realizzazione avrà ricadute positive tanto sull’occupazione che sull’approvvigionamento energetico”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Debiti Pa, le farmacie aspettano 800 milioni di euro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2013

Circa dieci miliardi di euro per la sola fornitura di farmaci e dispositivi medici ad alta tecnologia. A tanto ammonta il credito che vantano farmacie e imprese farmaceutiche e del biomedicale dalla pubblica amministrazione, mentre proprio la sanità nel suo complesso sarebbe la voce che pesa per circa il 50% sul totale dei debiti della Pa (stimati dalla Banca d’Italia intorno ai 90 miliardi di euro). Soldi che le Regioni e le Asl pagano con ritardi che sfiorano anche i due anni, mettendo a rischio migliaia di attiv ità private. L’esposizione di Asl e Regioni, come si legge anche nelle analisi del servizio studi della Camera sul decreto che sblocca i pagamenti della Pa, nel 2010 (ultimo dato disponibile) si attestava sui 35,6 miliardi di euro. Di sicuro però, i privati hanno fatto i conti: le farmacie, ad esempio, registrano ritardi di qualche mese nel rimborso e attualmente aspettano circa 800 milioni di euro, concentrati in Calabria, Campania, Lazio, Piemonte, Sicilia come spiega Federfarma. Se il Piemonte e nel Lazio ci si attesta su ritardi di massimo un paio di mesi, così come in Sicilia, in Calabria il ritardo medio è di tre mensilità, con un picco di 4 a Crotone, dove le farmacie aspettano anche rimborsi relativi al 2011. In Campania, dove già qualche farmacia è fallita, il ritardo medio è di 5 mensilità con un picco di 7 a Napoli. Ma a subire pagamenti troppo dilazionati nel tempo sono soprattutto le imprese: Assobiomedica as petta circa 5 miliardi di euro, soprattutto dalla Campania, con cui è stato siglato un protocollo d’intesa per lo sblocco di 585 milioni ma lo “scoperto” a febbraio 2013 era stimato in circa 824 milioni. Ma tra i peggiori ci sono anche Lazio (565 milioni), Piemonte (480 milioni) e Calabria (458 milioni). Le industrie farmaceutiche, secondo le stime di Farmindustria, aspettano circa 4 miliardi di euro, con una media nazionale di ritardo nei pagamenti di 236 giorni negli ultimi 4 trimestri, che vedono in prima fila il Molise con 749 giorni, seguita a stretto giro dalla Calabria (672 giorni) e con un margine di distanza dalla Campania, che paga i produttori di farmaci con circa un anno di ritardo. Ma è lunga la lista dei creditori per i quali il decreto sblocca-pagamenti mette a disposizione in due tranche 14 miliardi di euro, più di un terzo del totale: oltre alle imprese del farmaco e del biomedicale ci sono infatti le altre forniture (a partire dagli appalti per la gestione di mense, servizio rifiuti, lavanderia), ma anche le imprese che si occupano della manutenzione e della ristrutturazione di ambulatori e ospedali e tutta la galassia delle strutture private ma convenzionate con l’Ssn. Solo gli ospedali privati aderenti all’Aiop, aspettano, secondo le stime circa 4 miliardi di euro. Ma poi ci sono anche le strutture a cavallo tra il “socio” e il “sanitario”. Senza dimenticare le migliaia di ambulatori accreditati che offrono prestazioni specialistiche, esami diagnostici, medicina fisica e riabilitativa e visite specialistiche.(fonte farmacista33)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campania, per operarsi fuori regione serve un’autorizzazione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 aprile 2013

Per operarsi fuori dalla propria regione, i cittadini campani hanno oggi bisogno di un nulla osta, oppure devono pagare di tasca propria. Lo stabilisce il decreto commissariale 156, pubblicato un paio di giorni fa sul Bollettino ufficiale della Regione Campania, che ha l’obiettivo di porre un freno alla fuga dei pazienti che si rivolgono a strutture situate fuori dal territorio regionale, fenomeno che costa alla Campania 400 milioni di euro all’anno. Per il momento è in fase sperimentale ed è limitato ad alcuni interventi “a elevato rischio in appropriatezza”, tuttavia il provvedimento appare destinat o a suscitare polemiche: c’è chi lo ritiene incostituzionale e chi pensa invece che potrebbe essere esteso sul territorio nazionale. Così spiega Raffaele Calabrò, consigliere del governatore per la salute, in una sua dichiarazione al Mattino di Napoli: «i cittadini hanno il diritto di scegliere dove farsi operare ma, se ciò determina gravi sprechi, la Regione può e deve controllare, nell’interesse degli stessi cittadini che pagano le tasse e chiedono legittimamente servizi e prestazioni adeguate». L’autorizzazione preventiva è rilasciata – o negata – da un’apposita commissione dell’Asl ed è richiesta solo per alcune patologie: in oculistica, gli interventi sulla retina, sul cristallino o sulle strutture intraoculari (a eccezione di retina, iride e cristallino), inoltre le malattie e disturbi dell’apparato muscolo-scheletrico e connettivo e gli interventi sul ginocchio purché non motivati da infezione. L e Regioni a cui si applicherà il decreto e che non potranno accogliere direttamente i pazienti provenienti dalla Campania sono solo quattro: Basilicata, Lazio, Molise e Puglia. È, infatti, alle strutture di queste Regioni che si rivolgono principalmente i cittadini campani. Il decreto 156 ha anche rivisto le tariffe per i non residenti che «usufruiscono del pronto soccorso presso gli ospedali campani senza ricovero»: c’è chi ha fatto notare che alcune sono molto più elevate di quelle richieste da una nazione ricca come la Svizzera.(fonte doctor news33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenza rifiuti in Calabria e Campania

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 giugno 2011

Sono 30.824 illeciti ambientali accertati nel 2010, 84 al giorno, 3,5 ogni ora;
19,3 miliardi di euro di fatturato;
2milioni di tonnellate di rifiuti pericolosi sequestrati;
26.500 nuovi immobili abusivi stimati;
290 i clan coinvolti;
Campania e Calabria sempre in testa alla classifica dell’illegalità ambientale.
Nel complesso, la Campania continua a occupare il primo posto nella classifica dell’illegalità ambientale, con 3.849 illeciti, pari al 12,5% del totale nazionale, seguita dalle altre regioni a tradizionale presenza mafiosa: nell’ordine Calabria, Sicilia e Puglia, dove si consuma circa il 45% dei reati ambientali denunciati dalle forze dell’ordine nel 2010. La situazione che si è determinata non può consentire alla Regione, che è responsabile in termini di pianificazione, di scaricare le responsabilità sul sistema degli enti locali. Davanti a tutto questo. È chiaro che il Governo non può far finta di non conoscere la drammatica situazione in cui versa la Calabria nel settore dei rifiuti; ed è importante e urgente sapere cosa fare per evitare un danno incalcolabile alla Calabria e a tutti i calabresi. Così come è importante capire, sapere,cosa intenda fare la Regione Calabria, che su questo tema sembra del tutto disinteressata, assente, incapace di darsi una linea ed ha sciupato perfino quello che di importante, anche se non del tutto sufficiente, era stato avviato nel corso degli ultimi anni della scorsa legislatura. Non vorremmo trovarci nel pieno dell’esplosione dell’emergenza rifiuti senza che la Regione non abbia mosso un dito. E la risposta non può più essere quella di scaricare rifiuti nelle piccole e insufficienti discariche comunali, vedi il caso di San Giovanni in Fiore che ha dovuto raccogliere i rifiuti di decine di comuni disperati. Una realtà quella silana, lontana da condizionamenti mafiosi e malavitosi, che si è vista per mesi costretta a fare della propria discarica , la discarica di tutti. Con risultati che tutti potete immaginare: discarica esaurita, e ben presto anche questa realtà andrà in emergenza. Ogni giorno, i mezzi della raccolta dei rifiuti, vagano da un angolo all’altro della Calabria, percorrendo centinaia di Km, inquinando, creando ingorghi, danni all’ambiente, con costi da capogiro per le esangue casse comunali.
Fino a quando questo può continuare?

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Mappatura inquinamento in Campania

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 febbraio 2011

“Apprendo con piacere e soddisfazione che finalmente si è avviato quel lavoro di rilevamento e monitoraggio ambientale sulla regione Campania, lavoro propedeutico e necessario per poi avviare le bonifiche” lo dichiara l’on. Americo Porfidia da sempre in prima linea a difesa dell’ambiente campano e forte sostenitore dell’opera di bonifica dei siti inquinati “La Campania – aggiunge Porfidia – come sappiamo è una delle regioni più colpite dalle ecomafie, vittima di una serie di offese ambientali indicibili e ancora poco esplorate in dimensioni ed effetti sul territorio e sulle persone. Già nel settembre 2009 rilevavo certe carenze presentando al Ministro competente un’interrogazione scritta nella quale richiamavo l’attenzione su alcuni punti oggi all’ordine del giorno, in particolare chiedevo sullo stato delle bonifiche e se il Governo non riteneva opportuno istituire una Commissione medica per lo studio e il monitoraggio del livello di vivibilità ambientale campana;  se il Governo non riteneva necessario stilare una mappatura dei siti da bonificare compresi corsi di fiumi, falde acquifere e litorali marini; se il Governo non intendeva assumere iniziative normative volte a rafforzare la tutela della salute per le popolazioni che risiedono vicino ai territori inquinati e parallelamente a rafforzare i controlli di qualità sulle produzioni agricole provenienti da quei terreni; e infine se il Governo non riteneva opportuno assumere iniziative specifiche di carattere culturale volte ad illustrare tra la popolazione e in particolar modo nelle scuole – con specifico riguardo alla situazione campana – i danni che l’inquinamento reca all’ambiente, agli uomini e agli animali. Prendere notizia oggi – conclude Porfidia – che varie autorità in accordo con i Ministeri dell’Interno, della Giustizia e dell’Ambiente hanno avviato un lavoro nel senso da noi auspicato ci fa guardare con più serenità e fiducia al futuro della nostra terra”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Rilancio del turismo australiano in Campania

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 febbraio 2011

Sidney Qualcuno vuol lavorare gratis per il rilancio dell’immagine della Campania in Australia? Proprio così sono le comunità degli italo australiani che si sono offerti di supportare gratuitamente la Regione Campania per le attività legate al Forum delle Culture e per il rilancio del turismo australiano in Campania.  L’opportunità per la Regione è nata nel corso dell’evento di Sidney di oggi di Città di Partenope (www.cittadipartenope.it) a cui ha partecipato l’Assessore all’Emigrazione della Regione Campania Severino Nappi. L’evento, a cui hanno partecipato le istituzioni locali ed i direttori dell’Istituto del Commercio Estero e dell’ Istituto Italiano di Cultura, è stata l’occasione per presentare le azioni di Città di Partenope, progetto che negli ultimi due anni e mezzo  che ha raccolto interesse in più di 132 paesi del mondo ed ha coinvolto più di quattro mila persone che fanno parte della comunità e che hanno aderito alla più grande campagna sul senso civico e rispetto delle regole che sia stata mai lanciata nel Mezzogiorno.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europa e crisi rifiuti in Campania

Posted by fidest press agency su sabato, 5 febbraio 2011

L’Italia deve rispettare la legislazione comunitaria sulla gestione dei rifiuti urbani senza ritardi, migliorare la trasparenza delle procedure per contrastare il coinvolgimento del crimine organizzato e ricostruire uno stato di fiducia con le popolazioni locali, secondo quanto afferma una risoluzione approvata giovedì.
Approvando con 374 voti a favore, 208 contrari e 38 astensioni la risoluzione presentata dai gruppi politici S&D, ALDE, Verdi/ALE e GUE, i deputati criticano la decisione di aprire discariche in aree protette e ribadiscono che i fondi regionali saranno liberati quando le autorità italiane presenteranno un piano per la gestione dei rifiuti conforme alle norme UE.
I fondi strutturali bloccati dalla Commissione saranno liberati “non appena il piano della gestione dei rifiuti sarà effettivamente conforme alle norme UE”. Attualmente, un piano di gestione dei rifiuti presentato dalle autorità italiane è sotto l’esame della Commissione che ne sta verificando la conformità al diritto comunitario, in particolare per la questione della gerarchia del trattamento e la sicurezza delle discariche.
Le misure straordinarie impiegate dal governo italiano per derogare alle regole sulle valutazioni d’impatto ambientale e sugli appalti pubblici per nominare commissari straordinari per prendere decisioni senza consultare o informare le autorità locali sono considerate “da gran parte della popolazione come parte del problema, per l’insita mancanza di trasparenza e di vigilanza istituzionale”. Ciò ha facilitato, sostengono i deputati, una maggiore presenza della criminalità organizzata. Tali misure d’emergenza sono state tuttavia cancellate dal governo italiano nel dicembre del 2009, restituendo cosi alle autorità locali i poteri di gestione dei rifiuti, ricordano i deputati.
La decisione di aprire discariche in aree protette all’interno del Parco nazionale del Vesuvio, come nel caso di Terzigno, è criticata dai deputati che si oppongono anche a un suo eventuale allargamento, sottolineando anche il sostegno alla decisione di non aprire una seconda discarica a Terzigno, nel sito di Cava Vitiello.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »