Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘campobasso’

Giù le mani dai “Misteri” di Campobasso

Posted by fidest press agency su martedì, 27 novembre 2018

Campobasso. Scrive Valerio Mancini: “Una processione religiosa o una passerella di bellezza? Un rito secolare o un agone politico? Una parata di figuranti o un defilé di amenità?
Anomala e molto discutibile questa edizione invernale dei Misteri campobassani. Una prima osservazione, la più ovvia: l’anniversario della nascita di Saverio Di Zinno, l’ideatore delle “macchine” che sfilano per le vie di Campobasso, non si poteva celebrare regolarmente a giugno come avviene da sempre, senza bis dicembrini estranei alla tradizione?
Seconda osservazione: questo rito che da oltre due secoli e mezzo accompagna il Corpus Domini del capoluogo molisano rientra nel sacro folklore italiano o qualcuno intende trasformarlo in una sorta di tappa per Miss Italia con candidature e selezioni per aspiranti “dunzelle”?
In effetti, si sta discutendo, specie sui social, più della scelta della “dunzella” rispetto all’essenza più autentica dell’antica festa. Ciò non è casuale. Come mai, infatti, soltanto qualche mese fa un assessore regionale ha investito una bella ragazza italoegiziana, Sarah Khalaf, del ruolo di “dunzella”, con tanto di dichiarazioni della stessa riportate da molti giornali, ed ora un altro assessore annuncia un’altra bella “dunzella” romana e italianissima? Non sarebbe forse più utile impegnare risorse e conferenze stampa per far conoscere gli straordinari Misteri su scala nazionale, anziché spendere energie per annunciare ai corregionali la miss (quasi)molisana di turno?”

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Aggiornamento sequenza sismica in provincia di Campobasso

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 agosto 2018

terremoto campobasso1Dopo il terremoto di magnitudo Ml 5.2 (Mw 5.1), localizzato ieri sera alle ore 20:19, numerose altre scosse sono state registrate dalla Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) in provincia di Campobasso. Alle ore 23:00 di ieri sera sono 27 i terremoti localizzati. Di questi, 8 gli eventi di magnitudo uguale/superiore a 2.5. Alle ore 22:22 è stato registrato l’evento più forte tra questi di magnitudo Ml 4.5 (Mw 4.4), localizzato 4 km a Sud Est di Montecilfone ad una profondità di 9 km.
L’INGV Terremoti sta continuando ad analizzare i dati per capire le caratteristiche delle faglie che si sono attivate in questi giorni. La zona è poco conosciuta dal punto di vista sismico per una limitata documentazione della sismicità storica. Si precisa, comunque, che la faglia che sta provocando i terremoti di queste ore si trova a10-15 km più a nord di quella che ha determinato i terremoti del 2002 di San Giuliano di Puglia, pur avendo caratteristiche simili (parliamo di faglie trascorrenti in entrambi i casi). (fonte: Ufficio Comunicazione e Stampa http://www.ingv.it e copyright foto)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Meteorologia e comunicazione

Posted by fidest press agency su domenica, 27 maggio 2018

Campobasso. l’Associazione MeteoinMolise e l’I.I.S S. Pertini hanno organizzano il convegno “Meteorologia e comunicazione: dai modelli matematici alla previsione”, che si è tenuto presso l’Auditorium di Campobasso, con autorevoli partecipazioni di nomi noti della meteorologia italiana, tra i quali il Presidente MeteoNetwork Marco Giazzi.Proprio Giazzi, in apertura di convegno, ha effettuato un excursus sull’evoluzione della comunicazione in meteorologia, dagli albori pre-internet, quando le informazioni erano limitate e comunque erogate da canali istituzionali con un linguaggio semplice e diretto, fino all’odierna sovrabbondanza di dati e previsioni, spesso non autorevoli e riportate in modo poco o per nulla scientifico, con modalità atte più alla ricerca di introiti commerciali che altro. Una pratica infausta, con persone e/o aziende che utilizzano illegalmente termini quale “allerta meteo” o “allarme meteo”, che dovrebbero essere invece riservati alle istituzioni a questo preposte.
Marco Giazzi, nel riportare il virtuoso esempio di MeteoNetwork, ha elencato gli sforzi fatti negli anni per creare protocolli di comunicazione, controllo dei processi e verifica delle attività, che ancora oggi rappresentano per MeteoNetwork un investimento culturale e scientifico, utile a favorire una sempre maggiore collaborazione con Enti, Istituzioni, Aziende, Associazioni. Fin dalla sua fondazione MeteoNetwork ha infatti siglato numerose collaborazioni con diverse realtà professionali e non della meteorologia italiana ed estera, come nel caso dell’appena siglato accordo di scambio dati con il National Observatory of Athens/Institute for Environmental Research.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’irriverente. Florence like Campobasso

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 dicembre 2016

campobasso comuneLa classifica della qualita’ della vita di Italia Oggi ha collocato Firenze e la sua provincia al 48mo posto, quasi ex-equo con Campobasso, dopo che l’anno scorso era stata collocata al 26mo posto. A livello Toscana, prima di lei ci sono Siena (5, 11 nel 2015), Grosseto (30/33), Arezzo (41/38), Pistoia (42/46), Pisa (45/41); solo Lucca (50 rispetto a 102 del 2015), Livorno (52/40) Prato (68/57) e Massa-Carrara (83/97) registrano performance peggiori.Vista l’alta vocazione e organizzazione turistica di Firenze, e’ bene guardare questa classifica in questa prospettiva. Per cui, se diciamo Florence like Campobasso non sforgiamo un “inglesismo d’accatto”, ma cerchiamo di capire come una tale posizione in caduta si possa collocare nel quadro italiano dell’offerta internazionale turistica. Eppure a Campobasso non stanno costruendo la tramvia, non hanno gli Uffizi e Palazzo Vecchio e la cupola del Brunelleschi e il David di Michelangelo. Campobasso e’ una citta’ che si difende bene, con le sue origini sannitiche o longobarde, un centro storico tra il Duecento e il Quattrocento. Tutt’altra cosa, comunque, dal Rinascimento fiorentino e toscano che in questi giorni celebra anche in pompa magna i propri fasti. Due citta’ diverse, insomma. Ma accomunate da una classifica di qualita’ della vita. Per cui, quando nei miei viaggi per il mondo, mi chiederanno da dove vengo, per far capire meglio la qualita’ dei miei luoghi, diro’ “I come from Italy, Florence, a city like Campobasso… do you know it?”.
A parte il like, la qualita’ gigliata e’ scesa da 26 a 48. La tramvia? Le piste ciclabili? Il No a Mc Donald’s in piazza Duomo e il si’ alle pizzerie e gelaterie con prodotti di plastica? Il traffico intorno alla stazione di Santa Maria Novella, e sui viali, etc etc? L’aeroporto da citta’ Lego? Lo stadio di calcio? Il buco miliardario della stazione Foster? I ladri di biciclette, quando queste ultime non si sfasciano per la pavimentazione a gruviera di molte strade nonostante i recenti mondiali di ciclismo? Le mense scolastiche dove si fanno cibi che non piacciono ai ragazzi, ma che sono a kmzero e “alternative”?
Eppure, nonostante a Firenze il caffe’ “seduto” lo paghi anche 4 euro, a Campobasso ti ringraziano se ti siedi e paghi 1 euro con la mancia, dovro’ adeguarmi: Florence like Campobasso. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Due nuove scuole in Molise realizzate senza alcuna conoscenza geologica”

Posted by fidest press agency su sabato, 2 luglio 2016

DSCN0377“A Campobasso oltre 3 milioni di euro sono stati impiegati per realizzare due nuove scuole dell’infanzia, dove saranno ospitati centinaia di alunni in tenera età in strutture realizzate in totale assenza di conoscenza”. Lo ha denunciato Domenico Angelone, Consigliere Nazionale dei Geologi , già Presidente dell’Ordine dei Geologi del Molise .
“Quelle strutture sono state realizzate senza alcuna conoscenza geologica – ha proseguito Angelone – che non riguarda esclusivamente la natura del terreno, ma le possibili evoluzioni di esso, connesso ai rischi derivanti dalle situazioni locali che rendono ogni sito diverso dall’altro: un esempio su tutte sono le manifestazioni legate alla formazione di cavità per erosione sotterranea, senza parlare delle solite amplificazioni sismiche locali dettate dalla presenza di coperture, l’esposizione ad altri rischi naturali, le proprietà tecniche dei terreni.
In perfetta coerenza con tutto l’operato fino ad oggi posto in essere, il superamento della barriera della morale avviene ope legis, in seguito cioè alla diffida che l’Ordine dei Geologi del Molise ha notificato all’Amministrazione Comunale, che pare abbia reso disponibilità di sanare questa carenza documentale. Una carenza documentale che ex post comporta non poche problematiche, in quanto, di fatto, costituisce una carenza di conoscenza sulla quale sono state effettuate valutazioni, calcoli numerici e programmazioni: il rigore matematico basato sull’approssimazione.
Gli studi che seguiranno a struttura ultimata, si spera, possano confermare in pieno le scelte operate, perché nei due casi alternativi, sia che sussistano condizioni peggiori di quelle ipotizzate che migliori, avremmo speso o dovremmo spendere soldi pubblici sottraendoli ad altre necessità.
La difficoltà nell’affermare principi basilari secondo i quali in una società civile ogni individuo concorre al bene collettivo secondo le proprie inclinazioni, attitudini e capacità, costituisce un problema culturale non consentito ad un Paese che si definisce moderno. La consapevolezza che ogni professionalità è indispensabile alla crescita intellettuale e materiale, in sinergia con quelle affini per ambiti disciplinari, deve essere accettata come condizione di partenza e non come una imposizione normativa.
La storia ha lasciato tanti insegnamenti”.Dal taglio ai Dipartimenti di Scienze della Terra alla mancanza della geologia nelle scelte programmatiche.“Che la geologia in Italia venga posta in secondo piano nelle scelte programmatiche, – ha concluso Angelone – nelle revisioni normative, nell’erogazione dei fondi per la ricerca è un fatto tanto innegabile quanto assurdo ed inspiegabile, che si colloca in un tessuto culturale di tolemaica memoria.
Ed allora quale meraviglia se si osserva il taglio dei Dipartimenti di Scienze della Terra nel Paese che è pari al Giappone per terremoti, pari alle Hawaii per vulcani, ad Yellowstone per supervulcani”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mattarella a Campobasso: presidio lavoratori

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 aprile 2016

campobasso comuneIn occasione della visita del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che il 22 aprile si recherà a Campobasso presso l’UNIMOL, l’USB Molise ha organizzato un presidio davanti alla sede universitaria, dalle ore 10.00 in via Scardocchia. Con questa iniziativa l’Unione Sindacale di Base intende sensibilizzare il Presidente sulle istanze della petizione VOGLIO LAVORO E STATO SOCIALE, promossa dall’USB nei luoghi di lavoro, nei territori ed on line. Al Presidente Mattarella, che parteciperà alla cerimonia di inaugurazione del Centro di Ricerca sulle Aree Interne e gli Appennini dell’Università degli Studi del Molise, l’USB intende così mettere in evidenza i temi prioritari per il Paese: la difesa del lavoro, del welfare, contro le privatizzazioni e per lo sviluppo dell’occupazione.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »